Le pagelle

Catanzaro-Potenza 1-0: le pagelle

catanzaro potenza pagelle
Avatar
Scritto da Paolo Carnuccio

Ciccone è il migliore in campo. Bene Riggio e Maita. Lavoro oscuro ma determinante di Statella. Sullo sfondo i meriti indiscutibili di mister Auteri

CATANZARO (3-4-3)

1) GOLUBOVIC: Respinge qualche tiro da fuori da parte degli attaccanti lucani e si fa trovare pronto in ogni occasione. In alcune circostanze non esibisce uno stile perfetto ma fa rimanere inviolata la porta del Catanzaro. VOTO 6

2) CICCONE: Primo tempo ad altissima intensità di gioco. Si procura occasioni da gol, trasforma il rigore e si produce in tantissimi ripiegamenti in fase di non possesso. Bravissimo. Poi lentamente cede alla distanza ma è uno dei migliori. VOTO 7

3) PAMBIANCHI: Preciso, lucido ed ordinato in ogni frangente. Dalle sue parti l’avversario soffre tantissimo. Gioca bene anche con i piedi e si disimpegna con ottimi risultati verso i compagni. VOTO 6.5

4) MAITA: Buon primo tempo fatto di geometrie e giuste soluzioni per lo sviluppo della manovra del Catanzaro. Corre anche per catturare palla e lo si vede aiutare i compagni sull’interdizione avversaria. Cala fisicamente alla distanza nella seconda parte di gioco ma la sua prestazione è più che sufficiente. VOTO 6.5

5) CELIENTO: Ingaggia duelli arcigni con gli attaccanti del Potenza. Spesso ne esce vincitore e si proietta con discreta personalità palla al piede nella metà campo avversaria. Solo una piccolo errore nel primo tempo che poteva costare caro ma per il resto gara sufficiente. VOTO 6

6) NICOLETTI: Bravo, impatta bene sul lato e lavora tantissimo per alzare il palleggio del Catanzaro. Si procura il rigore e nella parte rimanente della partita tiene bene la posizione con diligenza ed impegno disinnescando qualche sortita lucana. VOTO 6.5

8) IULIANO: Anche lui buon primo tempo a fianco di Maita. Corre di più del suo compagno di reparto e si lo vede anche affondare il contrasto con i diretti avversari. Non commette errori di palleggio ma la sua intensità cala troppo presto creando qualche difficoltà al centrocampo del Catanzaro. Viene sostituito giustamente ma crediamo possa fare di più. VOTO 6

10) GIANNONE: Va a sprazzi, troppo discontinua la sua azione specie nella proposizione del palleggio ma soprattutto nell’uno contro uno. Le qualità tecniche non si discutono ma ancora Giannone deve diventare più pericoloso. Buono lo spunto nel secondo tempo e qualche giocata interessante sul triangolo stretto con i compagni ma, lo si ripete, bisogna essere ancora più efficaci nell’area di rigore avversaria. VOTO 6

11) STATELLA: Tatticamente fondamentale per la doppia fase che gli è assegnata sul lato, gioca con rara intelligenza perché si fa trovare sempre nella posizione giusta del campo. La sua prestazione può apparire di modesto rilievo per l’apporto complessivo alle giocate offensive, ma invece, se guardata nella corretta dimensione degli equilibri di gioco, diventa molto interessante. Dalle sue parti il Potenza spinge tantissimo e lui si fa trovare pronto per ogni tipo di chiusura aiutando il compagno. Sbaglia qualche appoggio e nel secondo tempo spreca una buona occasione ma per il ruolo che svolge disputa una gara ampiamente sufficiente. VOTO 6.5

14) RIGGIO: Una delle sue migliori prestazioni, cresce di partita in partita. Lo si vede in palleggio, sul contrasto e finanche sulle marcature preventive. Correttissima, poi, è l’alzata della linea che viene fatta con i tempi e lo spazio giusto. VOTO 6.5

21) FISCHNALLER: Si muove tantissimo, crea scompiglio nella retroguardia avversaria e si procura tanti falli. Gli manca ancora lo spunto per essere pericoloso e magari anche il gol ma le sue prestazioni non vanno mai al di sotto della sufficienza. Deve migliorare ancora l’intesa con i suoi compagni e la tenuta fisica. VOTO 6

7) D’URSI: Entra con il fuoco dentro e scarica una sassata verso la porta avversaria, vivacissimo e molto utile. VOTO 6.5

17) KANOUTE: Anche lui entra bene in campo e cerca di far salire la squadra sfruttando i palloni a sua disposizione. VOTO 6

