Notizie dal Comune

INIZIATIVA PUBBLICA CON IL GOVERNATORE SCOPELLITI / ABRAMO RISPONDE A SCALZO : “RIVELA ANCORA UNA VOLTA SUPERFICIALITA’ E IMPROVVISAZIONE”

 

Il consigliere Scalzo rivela, ancora una volta, la sua superficialità, la sua improvvisazione e, oserei dire, il suo dilettantismo politico e amministrativo. Nella smania di attaccare frontalmente il sindaco e il presidente della Regione, snocciola una serie di inesattezze e omissioni molti gravi, facendo finta di dimenticare che gran parte dei problemi che stiamo affrontando deriva dalle scelte compiute dalla sua stessa parte politica, al Comune e alla Regione”. Lo afferma in una dichiarazione il sindaco Sergio Abramo, replicando direttamente alla nota diramata dal capogruppo del Pd in Consiglio comunale.

Naturalmente – prosegue – Scalzo si guarda bene dal riconoscere i meriti che il centrodestra ha acquisito in questi mesi, su questioni fondamentali per il Capoluogo, a cominciare dalla difesa della Fondazione Campanella, al protocollo d’intesa Regione-
Università che ha riassegnato 35 posti letto all’ospedale “Pugliese”, al mantenimento delle Scuole di specializzazione di medicina. Ma poiché Scalzo dimostra di non conoscere praticamente nulla dei
problemi che agita, sarà bene chiarirgli una volta per tutte le idee”.

Gli sforzi per trovare una soluzione ai problemi della Fondazione Tommaso Campanella e alle varie strutture socio-assistenziali presenti sul territorio catanzarese – specifica il primo cittadino – si aggiungono alla rapidità con cui è stato ribadito il ruolo di unicità ed eccellenza, a livello regionale, della facoltà di Medicina dell’Università “Magna Graecia”, che ha ricevuto il finanziamento per le Scuole di specializzazione nell’arco di una sola settimana, con una tempistica senza precedenti. Inoltre, grazie all’impegno del presidente Scopelliti, è già stato attuato l’intervento, rimodulatore ma non penalizzante, relativo ai posti letto del Pugliese, grazie alla modifica del budget e allo spostamento di una parte dei posti letto dell’Università”.

Per quanto riguarda il Contratto di quartiere – aggiunge Abramo – il problema della mancanza di fondi è esteso a tutti i Comuni calabresi, visto che la Regione è, al momento, bloccata dal raggiunto limite di capacità per l’accensione dei mutui. Per questo motivo si attende la riduzione dell’indebitamento per procedere, nei confronti di tutti i Comuni interessati, a un nuovo finanziamento”.

Sul Ceravolo, invece, non c’è nessuna telenovela: i 5 milioni di euro di fondi Fas deliberati dal Cipe insieme ad altri progetti che coinvolgono altre città calabresi dovranno essere rimodulati e approvati dalla Giunta regionale, per cui mi sento di poter assicurare tutti, non soltanto Salvatore Scalzo, che entro pochi mesi si potrà procedere con l’iter previsto. E ancora, la domanda con la quale il capogruppo del Pd definisce un’umiliazione per la Città l’aver ricevuto solo 7,5 milioni di euro per la realizzazione del nuovo sistema di depurazione, è posta male e prende in considerazione soltanto una piccola parte della questione: innanzitutto il finanziamento pubblico è di 14,5 milioni, cioè il doppio di quanto dichiara Scalzo, perché bisogna considerare anche le somme precedentemente destinate allo scopo dalla Giunta Loiero, che inizialmente erano di 15 milioni e poi sono state dimezzate; in seconda battuta, i 7,5 milioni di euro erano stati richiesti dallo stesso Comune, qualche anno addietro, dalla giunta Olivo. La domanda, quindi, dovrebbe rivolgerla a chi ci ha preceduto alla guida di palazzo De Nobili. Ma so bene, perché è ormai una prassi consolidata, che le richieste di Scalzo tralasciano sempre, non so quanto volutamente, una parte essenziale delle tematiche su cui punta l’indice inquisitorio. La prova è fornita dalla polemica creata sul mancato inserimento di Catanzaro nelle zone franche: prima di crearla, il capogruppo del Pd avrebbe dovuto documentarsi sul fatto che la richiesta di inserimento non è stata presentata proprio dall’allora Amministrazione Olivo. Di questo ne abbiamo discusso recentemente anche in Consiglio comunale, ma evidentemente non è bastato”.

Che la Calabria abbia tanti problemi – conclude Abramo – è evidente, ma allo stesso tempo non si può negare l’impegno profuso dal governatore Scopelliti per cercare di risolverli, dando una scossa positiva alla politica e alle amministrazioni nella loro interezza. Imputare alla Regione la fallimentare gestione dei settori turistico e ambientale, ad esempio, è solo l’ultimo tentativo di chi fa finta di non capire la reale complessità di problemi atavici che si sta provando a superare facendo leva su finanziamenti regionali (è il caso dei fondi Fas per il Porto di Catanzaro) e su nuove politiche gestionali, nel comparto dei rifiuti e della depurazione. Le gare d’appalto che partiranno a breve per i depuratori e la nuova modalità di esercizio sui rifiuti, daranno risultati concreti in tempi brevi e saranno la migliore risposta per quanti, come Scalzo, guardano il particolare per non prendere in considerazione la problematica generale”.

RIQUALIFICAZIONE STADIO VERDOLIVA / MUNGO: “AL LAVORO ANCHE QUATTRO VOLONTARI DELLA COMUNITA’ DI CATANZARO / SI TRATTA DI UN PROGETTO DALL’IMPORTANTISSIMA VALENZA SOCIALE”

 

La ristrutturazione della stadio “Verdoliva”, nel quartiere Gagliano, sta procedendo secondo i tempi prestabiliti dall’Amministrazione comunale, ma sta soprattutto rivestendo un importante valenza sociale”.

Lo ha annunciato l’assessore allo sport e alle politiche giovanili di palazzo De Nobili, Giampaolo Mungo, specificando: “Da qualche giorno, grazie all’interessamento del dipartimento Giustizia minorile e del tribunale dei Minori di Catanzaro, gli uomini delle imprese che stanno eseguendo gli interventi di riqualificazione, sono affiancati da quattro giovani volontari attualmente collocati nella Comunità ministeriale del Capoluogo”.

Il progetto – ha proseguito Mungo – ha un evidente rilevanza dal punto di vista sociale, perché coinvolge in attività socialmente utili (pitturazione muri di recinzione, verniciatura reti e cancelli) alcuni ragazzi sottoposti a regime restrittivo. Il pieno recupero e la completa integrazione sociale dei ragazzi, controllati durante le operazioni dal personale educativo della Comunità, è decisamente il punto fondamentale, anche più importante del ripristino di un impianto sportivo che a breve verrà riconsegnato ai residenti del quartiere e a tutte le società sportive dilettantistiche della nostra Città. Per questo – ha concluso l’assessore – ringrazio per la massima disponibilità garantita, il direttore del Centro di prima accoglienza – Centro polifunzionale di Catanzaro, Mario Barletta, la Magistratura minorile che ha dato l’autorizzazione, la coordinatrice Rosangela Catizone, ma soprattutto i ragazzi che hanno voluto essere coinvolti nel progetto “Una casa alternativa”, realizzato in collaborazione fra l’assessorato che dirigo, la Comunità di Catanzaro e l’Istituto Don Calabria – Casa san Benedetto di Verona, dall’altissimo valore sociale”.

CRISI FONDAZIONE BETANIA / IL SINDACO ABRAMO E L’ASSESSORE LO GIUDICE HANNO INCONTRATO UNA DELEGAZIONE DI DIPENDENTI DELLA STRUTTURA

 

Lo stato di crisi finanziaria, non economica, della Fondazione Betania è stato il fulcro del colloquio che il sindaco Sergio Abramo ha avuto stamattina, nei suoi uffici di palazzo De Nobili, con una delegazione di dipendenti della struttura d’assistenza. Insieme a loro, l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Lo Giudice e il segretario provinciale della Fp-Cgil, Antonio Meliti.

I lavoratori della Fondazione, che non ricevono lo stipendio da circa nove mesi, hanno ringraziato il primo cittadino e l’assessore per la “grande disponibilità e l’attenzione riservataci”, e hanno esposto tutte le problematiche che sono alla base della propria, delicata situazione. Abramo e Lo Giudice, da parte loro, hanno preso atto delle legittime rivendicazioni dei dipendenti, assicurando l’impegno, anche al di là delle proprie competenze, per una positiva soluzione della vicenda.

Con don Biagio Amato, che apprezzo per il suo lavoro e al quale sono legato da profondi sentimenti di stima e amicizia – ha dichiarato il sindaco Sergio Abramo – è stata concordata una strategia d’azione impostata su tre punti: il primo è relativo alla necessità di trovare una banca che possa anticipare il pagamento, con il sistema pro-soluto, dei due decreti emessi dall’assessorato regionale alle politiche sociali. Se i dipendenti di Fondazione Betania non possono essere pagati perché la Regione ha sforato il Patto di stabilità, è altrettanto vero che i crediti sono stati individuati dalla stessa Regione come certi ed esigibili. Si tratta di un passaggio che dovrebbe aiutare l’anticipazione bancaria”.

Il secondo punto – ha proseguito il primo cittadino – riguarda gli atti che Fondazione Betania continuerà a perseguire per sbloccare l’iter delle somme dovute prima dell’accreditamento, ottenuto soltanto qualche mese da parte della Regione, grazie all’impegno e all’aiuto di tutti. Infine, verrà richiesto – ha concluso – un incontro con il direttore generale dell’Azienda sanitaria provinciale, Gerardo Mancuso, per risolvere il nodo relativo alle spettanze dovute alla Fondazione Betania dal 2008 in poi”.

RIPRENDERANNO LUNEDI’ PROSSIMO I LAVORI DI BITUMAZIONE IN VIA CARLO V

Riprenderanno lunedì 2 settembre i lavori di pavimentazione di via Carlo V. Lo ha reso noto l’ufficio gestione del territorio di palazzo de Nobili, spiegando che l’intervento programmato è stato interrotto “a causa di un guasto alla macchina che stava procedendo alla scarificazione del vecchio manto bituminoso. Il guasto, verificatosi lunedì scorso ha, quindi, costretto la Ditta appaltatrice ad interrompere i lavori per consentire la riparazione del mezzo. Il pezzo meccanico da sostituire sarà disponibile venerdì 29 agosto. Dopo aver consentito ai meccanici il tempo necessario alla riparazione, lunedì la Ditta riprenderà regolarmente i lavori. Nel frattempo si provvederà a rimettere i nuovi cartelli informativi per regolare il transito e la sosta lungo la strada. Ci scusiamo con i cittadini per l’inconveniente e per i disagi procurati – hanno sottolineato da palazzo de Nobili – Si tratta di un contrattempo che pregiudica il piano di lavoro, in quanto il rifacimento interessa una tra le strade più importanti del sistema viario urbano. Proprio per questo era stato programmato nel periodo in cui la città registra un minor volume di traffico legato alla chiusura delle scuole e al periodo di ferie. Contiamo, con la collaborazione dei cittadini, di completare, comunque, i lavori prima che la città torni alla sua normale attivi”

Notizie dal Comune

ERBACCE SUL PONTE MORANDI / CAMERINO E PRATICO’: “IL DISERBO COMPETE ALL’ANAS, ALLA QUALE E’ GIA’ STATA SEGNALATA LA SITUAZIONE / MAURO, DA EX ASSESSORE, DOVREBBE SAPERLO MEGLIO DI ALTRI”

 

“Il diserbo delle erbacce che ostruiscono i passaggi pedonali e il ripristino della pavimentazione del viadotto Morandi sono di diretta competenza dell’Anas, alla quale l’Amministrazione comunale ha già segnalato la necessità di effettuare gli interventi adatti”.

Lo affermano il presidente e il componente della commissione consiliare all’ambiente e all’igiene urbana, Mario Camerino ed Ezio Praticò, replicando alla nota diramata dal presidente dell’associazione “Il ponte Morandi”, Elio Mauro.

“Come ex consigliere comunale e in qualità di ex assessore, Elio Mauro dovrebbe sapere meglio di chiunque altro che la competenza sul viadotto non è di pertinenza di palazzo De Nobili, ma dell’Ente gestore della rete stradale e autostradale italiana. Forse Mauro fa finta di non capire, o non vuole proprio rendersene conto, preso com’è dal livore seguito alla mancata elezione a sindaco e al suo poco lusinghiero risultato nelle suppletive, nelle quali non ha raccolto nemmeno un voto. Il presidente dell’associazione “Il ponte Morandi” – concludono Camerino e Praticò – invece di attribuire al sindaco Sergio Abramo la responsabilità dell’abbandono del viadotto e, soprattutto, inesistenti preferenze per alcuni quartieri rispetto ad altri, farebbe bene a mettere da parte la rabbia nata per il flop nel voto in cui ha voluto correre da solo”.

_____

 

PROGETTO ASSISTENZA BAGNANTI / MUNGO E RICCIO: “LA SPERIMENTAZIONE DI AGOSTO HA DATO RISULTATI POSITIVI / PER LA PROSSIMA ESTATE IL SERVIZIO VERRA’ ESTESO IN ALTRE SPIAGGE LIBERE DELLA CITTA’”

 

“Il progetto assistenza bagnanti attualmente in corso, in via sperimentale, nel tratto di spiaggia libera compreso fra il lido “2000” e l’ex lido “Pineta”, è stato un successo talmente inaspettato che l’Amministrazione comunale si è già messa al lavoro per riproporlo, nella prossima stagione estiva, in altre spiagge libere della Città”.

Lo hanno dichiarato in una nota congiunta l’assessore allo sport e alle politiche giovanili di palazzo De Nobili, Giampaolo Mungo, e il consigliere delegato alle problematiche di Marina, Eugenio Riccio, che hanno aggiunto: “La sinergia posta in essere con la sezione salvamento del compartimento calabrese della Federazione italiana nuoto (Fin) e con le associazioni “G.A.S.”, “Sesto continente” e “Sportinsieme”, ha permesso al Municipio di garantire ai bagnanti e ai frequentatori delle spiagge libere un servizio di assistenza, sicurezza e intrattenimento, considerate le numerose attività ricreative e sportive collaterali che hanno avuto luogo nei fine settimana di agosto, senza pari in nessuna delle città costiere della Calabria. Con l’assistenza ai bagnanti – hanno concluso – Catanzaro si è proposta, e lo rifarà a un livello ancora più alto il prossimo anno, come centro all’avanguardia nella tutela della sicurezza dei villeggianti e dei turisti che affollano le nostre spiagge”.

Notizie dal Comune

IL SINDACO SERGIO ABRAMO HA ESPRESSO IL PROPRIO CORDOGLIO PER LA SCOMPARSA DEL MUSICISTA ETTORE CAPICOTTO “HO PERSO UN AMICO VERO E SINCERO E LA CITTÀ, CHE LUI AMAVA TANTO,UNO DEI SUOI FIGLI PIÙ TALENTUOSI”

Testo del messaggio

Ho riflettuto alcuni giorni prima di esternare il mio cordoglio per la morte di Ettore Capicotto, tanta è stata la commozione nell’ apprendere la notizia della sua dipartita. Mi sono affiorati alla mente gli intensi ricordi che legavano la nostra amicizia forgiata nel quartiere Pianicello dove siamo cresciuti e successivamente tramite l’esperienza artistica che condivideva con mio fratello Paolo. Posso dire di aver perso un amico vero e sincero e la città, che lui amava tanto,uno dei suoi figli più talentuosi. Sono certo che la sua musica echeggia nelle orecchie di tutti i catanzaresi che ne hanno potuto apprezzare le doti artistiche. Egli con le sue noti sapeva infondere una atmosfera particolare alla cerimonia della Naca, ma sapeva anche animare tanti altri momenti ludici e ricreativi della nostra Comunità. Alla famiglia ed ai suoi tanti amici che hanno avuto modo di apprezzare il suo talento e che lo hanno voluto bene, giungano le mie più sentite condoglianze ed un affettuoso abbraccio”

 

____

 

GIOVEDI’ 29 AGOSTO IN PIAZZA PREFETTURA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELL’US CATANZARO / IL CONSIGLIERE COMUNALE DELEGATO AI RAPPORTI CON L’US, ANDREA AMENDOLA” I GIOCATORI AVRANNO MODO DI TOCCARE CON MANO, E DA VICINO, LA PASSIONE E L’ORGOGLIO CHE OGNI CATANZARESE HA NEI CONFRONTI DELLA “SUA” SQUADRA”

 

Passione, storia e musica per la presentazione ufficiale dell’Us Catanzaro1929, che si terrà nel centro storico della Città la sera di giovedì 29 agosto. Una data e una location che ho concordato con il sindaco Sergio Abramo”.

Lo ha dichiarato il consigliere comunale delegato ai rapporti con l’Us, Andrea Amendola, dando appuntamento a tutti gli appassionati in piazza Prefettura.

L’abbraccio vero, energico e sentito fra squadra e tifosi – ha precisato Amendola – avverrà a partire dalle 20:15, quando i giocatori giallorossi passeggeranno su corso Mazzini e potranno cominciare a toccare con mano, e da vicino, la passione e l’orgoglio che ogni catanzarese ha nei confronti della “sua” squadra. Sarà, in sostanza, una vera e propria full immersion nella Catanzaro più vera, un ulteriore momento di avvicinamento fra le Aquile e la spina dorsale del calcio catanzarese, quello straordinario ambiente capace di regalare emozioni uniche a chi scende in campo. Alle 21:30, poi, tutti sul palco di piazza Prefettura, per la presentazione ufficiale della squadra e degli staff tecnico e societario. Sono sicuro – ha affermato ancora Amendola – che la serata del 29 agosto rimarrà indelebile nella mente dei tanti giocatori che hanno, per adesso, solamente assaporato il calore degli abitanti del Capoluogo. Sarà l’abbraccio portafortuna in vista dell’inizio del campionato, il polso concreto dell’empatia fra la piazza e il presidente Giuseppe Cosentino, che nel suo viaggio al timone dei giallorossi sta ricevendo il sostegno e l’appoggio del sindaco Sergio Abramo, dell’amministrazione comunale e dell’assessore regionale Domenico Tallini, fondamentali punti d’incontro fra il vertice dell’Us e il mondo imprenditoriale della Città. Dopo la presentazione ufficiale del Catanzaro, spazio alle tarantelle dei “Notte battente”, per una chiusura tutta dedicata al divertimento e alla riscoperta delle sonorità più tipicamente calabresi”.

La serata del 29 agosto – ha concluso Amendola – sarà la prima di tanti momenti di aggregazione socio-culturale che l’Amministrazione comunale e l’assessorato alla cultura, guidato dal vicesindaco Sinibaldo Esposito, stanno organizzando per aumentare l’appeal del centro storico nelle notti di settembre, valorizzando al meglio alcuni dei simboli d’eccezione della Città”.

 

QUARTO MEMORIAL VALERIO RIZZA / PRESENTATO ALAL STAMPA IL PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Si terrà giovedì prossimo 22 agosto alle ore 18, nella pineta di Giovino, la quarta edizione del memorial Valerio Rizza “corri…Amo la pineta”. Il programma della manifestazione è stato illustrato questa mattina nel corso di una conferenza stampa, dal figlio, il consigliere comunale Roberto Rizza, dall’assessore allo sport, e alle politiche giovanili,Giampaolo Mungo, da Santino Mineo, presidente dell’Aics(Associazione italiana cultura e sport), dal delegato della Federazione di atletica leggera, Aldo Antonio Rizzo e da Giuseppe Brugnano, segretario regionale del Coisp sindacato di polizia. “Passione, coerenza e lealtà sono i valori che hanno caratterizzato la vita politica, ma ancor prima umana, di mio padre ha sottolineato Rizza – professionista ed ex vice-sindaco della città di Catanzaro. Nel suo ricordo e proprio nel nome degli ideali che lui difendeva e portava avanti nel corso del proprio impegno personale, sia pubblico che privato abbiamo organizzato il memorial. Ringrazio, quindi, l’amministrazione e in particolare l’assessore Mungo, l’Aics, la Federazione di atletica e il Coisp per la fattiva collaborazione”. Mineo ha spiegato che la quarta edizione del memorial “non solo ospiterà la tappa dei campionati provinciali individuali di corsa su strada riservata a tutte le categorie e organizzata dalla “Fidal” in collaborazione con il “Centro sportivo giovanile Catanzaro Lido”, ma anche una tappa del campionato regionale interforze di polizia e armate e una gara ciclistica riservata ai giovanissimi a cura dell’associazione sportiva “Chiattinese”, oltre a registrare momenti musicali e di approfondimento”. Rizzo della Fidal ha sottolineato come “La manifestazione ha, come ogni anno, la finalità di costruire un sano momento di aggregazione, ma riveste una importanza anche dal punto di vista della competizione tanto di averla inserita come tappa del campionato provinciale di corso su strada. La Federazione, quindi, è vicina a questa iniziativa che si vuole in futuro migliorare”. Brugnano ha ricordato l’amicizia che lo legava a Valerio Rizza rimarcando come il Coisp è sempre vicino a questo genere di iniziative sportive ma in questo caso ad una manifestazione organizzata in ricordo di chi ha fatto dell’azione personale finalizzata alla costruzione di una comunità migliore una vera e propria ragione di vita”. Brugnano ha anche proposto all’assessore Mungo di intitolare a Valerio Rizza la pineta di Giovino. Mungo ha ripercorso alcune tappe dell’esperienza politica condivisa con Valerio Rizza, sottolineando l’onestà, la concretezza e l’amore che legava il vice sindaco alla città. “Valori e impegno politico e sociale che vedo oggi nel figlio Roberto al quale faccio i miei complimenti e gli auguri per una fiorente carriera politica”: Mungo ha portato anche i saluti del sindaco Abramo, non presente perché fuori sede, ed ha assicurato il pieno sostegno dell’amministrazione a questo genere di iniziative che possono certamente fungere “da volano per la crescita e per la promozione d’immagine della città”

Notizie dal Comune

CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA

 

Oggi, mercoledì 31 luglio alle 11, nella sala concerti di palazzo De Nobili, il sindaco Sergio Abramo, l’assessore al personale Massimo Lomonaco e il dirigente del settore competente Antonino Ferraiolo, illustreranno le modalità d’avvio delle procedure di selezione per il Piano assunzioni 2013.

Considerata l’importanza dell’argomento, conto come sempre sulla vostra gradita e puntuale presenza.

______

 

CONVOCATO IN SEDUTA URGENTE, PER VENERDI’ 2 AGOSTO ALLE 9, IL  CONSIGLIO COMUNALE / ALL’ORDINE DEL GIORNO LA COSTRUZIONE DEL NUOVO SISTEMA DEPURATIVO CON ANNESSE RETI FOGNARIE

 

Il presidente Ivan Cardamone, sentiti i capigruppo, ha convocato per venerdì prossimo, 2 agosto, alle 9:00, una sessione urgente e in prima chiamata del Consiglio comunale.

L’assemblea dovrà discutere l’unico punto all’ordine del giorno relativo alla “costruzione del nuovo sistema depurativo con annesse reti fognarie a servizio del territorio urbano della Città di Catanzaro; approvazione, localizzazione e nomina dei rappresentanti dell’Amministrazione espressamente delegati a partecipare alla conferenza dei servizi ai sensi dell’art. 14 della L.r. 19/2002”.

______

 

BILANCIO COMUNALE / PASSAFARO: “DAL DOCUMENTO NON TRASPARE NULLA DI POSITIVO PER IL FUTURO / ABRAMO SI RITROVA SOLO CON SE STESSO”

 

Di seguito si riporta integralmente la nota diramata dal consigliere comunale del Pd Francesco Passafaro:

“Continuiamo ad esprimere tutte le nostre perplessità sul documento di programmazione finanziaria dal quale, ripetiamo, non si intravede qual è il disegno politico amministrativo dell’amministrazione guidata da Abramo. Non si comprende quali priorità quest’Amministrazione persegue e in quale direzione voglia far andare la città. Al contrario, quella che abbiamo davanti attualmente è una città piegata su se stessa e illusa dalle periodiche sfavillanti e bugiarde uscite della maggioranza targata Abramo.  Un bilancio, che grazie ai consistenti avanzi di amministrazione continua a presentare una situazione ancora in equilibrio ma che nulla di positivo fa trasparire per il futuro. Tasse tremendamente aumentate, vessazione fiscale dei cittadini (anche con aumento sensibile delle contravvenzioni contestate), nessuna risorsa destinata ad interventi nel sociale, servizi sempre più ridotti. Finita la fase del fango su chi l’aveva preceduto ora Abramo si ritrova solo con se stesso, o meglio insieme a rissosi compagni di viaggio, ed emerge tutta l’improvvisazione, la superficialità e l’incompetenza dell’azione politico-amministrativa sua e dei suoi “uomini”. Non abbiamo avuto modo di trovare nelle pieghe del bilancio l’attenzione che Abramo aveva promesso ai lavoratori di Catanzaro Servizi ed Amc. Chi spiegherà ai lavoratori che nonostante le promesse di Abramo e dei suoi manager non è stato previsto un solo quattrino in più? E che non è stata accantonata alcuna somma per ripianare le consistenti perdite, che stanno già maturando, delle due società?  È forse per questo che tra gli atti a corredo del documento finanziario non sono “stranamente” allegati i bilanci 2012 delle società partecipate che risultano essere già stati tutti regolarmente approvati?

Perché non si comincia a dire un po’ di verità anziché stare falsamente a richiamare fantasmi del passato? Tanto, prima o poi, i nodi vengono al pettine. È necessario cominciare a confrontarsi seriamente e siamo i primi a volerlo fare. Ma tutto deve essere fatto alla luce del sole, sulla base della verità, di concreti progetti di sviluppo e, soprattutto, nella massima legalità e legittimità dei percorsi amministrativi”.

______

 

BILANCIO, GLI EMENDAMENTI DEL CENTRO SINISTRA

Gli emendamenti al bilancio di previsione 2013 che abbiamo redatto e presentato nei giorni scorsi, interpretano il principio di un nuovo modo di fare cultura, impostato secondo l’idea politica che le risorse impiegate nel settore devono restare nel territorio. In questa fase di profonda crisi economica non si possono spendere centinaia di migliaia di euro per importare prodotti a costo elevato, mortificando le competenze locali che esistono e sono tante, e proprio in questo momento hanno bisogno di essere sostenute con maggiore determinazione. Nelle nostre intenzioni, alla gestione della Fondazione Politeama abbiamo lasciato una cifra significativa: 200 mila euro per il cartellone rappresentano una cifra sufficiente per un creare un fondo co-gestito tra assessorato alla Cultura, Accademia di Belle Arti, Conservatorio, scuole di teatro locali, per pianificare una stagione che valorizzi le risorse locali. Sui conti della Fondazione Politeama vogliamo vederci chiaro: questo teatro per noi non è un semplice contenitore ma deve essere un luogo dove produrre cultura. Questa è la priorità nell’attesa anche che la città torni a fruire dello storico teatro Masciari rispetto al cui acquisto e ripristino chiediamo una posizione chiara e una soluzione in tempi brevi. Detratti, quindi, 200 mila euro dalle risorse attualmente destinate alla stagione del Politeama, i fondi ricavati possono essere così distribuiti: cento mila euro per le politiche sociali, con progetti per la prevenzione dell’uso-abuso di droghe rivolto ai giovani, attività a favore del contrasto criminalità rom (sanità, lavoro, scuola), percorsi di autonomia e integrazione per giovani portatori di handicap. Inoltre: 50 mila euro potrebbero essere indirizzati al microcredito di imprese locali (da destinare al capitolo delle Politiche sociali), 30 mila euro alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale del centro storico e dieci mila euro al progetto Open Municipio. La Cultura, quindi, diventa qualcosa che la città non ha: un mezzo per arrivare alla valorizzazione del proprio centro storico. Trentamila euro indirizzate per il microcredito sono un semplice segnale della volontà di “costruire” turismo che poggia sulla cultura come strumento di promozione e di creazione di posti di lavoro.

 

ZFU COME AL SOLITO CATANZARO VIENE PENALIZZATA

Capellupo “Il solito Scopelliti con la connivenza del  centro destra locale danneggiano nuovamente il Capoluogo”

 

 

Quello delle Zone Franche Urbane è l’ennesimo sgarbo che la Regione Calabria ed il suo Presidente Giuseppe Scopelliti fanno al Capoluogo di Regione con la connivenza ed il silenzio  vergognoso del centro destra calabrese e delle rappresentanze catanzaresi in Giunta e Consiglio regionale.

In un momento di gravissima crisi economica nazionale e locale che porta alla chiusura continua di attività commerciali ed a una dilagante disoccupazione la decisione della Regione è quanto mai ingiusta e iniqua.

Anche perchè le ZFU permettono di garantire per un periodo dai 4 ai 14 anni esenzione sulle imposte (IRPEF-IRES, IRAP, IMU, INPS) insomma agevolazioni per un rilancio sostanziale all’economia dei territori. E non si comprendono le ragioni, o forse, purtroppo, si comprendono troppo bene, di questa esclusione ed il contestuale vantaggio,invece, concesso a: Cosenza, Rossano, Corigliano, Lamezia Terme, Crotone, Reggio Calabria e Vibo Valentia.

Insomma tutta la Calabria è rientrata in un quadro di programmazione e progettualità economica ed imprenditoriale, persino la città di Reggio Calabria che in quanto area metropolitana non ne avrebbe avuto proprio bisogno, tranne il Capoluogo di regione.

Niente contro gli altri territori ma non comprendiamo affatto le ragioni tecniche  di questa decisione anche perché  da un lato non viene presa in considerazione una vocazione microimprenditoriale del comprensorio catanzarese e dall’altro non risulta che la Regione Calabria aiuti la città di Catanzaro nel trovare e nel crescere su altri elementi di eccellenza ed economica come ad esempio dovrebbe fare con il comparto sanitario che risulta, invece, costantemente minacciato ed offeso da Scopelliti.

Una vergogna, l’ennesima presa in giro di un Presidente  di Regione ridicolo che riesce solo ad offendere una città che ha grande dignità e merita maggiore rispetto. I rappresentanti del centro destra in Giunta e Consiglio dovrebbero dire basta e staccare la spina a questo piano organizzato di distruzione del Capoluogo di regione.

Sullo stesso argomento è intervenuto il consigliere di Sel, Antonio Giglio, che chiede al sindaco di fare valere le ragioni di Catanzaro capoluogo.

 

 

 

Notizie dal Comune

FIERA “LIDO D’AMARE” / MERANTE SI GODE IL SUCCESSO “IL COINVOLGIMENTO E LA SINERGIA DI TANTE  REALTÀ, CIASCUNA PROTAGONISTA NEL SUO AMBITO, HANNO CONFERMATO, CHE  LA FORMULA È GIUSTA”  / SI LAVORA GIA’ ALL’ ALLESTIMENTO DEL PROSSIMO ANNO

 

Si sono appena spenti i riflettori sulla prima edizione della fiera “Lido D’Amare” e il pensiero  dell’assessore alle attività economiche, Giovanni Merante, e dell’imprenditore Vincenzo la Rosa, è già rivolto  alla seconda edizione. Si respira aria di grande soddisfazione nelle stanze del settore attività economiche,  diretto dall’avv. Saverio Molica, per la riuscita dell’iniziativa  a costo zero per palazzo de Nobili. Una scommessa vinta, dunque, quella dell’imprenditore La Rosa,  alla quale l’amministrazione comunale, con in testa il sindaco Sergio Abramo  ha creduto in pieno sposando e sostenendone il progetto.

“Sono stati nove giorni di grande partecipazione”, ha esordito l’assessore Merante, che non ha perso tempo e questa mattina ha incontrato  La Rosa per fare il punto sulla prima edizione, ma anche per tracciare le basi per l’allestimento del prossimo anno. 

“La grande partecipazione, la qualità degli eventi artistici collaterali  ed un clima di reciproco confronto e arricchimento tra promotori e pubblico – ha spiegato Merante – hanno rappresentato la formula del successo di questa manifestazione, a fronte di un budget a costo zero per le casse comunali”. Merante ha, quindi, snocciolato i numeri  di questo evento. “Numeri che hanno decretato il successo – ha proseguito – grazie agli oltre 20 mila  visitatori, alle 75 le Aziende che hanno  esposto, 50 delle quali provenienti dal settore artigianato e prodotti tipici. Parecchi anche gli standisti venuti da fuori regione. Ma c’è di più. La fiera ha rappresentato un grosso indotto per l’economia del quartiere marinaro. Sessanta persone, infatti, hanno soggiornato negli alberghi  ed hanno speso nei locali della zona. Tutto questo ha  consentito di dare un po’ di ossigeno all’economia che vive, come del resto tutto il Paese, una pesante  crisi.  “Lido D’Amare”  ha regalato a tutti una straordinaria occasione per mostrare ancora una volta una città viva e dinamica. I numeri parlano di un successo straordinario e per questo dobbiamo ringraziare l’organizzatore, ma anche tutti i partner che hanno avuto fiducia nella proposta. La fiera si è rivelata anche una fucina importante per lanciare nuove modalità economiche e di collaborazione extraregionale legate alla gastronomia e all’artigianato. “Lido D’Amare” si candida, dunque, come punto di riferimento per il distretto economico di questi due settori.  Il coinvolgimento e la sinergia di tante  realtà, ciascuna protagonista nel suo ambito, hanno confermato, che  la formula è giusta. Non si tratta, infatti, soltanto di un successo di pubblico, per quanto importante ed imprescindibile, ma anche e soprattutto per l’aver creato le condizioni per vivere momenti di socializzazione e di svago importanti, proponendo al pubblico dei vacanzieri il magnifico litorale del quartiere marinaro e  il prestigioso polmone verde  rappresentato dalla pineta di Giovino. Voglio ringraziare in particolare i consiglieri Sergio Costanzo e Antonio Corsi, che hanno contribuito fattivamente all’organizzazione e alla riuscita della manifestazione. Ringrazio  il sindaco Sergio Abramo che ha creduto e sostenuto l’idea progettuale  e che  ha inaugurato l’evento insieme all’onorevole Mimmo Tallini, anche lui  sempre al nostro fianco sostenendoci dall’alto della sua esperienza. Un ringraziamento doveroso ai colleghi assessori, Sinibaldo  Esposito e Rita Cavallaro, per il supporto personale e per quello garantito dai loro rispettivi assessorati. Gratitudine voglio esprimerla al  presidente della commissione attività economiche, Eugenio Riccio, ed al presidente della commissione turismo, Luigi Levato. Un ringraziamento doveroso va anche alla Capitaneria di Porto per la preziosa e fattiva collaborazione.   Per ultimo, ma primo in assoluto, un ringraziamento all’imprenditore La Rosa per  averci proposto l’idea e per averla portata a compimento con grande professionalità mettendo a disposizione le strutture e programmando sei serate collaterali di spettacolo di grande spessore artistico che hanno deliziato i visitatori. Una manifestazione – ha concluso Merante –  che auspichiamo diventi un appuntamento annuale. Stiamo, infatti, già lavorando alla seconda edizione  con prospettive totalmente diverse sia dal punto di vista delle presenze degli espositori  che  nelle proposte  degli  spettacoli connessi. Questi ultimi vedranno la presenza di artisti di caratura nazionale”.

 

____

 

RIUNIONE DELLA COMMISSIONE BILANCIO / AMPIA DISCUSSIONE SULLE PRATICHE CHE VERRANNO TRATTATE NELLA SEDUTA DEL CONSIGLIO DELLA SETTIMANA PROSSIMA 

 

La commissione consiliare permanente al bilancio, presieduta da Marco Polimeni, si è riunita questa mattina per discutere le pratiche relative al bilancio di previsione 2013, che sarà  posto al vaglio  del Consiglio comunale, in programma nella prossima settimana.

Nel corso della riunione, alla quale ha partecipato l’assessore al ramo Filippo Mancuso, chiamato a esporre il documento contabile, i componenti della commissione, sia di maggioranza che di minoranza, hanno dato ampio spazio all’esame delle varie voci iscritte nel piano di esercizio finanziario e ai relativi allegati, riservandosi di procedere ad ulteriori approfondimenti nell’apposita seduta della civica assemblea.

Notizie dal Comune

CENTRO NESPOSITIVO FIERISTICO / VIA LIBERA DEL TAVOLO DI CONCERTAZIONE ALLA DECISIONE DEL COMUNE DI LOCALIZZARLO NELL’ARENA MAGNA GRAECIA

 

Via libera dal tavolo di concertazione del Patto Territoriale alla decisione del Comune di localizzare nell’Arena Magna Graecia il Centro Espositivo Fieristico.  I vari soggetti che formano il Patto hanno preso atto della delibera con cui il Consiglio Comunale ha indicato la nuova location della struttura espositiva che, come è noto, sarà realizzata con un finanziamento di 5 milioni di euro dal Ministero delle Infrastrutture. Alla riunione, svoltasi a Palazzo De Nobili, hanno partecipato il sindaco Sergio Abramo, l’assessore alle attività economiche Giovanni Merante, il consigliere delegato all’urbanistica Carlo Nisticò, il presidente di Confindustria Daniele Rossi, il presidente di Camera di Commercio Paolo Abramo, il rappresentante del Consorzio “Catanzaro 2000” Biagio Cantisani, il dirigente del settore patrimonio della Regione Mario Donato, Per l’Assessorato regionale  ai LL.PP.  Giuseppe Iiritano, il presidente di Confcommercio Piero Tassone, il rappresentante della Cisl Mario Zannino, per la Provincia di Catanzaro la dott.ssa Anna Perani e l’ing. Antonio Leone, per la CNA di Catanzaro Paola Perri.

