Le decisioni del Giudice Sportivo

SOCIETA’

AMMENDA

€ 2.500,00 CATANZARO S.P.A. perchè propri sostenitori lanciavano sul terreno di gioco una piccola moneta che colpiva un calciatore della squadra avversaria, provocandogli una piccola ferita alla fronte; dopo le cure lo stesso riprendeva regolarmente la gara.

€ 2.000,00 MONOPOLI S.R.L. perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano ed accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni e due petardi la cui esplosione provocava forte fragore; gli stessi prima della gara lanciavano sul terreno di gioco, all’indirizzo dei calciatori della squadra avversaria, che effettuavano il riscaldamento, due pietre ed un fumogeno, senza conseguenze; i medesimi danneggiavano le strutture dell’impianto sportivo nel settore loro riservato (obbligo risarcimento danni, se richiesti).

€ 1.500,00 BARLETTA CALCIO S.R.L. per aver provocato ritardo sull’ora d’inizio della gara; perché propri sostenitori esponevano, durante il secondo tempo di gara, tre striscioni contenenti frasi provocatorie e minacciose verso i sostenitori della squadra avversaria.

€ 300,00 COSENZA CALCIO 1914 SRL perchè propri sostenitori in campo avverso introducevano ed accendevano nel proprio settore tre fumogeni durante la gara.

ALLENATORI

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

 ZECCHINI LUCIANO (ISOLA LIRI S.R.L.)
per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

TOSCANO DOMENICO (COSENZA CALCIO 1914 SRL)
per atteggiamento irriguardoso verso l’arbitro durante la gara (espulso).


AMMONIZIONE CON DIFFIDA

CASTELLUCCI EZIO (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL)
per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).


AMMONIZIONE

GERETTO GABRIELE (MONOPOLI S.R.L.)
per condotta non regolamentare in campo durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE

DI DONATO GIACOMO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)
perchè a gioco fermo colpiva volontariamente con un calcio alla coscia un calciatore avversario che si trovava a terra.


SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

DALENO SAVINO (BARLETTA CALCIO S.R.L.)
per comportamento offensivo verso l’arbitro.
GALANTUCCI ALESSIO (COSENZA CALCIO 1914 SRL)
per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.


CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’IN AMMONIZIONE (VIII INFR)

REBECCHI MARIO (ANDRIA BAT S.R.L.)
GUZZO MANUELE (CASSINO S.R.L.)


SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR)

MASTROLILLI MATTIA (ANDRIA BAT S.R.L.)
GALUPPI LUCA (GELA CALCIO S.P.A.)
PANARELLO ANTONINO (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL)


AMMONIZIONE CON DIFFIDA (XII INFR)

DALENO SAVINO (BARLETTA CALCIO S.R.L.)


AMMONIZIONE CON DIFFIDA (VII INFR)

MOLLO NUNZIO (ISOLA LIRI S.R.L.)
CARBONARO PAOLO (MONOPOLI S.R.L.)
FIOROTTO LUCAS EXEQUIEL (VAL DI SANGRO S.R.L.)


AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR)

FRANZESE ROBERTO (AVERSA NORMANNA S.R.L.)
DI MEGLIO GIOVAN GIUSEPPE (CATANZARO S.P.A.)
MOSCHELLA IVAN (COSENZA CALCIO 1914 SRL)
BLANCHARD LEONARDO (PESCINA VALLEGIOVENCO SRL)
DELUCA FABIO (SCAFATESE CALCIO S.R.L.)
ROGATO LUCA (VAL DI SANGRO S.R.L.)
MARINELLI GIANLUCA (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)

Le decisioni del Giudice Sportivo

Una giornata di squalifica per La Porta (Igea Virtus)


Estratto dal comunicato ufficiale di Lega N.28/DIV del 23 Settembre 2008

DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Il Giudice Sportivo Not. Pasquale Marino, assistito dal Rappresentante dell’A.I.A. Cav. Giulio Ciacci, nella seduta del 22 Settembre 2008 ha adottato le deliberazioni che di seguito integralmente si riportano:

2^ D I V I S I O N E

GARE DEL 20 E 21 SETTEMBRE 2008 PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI
In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

SOCIETA’

AMMENDA

– € 5.000,00 IGEA VIRTUS BARCELLONA SRL per indebita presenza nel recinto di gioco e negli spogliatoi di diverse persone non autorizzate, alcune delle quali durante la gara ed al termine della stessa rivolgevano ripetute frasi offensive e minacciose verso la terna arbitrale; altra persona non identificata protrattasi sul terreno di gioco, al termine della gara, si avvicinava con fare minaccioso ad un assistente arbitrale, una volta fermato dalle forze dell’ordine indirizzava verso il predetto assistente uno sputo senza colpirlo.
 
– € 2.000,00 ALESSANDRIA CALCIO 1912 SRL perchè propri sostenitori, durante la gara, indirizzavano verso un assistente arbitrale, frasi offensive e numerosi sputi che lo colpivano in più parti del corpo.

– € 2.000,00 MANFREDONIA CALCIO S.R.L. per indebita presenza nel recinto di gioco di persone non autorizzate, le quali,all’invito di un addetto federale di spostarsi in tribuna, assumevano verso lo stesso atteggiamento irriguardoso e non ottemperavano alla legittima richiesta.

– € 1.000,00 VARESE 1910 S.R.L. perchè propri sostenitori più volte durante la gara, rivolgevano reiterate frasi offensive verso l’arbitro ed un assistente arbitrale.

€ 300,00 BARLETTA CALCIO S.R.L. perchè propri sostenitori introducevano ed accendevano, durante la gara, nel proprio settore un fumogeno.

DIRIGENTI INIBIZIONE
a svolgere ogni attivita’ in seno alla FIGC (art.19/h CGS) fino a tutto il 21 OTTOBRE 2008 al Signor BONINA IMMACOLATO (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL) per avere rivolto ripetute frasi offensive all’arbitro durante la gara; reiterava tale comportamento negli spogliatoi, dopo la gara (espulso, r.A.A. e proc.Fed.).

MASSAGGIATORI

AMMONIZIONE

LUDOVICI ANTONIO (AVERSA NORMANNA S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).

RIZZI MICHELE (MONOPOLI S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).

ALLENATORI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

CARMIGNANI PIETRO (VARESE 1910 S.R.L.) perchè propri sostenitori più volte durante la gara, rivolgevano reiterate frasi offensive verso l’arbitro ed un assistente arbitrale.

