Catanzaro News La Striscia

Il Catanzaro supera il Palermo e si regala i quarti di finale

Catanzaro-Palermo Coppa 1-0
Redazione
Scritto da Redazione

Davvero pochi intimi ad assistere alla sfida fra Catanzaro e Palermo che si giocano il passaggio ai quarti di finale della Coppa Italia di Serie C.

Infatti, sono circa 650 gli spettatori presenti con una cinquantina provenienti dal capoluogo siciliano.

Il Ceravolo per la compagine palermitana può considerarsi un vero tabù. I rosanero, infatti, non vincono a Catanzaro da quasi sessant’anni. L’ultima vittoria rosanero risale a un torneo di B datato 1965/66 quando per due reti a uno superarono i giallorossi. La doppietta di Fogar rese vano il momentaneo pareggio di Pippo Marchioro.

I due tecnici Calabro e Filippi schierano entrambi due formazioni con molte seconde linee. In ogni caso i due schieramenti non sono affatto da buttare, giacché le due compagini hanno rose lunghe e con alternative di buon livello.

I moduli sono il 3-4-1-2 per il Catanzaro e il 3-4-2-1 per i rosanero. Si parte al piccolo trotto e con ritmi bassi che caratterizzeranno gran parte della partita. Rispetto al Palermo il Catanzaro pur senza strafare appare più concreto. Cerca spesso l’azione in velocità e le verticalizzazioni. In particolare sull’asse di destra dove agisce un Bearzotti che sembra più in palla rispetto alle ultime uscite. Più compassata appare la linea di centrocampo dove agiscono Cinelli e Risolo con la fascia da capitano. Bene l’inedita difesa guidata dal giovanissimo Monterisi centrale con De Santis e Gatti ai lati. Cinelli gioca per tutti i novanta minuti senza particolari acuti ma cresce di tono soprattutto nella ripresa. E’ chiaro che l’esperto centrocampista deve ritrovare una condizione migliore affinché possa dare un suo fattivo contributo alla causa giallorossa.

Il primo tempo le occasioni migliori da annotare sono una rete annullata per un dubbio fuorigioco a Curiale, un tiro cross di Risolo che Masolo devia in angolo e una conclusione di Vasquez per quanto riguarda il Catanzaro. Il Palermo invece si presenta davanti a Nocchi solo a dieci minuti dal termine della prima frazione di gioco. Soleri, ben servito da un passaggio filtrante di Odjer calcia verso la porta ma trova l’estremo difensore giallorosso pronto a uscire e ribattere di piede.

Martinelli (che salterà per squalifica la prossima sfida di campionato con il Messina) e Bayeye sono gettati subito nella mischia a inizio ripresa, in luogo di De Santis e Tentardini. Bearzotti si trasferisce così sulla fascia sinistra.

Il Catanzaro alza il baricentro e sembra sempre più convinto. Una grande conclusione da fuori del giovane Ortisi viene deviata in angolo da Massolo che in volo respinge in angolo. E’ il preludio alla rete giallorossa che arriverà al 67esimo minuto. L’azione è davvero bella e la rete spettacolare. Il goal è siglato dell’ex primavera rosanero Curiale. Tutto nasce da una palla conquistata a centrocampo da Cinelli che serve immediatamente Bayeye. Il francese senza esitare verticalizza immediatamente per il centravanti del Catanzaro che in uno spazio strettissimo, difende palla e sorprende il suo marcatore Peretti sferrando un destro a incrociare in diagonale che s’insacca sotto il sette.

Con il risultato sbloccato sia Calabro sia Filippi si giocano le carte inserendo qualche titolare in più. Per il Catanzaro entrano Fazio (applauditissimo dai pochi presenti) Bombagi e nei minuti finali Welbeck. Il Palermo prova con Dall’Oglio, Silipo e Brunori. Accade però davvero poco. I siciliani non non riescono a impensierire la difesa giallorossa e il Catanzaro difende senza particolari assilli.

Il match si chiude senza altre azioni di nota e con il Catanzaro che passa ai quarti di finale. Adesso tramite sorteggio i giallorossi conosceranno l’avversario fra le otto rimaste per una sfida ancora a partita secca che si giocherà sul campo che decreterà l’urna. Sarà anche definito il tabellone per le sfide di semifinale e finale.

Il Catanzaro, pur essendo una gara di coppa, interrompe la serie negativa delle due sconfitte subite con Monopoli e Bari in campionato. Adesso avrà il tempo di preparare la sfida al Messina di Capuano in programma domenica alle 17,30 sempre al Ceravolo.

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

1 Commento

  • Era importante vincere per ridare un po’ di morale ai ragazzi . Ora avanti tutta verso l’incontro di domenica con il Messina che non avra’ scampo .

Scrivi un commento