Per la parte comunale, erano presenti il segretario generale Vincenzina Sica e i dirigenti Giuseppe Lonetti (urbanistica), Giuseppe Cardamone (patrimonio) e Saverio Molica (avvocatura).

Dopo questo importante passaggio di partenariato, che segue l’approvazione della delibera di Consiglio comunale n. 31 del 4 giugno scorso, l’iter di realizzazione del Centro Espositivo Fieristico nell’Arena Magna Grecia entra nel vivo. Il sindaco Abramo conta al più presto di presentare al Ministero la documentazione richiesta (delibera del Consiglio, verbale del tavolo di concertazione, progetto di massima) in modo da consolidare il finanziamento e procedere quindi alla progettazione definitiva e quindi all’appalto dell’opera.

Il primo cittadino ha ricordato che il Centro Espositivo Fieristico avrà caratteristiche polifunzionali, consentendo l’organizzazione sia di eventi fieristici, sia di manifestazioni di carattere culturale e spettacolare.

 

EDILIZIA RESIDENZIALE PUBBLICA / IL SINDACO ABRAMO E L’ASSESSORE SALERNO CONTRO LA LEGGE DEL CONSIGLIO REGIONALE CHE CONDONA L’ABUSIVISMO: “METTE IN DIFFICOLTA’ I COMUNI, PREMIA I FURBI E CANCELLA I NOSTRI SFORZI NEL SETTORE / A CATANZARO IL 60% DEGLI ALLOGGI E’ OCCUPATO ILLEGALMENTE”

 

“La legge varata dal Consiglio regionale per condonare le occupazioni abusive degli alloggi residenziali pubblici vanifica tutti gli sforzi fatti in questo settore, negli ultimi mesi, dal Comune di Catanzaro”.

Lo ha affermato il sindaco Sergio Abramo che, affiancato dall’assessore alle politiche abitative e sociali, Caterina Salerno, ha tenuto nella tarda mattinata di oggi, a palazzo De Nobili, una conferenza stampa ad hoc per denunciare “la situazione di grandissima difficoltà in cui si troveranno anche altre amministrazioni locali”.

“La deliberazione n.323, relativa alle norme per la regolarizzazione delle occupazioni senza titolo degli alloggi di edilizia residenziale pubblica – ha proseguito il primo cittadino – è stata approvata a larghissima maggioranza dall’assise regionale e, una volta entrata in vigore, annullerà sostanzialmente la straordinaria mole di lavoro portata avanti dall’assessore Salerno, grazie alla quale sono stati censiti i cittadini che hanno titolo all’alloggio popolare, sono state approvate le graduatorie, sono state tenute innumerevoli riunioni in Prefettura con i responsabili delle Forze dell’Ordine, e sono stati eseguiti otto sgomberi di immobili successivamente consegnati agli aventi diritto. Alla luce della legge votata da palazzo Campanella – ha aggiunto Abramo – cosa dovrebbe fare questa Amministrazione comunale per fornire certezze a chi è in graduatoria per una casa popolare da tanti anni? Dovremmo forse chiedere scusa a chi è stato allontanato da un immobile che occupava illegalmente?”.

In qualità di presidente del Consiglio delle autonomie locali (Cal), Abramo ha annunciato che richiederà esplicitamente al presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, la convocazione di un tavolo congiunto fra la  commissione regionale all’assetto e utilizzazione del territorio e i rappresentanti del Cal per rivedere la legge e quantomeno mitigarne gli effetti: “Se non si vuole fare funzionare il Cal – ha dichiarato ancora il sindaco – dovrebbero dircelo esplicitamente, così potrei dimettermi, perché non è condivisibile questo modo di procedere”.

Secondo l’assessore Salerno, “ci ritroviamo davanti l’ennesima sanatoria, dopo quelle 1998, 2005 e 2009, che condonavano gli abusi perpetrati fino al 2007. Adesso viene normalizzato lo status di chi  ha occupato illegalmente un alloggio dal 2007   al 30 giugno 2013. Verrebbe così paralizzata tutta l’attività di recupero degli immobili popolari in una città come Catanzaro, dove solo il 40% degli alloggi sono stati legittimamente assegnati. Non vorremmo dover cancellare i tanti sopralluoghi congiunti con i funzionari dell’Aterp, i Vigili urbani e gli operatori dell’ufficio casa, mirati a censire l’abusivismo sul nostro territorio comunale, nel quale esiste un vero e proprio mercato abusivo delle occupazioni e, soprattutto, ci sono delle  famiglie che hanno una sistemazione legittima ma sono quotidianamente vessate da chi punta a mandarli via per occuparne l’appartamento. Sarebbe fondamentale – ha concluso –  dare una risposta concreta ai cittadini  rispettosi della legge”.

 

DISERBO IN CITTA’ / LEVATO: “AIMERI DOVREBBE PRESTARE PIU’ ATTENZIONE AI QUARTIERI PERIFERICI DELLA CITTA’”

 

Di seguito si riporta il testo integrale della dichiarazione diramata dal capogruppo di “Per Catanzaro”, Luigi Levato:

“Gli operatori della Aimeri ambiente, che venerdì scorso hanno accolto la mia richiesta di effettuare un accurato servizio di diserbo e pulizia delle strade di Cava, ritorneranno a completare l’opera soltanto domani, venerdì 19 luglio. Per questo, auspico che la zona venga completamente ripulita nella stessa giornata o, qualora non fosse possibile, massimo entro lunedì. Non si può accettare, infatti, l’idea che un servizio essenziale come quello di diserbo e pulizia dei quartieri sia svolto con cadenza settimanale. Le zone periferiche della città – ha proseguito Levato – dovrebbero essere tenute in maggiore considerazione anche, e soprattutto, per il fatto che siamo ormai entrati nel periodo estivo e i rioni di Cava, Siano, Santo Janni, contrada Santa Domenica, Alli e Signorello sono molto frequentati dai residenti e dai catanzaresi che rientrano nel Capoluogo per trascorrere le vacanze. Non ho nulla da ridire sul servizio quotidiano che viene effettuato a Lido, la vetrina turistica della città, ma vorrei sottolineare che non è possibile suddividere Catanzaro in quartieri di serie A e quartieri di serie B. Per questo – ha concluso il capogruppo di “Per Catanzaro” – chiedo semplicemente ad Aimeri di prestare maggiore attenzione alla periferia”.

 

 

MOSTRA DI SCULTURA “PERCORSI IN CITTA’. FORME & SEGNI” IN OCCASIONE DELLE FESTIVITA’ DEDICATE A SAN VITALIANO/ LA CURATRICE DELLA RASSEGNA, CINZIA NANIA: “BRILLANTE LA COLLABORAZIONE TRA ACCADEMIA DI BELLE ARTI E AMMINISTRAZIONE COMUNALE”

“Una collaborazione brillante e capace di offrire risultati degni di attenzione”. Così Cinzia Nania,  docente dell’Accademia di Belle Arti, a proposito dell’intesa tra l’Amministrazione comunale e l’istituto d’arte catanzarese, “che ha consentito – ha detto – la realizzazione della seconda edizione della mostra di scultura “Percorsi in Città. Forme & Segni”, ospitata in Villa Margherita e in altri siti della città.

La manifestazione artistica, promossa dall’assessorato alla cultura guidato dal vicesindaco e assessore Sinibaldo Esposito in partenariato con l’arcidiocesi di Catanzaro-Squillace,  in occasione della festa patronale di San Vitaliano, è stata curata dai professori Giovanni Polimeni e Cinzia Nania, con il coordinamento dei docenti Francesco Cimino e Rosaria Iazzetta.

“Numerosissime le visite dei catanzaresi alla nostra mostra – ha raccontato Nania -. La gente guardava con interesse le opere in esposizione perché bisogna essere in grado di proporre qualcosa che stimoli la curiosità dell’altro e non mostrare sempre cose tradizionali”.

I luoghi che hanno ospitato l’evento sono stati Villa Margherita, il Teatro Politeama, il Comune e la Chiesa di Sant’Omobono. Tali spazi hanno accolto una produzione di opere scultoree progettate e realizzate nei laboratori dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, da dodici giovani artisti coordinati dai docenti della Scuola di Scultura.

Il “Premio Acquisizione”, istituito per la prima volta grazie alla collaborazione tra Scuola di Scultura e assessorato alla Cultura, con l’intento di dare vita in futuro alla possibile costituzione di un museo di San Vitaliano con riferimento contemporaneo, è andato a Maria Teresa Sorbara. L’artista, nata a Vibo Valentia nel 1979, è attualmente iscritta al secondo anno specialistico in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti. Nonostante la giovane età, numerose sono le collettive della Sorbara:  “Shopping bag 2013”, Galleria Vittoria, Roma; “Esercizi etici e pilastri”, Museo MUSMI, a cura dell’associazione Mad e dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro; 2012 “Premio internazionale Limen Art”, Palazzo Comunale E. Gagliardi, Vibo Valentia; “Venite adoremus”, Palazzo Ducale Arte contemporanea di Maierà (Cs); “La bellezza come strumento di Partecipazione”, Terrazza Complesso Monumentale del San Giovanni, Catanzaro “Il maestro presenta l’allievo”,  IV edizione 2012 Premio Ugo Guidi, Villa Schiff – Giorgini – Montignoso (MS); 2011 “Zone Scoperte III bis, omaggio all’Italia”, presso il Museo Fondazione Venanzo Crocetti, Roma, a cura di Andrea Romoli Barberini; “Zone Scoperte III”, Palazzo della Provincia di Catanzaro, Catanzaro, a cura di Andrea Romoli Barberini; “USTUMBU”, Complesso Monumentale del  San Giovanni, Catanzaro; 2010 “Arti  Piccanti”, Convitto Nazionale Galluppi, Catanzaro, a cura della Regione Calabria, Provincia di Catanzaro e dell’Accademia di belle Arti di Catanzaro; “Malattia e Arte”, Università degli studi Magna Graecia, Catanzaro.

Simona Massara, Antonio Schipani, Francesco Gabriele, Francesca De Fazio, Francesco Barillaro, Alessandro Donato, Valeria Dardano, Nicola Bevacqua, Antonio Varano, Gianluigi Ferrari, Leonardo Cannistrà, sono gli altri partecipanti alla mostra che “hanno espresso – ha proseguito la professoressa Nania – la propria arte anche sulla base delle loro idee personali e del loro vissuto. Hanno tutti dimostrato una sensibilità particolare nei riguardi delle problematiche religiose e sociali, così come emerge dalle opere che hanno realizzato. Gesso, ferro e cemento sono alcuni dei materiali utilizzati dagli artisti che si sono serviti di tecniche vicine ai linguaggi dell’arte contemporanea. Un plauso particolare va alla vincitrice, ma il nostro vivo apprezzamento è per tutti coloro che hanno partecipato alla rassegna”.

“Crediamo – ha concluso la docente – di aver offerto un tocco artistico a un evento religioso e il nostro auspicio è che, grazie alla collaborazione con l’Amministrazione Abramo, ci possa essere una terza edizione della riuscita manifestazione”.

 

ABRAMO CONFERMA LA NOMINA DI CELIA CONSULENTE PER MONITORAGGIO RETE STRADALE

 

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha nominato, Luciano Celia, consulente nell’attività’ di monitoraggio della rete stradale e, contestualmente, nell’individuazione di azioni tali da consentire la riduzione dei danni oggetto di contenzioso. L’incarico sarà svolto a titolo gratuito. Si tratta in sostanza di una prosecuzione della collaborazione che Abramo aveva avviato nel mese di luglio 2012, dopo la sua elezione e prima, cioè della mini consultazione.
”La decisione – ha spiegato il sindaco – scaturisce dal fatto che la situazione delle pratiche di risarcimento danni, dovuti prevalentemente a manutenzione stradale, costituiscono elemento di grande preoccupazione considerate le somme a carico delle casse dell’ente.. Considerata l’esperienza maturata dal geometra Luciano Celia, in ricostruzione dinamica sinistri stradali e quantificazione danni, vista la sua  disponibilità  a proseguire  la collaborazione,  a titolo gratuito, l’ho nominato consulente per la riduzione dei risarcimenti danni causati dalla condizione delle strade comunali. Lo stesso – ha concluso Abramo – si relazionerà con il settore avvocatura e gestione del territorio del Comune”.

“Sono felice  di poter  mettere a disposizione dell’amministrazione Abramo e della città la mia esperienza e professionalità – ha sottolineato Celia – Un incarico che svolgerò a titolo gratuito mirato a  diffondere la cultura della legalità del senso civico in un territorio che presenta un sistema viario variegato e complesso come quello catanzarese Affronterò il mio ruolo – ha concluso Celia – in coordinamento con il dirigente dell’area legale, amministrativa e avvocatura, avv Saverio Molica  e la dirigente del settore gestione del territorio, arch Carolina Ritrovato, prestando la mia consulenza per la creazione di “una rete” al fine di  avviare concrete iniziative per prevenire e combattere il fenomeno dei risarcimenti danni”

Celia e’ presidente del movimento politico indipendente Sud Italia detto si, iscritto all’albo dei consulenti tecnici d’ufficio del tribunale civile e penale di Catanzaro, insegnante nei corsi di formazione e sviluppo, perito istruttore demaniale e consulente tecnico del Giudice di Pace di Catanzaro per redazione di consulenze d’ufficio prettamente in ordine alla ricostruzione dinamica sinistri stradali e quantificazione danni.

____

 

CAVALCAVIA GIOVINO / RICCIO “SE L’ANAS NON HA I SOLDI MI FARO’ PROMOTORE DI UNA COLLETTA “

Dichiarazione del consigliere comunale capogruppo “Catanzaro con Abramo”, Eugenio Riccio

“Tutto avrei pensato in questi giorni di calura estiva, ma mai che mi sarei trovato in sintonia con l’amico collega consigliere Vincenzo Capellupo, il quale, nei giorni scorsi aveva denunciato l’inerzia dell’Anas relativamente al cavalcavia di Giovino. Trovo infatti singolare che l’Anas non investa poche centinaia di euro su Giovino per ridurre  i disagi degli automobilisti  in questo periodo in massima parte villeggianti o pendolari  che si riversano sulla costa. Sono, quindi, ricomparse le fila chilometriche di auto sulla Statale 106 e lungo il cavalcavia e purtroppo anche gli incidenti Gente esasperata esposta al caldo che deve immettersi sulla bretella per andare al mare, oppure deve immettersi sulla Statale 106. A nulla sono valsi i continui appelli del sindaco in prima persona e degli amministratori, tutti rivolti ad individuare una soluzione che possa mettere fine a questo stato di disagio e di pericolo. Dall’Anas finora nessuna risposta. Ufficiosamente da via de Riso si trincerano dietro la mancanza di soldi. Ma  se l’Anas piange miseria, per poche centinaia di euro, mi farò promotore di una “colletta” tra i cittadini per dare, così, un fattivo contributo all’Azienda nazionale autonoma di gestore della rete  stradale di Catanzaro per consentire i lavori di riduzione dell’aiuola spartitraffico. Un intervento che migliorerebbe sensibilmente il deflusso delle auto. Ma se troviamo i soldi non e che poi dobbiamo esperire un concorso internazionale di idee per la progettazione ?  Aspettiamo che l’Anas ci faccia sapere la sua versione. Il nostro auspicio  è che i tecnici ci smentiscano perché hanno già pronta la soluzione. Sarebbe veramente bello per i residenti e per i villeggianti che si riversano sulla splendida oasi verde del quartiere marinaro vedere che le cose anche dalle nostre parti funzionano e si ha rispetto degli utenti della strada  e dei cittadini che pagano le tasse”

___

ROBERTO GUERRIERO E IL PROGETTO “ORTI IN CITTA’

Questa mattina ho partecipato alla conferenza stampa tenuta dal sindaco Sergio Abramo e dall’assessore comunale alle Politiche sociali, Caterina Salerno, in merito in merito alla legge varata dal Consiglio regionale per condonare le occupazioni abusive degli alloggi residenziali pubbliche. Come ho già avuto modo di dichiarare, si tratta di un provvedimento che non condivido perché si pone in contrasto al principio del rispetto delle regole e del rispetto di quanti attendono da anni l’assegnazione di un alloggio in maniera legittima e, nei fatti, vanifica tutti gli sforzi fatti in questo settore negli ultimi mesi. Parlando dell’abbandono di aree verdi che sorgono nei quartieri della periferia sud, ho avuto modo di porre all’attenzione del sindaco e dall’assessore Salerno un progetto in cantiere da tempo, che nei prossimi giorni avremo modo di approfondire, relativo alla possibilità che il Comune voglia e possa mettere a disposizione della collettività le aree verdi a disposizione, da destinarle alla coltivazione, nel rispetto della vocazione e della memoria storica dei luoghi. Per favorire, insomma, la creazione di “Orti in città”. Gli obiettivi principali del progetto consistono nel diffondere la cultura del verde e dell’agricoltura tra i cittadini sia nelle città che nelle aree periurbane, limitare il consumo del territorio, riqualificare aree degradate, valorizzare le produzioni ortive tipiche e locali, spesso in via di estinzione, nonché migliorare la qualità dell’ambiente. Nei prossimi giorni presenteremo il progetto nel dettaglio, rivolgendoci ai settori competenti dell’amministrazione comunale.

 

Notizie dal Comune

FORTE ACCELERAZIONE ALLE PROCEDURE DI APPALTO DI METROPOLITANA E COMPLETAMENTO DEL PORTO DI CASCIOLINO / ABRAMO INCONTRA LAGANA’

 

Forte accelerazione per le grandi infrastrutture del trasporto che riguardano la città di Catanzaro: il completamento del porto di Casciolino e la realizzazione della metropolitana di superficie. Per  entrambe le opere – considerate strategiche per l’ammodernamento dell’impianto infrastrutturale del Capoluogo – si profila entro la fine di giugno il bando di gara. Per il progetto del porto, è disponibile il maxi finanziamento di 20 milioni di euro, ottenuto dalla Regione Calabria nell’ambito del Piano per il Sud. Per la metropolitana, sono disponibili 120 milioni di euro e un progetto preliminare, condizioni queste che consentono di fare partire le procedure di appalto.

L’impegno della Regione ad imprimere un’accelerazione alle procedure che riguardano le grandi opere è stato confermato dal direttore generale del dipartimento lavori pubblici, ing. Giovanni Laganà, al sindaco Sergio Abramo, nel corso di un incontro svoltosi stamani negli uffici regionali.

Abramo ha espresso soddisfazione per la collaborazione che si sta realizzando tra Comune e Regione Calabria finalizzata a realizzare due opere destinate a cambiare il volto della città.

Il sindaco ha ricordato che per il porto sono stati già consegnati i lavori per la valorizzazione turistico-commerciale per complessivi 4 milioni 620mila euro.

L’esecuzione delle opere previste dal progetto consentiranno di attivare da subito la zona portuale destinata alla diportistica, senza attendere il completamento generale del porto che comunque sarà realizzato con i 20 milioni di euro già disponibili del Patto per il Sud. L’apertura dell’area diportistica è di fondamentale importanza per il quartiere Lido poiché questa attività, come è noto, consiste nell’ormeggio e nel transito di imbarcazioni turistiche. E quindi genera un forte indotto legato all’officina nautica, alle attrezzature, alla ristorazione.

Ma la sfida più grande – ha ricordato Abramo – è il completamento generale del porto, con tutte le infrastrutture previste dal progetto:portineria per il controllo del varco portuale; circolo nautico; edifici per attività commerciale; capannone cantieristica e rimessaggio; edifici destinati agli impianti tecnologici; torre di controllo;colonnina rifornimento carburanti e relativo box di servizio.

La metropolitana, invece, è essenziale per collegare organicamente il Polo direzionale del Corace al centro storico e ai quartieri, con un sistema di trasporto su sede fissa. Il progetto sulla Metropolitana di Catanzaro, partendo dai tracciati esistenti, porterà allo sviluppo di quattro linee (A,B,C e D) che collegheranno dal Rione Milano al quartiere Lido e al quartiere di Gagliano – con fermate al Parco della Biodiversità, collegato mediante ascensore, e Ospedale, a Pontepiccolo e Pontegrane, anche questa con ascensore -, con una nuova sede da Dulcino alla stazione FS di Germaneto – con fermate intermedie al Campus universitatio e Policlinico, alla Cittadella Regionale e Nuovo Ospedale.

 

RACCOLTA RIFIUTI / ABRAMO E DROSI INCONTRANO GUALTIERI / STRAPPATO L’IMPEGNO A RISERVARE UNA VASCA DI RACCOLTA DELL’IMPIANTO DI ALLI PER I PICCOLI COMUNI DEL CATANZARESE

 

Una vasca per la raccolta dei rifiuti nell’impianto di trattamento di Alli sarà riservata ai Comuni del Catanzarese che stanno vivendo l’emergenza in maniera più pressante e quasi drammatica. È l’impegno strappato alla Regione dal sindaco Sergio Abramo e dal primo cittadino di Satriano, Michele Drosi (in rappresentanza dei piccoli Comuni), che stamattina hanno incontrato il direttore generale del dipartimento regionale all’Ambiente, Bruno Gualtieri.

Da domani, infatti, una delle vasche di raccolta dell’impianto di Alli dovrebbe essere destinata ad accogliere, come stazione di trasferenza, i rifiuti dei Comuni del Catanzarese che quotidianamente conferiscono nel sito alle porte del Capoluogo. Il quantitativo di immondizia previsto, pari a circa 400 tonnellate al giorno, dovrebbe essere utile a garantire, nel giro di poche settimane, la pulizia del territorio. È uno step da inserire nell’ottica di condivisione della particolare problematica promossa, a più riprese, dal sindaco Abramo. Il Comune di Catanzaro si è posto, dunque, responsabilmente, anche il problema dei Comuni del Comprensorio e, in particolare, di quelli della fascia costiera, che rischiavano di pagare il prezzo più caro, in termini di potenzialità turistiche, a qualche settimana dal cuore della stagione estiva. 

 

AMC / BRUTTO REPLICA AL SUL: “GRATUITE, OFFENSIVE E STRUMENTALI LE CRITICHE MOSSE DAL SINDACATO” / “IN DIFESA DEL MANAGEMENT PARLANO GLI ECCELLENTI RISULTATI RAGGIUNTI NEI PRIMI MESI DI GESTIONE”

 

“Le argomentazione del Sul che fanno riferimento a fantomatici problemi all’interno dell’Amc  sono scomposte e totalmente gratuite”.

Lo ha dichiarato il consigliere delegato all’Azienda per la mobilità cittadina, Tommaso Brutto, sottolineando “la strumentalità delle dichiarazioni rilasciate dagli esponenti del sindacato durante lo sciopero dei lavoratori del trasporto pubblico locale nella mattinata di ieri. Evidentemente – ha proseguito – si sta cercando di nascondere, dietro una cortina di fumo e attacchi personali poco eleganti, gli eccellenti risultati raggiunti dalla nuova gestione del trio formato da Colace, Siciliani e dal sottoscritto”.

“È sotto gli occhi di tutti – ha aggiunto il delegato –  il nuovo corso instaurato all’interno dell’Azienda, nella quale stiamo producendo una serie di iniziative mirate a ristabilire la massima efficienza, gestionale ed economica, di una società partecipata che fino a pochi mesi rischiava di subire la pesante scure del fallimento. Adesso, non solo non si parla più di default, ma si menziona l’Amc per altre, e molto più positive, iniziative”.

“La migliore risposta a chi critica il nostro operato – ha affermato ancora Brutto – è rappresentata innanzitutto dal nuovo Piano industriale d’esercizio, sul quale ho puntato in prima persona, che sarà avviato il 24 giugno. Con le nuove corse previste dal progetto, razionalizzate e ritagliate a misura degli utenti, si colma un gap lunghissimo, perché era da oltre quarant’anni che non si metteva mano ai percorsi degli autobus in un tessuto urbano radicalmente mutato. Inoltre, il management ha praticamente cancellato le spese legali che hanno gravato, in passato, sul bilancio; ha ridotto di almeno 500 mila euro le polizze assicurative e ha limitato, allo stretto necessario per far ripartire l’azienda, le consulenze esterne; ma soprattutto, ha ampiamente contratto il deficit ponendo le basi per il pareggio di bilancio nel 2014”.

“Il Sul farebbe bene a ricordare questi risultati – ha concluso – prima di criticare gratuitamente la direzione e il consigliere delegato, ai quali dovrebbe anche riconoscere il merito di aver saputo ristabilire le corrette relazioni con i dipendenti dell’Amc”.

 

COMMISSIONE TOPONOMASTICA/  DECISA L’INTITOLAZIONE DI NUOVE VIE DELLA CITTA’   A GIUSEPPE DI TARDO, ALL’AGENTE DI SCORTA DEL MAGISTRATO PAOLO BORSELLINO, EMANUELA LOI, E ALLA  XXII  DIVISIONE MILITARE

Tre nuove vie della Città Capoluogo di Regione porteranno il nome di Giuseppe Di Tardo, Emanuela Loi e della XXII Divisione militare. Lo ha deciso la commissione toponomastica presieduta dal dirigente del settore Affari demografici, Giuseppina Casalinuovo. Il Presidente, insieme all’assessore Rita Cavallaro e agli altri componenti Cesare Mulè, Mario Saccà, Mario Parentela, Gianni Bruni, Luigi La Rosa, assistiti dai funzionari del settore Affari demografici : Rosalba Costa e Antonello Simio,  ha, infatti, stabilito l’intitolazione della strada 25 (zona Viale Magna Graecia) al comm. Giuseppe Di Tardo, fondatore e presidente dell’Associazione degli esercenti ambulanti di Catanzaro. Sin dal 1931, il comm. Di Tardo, di origini pugliesi, si dedicò all’attività del commercio ambulante divenendo in breve tempo strenuo difensore della categoria dei venditori ambulanti catanzaresi. Nonostante le difficoltà dei tempi, egli riuscì a costituire numerosi sindacati di categoria nei vari Centri della provincia di Catanzaro. Fu nominato segretario provinciale e fu delegato al Primo Congresso nazionale tenutosi a Roma nel dicembre 1944, dove fu eletto consigliere nazionale di categoria e componente dell’esecutivo. Nel 1944 fu il principale organizzatore e promotore della costituzione del sindacato provinciale venditori ambulanti, che lo elesse all’unanimità segretario provinciale della categoria.

Un tratto della strada di località Germaneto è stato, invece, intitolato ad Emanuela Loi, agente della scorta del magistrato Paolo Borsellino, che cadde nell’adempimento del proprio dovere il 19 luglio 1992, vittima della strage di via D’Amelio a Palermo. Con lei persero la vita, oltre a Paolo Borsellino, gli agenti Walter Eddie Cosima, Agostino Catalano, Claudio Traina e Vincenzo Li Muli. Alla XXII Divisione militare, Comando territoriale più importante a livello regionale durante la Prima Guerra Mondiale, è stato intitolato un altro tratto di strada che porta a Germaneto. In tempo di guerra, il Comando operò nell’ambito della Terza armata, sul fronte del Carso. Moltissimi i catanzaresi che operarono nelle file di tali unità e che persero la vita per la Patria.

 

LAVORI DELLA GIUNTA  DEDICATI  PRIMARIAMENTE ALL’ESAME DI DODICI PRATICHE DI CONTENZIOSO

 

I lavori della Giunta comunale presieduta dal sindaco Sergio Abramo, assistito dalla segretaria Vincenzina Sica, sono stati dedicati in larga parte all’esame di pratiche proposte dal settore avvocatura guidato dal direttore dell’area legale-amministrativa, avv. Saverio Molica. Dodici, infatti, sono le delibere che riguardano contenziosi insorti tra privati e Comune.  L’esecutivo, su proposta dell’assessore allo sport, Giampaolo Mungo, ha anche approvato la rimodulazione delle tariffe degli impianti sportivi con decorrenza dal prossimo 1 luglio. L’opportunità di procedere ad un parziale adeguamento delle tariffe, in vigore dal 2007, nasce dalle disposizioni di legge che disciplinano i servizi a domanda individuale per i quali i Comuni sono tenuti a chiedere la contribuzione degli utenti, con eccezione dei servizi gratuiti per legge. Con la nuova rideterminazione, palazzo De Nobili ritiene prioritaria l’esigenza di mantenere come obiettivo fondamentale il conseguimento di un adeguato gettito per contribuire ad assicurare gli equilibri di bilancio, a garanzia dei servizi prestati e in funzione delle spese di gestione gravanti sulle varie strutture; inoltre, la necessità di perseguire un equilibrio della domanda relativa ai campi di calcio minori, differenziando le tariffe applicate per i terreni in erba sintetica da quelli in terra battuta, pur mantenendo le stesse altamente concorrenziali rispetto a quelle applicate da enti pubblici e strutture private nella stessa realtà cittadina.  L’indirizzo politico espresso dall’assessore Mungo sulla necessità di tenere nella giusta considerazione le peculiarità delle diverse attività sportive, con particolare riferimento a quelle dilettantistiche e di formazione giovanile, per le quali tradizionale è il concorso con cui il Comune interviene a sostegno. Un appoggio che si materializza anche con erogazione di contributi finanziari, per  i quali l’Amministrazione ritiene opportuno istituire e mantenere tariffe agevolate e fasce d’esenzione.

Infine, su proposta del settore turismo di palazzo De Nobili, diretto dall’avv. Saverio Molica, è stato concesso il patrocinio gratuito alla manifestazione “Bentornata estate”, organizzata da “Radio Studio 54 network”, che si terrà il prossimo 15 giugno sul lungomare di Lido.

 

 

UN “INCUBATORE DI IDEE” PER IL RILANCIO DEL CENTRO STORICO / COSI’ CAMBIERA’ PELLE IL CONSORZIO “IL CORSO”

 

La rivitalizzazione del centro storico resta l’opzione più importante dell’Amministrazione Abramo, assieme alla valorizzazione di Lido e del Polo direzionale di Germaneto. E a supportare la vasta programmazione messa in campo, integrandola con nuove proposte progettuali, ci sarà anche il Consorzio “Il Corso”, partecipato al 50% da Comune e Camera di Commercio, che cambierà pelle, divenendo una sorta di “incubatore di idee”, di progetti che potranno trovare ospitalità all’interno della prossima programmazione comunitaria.

Il Consorzio avrà presto una nuova compagine in Consiglio d’amministrazione e, successivamente, sarà totalmente gestito dalle associazioni di categoria, sempre in pieno accordo con i soci fondatori che cederanno gratuitamente le loro quote associative.

Di questo si è discusso a Palazzo De Nobili nel corso di un incontro, promosso congiuntamente dal sindaco Sergio Abramo e dal presidente della Camera di Commercio Paolo Abramo, alla quale hanno partecipato le associazioni del comparto commerciale. Alla riunione hanno partecipato anche il vicesindaco e assessore alla cultura Sinibaldo Esposito e l’assessore alle attività economiche Giovanni Merante.

La discussione è partita dalla considerazione che il centro storico di Catanzaro, e in particolare l’asse di corso Mazzini, vive una crisi di portata drammatica, tanto che la gran parte delle attività commerciali denunciano uno stato di sofferenza.

Il sindaco Abramo ha illustrato, in apertura dei lavori, il complesso programma di opere e di interventi che l’Amministrazione ha messo in campo, ma i cui effetti, evidentemente, si vedranno solo nel medio e lungo termine.

L’insediamento nel centro storico di attività universitarie (la nuova facoltà di sociologia, quella di scienze motorie, la sede di rappresentanza del Rettorato, del Consiglio d’amministrazione e le presidenze delle facoltà),  la ristrutturazione del parcheggio del Politeama, l’ampio lavoro di riqualificazione di piazza Matteotti e del San Giovanni (al cui interno troverà posto, nelle gallerie, una grande enoteca di valenza regionale), il bando di gara per l’isola pedonale coperta di corso Mazzini, la riqualificazione della Cattedrale, il recupero delle scuole dismesse per ospitarvi l’Accademia di Belle Arti, l’acquisizione di parte di palazzo Fazzari dalla Regione, la gestione diretta della Funicolare, l’avvio dei lavori di Galleria Mancuso.

“C’è tanto da fare, tanto stiamo facendo – ha detto il sindaco – ma siamo del parere che tutto ciò non basta. C’è bisogno di un grande progetto culturale da inserire nella programmazione comunitaria”.

Di necessità di un “patto sociale” ha parlato il presidente della Camera di Commercio, l’ente che ha varato alcuni anni orsono l’idea del Parco Commerciale Naturale, da contrapporre alla filosofia dei centri commerciali al chiuso. Comune, Camera di Commercio, associazioni di categoria, magari anche Confindustria – secondo Paolo Abramo – possono concorrere ad una nuova stagione di progettualità.

Per il vicesindaco Sinibaldo Esposito, ogni processo di rivitalizzazione del centro storico non può che passare dai canali della cultura, delle arti, dello spettacolo, della comunicazione. “Se Germaneto è il Polo direzionale, Lido il Polo turistico, il centro storico è naturalmente il Polo Culturale del Capoluogo”.

Nel dibattito a più voci sono intervenuti Piero Tassone (Confcommercio), Raffaele Mostaccioli (Confartigianato), Francesco Viapiana (Confesercenti), Giorgio Ventura (Cicas), Antonello Mauri (CNA).

 

Notizie dal Comune

 

QUASI ULTIMATA LA RIPULITURA DEL MONUMENTO AI CADUTI DEL MARE / SOPRALLUOGO DEL SINDACO ABRAMO, DELL’ASSESSORE MANCUSO E DEL CONSIGLIERE RICCIO

 

Sono quasi completamente terminate le operazioni di pulizia e ripristino del monumento ai caduti del mare, nel quartiere Lido. Il sindaco Sergio Abramo, affiancato dall’assessore al bilancio e patrimonio, Filippo Mancuso, dal consigliere delegato alle problematiche di Marina, Eugenio Riccio, e dal colonnello del Corpo di Polizia Municipale, Salvatore Tarantino, ha monitorato lo stato dell’opera, ringraziando personalmente i responsabili della ditta esecutrice dei lavori.  

Nello specifico, sono stati eliminati i graffiti che deturpavano il monumento ed è stata ultimata la pitturazione della grande “ancora”in ferro e del suo sostegno in cemento, progettati dal cavaliere Francesco Felice Combariati. Gli interventi effettuati dalla ditta Guzzo, inoltre, si sono concentrati sulla sistemazione delle aiuole poste alla base, sulle quali è stata riposizionata correttamente la rosa dei venti in marmo.  Nei primi giorni della prossima settimana verranno messi a punto gli ultimi dettagli. 

“Questa sera abbiamo idealmente riconsegnato al quartiere – ha affermato il sindaco – un monumento che conserva un profondo significato. Interventi del genere, nonostante possano sembrare piccole cose, rappresentano quella serie di gesti concreti che danno la misura dell’attenzione continua che l’Amministrazione comunale sta concentrando sul quartiere a più alta vocazione turistica della città. Adesso chiedo ai residenti di aiutare palazzo De Nobili a vigilare sul decoro, non solo di questo particolare monumento, ma di tutta la zona,  per evitare il ripetersi di episodi di vandalismo che hanno avuto, in passato, l’unico esito di intaccare la dignità e abbattere l’immagine di Catanzaro, allontanando potenziali flussi turistici”.

 

SECONDA CORSA PER IL TRENINO DEL MARE DELL’AMC/ L’ASSESSORE AL TURISMO RITA CAVALLARO: “QUESTA INIZIATIVA E’ STATA ACCOLTA CON MOLTO ENTUSIASMO DALLA GENTE” 

 

Il Trenino del mare dell’Amc è pronto per la sua seconda corsa stagionale verso il parco archeologico Scolacium. L’appuntamento è per domani, domenica 2 giugno, alle ore 10, dal capolinea di Giovino. Decine le persone che, domenica scorsa, hanno avuto modo di apprezzare l’iniziativa turistico-culturale voluta dall’assessore al turismo, Rita Cavallaro, e sposata dai vertici dell’Amc e dall’Amministrazione comunale di Borgia.

I viaggiatori saranno attesi da una visita guidata nel Parco Scolacium, una delle colonie più famose della Magna Graecia e dell’Impero romano che dista solo due chilometri dal quartiere marinaro. Questo enorme patrimonio culturale e archeologico ha creato una nuova forma di collaborazione tra le amministrazioni di Catanzaro e Borgia, accomunate dalla convinzione che la valorizzazione del parco possa accrescere le potenzialità attrattive della zona.

“La collaborazione tra Comuni limitrofi credo sia fondamentale al fine di sfruttare al meglio le “attrazioni” che abbiamo nel nostro territorio – ha detto l’assessore Cavallaro -. Nonostante le condizioni climatiche poco favorevoli, molte persone, domenica scorsa, hanno deciso di sperimentare il nuovo tragitto del trenino. Entusiasmo e allegria hanno caratterizzato la visita al parco, non da tutti conosciuto seppur vicinissimo a Lido”.

“Mi auguro – ha proseguito – che l’iniziativa possa continuare a divertire e ad interessare tanta gente”. I viaggiatori potranno usufruire del servizio navetta, che sarà attivo per tutte le domeniche del mese di giugno, al costo simbolico di un euro e, oltre che dal capolinea di Giovino, potranno salire sul trenino dalle fermate intermedie sul lungomare di Lido.

