Catanzaro News LIVE

Catanzaro-Reggina 0-1 (finale): la diretta scritta [LIVE]

Catanzaro Reggina diretta
Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Dalle 20.45 tutti gli aggiornamenti live dal “Nicola Ceravolo” per il derby di Calabria

CATANZARO-REGGINA: SECONDO TEMPO

49′ – Finisce qui. Vittoria pesantissa della Reggina che ipoteca la promozione in B alla luce del pari che sta maturando fra Ternana e Bari.

45′ – Incredibile Carlini che colpisce il palo a porta vuota su un cross dalla destra. Sfortunato il Catanzaro che avrebbe meritato il pari.

43′ – Ultima sostituzione per la Reggina. Fuori De Rose dentro De Francesco.

38′ – Forcing del Catanzaro in questi minuti finali. Giallorossi riversati nella metà campo amaranto nel disperato tentativo di mettere in equilibrio il risultato.

31′ – Giallo per Garufo che ha ritardato la ripresa del gioco da rimessa laterale. Di fatto si è smesso di giocare con la Reggina brava ad addormentare i ritmi della gara.

28′ – Cambio Reggina. Fuori Reginaldo, dentro Sarao.

25′ – Un altro cambio per il Catanzaro. Entra Iuliano al posto di Contessa. Catanzaro in campo con il 4-3-3

22′ – Bianchimano resta a terra dopo uno scontro di gioco. Auteri lo sostituisce con Di Piazza al quale è affidato il peso dell’attacco.

19 ‘ -Il Catanzaro prova a reagire subito. Punizione battuta in area, Celiente e Riggio provano ad intervenire in scivolata ma entrambi falliscono l’appuntamento con il pallone.

17’ – GOL REGGINA. Doumbia fa fuori un difensore e con l’esterno destro la mette sul secondo palo per Rivas che non deve fare altro che metterla in porta.

15′ – Primo cambio per il Catanzaro. Fuori un Kanoute impalpabile, dentro Carlini che si piazza a sinistra nel tridente d’attacco.

13′ – Regna l’equilibrio in campo fra Catanzaro e Reggina. Prova a romperlo Reginaldo con una fiammata, un destro ad incorciare sul quale Bleve si mette i pugni e Martinelli rinvia senza tanti fronzoli.

9′- Toscano opera una doppia sostituzione. Dentro Nielsen e Doumbia per Sounas e Denis.

5′ – Buono l’avvio di ripresa del Catanzaro che spinge forte sull’acceleratore. Su un lampo di Kanoute Blondett ci mette il piede e butta giù l’attaccante giallorosso. Ammonizione per il difensore amaranto.

2′ – Pronto via con il Catanzaro che ci prova con Bianchimano bravo a provare subito il destro dalla distanza, di poco alto sulla travera.

1′ – Si torna in campo con la Reggina che sostituisce Rubin con Liotti.

CATANZARO-REGGINA: SINTESI PRIMO TEMPO

Buon primo tempo delle Aquile contro la capolista Reggina. Mister Auteri ha dovuto fronteggiare alcune importanti defezioni, Tulli e Atanasov su tutti, optando per il tridente composto da Giannone, Bianchimano ed il rientrante Kanoute, mentre in difesa Riggio sostituisce l’infortunato Atanasov. La partita e’ sta giocata su un buon ritmo da entrambe le squadre, con la Reggina piu’ manovriera ed il Catanzaro piu’ alla ricerca di scambi veloci di prima. I portieri sono rimasti entrambi inattivi ed il rislutato e’ pertanto giusto, anche se qualcosa di piu’ avrebbe meritato il Catanzaro per la mole di gioco ed i maggiori tentativi di battuta a rete. Parecchie le occasioni create dai GialloRossi finora sfumate per un nulla, un tocco sbagliato, o un fortunoso recupero di un difensore. Da segnalare una non troppo convincente condotta di gara permissiva da parte dell’arbitro.