AMMONIZIONE

CARAFA ANTONIO (CASSINO S.R.L.) per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

LOPEZ GIOVANNI (CISCO CALCIO ROMA S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI

ESPULSI SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

UNNIEMI DANIELE (GELA CALCIO S.P.A.) per avere volontariamente colpito con un calcio al volto un avversario in azione di gioco.

GRANCITELLI CLAUDIO (IVREA CALCIO SRL) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo.

BETTINI DARIO (PESCINA VALLEGIOVENCO SRL) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.

SANTINELLI ANDREA (PIZZIGHETTONE S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.

STOCCO NICOLA (ROVIGO CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso l’arbitro.

ALIBONI FABIO (VALENZANA CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

PADOVANI ALESSANDRO (CASSINO S.R.L.) per avere commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.

PALUMBO VINCENZO (OLBIA CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo in reazione.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE

LA PORTA ANTONIO (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL) per condotta scorretta verso un avversario e per simulazione di fallo.

MARZOCCHI EMANUELE (SCAFATESE CALCIO S.R.L.) per condotta ostruzionistica e per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV INFR)

CAZZOLA RICCARDO (OLBIA CALCIO S.R.L.)

Notizie

Le decisioni del giudice sportivo.

Due giornate di squalifica inflitte al giallorosso Caccavale. Mano pesante sulla Vigor.

S E R I E ” C/2 “
GARE DEL 21 OTTOBRE 2007
PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

GARA VIBONESE – VIGOR LAMEZIA

– Il Giudice Sportivo,
– letti gli atti ufficiali,

o s s e r v a

– dal 20’ del primo tempo di gara sostenitori del Vigor Lamezia lanciavano all’indirizzo di un assistente arbitrale numerose pietre della grandezza di una noce, senza conseguenze;
– al 40’ del secondo tempo di gara gli stessi ripetevano il lancio di sassi con maggiore intensità, colpendo ripetutamente l’assistente arbitrale in più parti del corpo, causandogli alcune tumefazioni alla testa, una delle quali causava fuoriuscita di sangue, che non gli impediva di svolgere regolarmente il proprio compito;
– appare accertata la responsabilità oggettiva della società Vigor Lamezia per i fatti innanzi descritti, la cui intrinseca gravità va valutata anche in funzione della possibilità che i comportamenti da sanzionare possono essere ripetuti in occasione di successive gare;
– si rileva, inoltre, che ai fatti innanzi descritti assisteva il calciatore Furlan Claudio della Società Virgor Lamezia che nel momento in cui l’Assistente Arbitrale veniva colpito manifestava compiacimento verso i propri sostenitori.
– tutto ciò premesso

d e l i b e r a

a) di infliggere alla società Vigor Lamezia la sanzione dell’obbligo di disputare una gara effettiva a porte chiuse, nonché l’ammenda di € 2.500,00;
b) di squalificare per una gara effettiva il calciatore Furlan Claudio (Vigor Lamezia);
– di rimettere gli atti alla Lega Professionisti Serie C per quanto di competenza.
SOCIETA’
AMMENDA

€ 3.000,00 CATANZARO S.P.A. perchè durante la seconda parte della gara,
persona non identificata e non autorizzata sostava indebitamente nei
pressi della panchina del Catanzaro e rivolgeva frasi offensive verso
l’arbitro; al termine della gara rientrando negli spogliatoi persone non
identificate ma riconducibili alla società, assumevano atteggiamento
ironico ed irriguardoso nei confronti della terna arbitrale.
€ 1.000,00 CELANO F.C. OLIMPIA S.R.L perchè propri sostenitori, al termine
della gara, accompagnavano il rientro agli spogliatoi dei calciatori
della squadra avversaria indirizzando agli stessi frasi offensive, che ne
provocavano la reazione.
€ 500,00 SANGIUSEPPESE S.R.L. per indebita presenza nel recinto di gioco
di persone non autorizzate e non identificate, ma riconducibili alla società.
€ 500,00 SCAFATESE CALCIO S.R.L. per aver causato ritardo sull’ora d’inizio
della gara, nonostante ripetuti solleciti dell’arbitro.
€ 400,00 REAL MARCIANISE CALCIOSPA per indebita presenza nel recinto
di gioco di persona non autorizzata.
DIRIGENTI
INIBIZIONE a svolgere ogni attivita’ in seno alla FIGC (art.19/h CGS) fino a tutto il 6 NOVEMBRE 2007 al Signor DONNARUMMA CARMINE (VIGOR LAMEZIA S.R.L.) per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER QUATTRO GARE EFFETTIVE

ROSAMILIA GIOVANNI (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)

per aver volontariamente colpito con una gomitata all’addome un raccattapalle,provocandogli dolore; l’episodio causava reazioni prontamente sedate dall’intervento delle forze dell’ordine.

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

CACCAVALE MAURIZIO (CATANZARO S.P.A.)
per aver strattonato un avversario prendendolo per i capelli.
MARTINELLI PASQUALE (MELFI S.R.L.)
per comportamento offensivo verso l’arbitro (calc. ris.).
DELUCA FABIO (SCAFATESE CALCIO S.R.L.)
per comportamento offensivo verso l’arbitro.
ROMANO STEFANO (VAL DI SANGRO S.R.L.)
per aver colpito volontariamente con un calcio un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
RIZZO MAURO VITO (ANDRIA BAT S.R.L.)

entrambe per condotta scorretta verso un avversario.
SAVIO MASSIMO (NOICATTARO CALCIO S.R.L.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

MOSCELLI FABIO (NOICATTARO CALCIO S.R.L.)
perchè rientrando negli spogliatoi, al termine della gara, reagiva agli insulti dei sostenitori locali, mostrando il dito medio della mano sinistra

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (IV
INFR)

MORGANTE LUIGI (CELANO F.C. OLIMPIA S.R.L)
PARLAGRECO EMILIANO DEMIAN (GELA CALCIO S.P.A.)
MITRA DAMIANO (MELFI S.R.L.)
LOSETO GIANLUCA (MONOPOLI S.R.L.)
DELLA VENTURA MATTEO (REAL MARCIANISE CALCIOSPA)

————————————————————————————–
AMMONIZIONE CON DIFFIDA (III INFR)