Notizie dal Comune

Domani, sabato 1 giugno alle ore 10 nella sala concerti di palazzo de Nobili, l’assessore allo sport, Giampaolo Mungo presenterà alla stampa la corsa ciclistica Granfondo dei Due Mari – Città di Catanzaro”,  organizzata dalla  società dilettantistica “La Chiattinese” con il patrocinio del Comune di Catanzaro, in programma domenica 2 giugno.  All’incontro con i giornalisti sarà presente anche il vicepresidente dell’Asd Chiattinese, Antonio Rotundo.

Considerata l’importanza dell’argomento, conto come sempre sulla Vostra  gradita presenza.

ANDATA DESERTA LA SEDUTA DEL CONSIGLIO COMUNALE 

La seduta del Consiglio comunale, convocata dal presidente Ivan Cardamone  per oggi(31 maggio ore 12,30), è andata deserta per mancanza di numero legale.

All’appello effettuato dalla segretaria generale, Vincenzina Sica hanno, infatti, risposto 14 consiglieri.

Il presidente Cardamone, constatata la mancanza di numero legale ha dichiarato, quindi, chiusa la seduta.

Lo stesso Presidente  ha poi fatto  partire le nuove convocazioni. Il Consiglio tornerà a riunirsi, per discutere lo stesso ordine del giorno, martedì 4 giugno alle ore 15 in prima convocazione. L’eventuale secondo appello è stato fissato per giovedì 6 giugno sempre alle ore 15.

____

 

SCUOLE DI SPECIALIZZAZIONE / CARDAMONE, “GRANDE RISULTATO DOVUTO ALLA SINERGIA TRA REGIONE, UNIVERITA’ E COMUNE”

 

Il Presidente del Consiglio comunale, Ivan Cardamone, ha espresso soddisfazione per il finanziamento dei contratti aggiuntivi delle scuole di specializzazione.

“Se le Scuole di specializzazione in sede dell’Università “Magna Graecia” sono salve, lo si deve alla determinazione e alla sensibilità  del presidente Scopelliti che ha accolto la richiesta del Rettore Quattrone di finanziare i contratti aggiuntivi che permettono di fare raggiungere il numero minimo di tre laureati iscrivibili. Si tratta di un bel risultato che si deve all’azione congiunta del presidente Scopelliti, dell’assessore Mimmo Tallini, del sindaco Sergio Abramo e, ovviamente, del Magnifico Rettore. Non era facile reperire le somme occorrenti per finanziare i contratti aggiuntivi, in un momento di grave crisi economica che ha portato lo stesso Ministero dell’Economia a ridurre drasticamente il numero dei contratti e il fabbisogno di medici specialisti da formare nelle scuole di specializzazione. I 125mila euro per l’anno 2012-2013 e i 543mila euro per gli anni successivi non sono una barzelletta e solo la volontà politica espressa da Scopelliti, Tallini e Abramo ha potuto, nel giro di pochi giorni, risolvere un nodo che obiettivamente avrebbe penalizzato la nostra Università. Io traggo un unico e positivo segnale da questa vicenda: Comune, Regione e Università possono e debbono camminare assieme per il potenziamento di un Ateneo che ormai ha conquistato un posto di prestigio nel panorama accademico italiano.”

TERMINAL AMC / UN MILIONE 300 MILA EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE / VIALE MAGNA GRECIA, VIADOTTO KENNEDY, GIOVINO, SALA E CAMPUS DI GERMANETO GLI SNODI INTERMODALI DA RIQUALIFICARE

 

Arrivano le risorse per la riqualificazione strutturale e tecnologica dei cinque snodi intermodali dell’Azienda per la mobilità cittadina (Amc). I terminal di viale Magna Graecia, Giovino, Sala, viadotto Kennedy e dell’Ateneo di Germaneto beneficeranno del co-finanziamento (regionale e comunale) di 1 milione 300 mila euro. 

La delibera è stata approvata ieri sera dalla Giunta Scopelliti. Ad informare il sindaco Sergio Abramo dell’avvenuto finanziamento, l’assessore regionale Domenico Tallini, che ha personalmente seguito l’iter della pratica con il supporto del titolare dell’assessorato ai trasporti, Luigi Fedele.

La Regione provvederà a stanziare il 75% della somma totale, pari a 975 mila euro, mentre sarà in carico a palazzo De Nobili il restante 25% (il minimo richiesto dalla legge regionale nr. 3/1988, art.12) pari a 325 mila euro. Cifre che permetteranno di incrementare la funzionalità dei terminal, ritagliandoli a misura d’utente. Prende corpo, dunque, un altro tassello nel più ampio disegno di rilancio dell’Amc fortemente voluto dall’Amministrazione comunale.

“È l’ennesima, sostanziale risposta – ha affermato il sindaco Sergio Abramo – che potremo fornire a cittadini e lavoratori. Ma è anche, e forse soprattutto, la prova della consistenza dei progetti varati dall’Amministrazione, che proprio sull’Amc ha deciso di puntare con decisione per avviare un nuovo ciclo di gestione del trasporto pubblico in città. Sono sicuro che i “nuovi” terminal saranno un motivo in più per convincere gli utenti a privilegiare un mezzo di trasporto ecologicamente, logisticamente ed economicamente sostenibile per i propri spostamenti”.

Commentando la delibera, il direttore generale dell’Amc, Luigi Siciliani, ha voluto ringraziare “il presidente Giuseppe Scopelliti e tutta la giunta regionale, a partire dagli assessori Domenico Tallini e Luigi Fedele. Oltre a questo milione e 300 mila euro finalizzato alla riqualificazione dei terminal, bisogna ricordare il milione e 200 mila euro che servirà a realizzare la stazione a metano in viale Magna Graecia. Sono stati recuperati, rispolverati e rimodulati due progetti che erano stati dimenticati. Credo – ha precisato –  si possa parlare di un risultato ancora più importante se si tiene conto del momento particolarmente difficile vissuto dall’Azienda per la mobilità, che stiamo cercando di risanare e rilanciare con un piano che abbia prospettive rilevanti e di lungo respiro”. 

“Stiamo proseguendo – ha aggiunto il delegato del sindaco all’Amc, Tommaso Brutto – nella rigenerazione dell’intero settore del trasporto pubblico comunale. Insieme al piano industriale che sarà avviato fra meno di un mese, le riqualificate infrastrutture di accoglienza e smistamento dei passeggeri daranno un’immagine migliore all’intera Azienda”.

Pur essendo partiti fra innumerevoli difficoltà, non solo di natura economica, stiamo progressivamente riuscendo a migliorare il livello dei servizi offerti alla cittadinanza. Proseguendo sulla strada tracciata con maestria, e forti del supporto dell’Amministrazione comunale – ha concluso Colace – l’Amc diventerà in breve tempo un punto di riferimento per gli utenti, ai quali sarà garantito un nuovo e, per certi versi inedito, sistema di trasporto pubblico a tutto vantaggio della mobilità urbana. Otterremo, così, risultati che andranno a favore  non solo dei singoli catanzaresi, ma della città nel suo insieme”.

 

 

CONSIGLIO COMUNALE / GRUPPO “CATANZARO DA VIVERE” SMENTISCE SECCAMENTE LETTURA POLITICA DELLA SUA ASSENZA IN AULA AL MOMENTO DELL’APPELLO NOMINALE / “SOLO UN DISGUIDO CHE NON PUO’ ESSERE STRUMENTALIZZATO”

IL GRUPPO SARA’ PUNTUALMENTE IN AULA MARTEDI’

 

Il gruppo consiliare di “Catanzaro da Vivere” ha smentito seccamente che la sua assenza in aula al momento dell’appello nominale sia stata determinata da questioni politiche o, addirittura, da esigenze di distinguo dalla maggioranza.

Il gruppo era riunito al secondo piano di Palazzo De Nobili per affinare una posizione comune sulle pratiche all’ordine del giorno e solo il prolungamento della discussione ha impedito ai consiglieri di raggiungere per tempo l’aula consiliare. Probabilmente, anche il rinvio di qualche minuto dell’inizio della seduta avrebbe evitato questo increscioso disguido.

L’episodio non può in nessun modo essere strumentalizzato o trasformato artificiosamente in segnale politico. “Catanzaro da Vivere” conferma, per l’ennesima volta, di essere una componente leale e sincera della maggioranza, animata dal desiderio di concretizzare in atti di governo il programma del sindaco Sergio Abramo. Il gruppo sarà puntualmente presente in Consiglio comunale nella seduta già convocata per martedì prossimo.

Notizie dal Comune

FIRMATO DAL SINDACO ABRAMO IL DECRETO DI NOMINA  DELL’INGEGNERE CARDAMONE DIRETTORE DELL’AREA TECNICA DI PALAZZO DE NOBILI

Firmato dal sindaco Sergio Abramo il decreto di nomina dell’ing Giuseppe Cardamone direttore dell’area tecnica. Struttura che assorbe il settore progettazione infrastrutturale e trasporti. La nomina fa seguito alla delibera di giunta n° 121 del 26 aprile scorso con la quale è stata istituita l’Area Funzionale denominata “Area tecnica”  che va ad aggiungersi alle Aree  Legale – Amministrativa ed Economico Finanziaria dirette, rispettivamente, dall’avv Saverio Molica e dal dott Pasquale Costantino. Con l’istituzione della nuova Area  si completa il disegno organizzativo dell’Amministrazione comunale che fa seguito alla soppressione, nel 2010, della figura del Direttore Operativo, accorpando, cioè, i settori le cui funzioni possono essere svolte unitariamente da un’unica struttura di massima dimensione di tre Aree funzionali. Con l’istituzione della nuova Area, quindi, si realizza il disegno strategico di garantire sia la correttezza, la trasparenza e la legittimità dell’azione amministrativa dell’intero apparato ma, soprattutto, quella di offrire all’amministrazione strategie e soluzioni alle più rilevanti problematiche correlate al programma di governo relativamente a tre ambiti fondamentali dell’amministrazione ovvero: amministrativo / legale; economico/ finanziario e tecnico. La nuova Area  Funzionale svolgerà attività di consulenza tecnico – operativa a favore della struttura politica e burocratica del Comune. L’ingegnere Cardamone. è stato assunto al Comune a seguito di concorso pubblico nel 1978. Nel 1985 è stato nominato ingegnere Capo in sostituzione dell’ing Aldo Picciotti andato in quiescenza. Ha svolto tale incarico fino al 2001, fino a quando l’amministrazione decise di suddividere  il settore lavori pubblici in due distinte divisioni abolendo di fatto la figura dell’ing Capo. Cardamone  rimase lo stesso nel settore tecnico. Nel 2006 a seguito della  tripartizione del settore decisa dall’allora amministrazione, a diretto la divisione infrastrutture e progettazioni alla quale  sono stati accorpati successivamente, ad interim,  i trasporti e il Patrimonio.

 

EVENTO GIOVINO 1 / MONS. BERTOLONE RINGRAZIA IL SINDACO ABRAMO PER L’ORGANIZZAZIONE DEL RADUNO DEI NEOCATECUMENALI A GIOVINO

 

L’arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace, mons. Vincenzo Bertolone, ha inviato una lettera di ringraziamento al sindaco Sergio Abramo “a conclusione della splendida giornata vissuta nella spianata di Giovino”.

Prosegue, dunque, la pioggia di apprezzamenti ricevuti dal primo cittadino e da tutta l’Amministrazione comunale in merito alla perfetta organizzazione del maxi-raduno regionale del movimento neocatecumenale avvenuto nel pomeriggio di domenica scorsa a Catanzaro Lido.

Mons. Bertolone, infatti, ha ribadito la stima nei confronti del sindaco Abramo e ha espresso il desiderio di “ringraziarLa – si legge – della Sua presenza e delle Sue parole. Possa essere anche per Lei una giornata da scrivere nel libro degli eventi più belli e significativi che l’intera città di Catanzaro abbia mai vissuto”.

Il sindaco Abramo ha profondamente apprezzato le parole rivoltegli dall’Arcivescovo e, a sua volta, ha ringraziato l’intera arcidiocesi di Catanzaro-Squillace: “Il raduno dei neocatecumenali a Giovino – ha affermato – è l’ennesima dimostrazione che l’impegno sinergico profuso dall’Amministrazione e dalla Curia è capace di aumentare e amplificare il livello culturale del capoluogo. Dopo la magnifica tre giorni del “Cortile dei gentili”, con cui il centro storico è stato trasformato in un grande foro per il dialogo fra diverse culture e religioni, arricchito dalla presenza del Cardinale Gianfranco Ravasi,  l’asse fra Arcivescovado e Comune ha permesso di accendere i riflettori su un’altra, ma ugualmente splendida, zona della città”.

“L’eccellente risultato raggiunto, sotto ogni profilo, è stato merito di tutti. Innanzitutto – continua Abramo – delle organizzazioni neocatecumenali calabresi e della Curia, che hanno scelto Catanzaro come location dell’evento. In secondo luogo, grazie al lavoro dei rami dell’Amministrazione che hanno lavorato a pieno regime per garantire quella che è stata la perfetta riuscita dell’evento, sotto il profilo logistico e dell’accoglienza. Un plauso, inoltre, devo farlo agli operatori commerciali e alle imprese della zona, che hanno dimostrato la massima disponibilità e professionalità nel supportare l’organizzazione garantendo tutti i servizi necessari. L’ottima riuscita della manifestazione è merito, ancora, del servizio d’ordine delle Forze di Polizia, della gestione del traffico fatta dal nostro Corpo dei Vigili urbani, e degli operatori di Aimeri Ambiente, che nell’arco della notte fra domenica e lunedì hanno ripulito l’intera zona, restituendola ai residenti così com’era prima che ospitasse 20 mila fedeli”.

“La mia speranza – conclude il sindaco – è che Catanzaro continui ad essere un punto di riferimento per il mondo religioso calabrese e nazionale, così da procrastinare la splendida collaborazione con l’Arcidiocesi magistralmente guidata da  mons. Bertolone”. 

 

——

EVENTO GIOVINO 2 / LEVATO RINGRAZIA L’ASSOCIAZIONE GIACCHE VERDI E LE FORZE DELL’ORDINE

 

“Se il raduno dei Neocatecumenali a Giovino è stato un successo lo dobbiamo all’impegno delle Forze dell’Ordine che hanno presidiato per l’intera giornata l’area di Giovino”. Lo ha dichiarato il capogruppo di “Per Catanzaro” a palazzo De Nobili, Luigi Levato.

“Un plauso particolare, fra gli altri, va comunque fatto alla lodevole partecipazione dei volontari dell’associazione Giacche verdi, che hanno assicurato un appoggio fondamentale, in maniera totalmente gratuita, alla gestione dell’evento. Il supporto e la vicinanza delle associazioni, in questo particolare momento storico in cui tutti gli enti locali devono fare i conti con i tagli decisi dal Governo, è un esempio di cittadinanza attiva capace lavora, a stretto contatto con l’Amministrazione, per il bene della cosa pubblica”.

 

——

 

CATANZARO SERVIZI PROSEGUE NEL LAVORO QUOTIDIANO DI DISERBO DEL VERDE PUBBLICO

 

La Catanzaro Servizi continua nella sua opera di diserbo e potatura del verde pubblico in tutte le zone della città. Particolare attenzione da parte degli operatori della società partecipata hanno ricevuto le aree verdi del quartiere Lido e la manutenzione straordinaria di villa Pepe.

Per quanto riguarda gli interventi nel quartiere marinaro la Catanzaro Servizi sta continuando a lavorare a Giovino, sul Lungomare e sulle aiuole intorno alla cosiddetta “gutta”. Nella zona nord della città, oltre alla manutenzione straordinaria di villa Pepe, sono iniziati gli interventi in villa Margherita, nel parco giochi di via Saul Greco in località Cava e nel piazzale di via Ercolino Scalfaro, dove è stata eliminata la vegetazione che invadeva le vicine abitazioni. Il diserbo ha riguardato, inoltre, le aiuole posizionate di fronte l’ex Oviesse, in piazza Matteotti, all’interno della quale ha avuto luogo la sagomatura delle palme in vista della successiva pavimentazione.

Ulteriori interventi di diserbo e potatura sono stati eseguiti in via Miraglia, via Torcia (per la sagomatura di siepe pericolosa per la visibilità stradale), e all’inizio di parco Genziana, in località Mater Domini.

 

RICCIO: AL VIA LA DISINFESTAZIONE DEL QUARTIERE LIDO E DI ALTRE ZONE DELLA CITTA’

 

“Il settore Igiene ambientale di palazzo De Nobili e l’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro hanno avviato, in sinergia, la disinfestazione antilarvale che, a partire da oggi, interesserà il quartiere Lido. Gli interventi di disinfestazione saranno successivamente estesi a tutta la città”.

Lo ha reso noto il capogruppo di “Catanzaro con Abramo” e delegato alle problematiche del quartiere marinaro, che ha annunciato anche le altre zone della città interessate: nelle vie Magellano, Barlaam da Seminara, Alvaro, Turco, Fontana vecchia, Indipendenza, padre Vincenzo Merante, viale Isonzo civico 278 isolato 222, località Campagnella, piazza Matteotti e zone antistanti i palazzi di Giustizia, interno caserma Triggiani.

Per eventuali segnalazioni: contattare il numero telefonico 0961/881810, il numero di fax 0961/881332, o l’indirizzo email igieneambientale@comunecz.it .

 

——   

 

ACQUA / INTERRUZIONE DEL SERVIZIO NELLA ZONA SUD-EST DELLA CITTA’

 

Come già anticipato nella nota del 26 aprile scorso, si ricorda che giovedì prossimo, 2 maggio, dalle ore 8 e fino al completamento dei lavori, sarà interrotta l’erogazione dell’acqua in località Barone, viale Emilia, via Alto Adige, via Crotone, località Giovino e in zona Porto.

Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo De Nobili, specificando che l’interruzione del servizio è legata alla necessità di effettuare alcuni interventi sulla rete idrica.

————-

FONDAZIONE CAMPANELLA / ABRAMO E FERRO A FALZEA, “POSIZIONE INGENEROSA VERSO LO SFORZO PRODOTTO DALLA REGIONE, ORA BASTA CON GLI SCARICABARILE E SI DIALOGHI PER L’INDIVIDUAZIONE DI SOLUZIONI CONCRETE E ATTUABILI”

 

Il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo e il Presidente della Provincia Wanda Ferro sono intervenuti, con una nota congiunta, sulla questione della Fondazione Campanella.

 

“La Fondazione Campanella è un patrimonio della Città di Catanzaro e della sua Provincia e non può pertanto diventare un terreno di scontro politico o, peggio, di potere. C’è bisogno di un supplemento di responsabilità da parte di tutti, di coltivare il dialogo, di ricercare le soluzioni più concrete e attuabili per salvaguardare una struttura che viene unanimemente riconosciuta come eccellenza nel panorama sanitario calabrese.

In verità, non sembra muoversi su questa linea la posizione espressa dal presidente della Fondazione prof. Falzea che, sia pure ispirata dalla comprensibile preoccupazione per le sorti della struttura e dei suoi dipendenti, nonché dei pazienti, appare piuttosto ingenerosa rispetto allo sforzo prodotto dal presidente Scopelliti per risolvere la questione.

L’approvazione della  legge 63 e la mancata impugnativa da parte del Governo, obiettivo per niente scontato, si debbono alla caparbietà e alla capacità di mediazione del Governatore che, per primo, crede nella funzione della Fondazione Campanella quale seria eccellenza in campo oncologico. Questo strumento si è rivelato fondamentale per evitare la chiusura della “Campanella”, così come era stabilito dall’art. 5 della legge 11/2009 . Quanto alle diminuite risorse messe a disposizione dalla Regione , il prof. Falzea dimentica che oggi ci troviamo di fronte ai paletti imposti dal Piano di rientro e dal Tavolo Massicci.

Non servono pertanto gli scaricabarile, i continui rimpalli delle responsabilità, gli scambi di accuse. Regione, Università, Fondazione Campanella devono proseguire nel dialogo, dimostrando nei fatti di avere a cuore le sorti della struttura, dei dipendenti e dei pazienti. Il Comune e la Provincia di Catanzaro continueranno a svolgere un ruolo di stimolo e, se necessario, di mediazione, considerando noi – lo ripetiamo – la Fondazione Campanella un patrimonio dei cittadini calabresi e catanzaresi più che dei soggetti che la formano.”

 

Notizie dal Comune

Ecco il nuovo Consiglio comunale

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE

 Il presidente del Consiglio comunale, Ivan Cardamone,  sentita la conferenza dei capigruppo, ha convocato, in seduta ordinaria, il civico consesso di palazzo de Nobili. L’assemblea si riunirà in prima

convocazione lunedì prossimo  29 aprile alle  ore 9.

L’eventuale secondo appello è fissato per il giorno successivo, martedì 30, alle ore 13. 

Quattordici i punti iscritti all’ordine del giorno dei lavori:

1. Approvazione verbali sedute precedenti.

2. Approvazione rendiconto dell’esercizio finanziario 2012

3. Riconoscimento debito fuori bilancio delle somme a favore della società Aimeri ambiente s.r.l. scaturenti dal disposto Legislativo dell’art. 115 del d. Lgs. N. 163/2006,

4. Vertenza arbitrale. Riconoscimento debito fuori bilancio somme scaturenti da procedura esecutiva

5. Giudizio contro comune per risarcimento danni conseguenti occupazione illegittima terreno per

realizzazione istituto magistrale Catanzaro lido.  Procedura esecutiva

6. Rettifica convenzione rep. N. 90030 del 27 gennaio 2004 concernente la  costituzione del diritto di superficie, delle aree ricadenti nel comprensorio n. 8 del piano di zona denominato “Gagliano sud”.

7. Acquisizione gratuita al patrimonio dell’ente delle aree di cui alle delibere di giunta 722/2011 e 277/2012, site nel quartiere lido,

8. Espropriazione immobili per realizzazione ambito pianificato n. 5 Corvo – Aranceto. Dichiarazione attestante la non servibilità  . Proposta di definizione transattiva giudizio per usucapione pendente mediante istanza di conciliazione presso Camera di commercio di Catanzaro.

9. Presa d’atto delle risultanze della conferenza dei servizi e rettifica dell’accordo di programma tra l’amministrazione Comunale e l’impresa f.lli Paonessa s.n.c., approvato con delibera di Consiglio comunale . 61/2010 e finalizzato al recupero funzionale di un area ubicata in località Materdomini.

10. Approvazione schema di convenzione per il servizio di tesoreria comunale.

11. Riscossione coattiva delle entrate tributarie e patrimoniali del Comune. Atto di indirizzo.

12. Revoca deliberazione Consiglio comunale . n. 61 del 26.09.2011 avente ad oggetto: “ Servizio refezione scolastica. Approvazione convenzione con il comune di Pentone”.

13. Regolamento per la disciplina delle riprese audio – video e della trasmissione su canali televisivi o web delle sedute del Consiglio comunale.

14. Approvazione regolamento comunale per la celebrazione dei Matrimoni civili.

 

CATANZARO DA VIVERE SULLA NOMINA DI WANDA FERRO

“A nome mio personale, del gruppo consiliare “Catanzaro da vivere” , interpretando anche il sentimento del senatore Piero Aiello, esprimiamo un grosso augurio a Wanda Ferro per la nomina a commissario straordinario della Provincia di Catanzaro”. E’ quanto affermato dal capogruppo  Marco Polimeni che ha aggiunto:”Il ministro degli Interni, Anna Maria Cancellieri, e il Capo dello Stato, Giorgio Napolitano hanno evidentemente apprezzato l’operato svolto dalla Ferro come presidente della Provincia, durante il mandato conferitole dagli elettori. La corretta e responsabile gestione dell’ente in questi cinque anni – ha proseguito  Polimeni –   è sotto gli occhi di tutti i cittadini del Capoluogo e dell’intera Provincia. In qualità di commissario straordinario per l’attuazione delle riorganizzazioni imposte dal Governo, siamo lieti di poter essere rappresentati ancora da una donna di indubbie capacità politiche ed amministrative, ma siamo anche certi che in futuro Wanda Ferro potrà essere una risorsa fondamentale per il nostro territorio e per il partito che rappresenta”.

___

 

DA MUNGO UN APPELLO A DESTINARE IL CINQUE PER MILLE ALLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

 “Dall’esperienza che mi sono  fatta in questi mesi in qualità di Assessore allo sport  ritengo debba innanzitutto  ringraziare le strutture tecniche  comunali che mi hanno  ragguagliato  sulla situazione degli impianti e le Associazioni sportive  per la loro  spontanea collaborazione e che hanno dato sfogo ai loro disagi e problemi quotidiani in cui si imbattono, per quanto riguarda, non solo la carenza delle strutture, ma soprattutto per il degrado in cui versano le stesse”. E’ quanto  affermato dall’assessore allo sport Giampaolo Mungo “ Proprio nei giorni scorsi  abbiamo  provveduto a effettuare un sopralluogo  al campetto sportivo di via Iannelli adiacente la scuola Aldisio ed anche qui abbiamo riscontrato uno stato di precarietà  prontamente relazionata al dirigente del settore gestione del territorio”.

“Della situazione generale dell’impiantistica sportiva  – ha aggiunto Mungo –  ne abbiamo discusso anche in commissione consiliare presieduta dal consigliere  Luigi Levato trovando il pieno sostegno dei componenti a ricercare fonti di finanziamenti per  pianificare gli interventi necessari, ma anche forme di sostegno per le associazioni  impegnate nello sviluppo delle attività sportive meritevoli della massima  attenzione. Stiamo, infatti, valutando la possibilità di una rivisitazione dei ticket per investire una parte delle somme proprio all’adeguamento delle strutture. Ritengo, quindi, fondamentale in un momento di non facile congiuntura economica, la scelta dei  cittadini sulla destinazione del proprio cinque per mille . Penso, infatti – ha concluso Mungo –  quanto sia importante incentivare il sostegno ai tanti soggetti del volontariato che sul territorio operano a favore, dello sport. Un aiuto importante  verso un settore, quale quello dello sport, autentico faro che insegna valori, attraverso manifestazioni visibili e concrete e che  assume una vera e propria dimensione sociale ed educativa”.

Notizie dal Comune

LUNGOMARE / SI VA VERSO LO SMANTELLAMENTO DELLE STRUTTURE IN FERRO DELL’EX LIDO PINETA, PICCOLO ECOMOSTRO CHE DETURPA IL TRATTO DI CASCIOLINO

 

Decisivo passo in avanti verso la demolizione dell’ex Lido Pineta, un’incompiuta che deturpa da diversi anni il lungomare, nel tratto Casciolino. Il consigliere delegato ai problemi del quartiere marinaro, Eugenio Riccio, ha promosso, su sollecitazione del sindaco Abramo, una conferenza di servizi che è servita a tracciare un percorso preciso che dovrà portare, in breve tempo, allo smantellamento delle strutture in ferro. Non avendo la proprietà dell’immobile, costruito su terreno demaniale, adempiuto alle precedenti ordinanze, l’Amministrazione comunale andrà avanti per eliminare quella che è stata da molti cittadini definita un piccola ecomostro.

“Lo smantellamento delle orribili strutture in ferro – ha commentato Riccio a conclusione della riunione ( a cui hanno partecipato tecnici e funzionari comunali dei settori avvocatura, patrimonio, lavori pubblici) – rappresenterà un ulteriore segnale di attenzione dell’Amministrazione Abramo verso il quartiere Lido. L’eliminazione dell’ecomostro si accompagna alle altre azioni di riqualificazione del water front, a cominciare dai lavori in corso per la decorazione artistica della passeggiata con i mosaici dell’atelier Mendini”.

 

PISU / IACONANTONIO “IL COMUNE PERDE SEI MILIONI DI EURO”

Testo della dichiarazione diramata dal consigliere comunale del gruppo Italia dei Valori ed ex assessore all’urbanistica, Domenico Iaconantonio

“Abramo ed i suoi non trovano “parcheggio” in Via Carlo V° con i PISU, come nel 2006 con il PSU.

Sta per concludersi, infatti, in questi giorni la vicenda del pesante taglio da parte della Regione Calabria ai Progetti PISU del Comune di Catanzaro, a causa dei ritardi accumulati dall’Amministrazione Comunale sull’avvio e la realizzazione dei Programmi sul POR 2007/2013.

Il Sindaco Abramo ha poggiato gran parte della sua strategia di comunicazione amministrativa, in questi mesi, sui tanti cantieri avviati nella Città con i finanziamenti comunitari. Ma Abramo non ha mai detto la verità sui cantieri finanziati con i Progetti PISU, che egli sventola come il distintivo di questa Amministrazione, e cioè che proprio a causa dei ritardi accumulati dalle Amministrazioni di centro-destra, Traversa prima e Abramo dopo, il Comune di Catanzaro non ha conseguito nessuno dei “target” di spesa assegnati al Comune a ottobre e dicembre del 2012 prima dal Ministro Barca nell’ambito del Piano di azione di coesione per il Mezzogiorno, e poi dalla Commissione Europea con la regola del disimpegno automatico (N+2).

In effetti, al di là degli annunci roboanti dei cantieri avviati, Abramo deve ammettere al cospetto della Città tre grandi verità:

  • Che le Giunte di centrodestra (Traversa prima e Abramo poi) hanno voluto due rimodulazioni sostanziali del Programma PISU di Catanzaro, solo per demolire l’impianto strategico e coerente voluto dall’Amministrazione di centrosinistra, e per inserire Progetti impresentabili come quello del Multipiano di Via Carlo V su un terreno a grave rischio idrogeologico, determinando il rinvio di ben 18 mesi dell’avvio dei Progetti, e peraltro registrando la mancata approvazione dell’ultima rimodulazione proposta da Abramo da parte del Nucleo di Valutazione della Regione Calabria, che ha determinato la non aggiudicazione di lavori a ottobre 2012 per oltre 5 milioni di euro;

  • Che il Comune di Catanzaro a fine anno 2012 ha raggiunto l’importo di spesa di appena 2.246.000,00 euro rispetto ad un “target” di spesa assegnato alla Città dall’Unione Europea di 13,7 milioni, pari ad appena il 17% dell’obiettivo, e che a seguito di tale negativo risultato, il Comune di Catanzaro subisce una penalizzazione;

  • Che la Regione Calabria sta notificando al Comune di Catanzaro il taglio di oltre 6 milioni di euro, in conseguenza della mancata spesa e dei ritardi di avvio dei progetti proposti a rimodulazione dal Sindaco Abramo.

Il risultato è che Abramo dovrà rivedere il Programma PISU di Catanzaro cancellando Progetti per il valore di 6 milioni di euro che saranno definitivamente perduti dalla Città di Catanzaro.

Questa è la vera conseguenza delle velleità revisionistiche del centro-destra che ha voluto mettere in discussione il programma organico e qualificato della Giunta Olivo e del centrosinistra, che già era pronto all’avvio in tempo utile per evitare i tagli successivi, eliminando per sola volontà politica distruttiva 4 interventi strategici (Teatro Masciari, Centro Direzionale Regionale di Germaneto, Gasometro per la Fabbrica della creatività, Campi giochi polivalenti nei quartieri) a favore del famigerato Parcheggio Multipiano. Negando così nei fatti le dichiarazioni politiche del Sindaco Abramo della pretesa priorità assegnata per lo sviluppo della Città al recupero del centro storico ed alla valorizzazione dell’area direzionale di Germaneto, che sono stati nei fatto contraddetti con la cancellazione dei Progetti PISU che riguardavano proprio il centro storico e l’area di Germaneto.

Abramo dovrà adesso rendere conto alla Città del risultato negativo della gestione dei PISU sua e del suo predecessore Traversa, e dichiarare con trasparenza come intende muoversi dopo il taglio dei 6 milioni di euro della Regione, e di quale strategia intende mettere in campo per garantire il massimo impegno del Comune per evitare nuovi tagli successivi a fronte dei ritardi di realizzazione accumulati.

L’opposizione lo incalzerà strettamente, consapevole del ruolo nevralgico dei PISU per lo sviluppo della Città, a cominciare dalla proposta avanzata che a seguito dei tagli venga eliminato senza indugio il Progetto del famigerato Multipiano di Via Carlo V, vero monumento agli sprechi e offesa permanente all’ambiente”

 

______

 

ORDINANZA CANI / CAMERINO PLAUDE L’INIZIATIVA “UN PROVVEDIMENTO CHE MIRA AD INFONDERE UNA NUOVA CULTURA PER IL RISPETTO DELLE REGOLE E CHE VA NELLA DIREZIONE DELLA SALVAGUARDIA DEL DECORO URBANO E DELLA TUTELA DELLA SALUTE DEI CITTADINI / LAVOREREMO ANCHE SUL PROBLEMA RANDAGISMO”

“ Saluto con compiacimento l’emanazione dell’ordinanza con la quale, il sindaco Sergio Abramo, fissa gli obblighi per i conduttori di cani di dotarsi di paletta e sacchetto per la raccolta degli escrementi. Un provvedimento che, al di là delle sanzioni peculiari, mira ad infondere una nuova cultura per il rispetto delle regole e che va nella direzione della salvaguardia del decoro urbano e della tutela della salute dei cittadini” E’ quanto esprime il consigliere comunale della lista “Scopelliti Presidente”, Mario Camerino che aggiunge:”In qualità di Presidente della commissione igiene e ambiente mi congratulo,quindi, con il Sindaco per l’iniziativa che già nel 2004 avevo sollecitato e fatta emanare ma che poi, sistematicamente, non è stata fatta osservare da chi ne aveva il controllo. L’obiettivo dell’ordinanza voluta oggi da Abramo, è, dunque, quello di sensibilizzare la cittadinanza. Con grande soddisfazione ho potuto constatare la condivisione d’intenti tra l’Amministrazione ed i cittadini che hanno ben compreso il senso ultimo dell’ordinanza.. E’ una questione culturale e di rispetto verso gli altri- ha ribadito Camerino . La repressione deve essere solo l’ultima spiaggia, a cui mi auguro si debba ricorrere da parte dei vigili urbani, in quanto sono certo della sensibilità e del gran senso civico che contraddistinguono i nostri concittadini, oltre che ad un amore condiviso verso gli animali. Voglio anche tranquillizzare la Presidente di “Anima randagia” dicendogli che non ci siamo dimenticati del problema del randagismo. Come Lei stessa ha precisato ci siamo incontrati nel mese di luglio scorso ed abbiamo discusso della problematica. Poi le note vicende che hanno portato allo scioglimento del consiglio ed alle nuove elezioni non ci hanno permesso di proseguire il lavoro. Mi impegnerò a farlo convocando una apposita riunione della commissione igiene e ambiente per avviare una discussione ed un confronto con l’Associazione per individuare insieme gli atti e le iniziative da adottare perché. Del resto Lei sa quanto sta a cuore anche a me il problema del randagismo. Ciò che dobbiamo iniziare a fare – ha concluso il Presidente della commissione igiene ed ambiente – è quello di invogliare i proprietari degli animali nel rispettare l’ordinanza sindacale, non tanto  per la paura della sanzione, bensì al fine di privilegiare atteggiamenti civili, ricordando loro che chi ama gli animali rispetta anche l’ambiente e quindi il decoro della propria città”

____

IL SINDACO ABRAMO E L’ASSESSORE MUNGO SI CONGRATULANO CON GLI ASSITUR HIGHLANDERS E NICOLA GALLO PER LE LORO IMPRESE SPORTIVE

Congratulazioni a Nicola Gallo e agli Assitur Highlanders sono giunte dal sindaco Sergio Abramo e dall’assessore allo sport, Giampaolo Mungo per il titolo mondiale WAKO Pro di K1 conquistato da Nicola Gallo e per il successo nell’esordio del campionato football americano degli Highlanders

“Rallegramenti al concittadino Nicola Gallo della Asd Sport Ring Catanzaro, classe ‘86, che ha conquistato a Montecarlo, il titolo mondiale nella sua categoria WAKO Pro di K1, battendo il sudafricano Sidney. Un vero lottatore che ha saputo tenere alta la bandiera della città Capoluogo di regione che nella pratica sportiva e nel leale confronto tra atleti sa mantenere vivi i valori della nostra civiltà antica che ha sempre annoverato lo sport tra le sue manifestazioni più alte e nobili”

“Vogliamo, anche, congratularci con gli Assitur Highlanders che nella partita di esordio nel campionato italiano della massima serie di football americano, hanno vinto il derby contro gli Achei Crotone. Una prova di grande tecnica per i giovani catanzaresi in uno sport che nella nostra città si sta affermando riscontrando grande successo. Non possiamo,quindi, non salutare con soddisfazione questa affermazione che certifica l’ottimo lavoro svolto dalla società e dei tecnici che hanno saputo preparare un team che siamo certi darà ancora grosse soddisfazioni alla società ed alla città. Da parte nostra ci sarà la massima attenzione e la piena disponibilità a fare in modo che vengano create le condizioni strutturali per agevolare quanti praticano questo sport e quanti intendono avvicinarsi. Un complimento particolare lo vogliamo rivolgere al giovane Marco Megna autore di tre touchdown e uomo match nel derby con il Crotone convocato insieme a Saverio Pugliese nella nazionale italiana di categoria”.

