Numeri Giallorossi

Catanzaro-Picerno 1-0: le statistiche

13-0 i tiri in porta. Martinelli dodicesimo marcatore a segno in questo campionato

Catanzaro batte – meritatamente – il Picerno per 1-0 grazie ad un gol di Martinelli in pieno recupero. Il difensore è il dodicesimo marcatore delle aquile in questo campionato. Partita che poteva mettersi, per i giallorossi, in discesa già dopo due minuti ma Giannone ha fallito il secondo calcio di rigore di questo campionato dell’US dopo quello di Kanoute con la Ternana.

Il Catanzaro ci ha provato in svariate occasioni ma, per imprecisione dei giallorossi e per un Pane risultato migliore in campo, è riuscito a sbloccare il risultato solo nel finale. Pane, dopo il gol beffa subito nel 2016-2017 quando, con la maglia dell’Akragas, subì la rete della vittoria da Giovinco con conseguente espulsione per proteste veementi, è stato costretto a raccogliere la sfera dalla rete nel finale anche in questa circostanza.

LE STATISTICHE

Il Catanzaro ha dominato in lungo ed in largo sin dalle prime battute di gioco e poteva, come già scritto sopra, portarsi avanti immediatamente. Il dato è evidente: 20 tiri complessivi a 4 (tutti dalla distanza per gli ospiti). 6 tentativi totali da fuori area per le aquile, 14 dentro l’area di rigore. 13 tiri in porta a 0 per le aquile: 4 dalla distanza, 9 dentro l’area.

Il conto dei traversoni è stato di 18-5 per il Catanzaro. Aquile che hanno crossato 8 volte dalla destra, 10 dalla sinistra. Di questi se ne contano 3 bassi tutti dall’out mancino. Per i lucani 1 traversone dalla destra e 4 dalla sinistra.

6 corner contro 1 in favore dell’US. Il direttore di gara ha concesso più punizioni agli ospiti: 19-12. Un calcio piazzato pericoloso a testa. Fischnaller, per i giallorossi, nel primo tempo ha impegnato Pane con respinta di Statella che ha lambito il palo esterno. Nella ripresa Vrdoljak ha calciato alto.

Il solo Statella ammonito per i giallorossi che, diffidato, salterà la trasferta di Teramo contro i tre gialli per i calciatori lucani. Ospiti che però hanno subito un rosso, a Vanacore, nella circostanza che ha portato alla punizione da cui è scaturito il gol vittoria di Martinelli. Mai in fuorigioco il Catanzaro, due volte il Picerno.

Aquile che hanno battuto un calcio di rigore con Pane protagonista. Il portiere ha, infatti, neutralizzato,Giannone.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

8 Commenti

  • I grandi intenditori di questo forum sono contenti delle prestazioni contro il bari la paganese il rende il picerno etc… Sono buoni solo i tre punti per la salvezza. Mandate a casa grassadonia non ci capisce più niente non che prima ci capisse qualcosa. Mimmo Giampà per finire la stagione , un allenatore vero per programmare il prossimo campionato, perchè questa società avrà sempre al suo fianco i tifosi, anche se non comprendo il silenzio stampa i cancelli chiusi agli allenamenti, questo muro che in pratica sta alzando contro noi tifosi. Per raggiungere traguardi importanti ci deve essere la collaborazione di tutti i componenti: squadra tifosi allenatori ds che quest’anno per la verità è venuta a mancare. Azzerare tutti i quadri tecnici, rescindere con il 98% di questi pesudo giocatori e ripartire con altro entusiasmo. Mai più giannone in campo insieme a nicastro, i primi a lasciare questa società. Di gennaro devi dormire di meno durante le partite.

    • Se non si cambia il manico , consiglierei al nostro Presidente di proseguire con gli attuali calciatori . Almeno spende da Luglio in poi. Tanto , visto la mediocrità di questo girone tra i primi dieci sicuramente arriveremo . Non ha senso mettere qualche tassello ad un pseudo l’allenatore per finire undicesimi

  • Come dice mister Ancelotti Ops scusate Grassedonia , siamo a due punti in meno dell’anno scorso e mercoledì ci giochiamo l’accesso in semifinale di Coppa Italia. Tutto merito suo grazie agli allenamenti che fa fare in strada perché non abbiamo Le strutture per farli allenare come le grandi squadre . Se son Rose fioriranno

  • Ma questa specie di allenatore pensava di allenare a Madrid o dove ha allenato prima di arrivare qui, c’erano campi di calcio con l’erba d’oro o che non piovesse omancasse il vento, ridicolo . Magari le altre società avessero le strutture e lo stadio di CZ, campi spelacchiati tribune in tubi innocenti etc…. grassadonia Natale è vicino passalo tranquillamente con la tua famiglia e non pensare al Catanzaro, perchè fino ad ora non hai cavato un ragno dal buco. Vedi, anche la società indirettamente ti ha detto di stare zitto.

Lascia un commento