Brevi

Il Collegio di Garanzia prende tempo. Rinviati i calendari di Lega Pro

giustizia sportiva
Redazione
Scritto da Redazione

Ennesimo rinvio in merito alla decisione sui ripescaggi in B. Slittano alla prossima settimana i calendari di Lega Pro. Calcio italiano ancora nel caos

Continua la farsa del calcio italiano incastrato nel buco nero dell’incertezza circa la composizione del campionato di Serie B. A 19 o 22 squadre, se non addirittura a 24? Ad oggi non si può escludere alcuna ipotesi. Di certo c’è solo la decisione del Collegio di Garanzia del Coni il quale ancora una volta ha scelto di rinviare alla prossima settimana la propria scelta. «A lunedì sera, massimo martedì. Decidere in poche ore non sarebbe stato serio». Queste le parole dell’ex ministro Franco Frattini, oggi presidente dell’organismo del Coni.

Nel frattempo la B ha consumato le prime due giornate col nuovo format a 19 lasciando nella terra di mezzo anche il campionato di Lega Pro, trascinato inevitabilmente nel vortice dell’incertezza e costretto a rinviare ulteriormente i calendari che slittano ad una data da definire nel corso della prossima settimana. Di sicuro, salterà anche l’inizio del campionato fissato per il 15 settembre.

Sullo sfondo la posizione delle sei squadre interessate al ripescaggio (Ternana, Pro Vercelli, Siena, Novara, Catania, Virtus Entella) che faranno di tutto per tutelare le proprie posizioni in giudizio. Insomma, un bel guazzabuglio destinato a compromettere ancora di più la credibilità di un calcio incapace di trovare soluzioni giuste ed efficaci.

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

15 Commenti

  • Già che ci siete prendetevi un paio di mesi tanto nessuno ha necessità di cominciare, nessuno ha fretta e il calcio che dovreste governare lo ritenete una buffonata. …e la colpa ce l’hanno anche i presidenti di serieri Buona che sono partiti inon 19 per dividersi una torta più grande che se fossero stati in 22, con la complicità di Fabbricini ….È ora di farsi sentire tutti a partire dai presidenti di C!!!!

  • Ma se per questi incompetenti non si riesce a partire neanche settimana prossima con il campionato non si potrebbe almeno portare avanti la coppa italia di serie C, sono comunque partite ufficiali che si giocherebbero infrasettimanali durante l’anno intasando un calendario che, probabilmente, sarà già pieno di turni durante la settimana per recuperare le 4 giornate già perse, a cui si aggiungono i turni infrasettimanali già previsti, non meno di altri 3-4, per un totale di 7-8 turni infrasettimanali solo per il campionato. A questi dobbiamo aggiungere i turni di Coppa Italia di C che di base si giocano il mercoledì e per chi arriva in finale sono almeno altri 7-8 turni. Quindi, in definitiva, tra campionato e coppa Italia (per chi arriva in fondo) c’è la possibilità che debba giocare finanche 14-16 turni infrasettimanali !!!

  • Mai visto uno schifo del genere. Il PRESSAPOCHISMO di questi ignoranti, scemi, deficienti, e chi più ne ha più ne metta , è davvero VOMITEVOLE. Poi qualche GRANDE IPOCRITA si chiede pure come mai in Italia sta avvenendo quello che sta avvenendo. Perchè la gente è stufa di questi pagliacci che non sanno gestire nulla, perchè hanno il NULLA nel loro cervello. Ed io vorrei sapere chi li ha messi in questi posti di responsabilità, La politica democratica sicuramente. Spero che un uragano li spazzi tutti via e subentrino gente capace che abbia soprattutto voglia di LAVORARE e non di fottersi lauti stipendi senza far nulla, anzi creando danni, alla faccia di quei poveri padri di famiglia disoccupati o sottoccupati, sfruttati in nero, che non riescono neanche da dare da mangiare ai loro figli.
    Forza GIALLOROSSI sempre.

  • Vista la ridicolità in cui siamo caduti, mi sorgono delle domande
    1- gravina con chi stà, sta facendo il gioco delle tre carte per avere più consensi ed essere eletto non so dove.
    2- si sapeva da luglio che si doveva riunire il consiglio di garanzia e che sicuramente non avrebbe preso nessuna decisione come purtroppo è successo, perchè non si è riunito prima? tutti lamentano torti anche quelle squadre che hanno preso vagonate di punti di penalizzazioni e che ora pretendono di salire di categoria, le regole ci sono ma i più forti o i più delinquenti riescono sempre a far cambiare le carte in tavola. In Italia purtroppo funziona così, lo stato protegge i delinquenti la chiesa i miscredenti, chi cerca di fare il proprio dovere e cercare di mettere delle regole o farle rispettare viene messo al patibolo, comunque a rimetterci sono sempre gli onesti.
    3- se fate un’attenta analisi sono sempre queste, le squadre che hanno creato problemi, ma puntualmente ogni anno non si sa perchè sono ai nastri di partenza.
    4- stiamo facendo ridere il mondo: usciti dal mondiale e altra bella figura quella di ieri sera, far giocare a tutti i costi un balotelli infortunato, ma che non andrebbe nemmeno convocato per gli atteggiamenti passati.
    5- si deve partire, far iniziare il campionato con le squadre iscritte che sono in regola, perchè ho il presentimento che devono trovare l’escamotage per includere il bari e l’avellino e fare un girone di 26 squadre di b per accontentare tutti…….Evviva l’Italia.

  • Ieri sera si è vista la punta di questo iceberg alla deriva: la fu nazionale di calcio, continuate così che c’è la fate a farci giocare con le far oer per un posto al sole. Bravissimi👋👋👋

  • guardiamo il lato positivo ,,,sara’un campionato senza soste da vivere tutto di un fiato ,,,,Avanti aquile
    Stadio da rifare ,,,a ferrara in un anno e spendendo piu o meno i soldi destinati ai distinti hanno creato un gioiellino,,,,se dovessimo andare in b dovremmo immigrare perche a quel punto tra un anno curve e tribuna saranno inagibili,,,,darei il premio al progettista della palazzina come opera piu schifosa mai vista in un impianto sportivo ,,,,

  • ….. E a pensare che c’è gente che vorrebbe riportare i vecchi marpioni del calcio a riposo comandare di nuovo… Tipo Abete!! Siamo l’unico paese dove in ambito calcistico può fare il presidente del comitato regionale anche più di 10 anni .. nn c’è ricambio… Nn c’è rinnovamento… I risultati: nazionale livello ridicolo, campionati cn squadre cn fideiussioni nn controllate e false, ricordi, controricorsi. Ma nn cambia niente….. All’italiana…

Lascia un commento