(SA)

___

Cn 5 – SALTA LA RIUNIONE CON I TASSISTI / IL RAMMARICO DI MERANTE E COSTANZO

“Dobbiamo prendere atto con rammarico che la riunione con i tassisti, da loro invocata e che avevamo concordato per questo pomeriggio, non si è tenuta a causa della loro assenza”. E’quanto sostengono, congiuntamente, l’assessore alle attività economiche, Giovanni Merante ed il consigliere comunale Sergio Costanzo. “Ci dispiace aver preso atto della loro assenza in considerazione che proprio nei giorni scorsi avevamo registrato le loro lamentele per la scarsa attenzione che le amministrazioni procedenti avevano riposto alle problematiche del settore. Oggi che l’Amministrazione Abramo sta avviando un nuovo modo di affrontare le questioni dei vari settori attraverso il confronto e l’ascolto delle parti interessate dobbiamo constatare che, nell’occasione, si è voluto procedere nella politica “gridata” e non propositiva. Ci auguriamo che questo sia stato soltanto un episodio, considerato che finora abbiamo riscontrato piena collaborazione da parte dei rappresentanti del settore commercio. Vorremmo sia stato un episodio frutto di sopraggiunti impegni che non hanno consentito di avviare un serio confronto. Se così non fosse dobbiamo prendere atto che qualcuno predica bene ma razzola male. Comunque –hanno concluso Merante e Costanzo – resta inteso che le porte del settore e dell’amministrazione in generale rimangono sempre aperte per quanti vogliono nei fatti lavorare per far crescere questa nostra città”

 

Notizie dal Comune

EMERGENZA RIFIUTI /ABRAMO REPLICA AL SINDACO DI COSENZA, “PARADOSSALE CHE SI SENTA OFFESA LA CITTA’ CHE HA SCARICATO 26MILA TONNELLATE DI RIFIUTI IN UN SOLO ANNO AD ALLI”

“IL CAPOLUOGO DI REGIONE NON PUO’ NUTRIRE SENTIMENTI DI INVIDIA VERSO LE ALTRE CITTA’”

 

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha replicato, con una nota, alle dichiarazioni del sindaco di Cosenza, Occhiuto, contenute in una lettera inviata al presidente Scopelliti.

 

“Ho sempre avuto grande rispetto per le posizioni espresse dai colleghi sindaci. Da presidente dell’Anci, ho sempre ricercato il massimo dell’unità tra le città e i territori, ponendomi costantemente il problema di superare campanilismi e tensioni nell’interesse supremo della Calabria.

Ma le affermazioni contenute nella lettera inviata dal sindaco di Cosenza al Presidente Scopelliti, nella quale si dice sostanzialmente che la città di Catanzaro sarebbe invidiosa dei progressi fatti dalla città bruzia in fatto di ambiente, sono totalmente inaccettabili. La città Capoluogo di Regione, per il suo alto ruolo istituzionale, non può nutrire sentimenti di invidia verso le Città consorelle.

E’ invece paradossale che proprio la città di Cosenza, che da molti anni sta utilizzando la discarica di Alli per disfarsi dei propri rifiuti, senza ringraziare nessuno e soprattutto senza pagare, oggi si senta offesa se il sindaco del Capoluogo rivendica il sacrosanto diritto di utilizzare prioritariamente, come stabilisce la legge, un impianto che ricade sul proprio territorio.

Nel solo anno 2009, in base ad uno scellerato patto sottoscritto dall’allora commissario per l’emergenza ambientale Sottile e una compiacente Giunta comunale di Catanzaro (allora governata dalla sinistra), nella discarica di Alli sono state conferite oltre 26mila tonnellate di rifiuti provenienti dalla città di Cosenza, una quantità impressionante che ha ridotto di un anno la vita dell’impianto tecnologico.

Ed è paradossale che proprio il territorio di Cosenza, che si rifiuta sistematicamente di ospitare i tre programmati termovalorizzatori, oggi dia lezioni di solidarietà e correttezza a quelle città e a quei territori che sono state utilizzate per anni come “pattumiera”.

Si tranquillizzi il sindaco Occhiuto. La città di Catanzaro, a differenza del 2009 quando si è piegata alle logiche partitiche del centrosinistra, oggi non soffre di alcun complesso di inferiorità e di nessuna invidia.

L’impianto di Alli dovrà servire solo ed esclusivamente la Città Capoluogo e i Comuni del Catanzarese. Il sindaco di Cosenza faccia la sua parte, attrezzandosi con un autonomo sistema di smaltimento dei rifiuti, senza pesare – come sta facendo – sull’intero sistema regionale, andato in tilt proprio per l’incapacità della Provincia cosentina di decidere sulla localizzazione degli impianti.”

____

 

FURTO AL SANTUARIO DI PORTO / ABRAMO “ UN’OFFESA ENORME ALLA DEVOZIONE SECOLARE ALLA VERGINE FORTEMENTE RADICATA ANCHE A CATANZARO”

 

Testo della dichiarazione diramata dal sindaco Sergio Abramo

«Il sacrilegio perpetrato ai danni del Santuario mariano diocesano di Gimigliano, dedicato alla Madonna di Porto, Patrona della Provincia, rappresenta un atto inquietante che provoca, in tutti noi, sdegno e commozione. Un’offesa enorme alla devozione da secoli legata alla Vergine di Porto e che nella città di Catanzaro è fortemente radicata. Nell’esprimere a nome mio e dell’intera amministrazione comunale la viva solidarietà all’arcivescovo monsignor Vincenzo Bertolone, al consiglio di amministrazione, al rettore, al sindaco di Gimigliano e a tutti i fedeli, auspico che le forze dell’ordine facciano immediatamente luce su questo atto delinquenziale che offende la coscienza di quanti, nei momenti più tristi, invochiamo l’aiuto della Vergine. Per questo mi auguro che i ladri stessi possano ravvedersi restituendo alla comunità cristiana di Gimigliano e alla devozione dei fedeli, questi emblemi preziosi impregnati di grande valore affettivo ».

 

_____

RSU DI PALAZZO DE NOBILI / RINNOVATO L’UFFICIO DI PRESIDENZA

 

Convocata dal presidente uscente, Rosanna Laudadio, si è riunita,questa mattina, l’assemblea Rsu (Rappresentanza Sindacale Unitaria) di palazzo de Nobili per procedere al rinnovo dell’Ufficio di presidenza. Una rotazione degli incarichi che viene svolta con cadenza semestrale. Nuovo presidente è stato eletto Bettina Russo che avrà al suo fianco come vice:Anna Marino. Svolgerà le funzioni di segretaria:Anna Mellace. Quindi saranno tre donne a guidare per il secondo semestre la Rsu comunale di cui fanno parte anche Franco Basile, Umberto Cosco, Domenico Errigo, Fernando Faga, Maria Cristina Giacobbe, Leonardo Melito, Giuseppina Rosi e Anna Sinicante. Nel corso della riunione è stata anche avviata una discussione interlocutoria sul contratto decentrato integrativo 2012. Discussione che sarà affrontata in modo approfondito non appena sarà ufficializzata la nuova amministrazione guidata dal sindaco Sergio Abramo.

____

Notizie dal Comune

DEMOLIZIONE DEI FABBRICATI ABUSIVI / SIGLATO IL PROTOCOLLO D’INTESA FRA COMUNE E PROCURA DELLA REPUBBLICA / ABRAMO: “UN TASSELLO IMPORTANTE NELLA LOTTA ALL’ABUSIVISMO”

 

Comune di Catanzaro e Procura della Repubblica unite, in uno sforzo concentrico,  contro l’abusivismo edilizio. All’insegna della sinergia fra le Istituzioni, il sindaco Sergio Abramo e il procuratore della Repubblica, Antonio Vincenzo Lombardo, hanno sottoscritto stamattina il protocollo d’intesa sull’esecuzione delle sentenze irrevocabili contenenti l’ordine di demolizione delle opere edilizie abusivamente realizzate. L’iniziativa si inserisce nella serie di accordi promossi da diverse Procure della Repubblica su tutto il territorio nazionale.

Nello specifico, il documento prevede che il Comune su cui insiste il manufatto abusivo procederà, a sua cura e a sue spese, anche per conto dell’Autorità giudiziaria, alla demolizione degli stessi manufatti in relazione ai quali sia già intervenuta sentenza definitiva e disattesa l’intimazione amministrativa all’abbattimento.

Gli edifici da demolire, inoltre, saranno concordemente individuati (attraverso atti formali con firma congiunta) con diverse priorità d’intervento a seconda delle seguenti fasce: la precedenza verrà data alle opere realizzate con permessi a costruire illegittimamente rilasciati per effetto di fatti o reati contro la pubblica amministrazione giudizialmente accertati; manufatti eseguiti nell’ambito di lottizzazioni abusive; opere non complete realizzate in zone di inedificabilità assoluta; opere non complete realizzate in zone di in edificabilità relativa; opere complete realizzate in zone di inedificabilità relativa, ma non destinate a residenza abituale; tutte le altre opere abusive a partire da realizzazione ex novo in centri abitati, rispetto a quelle zone periferiche e rispetto agli ampliamenti di preesistenti edifici, con precedenza dei manufatti più consistenti.

 L’Autorità giudiziaria fornirà ogni necessario apporto tecnico-giuridico compatibile con le proprie attribuzioni funzionali.

Al fine di elidere o eludere le ipotesi di contenzioso, connesse alla pendenza di procedure di sanatoria, il Comune si attiverà a trarre con particolare urgenza i casi di manufatti per i quali sia stata inoltrata richiesta di condono.

Stante il complesso iter procedurale, l’esecuzione delle opere di demolizione ad opera del Comune dovrà avvenire entro 14 mesi dalla scadenza del termine di 90 giorni assegnato al proprietario con il provvedimento di ingiunzione di cui all’art. 31 della Legge 380/2001.

Periodici incontri fra le parti firmatarie consentiranno di monitorare lo stato operativo del protocollo d’intesa innestandovi, se necessario, nuove segnalazioni migliorative.

“Stipulando questo protocollo d’intesa – ha affermato Abramo – abbiamo voluto cogliere al volo l’occasione offertaci dalla Procura, perché può rappresentare una leva importante nella lotta all’abusivismo edilizio. Unendo le forze, l’Amministrazione comunale e l’Autorità giudiziaria possono dare una risposta più celere alle problematiche di un settore dal quale emergono, a volte, preoccupanti speculazioni e interessi criminali che vanno debellati con decisione”.

LAVORI DELLA GIUNTA / PROROGA CONVENZIONE COMUNE LEGA NAZIONALE DILETTANTI PER  REALIZZAZIONE CAMPI DI CALCETTO.

 

La giunta comunale presieduta dal sindaco Sergio Abramo, ha approvato su proposta dell’assessore all’urbanistica Stefania Logiudice la delibera con la quale  viene prorogata la convenzione tra Comune e Federazione italiana gioco calcio, Lega nazionale dilettanti per consentire alla Federazione la realizzazione di due campetti  di calcetto. “La realizzazione  di impianti sportivi  nel rispetto dell’ambiente nel quale si inseriscono – ha spiegato l’Assessore Logiudice – generano sviluppo urbano migliorando la qualità della vita dei cittadini e offrono nuove possibilità di fruizione di beni e servizi”.  Stabiliti in tre anni i termini per la conclusione dei lavori.

Rettificata, su proposta dell’assessore del patrimonio, Filippo Mancuso la delibera della riduzione della spesa per  i fitti passivi. Il  nuovo provvedimento cancella dal precedente elenco dei locali da disdire il deposito del settore urbanistica di via Asturaro, in quanto, al momento l’amministrazione  si trova nell’impossibilità di individuare una sede idonea ove collocare l’archivio del settore. Nello stesso locale potranno essere allocati anche parte dell’archivio deposito, nonché l’archivio del settore avvocatura, attualmente sistemati rispettivamente in via Italia e via discesa Eroi 1799.

Via libera dell’esecutivo ad altre cinque proposte del settore patrimonio  concernenti l’assegnazione di fondi per i canoni di assistenza, anno 2013 di: Golem Software, di manutenzione dei fotocopiatori, per il pagamento delle tasse di possesso degli automezzi, per la manutenzione e revisioni obbligatorie degli automezzi e per la fornitura di carburante, lubrificanti e gomme del parco automezzi. Infine, proposto dall’assessore alla cultura Sinibaldo Esposito, è stato deliberato il patrocinio  all’associazione culturale  “Ri…Vivi…Amo Montepaone”,   che sta predisponendo una manifestazione in occasione della ricorrenza del bicentenario della nascita di Gregorio Di Siena. Per l’occasione saranno  dati, in prestito gratuito, 3 volumi di Di Siena custoditi nella biblioteca comunale, che saranno esposti al convegno che si terrà il prossimo 24 novembre.

(sa)

___

INTERVENTO DEL CONSIGLIERE MARCO POLIMENI SULL’AUMENTO DELLE TASSE UNIVERSITARIE / CHIESTO ED OTTENUTO UN TAVOLO TECNICO PER PROBLEMATICHE ARDIS

Testo integrale dell’intervento

 

“Oltre ad avere l’onore di rappresentare nell’assise comunale i cittadini catanzaresi, specie in giornate come quella odierna, posso affermare di sentirmi parimenti onorato di essere uno studente dell’Università Magna Graecia di Catanzaro.

Come tanti miei coetanei sento forte l’appartenenza alla comunità universitaria e dentro me, quotidianamente, coltivo l’auspicio che il nostro ancora giovane ateneo possa negli anni crescere rigoglioso, anche grazie all’importante contributo della cittadinanza e degli studenti che, giorno dopo giorno, animano i corridoi e la aule del campus, consci del fatto che il rilancio del capoluogo di regione passi fortemente dalla crescita culturale dei giovani protagonisti del nostro futuro.

Come tanti miei coetanei e colleghi anch’io pago quelle tasse che – almeno in teoria – dovrebbero di fatto abilitarmi a godere di diritti e doveri intrinsecamente connessi allo status di studente universitario.

Per questi e per altri motivi ho fortemente riflettuto circa la possibilità di partecipare all’autorevole manifestazione che in queste ore si sta consumando presso l’area giuridico – economica del campus, finalizzata ad esprimere il dissenso della popolazione studentesca rispetto all’ingiustificato aumento della tassa ARDIS.

Ma ritengo che i veri protagonisti oggi debbano essere gli studenti e che la classe politica, specie in momenti delicati come questi,  debba esimersi dall’attirare su di sé i riflettori mediatici o, nei casi peggiori, cadere nella mera strumentalizzazione di un atto nobile come quello della protesta civile. Motivo per cui, almeno fisicamente, non sarò  presente all’evento.

Da tempo abbiamo deciso di sostenere con tenacia lo sviluppo dell’UMG tanto da fondare il gruppo universitario “Insieme”, per mezzo del quale, grazie alla quotidiana azione dei rappresentanti degli studenti presenti a tutti i livelli nelle cariche elettive dell’ateneo, apportiamo il nostro umile contributo alle cause afferenti agli studenti.

Proprio in queste ore, infatti, Giuseppe Mazza ed Eugenio Garofalo, rispettivamente rappresentanti degli studenti in seno al Consiglio d’Amministrazione ed al Senato Accademico, stanno incontrando la Commissaria ARDIS Rita Commisso per un  primo confronto sulla tematica. Il risultato che pare già si stia profilando è l’istituzione di un tavolo tecnico al quale parteciperanno un delegato del Rettore, un rappresentante degli studenti, un delegato del Comune, un incaricato della Regione  e l’ARDIS. L’incontro avrà il compito, non solo di tenere alto il livello d’attenzione sul problema, ma soprattutto di far scaturire delle proposte concrete con l’esclusivo intento di rispondere alle esigenze degli studenti e mantenere  distanti momenti propagandistici finalizzati al mero consenso elettorale”

 

FURTO DI GRATE DI FERRO AL CAMPO VERDOLIVA DI CONTRADA LENZA, L’ASSESSORE ALLO SPORT DOMENICO CONCOLINO: “TUTTI I CITTADINI DEVONO DIFENDERE I BENI COMUNI DELLA CITTA’”

“Stiamo facendo sforzi enormi per restituire alla collettività uno degli impianti sportivi più importanti di Catanzaro. Episodi del genere non fanno altro che ostacolare i tentativi di ritorno al normale svolgimento dell’attività sportiva in città”.

Esprime così il suo sdegno l’assessore comunale allo sport, Domenico Concolino, a seguito del  furto delle grate di ferro poste all’ingresso dell’impianto Verdoliva di contrada Lenza.

“Appare sempre più evidente – prosegue Concolino – lo strappo tra i cittadini che collaborano al miglioramento delle condizioni di vita del Capoluogo e chi, fortunatamente una minoranza, preferisce la scorciatoia di ‘tirare a campare’ sulle spalle dei catanzaresi onesti.  Il maggiore impegno dell’Amministrazione a vigilare su tutti i beni  comunali e sugli impianti sportivi in particolare non può bastare. Nel forte senso di appartenenza al Capoluogo di regione, in una situazione di vera e propria battaglia civica all’incuria, rivolgo un appello a tutti i cittadini affinché possano aiutare l’Amministrazione a segnalare alle autorità competenti fatti e persone intenti a compiere atti di danneggiamento o di deturpamento del bene comune che, ci tengo a rimarcare con enfasi, è un bene di tutti e non solamente di qualcuno”.

 

IL COMUNE HA LA SUA BICI ELETTRICA / CONSEGNATA AL SINDACO DURANTE LA  GIORNATA DELLA “BICICLETTA ELETTRICA”

Il Comune di Catanzaro ha la sua bici elettrica. A ritirare il dono  della società “Enasud”, è stato il sindaco Sergio Abramo che nella  giornata della “Bicicletta elettrica” , svoltasi domenica scorsa,  ha  preso parte, anche in qualità di appassionato delle due ruote, all’esposizione di  piazza Prefettura effettuata dalla stessa Società.

Manifestazione patrocinata gratuitamente dall’Amministrazione di palazzo de Nobili. Nel corso della giornata, Abramo ha dunque avuto modo di visionare un altro mondo, quello delle biciclette con la pedalata assistita, che  tanto successo sta riscuotendo negli ultimi tempi in tutta Italia.  

Congratulandosi con gli organizzatori dell’iniziativa, il sindaco ha sottolineato come “pedalare è un modo importante per ristabilire un contatto diretto con la natura rispettando l’ambiente e nello stesso tempo ci permette di mantenere la forma fisica.  Mi auguro che anche  Catanzaro, pur con le sue difficoltà orografiche, riscopra la passione per la bici.  Un’attività – ha concluso Abramo –  che contribuirebbe  a rendere più vivibile l’ambiente e una mobilità certamente meno caotica e inquinante”.  

Notizie dal Comune

CULTURA 1 /PIANO REGIONALE DEI MUSEI, TRE INTERVENTI RIGUARDANO IL CAPOLUOGO, SAN GIOVANNI, MUSEO NUMISMATICO E PARCO SCOLACIUM / ESPOSITO, “IL SISTEMA MUSEALE DECISIVO PER SVILUPPARE UNA POLITICA DI TURISMO CULTURALE”

 

All’indomani della presentazione dei “Piani regionali dei musei, delle aree e dei parchi archeologici, degli edifici storici e di pregio architettonico, dei castelli e delle fortificazioni militari e delle strutture di archeologia industriale della Calabria”, tenuta dal presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti e dall’assessore regionale alla cultura, Mario Caligiuri, l’assessore alla cultura del Comune di Catanzaro, Sinibaldo Esposito, ha voluto sottolineare la presenza nel programma di tre interventi strategici che riguardano il sistema museale-archeologico del Capolugo: il Complesso monumentale del San Giovanni, il museo numismatico provinciale, il parco Scolacium che è limitrofo a Catanzaro Lido.

“Sono interventi che ben si inseriscono nella strategia che l’Amministrazione Abramo ha avvito allo scopo di potenziare l’offerta turistico-culturale del Capoluogo. Pur essendo probabilmente insufficienti le somme stanziate dalla Regione, è sicuramente un segnale di attenzione da parte del presidente Scopelliti e dall’assessore Caligiuri. Il San Giovanni, che fu realizzato proprio durante le prime amministrazioni Abramo, è il fiore all’occhiello della città e si propone come la principale area espositiva della Calabria. Il museo provinciale, con la sua raccolta di monete antiche, s’inserisce nella bellissima e storica Villa Margherita. Infine, Scolacium può essere considerato il sito archeologico del Capoluogo, essendo situato ad appena 2 chilometri da Catanzaro Lido”.

“Ringrazio il presidente Scopelliti e la Regione per l’interesse dimostrato nei confronti del sistema museale di Catanzaro – ha detto ancora Esposito -. Da parte nostra, continueremo a lavorare sulla scia tracciata dal sindaco Abramo: accrescere l’offerta culturale che, accoppiata alle bellezze naturali, può generare turismo di qualità e quindi nuova occupazione”.

 

CULTURA 2 / APPLAUDITA, IN OCCASIONE DELL’INAUGURAZIONE DEL PARCO “CARLO ALBERTO DALLA CHIESA”, FRANCESCA CILURZO, GIOVANE SOPRANO CATANZARESE / NELLA STESSA GIORNATA HA FATTO APPREZZARE IL SUO TALENTO UN ALTRO ARTISTA CALABRESE, SALVATORE ZANGARI/ L’ASSESSORE ALLA CULTURA SINIBALDO ESPOSITO: “ E’ NOSTRO DOVERE FARE EMERGERE I TALENTI LOCALI””

L’inaugurazione del parco “Carlo Alberto Dalla Chiesa” è servita anche per fare conoscere a tanti concittadini alcuni talenti locali. Intanto, Francesca Cilurzo, giovane soprano catanzarese, che ha intonato in maniera esemplare l’Inno Nazionale, suscitando un brivido di commozione tra i presenti. Il solista di tromba Salvatore Zangari, originario di San Sostene,  ha invece eseguito magistralmente il “silenzio” durante la scopertura della targa.

“Anche queste occasioni sono utilissime per fare emergere i talenti locali – ha commentato l’assessore alla Cultura, Sinibaldo Esposito – Francesca Cilurzo merita attenzione e un sincero applauso per la sua estrema bravura. La giovane, in occasione dell’inaugurazione del parco “Carlo Alberto Dalla Chiesa”, ha commosso ognuno di noi, intonando l’inno nazionale in modo magistrale. Rivolgo a lei i miei sinceri complimenti, augurandole la fortuna che senz’altro merita nel campo della lirica. Tengo a sottolineare anche la significativa presenza del maestro Salvatore Zangari, eccellente musicista, e del responsabile del polo didattico di Catanzaro del conservatorio musicale, prof. Tommaso Rotella”.

Tornando a Francesca Cilurzo, c’è da segnalare il suo già ragguardevole curriculum artistico. Nata a Catanzaro il 15 settembre del 1982, si è diplomata al conservatorio “F.Torrefranca” di Vibo Valentia con il massimo dei voti e la menzione d’onore sotto la guida della maestra Patrizia Patelmo.

La giovane catanzarese si è esibita con diverse formazioni in varie località d’Italia e con l’ensemble vocale “Fuori Tempo Massimo”, specializzato nel canto a cappella, anche all’estero. In qualità di solista ha tenuto diversi concerti anche in collaborazione con le orchestre dei  conservatori di Cosenza e di Vibo Valentia e nella Cattedrale di Catanzaro. Ha, inoltre, preso parte al concorso internazionale “Giovani  musicisti Città di Paola”, al corso tenuto nella città di Vibo Valentia dai maestri Alba Riccioni, Paolo Speca e Guido Salvetti sulla liederistica tedesca di Schumann, ha partecipato al concorso internazionale di musica sacra tenutosi a Roma, ha tenuto un concerto come soprano solista per conto dell’associazione “Tropea musica” nel Comune di Tropea, ha partecipato alla masterclass del maestro Patrizia Patelmo  tenutasi ad Acireale e, qualificandosi tra i 19 semifinalisti su 76 concorrenti, al primo concorso “Franca Mattiucci” tenutosi  ad Canelli in provincia di Asti.  La Cilurzo si è esibita al conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo  in occasione dell’inaugurazione dell’anno accademico durante il concerto dedicato ai migliori diplomati dell’anno 2010/2011 E’, poi, stata applaudita nelle vesti di soprano solista per conto dell’associazione “Beethoven Acam” di Crotone, per l’associazione “Adol” di Catanzaro e per l’associazione “Tropeamusica”. La giovane Francesca ha tenuto concerti nei Comuni delle città di Catanzaro e di Rombiolo.

Numerosi i premi da lei già conquistati, fra questi quello “Giovani Talenti”, vinto a Salerno partecipando al concorso lirico internazionale Augusto Zabaroni, si è classificata prima al concorso nazionale musicale e vocale Luciano Luciani, ha vinto la XIV selezione internazionale F. Chopin.

CULTURA 3 / LA SODDISFAZIONE DI ABRAMO PER L’AFFERMAZIONE DELL’ACCADEMIA DI BELLE ARTI A TORINO / “DOBBIAMO SALVAGUARDARE E SOSTENERE QUESTA ISTITUZIONE DI ALTA FORMAZIONE”

Il sindaco Abramo ha espresso il suo compiacimento per il riconoscimento ottenuto a Torino dall’artista Fiorella Folino, espressione dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro. La Folino è tra i vincitori del Premio Nazionale delle Arti 2012 svoltosi nel Capoluogo piemontese.

“Il successo di Fiorella Folino – ha detto il sindaco – testimonia la validità dell’Accademia di Belle Arti di Catanzaro, istituzione che abbiamo il dovere di difendere e sostenere. La nostra politica culturale guarda con particolare attenzione alle arti figurative e l’Accademia non potrà che essere un pilastro di questa strategia. Dovremo lavorare per dare una sede dignitosa all’Accademia e in questo senso stanno già emergendo delle idee e delle proposte che, però, avranno bisogno dei giusti tempi per essere attuate”.

PALESTRE SCOLASTICHE / ABRAMO, “PROBLEMA GIA’ RISOLTO, LE OPPOSIZIONI ARRIVANO SEMPRE IN RITARDO, NOI ANDIAMO AD UN’ALTRA VELOCITA’”

“Ancora una volta le opposizioni arrivano in ritardo sui problemi. Noi andiamo decisamente ad un’altra velocità e capiamo perché si è realizzato così poco nei cinque anni di governo del centrosinistra al Comune di Catanzaro. La questione delle aperture scolastiche è stata prontamente risolta dalla Giunta che ha adottato nei giorni scorsi una decisione con cui sono destinate le risorse necessarie per garantire questo servizio e restituire queste fondamentali strutture agli studenti e a coloro che praticano sport di base. Non è stato facile reperire queste risorse perché tutti conoscono lo stato delle casse comunali così come ce le ha consegnato l’Amministrazione di centrosinistra. Posso dunque dire che al più presto le palestre saranno riaperte e fruibili”.

E’ quanto osserva il sindaco Sergio Abramo che aggiunge: “Anche sui progetti PISU si è verificata la stessa cosa. Mentre le opposizioni si dilungavano su presunti ritardi, noi abbiamo lavorato in silenzio centrando un risultato straordinario e senza precedenti: salvare l’intero pacchetto di finanziamento per complessivi 32 milioni di euro. Stesso discorso per i risparmi sulle utenze che è stato uno dei primi impegni assunti dalla nostra amministrazione, già concretizzatosi con cospicue economie per l’Ente”.

“Dalle opposizioni – ha concluso il sindaco – mi aspetto proposte concrete e idee innovative che non avrò difficoltà a recepire se si muoveranno nell’interesse della collettività e non per un mero desiderio di polemica politica”.

Notizie dal Comune

ACQUA / MARTEDI’ DISAGI NELLA ZONA SUD DELLA CITTA’

 

Martedì prossimo 13 novembre dalle ore 9 e fino al termine dei lavori, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona sud della città.

Il disservizio è legato all’intervento per la sostituzione della rete idrica della scuola media di via Caduti di Melissa. In particolare, a risentire del problema, saranno le utenze di viale Cassiodoro, via della Resistenza, via Emilia e contrada Guglia.

___

 “STA PER PARTIRE UNA AUTENTICA SVOLTA STORICA NELLA RIORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA FOGNARIO DEL CAPOLUOGO DI REGIONE”.

LO HANNO DICHIARATO CON SODDISFAZIONE I PRESIDENTI DELLE COMMISSIONI CONSILIARI AI LAVORI PUBBLICI, IGIENE, URBANISTICA E MOBILITÀ AL TERMINE DEI LAVORI CHE HANNO PORTATO ALL’INDICAZIONE DELLE AREE PER

LA PROGETTAZIONE DI DUE NUOVI DEPURATORI

 

Entro la fine dell’anno partirà il bando per la concessione della progettazione, costruzione e gestione del nuovo sistema depurativo della città.

Il via è stato dato questa mattina dalle commissioni consiliari ai lavori pubblici, igiene, urbanistica e mobilità presiedute rispettivamente da Franco Galante, Mario Camerino, Giulio Elia e Agostino Caroleo. Alla riunione hanno partecipato, inoltre, l’assessore ai lavori pubblici Vincenzo Belmonte, il funzionario dell’ufficio tecnico di palazzo de Nobili, ing. Antonio Morelli, e alcuni tecnici dello studio Colosimo, incaricato della progettazione. Dalla riunione è emerso l’indirizzo voluto dall’Amministrazione comunale cioè quello di realizzare due nuovi depuratori oltre ai collettori fognari nelle zone del territorio attualmente sprovviste. E’ stata, quindi, presa in esame l’ubicazione dei nuovi impianti e dopo un’ampia discussione è stato deciso di indicare ai tecnici due aree su cui proporre le soluzioni.

La prima area sulla quale dovrà sorgere uno dei due nuovi depuratori è la vallata del fiume Alli.

Il secondo impianto, dovrà essere collocato nella vallata del Corace, in posizione più arretrata rispetto a quello attualmente funzionante. Quest’ultimo dovrà essere dismesso e l’area completamente bonificata.

Le commissioni consiliari hanno inserito, inoltre, alcune prescrizioni dirimenti per la stesura del bando. La prima riguarda il futuro depuratore di Alli e impone di prolungare gli scarichi delle acque depurate, oltre le pompe di captazione dell’acqua potabile. La seconda, riguarda la necessità di migliorare o, possibilmente, eliminare la condotta fognaria premente situata sul lungomare di Catanzaro Lido causa di evidenti disagi. Una terza prescrizione prevede che le mappe del progetto preliminare siano sovrapposte a quelle della vallata del Corace al fine di definire l’esatto assetto urbanistico della zona. Infine, le commissioni, hanno incaricato i tecnici delegati alla progettazione preliminare di effettuare, prima che il piano passi al vaglio del Consiglio comunale, un monitoraggio ed una mappatura completa del territorio da sottoporre preliminarmente all’esame delle commissioni. Questo lavoro consentirà di non lasciare sprovvista di rete fognaria nessuna zona della città. Al termine della riunione i presidenti delle quattro commissioni,Galante, Camerino, Elia e Caroleo, a nome di tutti i componenti, hanno sottolineato con soddisfazione il buon lavoro svolto che rispecchia l’indirizzo dell’intera amministrazione comunale sottolineando come “Sta per partire una autentica svolta storica nella riorganizzazione del sistema fognario del Capoluogo di regione”.(sa)

___

 

PARCO CARLO ALBERTO DALLA CHIESA / ABRAMO: “E’ STATA LA CERIMONIA PIU’ BELLA E PIU’ SENTITA DI QUESTI MIEI PRIMI MESI ALLA GUIDA DEL COMUNE. FONDAMENTALE ADESSO MENTENERE PULITA QUESTA AREA DESTINATA A GIOVANI, MENO GIOVANI E BAMBINI DELLA CITTA’”

“L’inaugurazione del parco al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa è stata la cerimonia più bella e più sentita di questi miei primi mesi alla guida del Comune”. Lo ha affermato il sindaco Sergio Abramo all’indomani della intitolazione all’ex prefetto di Palermo morto per mano mafiosa, nel corso di una cerimonia commovente che ha coinvolto le scuole e la cittadinanza.

“Dico ciò – ha proseguito Abramo – per una serie di motivi. Intanto perché l’opera che abbiamo consegnato alla città porterà il nome di un eroe moderno che ha saputo difendere fino all’ultimo istante della sua vita i valori della legalità, dell’onestà, del rispetto delle regole. Un parco frequentato dai giovani era, a mio modesto parere, il modo migliore per ricordare il Generale. Questo spazio, che solo pochi mesi fa era incompleto, è oggi una realtà. Ho chiesto ai progettisti e all’impresa di fare i salti mortali per consegnarlo al più presto alla città, ai giovani, agli anziani, alle donne e agli uomini di questo importante quartiere e di questa importante parrocchia di San Pio X. Ho seguito con amore e con passione i lavori di completamento ed ora non posso nascondere la mia gioia nel sapere che tanti bambini godranno di questo spazio attrezzato”.

La cura del parco è ciò che adesso il primo cittadino vuole che venga rigorosamente rispettata. “Un’importante area destinata ad accogliere giovani, meno giovani e bambini – ha proseguito Abramo – non può e non deve presto divenire un ambiente in cui il degrado e l’incuria annullino gli sforzi compiuti dall’Amministrazione per regalare ai cittadini catanzaresi questo spazio di sana aggregazione sociale.

Mi auguro che proprio i bambini, gli studenti ed i loro insegnanti – ha concluso il sindaco – vigileranno sul parco, segnalando ai vigili urbani eventuali episodi di vandalismo che possano danneggiare la struttura. Questa è la città che sogno, una città dove ogni bambino possa avere il suo spazio verde, dove ogni cittadino possa vivere in sicurezza e tranquillità”. 

 ________

LEONE: “FINORA NON E’ STATO FATTO NULLA PER DEBELLARE IL FENOMENO PROSTITUZIONE A LIDO”

Il consigliere comunale Francesco Leone ritorna sul fenomeno prostituzione nel quartiere lido sottolineando che “ Da quanto ho potuto constatare il mio appello fatto qualche settimana addietro, non è stato ascoltato ed il problema si aggrava di giorno in giorno. È necessario, quindi, che io ritorni sull’argomento auspicando che questa volta, chi di competenza, prenda gli opportuni provvedimenti in modo da ristabilire il decoro nel quartiere a vocazione turistica e non si continui ad offendere un luogo religioso come il cimitero e, allo stesso tempo l’immagine dell’intera città”.

“Quei gruppetti di prostitute che stazionano alla fermata dell’autobus in prossimità dell’area Magna Graecia, attendono, ogni sera, i clienti, con i quali si trasferiscono nel piazzale antistante il cimitero di Catanzaro Lido. È una prassi – precisa Leone – che deve essere cancellata al più presto, perché non solo infanga il buon nome della Città e offende anche un luogo religioso e quanti vanno a trovare i propri defunti, ma contribuisce a perpetrare un fenomeno, come quello della prostituzione, che schiavizza e avvilisce le donne. Per questo – ha concluso Leone – chiedo al Sindaco Sergio Abramo, al Comandante del Corpo dei Vigili urbani, gen. Giuseppe Antonio Salerno, e a tutte le Autorità competenti, a partire dal prefetto Antonio Reppucci, di attivarsi in modo da far cessare completamente quel via vai tanto indecoroso quanto triste e opprimente”.

Notizie dal Comune

INAUGURAZIONE PARCO “CARLO ALBERTO DALLA CHIESA”, MERCOLEDI’ LEZIONE AGLI ALUNNI DELLE SCUOLE “PASCOLI-ALDISIO” E “RODARI-PATARI” SULLA FIGURA DEL GENERALE/ LE LEZIONI SARANNO TENUTE DALL’ON. MARIA SIMONA DALLA CHIESA E DAL COLONNELLO SGROI/ PROSEGUONO I SOPRALLUOGHI DEL SINDACO ABRAMO ALL’AREA VERDE CHE SARA’ INAUGURATA GIOVEDI’

Da giovedì prossimo 8 novembre, il Parco ex Ghiacciaia diverrà Parco “Carlo Alberto Dalla Chiesa”. La cerimonia di intitolazione si aprirà, alle ore 10.30, con gli onori alla massima autorità militare. Al rito dell’alzabandiera seguiranno la scopertura della targa, la benedizione, la deposizione di corone e gli onori ai Caduti. A sottolineare l’importanza dell’evento saranno con i loro interventi l’on. Maria Simona Dalla Chiesa, il sindaco Sergio Abramo e la massima autorità militare.

Proseguono, in questi giorni, i sopralluoghi del primo cittadino all’area verde che presto aprirà le porte ai cittadini e che diventerà certamente un importante punto di aggregazione sociale. Il sindaco Abramo e l’assessore ai servizi demografici, Rosanna Rizzuto, stanno provvedendo a mettere a punto ogni dettaglio per la manifestazione di giovedì.

Parteciperanno alla cerimonia anche gli studenti delle scuole di Catanzaro adiacenti al parco, Rodari-Patari, gestita dalla dirigente scolastica Giovanna Macrillò e Pascoli-Aldisio diretta da Emilia Federico, nonché una delegazione di studenti del Convitto Galluppi. Gli alunni catanzaresi ascolteranno, mercoledì mattina, una lezione sulla figura del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa dalla figlia, on. Maria Simona Dalla Chiesa, e dal comandante provinciale dell’Arma dei carabinieri, colonnello Salvatore Sgroi.

“Questa giornata – ha detto l’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Carrozza – è molto importante perché ad essa sono legati concetti come quelli della legalità e della trasparenza che contraddistinguono l’azione del Comune di Catanzaro. Questo parco sarà intitolato a un uomo che ha dato la vita per i principi in cui credeva. L’Amministrazione comunale – ha proseguito l’assessore Carrozza – intende ricordarlo anche con i ragazzi delle scuole che saranno presenti nella giornata di giovedì. Ragazzi ai quali vanno assolutamente inculcati i valori della legalità, dell’onestà, della correttezza indispensabili per la loro crescita”.