LIBRIZZI GIUSEPPE (ANDRIA BAT S.R.L.)
CACCAVALE MAURIZIO (CATANZARO S.P.A.)
BARRIONUEVO CARLOS (CELANO F.C. OLIMPIA S.R.L)
COTTINI ANDREA (CISCO CALCIO ROMA S.R.L.)
FALCONIERI VITO (GELA CALCIO S.P.A.)
ALIZZI GIUSEPPE (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL)
MONTELLA ANTONIO (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL)
GIACOMETTI ALESSANDRO (MELFI S.R.L.)
DE SANTIS NICOLA (MONOPOLI S.R.L.)
SASSANELLI LUIGI (NOICATTARO CALCIO S.R.L.)
D AMBROSIO MICHELE (REAL MARCIANISE CALCIOSPA)
SEPPANI PAOLO (VAL DI SANGRO S.R.L.)
PETRASSI MARCO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)

AMMONIZIONE (II INFR)

GORI PIERGRAZIANO (BENEVENTO CALCIO S.P.A.)
LECCESE LUCIANO GABRIEL (CASSINO 1927 S.R.L.)
LO RUSSO GIOVANNI (CASSINO 1927 S.R.L.)
MAURO CRISTIAN (CASSINO 1927 S.R.L.)
SARLI COSIMO (CATANZARO S.P.A.)
NWIGWE IKECHUKWU GODSPOWER (GELA CALCIO S.P.A.)
GHOSHEH SHADI (IGEA VIRTUS BARCELLONASRL)
ALBANO DIEGO (MELFI S.R.L.)
AUSONI MARIO (SANGIUSEPPESE S.R.L.)
PANEPINTO ADRIANO (SCAFATESE CALCIO S.R.L.)
CALABRO ANTONIO (VIBONESE CALCIO S.R.L.)
CORAPI FRANCESCO (VIBONESE CALCIO S.R.L.)
OREFICE ANTONIO (VIBONESE CALCIO S.R.L.)
FIMIANI PATRIZIO (VITERBESE CALCIO S.R.L.)

AMMONIZIONE (I INFR)
MOLINARO ALBERTO (CASSINO 1927 S.R.L.)

BENINCASA GIUSEPPE (CATANZARO S.P.A.)
BARRACO DARIO (CELANO F.C. OLIMPIA S.R.L)
COLLACCHIONI LORENZO (CISCO CALCIO ROMA S.R.L.)
BUCOLO ROSARIO (GELA CALCIO S.P.A.)
CARDASCIO CARLO (MONOPOLI S.R.L.)
DE SANZO FABIO (MONOPOLI S.R.L.)
GALETTI FERNANDO ALBERT (MONOPOLI S.R.L.)
LABORAGINE COSIMODAMIANO (PESCINA VALLEGIOVENCO SRL)
CAGNALE ALESSANDRO (SANGIUSEPPESE S.R.L.)
AMITA ANTONIO (SCAFATESE CALCIO S.R.L.)
MONTALTO ADRIANO (SCAFATESE CALCIO S.R.L.)
CARIOTI SIMONE (VAL DI SANGRO S.R.L.)
CRESTA LORENZO (VAL DI SANGRO S.R.L.)
GALUPPI LUCA (VAL DI SANGRO S.R.L.)
MAISTO VINCENZO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)
RAMORA PAOLO (VIGOR LAMEZIA S.R.L.)

IL GIUDICE SPORTIVO

F.to Not. Pasquale Marino

Pubblicato in Firenze 23 Ottobre 2007


Le Decisioni del Giudice Sportivo

 
Calciatori espulsi
Due giornate:
Galetti (Monopoli)
Una giornata:
Ventura (Potenza),
Corapi (Gela),
Pellegrino (Rende)

Calciatori non espulsi
Una giornata:
Niccolini, Rocco(Nocerina),
De Miglio (Rende),
Recchi (Gela),
Spinelli (Andria BAT),
Menga (Monopoli),
Berretti (Potenza),
Manoni (Pro Vasto),
Mazzoli (Catanzaro),
Ripa (Sorrento),
Amenta, Del Grosso (Celano),
Cuomo, Tursi (Melfi),
Ramora (V.Lamezia)

Ammende a societa`
Nocerina euro 2.000
Sorrento euro 1.500

Le decisioni del Giudice Sportivo

Il giudice sportivo della Lega di serie C Pasquale Marino ha squalificato 15 giocatori in C1 e altrettanti in C2

In C2 fra i giocatori espulsi sono squalificati per una gara:
Scopelliti (Andria), Carfora (Fussballclub Sudtirol), Franchi (Valenzana), Galli (Lecco), Quintavalla (Lumezzane), Lauria (Melfi), Turone (Spal).
Fra i non espulsi squalifica per un turno per recidivita’ in ammonizione per:
Perricone (Bellaria Igea Marina), Dettori (Potenza), Niccolini (Cassino), Chechi (Cuneo), Berti (Gela), Russo (Lumezzane), Doardo (Sanremese), Caterino (Sassari Torres).
Tra gli allenatori squalifica di due giornate per Baronchelli (tecnico in seconda Montichiari) e di una per Nastasi (tecnico in seconda Catanzaro) e Sottana (tecnico in seconda Olbia).
Ammende a societa’: Melfi 1000 euro, Benevento, Carpenedolo, Monopoli, Spal 500, Vigor Lamezia 400, Foligno, Sorrento 300, Vibonese 250, Potenza 200.
Notizie

Le decisioni del Giudice Sportivo

Una giornata di squalifica al difensore giallorosso Caroleo e una al centrocampista Simone Grillo del Potenza

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE
DEFFO FABRICE (CASSINO 1927 S.R.L.)
per atto di violenza verso un avversario a gioco fermo (r.A.A.).

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
AMBRA CIRO (SORRENTO CALCIO S.R.L.)
per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete senza ostacolo.

CHIOPRIS GORI ANDREA (VAL DI SANGRO S.R.L.)
per atto di violenza verso un avversario subito dopo un contrasto di gioco.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE
GRILLO SIMONE (CALCIO POTENZA S.R.L.)
per condotta non regolamentare e per simulazione di fallo.

CAROLEO NICODEMO (CATANZARO S.P.A.)
entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

MOSCHELLA IVAN (VIBONESE CALCIO S.R.L.)
per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.

SOCIETA’

AMMENDA

€ 3.500,00 RENDE CALCIO S.R.L. per lancio, durante la gara, di bottiglie di
acqua semipiene e sputi che raggiungevano alla schiena ed al capo
un assistente arbitrale; perchè al termine della gara un gruppo di
propri sostenitori inveiva ripetutamente con frasi offensive nei
confronti della terna arbitrale; per lancio di acqua da una finestra
all’interno dello spogliatoio degli ufficiali di gara che raggiungeva
l’abito di un assistente; perché un proprio sostenitore sputava
all’interno dell’auto sulla quale la terna arbitrale lasciava l’impianto
sportivo.

