L’atmosfera della città

Nunez si veste da inviato speciale e cerca di scorgere sentimenti e sensazioni rigorosamente in giallorosso

Nuova pagina 1

Sto lavorando fuori
ufficio.La mattina nelle vie e nei 
mezzi pubblici si sente una nuova,antica
sensazione,impercettibile ma presente. Non l’avvertivo dai tempi della serie
A. L’ho avvertita nelle due trasferte,la gioia,la
folla il ritrovato entusiasmo di tutti i fratelli giallorossi
sparsi per l’Italia.

L’avverto adesso
nella mia,nostra amata città. Una sensazione di
qualcosa che era passato ma che sta tornando, il
ritorno di una passione mai sopita,celata  per
signorile pudore forse, ma altrettanto avverto la ragione di una consapevolezza,
di una nuova coscienza ,più razionale,un’attesa intelligente senza facili
entusiasmi senza affrettati e prematuri “fuochi d’artificio”.

Qualcosa che si cela
dietro gli sguardi ,qualcosa che sembra dire
“tra qualche giorno voglio impazzire di gioia”,voglio che questo
vulcano erutti passione e felicità.

Nella pausa pranzo mi
sono recato,dopo tanti anni,in una antica
hostaria,per riassaporare quegli odori di un tempo e per degustare il famoso
piatto catanzarese ,il morzello.La vecchia bettola
aveva lasciato posto ad un locale arredato con gusto,ma
conservava la vecchia tradizione,ero solo e mi aspettavo la solita domanda che
da secoli non è mai cambiata??

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Lascia un commento