Catanzaro News Interviste video

Catanzaro-Reggina 0-1: la conferenza stampa [VIDEO]

Le parole dei due tecnici e di capitan Corapi al termine del derby vinto dagli amaranto

Sconfitta amara del Catanzaro nel derby con la Reggina. Il palo di Carlini al 90’ fa rammaricare e non poco le aquile. Di seguito la voce dei protagonisti.

MISTER AUTERI

<<Nell’economia della gara siamo stati molto competitivi. La partita l’ha decisa una giocata di Doumbia. Non c’è stata una grossa differenza. Loro hanno vinto e noi abbiamo perso ma in realtà la gara è stata equilibrata. Ci è mancato quel qualcosa in più che loro hanno come maturità, consapevolezza. Mettono in campo quel pizzico di furbizia e ci può stare ma alle volte ma le regole vanno rispettare e ci dovrebbe essere qualcuno preposto. Toscano si può permettere di andare alla bandierina del calcio d’angolo e viene solo ammonito.

Noi veniamo da un percorso misto e la stagione è stata travagliata. La prestazione è stata alla pari e alle volte sono andati in difficoltà. Per me dobbiamo ripartire da quello che abbiamo fatto sul piano dell’atteggiamento. Giocando così difficilmente perderemo. Sono gare che si decidono su iniziative personale. Anche in condizioni ambientali difficili non ci siamo scomposti ed abbiamo creato occasioni per pareggiare. Non credo che usciamo sminuiti.

Oggi siamo tornati a fare quello che avevamo compiuto nelle prime tre partite. Credo che poche volte sono andati in difficoltà come oggi. Ci è mancata la giocata. A volte questo tipo di partite le grandi giocate determinano la partita. Non è un gol simile a quello dell’andata perché qui Doumbia ha fatto una sterzata in pochissimo spazio. Per quanto riguarda la manovra noi abbiamo giocato.

Kanoute ha fatto una buona gara per 60 minuti. Purtroppo ci stanno capitando delle cose che si concentrano su un reparto. come Tulli che ha una botta, lo stesso Kanoute l’infrazione al dito>>.

CORAPI

<<Secondo me abbiamo giocato meglio nel secondo tempo a sfavore di tempo come con la Viterbese. Hanno sfruttato il gol sull’unico tiro in porta, giocando anche con ostruzionismo. Ce la siamo giocata alla grande e dobbiamo ripartire da oggi. Peccato per il palo.

Non dobbiamo incappare in gare come quattro giorni fa ma disputare match come oggi specie dal punto di vista agonistico. Penso che ce la possiamo giocare con tutti.

Oltre ad inseguire dobbiamo guardarci dietro perché le altre hanno accorciato la classifica. Non dobbiamo perdere la posizione e ricompattarci già da domenica.

La Reggina è forte ma non penso siamo mancati. È stata una gara equilibrata ed è normale ci siano poche occasioni. Loro hanno sfruttato l’occasione noi no>>.

MISTER TOSCANO

<<Credo sia stata una bella partita fra due squadri forte. Non ci sono state tante occasioni come all’andata dove c’è stata più qualità. Abbiamo sfruttato i 20 minuti nei quali abbiamo messo più pressione. Siamo stati fortunati con il palo preso a non subire il pareggio. Non credo che abbiamo rubato niente.

Il derby è sempre una bella partita. Abbiamo guadagnato punti sulle altre. Noi non siamo la difesa meno battuta ma è l’intera squadra meno battuta. Siamo anche il miglior attacco. Le assenze hanno fatto scendere la prestazione ma abbiamo ottenuto vittorie importanti.

Ho scelto Rivas perché volevo dare pressione ai centrocampisti del Catanzaro. Sounas si è adattato e ha messo intensità e corsa. Vincere qui a Catanzaro non è facile. Io per educazione sono andato a stringere la mano ad Auteri. È un problema suo. Abbiamo questa partita con il Monopoli ora. Dobbiamo stare sul pezzo e non mollare>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

1 Commento

  • È ora di smetterla Auteri di nascondere i problemi che ha la squadra e il tuo vecchio modo di fare calcio sei alla frutta smettila con la critica sterile e fondata sulla pochezza.La nuova è “stuiti u mussu e mettiti u cori in paci non parrari che è meghiu”grazie che ti hanno ripreso ci siamo presi 6 punti x la serie B grazie a te sei tu il problema dei mancati risultati del Catanzaro. Ciao a non rivederci

Lascia un commento