€ 2.000,00 CARPENEDOLO S.R.L perchè un proprio sostenitore, durante la
gara, lanciava dell’acqua verso un assistente arbitrale colpendolo
alla schiena e successivamente, apostrofandolo con frasi offensive,
poi reiterate al termine della gara dopo essere indebitamente entrato
nel recinto degli spogliatoi.

€ 1.200,00 CALCIO POTENZA S.R.L. per ripetuto lancio di bottigliette di
plastica vuote verso la panchina della società ospite e verso la forza
pubblica; per accensione di alcuni fumogeni che poi venivano
lanciati verso il settore riservato ai tifosi ospiti, senza conseguenze.

€ 500,00 NOCERINA 1910 S.R.L. per ripetuto lancio di bengala e bottigliette
nel recinto di gioco, senza conseguenze, ad opera di propri
sostenitori in campo avverso.

€ 300,00 CELANO F.C. OLIMPIA S.R.L per lancio, durante la gara ed al
termine, sul terreno di gioco di un’asta di bandiera, una bacchetta di
tamburo e due bottiglie vuote di plastica, senza conseguenze.

Le decisioni del Giudice Sportivo

Fermato Pierotti due fumogeni ed una bottiglietta costano € 3.500,00 euro di multa per le Aquile

a) SOCIETA’

Ammenda di
€ 3.500,00 : alla Soc.
CATANZARO
per avere suoi sostenitori
acceso, al

18° del
primo tempo, due fumogeni che provocavano una condizione di ridotta visibilità

in campo tale da costringere l’Arbitro a
interrompere il giuoco per un minuto; per aver

lanciato una bottiglietta in plastica piena d’acqua
sul terreno di giuoco, al 10° del secondo

tempo; recidiva.

Ammenda di € 2.500,00 : alla Soc. PIACENZA
per
avere suoi sostenitori intonato cori

caratterizzati da inequivoco significato di discriminazione razziale in più
occasioni

durante la gara;
entità della sanzione così attenuata in considerazione del ridottissimo

numero dei tifosi responsabili di
tale condotta, nonché delle concrete iniziative della

Società per la prevenzione di atti
razzisti.

Ammenda di € 2.250,00 : alla Soc. AREZZO
per
avere suoi sostenitori fatto esplodere

due petardi sugli spalti, prima
dell’inizio del secondo tempo e al 13° del medesimo

tempo; per aver acceso due
fumogeni sugli spalti, durante la gara; recidiva.

Ammenda di € 1.250,00 : alla Soc. BARI
per
avere suoi sostenitori lanciato un

fumogeno acceso
nel recinto di giuoco, al 15° del primo tempo; recidiva.

Ammenda di € 750,00 : alla Soc. BOLOGNA
per
avere suoi sostenitori fatto esplodere

due petardi sugli spalti, al 15°
e al 40° del primo tempo; entità della sanzione attenuata

trattandosi di gara
disputata in trasferta; recidiva.

Ammenda di € 500,00 : alla Soc. AVELLINO
per
avere suoi sostenitori fatto esplodere

un petardo sugli spalti, prima
dell’inizio della gara; entità della sanzione attenuata

trattandosi di gara
disputata in trasferta; recidiva.

b) CALCIATORI

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA

TROISE Emanuele (Ternana): perché, al 29° del primo tempo, urlava verso l’Arbitro

un’espressione volgarmente
irriguardosa, accompagnata da gesti con le braccia.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CORRENT Nicola (Ternana): perché, al 20° del primo tempo, colpiva da tergo un

avversario con un
calcio.

DONADONI Mario (Cremonese):
per avere commesso un intervento falloso su un

avversario lanciato
a rete.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CONTE Mirko (Arezzo):
per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara; già diffidato

(Quarta
sanzione).

ESPOSITO Marco (Bari):
per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;

già diffidato (Quarta sanzione).

FICAGNA Daniele (Cesena):
per comportamento scorretto nei confronti di un

avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).

PIEROTTI Luca (Catanzaro): per comportamento scorretto
nei confronti di un

avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

TREVISAN Trevor
(Vicenza):
per comportamento scorretto nei confronti di un

avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).

 

Le decisioni del Giudice Sportivo

Il Giudice Sportivo dott. Maurizio Laudi, assistito da Stefania Ginesio e dal
Rappresentante dell’A.I.A. Elio Martina, nel corso della riunione del 18 ottobre 2005, ha
assunto le decisioni relative alle partite della X Giornata di andata.

Ammenda di € 9.000,00 : alla Soc. CATANZARO per avere suoi sostenitori fatto
esplodere petardi nel recinto di giuoco, al 1° del primo tempo; per aver fatto esplodere, al
47° del primo tempo, un fragoroso petardo vicino ad un Assistente, così cagionandogli
prolungato dolore ad un orecchio; per aver lanciato due bottigliette in plastica piene
d’acqua sul terreno di giuoco ed in un settore occupato da tifosi avversari, al 45° del
primo tempo ed al 41° del secondo tempo; per indebita presenza nel recinto di giuoco,
per tutto il corso della gara, di persone non autorizzate, una delle quali, al termine, si
avvicinava al campo protestando contro gli Ufficiali di gara ed offendendo i tesserati
della Società avversaria; recidiva.

Ammenda di € 6.000,00 : alla Soc. CROTONE per avere suoi sostenitori lanciato due
fumogeni nel recinto di giuoco, durante il primo tempo; per aver lanciato un bengala in
un settore occupato da tifosi avversari, al 20° del primo tempo; per aver un suo dirigente,
non inserito in distinta, rivolto a fine gara più volte una frase irriguardosa nei confronti di
un Assistente, all’interno del recinto di giuoco e nel sottopassaggio verso gli spogliatoi;
entità della sanzione attenuata trattandosi di gara disputata in trasferta.

SQUALIFICA PER DUE GIORNATE EFFETTIVE DI GARA ED AMMENDA €
1.500,00

DI SOLE Fabio (Catanzaro): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei
confronti di un avversario; perché, dopo essere stato espulso, rientrava nel recinto di
giuoco e rivolgeva parole e gesti offensivi nei confronti dei calciatori avversari.

SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BIASI Dario (Verona): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti
di un avversario.

GISSI Riccardo (Catanzaro): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei
confronti di un avversario.