Red

CATANZARO-REGGINA: PRIMO TEMPO

46′ – Si chiude il primo tempo dopo un minuto di recupero con l’occasione di Kanoute lanciato da Martinelli. L’attaccante giallorosso ci pensa troppo prima di concludere verso la porta e si fa rimontare da un difensore amaranto che allontana il pericolo.

43′ – Entrata assassina di Rivas su Celiento. Il numero 11 degli amaranto si becca solo il giallo ma l’intervento forse avrebbe meritato una punizione più severa. Poco prima Kanoute era riuscito ad impegnare Guarna con un destro sporco da posizione defilata sulla sinistra.

41′ – Martinelli prova ad arpionare con un’acrobazia un corner battuto in area da Corapi. Pallone alto sulla traversa. Catanzaro che prova a far salire i giri della manovra sul finire della prima frazione di gioco.

39′ – Nervosismo in campo con Giannone che si becca il giallo per una reazione scomposta nei confronti di un avversario.

36′ – Conclusione potente ma fuori misura di Giannone che ci prova con un destro dai 25 metri, alto sulla traversa.

33′ – Lancio in profondità per Kanoute che supera il diretto marcatore e prova la conclusione di prima intenzione, ampiamente fuori.

29′ – Giallo per De Risio. Era diffidato, salterà la prossima partita.

25′ – Gara molto fisica giocata su equilibri che nessuna delle due formazioni finora è riuscita a rompere. Catanzaro più mobile specialmente nei tre d’attacco. Reggina quadrata che non lascia libero nemmeno uno spazio.

20′ – Grande fisicità per i difesori della Reggina che finora hanno sistematicamente vinto i contrasti con Giannoni e Kanoute incapaci di infilare in velocità.

18′ – Entrata durissima di De Rose su Corapi. La gamba tesa del capitano amaranto gli costa il primo giallo dell’incontro.

14′ – Prima occasione per le Aquile. Kanoute imbecca in area Bianchimano che prova il sinistro ad incrociare deviato in angolo da un difensore amaranto.

10′ – Il Catazaro prova a prendere in mano le redini dell’incontro attraverso giocate semplici, senza mai rischiare. La Reggina aspetta gli uomini di Auteri e prova ad inibire le fonti di gioco con marcature ad uomo, una suttue quella di Corapi francbolaato da Sounas.

5′ – Si gioca quasi esclusivamente sulla fascia di destra con il Catanzaro che prova sistematicamente a lanciare lungo con Riggio e Martinelli in favore di Bianchimano chiamato a fare a sportellate con i difensori amaranto.

1′ – Gara appena iniziata. Catanzaro in maglia rossa attacca sotto la Mammì. Reggina in maglia bianca dà avvio all’incontro battendo il calcio d’inizio. Il vento che spira a forti folate sarà protagonista dell’incontro, nel frattempo la scena se la prende la Ovest con una coreografia che accoglie le squadre all’ingresso in campo.

 

CATANZARO-REGGINA: LA DIRETTA PRE PARTITA

CATANZARO-REGGINA: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Catanzaro (3-4-3): Bleve; Riggio, Martinelli, De Risio; Celiento, Casoli, Corapi, Contessa; Kanoute, Bianchimano, Giannone. A disposizione: Mittica, Nicoletti, Urso, Di Piazza, Statella, Novello, Carlini, Iuliano, Pinna, Quaranta, Bayeye. Allenatore: Auteri.

Reggina (3-4-1-2): Guarna; Blondett, Bertoncini, Rossi; Garufo, Sounas, De Rose, Rubin; Rivas; Reginaldo, Denis. A disposizione: Farroni, Gasparetto, Liotti, Marchi, Rolando, De Francesco, Nielsen, Paolucci, Bellomo, Doumbia, Sarao. Allenatore: Toscano.

 

Il Catanzaro per riscattare la dura sconfitta contro il Francavilla. La Reggina per mettere una seria ipoteca sulla promozione. Alle 20.45 andrà in scena il derby di Calabria numero 58, match clou di giornata insieme a Ternana-Bari che si giocherà in contemporanea.