 

L’INTERVISTA DEL SINDACO SERGIO ABRAMO A GR PARLAMENTO DISPONIBILE SUL SITO INTERNET DELLA RAI

L’intervista del sindaco Sergio Abramo, andata in onda su Radio Rai GR Parlamento, nella mattinata di domenica, è possibile ascoltarla cliccando il seguente link:http://www.rai.it/dl/grParlamento.

Nel corso dell’intervista, il primo cittadino ha ripercorso i primi cinque mesi della sua legislatura, tra risultati tenacemente perseguiti e raggiunti, molti progetti avviati e numerosi altri in cantiere, passando per le difficoltà con cui un ente locale oggi deve fare i conti.

RICOSTITUITO IL COMITATO OPERATIVO COMUNALE DELLA PROTEZIONE CIVILE

 

Con la nomina dei referenti e dei vice-referenti delle funzioni di supporto è stato ricostituito il Comitato operativo comunale (C.o.c.) della Protezione civile. Palazzo de Nobili ottempera, dunque, alle deliberazioni della Giunta regionale tenendo conto, inoltre, dei criteri fissati dal dipartimento della Protezione civile e D.g.p.c.s.a. del ministero dell’Interno in materia di pianificazione delle emergenze.

Dieci le funzioni di supporto alle quali corrispondono altrettanti referenti e vice-referenti.

Le funzioni sono le seguenti: tecnica e di pianificazione; sanità, assistenza sociale e veterinaria; volontariato; materiali e mezzi; servizi essenziali e attività scolastiche; censimento danni, persone, cose; strutture operative locali e viabilità; telecomunicazioni; assistenza alla popolazione; comunicazione e informazione.

Il C.o.c. ha sede al Comando di Polizia municipale di via Daniele n.15.

 

SOLIDARIETA’ DEL SINDACO ABRAMO AI LAVORATORI DELLE FdC

Il sindaco Sergio Abramo, accompagnato dal consigliere comunale Antonio Angotti, ha incontrato i lavoratori delle ferrovie della Calabria ed i rappresentanti regionali delle organizzazioni sindacali di Cgil, Cisl, Uil e Sul per esprimergli solidarietà per il grave momento economico che stanno vivendo a causa della crisi dell’Azienda. I lavoratori, infatti, non si pagano lo stipendio da tre mesi. Nel corso dell’incontro il sindaco Abramo ha ascoltato i lavoratori con i quali ha esaminato la pesante situazione venutasi a creare in seno alla principale Azienda di mobilità calabrese ed ha evidenziato come da tempo, viste le condizioni che si stavano creando all’interno del sistema del trasporto pubblico, aveva lanciato un grido d’allarme preoccupato degli sviluppi che questa crisi poteva ingenerare sia a livello salariale che di servizio. Il Primo cittadino ha assicurato che parteciperà al tavolo politico tra il Presidente della Regione Scopelliti, gli assessori competenti e le organizzazioni sindacali confederali regionali convocato per affrontare e superare le emergenze lavoro, per sostenere l’erogazione alle aziende del Trasporto pubblico locale, quota – parte della quarta trimestralità.

Erogazione che per quanto concerne Ferrovie della Calabria, consentirebbe di erogare una mensilità ai lavoratori dell’Azienda. 

Notizie dal Comune

DOMANI LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE DELL’ANNO SCOLASTICO AL TEATRO POLITEAMA/ L’ASSESSORE CARROZZA: “E’ LA PRIMA VOLTA CHE L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ORGANIZZA UN EVENTO SIMILE”

“L’idea di mettere in piedi questo evento nasce innanzitutto dalla necessità di responsabilizzare gli studenti sull’importanza della cultura e della scuola in quanto luogo di formazione per eccellenza. Inoltre, con tale evento vogliamo dare ai giovani e alle famiglie un messaggio di speranza, vista la crisi generale che investe oggi la società e che, talvolta, rende difficile anche ai genitori fare proseguire gli studi ai propri figli”.

Così l’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Carrozza, ha definito la cerimonia di apertura dell’anno scolastico in programma per domani, giovedì 25, a partire dalle ore 9.30 al Teatro Politeama.

“E’ la prima volta in assoluto – ha affermato ancora l’assessore Carrozza – che l’Amministrazione comunale pensa ad organizzare un evento simile e questo perché il sindaco Sergio Abramo e tutti noi siamo molto attenti a ciò che investe il mondo delle scuole e della cultura in generale. Abbiamo inteso coinvolgere anche la Fondazione Giorgio Gaber, al quale sarà dedicato, proprio da domani, il plesso scolastico del quartiere Sant’Antonio, abbiamo fortemente voluto che partecipasse la Chiesa, infatti sarà presente monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo di Catanzaro – Squillace, perché profondamente convinti che la Fede sia portatrice di soli valori sani e importanti. Abbiamo, altresì, invitato il mondo dello sport perché a partire da qui si inizia a imparare il rispetto delle regole, fondamentale in un momento in cui i ragazzi sono bombardati da segnali negativi”.

La manifestazione denominata “La scuola che vorrei a… Catanzaro” è organizzata dall’assessorato all’istruzione del Comune di Catanzaro, in collaborazione con il Miur e vedrà la presenza del sottosegretario di Stato alla pubblica istruzione, Marco Rossi Doria.

Precederà l’inaugurazione dell’anno scolastico, la scopertura della targa dedicata a Giorgio Gaber al plesso scolastico del quartiere Sant’Antonio, alla quale provvederanno il sottosegretario alla pubblica istruzione Marco Rossi Doria, il sindaco Sergio Abramo, il presidente della Fondazione Gaber Paolo Dal Bon, l’assessore comunale all’istruzione Patrizia Carrozza e il dirigente dell’istituto Loredana Cannistrà.

Il programma della manifestazione sarà aperto dall’Inno di Mameli, eseguito dal coro del Conservatorio di Catanzaro. Seguiranno i saluti del sindaco Sergio Abramo e di mons. Vincenzo Bertolone, arcivescovo  della diocesi  Catanzaro – Squillace. I lavori proseguiranno con l’intervento dell’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Carrozza, che parlerà di “Legalità e bullismo”. A seguire, la “Ballata di Leo” cantata da Francesca Prestia, una performance degli istituti Mater Domini, Vivaldi, Casalinuovo,  Manzoni Catanzaro Nord e l’intervento di Elena Sodano su “Anoressia e bulimia”.

La giornata vedrà poi la lettura della poesia “Invito” di Anna Gatti e  il gioco in diretta “Il Cervellone” con il tema: “Quanto conosci la tua città” . A seguire sarà la volta del sindaco di Mazara del Vallo, Nicolò Castaldi, che porterà il saluto del suo Comune rinsaldando, così, il gemellaggio tra il Comune siciliano e il capoluogo della Calabria. Seguiranno il racconto breve di Marisa Provenzano “Peppina la gallina intelligente”, la performance degli istituti Don Milani, Mattia Preti “Manzoni” Catanzaro centro  e del convitto nazionale “Galluppi”. Spazio, quindi, alle  premiazioni con  la consegna di una targa al prefetto Antonio Reppucci, all’allenatore del Catanzaro, Francesco Cozza, e a Rosalba Forciniti, medaglia di bronzo di judo ai giochi Olimpici di Londra. Chiuderà i lavori, che saranno moderati dall’attore Mario Maruca, il sottosegretario professor Marco Rossi Doria. Un’esibizione del coro del Conservatorio saluterà, infine, i presenti.

UMBERTO FALVO DEL GABINETTO DEL SINDACO PREMIATO MONTECARLO CON IL “NOBEL DELL’ARTE” / I COMPLIMENTI DEL SINDACO ABRAMO E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CARDAMONE

 

Nei giorni scorsi, a Montecarlo, nella serata di Gala allestita all’interno dei saloni dell’Hotel De Paris, l’artista Umberto Falvo è stato insignito del premio Biennale “Nobel dell’Arte” L’evento, promosso da Artexpò Gallery in collaborazione con GR Gallery (New York), Gallerie Victoria(Cannes) Gnali Arte(Brescia), Galleria del Porto(Cesenatico), rappresenta un appuntamento di altissimo profilo a livello internazionale.

Umberto Falvo, artista di grande spessore culturale   negli anni  si è distinto per il suo impegno e per la sua laboriosità estesa oltre che nel campo della pittura, a quello della scenografia  della poesia, e quale operatore culturale attento a promuovere eventi di qualità. Un lavoro che gli è stato riconosciuto con l’assegnazione di una serie di Premi a livello nazionale. Calza, quindi a…pennello la motivazione del conferimento del Premio per meriti artistici “Nobel dell’Arte” “Per la significativa ricerca ed il notevole impegno, dimostrato in crescendo nella sua carriera “ Presidente della commissione del Premio il critico francese, Gerard Argelier.

A Falvo, dipendente di palazzo de Nobili nell’ufficio di Gabinetto del sindaco, sono giunte le congratulazioni del Primo cittadino, Sergio Abramo “Il dipendente – artista – ha esordito Abramo – è motivo di vanto per l’amministrazione. Umberto Falvo, miete riconoscimenti proprio per il messaggio sempre nuovo che manda all’arte contemporanea, nella quale la complessità della sua ricca tavolozza riesce puntualmente ad esprimere. Per questo – conclude l’amministrazione comunale gli rivolge un sentito ringraziamento e un grandissimo augurio orgogliosa del messaggi positivo che sa trasmettere oltre i confini regionali e nazionali“. Ai complimenti del sindaco si sono uniti quelli del presidente del Consiglio comunale, Ivan Cardamone, che ha nome dell’intera assemblea ha voluto rivolgere la più sentita riconoscenza per aver saputo esaltare il talento artistico che si annida nella nostra città e per l’impegno in un campo di grande valenza culturale”

” Sono estremamente soddisfatto – ha evidenziato il Maestro Umberto Falvo – per l’importante riconoscimento, di più per la possibilità di interagire  e di collaborare  con artisti di levatura internazionale. E’ solo con lo studio ed il lavoro incessante, misti ad una passione indomabile che si possono raggiungersi risultati importanti.

Intendo ringraziare – ha concluso – l’Amministrazione Comunale per le espressioni di affetto e stima che ha inteso riservarmi, e i miei concittadini con cui condivido l’amore per la pittura, e per l’arte, che è ancora l’elemento primario capace di migliorare la qualità della vita della nostra Comunità”.

TURISMO: ABRAMO HA INCONTRATO INVESTITORI ISRAELIANI

 

Si è parlato anche delle potenzialità turistiche del Capoluogo durante l’incontro di cortesia che il sindaco Sergio Abramo ha avuto con i rappresentanti di due società di investimento israeliane.

Il primo cittadino, infatti, ha ricevuto a palazzo de Nobili, l’amministratore delegato di “Aviation links”, Yoram Mutay, e l’avvocato Gadiel Blusztein. I due rappresentanti israeliani hanno manifestato al sindaco il proprio favorevole parere sulle possibilità di investimento nel settore turistico sul territorio comunale.

FONDAZIONE POLITEAMA / ABRAMO NOMINA ESPOSITO E MARULLO / VENERDI’ RIUNIONE DEL CDA

Il sindaco Sergio Abramo ha proceduto alla nomina dei due rappresentanti del Comune nel Consiglio d’Amministrazione della Fondazione Politeama. Si tratta del vicesindaco e assessore alla cultura Sinibaldo Esposito e del giornalista Onofrio Marullo. I due prendono il posto rispettivamente di Antonio Argirò e Giusy Mardente. Il sindaco Abramo ha ringraziato Argirò e Mardente per il prezioso lavoro svolto all’interno della Fondazione con dedizione e senso delle istituzioni.

Abramo ha anche convocato per venerdì prossimo, 26 ottobre, alle 18, la riunione del Consiglio d’Amministrazione con la nuova composizione. Dell’organismo, oltre al presidente, fanno parte Wanda Ferro (Provincia), Amalia Laino (Regione Calabria), Sinibaldo Esposito e Onofrio Marullo (Comune di Catanzaro). Alle riunioni del CdA della Fondazione parteciperà, su indicazione del sindaco Abramo, anche il presidente della commissione consiliare alla cultura Antonio Angotti con il compito di fare da collegamento tra il Consiglio Comunale e l’istituzione che gestisce il teatro.

I BAMBINI DEL PLESSO S. ANTONIO “RACCONTANO” GIORGIO GABER

“Questa è la vera storia di una scuola che non aveva un nome d’adottar…Eccolo il nome tanto atteso è quello del Signor G”. Sulle note di “Barbera e Champagne”, una delle più celebri ballate di Giorgio Gaber, i bambini dell’istituto comprensivo Mater Domini hanno “spiegato” il perché, da domani, il plesso S. Antonio porterà il nome del grande menestrello milanese, scomparso dieci anni fa.

Una manifestazione di affetto che ha commosso anche Paolo Dal Bon, presidente della Fondazione Gaber. “Se potessi – ha detto ai bambini- vi porterei con me domani a Milano per insegnare a tutti come si ricorda un grande del nostro Paese come Giorgio”.

E’ stata, quella allestita dalle insegnanti dell’istituto diretto dalla prof. Loredana Cannistrà, una vera lezione di teatro musicale. D’altronde, le canzoni scritte da Gaber sono delle autentiche favole, con testi al tempo stesso profondi e semplici, capaci di parlare direttamente al cuore dei bambini.

E così, una dopo l’altra, sono state presentate canzoni entrate nella storia della musica leggera, come “Torpedo blu”, “Cos’è la destra, cos’è la sinistra”, “Il gatto si morde la coda”, “Libertà è partecipazione”, “La ballata del Cerutti”, “Il Riccardo”, “Allora dai”.

“E’ incredibile – ha detto Dal Bon – come le canzoni di Giorgio siano amate dai bambini”. Un acclamato bis di “Barbera e Champagne”, versione rivisitata, e la distribuzione di gadget della Fondazione Gaber hanno concluso una manifestazione densa di emozioni.

Da domani, dunque, il plesso S.Antonio si chiamerà “Giorgio Gaber”: la targa sarà scoperta alle 9 dal sindaco Abramo, dal sottosegretario Marco Rossi Doria, dal dirigente Loredana Cannistrà e dall’assessore alla pubblica istruzione Patrizia Carrozza.

“E’ assai significativo – ha detto Carrozza – che propria da Catanzaro, da una scuola di periferia, parta questo straordinario messaggio culturale. Gaber appartiene alla cultura del nostro Paese e tutti i bambini che frequenteranno negli anni questo plesso impareranno a conoscere un grande personaggio”.

Notizie dal Comune

 

DEPURAZIONE / L’AMMINISTRAZIONE ABRAMO STA SEGUENDO CON RIGORE L’ITER / SI LAVORA ALLA REALIZZAZIONE DI UN DOPPIO DEPURATORE E ALL’AMMODERNAMENTO DELLA RETE / IN SUBORDINE, CI SARA’ UN SOLO IMPIANTO / DECISIVO L’APPORTO DEI PRIVATI

 

L’Amministrazione Abramo sta seguendo con rigore l’iter progettuale e procedurale del sistema fognario e di depurazione. L’obiettivo è quello di utilizzare al meglio le risorse pubbliche disponibili (circa 15 milioni di euro), a cui dovranno aggiungersi altri 14 milioni di euro dei privati, per realizzare un doppio depuratore (uno nella valle del Corace, l’altro ad Alli) e per modernizzare la rete fognaria. Entro 15 giorni, l’Amministrazione conta di esaminare il progetto preliminare a cui sta lavorando l’ing. Stefano Colosimo, analizzando il rapporto tra l’investimento e le tariffe della depurazione. Tale dato è indispensabile per poter calcolare con sufficiente esattezza l’apporto degli investitori privati.

Allo studio dell’Amministrazione c’è anche una soluzione subordinata, se le risorse assegnate dovessero rivelarsi insufficienti: la realizzazione di un solo nuovo depuratore, naturalmente mantenendo le previsioni di ammodernamento della rete.

Successivamente, una volta individuata la scelta progettuale più opportuna, la pratica sarà trasmessa alla Regione per l’inserimento nell’Apq. La gara per la realizzazione del sistema, se tutto dovesse filare liscio, potrebbe essere bandita per fine anno.

 

 

GIOVEDI’ AL POLITEAMA CERIMONIA DI APERTURA DELL’ANNO SCOLASTICO DENOMINATA “LA SCUOLA CHE VORREI A… CATANZARO”. SARA’ PRESENTE IL SOTTOSEGRETARIO ALLA P.I. MARCO ROSSI DORIA

“Una giornata di allegria e di divertimento per i ragazzi, questo è lo spirito con il quale l’assessorato alla pubblica istruzione di palazzo de Nobili, con la collaborazione del Miur, ha ideato e organizzato per la cerimonia di apertura dell’anno scolastico denominata “La scuola che vorrei a… Catanzaro”. Manifestazione che si terrà giovedì prossimo 25 ottobre, a partire dalle ore 9.30, al Teatro Politeama alla presenza del sottosegretario di Stato alla Pubblica istruzione, Marco Rossi Doria.

È quanto ha voluto sottolineare l’assessore alla pubblica istruzione Patrizia Carrozza: “Anche in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo – ha affermato l’assessore Carrozza – abbiamo inteso lanciare un messaggio di speranza con questa giornata che ci auguriamo sia di festa per tutti i ragazzi”. Il programma della giornata sarà aperto dall’Inno di Mameli, eseguito dal coro del Conservatorio di Catanzaro, seguiranno i saluti del sindaco Sergio Abramo e di mons Vincenzo Bertolone, arcivescovo della diocesi Catanzaro – Squillace.

I lavori proseguiranno con l’intervento dell’assessore alla pubblica istruzione, Patrizia Carrozza che parlerà di “Legalità e Bullismo”. A seguire la “Ballata di Leo” cantata da Francesca Prestia, una performance degli istituti: Mater Domini, Vivaldi, Casalinuovo, Manzoni Catanzaro nord e l’intervento di Elena Sodano su “Anoressia e Bulimia”.

Il programma proseguirà con la lettura della poesia “Invito” di Anna Gatti e il gioco in diretta Il Cervellone con il tema: “Quanto conosci la tua Città” . Poi sarà la volta del sindaco di Mazara del Vallo, On Nicolò Castaldi a portare il saluto del suo comune rinsaldando, così, il gemellaggio tra il comune siciliano e il Capoluogo della Calabria, ed a seguire il racconto breve di Marisa Provenzano “Peppina la gallina intelligente”, la performance degli istituti Don Milani, Mattia Preti “Manzoni” Catanzaro centro e del Convitto nazionale “Galluppi”.Si proseguirà con le premiazioni. Sarà premiato con la consegna di una targa il prefetto Antonio Reppucci, l’allenatore del Catanzaro, Francesco Cozza e Rosalba Furciniti, medaglia di bronzo di judo ai giochi Olimpici di Londra. Chiuderà i lavori, che saranno moderati dall’attore, Mario Maruca, il sottosegretario professor Marco Rossi Doria, mentre la conclusione della manifestazione è stata affidata al coro del Conservatorio.

SOLIDARIETA’ DEL SINDACO E DEL CAPOGRUPPO RICCIO AL SIT IN DEI SINDACATI DELLE FORZE DELL’ORDINE /ABRAMO “LA VOSTRA BATTAGLIA E’ QUELLA DI TUTTI I CITTADINI”

 

“Il comparto della sicurezza non dovrebbe mai subire la scure dei tagli. La necessaria aderenza al principio di rivisitazione della spesa pubblica, il contrasto contro ogni forma di spreco, la contrazione delle uscite statali, non possono assolutamente intaccare un settore di vitale importanza come quello della sicurezza. Per questo motivo sento necessario esprimere, a nome mio e di tutta l’Amministrazione comunale, la più viva solidarietà nei confronti di chi ha partecipato al sit in organizzato questa mattina, in piazza Prefettura, dai sindacati delle Forze di sicurezza e soccorso della Repubblica”.

Lo ha affermato il sindaco Sergio Abramo, che ha anche aggiunto: “La battaglia che stanno portando avanti, ormai da tempo, gli uomini e le donne in divisa, non può che essere fatta propria da tutti i cittadini calabresi, consapevoli che quella stessa lotta si interseca con le richieste di legalità e sicurezza avanzate dal nostro territorio” Anche il capogruppo di “Catanzaro con Abramo”, Eugenio Riccio, si è unito alla solidarietà del Sindaco: “Una condivisione così ampia della protesta ha una valenza altamente simbolica – ha detto – perché testimonia la straordinaria voglia di non mollare da parte di chi crede fortemente nell’azione dello Stato. Mi riferisco in particolare all’azione del dirigente del Siulp, ispettore Carmelo Lufrano, figura storica del sindacalismo del Capoluogo. Proprio per non far cadere nel vuoto l’esempio portato avanti, negli anni, da professionisti come Lufrano – ha proseguito – non si possono tagliare con una scure, senza prima aver fatto le valutazioni più opportune, i settori della sicurezza, della difesa e del pubblico soccorso. Tranciare 20mila posti di lavoro in questo comparto significa sacrificare sull’altare del risparmio la legalità e la sicurezza. I tagli, semmai, dovrebbero concentrarsi ancora di più su chi utilizza a fini “privati” i beni dello Stato e sugli sprechi di denaro pubblico. Non si può – ha concluso Riccio – bloccare il turn over del personale della sicurezza, della difesa e del pubblico soccorso, creare precarietà nell’Esercito, nelle Forze di Polizia o nel Corpo dei Vigili del Fuoco senza che questo intacchi, anche e soprattutto nei cittadini, la consapevolezza che lo Stato sia fortemente radicato sul territorio”.

DOMANI LA LEZIONE-SPETTACOLO DEDICATA A GIORGIO GABER NELLA PARROCCHIA MADONNA DI POMPEI

 

Si terrà domani pomeriggio, mercoledì 24, alle ore 16 nella sala riunioni della parrocchia Madonna di Pompei, la lezione-spettacolo dedicata a Giorgio Gaber, il grande Signor G. a cui sarà intitolato il plesso scolastico del quartiere Sant’Antonio di Mater Domini.

Il progetto sull’artista è curato e ideato dal giornalista e critico musicale e teatrale Andrea Pedrinelli. Si tratta di un percorso per immagini assolutamente originale e inedito, che offre al pubblico la possibilità di vivere, o di rivivere, attraverso straordinari primi piani  le emozioni che il canto, la recitazione e la mimica di Gaber sanno trasmettere.

Assisteranno all’evento il presidente della Fondazione Gaber, Paolo Dal Bon, l’assessore alla pubblica istruzione Patrizia Carrozza, il dirigente scolastico Loredana Cannistrà con gli alunni del plesso di Mater Domini.

La targa di intitolazione della scuola catanzarese sarà scoperta, invece, nella mattinata di giovedì 25 alla presenza del sottosegretario all’istruzione Rossi Doria.

RINVIATA A GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE L’INAUGURAZIONE DEL PARCO DELL’EX GHIACCIAIA, INTITOLATO AL GENERALE CARLO ALBERTO DALLA CHIESA

E’ stata rinviata a giovedì 8 novembre, alle ore 10.30, l’inaugurazione del parco dell’ex Ghiacciaia, inizialmente prevista per il 26 novembre. L’area, su decisione del sindaco Sergio Abramo, sarà intitolata al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, il prefetto di Palermo deceduto trent’anni fa per mano mafiosa.

Una targa commemorativa posta all’ingresso del parco, che solo fra pochi giorni sarà pronto ad accogliere tutti gli ospiti che sceglieranno di trascorrere del tempo in uno spazio ospitale e distensivo, ricorderà la figura del prefetto antimafia, il cui nome è molto caro alla città di Catanzaro.

ROLANDO CICIARELLO  SALUTA E RINGRAZIA

“Ringrazio il presidente del Consiglio, gli assessori e i colleghi consiglieri per questo breve arco di consiliatura trascorsa insieme fatta di impegno, in seno al Consiglio comunale e nelle Commissioni, in difesa degli interessi della nostra città. Lascio in ossequio ad una sentenza del Tribunale amministrativo, che rispetto. Ciononostante abbiamo deciso di affidare ai legali del movimento “Per Catanzaro” l’opportunità di valutare l’impugnazione della sentenza , ricorrendo al Consiglio di Stato. Il movimento che rappresento è certo, infatti, della giustezza delle proprie argomentazioni e dei propri calcoli. La battaglia democratica che continuerò a combattere, pur rimanendo lontana anni luce da ogni possibile tipo di polemica, quindi, non è ancora finita” Lascio quindi lo scranno del Consiglio ma intendo continuare il mio impegno interamente in un’attività politica sul territorio, così come ho fatto da anni, all’interno di un gruppo politico mettendo la mia esperienza di amministratore al servizio della mia città. Voglio quindi ringraziare l’on Domenico Tallini, costante riferimento politico, per la fiducia ed il sostegno affettivo che mi ha riposto e che intendo ripagare con la mia vicinanza e con il mio impegno sempre al servizio della gente. Servizio che sono certo saprà continuare a svolgere l’amico Danilo Sergi”.

Un saluto ed un ringraziamento a Ciciarello lo ha voluto esprimere il presidente del Consiglio comunale Ivan Cardamone “ Lascia l’aula del Consiglio un rappresentante di comprovata esperienza e che ha messo sempre al primo posto gli interessi della Comunità che ha saputo rappresentare con costanza, impegno e umiltà. Ciciarello saprà, con la sua esperienza continuare anche fuori dal Consiglio, il suo impegno per la soluzione dei problemi ed a difesa della istituzione. Auguro al neo consigliere Danilo Sergio buon lavoro, convinto che anche dai banchi della minoranza saprà mettersi al servizio della città dando il suo contributo per lo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità.

Notizie dal Comune

 

parco2l.jpg

ACQUA / LUNEDI’ DISAGI NELLA ZONA SUD DELLA CITTA’ 

Lunedì prossimo 15 ottobre, dalle ore 8 alle ore 10,30, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona sud della città a causa di alcuni lavori urgenti sulla rete comunale. A risentire del problema saranno, in particolare, le utenze di via Latina, via Formia e viale Magna Grecia.

SCIOGLIMENTO REGGIO / ABRAMO, “EVENTO CHE INDEBOLISCE IL QUADRO DEMOCRATICO DEL NOSTRO PAESE”

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha rilasciato la seguente dichiarazione sullo scioglimento del Consiglio comunale di Reggio Calabria.

“Pur rispettando profondamente le prerogative del Ministro dell’interno, considero lo scioglimento del Consiglio comunale di Reggio Calabria un evento che indebolisce il quadro democratico del nostro Paese poiché annulla la volontà popolare di una Città. Questo scioglimento, nonostante le precisazioni del Ministro che ha parlato di “atto preventivo”, suona come una sconfitta della democrazia. In questo momento così difficile, desidero esprimere, a nome della Città Capoluogo di Regione, la mia solidarietà ai cittadini di Reggio Calabria, una città che ho sempre personalmente considerato strategica ed amica, fin dai tempi del compianto sindaco Falcomatà per poi passare a Peppe Scopelliti e infine a Demetrio Arena. E proprio al collega Arena, di cui ho avuto modo di verificare le grandi qualità politiche, umane ed etiche, esprime la mia vicinanza e la mia solidarietà, nella certezza che il tempo gli renderà giustizia”.

DECISA DAL SINDACO ABRAMO L’INAUGURAZIONE DEL PARCO DELL’EX GHIACCIAIA PER VENERDI’ 26 OTTOBRE. SOPRALLUOGO DEL PRIMO CITTADINO ANCHE ALLA VILLA PEPE, STABILITI INTERVENTI DI RIPRISTINO DELL’AREA

 

Sarà inaugurato venerdì 26 ottobre il parco dell’ex Ghiacciaia. Lo ha deciso il sindaco Sergio Abramo a seguito del sopralluogo avvenuto stamattina , al quale erano presenti anche il progettista Walter Fratto e il titolare dell’impresa che ha realizzato l’opera Fabio Cricelli. I lavori di riqualificazione dell’area sono in via di ultimazione. E’ tutto quasi pronto, infatti, per accogliere gli ospiti che sceglieranno di trascorrere il tempo libero in un luogo ospitale e distensivo. Il parco, su decisione del primo cittadino, sarà intitolato al generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, il prefetto di Palermo deceduto trent’anni fa per mano mafiosa.

Sarà una targa commemorativa posta all’ingresso dell’area verde a ricordare la figura del prefetto antimafia, il cui nome è molto caro alla città di Catanzaro.

La mattinata dedicata agli spazi verdi del centro è proseguita con una tappa del sindaco alla Villa Pepe, un luogo molto importante per il territorio, anche per la sua posizione strategica, ma che oggi versa in una condizione di degrado e di abbandono tali da non consentire la piena fruizione dello stesso.

A seguito della visita di stamattina, Abramo ha deciso di intervenire con un’opera di pulizia e di ripristino dell’area verde al fine di rendere nuovamente fruibile uno spazio storico per i catanzaresi. 

LAVORI IN PIAZZA LE PERA / LUNEDI’ GLI INTERVENTI RISOLUTIVI

La perdita evidenziatasi sul marciapiede in piazza le Pera è all’attenzione degli addetti della sezione manutenzione. Lo ha reso noto il settore gestione del territorio di palazzo de Nobili sottolineando che già questa mattina si è provveduto a svuotare il tombino posto su un’area pedonale di piazza Le Pera da dove era stata segnalata la fuoriuscita di acqua. Lunedì prossimo 15 ottobre gli stessi addetti procederanno ad una verifica approfondita per risalire alle cause che hanno determinato il problema in modo tale da effettuare un intervento risolutivo.

MENSE SCOLASTICHE AL VIA A GENNAIO. GIA’ PREDISPOSTO IL BANDO EUROPEO CHE CONSENTIRA’ IL RIPRISTINO DEL SERVIZIO CHE SARA’ GESTITO DIRETTAMENTE DAL COMUNE / SI PUNTA A CONTENERE AL MASSIMO IL COSTO IN MANIERA CHE IL TICKET COPRA LE SPESE / PREVISTA UNA FASCIA DI ESENZIONE PER I MENO ABBIENTI

 

Partirà a gennaio, senza intoppi né rinvii, il servizio mensa negli istituti scolastici di competenza comunale. Lo ha deciso il sindaco Sergio Abramo che ha già fatto predisporre un bando europeo che consentirà il ripristino dei refettori subito dopo le festività natalizie.

Il Comune gestirà direttamente il servizio così come avveniva in passato e non fungerà solo da stazione appaltante, sostituendosi alle singole scuole, così come era stato proposto nei giorni scorsi.

Dopo una verifica con gli uffici legali dell’Amministrazione, infatti, sono emersi impedimenti procedurali che rendono complicata la via individuata in un primo momento che vedeva il Comune come stazione appaltante con il solo compito di fissare il prezzo più conveniente.

Sulla base di queste indicazioni, il primo cittadino ha ritenuto che l’avvio di un servizio così importante per l’attività didattica degli alunni, ma anche per le famiglie, non possa subire ulteriori ritardi o slittamenti. Nel capitolato di gara sarà inserito un menù equilibrato, suggerito dal Servizio Pediatria dell’Asl, che consentirà di spuntare, secondo le previsioni del sindaco Abramo, un prezzo inferiore agli anni passati che sarà compreso tra 2.50 e 3 euro. Tale costo sarà compensato per intero dal ticket. Le famiglie pagheranno per intero un ticket che sarà comunque inferiore rispetto a quello dei passati anni. Le famiglie meno abbienti, circa il 10% del totale, saranno agevolate dall’intervento del Comune che offrirà loro un sostegno economico che impegnerà le casse comunale per un cifra che si aggirerà intorno ai 150mila euro annui. Si tratta di una significativa fascia di esenzione che beneficerà i nuclei familiari più bisognosi.

L’operazione consentirà un netto risparmio alle casse comunali, che finora sono state impegnate per il servizio di ristorazione scolastica per cifre annualmente superiori al milione di euro.

Il bando europeo – che avrà bisogno di tre mesi di tempi tecnici – sarà illustrato nel corso di un tavolo di lavoro già convocato dal sindaco Abramo e dall’assessore Carrozza per martedì prossimo.

 

Notizie dal Comune

POLO FIERISTICO / OK DEL MINISTERO DELLO SVILUPPO ALLE PROPOSTE DEL COMUNE DI CATANZARO / ABRAMO INCASSA A ROMA IL VIA LIBERA DALLA DIREZIONE GENERALE DEL DICASTERO / LA STRUTTURA SORGERA’ SU UN’AREA IMMEDIATAMENTE DISPONIBILE E DI PROPRIETA’ PUBBLICA

Definitivamente scongiurato il pericolo di perdere il finanziamento di cinque milioni di euro per la realizzazione del Polo Fieristico del Capoluogo. Il Comune di Catanzaro ha incassato un significativo “via libera” dalla Direzione generale del Ministero dello Sviluppo , con l’indicazione del percorso che dovrà essere seguito nelle prossime settimane per giungere ad una positiva conclusione della delicata pratica.

L’ok è arrivato a conclusione di una riunione, svoltasi a Roma, a cui hanno partecipato per il Comune il sindaco Sergio Abramo e il consigliere Domenico Tallini, presente l’on. Aurelio Misiti che da mesi segue nell’interesse della città di Catanzaro l’iter del finanziamento dell’opera.

Il primo cittadino ha incontrato il direttore generale del Ministero, dott. Sappino, e il dirigente ing. Baione. Sono stati definiti i dettagli per il recupero del finanziamento di cinque milioni di euro destinati alla realizzazione dell’importante struttura fieristica.

La Direzione generale ha accolto le proposte dei rappresentanti del Comune. E’ stato quindi concordato il percorso da seguire per sbloccare i fondi. Il Comune, che è l’unico soggetto attuatore dell’opera, dovrà promuovere la convocazione del Tavolo di Concertazione del Patto Territoriale per il pronunciamento definitivo. L’area su cui sorgerà il complesso fieristico dovrà essere immediatamente disponibile e di proprietà pubblica e indicata formalmente con delibera del Consiglio Comunale. Infine, bisognerà approvare, con delibera di Giunta, la progettazione definitiva dell’opera.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Abramo e dal consigliere Tallini per il recupero di un finanziamento che era stato messo seriamente in discussione da alcune scelte operate negli anni passati. Hanno sottolineato il ruolo decisivo svolto dall’on. Aurelio Misiti quale collegamento indispensabile tra l’Amministrazione Comunale e il Ministero dello Sviluppo Economico.

Abramo ha parlato di “tempi strettissimi” per la definizione dell’iter e quindi per la cantierizzazione del Polo Fieristico.

 

CONVOCATO IL CONSIGLIO C0MUNALE

 

La riunione dei capigruppo, presieduta dal presidente del Consiglio comunale, Ivan Cardamone, ha stabilito le date per la prossima riunione del Consiglio comunale. Il civico consesso si riunirà in prima convocazione, mercoledì prossimo 26 settembre alle ore 16 ed in eventuale secondo appello venerdì 28 alla stessa ora.

Dieci i punti iscritti all’ordine del giorno dei lavori, cinque delle quali riferiti a debiti fuori bilancio per risarcimenti danni scaturiti da sentenze del Tribunale. Il sesto punto riguarda la ricognizione dello stato dei programmi e verifiche degli equilibri del bilancio 2012. Settimo punto l’integrazione della delibera n°20 del 10-05-2012 assunta ai sensi dell’articolo 42 del Decreto Legislativo 267/2000 per approvazione conti di gestione Agenti della riscossione Equitalia centro Spa ed Equitalia sud spa. Ottavo argomento la costituzione ATS GAC/FLAG Medio Jonio, approvazione schema atto costitutivo e dello statuto dell’Associazione temporanea di scopo. Nona delibera la modifiche ed integrazione della carta dei servizi della biblioteca comunale “Filippo De Nobili”. Decimo punto dell’ordine del giorno la nomina delle Consulte comunali. La conferenza dei capigruppo ha fatto registrare una convergenza unanime sulle procedure da seguire per portare a definizione la pratica per la regolamentazione della videoripresa delle sedute. Pratica che sarà sottoposta prima al vaglio delle commissioni consiliari competenti. Convergenza anche sulla necessità di dedicare una seduta del Consiglio sui tempi della sanità catanzarese. Argomento che sarà discusso dall’assemblea in una data che sarà successivamente stabilita.____

 

POLITEAMA E PRESUNTA INCOMPATIBILITA’ SANTACROCE / ESPOSITO, “LA PARTNERSHIP CON FESTIVAL D’AUTUNNO E ARMONIE D’ARTE FONDAMENTALE PER EVITARE LA CHIUSURA DEL TEATRO”

“NON ESISTE INCOMPATIBILITA’ NE GIURIDICA NE ETICA, SANTACROCE GRANDE PROFESSIONISTA”

Il vicesindaco e assessore alla cultura Sinibaldo Esposito è intervenuto, con una nota, sulle questioni della Fondazione Politeama. “Le critiche mosse dal centrosinistra alla presunta incompatibilità della dott. Antonietta Santacroce, direttore artistico del Politeama, mi sembrano certamente ingenerose e, soprattutto, frutto di una non completa conoscenza delle situazioni. L’utilizzazione del teatro da parte di rassegne ormai storicizzate, come il Festival d’Autunno e Armonie d’Arte, è espressamente prevista dalle partnership che hanno consentito a queste consolidate realtà di vincere i bandi regionali riservati agli eventi storicizzati e ai festival. Il Politeama ha partecipato non con proprie risorse finanziarie, ma mettendo a disposizione le proprie prestigiose location, a cominciare dal Politeama per finire al San Giovanni e alla chiesetta di Sant’Omobono. Con queste due splendide realtà, che sono sicuro anche il centrosinistra non avrà difficoltà ad apprezzare, è stata costruita un’altra importante partnership, “Musica e Muse”, classificatasi al secondo posto nella graduatoria provvisoria della regione con uno scarto di appena 0,25 punti dal vincitore. Tutti sanno che questa graduatoria è in fase di revisione e ci auguriamo che il validissimo progetto possa essere recuperato. Ai gruppi del centrosinistra sfugge la circostanza che senza questa politica di sinergia il Politeama avrebbe seriamente corso il pericolo di una chiusura fino a dicembre. Una chiusura che non è determinata da un generico “fallimento” del Politeama, cosa che porterebbe anche ad una diretta responsabilità della gestione di centrosinistra per cinque anni, quanto dalla delicatissima situazione finanziaria del principale “committente”, il Comune di Catanzaro, che nel 2011 ha sforato il Patto di Stabilità”.