IMBRIANI Carmelo (Catanzaro): perché, al 47° del secondo tempo, colpiva da tergo
un avversario con un calcio.

MASCARA Giuseppe (Catania): perché, al 44° del secondo tempo, senza possibilità di
giocare il pallone, colpiva un avversario con una spallata sulla schiena.

TAMBURINI Juri (Modena): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei
confronti di un avversario.

BAIOCCO Davide (Catania): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

CAROTTI Lorenzo (Cremonese): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

CARROZZIERI Moris (Arezzo): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

CERVO DE LUCA Cesar Vinicio (Catania): per comportamento scorretto nei confronti
di un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

DALL’IGNA Giovanni (Cremonese): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

AMMONIZIONE ED AMMENDA DI € 500,00

CORONA Giorgio (Catanzaro): sanzione aggravata perché capitano della squadra
(Seconda sanzione).

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (TERZA SANZIONE)

CARACCIOLO Fabrizio (Rimini)

CARBONE Benito (Vicenza)

CARIDI Gaetano (Mantova)

CECCARELLI Luca (Catanzaro)

CRIACO Leo (Avellino)

FREZZOLINI Giorgio (Modena)

MILANETTO Omar (Brescia)

TABBIANI Luca (Cremonese)

VITIELLO Roberto (Vicenza)

Le decisioni del Giudice Sportivo

Appiedato Dal Canto, multa alla società giallorossa.
Ben 8 giornate al perugino Alioui e tre al veronese Vanstratten, i cori razzisti costano al Verona l’obbligo di disputare la prossima gara a porte chiuse

Squalificati per una giornata:
Biasi (Verona), Cudini (Ascoli), Bonetto (Empoli, con ammenda di 750 euro), Baiocco e Di Loreto (Perugia), Colacone (Ascoli), Cottafava, Zaninelli e D’Agostino (Treviso), Dal Canto (Catanzaro), Longo (Salernitana), Martinelli e Peluso (Ternana), Peccarisi (Torino), Rajcic e Santoruvo (Bari)

Ammenda di € 1.750,00 : alla Soc. CATANZARO per avere suoi sostenitori intonato
più volte cori ingiuriosi nei confronti dell’Arbitro, tra il 25° del primo tempo e la fine
della gara; recidiva.

Le decisioni del giudice sportivo

Appiedato Dilisio, multa alla società ed a Benny Carbone

Due giornate di squalifica:
Lo Monaco (Catania) e Marinelli (Torino)
Una giornata di squalifica:
Di Liso (Catanzaro), Lucchini (Empoli), Lucenti (Piacenza), Martinelli (Ternana), Coppola (Salernitana), Italiano (Verona), Maietta (Crotone), Moscardi e Paganin (Vicenza), Paschetta (Catania), Ungari (Modena), Zaninelli (Treviso).

Ammenda di € 3.500,00 : alla Soc. CATANZARO per avere suoi sostenitori fatto esplodere con notevole fragore quattro petardi nel recinto di giuoco, al 5° del primo tempo; a titolo di responsabilità oggettiva per l’indebita presenza di un calciatore(Carbone ndr) non in distinta sulla panchina della squadra, sino al 20° del primo tempo, e per l’ulteriore indebita permanenza del medesimo tesserato nel recinto di giuoco, sia nel prosieguo del primo tempo che nel secondo tempo, nonostante la diffida dell’Arbitro ai dirigenti della Società; sanzione attenuata per il primo episodio; recidiva.
AMMENDA DI € 2.500,00
CARBONE Benito (Catanzaro): perché, quale calciatore non inserito in distinta, sedeva
sulla panchina della squadra sino al 20° del primo tempo e successivamente rimaneva
indebitamente nel recinto di giuoco, durante il primo e il secondo tempo, nonostante la
diffida dell’Arbitro ad allontanarsi.

Le decisioni del Giudice Sportivo

Sedici calciatori squalificati, singolare assoluzione per il Verona

Le principali decisioni:

a) SOCIETA’
Ammenda di € 3.500,00 : alla Soc. PIACENZA per avere suoi sostenitori, dal 39° del
secondo tempo, intonato cori caratterizzati da inequivoco significato di discriminazione
razziale nei confronti di un calciatore avversario, ogni volta che questi giocava il pallone;
sanzione attenuata per le documentate iniziative della Società volte a prevenire simili
condotte.
Ammenda di € 2.500,00 : alla Soc. GENOA per avere suoi sostenitori lanciato tre
bengala sul terreno di giuoco, immediatamente prima dell’inizio della gara; per aver fatto
esplodere quattro petardi nel recinto di giuoco, durante la partita; recidiva.
Ammenda di € 2.500,00 : alla Soc. VENEZIA per avere suoi sostenitori acceso
numerosi bengala sugli spalti così provocando il ritardo di un minuto nell’inizio della
gara; per aver lanciato una bottiglia in plastica vuota sul terreno di giuoco, al 28° del
secondo tempo; recidiva.
Ammenda di € 2.000,00 : alla Soc. PERUGIA a titolo di responsabilità oggettiva per la
tardiva presentazione in campo della squadra con conseguente ritardo di cinque minuti
nell’inizio della gara.
Ammenda di € 1.250,00 : alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori fatto esplodere
con notevole fragore due petardi nel settore degli spalti loro riservato, al 45° del primo
tempo ed al 24° del secondo tempo; entità della sanzione attenuata trattandosi di gara
disputata in trasferta; recidiva.
Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. VERONA per avere suoi sostenitori fatto esplodere
con fragore un petardo nel recinto di giuoco, al 4° del secondo tempo; recidiva.
Ammenda di € 750,00 : alla Soc. TORINO per avere suoi sostenitori fatto esplodere un
petardo sul terreno di giuoco, al 36° del primo tempo; entità della sanzione attenuata
trattandosi di gara disputata in trasferta; recidiva.
Soc. VERONA:
Il Giudice Sportivo,
rilevato dal rapporto dell’Arbitro e del Collaboratore dell’Ufficio Indagini che:
un gruppo di sostenitori della Soc. Verona intonava, nel primo e nel secondo tempo,
alcuni cori caratterizzati da significato di discriminazione razziale nei confronti di un
calciatore avversario;la Società diffondeva durante la gara specifico invito a desistere da tali condotte;
altri sostenitori della Società manifestavano, con applausi e fischi di disapprovazione, la
propria dissociazione da tale condotta razzista;
P.Q.M.
Visto l’art. 10 comma 2 C.G.S. dichiara la non punibilità, a titolo di responsabilità
oggettiva, della Soc. Verona.