Nella passata stagione, sempre di mercoledì, la decise il colpo di testa di Infantino nel finale che fece esplodere il pubblico di fede giallorossa. Gli oltre 7000 di stasera sperano di vivere le stesse emozioni.

Per chi non riuscirà ad essere presente, UsCatanzaro.net vi terrà compagnia con la diretta testuale all’interno di questo pezzo e tutti i consueti aggiorni del pre e post partita disponibili sul sito e sulla pagina facebook.

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

9 Commenti

  • Meglio riporre le armi e pensare al prossimo campionato, di questo passo anche fare i play-off sarebbero sicuramente una pena, squadra senza carattere e senza nerbo.
    Oramai perdere i derby è diventata una cattiva abitudine, sono stanco di essere sempre deluso da questa squadra. MAI NA CAZZA E GIOIA.

  • Non siamo una squadra, loro si, ci hanno fatto giocare , ci hanno tenuto lontano dalla loro area e al momento opportuno ci hanno infilati, corapi oggi un pochino meglio rispetto a francavilla, ma pesa l’errore della perdita del pallone da dove è scaturito il vantaggio reggino. Per quest’anno nonostante i sacrifici che la società ha sostenuto mettiamoci l’animo in pace, un nuovo allenatore ( magari Piero Braglia) e programmiamo seriamente il prossimo torneo. Difesa come al solito per niente attenta

  • Carlini non ha sbagliato, gli hanno deviato la palla per un niente. Semmai è stato bravo come tanti, Bleve, Riggio, De Risio, Casoli, Contessa e anche Bianchimano finché ce l’ha fatta. Peccato per l’assenza di Tulli. Ma sostanzialmente ci siamo infranti su grande difesa protetta da uno scandaloso arbitraggio che ha fatto vedere tutta la sua malafede nel concedere 4 minuti in cui non si è giocato . Mercenaro ha bisogno di acquistare una “i ” per potersi esprimere con la firma, nomen omen. Grandi perplessità mi hanno lasciato la decisione di tenere per tutta la partita Giannone , ha solo 45 minuti nelle gambe ed ha fatto solo sovrapposizione con Corapi che non gli ha lasciato battere neppure una punizione. In quei casi giochiamo con un uomo in meno. Altra perplessità mi è venuta dalla sorpresa di vedere Kanouté schierato a sinistra, e poi sostituito quando mi sembrava che ancora ce la facesse, come del resto Contessa che ha giocato la miglior partita. Peccato era l’unica soddisfazione che ci si poteva prendere in questo campionato ed abbiamo perso 2 volte dimostrando di stravalere la Reggina. Semmai mi pare siamo messi male a ricambi… Alcuni panchinari è come se non ci fossero. Recupererei Quaranta, visto l’ennesima indecorosa prestazione di Martinelli, tanto talentuoso quanto distratto

  • Come anticipato pre gara…unico obiettivo è il 7 Giugno…e VINCERE.
    Personalmente del derby o di arrivare secondo o terzo ormai, poco conta…serie B, non la vittoria con la Reggina,
    Una cosa che mi chiedo da ormai un anno e mezzo e che non riesco proprio più a sorvolare: “Bianchimano lo vedo solo io che dal primo giorno in cui è arrivato, farebbe fatica a giocare anche in una buona squadra di serie D oppure a Catanzaro sono tutti ciechi?” Anche stasera difesa avversaria felice della sua presenza (è meno pericoloso di una lumaca che dorme) e ottima palla persa e regalata a centrocampo alla Reggina sulla quale azione, poi sono andati in vantaggio, grazie. Pensiero prettamente personale dopo aver cercato più volte di darmi una risposta? In molti casi credo che il procuratore conti più del giocatore. Buona serata a tutti e speriamo che i play off li giochino i giocatori più forti. Buona serata a tutti.

Lascia un commento