“Quanto alla posizione della dott. Santacroce, desidero solo sottolineare il fatto che nello Statuto della Fondazione non è stabilita alcuna forma di incompatibilità per il ruolo di direttore artistico e per gli altri ruoli di management. Né questa presunta incompatibilità, che viene tirata fuori solo oggi a distanza di più di un anno dalla sua nomina, peraltro operata in tutta autonomia dal Sovrintendente Mario Foglietti, può avere risvolti di natura etica. Intanto, perché le varie Amministrazioni, di centrodestra e di centrosinistra, hanno riconosciuto un ruolo straordinario al Festival d’Autunno, decidendo di volta in volta iniziative per promuovere e sostenere la rassegna. In secondo luogo, perché la dott. Santacroce ha profuso, nel suo ruolo di direttore artistico del Politeama, il massimo delle energie e della sua professionalità, come dimostra il successo ottenuto dagli spettacoli da lei proposti nell’ultimo cartellone. Penso che la dott. Santacroce sia una grande professionista. Infine, ritengo giusto sottolineare che il CdA della Fondazione non ha azzerato i compensi del management perché “fallimentare”, ma ha semplicemente chiesto al Direttore generale, al Sovrintendente, al Direttore Artistico di rinunciare alle loro competenze fino a dicembre per dare un loro contributo alla difficile azione di rilancio del teatro. Spero che un confronto serrato sul futuro del Politeama, che in questi dieci anni ha segnato con luci e ombre la vita culturale del Capoluogo, venga sviluppato nella commissione consiliare alla cultura, in uno spirito costruttivo che non comprometta l’immagine di una struttura che riteniamo fondamentale per la vita civile e sociale della nostra Città”.

 

CONVEGNO SULLA CATECHESI AL TEATRO POLITEAMA, IL VICESINDACO ESPOSITO: “COMUNICARE CON UN LINGUAGGIO SEMPLICE SERVE PER ELIMINARE LA DISTANZA CHE SI E’ DETERMINATA TRA LE VARIE ISTITUZIONI E LA MENTALITA’ MODERNA E CONTEMPORANEA”

 

E’ stato il vice sindaco, Sinibaldo Esposito a portare il saluto dell’Amministrazione comunale al convegno sulla catechesi dal titolo “Traditio Fidei: conoscenza e amore? O amore e conoscenza?”, voluto fortemente dall’arcivescovo metropolita Vincenzo Bertolone, svoltosi oggi, giovedì 20 settembre, al Teatro Politeama.

“Questo è un evento che coinvolge tutti e dal quale tutti ci attendiamo un messaggio di speranza in un momento di particolare difficoltà, contingente ma in ogni caso inserito in un mondo che negli ultimi anni ha subito un cambiamento radicale da un punto di vista sociale, economico e culturale – ha sostenuto Esposito -. Un mondo in cui, soprattutto, è cambiata la condizione e la realtà stessa dell’uomo, in cui nulla appare stabile, solido e definitivo, un mondo costruito troppo e su troppi ismi.

Allora, si ha la percezione di vivere una realtà complessa e fragile, dove diventa importante e fondamentale la consapevolezza che una maggiore comunione e corresponsabilità può fare in modo che le stesse complessità e fragilità del nostro vivere siano percepite non come criticità e difficoltà, ma piuttosto come opportunità per creare un nuovo modo di costruire la città degli uomini”. “Tutti, ognuno naturalmente nel proprio ruolo – conclude Esposito -, abbiamo il dovere di partecipare a questo progetto. Comunicare con un linguaggio semplice, rispondendo alle domande e ai problemi reali della gente, diventa fondamentale per ridurre ed eliminare la distanza che si è determinata tra le varie istituzioni e la mentalità moderna e contemporanea”. 

 

RIAPRE ANCHE IL TEATRO COMUNALE / IL PRESIDENTE ANCE, CARUSO, ANNUNCIA L’ADESIONE AL PROGETTO DI RILANCIO DEL SUPERCINEMA

I primi giorni del prossimo mese di ottobre riaprirà lo storico cine-teatro Comunale. Dopo la soluzione individuata per il Supercinema, l’Amministrazione Abramo centra un altro importante risultato nel piano di rivitalizzazione del centro. Lo ha reso noto il vicesindaco e assessore alla cultura, Sinibaldo Esposito, al termine di un incontro avuto con la famiglia Proto, proprietaria della sala cinematografica.

L’Amministrazione Abramo prosegue,quindi, con successo la sua azione a favore di una rinascita di quelle attività che, per generazioni di catanzaresi, hanno rappresentato dei punti di riferimento nella vita culturale della città.

«L’Amministrazione non ha voluto lasciarsi sfuggire l’opportunità di creare un percorso sinergico con la proprietà – ha affermato Esposito – garantendole il supporto alla rinascita del cine-teatro Comunale e accompagnandola in un lavoro che sia il più proficuo possibile. Favorire la completa riapertura del Comunale è un passaggio naturale nel disegno complessivo di rinascita del cuore della città».

Intanto, il sindaco Sergio Abramo ha incassato un altro gradito endorsement all’iniziativa di rilancio del Supercinema. È quello di Alessandro Caruso, proprietario del business center “Le aquile” e presidente provinciale dell’Ance (associazione nazionale costruttori edili), che ha annunciato il suo apporto finanziario alla nascente associazione culturale no profit che gestirà la riapertura della sala di via XX Settembre.

MARIO CAMERINO ESPRIME SOLIDARIETA’ A PAOLO ABRAMO

Di seguito, la nota diramata dal consigliere comunale Mario Camerino della lista “Scopelliti presidente”

“Sento il dovere di esprimere la più profonda solidarietà al presidente della camera di commercio di Catanzaro, Paolo Abramo, che ha ricevuto un avviso di comparizione, ed è stato ascoltato ieri dalla Magistratura, in relazione all’intricata vicenda del Parco Romani.

Non è mia intenzione intervenire sulle indagini, assolutamente legittime, poste in essere dall’autorità giudiziaria, ma ritengo necessario testimoniare la mia più completa fiducia nella figura del presidente Abramo, che ha sempre contraddistinto, in questi anni, la sua azione istituzionale all’insegna della correttezza e della trasparenza.

Auspico che la Magistratura completi al più presto le indagini sugli eventuali illeciti che riguardano la vicenda Parco Romani, in modo che la figura di Paolo Abramo, di specchiata moralità, possa dimostrare di essere totalmente estranea alla circostanza” 

 

PERICOLO IN VIA ANGITOLA / LEONE CHIEDE LA COSTRUZIONE DI UN CANALE PER LA RACCOLTA DELLE ACQUE PIOVANE

Il consigliere comunale Francesco Leone ha scritto al Sindaco per segnalare il pericolo presente su via Angitola. Nella lettera l’esponente della lista “Per Catanzaro” sottolinea come gli eventi calamitosi dello scorso mese di novembre hanno causato pesanti danni alla strada ed alle abitazione vicine. “Ora alle soglie della nuova stagione invernale – ha sottolineato – la popolazione residente teme che un simile evento possa complicare ulteriormente le precarie condizione e lo stato di pericolo del sito. Allo scopo di attuare un’azione di prevenzione per salvaguardare l’incolumità delle persone e delle loro abitazioni, chiedo di voler disporre un intervento di straordinaria manutenzione mediante la creazione di un canale di scolo che possa raccogliere le acque meteoriche incanalandole nel vicino torrente Fiumarella distante qualche decina di metri dal sito dissestato. Sono certo – ha concluso Leone – che il sindaco Sergio Abramo e l’Assessore ai lavori pubblici Vincenzo Belmonte si attiveranno per scongiurare questo incombente pericolo mettendo in sicurezza la zona che rischia di evidenziare fenomeni di dissesto idrogeologico”

Notizie dal Comune

ARTE CONTEMPORANEA / ESPOSITO SODDISFATTO PER FINANZIAMENTO DEL PROGETTO “PRIMATI ITALIANI DAL FUTURISMO A FONTANA, DA ROTELLA AD OGGI”

Piena soddisfazione per il finanziamento da parte della Regione Calabria del progetto “Primati italiani dal Futurismo a Fontana, da Rotella ad oggi” è stata espressa dal vice Sindaco e assessore alla cultura, Sinibaldo Esposito “Il finanziamento contenuto nell’ambito del bando sugli eventi di Arte Contemporanea.– ha evidenziato Esposito – premia l’importante e lungimirante impegno promosso dal Settore Cultura, essenziale per la bontà e la riuscita del progetto, e consente di valorizzare e promuovere soluzioni culturali che investono il territorio e si inseriscono nei virtuosi circuiti nazionali ed internazionali. Abbiamo deciso – ha proseguito Esposito – di mettere al centro la figura del maestro Mimmo Rotella, simbolo della Città e luminoso artista protagonista della sfera universale dell’arte contemporanea. Catanzaro potrà così rafforzare quella identità storico-artistica e culturale che gravita attorno ad uno dei suoi figli più illustri, apprezzato e amato nel mondo, attraverso proficue partnership con istituzioni, fondazioni, associazioni. Le iniziative che si intendono sviluppare – ha aggiunto Esposito – saranno articolate in due annualità e prevedono la realizzazione per il 2012 dell’evento “Lo sguardo espanso” e per il 2013 della manifestazione “Artisti nello spazio”. Vi saranno poi quattro filoni di attività tesi a massimizzare gli effetti e le ricadute del progetto: l’istituzione dell’archivio contemporaneo Calabria, il laboratorio creativo e di produzione audiovisuale, la rassegna cinematografica ed il piano di comunicazione che mirano essenzialmente a costruire una rilevante rete locale, a favorire forme di collaborazione, a materializzare iniziative culturali. Il progetto che realizzeremo con la Fondazione Guglielmo, la Fondazione Rotella, la Fondazione Cefaly, l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro, la Cineteca della Calabria, la Fondazione Imes, i Comuni di Soverato e Sant’Andrea Apostolo dello Jonio, presuppone una felice connessione attraverso un itinerario didattico – interattivo scandito da simbolismi che richiamano l’immagine dell’artista, il continuo dialogo con lo spazio urbano, il perenne eclettismo e l’attualità di Rotella a temi apparentemente distanti, un fil rouge che lega idealmente il tutto alla Città di Catanzaro. L’approvazione del progetto di rifunzionalizzazione del Teatro Politeama – ha concluso l’assessore Esposito – così come una serie di attività in itinere presuppongono la centralità fattiva della cultura nell’azione dell’Amministrazione Abramo, cultura come volano di crescita e di sviluppo per l’intero territorio e come modello economico di qualità e di spessore”.

DOMANI PRIMO MEMORIAL PROCOPIO

Organizzato dagli amministratori comunali, dal Cral di Palazzo de Nobili e dal Corpo dei Vigili urbani, domani, venerdì 10 agosto alle ore 19 allo stadio “Curto” di Catanzaro Lido si svolgerà il triangolare di calcio “I° Memorial Paolo Procopio”. Torneo dedicato al giovane Agente di Polizia municipale morto nel dicembre 2009 in un incidente stradale.

COSTANZO E LOSTUMBO “ VANNO RIVISTI I SENSI DI MARCIA ANCHE DI VIA IANNELLI, VIA VENETO E VIA CRISPI”

Testo della dichiarazione diramata dai consiglieri Sergio Costanzo e Rosario Lostumbo.

 

“Abbiamo salutato con favore l’inversione del senso di marcia in via Buccarelli. Una iniziativa che migliora il sistema viario nella zona nord della città, e che va incontro alle esigenze dei commercianti che avevano segnalato il problema. A nostro parere, per una completa revisione del sistema viario delle aree interessate è necessario però ripristinare il vecchio senso di marcia anche sulle strade parallele di via Veneto, via Iannelli e via Crispi. La sola inversione di via Buccarelli, infatti, ha creato qualche problema agli automobilisti e disagi ai residenti di queste arterie parallele a via Buccarelli. Un problema, quindi, che abbiamo già evidenziato in commissione traffico e che abbiamo fatto presente all’assessore al ramo Massimo Lomonaco. Chiediamo, quindi, che il sindaco Abramo valuti la proposta e disponga gli interventi necessari . Provvedimenti che possono essere realizzati in questo periodo di ferie quando la città risulta meno affollata, per fare in modo che alla riapertura delle scuole ed alla ripresa delle attività la situazione, in quella zona della città, ritorna così com’era prima dell’entrata in vigore del piano di mobilità voluto dall’ex sindaco Traversa”.

Notizie dal Comune

Allarme Sorical, l’Ok per la Patari e Rodari e i saluti dell’Assessore allo Sport Concolino al Catanzaro Calcio

 

ACQUA / LA SORICAL  LANCIA L’ALLARME EMERGENZA IDRICA

 Allarme  emergenza idrica da parte della  Sorical, Società che gestisce gli  impianti idrici della  Regione. La Società, infatti, ha comunicato all’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili che a causa della prolungata siccità “nei prossimi giorni si potrà rendere necessario procedere alla riduzione della portata  erogata  negli acquedotti comunali”. Legittima, dunque, la preoccupazione di palazzo de Nobili che invita  tutta  la popolazione “ad un uso moderato e corretto dell’acqua potabile,  evitando un impiego improprio del prezioso liquido. “Il provvedimento – hanno spiegato dall’ufficio acquedotti del Comune – potrebbe produrre  notevoli disagi alla popolazione  in particolare a quella residente nella zona  del quartiere Lido al momento popolato da villeggianti e turisti”.

REVOCATO L’ORDINE CON IL QUALE  VENIVA SOSPESA L’ATTIVITÀ NEI PLESSI SCOLASTICI “G.PATARI” E “G.ROTARI” PER L’INTERO ANNO SCOLASTICO 2012-13. “ NEL FRATTEMPO – HA SPIEGATO L’ASSESSORE CARROZZA –  SI POSSONO PREDISPORRE  LE SOLUZIONI PER UN REGOLARE SVOLGIMENTO DELL’ANNO SCOLASTICO”

 Revocato l’ordine con il quale  veniva sospesa l’attività didattica e amministrativa nei plessi scolastici “G.Patari” e “G.Rotari” per l’intero anno scolastico 2012-13.

Il dirigente del settore pubblica istruzione, avv Saverio Molica ha infatti, firmato l’ordinanza con la quale dispone la revoca del provvedimento adottato lo scorso primo agosto  vista l’ordinanza con la quale il dirigente del settore  gestione del territorio, ad integrazione della nota del 23 luglio scorso, ha comunicato che i lavori di adeguamento alle normative antisismiche programmati per i  due plessi scolastici, saranno effettuati, presumibilmente, all’inizio del 2013. “Abbiamo ritenuto, d’accordo con il sindaco Abramo ed il Dirigente  Molica – ha spiegato l’assessore alla pubblica istruzione Patrizia Carrozza –  di disporre il rinvio della chiusura in quanto con  la comunicazione del Dirigente del settore  tecnico viene a mancare la necessità di rendere sgombre le aule sin dall’inizio dell’anno scolastico. Quindi al fine di limitare i disagi agli alunni, agli insegnanti e  alle famiglie – ha concluso l’assessore Carrozza –  è stato deciso di comune accordo di sospendere l’esecutività dell’ordinanza  del primo agosto scorso  in modo tale che  nel frattempo si possono predisporre  le soluzioni migliori possibili per un regolare svolgimento dell’anno scolastico”

 

DALL’ASSESSORE CONCOLINO GLI AUGURI AL CATANZARO CHE SI APPRESTA A DEBUTTARE IN PRIMA DIVISIONE

Alla vigilia della presentazione del calendario del campionato di calcio 2012-2013 di Prima Divisione Lega Pro, che si terrà domani 9 agosto a Firenze con una cerimonia prevista alle ore 11, nella suggestiva Sala D’Arme di Palazzo Vecchio, ed in coincidenza con la presentazione ufficiale della squadra, l’assessore allo Sport e Turismo del Comune, Domenico Concolino, ha voluto formulare  un grosso “in bocca al lupo” alla Società U.S. Catanzaro 1929 per la stagione agonistica che va ufficialmente ad iniziare. L’auspicio – ha detto Concolino – è che il prossimo campionato sia foriero di tantissime soddisfazioni per la società, la squadra,  i tifosi e per la città tutta, convinto che il prossimo campionato  sarà di transito  verso le categorie che più si addicono al blasone ed alla storia del Sodalizio  giallorosso . Società che è riuscita a veicolare in Italia ed all’estero l’immagine  di una Città orgogliosa e  determinata che sotto la guida del sindaco Sergio Abramo saprà, certamente   ritagliarsi  un ruolo   nell’auspicato processo di sviluppo del Paese”.

Notizie dal Comune

 

ACQUA / DOMANI DISAGI NELLA ZONA MATER DOMINI

 

Domani, mercoledì 8 agosto dalle ore 8,30 e fino al termine dei lavori, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona di Mater Domini. Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo De Nobili, spiegando che l’interruzione del servizio e da associare a degli interventi di manutenzione straordinaria sulla rete comunale.

Nello specifico, a risentire del problema saranno le utenze di Mater Domini, Sant’Antonio e via Barlaman da Seminara.

PRENDE FORMA LA GOVERNANCE UNITARIA DELLA VALLE DEL CORACE / SOTTOSCRITTO UN PROTOCOLLO TRA I SINDACI E CONFINDUSTRIA PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI DEL “PIANO NAZIONALE DELLE CITTA’”

ABRAMO, “RIPRENDE IL DIALOGO SULLO SVILUPPO DELL’AREA CENTRALE DELLA CALABRIA”

Prende forma la governance unitaria della valle del Corace, destinata a diventare il più importante Polo Direzionale della Calabria. I Comuni che si affacciano sulla vasta area che già ospita il campus universitario e che presto vedrà l’apertura della Cittadella Regionale si associano per realizzare una progettazione pianificata che ne esalti la funzione di cerniera tra Jonio e Tirreno. Lo strumento che sarà utilizzato è il “Piano nazionale per le Città”, varato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che prevede speciali finanziamenti per la riqualificazione delle aree urbane.

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, che da sempre insegue il sogno di una pianificazione dello sviluppo che coinvolga i territori limitrofi fino all’area di Lamezia Terme, ha promosso e presieduto a Palazzo De Nobili una riunione operativa con i soggetti interessati a questo ambizioso progetto.

E’ stato siglato un primo protocollo d’intesa che è finalizzato, in questa prima fase, ad avviare interventi e azioni necessarie “a presentare un successivo protocollo d’intesa al Ministero delle Infrastrutture al fine di partecipare alla richiesta di fondi del cosiddetto “Piano per le Città”.

Obiettivo principale è “avviare una progettazione pianificata dell’area vasta di Catanzaro da inserire nella programmazione 2013-2020 della Regione Calabria”.

Con il protocollo siglato, i soggetti firmatari hanno anche dichiarato di “volersi costituire in un’aggregazione finalizzato alla realizzazione dei progetti previsti dall’avviso del Ministero delle Infrastrutture e alla loro gestione a regime”.

Alla riunione promossa da Abramo hanno partecipato il sindaco di San Floro Teresa Procopio, il sindaco di Caraffa Antonio Sciumbata, il sindaco di Tiriolo Giuseppe Lucente, il sindaco di Settingiano Rodolfo Iozzo, i delegati dei Comuni di Cortale e Borgia, gli esponenti di Confindustria Dario Lamanna e dell’ANCE Alessandro Caruso, i presidenti degli ordini degli ingegneri Salvatore Sacca e degli architetti Biagio Cantisani. Per il Comune di Catanzaro, oltre al sindaco, erano presenti l’assessore all’urbanistica Stefania Logiudice e il presidente della commissione urbanistica Carlo Nisticò.

Una nuova riunione è stata già convocata per il 29 agosto presso la sede di Confindustria Catanzaro. Lo scopo è quello di fare presto perché già in autunno saranno selezionati i progetti urbani da parte della recentemente istituita Cabina di Regia.

Il Piano nazionale per le città è predisposto dal ministero delle Infrastrutture e «dedicato alla riqualificazione di aree urbane, con particolare riferimento a quelle degradate».
Il finanziamento statale disponibile, residuo di vecchi progetti di riqualificazione urbana, ammonta a 224 milioni di euro, ma l’obiettivo della Cabina di regia sarà anche quello di coordinare politiche e programmi statali (social housing, edilizia scolastica, valorizzazione aree demaniali, sedi per le forze dell’ordine) sulle aree proposte dai Comuni.
Molto soddisfatto il sindaco Abramo per i risultati della riunione. “Assistiamo ad un cambio di passo, dopo anni di silenzio, rispetto alla programmazione urbanistica unitaria che deve coinvolgere tutti i territori che insistono sulla valle del Corace. Lo avevo detto più volte in campagna elettorale: senza una governance unica per l’area vasta, ogni territorio avrà la tentazione di risolvere da solo i problemi, ma senza ottenere grandi risultati. La valle del Corace è troppo importante perché possa essere lasciata all’iniziativa singola o spicciola di pubblico e privato. Con questa riunione abbiamo riannodato il filo del dialogo tra i Comuni limitrofi e lungo l’asse Catanzaro-Lamezia Terme che, secondo la nostra visione, rappresenta una strada obbligata per lo sviluppo dell’area centrale della Calabria”.

DA QUESTA MATTINA MANCA L’ACQUA A CATANZARO LIDO

 La dirigente del settore gestione del territorio di palazzo de Nobili, Carolina Ritrovato ha reso noto di aver ricevuto la comunicazione da parte della Sorical (Società che gestisce gli impianti idrici della Regione) che nel centro di Catanzaro Lido e nel rione Fortuna , a causa di una rottura della condotta della Regione, risulta interrotta, da questa mattina(martedì 7 agosto)l’erogazione dell’acqua. Il disservizio proseguirà per tutta la giornata in quanto si stanno eseguendo i lavori di riparazione. Il servizio, hanno assicurato dalla Sorical, dovrebbe essere ripristinato nella mattinata di domani, mercoledì 8 agosto.

“CATANZARO CITTÀ PIÙ SICURA D’EUROPA”/ PRESENTATO QUESTA MATTINA IL PROGETTO PILOTA DA PARTE DELLA SOCIETA’ ISRAELITANA BUNKER SEC / ABRAMO “SI TRATTA DI UN MODELLO DI SPERIMENTAZIONE A LIVELLO EUROPEO

Progetto pilota per “Catanzaro città più sicura d’Europa”. E’ anche questo l’obiettivo dell’Accordo di cooperazione che si sta sviluppando tra Calabria e Israele fortemente voluto dalla Giunta regionale con il sostegno diretto del presidente Giuseppe Scopelliti. Un Accordo dagli aspetti molteplici che ha già portato i primi risultati nel settore del turismo con l’avvio del collegamento diretto Tel Aviv aeroporto di Lamezia Terme. La cooperazione, riguarda anche il campo della ricerca e dello sviluppo scientifico e tecnologico. Proprio in questo campo s’inserisce il Progetto pilota che porterà Catanzaro a sperimentare sul suo territorio un sistema di sicurezza all’avanguardia. Ad illustrare questo sistema messo in atto dalla Bunker Sec, società multinazionale che fattura tre miliardi di dollari l’anno, la più grande società di sicurezza presente a livello mondiale, gestita dal generale Major Meir Dagan, è stato l’amministratore delegato della società, Guycaspi, accompagnato da alcuni tecnici della società. All’incontro che si è svolto a palazzo de Nobili, presente anche Enzo Saladino, responsabile della Cooperazione bilaterale Calabria – Israele, il sindaco Sergio Abramo, il comandante della Polizia municipale, gen. Antonio Salerno, accompagnato da alcuni ufficiali e sottoufficiali del Corpo, gli assessori Massimo Lomonaco, Domenico Concolino e Patrizia Carrozza ed i consiglieri, Mario Camerino e Agostino Caroleo. La BunkerSec è un fornitore di soluzioni complete, che offre la piena integrazione dei servizi che combinano ogni elemento di un sicuro impianto mission-critical. The company is a part of international group involved in aviation, security, energy and real estate projects worth hundreds of millions of dollars. L’azienda fa parte del gruppo internazionale del settore aereo, sicurezza, energia e in progetti immobiliari del valore di centinaia di milioni di dollari. Mette a disposizione un ben protetto data center capace di soddisfare e superare le esigenze dell’organizzazione nel rispetto delle norme regolamenti internazionali. “Saremo i primi a sperimentare questa nuova tecnologia – ha spiegato il sindaco Sergio Abramo – attraverso la firma di un protocollo d’intesa che prevede l’utilizzo dei fondi Pon sicurezza. Si tratta di mettere in pratica una tecnologia militare in campo civile per monitorare 24 ore su 24 l’intero territorio ed essere pronti ad intervenire celermente su ogni situazione. Una tecnologia – ha proseguito il sindaco – che possiamo anche utilizzare per il controllo della viabilità e con la rilevazioni automatica delle infrazioni stradali. Si tratta, quindi – ha concluso il Primo cittadino – di un fiore all’occhiello per la nostra Città che grazie al nostro impegno è stata scelta come modello di sperimentazione a livello europeo.

COSTANZO E LOSTUMBO “ VANNO RIVISTI I SENSI DI MARCIA ANCHE DI VIA IANNELLI, VIA VENETO E VIA CRISPI”

Testo della dichiarazione diramata dai consiglieri Sergio Costanzo e Rosario Lostumbo.

“Abbiamo salutato con favore l’inversione del senso di marcia in via Buccarelli. Una iniziativa che migliora il sistema viario nella zona nord della città, e che va incontro alle esigenze dei commercianti che avevano segnalato il problema. A nostro parere, per una completa revisione del sistema viario delle aree interessate è necessario però ripristinare il vecchio senso di marcia anche sulle strade parallele di via Veneto, via Iannelli e via Crispi. La sola inversione di via Buccarelli, infatti, ha creato qualche problema agli automobilisti e disagi ai residenti di queste arterie parallele a via Buccarelli. Un problema, quindi, che abbiamo già evidenziato in commissione traffico e che abbiamo fatto presente all’assessore al ramo Massimo Lomonaco. Chiediamo, quindi, che il sindaco Abramo valuti la proposta e disponga gli interventi necessari . Provvedimenti che possono essere realizzati in questo periodo di ferie quando la città risulta meno affollata, per fare in modo che alla riapertura delle scuole ed alla ripresa delle attività la situazione, in quella zona della città, ritorna così com’era prima dell’entrata in vigore del piano di mobilità voluto dall’ex sindaco Traversa”.

NUOVI ORARI DEGLI SPORTELLI DEL SETTORE POLITICHE SOCIALI

Il dirigente del settore Politiche sociali, Antonino Ferraiolo, ha reso noto i nuovi orari di apertura degli sportelli del settore situati in via Fantana Vecchia e sedi decentrate. Lunedì ore 10.00 – 12.00 e 15.00 – 17.00 e mercoledì 15.00 – 17.00.

__

Notizie dal Comune

 

PIANO DELLA CITTA’ / IL SINDACO ABRAMO ATTIVA UN TAVOLO DI PARTINARIATO CON I SINDACI DEI COMUNI LIMITROFI, ANCE. ORDINI PROFESSIONALI  E CONFINDUSTRIA. LUNEDI’ NUOVO INCONTRO PER LA FIRMA DI UN PROTOCCOLLO D’INTESA


“Riprendiamo quella programmazione che avevamo avviato con i Prusst e che vedeva il coinvolgimento dei Comuni, dell’Anci, della Confindustria e degli ordini professionali per offrire al Capoluogo di regione, ma anche ai Comuni limitrofi sull’asse Catanzaro – Lamezia e non solo, una prospettiva di sviluppo non legata all’ autonoma pianificazione del proprio territorio, ma ad un governo strategico  della cerniera tra Jonio e Tirreno”. Con questo proposito il sindaco Sergio Abramo  ha attuato, questa mattina, un tavolo di partenariato per riprendere la programmazione del Piano della Città , lo strumento che nelle intenzioni  deve governare  lo sviluppo di Catanzaro, partendo dalla pianificazione dell’area  direzionale di Germaneto, attraverso il coinvolgimento dei Comuni che si affacciano su quest’area. Al tavolo erano presenti i sindaci  di Tiriolo, San Floro, Settingiano, Caraffa, Borgia, rappresentato dall’architetto Biagio Cantisani. Presente Dario Lamanna della Confindustria, il presidente dell’Ance, Alessandro Caruso ed i presidenti degli ordini professionali. Presente anche l’assessore regionale Domenico Tallini. Non ha potuto, invece partecipare l’assessore Piero Aiello impegnato contemporaneamente in un incontro con i Comuni su temi che riguardano l’urbanistica dove il comune di Catanzaro era rappresentato dall’assessore Stefania Logiudice.   Nell’introduzione dei lavori, Abramo, ha sottolineato i guasti  prodotti  in passato da una mancata governance del territorio . “Senza programmazione – ha sottolineato – non si va da nessuna parte. In passato sono stati fatti tanti errori di cui oggi ne paghiamo le conseguenza come città Capoluogo, ma anche come territorio e area di sviluppo centrale della Calabria. Una mancata pianificazione che  ha sviluppato una serie di iniziative  di ogni singolo Comune, spesso in contrasto e che non hanno prodotto uno sviluppo complessivo. Bisogna far capire alla Regione che  i soldi vanno spesi sentiti i Comuni. Per questo c’è la necessità  di un fronte comune per dare forza anche ai nostri Assessori e consiglieri regionali della Città. Basta con la politica di parte. Le elezioni sono finite, dobbiamo unirci per far partire un progetto di crescita che per l’area di Germaneto non riguarda solo l’aspetto urbanistico, avviando un tavolo di concertazione permanente che produca  come primo atto un protocollo d’intesa  da presentare entro il prossimo 20 agosto al Ministero dei lavori pubblici e trasporti per tentare di rientrare nei fondi  del Piano per la Città.. Ma è necessario saper essere pronti con una propria progettazione per  dire la nostra sulla programmazione 2013- 20 della Regione che non può passare se non c’è l’okay dell’Anci, dei Comuni. Nelle prossime riunioni, quindi, inviteremo anche le forze sindacali”. Tallini ha sottolineato  che è necessario “pianificare un progetto di sviluppo sull’asse Catanzaro  – Lamezia che tenga conto delle realtà e vocazioni di ogni singolo comune” Anche i sindaci si sono detti concordi sull’impostazione data dal sindaco Abramo  ed hanno lamentato come in passato questa mancato raccordo con il Capoluogo “ ha rappresentato un punto di debolezza  nel rapporto con la Regione ma anche con le Ferrovie dello Stato  che spesso  hanno disposto a loro piacimento dei territori dei Comuni”.   Abramo ha poi anticipato che saranno organizzati ulteriori  incontri collegiali con Anas e Ferrovie dello Stato per questioni di loro competenza. “Dissentiremo – ha spiegato il Sindaco – di come è stata  concepita la variante alla 106, mentre dalle Ferrovie vorremmo capire  la funzione della nuova tratta ferrata Catanzaro – Lamezia  che prevede solo la elettrificazione e non la riduzione dei tempi di percorrenza mediante la modifica del tracciato e del non raccordo con l’aeroporto” Tutti,quindi, si sono detti disponibili a stilare un protocollo d’intesa. Per farlo si sono dati appuntamento a lunedì prossimo 6 agosto alle ore 16 quando al tavolo saranno presenti anche i tecnici dei rispettivi Comuni.


 

IL SINDACO E L’ASSESSORE CONCOLINO SI CONGRATULANO CON LA FORCINITI MEDAGLIA OLIMPICA NEL JUDO

 

“ Mi congratulo vivamente con la giovane calabrese Rosalba Forciniti che  nel Judo ha conquistato la medaglia  di bronzo. 

Una soddisfazione che riempie d’orgoglio la Calabria  intera essendo la prima nostra conterranea a salire sul podio olimpico. Come città Capoluogo di regione l’avevamo salutato  alla partenza sicuri che  a Londra avrebbe saputo degnamente rappresentare la tenacia e la voglia di riscatto dei calabresi. 

Spero calorosamente,quindi, che la Forciniti, che la inviteremo per tributargli l’affetto e la riconoscenza della Città,  continui a regalarci ancora tante soddisfazioni”. 

Alle congratulazioni del sindaco si è unito anche l’assessore allo sport, Domenico Concolino, sottolineando come la Forciniti  “sia stata capace di regalarci quelle emozioni che solo lo sport sa dare. Settore che racchiude valori  di cui i calabresi hanno confermato di essere degni interpreti”. 

Notizie dal Comune

CORSI E COSTANZO “ LA VARIANTE ALLA 106 GIA’ IN STATO DI DEGRADO. URGE UN TAVOLO TECNICO DI CONCERTAZIONE”

“E’ sotto gli occhi di tutti lo stato di degrado in cui versa la nuova variante della 106 da Simeri al bivio di Roccelletta di Borgia. Una strada che a pochi mesi dalla sua inaugurazione già cade a pezzi e presenta una serie di criticità che la rendono pericolosa”.E’ quanto affermano i consiglieri comunale, Antonio Corsi e Sergio Costanzo che elencano una serie di criticità:” Manto bituminoso accidentato, avvallamenti, cunette rotte, segnaletica carente, aiuole degli svincoli in stato di abbandono con l’erba alta che impedisce la visuale agli automobilisti. Un’opera che avendo il tracciato che si sviluppa all’interno del territorio comunale ed in particolare in zone di espansione urbana avrebbe, dovuto presentare un minore impatto ambientale ed avere più rispetto dell’immagine stessa della città. Tutto questo non è stato tenuto in considerazione ed oggi assistiamo ad un vero e proprio sventramento del territorio con opere disadorne e non definite nei particolari. In altri termini lavori che a nostro giudizio non sono stati eseguiti a regola d’arte.

Secondo Corsi e Costanzo “Urge,quindi, un tavolo di concertazione tra Comune, Anas e Ditta appaltatrice per cercare di risolvere tutti questi problemi che al momento costituiscono un serio pericolo per gli automobilisti ma anche uno scempio al decoro urbano della città”.

LAVORI ALLO STADIO CERAVOLO / MARTEDI’ SOPRALLUOGO DELLE COMMISSIONI LL.PP E SPORT ALLARGATO ALLA COMMISSIONE VIGILANZA

Corsa contro il tempo per ottenere l’agibilità dello stadio “Nicola Ceravolo”. In questa direzione stanno lavorando le commissioni consiliari lavori pubblici e sport che si sono programmate una serie di incontri proprio per accelerare l’iter dei lavori e di conseguenza quello burocratico che ne deve sancire l’utilizzabilità da parte della società Catanzaro calcio. Questa mattina i presidenti delle due commissioni, Francesco Galante,lavori pubblici e Andrea Amendola, sport, presenti gli assessori dei rispettivi settori, Vincenzo Belmonte e Domenico Concolino, hanno svolto un nuovo sopralluogo per verificare lo stato dei lavori propedeutici al permesso di agibilità. Erano presenti anche i capigruppo: Luigi Levato, Antonio Angotti, Manuel Laudadio, Vincenzo Capellupo ed Eugenio Riccio, l’ing Romeo delegato della società Catanzaro ed i rappresentanti delle imprese che stanno eseguendo i lavori: Guzzo e Costantino. La delegazione ha potuto constatare che gli interventi programmati stanno procedendo rispettando i tempi stabiliti . Quindi hanno deciso di programmare una nuova visita questa volta allargata alla commissione vigilanza , fissandola per martedì prossimo 31 luglio.

SOPRALLUOGO NEL QUARTIERE LIDO DELLA COMMISSIONE MOBILITA’ E TRAFFICO

La commissione polizia urbana, mobilità e traffico, dopo aver proceduto ad un sopralluogo nel quartiere Lido, si è riunita per prendere in esame le varie criticità riscontrate. Tra questa l’assenza di segnaletica di divieto d’accesso sulla per impedire l’immissione di auto provenienti da via Torrazzo su corso Progresso. La situazione attuale, infatti, provoca rallentamenti al traffico su tutta piazza Garibaldi e conseguenti disagi agli automobilisti In piazza via del Mare, le radici di un albero secolare hanno divelto la pavimentazione e sollevato la superficie stradale. Necessita, quindi, di un urgente ripristino per evitare danni all’incolumità dei cittadini che trovano frescura proprio all’ombra dell’albero. Per piazza Pola si suggerisce di riaprirla al transito per chi proviene da corso Progresso rimuovendo la catena attualmente installata che circonda l’area al fine di favorirne l’accesso salvaguardando il chiosco esistente. La presenza della catena, infatti, provoca incidenti e, quindi, richiesta risarcimenti danni che vanno ad incidere sulle casse comunali. Infine è stato evidenziato che è necessario ripristinare sul corso Progresso i dissuasori di traffico. Ai lavori della commissione hanno preso parte il presidente Agostino Caroleo, il vice, Oreste Cosentino ed i componenti: Antonio Angotti, Lorenzo Costa, Rosario Lostumbo, Rosario Mancuso, Carlo Nisticò e Francesco Passafaro. La commissione ha deciso di trasmettere le osservazioni all’assessore al ramo Massimo Lomonaco.