b) CALCIATORI

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
BREVI Ezio Pietro (Genoa): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei
confronti di un avversario.
CALCIATORI NON ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA ED AMMENDA DI €
750,00
GASPARETTO Mirko (Empoli): per avere simulato di essere stato sottoposto ad
intervento falloso in area di rigore avversaria; già diffidato (Quarta sanzione).
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
AMBROGIONI Marco (Cesena): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
BELINGHERI Luca (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
BIANCO Paolo (Catania): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Quarta sanzione).
BREVI Oscar (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).
CASERTA Fabio (Catania): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

COLOMBO Riccardo (Albinoleffe): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
CONFALONE Simone (Cesena): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
FUSCO Pietro (Pescara): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Quarta sanzione).
GENTILE Andrea (Arezzo): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
GERVASONI Carlo (Verona): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
GIULIANO Ferdinando (Crotone): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
GROPPI Simone (Cesena): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario;
già diffidato (Quarta sanzione).
MONTICCIOLO Alessandro (Ascoli): per comportamento scorretto nei confronti di
un avversario; già diffidato (Quarta sanzione).
MUDINGAYI Gaby (Torino): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario; già diffidato (Quarta sanzione).

Le decisioni del Giudice Sportivo

Uno squalificato per il Venezia.
La gara ALBINOLEFFE – TRIESTINA verrà recuperata mercoledì 3 novembre

a)
SOCIETA’

Ammenda di
€ 3.000,00 : alla Soc.
PIACENZA
per
avere suoi sostenitori fatto esplodere

con fragore
due petardi nel recinto di giuoco, al 5° e 6° minuto del secondo tempo; per

aver lanciato,
nel corso della gara, alcuni bengala in una zona degli spalti non occupata

da
spettatori; recidiva.

Ammenda di
€ 2.500,00 : alla Soc.
CROTONE
per
avere suoi sostenitori cagionato con

un lancio di
fumogeni un ritardo di quattro minuti nell’inizio della gara; recidiva.

Ammenda di
€ 2.000,00 : alla Soc.
MODENA
per
avere suoi sostenitori lanciato, al 30°

del secondo
tempo, numerosi rotoli di carta nell’area di rigore avversaria, così

provocando
l’interruzione del giuoco per due minuti; recidiva.

Ammenda di
€ 1.250,00 : alla Soc.
ASCOLI
per
avere suoi sostenitori lanciato, nel corso

della gara,
alcuni bengala in una zona degli spalti non occupata da spettatori; entità
della

sanzione attenuata
trattandosi di gara disputata in trasferta; recidiva.

Ammenda di
€ 1.250,00 : alla Soc.
VERONA
per
avere suoi sostenitori lanciato

fumogeni che
cadevano ancora accesi sul terreno di giuoco, al 6° del secondo tempo;

entità della
sanzione attenuata trattandosi di gara disputata in trasferta; recidiva.

b)
CALCIATORI

CALCIATORI
ESPULSI

SQUALIFICA
PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

CASSANI
Mattia
(Verona): perché, al 23° del secondo tempo, colpiva un avversario

con un calcio
ad una gamba.

COLY
Ferdinand Alex
(Perugia): per avere commesso un intervento falloso su un

avversario lanciato
a rete.

CALCIATORI
NON ESPULSI

SQUALIFICA
PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA

BRELLIER
Julien
(Venezia): per comportamento scorretto nei
confronti di un

avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).

GASTALDELLO
Daniele
(Crotone): per comportamento scorretto nei confronti di un

avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).

GRIECO
Vito
(Crotone): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario;

già diffidato
(Quarta sanzione).

MORO
Davide
(Empoli): per comportamento scorretto nei confronti di un
avversario;

già diffidato
(Quarta sanzione).

RINAUDO
Leandro
(Cesena): per comportamento non regolamentare
in campo; già

diffidato (Quarta
sanzione).

SANTORUVO Vincenzo (Bari): per proteste nei confronti
degli Ufficiali di gara; già

diffidato (Quarta
sanzione).

STELLINI
Cristian
(Genoa): per
comportamento scorretto nei confronti di un

avversario; già
diffidato (Quarta sanzione).

ZOPPETTI
Alessandro
(Treviso): per comportamento non regolamentare
in campo; già

diffidato (Quarta
sanzione).

 

Le decisioni del Giudice Sportivo

Multa al Catanzaro

Gare del 17-18 settembre 2004 – Seconda giornata andata
In base alle risultanze degli atti ufficiali si deliberano i provvedimenti disciplinari che
seguono, con riserva dell’assunzione di altre eventuali decisioni in attesa del ricevimento
degli elenchi di gara:

SOCIETA’
Ammenda di € 5.000,00 : alla Soc. ASCOLI per avere suoi sostenitori colpito, al 10° del
secondo tempo, con un accendino un Assistente che riportava intenso dolore ad un
braccio; recidiva.
Ammenda di € 4.500,00 : alla Soc. CATANIA per avere suoi sostenitori lanciato, al 17°
del primo tempo, un bengala sul terreno di giuoco; per aver lanciato, al 45° del secondo
tempo, un bengala che cadeva in mezzo ad alcune persone presenti nel recinto di giuoco
così realizzando una condotta concretamente pericolosa per l’incolumità altrui; recidiva.
Ammenda di € 3.000,00 : alla Soc. BARI per avere suoi sostenitori esposto uno
striscione contenente espressione ingiuriosa nei confronti di persona che aveva ricoperto
il ruolo di Presidente della Società avversaria; per aver, al 4° del primo tempo, fatto
esplodere un mortaretto nel recinto di giuoco; recidiva.
Ammenda di € 1.000,00 : alla Soc. CATANZARO per avere suoi sostenitori lanciato, al
1° del primo tempo, un bengala nel recinto di giuoco; entità della sanzione attenuata
trattandosi di gara disputata in trasferta; recidiva.

CALCIATORI ESPULSI
SQUALIFICA PER UNA GIORNATA EFFETTIVA DI GARA
LAMACCHI Gianluca (Genoa): per avere commesso un intervento falloso su un
avversario lanciato a rete.
MARGIOTTA Massimo (Vicenza): doppia ammonizione per proteste nei confronti
degli Ufficiali di gara e per comportamento non regolamentare in campo.
SONZOGNI Damiano (Albinoleffe): per avere commesso un intervento falloso su un
avversario lanciato a rete.
TISCI Ivan (Modena): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti
di un avversario.