19) DE RISIO: SENZA VOTO

27) REPOSSI: SENZA VOTO

MISTER AUTERI: Mette in campo la formazione che in questo momento gli garantisce maggiore tenuta fisica. Il Catanzaro parte benissimo e tiene alle corde il coriaceo Potenza, poi lentamente la fatica si fa sentire ed in quei momenti cominciano ad affiorare le prime difficoltà con alcuni errori individuali che potevano rimettere in gioco l’avversario. Il limite del Catanzaro sta nei suoi pregi, il ritmo e l’intensità di gioco possono scemare se non hai nelle gambe i minuti necessari per poterlo fare durante tutta la gara. Avendo una struttura, un sistema ed un modello di gioco assolutamente integralista, la squadra ha bisogno di due correttivi: a) i cambi durante la partita per supportare i vari calciatori che hanno speso di più in termini di corsa, e così anche il logico turn-over partita dopo partita avendo a disposizione un organico di primo livello; b) l’aumento di personalità specie nella zona nevralgica del campo da parte dei centrocampisti quando la partita deve essere “gestita” verso il risultato ottimale non potendola (o non avendola potuta) “chiudere” prima. Il dover necessariamente giocare con la stessa intensità e lo stesso tempo di gioco, con la fatica del trascorrere dei minuti e la mancanza di adeguata condizione, alza la possibilità dell’errore individuale. La vittoria è meritata, il Catanzaro nel primo tempo e sul finale di gara poteva anche raddoppiare al cospetto di un avversario che ha giocato un’ottima partita. Il merito di aver una squadra già pronta almeno per competere con tutti è indiscutibilmente di mister Auteri. VOTO 7

POTENZA (3-4-1-2)

22) IOIME: VOTO 6.5
5) DETTORI: VOTO 6.5
6) STRAMBELLI: VOTO 6.5
7) COCCIA: VOTO 6.5
8) PICCINNI: VOTO 6
13) GIRON: VOTO 6.5
15) SALES: VOTO 6
21) GENCHI: VOTO 6.5
25) RAMOS: VOTO 6
26) DI SOMMA: VOTO 6
30) GUAITA: VOTO 6
10) PEPE: SENZA VOTO: SENZA VOTO
9) FRANCA: SENZA VOTO
3) PANICO: SENZA VOTO
MISTER RAGNO: VOTO 6.5
ARBITRO SIG. CARELLA di Bari: VOTO 6.5

A proposito dell’autore

Avatar

Paolo Carnuccio

21 Commenti

  • Il calcio è bello perché ognuno vede la partita a modo suo… Maita il solito lezioso.. auteri gli ha ribadito che se nn cambia il modo di giocare a gennaio si può trovare squadra…per il resto accettabile… In attesa di verifiche successive.

    • Se ci avessero surclassato golubobic avrebbe preso dieci, devono fare sentire i tacchetti agli avversari, così da fargli passare la voglia di fare i galletti

  • E’ vero che la squadra è stata completata ad agosto, ma anche gli ultimi arrivati non erano rimasti inattivi prima di arrivare a Catanzaro, per cui, anche se per il gioco di Auteri accorre essere in forma, è da luglio che si allenano. Domanda: quando saranno al cento per cento?? Magari dalla prossima partita?

  • Pant67 te le cerchi, surclassare di che ? Quante parate ha fatto Golubovic ? Te lo dico io, una ! Se poi uno sterile predominio territoriale, anche logico per una squadra che era sotto dopo 6 minuti è surclassare, pensala come vuoi.

  • Come ho già detto, a parte Auteri e qualche elemento discreto, non mi sembra poi che abbiamo fatto tutta questa grande campagna acquisti…tutti calciatori di seconda fascia retrocessi…vedi Ternana…non abbiamo un centravanti di ruolo, tutte mezze punte…

  • Sicuramente alla squadra manca qualche elemento di qualità, un centravanti di manovra, poi abbiamo tanti esterni, ma ci manca un centrocampista centrale avanzato che possa fare la differenza, un tipo alla Corapi, ma anche alla Strambelli, che abbia buona visione di gioco e anche il tiro dalla distanza, ma Domenica pur soffrendo abbiamo vinto e questo è importante, pertanto andiamo avanti e vediamo quanto effettivamente sarà il nostro valore.

    • Condivido pienamente. E’ da un pò di tempo che ci manca un centravanti VERO da doppia cifra e un regista o diciamo rifinitore con un’ottima visione di gioco per dettare l’ultimo passaggio che manda in gol gli attaccanti. Ma la tattica di Auteri potrebbe sopperire a ciò, speriamo che il futuro confermi le sue scelte e modo di giocare.

  • Il portiere ha preso 6 pur avendo preso zero gol, questo dimostra che il Potenza, pur essendo una buona squadra, ha fatto poco, quindi risultato e voti giusti.
    Il 6 non è 8, quando vinciamo 3-0 è giusto mettere gli 8 o più, abbiamo vinto 1-0 il voto massimo è stato 7.
    Va bene così.
    FORZA AQUILE!!!!

  • Vivendo a Roma posso seguire il Catanzaro sui giornali sportivi o sui socia.
    Quest ‘anno,da quel che ho intuito,abbiamo una squadra competitiva.
    Noi tifosi dovremo dare il nostro sostegno,specialmente chi può andare allo stadio.

    • Vito, se ti abboni a sportube, soffri di meno ti asciali di più dai il tuo piccolo contributo ti guardi le partite in diretta streaming sia in casa che fuori e con 35,90€ ti togli la paura, un caro saluto dal nord italia

Lascia un commento