CAMERINO “ PROSEGUE L’OPERA DI BONIFICA DELL’AIMERI SU TUTTO IL TERRITORIO COMUNALE”

Il presidente della commissione igiene ed ambiente, Mario Camerino, ha fatto il punto sullo stato dei lavori di straordinari manutenzione che la ditta Aimeri sta eseguendo sul territorio comunale. Camerino ha preso spunto del completamento dei lavori in via dei Conti Falluc, via Magna Grecia e via Emilia per sottolineare come “l’intero territorio comunale presenta una serie di problematiche legate appunto al decespugliamento ed alla pulizia specie nelle zone dove sono ubicati i cassonetti dei rifiuti. Una situazione di vera emergenza che la ditta Aimeri sta cercando di affrontare con grande spirito di collaborazione fornendo risposte positive e procedendo secondo un programma già stilato e tenendo conto di quelle che si presentano come autentici pericoli per la salute dei cittadini . Programma che prevede nei prossimi giorni interventi nella zona centro- nord della Città ed a seguire nel resto del territorio. La stessa Aimeri –ha concluso il presidente Camerino – procederà anche alla raccolta del cartone e del materiale ingombrante. Tutti interventi finalizzati a migliorare l’immagine ed il decoro della città che negli ultimi tempi per una serie di vicissitudini legate alla società Ambiente e servizi che curava la raccolta differenziata ed al sequestro della discarica di Alli, è stata pesantemente compromessa proprio dalla parziale attuazione di questi servizi”.

Notizie dal Comune

 

RETE OSPEDALIERA CATANZARO/ ABRAMO, FERRO E TALLINI REGISTRANO UNA SOSTANZIALE APERTURA DA PARTE DEI COMMISSARI / TRE LE RICHIESTE: SALVAGUARDIA DEI POSTI-LETTO DELL’AZIENDA “PUGLIESE-CIACCIO”, ASSEGNAZIONE ALL’UNIVERSITA’ DI CARDIOCHIRURGIA E DIPARTIMENTO URGENZA-EMERGENZA, DIFESA DEI POSTI DI LAVORO DELLA FONDAZIONE “CAMPANELLA” 

Salvaguardia dei posti-letto destinati all’azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, assegnazione all’Università della cardiochirurgia e del dipartimento di urgenza-emergenza, difesa dei posti di lavoro della Fondazione “Campanella” : sono questi i tre pilastri della posizione espressa unitariamente dal sindaco Sergio Abramo, dal presidente della Provincia Wanda Ferro e dal capogruppo del PdL, nonché assessore regionale, Domenico Tallini al tavolo politico-tecnico convocato dal presidente Scopelliti per risolvere i nodi della riorganizzazione ospedaliera nella città di Catanzaro.

All’incontro, svoltosi a Palazzo Alemanni, hanno anche partecipato i sub commissari per il piano di rientro sanitario, nonché il rappresentante dell’Università “Magna Graecia”, prof. Indolfi.

Abramo, Ferro e Tallini hanno espresso “un moderato, ma fondato ottimismo” circa la possibilità di rimodulare le previsioni del Piano di riorganizzazione sanitaria in modo che le eccellenze della città di Catanzaro (Pugliese-Ciaccio, Policlinico Mater Domini, facoltà di medicina e Fondazione Campanella) , in sinergia con le strutture private, vengano considerate un sistema al servizio dell’intera regione.

“Abbiamo registrato – hanno dichiarato i tre esponenti istituzionali – una sostanziale apertura sia da parte del presidente Scopelliti, da sempre attento ai problemi della sanità catanzarese (come peraltro dimostra l’apertura proprio ieri dei nuovi reparti di chirurgia pediatrica nell’ambito della convenzione con il Bambin Gesù di Roma), sia da parte dei due sub commissari. Riteniamo che le nostre istanze siano state prese in seria considerazione e che quindi, a partire dal tavolo tecnico che si terrà all’inizio della prossima settimana (vi parteciperà anche l’assessore regionale Piero Aiello, ieri assente per concomitanti impegni), si lavorerà per una soluzione ampiamente condivisa. Pur nel rispetto dei vincoli del Piano di rientro e delle ristrettezze imposte dal decreto sulla spending review, siano del parere che il potenziamento del polo sanitario di Catanzaro gioverà all’intero territorio calabrese e farà scendere i preoccupanti dati sull’emigrazione sanitaria”.

PIAZZA MATTEOTTI / IL PROF. ZAGARI REPLICA ALL’OSSERVATORIO PER IL DECORO, “PERCHE’ SOLO ORA LE CRITICHE, DOPO CINQUE ANNI DI PROGETTAZIONE ?”

“A SETTEMBRE ILLUSTREREMO PUBBLICAMENTO IL PROGETTO”

Il prof. Franco Zagari, progettista del completamento di piazza Matteotti, ha inviato una nota con cui replica garbatamente alle perplessità espresse recentemente dall’Osservatorio per il decoro Cittadino.

Ecco il testo.

“Leggo che timorati cittadini costituiti in “Comitato per il decoro” insorgono contro il progetto di restauro e completamento di piazza Matteotti, di cui mi onoro di essere incaricato, con l’Ing. Ferdinando Gabellini e con l’Arch. Giovanni Laganà, che è appena entrato nella sua fase di costruzione. Molte sono le inesattezze, la prosa non è proprio un testo critico e lo stile è quello del bowling, una simpatica partita a birilli. E’ bene che i vostri lettori sappiano che il nostro gruppo ha avuto questo incarico dopo aver vinto un concorso internazionale nel 2007, che il progetto è stato poi sviluppato con alterne vicende, con molta fatica e molto entusiasmo da parte nostra, una grande attenzione e sostegno da parte delle diverse amministrazioni che si sono alternate, in particolare con molte ipotesi diverse nella parte orientale della piazza – prima un parcheggio, poi un museo dell’immagine del quale ci sono state due edizioni entrambe ipogee, appena affioranti -, che il progetto è stato pubblicato, esposto in due mostre in due notti piccanti, illustrato in una conferenza all’Ordine degli Architetti, che in tutto questo lungo periodo non ho ricevuto una lettera, una telefonata, né ho registrato da parte di colleghi, o di amministrativi, o di amministratori delle critiche distruttive, anzi. Con questo non voglio dire di ignorare che la Scaletta susciti accese passioni, certamente la manutenzione ha lasciato a desiderare e questo non ha aiutato, ma quante volte la ho vista piena di giovani! Ma di questo vorrei parlare in un confronto pubblico non viziato da rancore o pregiudizi, come del resto ho già fatto più volte. Ma qui, caro Direttore, c’è una cosa che io non posso assolutamente accettare. Qualsiasi Osservatorio ha tutto il sacrosanto diritto di dissentire ma che questo accada dopo cinque anni di progettazione proprio il giorno dopo la consegna dei lavori, no, questo lo trovo moralmente inaccettabile. Questo è un momento che tutti, a cominciare evidentemente da noi che siamo i progettisti, dobbiamo dopo una lunga riflessione durata cinque anni unire le nostre forze perché questa opera sia fatta nel modo migliore possibile. Comunque c’è una grande necessità di chiarezza e trasparenza. Il Sindaco Abramo e l’Assessore Lo Giudice mi hanno chiesto di organizzare subito dopo agosto una presentazione del progetto così come verrà costruito. Ne sono felice, con Gabellini e Laganà faremo del nostro meglio. Il lettore sa che piazza Matteotti ha portato con onore il nome della città in paesi lontani, noi ci impegneremo ad essere all’altezza della fiducia che la città ci ha dato”.

“LIBRI D’AMARE” E “IL CERVELLONE SUMMER 2012”: DUE PROGETTI PER L’ESTATE CATANZARESE

L’assessore alla Cultura Sinibaldo Esposito e quello alla pubblica Istruzione Patrizia Carrozza hanno presentato alla stampa, questa mattina, due progetti culturali promossi dall’associazione “La Movida”. Si tratta di “Libri d’amare” e “Il cervellone di Catanzaro summer 2012”. Sono due iniziative che a partire da domani e fino alla fine di agosto animeranno il quartiere marinaro della città coinvolgendo adolescenti e giovani. In particolare “Libri d’amare” è “un’allegra traversata tra le pagine dei libri per una ciurma da 6 a 13 anni”. E’ questo lo slogan del progetto che metterà a disposizione dei piccoli lettori oltre 150 testi di narrativa i quali potranno essere presi in prestito, gratuitamente e previa compilazione di un modulo, negli esercizi commerciali e negli stabilimenti balneari che aderiscono. “Un modo per dire che la cultura non va in vacanza – ha spiegato l’assessore Carrozza – e per incentivare un pratica, quella della lettura appunto, che è fondamentale in questa fascia d’età per la formazione delle nuove generazioni”. Carrozza, oltre a ringraziare l’associazione “La Movida”, ha avuto parole di elogio per il personale dell’ufficio che dirige e ha anche sottolineato l’importanza della cooperazione con l’altro assessorato, quello alla Cultura. “La sinergia tra i diversi settori dell’amministrazione – ha spiegato a tal proposito Esposito – è decisiva per raggiungere risultati apprezzabili”. Quest’ultimo ha illustrato anche l’importanza del gioco “I Cervelloni” che darà vita a un simpatico torneo tra diverse squadre di ragazzi: “Fra le domande ci saranno riferimenti alla storia della città – ha detto Esposito – utili a far conoscere meglio anche il nostro patrimonio artistico e culturale. Un modo per suscitare l’orgoglio e la fierezza di essere catanzaresi”. L’assessore ha ricordato come l’iniziativa non comporterà spese per il Comune: “In un momento in cui scarseggiano le risorse – ha concluso – proseguiamo con il coinvolgimento delle associazioni e dei promoter che gratuitamente hanno allestito un programma di qualità così come successo per le iniziative di San Vitaliano”.

A spiegare nel dettaglio l’iniziativa è stata Elisabeth Corigliano, dell’associazione “la Movida”, secondo cui “entrambi i progetti costituiscono un valido passatempo per far comprendere da un lato il potere dei libri, capaci di emozionare e appassionare, dall’altro la storia di una città che molti non conoscono ma che è davvero ricca di tante bellezze da scoprire”. A margine della conferenza stampa, l’assessore Carrozza ha voluto anche ricordare il ventennale dell’uccisione del giudice Paolo Borsellino che ricorre proprio oggi. “Il progetto Libri d’amare, in qualche modo – ha detto – può essere dedicato al ricordo del giudice che, nella sua vita, fu un esempio di giustizia, capace di saper discernere il bene dal male. Quello che – ha concluso Carrozza – può fare chi si dedica con passione alla lettura perché la cultura è l’unico strumento che può alimentare la sensibilità del rispetto della persona e della legalità”.

 

DOMANI, VENERDI’ 20 LUGLIO, IL FORUM SUL QTRP

Domani, a partire dalle 10,30, la sala del Consiglio Comunale di Catanzaro ospiterà il Forum di partecipazione sul Quadro territoriale regionale paesaggistico. All’evento, voluto dall’Assessorato regionale all’Urbanistica e al governo del territorio, sono invitati a partecipare istituzioni locali, imprenditori, professionisti, associazioni e semplici cittadini. Saranno presenti, tra gli altri, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, gli assessori regionale e comunale Piero Aiello e Stefania Lo Giudice, il dirigente regionale del dipartimento di Urbanistica Saverio Putortì.

Notizie dal Comune

 

ESPOSITO A CAPELLUPO / “ LA CULTURA NON CHIUDERA’ I BATTENTI NONOSTANTE LA SPENDING REVIEW E GLI ERRORI DEL CENTROSINISTRA “

“SIAMO STATI NOI A CREARE TRA IL 1997 E IL 2005 LA STRAORDINARIA RETE DI CONTENITORI E ATTIVITA’ CULTURALI”

 

Il vicesindaco e assessore alla cultura Sinibaldo Esposito è intervenuto, con una nota, sulle principale tematiche del settore, prendendo spunto da una recente dichiarazione del consigliere d’opposizione Capellupo. Ecco il testo.

“La cultura a Catanzaro non chiuderà, nonostante la drammatica carenza di risorse causata in parte della politica di spending review del governo Monti (osannata dal Partito Democratico di Bersani), ma soprattutto da una non oculata amministrazione del centrosinistra nel periodo 2006-2011 nel corso della quale sono stati dissipati svariati milioni di euro.

La cultura non chiuderà anche se oggi sono a rischio, nella nostra città, servizi essenziali, da cui dipende la qualità della vita delle categorie più deboli e svantaggiate: si pensi alla mensa scolastica o alle politiche sociali. Lasciare al proprio destino i bambini, gli anziani, i diversamente abili non è assolutamente possibile.

E, d’altronde, come potrebbe permettere la chiusura della cultura proprio chi, come il sindaco Sergio Abramo e il centrodestra, hanno il merito storico di avere costruito, dal 1997 al 2005, una formidabile rete di contenitori e di attività culturali che hanno fatto di Catanzaro, per quasi un decennio, la vera Capitale della cultura e dello spettacolo in Calabria ?

Il consigliere Capellupo, che pure ringrazio per la sensibilità che dimostra su questi temi, dovrebbe intanto operare una comparazione tra la qualità e l’efficacia della rete culturale ideata da Sergio Abramo ( e portata avanti con capacità e passione da assessori come Aldo Costa e Wanda Ferro) e l’attuale stato della “rete”.

Il boom di abbonati al Politeama (erano arrivati a quasi mille nelle varie tipologie di pacchetto), le irripetibili mostre al San Giovanni (da Mattia Preti a Mimmo Rotella, ai Mitici Sessanta), gli indimenticabili concerti gratuiti all’Arena Magna Graecia con artisti che hanno fatto la storia della musica italiana (Dalla, De Gregori, Venditti, Mannoia, Battiato, etc) e internazionale (Anastacia, Simpley Red, James Brown, Salomon Burke), l’inaugurazione dell’auditorium “Casalinuovo” e del centro di via Fontana Vecchia: questa era la Catanzaro durante i due mandati di Sergio Abramo e del centrodestra.

Basterebbe ricordare solo il mega concerto gratuito di Vasco Rossi sulle colline di Germaneto, definito dalla stampa nazionale il più grande raduno rock della storia della canzone italiana, per identificare un’epoca in cui la cultura era la grande protagonista della città.

Se oggi il Politeama soffre una grave crisi con una flessione preoccupante di abbonamenti e presenze, se l’Arena Magna Graecia è ridotta ad un cumulo di rovine, se le multisale hanno soffocato i cinema del centro, è piuttosto agevole rintracciare le responsabilità in chi ha governato per cinque anni, con discutibili risultati, la città.

Ma oggi – ed è questo lo spunto positivo che traggo dalle dichiarazioni del giovane consigliere del PD – è ora di rimboccarsi le maniche, individuando percorsi e dinamiche che possano fare riprendere il cammino al mondo della cultura catanzarese.

Cultura che noi intendiamo non solo come elemento di godimento estetico del bello o come arricchimento delle conoscenze, ma anche come fattore economico che possa stimolare il territorio.

Pensiamo, per un attimo, al ritorno economico che la città – intesa come rete dell’ospitalità (alberghi, ristoranti, etc) – ha comunque avuto negli ultimi dieci anni grazie alle attività del Politeama, alle mostre del San Giovanni, ai concerti dell’Arena Magna Graecia. Tante professionalità, alcune completamente nuove, si sono formate e si sono affermate.

Io penso, ringraziando il sindaco Abramo di avermi affidato una delega così importante e strategica per il futuro della città, che occorre tornare allo spirito del 1997-2005, collocando realmente la cultura al centro dell’agenda politica del governo cittadino, facendo naturalmente i conti con una situazione finanziaria che non consente errori e sprechi.

Il Politeama è certamente il tassello più importante di questo disegno, anche se il Comune non può consentirsi, almeno per questo anno, il lusso di conferire un contributo di un milione e duecentomila euro. Va ripensato lo statuto della Fondazione e va ripensato il modello gestionale attuale che risulta non rispondente all’esigenza di contenimento della spesa. Andremo sicuramente verso una stagione di transizione, che vedrà anche il coinvolgimento dei promoter professionisti per quel che riguarda l’offerta musicale, e delle realtà teatrali calabresi.

Il richiamo del consigliere Capellupo alla difesa di agenzie culturali come Accademia di Belle Arti e Conservatorio musicale mi appare superfluo. Sono noti i passi ufficiali compiuti dal sindaco Abramo presso il Ministro Profumo per scongiurare ipotesi che possano danneggiare oltremodo queste realtà.

Più complesso è il discorso della gestione del San Giovanni che ha registrato, non ce ne voglia nessuno, una caduta verticale. Noi pensiamo ad un rilancio in grande stile dell’area museale che contiamo di mettere a disposizione dell’intera Regione per ogni iniziativa che abbia bisogno di spazi importanti e collaudati.

Sempre in tema di arti visive e marketing della città, in autunno affineremo un grande progetto che promuova la figura irripetibile di Mimmo Rotella, forse in assoluto il catanzarese maggiormente conosciuto al mondo.

Il tema delle sale cinematografiche del centro è molto delicato. Ho già avuto modo di affermare che i poteri del Comune in questo campo sono molto limitati, trattandosi di iniziative private che obbediscono a dinamiche imprenditoriali. Da parte nostra non tralasceremo nulla per favorire la ripresa e il rilancio delle sale cittadine, proponendoci fin d’ora come interlocutori attenti e sensibili di tutti coloro che hanno interesse a superare l’attuale crisi. Sono del parere che la presenza delle multisale (peraltro autorizzate nel periodo di governo del centrosinistra) non sia un ostacolo insormontabile e che sia possibile proporre ai cittadini catanzaresi un’alternativa in centro che abbia però le stesse caratteristiche di comodità, sicurezza e tecnologiche che i grandi impianti vantano.

In definitiva, ci aspetta un grande lavoro, difficile, complesso, ma esistono le condizioni per riaffermare il ruolo e il valore della cultura.

Il piccolo, ma intenso e significativo messaggio che è venuto dalle celebrazioni per la festa di San Vitaliano deve incoraggiarci. Si possono ottenere risultati importanti anche senza cifre astronomiche. Ci sono volontà, talenti, risorse, idee e progetti che possono essere messe a disposizione della città. Sono d’accordo con Capellupo che non si può chiedere alla gente, soprattutto ai professionisti dello spettacolo, di lavorare gratis. Questo significa che dovremo reperire tutte le risorse disponibili, soprattutto quelle legate al POR Calabria, ed utilizzare in maniera saggia e non dispersiva.

Dall’opposizione mi attendo un contributo serio e concreto, non ideologico o legato alla recente contesa elettorale, perché la cultura deve essere un fattore unificante dell’intera comunità cittadina”.

 

PARTECIPATE / IL SINDACO HA INCONTRATO I SINDACATI

 

Il sindaco Sergio Abramo ha incontrato, questa mattina nel suo studio di palazzo de Nobili, i rappresentanti sindacali preoccupati per le sorti dei lavoratori delle aziende partecipate. Erano presenti Giuseppe Valentini e Bruno Talarico per la Cgil; Domenico Cubello, Nicola Mellace e Domenico Marra per la Cisl. Giuseppe Mungo della Uil.

Abramo ha ascoltato i sindacalisti e si è detto disponibile al confronto per trovare adeguate soluzioni. Proprio per questo è stato deciso di promuovere per venerdì prossimo 20 luglio, un tavolo tecnico al quale siederanno oltre al Sindaco, amministratori, dirigenti dei settori interessati e sindacati. L’obiettivo è quello di salvare il personale impiegato nelle partecipate.

 

RICCIO: “L’INIZATIVA REGIONALE “TRENO D’A…MARE” PENALIZZA CATANZARO”

“Non voglio fare il solito vittimismo e non voglio pensare che davvero nei confronti di Catanzaro ci sia un disegno chiaro di spoliazione e mortificazione del suo ruolo. Ma quando si pensa di mettere in piedi una iniziativa importante sotto diversi punti di vista e proprio la città capoluogo e parte della sua provincia resta fuori, allora non posso che denunciare quella che a me sembra essere proprio una ingiustizia”. Lo scrive il consigliere comunale della lista “Catanzaro con Sergio Abramo” Eugenio Riccio, commentando il progetto “Un treno d’a…mare” voluto dall’Assessorato ai Trasporti della Regione Calabria. “Un’idea apprezzabile perché consente ai ragazzi di età inferiore ai 18 anni di utilizzare gratuitamente il treno per spostarsi sul territorio regionale fino al 31 agosto. Il che consente di raggiungere diversi obiettivi che non sto qui a elencare considerato la loro evidenza. Tuttavia – prosegue Riccio – è incredibile che leggendo le tratte per le quali sarà valido il servizio, non si scorge né Catanzaro, né altro comune della provincia. Le tratte prese in considerazione sono Reggio Calabria- Rosarno; Reggio Calabria – Melito P.S.; Crotone – Sibari; Cosenza – Paola. Come se sui “tre colli” non vivessero ragazzi al di sotto dei 18 anni vogliosi di spostarsi nelle località estive più rinomate (si veda Soverato); come se qui non ci fossero tratte ferroviarie (a dire il vero già penalizzate da pesanti tagli) per le quali applicare i vantaggi di questa iniziativa. Insomma, diciamolo francamente: l’assessore Fedele è incappato in una dimenticanza grave che speriamo sia solo frutto di una disattenzione legata ai tanti impegni lavorativi. Altrimenti dovremmo pensare male… del resto Andreotti lo aveva detto: “A pensare male si fa peccato ma ci si indovina”. Magari sarà lo stesso assessore a volerci spiegare quali sono state le motivazioni che hanno escluso Catanzaro dal progetto. E, magari, vorrà porre subito rimedio: lo apprezzeremmo. Fermo restando che una penalizzazione così evidente di una porzione di territorio regionale non è davvero accettabile”. 

Notizie dal Comune

 

RETE OSPEDALIERA E POSTI LETTO / NELLA PROSSIMA SETTIMANA IL VERTICE CON SCOPELLITI RICHIESTO DA ABRAMO

Si terrà quasi certamente nella prossima settimana il vertice, sollecitata dal sindaco Sergio Abramo, sul problema della razionalizzazione della rete ospedaliera nella città di Catanzaro. Ne ha dato notizia lo stesso primo cittadino dopo avere sentito telefonicamente il Governatore della Calabria, nonché commissario straordinario per l’emergenza sanitaria.

Come è noto, le previsioni della riorganizzazione ospedaliera rischiano di penalizzare sia l’azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”, sia il Policlinico Mater Domini, sia la Facoltà di medicina.

“E’ evidente – ha osservato il sindaco – che l’intera materia dovrà essere valutata alla luce delle ultime previsioni del decreto sulla spending review . La nostra idea resta quella che il Polo sanitario catanzarese debba essere considerato al servizio di tutta la Calabria”.

 

INCIDENTE AMC / ABRAMO CHIEDE UNA RELAZIONE AI VERTICI DELL’AZIENDA E AI VIGILI URBANI

Il sindaco Abramo ha chiesto ai vertici dell’Amc e alla Polizia Municipale una relazione dettagliata sull’incidente avvenuto martedì scorso a bordo di un bus. Pur nel rispetto delle indagini che sono condotte dalla magistratura, il primo cittadino vuole rendersi conto personalmente delle dinamiche dell’episodio e quindi delle circostanze in cui è deceduto un cittadino.

 

CLASS ACTION UTENTI FUNICOLARE CONTRO IL COMUNE, ABRAMO: “CAPISCO LA RABBIA DEI PENDOLARI MA L’ENTE STA FACENDO DI TUTTO PER GARANTIRE I SERVIZI ESSENZIALI”

“Comprendo il disagio e le ragioni dei catanzaresi che si sono visti privare di un servizio fondamentale per la mobilità cittadina com’è la funicolare. Tuttavia non condivido l’azione promossa contro il Comune da un’associazione che tutela i consumatori per due ordini di motivi”. E’ quanto sostiene, in una nota, il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo, commentando l’iniziativa di una class action messa in atto da alcuni utenti della funicolare, il cui servizio è stato sospeso dallo scorso 4 aprile per alcuni lavori di manutenzione.

“Il primo motivo è che il Comune ha fatto tutto il necessario per avviare i lavori previsti nell’ambito della verifica quinquennale del mezzo di trasporto. Una verifica che prevede degli interventi – ha spiegato il sindaco – sia sulla struttura che sull’impianto con la sostituzione di funi e batterie, la sistemazione delle apparecchiature elettriche, della videosorveglianza, dei servizi igienici. Per reperire la cifra utile, è stato richiesto – e ottenuto – un mutuo alla Cassa depositi e prestiti. Un iter che inevitabilmente, nonostante il buon lavoro fatto dagli uffici comunali, ha richiesto del tempo”.

“Il secondo motivo che mi lascia perplesso relativamente alla class action contro il Comune e le Ferrovie della Calabria da mille euro per viaggiatore – ha proseguito Abramo – è che in un momento in cui le casse comunali sono letteralmente dissanguate, azioni come queste rischiano di mettere in ginocchio un ente che, tra tagli statali e gestioni precedenti poco oculate, sta facendo di tutto per garantire i servizi essenziali alla cittadinanza”.

Abramo ha comunque ribadito che i lavori sono in fase di esecuzione e che per il prossimo settembre, con la riapertura delle scuole, la funicolare tornerà in funzione.

 

PERCATANZARO RIUNISCE LA SEGRETERIA E SI PREPARA ALLE POLITICHE E PROVINCIALI DI PRIMAVERA

“PerCatanzaro”, il movimento civico fondato da Massimo Lomonaco e che si ispira alle posizioni dell’assessore regionale Domenico Tallini, mette radici e rafforza la propria struttura in vista degli appuntamenti elettorali della primavera 2013 (politiche e provinciali).

“Per Catanzaro ci sarà anche nelle prossime consultazioni elettorali”, ha annunciato il leader Massimo Lomonaco.

La segreteria del movimento, riunitasi alla presenza, tra gli altri, del capogruppo al Comune Luigi Levato, dell’ex consigliere Giampaolo Mungo e del portavoce Sergio Tavano, ha varato un assetto organizzativo che prevede l’affidamento di specifici incarichi di lavoro. Questi gli incarichi conferiti: sanità, Maurizio Bronzi; rapporti con le associazioni, Giovanni Fossella; ambiente e igiene, Angelo Gigliotti; traffico, Franco Nocera; attività ricreative e sport, Vitaliano Palaia; rapporti con i quartieri, Vincenzo Romano; attività economiche, Antonio Rotundo; turismo, Alessandro Rubino; pubblica istruzione, Danilo Russo; lavori pubblici, Franco Scarpino; servizi sociali, Fabio Talarico; artigianato e piccole imprese, Arturo Zaccone.

“I responsabili dei settori di lavoro – ha sottolineato Massimo Lomonaco – si raccorderanno con il gruppo consiliare e con l’assessore per fornire idee, progetti e suggerimenti che possano contribuire a rafforzare l’azione politica della giunta Abramo e della sua maggioranza”.

L’on. Domenico Tallini, nelle sue conclusioni, ha sottolineato la validità dell’intuizione di creare un movimento con le caratteristiche di “Per Catanzaro”: non solo una lista civica capace di prendere tanti voti, di eleggere tre consiglieri e di esprimere un assessori, ma una vera e propria comunità di persone impegnate politicamente e socialmente.

Tallini ha espresso un giudizio nettamente positivo sulla prima fase di attività del sindaco Abramo, ribadendo che “solo un uomo come Abramo, concreto e attivo, è in grado di affrontare le gravissime emergenze ereditate dal centrosinistra”.

“I primi mesi di lavoro – ha detto ancora l’assessore regionale – sono totalmente dedicati a sanare la pesantissima situazione finanzia dell’Ente e la drammatica condizione delle società partecipate. Ciò non toglie che si stia lavorando a 360 gradi per fare ripartire la macchina comunale, non perdere i finanziamenti del PISU e avviare una politica di rilancio della nostra città”.

 

Convocazione conferenza stampa

 

Domani, sabato 14 luglio, alle ore 18, l’assessore alla Cultura Sinibaldo Esposito incontrerà la stampa nella sala conferenze del Complesso monumentale del San Giovanni. Assieme a lui, alcuni degli artisti che si esibiranno nel corso della serata nell’ambito dei festeggiamenti per San Vitaliano. Tra questi ci saranno Mariella Nava e gli Sugarfree.

Ricordiamo che questo pomeriggio, alle ore 18,30, è prevista sempre nelle sale del San Giovanni, l’inaugurazione di una mostra organizzata dall’Accademia di Belle Arti di Catanzaro.

Notizie dal Comune

Il sindaco Sergio Abramo, assistsito dal segretario generale Sergio Pietramala, ha presieduto a Palazzo De Nobili la prima riunione operativa della nuova Giunta. L’Esecutivo, oltre ad approfondire alcuni temi legati all’organizzazione interna, ha adottato una serie di importanti delibere.

Nuove farmacie. La giunta ha preso atto, con delibera, che la Regione Calabria ha attivato i poteri sostitutivi per istituire nella città di Catanzaro sei nuove sedi di farmacia, scaturenti dalle nuove disposizioni urgenti varate dal Governo per “la concorrenza, lo sviluppo delle infrastrutture e della competitività”. L’Amministrazione Comunale, durante la gestione Commissariale, non ha potuto rispettare i termini imposti dal Decreto legge (24 aprile), per cui toccherà alla Regione sostituirsi al Comune per l’individuazione delle nuove sedi. Le sei farmacie scaturiscono per l’abbassamento a 3.300 del contingente di abitanti per l’apertura di una nuova sede. La giunta Abramo, non potendo quindi intervenire direttamente nella scelta, ha comunque trasmesso alla Regione il lavoro istruttorio prodotto dagli uffici comunali e che individuano le seguenti sei zone: Zona 1 (Santa Maria, quale conferma della precedente 23esima sede); Zona 2 (Quartiere Corvo (quale conferma della precedente 24esima sede); Zona 3 (S.Elia-Piterà); Zona 4 (Santo Janni, fino allo svincolo della Motorizzazione); Zona 5 (viale De Filippis-Via Lucrezia della Valle fino all’incrocio via Falluc); Zona 6 (Germaneto (viale Europa-Zona Direzionale).

Il sindaco Abramo ha espresso l’auspicio che il Commissario nominato dalla Regione tenga conto del lavoro svolto dagli uffici dell’assessorato alle attività economiche.

PON Sicurezza. La Giunta, su proposta dell’assessore all’urbanistica Stefania Lo Giudice, ha approvato il progetto preliminare dei lavori di ristrutturazione e adeguamento a scopo sociale dell’immobile confiscato alla criminalità organizzata nel quartiere Gagliano.

Galleria Mancuso.La giunta, sempre su proposta dell’assessore Lo Giudice, ha approvato il progetto esecutivo di riqualificazione di Galleria Mancuso che comporterà un investimento di 285mila euro, totalmente finanziato con i progetti PISU.

Piazza Montegrappa. Sempre con i fondi PISU saranno realizzati i lavori di riqualificazione di Piazza Montegrappa (San Leonardo) che comporteranno una spesa di 900mila euro. La giunta ha approvato il progetto esecutivo redatto dall’arch. Massimo Mercurio Marincola Tizzano.

Lavori pubblici. La giunta ha approvato il progetto esecutivo dei lavori di completamento dell’intervento di adeguamento strutturale della scuola media elementare e materna del plesso Casciolino (200mila euro) e riapprovato ai fini di pubblica utilità il progetto definitivo dei lavori di completamento della sistemazione idrogeologica dei quartieri S. Elia, Pitrerà e Vicenzale.


 

Disagi idrici

Domani, mercoledì 6 giugno dalle ore 8 alle ore 16, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona nord della Città.

La sospensione del servizio è legata ai lavori di pulizia del serbatoio “Coticchietto”. Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili chiarendo che a risentire del problema saranno le utenze  residenti nei quartieri: Piterà, Pontegrande e Bambinello Gesù.


 

Gesti criminali nel centro storico, la dichiarazione di Abramo

Il sindaco Sergio Abramo ha rilasciato una breve dichiarazione sull’ondata di episodi criminali nel centro storico.

“Non posso nascondere la mia preoccupazione dopo i ripetuti episodi criminali che si sono verificati nel centro storico di Catanzaro. La mancata rapina di via Indipendenza e lo sfascio delle vetrine di negozi storici e qualificati sul corso Mazzini non può lasciare indifferenti le istituzioni e l’intera cittadinanza.

E’ come se fosse stato inferto uno sfregio al cuore stesso della città. Come ho più volte sostenuto in campagna elettorale, dobbiamo prepararci a contrastare una nuova offensiva di microcriminalità. Nell’esprimere la certezza che le forze dell’ordine risaliranno velocemente agli autori dei gesti criminosi, ritengo che sia necessario predisporre tutti i possibili deterrenti – dall’illuminazione al potenziamento della videosorveglianza – in modo da rendere nuovamente sicuro, così come era in passato, il nostro centro storico. Quanto alla videosorveglianza, il sistema collegato alla centrale della Polizia Municipale è perfettamente funzionante, ma probabilmente ha bisogno di essere implementato in modo da potere controllare ogni angolo di corso Mazzini. Studieremo la possibilità di installare altre tre-quattro telecamere in aggiunta alle sette già in funzione. Sul piano più generale, bisogna ripartire con azioni concrete per rivitalizzare il centro, renderlo più animato e vissuto, meno vulnerabile agli attacchi della microcriminalità. Il Comune non lascerà nulla di intentato, pur nella drammatica ristrettezza di risorse economiche, per avviare un rilancio della città storica”.


 

La giunta approva l’accorpamento di alcuni settori

La giunta comunale, su proposta dell’assessore al personale Massimo Lomonaco, ha approvato una proposta di nuova organizzazione apicale dell’Ente. E’ stato deciso di eliminare la figura di “direttore operativo” e di istituire, senza alcun aggravio di spesa, ma anzi realizzando una piccola economia, due figure di coordinamento: la prima riguarda il coordinamento dell’Area Giuridico-Amministrativa; la seconda il coordinamento dell’Area Finanziaria-Contabile. Resta fermo il coordinamento generale affidato alla figura del Segretario.

La proposta approvata dalla Giunta contiene anche l’accorpamento di alcuni settori, allo scopo di realizzare un’ottimizzazione delle risorse.


Notizie dal Comune

ACQUA / MARTEDI’ DISAGI NELLA ZONA SUD DELLA CITTA’

 

Martedì prossimo 17 gennaio, dalle ore 8 e fino al termine dei lavori, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona sud della Città.

Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili, il quale ha ricevuto la comunicazione da parte della Sorical( Società che gestisce gli impianti idrici della Regione) degli interventi di manutenzione che dovrà eseguire nella cabina MT/BT che alimenta il Campo Pozzi Alli.

Nello specifico, a risentire del problema, saranno le utenze residenti in viale Crotone, via Alto Adige, via Curtatone, via Emilia e nei quartieri di Giovino e Casciolino.


___

 

AMBIENTE E SERVIZI, IL COMMISSARIO DI ROSA HA RICEVUTO UNA DELEGAZIONE DEI LAVORATORI DELLA SOCIETA’ PARTECIPATA/ ASSICURATO L’IMPEGNO PER LA SALVAGUARDIA DELL’AZIENDA

Il commissario prefettizio Giuseppina Di Rosa e i sub commissari Costanza Pino e Osvaldo Caccuri, assieme al direttore operativo del Comune Saverio Molica, il dirigente del settore ambiente Giuliano Siciliano, il dirigente dei servizi finanziari Pasquale Costantino, l’ingegnere Vito Cannistrà e il segretario comunale Sergio Pietramala, hanno ricevuto una delegazione di lavoratori dell’Ambiente e servizi composta anche da alcuni rappresentanti dei sindacali. Il Commissario ha preso atto delle istanze dei dipendenti della società partecipata e ha assicurato il suo impegno, seguendo quelle che sono le normative in materia, al fine di salvaguardare gli interessi della società e dei lavoratori. L’obiettivo è quello di rendere al più presto operativa la società caratterizzata, in questo momento, da una grave situazione economica. 

Notizie dal Comune

 

LAVORI DEL CONSIGLIO / DUE ORDINI AGGIUNTIVI

 

Il presidente Ivan Cardamone ha inviato, questa mattina, ai Consiglieri due ordini aggiuntivi all’ordine del giorno dei lavori  fissati per domani, martedì 3 gennaio alle ore  10.  Si tratta dell’approvazione del regolamento comunale del servizio sociale per l’erogazione di prestazioni sociali agevolate e delle determinazioni dell’aula sulle partecipate(Amc, Catanzaro servizi e Ambiente e servizi)

___

PRESENTATO ALLA STAMPA IL REGOLAMENTO DEL SERVIZIO SOCIALE. DOMANI PREVISTA L’APPROVAZIONE IN CONSIGLIO COMUNALE/ L’ASSESSORE SCARPINO: “UN PROVVEDIMENTO CHE DA’ LUSTRO ALL’AMMINISTRAZIONE”

 

E’ stato presentato alla stampa, dall’assessore alle Politiche Sociali Fulvio Scarpino, il “Regolamento del servizio sociale comunale per l’erogazione di prestazioni sociali agevolate” che domani sarà portato all’attenzione del Consiglio Comunale. “Per la prima volta in questa città – ha spiegato l’assessore – ci si è dotati di uno strumento con il quale si mette nero su bianco di cosa si occupa il sevizio sociale e di come si erogano le prestazioni. Si tratta di un’operazione di trasparenza e di legalità che abbiamo prodotto in questi sei mesi di amministrazione grazie all’impegno del sindaco Traversa, del vice sindaco Maria Grazia Caporale, di tutta la giunta e dei capigruppo di maggioranza. Un’operazione che, facendo leva sulla disponibilità del presidente del Consiglio Ivan Cardamone, domani sarà approvata dall’Aula. E spero lo sia all’unanimità visto che si tratta di un Regolamento che non deve essere considerato né di destra e né di sinistra”.