Le decisioni del Giudice Sportivo

Multa alla società giallorossa ed uno squalificato per parte in vista della gara di domenica

PROVVEDIMENTI DISCIPLINARI

In base alle risultanze degli atti ufficiali sono
state deliberate le seguenti sanzioni disciplinari:

SOCIETA’

AMMENDA

€ 2.000,00 SAMBENEDETTESE CALCIO SRL per
lancio di alcuni petardi di

notevole potenza e di un sasso senza colpire; un
isolato tifoso,

scavalcata la recinzione si portava sul terreno di
gioco, avvicinandosi

urlando ad un calciatore della propria squadra fino a
quando veniva

allontanato dalle forze dell’ordine; al termine,
davano luogo ad altri

lanci di sassi che danneggiavano anche alcune auto in
sosta.

€ 1.500,00 SORA S.R.L. per avere lanciato in
direzione di un assistente

arbitrale accendini e bottiglie di plastica vuote,
nonchè numerosi

sputi che lo colpivano più volte per tutta la
persona.

€ 1.250,00 MARTINA S.R.L. per lancio di sputi
in direzione di un assistente

arbitrale che ne veniva colpito.

€ 750,00 LANCIANO S.R.L. per lancio prima e
durante la gara di petardi di

notevole potenza senza colpire per ulteriore lancio
durante l’incontro

di altro petardo una bottiglia semipiena, un fumogeno
ed accendini,

senza conseguenze.

€ 600,00 CROTONE S.R.L. per lancio di alcuni
petardi e di numerose

bottigliette, anche semipiene, senza colpire.

€ 500,00 CALCIO CHIETI S.P.A. per lancio di
due petardi di notevole potenza

ed alcuni fumogeni senza provocare danni.

€ 450,00 CATANZARO SPA perchè propri
sostenitori in campo avverso

lanciavano alcuni fumogeni e due bottigliette di
plastica, senza

colpire.

€ 400,00 TERAMO CALCIO S.P.A. per lancio di
alcuni fumogeni, senza

conseguenze, ad opera di propri sostenitori in campo
avverso.

€ 350,00 VIS PESARO 1898 S.R.L. per lancio di
due fumogeni uno dei quali

incendiava un cartellone pubblicitario, senza altre
conseguenze.

 

DIRIGENTI

INIBIZIONE a
svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C. (art. 14/e C.G.S.) fino a tutto il

23 MARZO 2004 al Signor BATTAGLIONI GIACOMO (FERMANA
CALCIO S.P.A.)

perchè durante l’intervallo assumeva atteggiamento
irriguardoso verso l’arbitro da questi

non percepito; al termine, rivolgeva espressioni
offensive nei confronti di addetti federali

(r.C.C.).

INIBIZIONE a
svolgere ogni attività in seno alla F.I.G.C. (art. 14/e C.G.S.) fino a tutto il

23 MARZO 2004 al Signor RECCHI ANTONIO (VIS PESARO
1898 S.R.L.) per

comportamento irriguardoso verso l’arbitro durante la
gara (espulso).

 

ALLENATORI

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

CAPUANO EZIO (SORA S.R.L.)

per comportamento offensivo verso gli ufficiali di
gara durante l ‘incontro (espulso).

CALCIATORI ESPULSI

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE

QUAGLIARELLA FABIO (CALCIO CHIETI S.P.A.)

per comportamento offensivo verso l’arbitro.

DE FALCO FRANCESCO (TERAMO CALCIO S.P.A.)

per atto di violenza verso un avversario a gioco
fermo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA

SURIANO ANDREA (ACIREALE SRL)

per atto di violenza verso un avversario in azione di
gioco.

SANTI CHRISTIAN (VIS PESARO 1898 S.R.L.)

per avere sgambettato un avversario senza avere la
possibilità di raggiungere il pallone.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA
AMMONIZIONE

LUCIANI ANDREA (FERMANA CALCIO S.P.A.)

per condotta scorretta verso un avversario e per
simulazione di fallo.

FILIPPI GIACOMO (TARANTO CALCIO SRL)

entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

CALCIATORI NON ESPULSI

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN
AMMONIZIONE (VIII

INFR)

MANTELLI ALBERTO (SORA S.R.L.)

MARTA ROBERTO (VIS PESARO 1898 S.R.L.)

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN
AMMONIZIONE (IV

INFR)

FERRIGNO FABRIZIO (CATANZARO SPA)

PARUTA WALTER (LANCIANO S.R.L.)

CARLOTO EDUARDO LUIS (PATERNO CALCIO)

LOLLI ALI (PATERNO CALCIO)

FUMAI NICOLA (SORA S.R.L.)

DE ROSA ANTONIO (TERAMO CALCIO S.P.A.)

 

Brevi

Le decisioni del Giudice Sportivo

I provvedimenti dopo la quarta giornata di C1. Va in diffida il primo calciatore giallorosso.

Squalifica per due gare:
Cardinale (Acireale).

Squalifica per una gara a:
Erra (Martina), Paramatti (Reggiana), Rubini e Percassi (Spezia), Molino (Benevento), Medda (Chieti), Ferraro (Pavia).

Ammende a società:
euro 3.500 al Padova, 1.000 all’Arezzo, 750 a Foggia, Varese, 600 al Pisa, 500 alla Lucchese, 300 alla Sambenedettese, 250 a Catanzaro perché propri sostenitori in campo avverso
lanciavano alcuni fumogeni, senza colpire,
Crotone e Novara, 200 a Cesena e Spezia, 150 al Taranto.
Va in diffida, per la terza infrazione, il centrocampista Mauro Briano.

Notizie

Le decisioni del Giudice Sportivo

Mano pesantissima con il Frosinone, un anno e mezzo ad Aruta, Ripa e Pellegrino. Contro la Puteolana mancheranno tre giallorossi.

Calciatori espulsi:
Due giornate: Turone (F.Andria), Formisano(Gela), Ziliani(Gladiator), Fusco(Gualdo), Panico(Puteolana), Baiano (Sangiovannese)
Una giornata:
Faccini (Alessandria), Cipolla, Giacometti(Gubbio), Chiti (Legnano), Balducci(Gualdo), Cacioli(Montev.), Suriano(Acireale), Ripa (Frosinone), Bertani(AltoAdige), Cioffi (Mantova), Bonacci (Montevarchi), Volani(Trento), Grilli (Sassuolo), Bonaldo (Thiene).

Calciatori non espulsi:
Una giornata:
Coppola, Tarini(S.Marino), Galluzzo(Tivoli), Pascali(Alessan.), Graziani (Mantova), Monza, Braiati (Novara), Alfieri, Falco, Corazzini (Catanzaro), Rimedio (Fano), Aruta, Piccioni, Schicchi (Frosinone), Armonia (Igea Vir.),
De Vizzi (Lodigiani), Balestrino, De Leonardis (Palmese), Castaldo (Puteolana), Bernardi (Brescello), Menolascina (Brindisi), Bertoni (Cremon.), Spinelli (F.Andria), Scalabrelli (Forlì), Giannascoli, Tessitore (Gladiat.), Zanardo (Legnano), Spanu (Olbia), Scarpato (Poggib.), Mirabile (ProSesto), Favata, Tassone (Ragusa), Caleri(Sangiov.).

In seguito agli incidenti avvenuti al termine di Frosinone-Latina:
Aruta, Pellegrino, Ripa Morris (Frosinone) fino al 30/9/2004.
Cinque giornate:
Gianella (Frosinone), Pilleddu (Latina).
Quattro giornate:
Buscicchio (Frosinone), Caputi, Fimiani, Napoli (Latina).
Tre giornate: Musacco, Picciau (Frosinone)

Notizie

Le decisioni del giudice sportivo

Fermati per un turno Milone, Moscelli e Pastore

Documento senza titolo

Il giudice
sportivo della Lega di serie C Giuseppe Quattrocchi ha squalificato in C2 35
giocatori. Tra i giocatori espulsi, squalificati per due giornate Lo Pinto (Palmese),
Andorno (Pro Vercelli); per un turno Di Maio e Poziello (Gladiator), Corti (Legnano),
Lazzaro Liuni (Nocerina), Campese (Gualdo), Borsa (Imolese). Squalifica per
un turno, tra i calciatori non espulsi, per Passalacqua (Igea Virtus Barcellona),
Milone e Moscelli (Catanzaro), Alfano (Gladiator), Benetti
(Monza), Calori (Sangiovannese), Anastasi (Acireale), Calabro (Brindisi), Ricca
(Fano), Altamura (Montevarchi), Battisti (San Marino), Citterio (Valenzana),
Berardo (Alessandria), Mucciante (Castel di Sangro), Pastore (Catanzaro),
Ritzittu (Cremonese), Silvestri (Fidelis Andria), Masciantonio (Frosinone),
Cunti (Gladiator), Cusini e Scandroglio (Montevarchi), Bigica (Nocerina), Melino
(Olbia), Todeschini (Pavia), Nicoletti (Sassuolo), Paoli (Thiene), Ludovisi
(Tivoli). Tra gli allenatori squalifica fino al 22 aprile per Chierico (Montichiari);
tra i medici squalifica fino al 22 aprile per Frascone (Castel di Sangro). Inibizione
tra i dirigenti fino al 29 aprile per Natale (Gladiator). Ammende a società:
Acireale 2000 euro, Alessandria 1350, Pavia 750 (obbligo risarcimento danni),
Gladiator 500, Novara 400, Latina 300. (Spr)
Notizie

Le decisioni del giudice sportivo

Per il Catanzaro nessuno squalificato. Nelle fila della Fidelis Andria mancherà Cioffi

Documento senza titolo

Il giudice
sportivo sostituto della Lega di serie C, Francesco Gratteri, ha squalificato
in serie C2 30 giocatori. Per tre giornate Parise (Palmese);
per due Scotti Di Uccio (Castel di Sangro). Dovranno rimanere
fermi per una giornata Coletto (Cremonese), Polani (Lodigiani),
Milano e Merlin (Biellese), Di Meo (Brindisi), Prosperi (Castel di Sangro),
Cioffi (Fidelis Andria), Sarli (Montichiari), Mugnaini (Olbia), Nofri Onofri
(Aglianese), Passalacqua (Igea Virus Barcellona), Italia (Ragusa), Ferrari (Brescello),
Belluomini e Garfagnini (Castelnuovo), Misiti e Migliaccio (Giugliano), Spinale
e Facciotto (Mantova), Bacci e Taverna (Valenzana), Giallombardo e Parola (Grosseto),
Fusseini (Gualdo), Cosa e Pallanch (Mestre), Zalla (Novara), Fogacci Poggibonsi).
Tra gli allenatori, squalifica fino a tutto il 15 aprile per
Viola (Lodigiani) e Filippi (Montevarchi). Tra i dirigenti, inibizione fino
al 15 aprile per Bonina (Igea Virtus Barcellona), Putzu (Olbia), Mozzarella
(Pordenone). Ammende a società: Rimini, 10.500 euro
per cori razzisti; Lodigiani, 3.000; Ragusa, 2.500; Brindisi, 1.000; Igea Virtus
Barcellona e Nocerina, 500; Gladiator, 350; Gela, 250. (Spr)
Notizie

Le decisioni del giudice sportivo

Nessuna squalifica per i calciatori giallorossi

Allenatori
Fedele (Pordenone), Princiotta (Igea Virtus) fino al 10/12; Torre (Acireale), Barba (Nocerina) fino al 3/12

Calciatori espulsi
Tre giornate: Direnzo(Acireale)
Due giornate: Roma (Frosinone), Gregori (Lodigiani)
Una giornata: Nofri Onofri (Aglianese), Scotti (C.di Sangro), De Pascale (Gubbio), Cristiano (Pro Vercelli), Fusco (Gualdo), Giubilato (Mantova), Bersi (Montichiari), Cioffi (Novara), Baresi (Poggibonsi), Bonetti(Puteolana), Manoni (Ragusa), Amita (Sangiovannese)

Calciatori non espulsi
Una giornata: Nofri Onofri, Scugugia (Aglianese), Dei Tommaso (Alessandria), Longhi (Biellese), Di Bari, Prosperi (C.di Sangro) , Coletto, Lasagni (Cremonese), Ricca (Fano), Di Simone (Fid.Andria), Roma (Frosinone), Comandatore, Matinella(Gela), Sorbino, Veronese (Giugliano), Di Maio (Gladiator), Fedeli (Gualdo), Garegnani (Legnano), Siviero (Mestre), Bonacci (Montevarchi), Preti (Montichiari),Baldo, Giaretta (Monza), Piemonte (Nocerina), De Leonardis (Palmese), Italia (Ragusa), Nordi (Pavia), Bari (Pordenone), Colombo (Pro Sesto), Zironelli (Thiene)

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Lascia un commento