Scarpino ha ringraziato il prefetto Antonio Reppucci “perché si è adoperato, assieme alla giunta comunale, per garantire la legalità soprattutto nei quartieri a sud del Capoluogo” e ha sottolineato come il Regolamento sia un deterrente in particolare per chi occupa abusivamente gli alloggi popolari. “Già una direttiva di Giunta era intervenuta in tal senso, negando la residenza a chi, senza rispettare le regole, si impadronisce degli appartamenti Aterp o comunali. L’articolo 3 di questo regolamento – ha proseguito – esclude il riconoscimento di qualsiasi beneficio a occupanti abusivi di alloggi e a soggetti che dimostrano inerzia e disinteresse a sottoporsi a progetti di inserimento lavorativo o migliorativo delle loro condizioni. Con questo provvedimento – ha aggiunto Scarpino – si dà lustro all’ amministrazione e si traccia una via maestra per tutta la Calabria e, oserei dire, per l’intero Mezzogiorno considerato che pochi sono i comuni in Italia ad aver adottato una simile normativa”. L’assessore, infine, ha ringraziato il dirigente del settore Servizi Sociali, Antonino Ferraiolo, per l’apporto dato nella stesura del regolamento. Ed è stato quest’ultimo a spiegarne, per grandi linee, il contenuto, ricordando che “mancava una disciplina organica sui servizi sociali”.

Per l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Calabretta, “il regolamento che arriverà in Consiglio dimostra come, nonostante le dimissioni di Traversa, la giunta abbia proseguito la sua attività senza demoralizzarsi, approvando pratiche importanti e risolvendo situazione di grande emergenza coma quella delle scuole sgomberate”.

All’incontro con la stampa hanno partecipato anche alcuni capigruppo. Per Mimmo Tallini (Pdl) “bisogna ringraziare l’assessore Scarpino per l’abnegazione dimostrata nell’aver prodotto, in pochi mesi, questo regolamento. Non si tratta di un provvedimento razzista perché vale per tutti e ripristina legalità e giustizia sociale. Gli effetti positivi si vedranno certamente nel tempo”. Secondo Giulio Elia (Lista Scopelliti) “il regolamento permetterà di mettere ordine nel settore del sociale e, per questo, bisogna dare atto all’assessore Scarpino di averci lavorato da tempo, ma anche alla Giunta e al Consiglio che hanno operato con la stessa unità di intenti”. Osservazione sottolineata anche da Rosario Mancuso (Udc).

Presente anche il presidente del Consiglio Comunale, Ivan Cardamone, il quale ha ricordato come siano stati compiuti tutti i passaggi burocratici affinché l’Aula possa discutere, domani, del Regolamento del servizio sociale grazie a un ordine del giorno aggiuntivo.

Le conclusioni sono state tratte dal vice sindaco, Maria Grazia Caporale, che ha ricordato come in questi giorni la giunta abbia lavorato sodo, nonostante le dimissioni del Sindaco, per risolvere le problematiche che sta vivendo la città. “La stesura di questo regolamento – ha detto – è un evento per la città visto che non esisteva un atto del genere. Un atto che mette ordine in un settore difficile e che certo risolve a monte il problema dell’ occupazione abusiva di alloggi popolari. Arriviamo a questo risultato dopo mesi di incontri con il Prefetto che ringrazio anch’io per la disponibilità dimostrata”. Caporale, infine, rivolgendosi al maggiore del Vigili Urbani Gregorio Cellini, ha ringraziato la polizia locale per il lavoro che sta portando avanti nel far rispettare la direttiva di giunta sugli occupanti abusivi di alloggi popolari. Plauso anche per quanto fatto con l’entrata in vigore del nuovo piano della mobilità nel centro storico,  “pur con un personale di appena un terzo rispetto a quello che servirebbe in città”. 

____

 

EMERGENZA SCUOLE,  L’ASSESSORE STEFANIA LO GIUDICE ILLUSTRA ALLE FAMIGLIE DEGLI STUDENTI “SFRATTATI” LA SOLUZIONE DA LEI TROVATA: “IN QUESTO MOMENTO EMERGENZIALE ERA LA MIGLIORE POSSIBILE”

L’inizio dell’anno, se pur caratterizzato da un momento di incertezza per l’amministrazione, ha portato una buona notizia per le famiglie dei bambini dell’istituto comprensivo Centro storico Mazzini. La soluzione di palazzo Petrucci, già da me proposta  lo scorso 29 dicembre al dirigente scolastico e all’assemblea dei genitori, costituisce certo un ristoro parziale per i ragazzi e per le loro famiglie ma consente di mantenere fede all’impegno che ho assunto pubblicamente il 19 dicembre nella sala Consiglio comunale. Avevo detto che i ragazzi il 9 gennaio avrebbero ripreso le lezioni e così sarà. Sono stati 22 i sopralluoghi che la sottoscritta, ha effettuato con il funzionario della Pubblica istruzione Giampiero Musolino, i tecnici del Comune Luciano Paparazzo e il dirigente Carolina Ritrovato. Un lavoro certosino compiuto per il rispetto dovuto al mandato istituzionale conferitomi dagli elettori e per la convinzione che sia obbligo di un’amministrazione rispondere prontamente alle istanze che derivano dalla società, un lavoro durante il quale ho incontrato la disponibilità incondizionata della Curia di Catanzaro, nelle persone di don Giovanni Scarpino, don Franco Isabello e don Massimo Cardamone. E su tutti quella di sua eccellenza  Monsignore Vincenzo Bertolone, vescovo di Catanzaro. L’amministrazione ha inteso da subito dare risposte alle famiglie, accollandosi, tra l’altro, l’onere di prendere in fitto dei locali che diano la possibilità ai ragazzi di vivere al meglio la loro esperienza scolastica, come si conviene. In questo percorso, difficile ma condiviso, devo evidenziare la figura del vice sindaco Maria Grazia Caporale, che ha capito la necessità e l’urgenza di non procrastinare oltre la ricerca di una soluzione adeguata dopo che la Provincia aveva già fatto presente al Comune che l’ex liceo Siciliani di piazza Le Pera non era disponibile per ragioni che ovviamente meritano rispetto. Ecco perché ho inteso, dopo il diniego dell’ente intermedio, da subito individuare la soluzione di palazzo Petrucci. E se Natale è trascorso tra vari sopralluoghi, il 2012 è iniziato predisponendo l’impegno economico necessario per ospitare i ragazzi già dal 9 gennaio. Ringrazio dunque tutti coloro che, pur nel silenzio, in questi giorni hanno sostenuto la scelta effettuata e il mo augurio per l’anno nuovo, a prescindere dai destini dell’amministrazione in carica, è che in questa città si concretizzi al più presto il nuovo piano di edilizia scolastica adeguato alle esigenze di una comunità che cresce dove, anche l’appartenenza a un quartiere, diventa un punto di forza per la difesa e la diffusione della cultura.

 

___

LAVORI DELLA GIUNTA / APPROVATO IL PROGETTO COMPLETAMENTO SISTEMAZIONE IDROGEOLOGICA QUARTIERI SAT’ELIA- PITERA’- VINCENZALE / IL SETTORE TRAFFICO E MOBILITA’ URBANA PASSA   CON PROGETTAZIONE ED INFRASTRUTTURA /  L’EX UMBERTO PRIMO  INTITOLATO AD ACHILLE TOMAINO

 

La giunta comunale presieduta dal sindaco facente funzioni, Maria Grazia Caporale, ha approvato su proposta dell’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Calabretta, il progetto esecutivo  dei lavori di completamento della sistemazione idrogeologica dei quartieri Sat’Elia, Piterà e Vincenzale per un importo di circa trecento sessanta mila euro. Deciso anche il passaggio  della delega dei trasporti e mobilità urbana dal settore igiene ed ambiente al quello della progettazione ed infrastruttura.

L’esecutivo ha anche riapprovato il progetto di sistemazione a verde pubblico dell’area ex Gaslini  dichiarando il progetto di pubblica utilità.

Approvata anche la delibera di proroga alla  Catanzaro servizi della gestione dei bagni pubblici di Piazza Matteotti, corso Mazzini e villa Margherita utilizzando un dodicesimo della somma stabilita.

Infine, su proposta dell’assessore ai servizi sociali, Fulvio Scarpino, l’esecutivo ha deciso di intitolare al dott Achille Tomaino, già consigliere comunale, l’ex Umberto I.

E sempre in tema di intestazioni la giunta, accogliendo la  richiesta dell’Arciconfraternita Maria SS Immacolata, ha deciso di dedicare a  mons Salvatore  Durante l’area  a verde pubblico adiacente la basilica dell’Immacolata.

____ 

 

REGOLAMENTO SERVIZI SOCIALI / CHIARELLA PLAUDE L’INIZIATIVA DELL’ASSESSORE SCARPINO

Testo della dichiarazione diramata dal consigliere comunale Francesco Chiarella

“Giunge in Consiglio comunale una  pratica che segnerà un passaggio  epocale per la Città in quanto  cambia il tipo di gestione e di accesso ai servizi sociali e la dota di  un regolamento finora inesistente. Inoltre, il contenuto  dell’articolo 3 dello stesso regolamento rappresenta  un indirizzo non contemplato negli strumenti in vigore   nell’Italia meridionale. Un risultato raggiunto grazie alla tenacia dell’assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino,  alla professionalità  del settore guidato dal dott Antonino Ferraiolo, ed al grande senso di responsabilità del sindaco  facente funzioni, Maria Grazia Caporale, della giunta e del presidente del consiglio Ivan Cardamone. Mi riferisco al regolamento del servizio sociale comunale e per l’erogazione di prestazioni sociali agevolate che domani viene posta all’attenzione dell’assemblea comunale. Uno strumento importante , in un momento di crisi economica che sta portando ad un impoverimento dei cittadini. I’ordinamento è uno strumento utile, in grado di dare risposte più efficaci, ma soprattutto anche  a poter mettere in campo un sistema di verifiche per evitare che persone che non hanno diritto beneficiano di prestazioni e viceversa. Infatti, l’articolo 3, esclude in maniera chiara  il riconoscimento di qualsiasi beneficio a occupanti abusivi di alloggi. Un atto, quindi, che  disciplina un settore di estrema delicatezza come  l’erogazione dei servizi nel campo dei più deboli, finora  lasciato al libero arbitrio. Uno sforzo, quindi, quello dell’assessore Scarpino che va plaudito  e sostenuto per il grande coraggio che il  delegato  di giunta alle Politiche sociali  ha avuto e per la tempestività con la quale si è mosso se si considera che  sono appena trascorsi sei mesi dal suo insediamento all’assessorato. Ma va sopportato in quanto ci rendiamo conto che, in questo momento particolare, è necessario, seguendo regole certe e  uguali per tutti, prestare particolare attenzione ai soggetti deboli e svantaggiati”.

____

Notizie dal Comune

 

PARCO ROMANI /  SCARPINO “HO RITENUTO NECESSARIO INTERVENIRE IN QUESTA DELICATA VICENDA IN QUALITÀ DI ASSESSORE ALLE POLITICHE SOCIALI DI UN ASSESSORATO CHE, COME È NOTO,  SI OCCUPA IN PREVALENZA DELLE FASCE DI POPOLAZIONE PIÙ DEBOLI / UNA POSIZIONE LA MIA CHE HA INNESCATO IL MECCANISMO DELLA “ MACCHINA DEL FANGO”  FATTA DI VELATE MINACCE,  DI PRESUNTE APPARTENENZE A POTERI OCCULTI DEVIATI.  PER QUESTE RAGIONI E PER I CONTINUI DIVERSI ATTACCHI CHE RICEVO, HO DECISO DI RIMETTERE IL MIO MANDATO NELLE MANI DEL SINDACO FACENTE FUNZIONI AVV MARIA GRAZIA CAPORALE PER OGNI OPPORTUNA VALUTAZIONE IN RELAZIONE A CIÒ CHE È  BENE PER CATANZARO”.

 

Testo integrale della dichiarazione diramata dall’assessore alle Politiche sociali, Fulvio Scarpino

“La vicenda relativa alla realizzazione del “Centro Espositivo Fieristico” è una delicata quanto complessa questione sulla quale ritengo – anche alla luce delle gravi contestazioni mosse alla mia persona – di dover intervenire per chiarire definitivamente  la mia posizione politica-amministrativa.

E’ fuori da ogni dubbio che Il Parco Romani rappresenta  una grande opportunità per l’intera città di Catanzaro e la sua economia. Una collocazione strategica di un opera che può ridare linfa e riqualificare una importante zona della città. Una realtà da supportare e da difendere anche nella dimensione umana fatta di tanti imprenditori e lavoratori.

Altra questione è invece quella relativa alla realizzazione del ”Centro Espositivo Fieristico”. In tal caso all’occhio attento di un comune cittadino di media scolarità nonché di un qualsiasi amministratore pubblico non può e non deve sfuggire come le pregresse dinamiche che di fatto hanno bloccato il finanziamento ministeriale di 5.600.000 (milioni di) euro, abbiano al contempo prodotto per come documentato dall’Avvocatura e dalla Segreteria Generale del Comune, un probabile danno erariale di proporzioni difficilmente sostenibili per la stessa Amministrazione Comunale. Questa in breve sintesi la reale situazione del  Centro Fieristico e del blocco dei fondi pubblici di € 5.600.000.

Ebbene, la mancata erogazione del finanziamento non è certamente imputabile  a denunce penali o all’intervento,- per come di recente sostenuto – da poteri oscuri, ma piuttosto ad errori di valutazione tecnico- amministrativa che di fatto hanno creato una fase di stallo, difficilmente superabile.

Una situazione che rischia di mietere vittime non solo fra i tanti imprenditori del Parco Romani, il cui impegno professionale non è da me mai stato posto in discussione e ne tantomeno mortificato, ma anche fra i tanti lavoratori della Catanzaro Servizi a cui va il mio primo pensiero.

Una doverosa precisazione; ho ritenuto necessario intervenire in questa delicata vicenda in qualità di Assessore alle Politiche Sociali di un assessorato che, come è noto,  si occupa in prevalenza delle fasce di popolazione più deboli. Un Assessorato, che mi onoro di rappresentare e che sin dall’ inizio del mandato ha dovuto fare i conti con una situazione difficilissima con tagli superiori all’ 80% rispetto alla  precedente amministrazione e, che quotidianamente si deve confrontare con le richieste di aiuto per la sola “sopravvivenza” di tanti cittadini che mi hanno portato ad avere una visione diversa della realtà e della condizione delle fasce più emarginate, e non solo sulla carta, con la conseguenza che anche pochi euro persi dalle casse comunali limitano fortemente la soddisfazione di tali bisogni assolutamente primari.

Questa la mia posizione politica ed amministrativa, non già personale, ma frutto di una valutazione globale dei seri problemi della Città; una posizione la mia che ha innescato il meccanismo della “ macchina del fango” (col massimo rispetto per Saviano)  fatta di velate minacce,  di presunte appartenenze a poteri occulti deviati. Una macchina del fango che si è mossa per spostare l’attenzione attaccando ed isolando chi ritiene di muoversi esclusivamente per il bene della città senza distinzioni e dunque, anche per i tanti imprenditori e commercianti di Parco Romani. Macchina del fango che ha colpito la mia persona in un momento delicato e difficile per la vita politica cittadina, giacché il massimo referente, il Sindaco, è dimissionario. Una macchina del fango che colpendo una piccola pedina, quale io sono, colpisce di fatto una amministrazione decapitata e vulnerabile. Per queste ragioni e per i continui diversi attacchi che ricevo, ho deciso di rimettere il mio mandato nelle mani del Sindaco facente funzioni, avv Maria Grazia Caporale per ogni opportuna valutazione in relazione a ciò che è  bene per Catanzaro”.

___

 

LAVORI DELLA GIUNTA /  ESERCIZIO FINANZIARIO /  AUTORIZZZATI I DIRIGENTI ALLA SPESA SUL BILANCIO 2012 

La giunta presieduta dal vice sindaco facenti funzioni, Maria Grazia Caporale, ha approvato la proposta del dirigente del settore finanziario, Pasquale Costantino,  con la quale si autorizzano i dirigenti dei settori dell’ente, alla spesa sul bilancio 2012 limitata alle sole operazioni necessarie per evitare che siano arrecati danni patrimoniali certi e gravi all’ente con la precisazione che tale limitazione vale anche per le obbligazioni non ancora perfezionate(ad esempio gare in corso e  non ancora  concluse), salve le gare finanziate, anche in parte, con mutui o finanziamenti esterni. La proposta, relazionata dall’assessore alle finanze, Filippo Mancuso, dispone, inoltre, che il settore finanziario vigili sulla corretta applicazione di quanto stabilito  nella proposta approvata.

Notizie dal Comune

 

PROTOCOLLO D’INTESA EX UMBERTO I, SCARPINO: “SARA’ IL CONSIGLIO COMUNALE A VALUTARLO”

Sarà il Consiglio Comunale a dover assumere i necessari provvedimenti affinché l’ex “Umberto I” possa avere la destinazione d’uso individuata dal protocollo d’intesa sottoscritto tra Amministrazione e Asp, ossia quella relativa all’istituzione di un centro d’eccellenza per anziani. Lo specifica l’assessore ai Servizi Sociali Fulvio Scarpino il quale ricorda che l’intesa è stata attuata ai sensi dell’articolo 4 della convenzione del 28 giugno 1996, il quale prevede la possibilità di un accordo Comune-Azienda per la gestione integrata dei servizi socio sanitari, tra cui un centro diurno per anziani. Questo protocollo dà, di fatto, il via libera all’iter burocratico – amministrativo da parte dei due enti pubblici, in quanto sia l’Asp che il Comune di Catanzaro dovranno provvedere alla stesura degli atti previsti dalla normativa per addivenire alla realizzazione del centro d’eccellenza. L’Asp sta predisponendo tutti gli atti necessari e secondo a quanto detto dal direttore generale Gerardo Mancuso, gli stessi saranno pronti entro fine anno. Una volta ricevuti, sarà preparata una delibera che prima andrà in Commissione per approdare, subito dopo, in Aula.

“Abbiamo accelerato l’iter, nonostante questo particolare momento della vita amministrativa del Comune – ha affermato l’assessore Scarpino –  perché l’Asp avrebbe potuto individuare anche una struttura diversa, su tutto il territorio provinciale, per istituire il centro d’eccellenza per anziani e la città avrebbe perso un’occasione importante.

E’ del tutto evidente che il passaggio in Consiglio comunale – ha proseguito l’assessore – è necessario e obbligatorio alla luce anche del blocco degli accreditamenti determinato dall’attuazione del piano di rientro della spesa sanitaria e invito tutti i consiglieri a dare il loro contributo per non perdere le risorse messe a disposizione dall’Asp. Che, è bene ricordarlo, si è assunta l’onere della gestione, mettendo in campo centinaia di migliaia di euro. Cifra che il Comune – ha concluso Scarpino – non avrebbe potuto impiegare”.


___

 

SCUOLE ALL’EX UMBERTO I / ASSESSORE  LO GIUDICE: “LA STRUTTURA NON E’ ADEGUATA PER OSPITARE DELLE CLASSI”

“Già ieri il vicesindaco Maria Grazia Caporale aveva spiegato perché, da un punto di vista legale relativo alla destinazione d’uso, l’ex Umberto I non può essere utilizzato per ospitare gli studenti delle scuole cittadine risultate inagibili. Oggi, dopo aver comunque fatto un sopralluogo in quella struttura, posso aggiungere che la stessa risulterebbe inadeguata ad ospitare delle classi”. E’ quanto ha affermato l’assessore alla Pubblica Istruzione Stefania Lo Giudice, rispondendo a chi aveva chiesto che l’ex Umberto I fosse destinato, seppur temporaneamente, a dare ospitalità alle scuole chiuse perché non rispettose della normativa antisismica. “C’è sia un problema di natura logistica, in quanto poche sono le stanze che potrebbero rispondere alla funzione di aule – ha proseguito l’assessore – sia un problema legato, anche in questo caso, alla normativa antisismica. L’ex Umberto I, infatti – mi ha chiarito l’ingegnere Gabellini che ha seguito i lavori – è adeguato, sotto questo punto di vista, per ospitare una Rsa e non per accogliere degli studenti: per tale circostanza bisognerebbe rispettare altri parametri. Dunque appaiono demagogiche le richieste di chi, senza conoscere a fondo la struttura, auspica un suo utilizzo diverso da quello possibile e per il quale  è stato concepito nella sua ristrutturazione. D’altro canto – ha concluso Lo Giudice – posso ribadire il massimo impegno, mio e dall’Amministrazione comunale, nel trovare presto una soluzione che garantisca ai ragazzi la continuità didattica e ai genitori il minor disagio possibile”.

___

CRAL COMUNE /CONSEGNATE LE BORSE DI STUDIO E LE  TARGHE AI  PENSIONATI –

 

Si è concluso con il tradizionale pranzo sociale e la consegna delle borse di studio ai figli dei soci e la consegna delle targhe ricordo ai soci andati in pensione, un altro anno di attività ed iniziative promosse dal Cral del Comune. Il Presidente Franco Catanzaro, dopo aver salutato e ringraziato il Vice Sindaco Maria Grazia Caporale ed gli assessori Nicola Armignacca, Stefania Logiudice e Filippo Mancuso per la loro presenza, nell’introdurre la serata  ha avuto parole di elogio per il Sindaco Michele Traversa per  l’attenzione dimostrata in questi mesi nei confronti del Circolo Aziendale. Franco Catanzaro   ha ricordato brevemente l’attività svolta dal Circolo nell’anno che sta per concludersi. “Un’ altro anno sicuramente da ricordare –  ha detto il Presidente Catanzaro – Le iniziative programmate infatti  ci hanno regalato ancora una volta enormi soddisfazioni”. Catanzaro ha fatto  poi riferimento alle principali iniziative turistiche -sportive che hanno consentito ai soci di visitare luoghi bellissimi riferendosi alle gite turistico- culturali organizzate  in Italia ed ha dato notizia di alcune  iniziative già inserite nella programmazione del  prossimo anno.  

A nome di tutto il consiglio direttivo – ha poi voluto ringraziare gli atleti che si sono distinti negli ultimi Campionati di categoria ottenendo lusinghieri risultati in varie discipline sportive consegnando loro una targa ricordo.  

Il Vice Sindaco Maria Grazia Caporale nel complimentarsi con Franco Catanzaro e con l’intero Direttivo per l’attività del Circolo aziendale ha messo in risalto il ruolo molto attivo  e dinamico del  Circolo aziendale di palazzo de Nobili. Ha colto poi l’occasione per ringraziare i dipendenti comunali per la loro attività lavorativa e per l’impegno profuso nello svolgimento dei loro compiti istituzionali.

Il Vicesindaco Caporale e gli Assessori presenti hanno poi consegnato  le borse di studio ai figli degli associati che si sono distinti nel loro percorso formativo. I riconoscimenti quest’anno sono andati a Chiara Montesano che ha conseguito la licenza media inferiore con il massimo dei voti, ad  Alberto Maria  Rafele e Valentina Molè che hanno  conseguito  il diploma di scuola media superiore con il massimo dei voti e a Noemi Scamardì e Roberto Galea che hanno conseguito il dottorato con il massimo dei voti e la lode .

Altro momento importante della serata è stato il riconoscimento che ormai da oltre quindici anni il,Cral  assegna ai colleghi andati in pensione. La targa ricordo quest’anno è andata a Giuseppe Ranieri, Lucia Ferriolo, Vincenzo Belmonte,  Aldo Santise, Ennio Fabiano e Rosario Lombardi. Altro momento importante è stato quando il Presidente Catanzaro ed il direttivo hanno tributato un dovuto riconoscimento al socio  Emilio Barone , che ha vinto il primo premio al Festival Artistico Nazionale Cral Comunali che si è svolto a Fiuggi nel mese di ottobre. “Prova tangibile – ha detto il presidente Catanzaro – che tra i dipendenti comunali vi sono delle figure che danno lustro non solo alla categoria ma alla città intera.    I festeggiamenti sono andati avanti tutta la serata con balli , scambi di auguri ed un arrivederci alla programmazione del prossimo anno”. 

Notizie dal Comune

 

LA GIUNTA CONFERMA L’ADESIONE AL GRUPPO DI AZIONE COSTIERA “MEDIO IONIO”

La giunta comunale, presieduta dal vicesindaco Maria Grazia Caporale, ha approvato una delibera del settore Turismo, a firma del dirigente Giuliano Siciliano, con la quale si conferma l’adesione del Comune di Catanzaro al costituendo Gruppo di Azione Costiera (Cag- Flag) denominato “Medio Ionio”. Lo scorso 13 giugno i rappresentanti del Gal Valle del Crocchio, del Gal Serre Calabresi, i comuni della fascia ionica e il partenariato privato hanno sottoscritto un Protocollo d’Intesa per la costituzione del Gruppo d’Azione Costiera ed è stata presentata, al Dipartimento Agricoltura della Regione Calabria, la domanda di candidatura per il Bando di attuazione dell’Asse IV “Sviluppo sostenibile delle zone di pesca”, con il relativo progetto che prevede un investimento di 2.900.000, euro. Con l’atto di oggi la giunta ha approvato anche lo schema di fede pubblica di impegno alla costituzione del Cag-Flag, dando mandato al Sindaco per la relativa sottoscrizione. Inoltre è stato rinviato ad apposito atto deliberativo del Consiglio Comunale l’approvazione dello statuto della costituenda società.

 

 

VENERDI’ 9 DICEMBRE LA PRESENTAZIONE DELL’AVVISO PUBBLICO PER LA GESTIONE DEI CENTRI SOCIALI

Venerdì 9 dicembre, alle ore 10, nella sala Concerti di palazzo De Nobili, l’assessore alle Politiche Sociali Fulvio Scarpino, terrà una conferenza stampa per presentare l’avviso pubblico relativamente all’ “Affidamento ad associazioni di volontariato della gestione delle attività dei centri sociali comunali” per il periodo 2012-2016.

Notizie dal Comune

EMERGENZA RIFIUTI / TRAVERSA, “LA SINISTRA FA SOLO DEMAGOGIA E NON AVVERTE VERGOGNA PER AVERE ESAURITO “ALLI” CON DUE ANNI E MEZZO DI ANTICIPO CON OLTRE 161MILA TONNELLATE DI RIFIUTI PROVENIENTI DA ALTRE REGIONI”

INTANTO, PROSEGUE IL PIANO STRAORDINARIO, VERSATE ALTRE 210 TONNELLATE A PIANOPOLI

“I responsabili dell’emergenza rifiuti a Catanzaro hanno anche la spudoratezza di dare lezioni. Al posto della sinistra avvertirei vergogna per avere intasato la discarica di Alli con oltre 161mila tonnellate di rifiuti provenienti da altre regioni dal 2008 al  2010, accorciando di due anni e mezzo la vita dell’impianto e mettendo a repentaglio l’ambiente e la salute dei cittadini. Le responsabilità delle giunte Loiero e Olivo sono ampiamente documentate. Ma proverei anche vergogna per avere ridotto sul lastrico la società “Ambiente e Servizi”, incaricata di fare la raccolta differenziata, che accumula ogni mese 140mila euro di deficit. Se questo significa avere operato bene!”.

Lo ha detto il sindaco Michele Traversa, commentando le recenti prese di posizione del capogruppo PD Scalzo e dell’ex assessore all’ambiente Iaconantonio.

“Dichiarazioni demagogiche, strumentali, che tentano di lucrare su un’emergenza da loro stessi provocata. Se davvero avesse operato bene, la giunta comunale di sinistra non avrebbe avallato la scelta di Loiero di fare conferire ad Alli 161.406 tonnellate di rifiuti nell’arco temporale che va dal 2008 ai primi mesi del 2011, con un picco di 107mila tonnellate nel solo 2010. Gli esperti da me interpellati valutano in due anni e mezzo l’accorciamento della capacità di Alli, impianto che era stato progettato per funzionare regolarmente fino al 2015. Appare strano che tutto questo sia accaduto senza che l’assessore dell’epoca Iaconantonio si sia accorto di nulla. Anche sulla gestione di Alli, finita nel mirino della magistratura, non c’è stata alcuna attività di controllo da parte del Comune che evidentemente dormiva mentre nella discarica arrivavano i rifiuti di Napoli o si facevano attività non propriamente regolari. La giunta Olivo non si è nemmeno accorta che la società “Ambiente e servizi” invece di produrre raccolta differenziata produceva deficit e accumulava debiti”.

“Oggi il capo dell’opposizione, che essendo stato all’estero in quegli anni non può conoscere la verità, mi chiede con un candore disarmante di attivare Alli e di fare la raccolta differenziata. Intendo solo informarlo che la situazione di Alli è disastrosa non solo perché l’impianto è sotto sequestro da parte della magistratura, ma anche perché la sua capacità di accogliere rifiuti è ampiamente esaurita. Sull’impianto gravano situazioni di gravissimo allarme ecologico che riguardano il percolato e i gas. Infine, i lavori di ampliamento risultano fortemente compromessi sia dallo stato del sito sia dalle vicende giudiziarie che pendono sulle società che lo hanno fin qui gestito. Risulta che la società Enerambiente, aggiudicataria dei lavori, abbia addirittura presentato istanza di fallimento al tribunale di Venezia. Quanto alla differenziata, finora la raccolta si è fatta gettando plastica, vetro, carta e umido nel grande calderone degli RSU, prendendo in giro i cittadini. La differenziata è troppo importante per lasciarla al caso e all’improvvisazione. Noi dobbiamo lavorare in profondità e, una volta superata l’emergenza, garantire alla città il diretto e totale controllo sull’intero ciclo dei rifiuti. Su questi temi mi aspetto un contributo costruttivo delle opposizioni che dovrebbero avere anche il coraggio di fare un’onesta  autocritica sui cinque in cui la sinistra ha governato la città”.

Intanto, prosegue regolarmente il piano straordinario varato dal sindaco Traversa per eliminare i rifiuti accumulati dopo la chiusura di Alli. Nella giornata di domenica – autorizzata straordinariamente dal commissario Speranza – i mezzi di Aimeri e AeS hanno versato a Pianopoli ben 210 tonnellate di RSU, alleggerendo ulteriormente la situazione. Ci sarà bisogno ancora di qualche altro giorno prima di chiudere la fase dell’emergenza.

 

IL RICORSO AL TAR CONTRO IL PIANO DEL TRAFFICO / LOMONACO, “INIZIATIVA SCONCERTANTE DI UNA SINISTRA CHE NON ACCETTA IL RESPONSO DELLE URNE, IL PIANO HA UN GRADIMENTO SUPERIORE AL 70 PER CENTO ED HA SALVATO CORSO MAZZINI DALLA MORTE” / I SETTE GRANDI RISULTATI OTTENUTI

 

“Il ricorso al TAR presentato dalla sinistra contro il nuovo piano del traffico, che sta registrando un gradimento tra i cittadini superiore al 70%, è l’ennesima dimostrazione della schizofrenia di un’opposizione che non accetta il responso delle urne e tenta di ribaltare per via giudiziaria gli esiti democratici. Nascondendosi dietro il paravento di alcuni cittadini e associazioni, la sinistra non solo difende un’isola pedonale che non è mai esistita – anche per l’incapacità della giunta di sinistra di creare un solo parcheggio in cinque anni – ma addirittura ribalta, a distanza di pochi mesi, il suo giudizio nei confronti dei ricorsi al TAR”.

E’ quanto sostiene, in una dichiarazione, l’assessore al traffico e mobilità, Massimo Lomonaco, che si è detto certo “che i giudici amministrativi riconosceranno il buon diritto del Comune di salvaguardare l’interesse collettivo con scelte frutto del buon senso”.

“Quando furono i commercianti a ricorrere al Tribunale Amministrativo per ottenere la riapertura del corso, il sindaco di sinistra gridò alla lesa maestà, rivendicando il diritto di operare scelte di governo nell’interesse della collettività. Lo stesso diritto che oggi si vuole negare ad un sindaco eletto con oltre il 60 per cento dei consensi. Ma non è questo il punto.

La verità è che il buon funzionamento del piano del traffico brucia ad una sinistra che non riesce a fare dimenticare alla città cinque anni di malgoverno e di scelte sbagliate. E non c’è alcun dubbio che avere istituito un’isola pedonale senza avere creato le necessarie pre-condizioni, a cominciare dai parcheggi e dal potenziamento dei mezzi pubblici, sia stata una scelta sbagliata e ispirata solo dalla demagogia. Corso Mazzini è stato gettato nel caos ed i cittadini hanno smesso di frequentarlo, desertificando la rete commerciale e portando gli operatori sull’orlo della chiusura.

In attesa che la magistratura amministrativa si pronunci sulla richiesta di sospensiva, è però bene sottolineare i grandi risultati che il piano del traffico ha ottenuto nei primi due mesi di applicazione.

Intanto, il concetto di isola pedonale è stato salvaguardato, garantendo una significativa “finestra” serale di due ore e mezza nel corso della quale i cittadini hanno potuto tranquillamente passeggiare senza problemi. La sospensione temporanea dell’isola pedonale serale è stata dettata dall’emergenza causata dall’alluvione e quindi dalla necessità di garantire una circolazione fluida in tutto il centro e di utilizzare nelle periferie colpite i pochi vigili urbani rimasti in organico. E anche su questo ultimo punto bisognerebbe chiedere perché la giunta di sinistra ha affossato il concorso per 30 vigili urbani più volte bandito e più volte  annullato.

Ma veniamo ai vantaggi del piano del traffico. Primo: corso Mazzini è tornato a vivere, non solo per la riapertura al traffico veicolare, ma anche per la possibilità per gli automobilisti di utilizzare più di 200 parcheggi a pagamento. Secondo: la rete commerciale, pur in presenza di una gravissima crisi economica che ha quasi azzerato i consumi, ha registrato una prima tendenza positiva, soprattutto se riferita alle ore mattutine. Terzo : l’istituzione delle strisce blu ha dato una boccata di ossigeno alle casse dissanguate dell’Amc con un introito medio di circa 20mila euro. Quarto: il servizio di trasporto pubblico ha migliorato nettamente le sue prestazioni, grazie all’istituzione di navette corte e di navette lunghe, registrando anche un primo incoraggiante aumento dei viaggiatori paganti. Quinto: la nuova disciplina consente di raggiungere con facilità i parcheggi pubblici e privati e i luoghi di maggiore interesse. Si pensi al percorso, risultato molto gradito agli automobilisti, che da piazza Matteotti permette di arrivare direttamente al Politeama e al Comune, attraverso via Poerio-via Sensales. Sesto: la realizzazione della maxi-fermata bus su viadotto Kennedy – tra qualche giorno saranno installate le pensiline – ha consentito di eliminare la strozzatura all’Osservanza, tanto che gli ingorghi mattutini sulla rotatoria Gualtieri sono solo un ricordo. Settimo: l’inversione di marcia di via Milano e la nuova organizzazione del traffico a San Leonardo hanno avuto notevoli benefici nella distribuzione della circolazione in tutta la zona, favorendo anche un corretto afflusso degli autobus di linea alla stazione delle ferrovie della Calabria. Di più, al momento, non era possibile fare.

La sinistra favoleggia di parcheggi di cui non vediamo l’ombra, di ascensori e scale mobili che sono solo nella fantasia di qualcuno, di metropolitane inesistenti. Noi lavoreremo per dotare la città di infrastrutture della mobilità e della sosta che possano realmente rendere Catanzaro una città europea. Solo quando riusciremo a consegnare ai cittadini nuovi posti auto, ripenseremo all’isola pedonale permanente. Ma dovrà essere un’isola pedonale vera, non una semplice enunciazione”.

Notizie dal Comune

LA SCALINATA DI SAN PIO X RIQUALIFICATA E INFIORATA / GIA’ NEI PROSSIMI GIORNI I POCHI ALBERI RINSECCHITI ED ESAUSTI SARANNO SOSTITUITI DA CAMELIE E CICLAMINI CHE DARANNO UN NOTEVOLE EFFETTO COLORE /

Una scalinata infiorata, piena di colori, una “Trinità dei monti” in miniatura. Così si presenterà tra qualche giorno la scalinata di San Pio X che collega via Daniele al piazzale dell’omonima chiesa. Un’operazione voluta dal sindaco Michele Traversa per recuperare un angolo di Catanzaro che versava in uno stato di abbandono e degrado. I lavori sono iniziati nei giorni scorsi con l’eminazione di alcuni alberi non pregiati – si tratta di robinie e lycustrum – che presentavano i segni degli anni e del rinsecchimento.

Liberate le grandi fioriere da alberi privi di effettivo valore, si procederà, a partire da martedì, alla preparazione del terreno e alla piantumazione di essenze di grande pregio, scelte dagli esperti per le loro caratteristiche di resistenza, ma soprattutto per il loro gradevole effetto cromatico. Si tratta di camelie e ciclamini che “coloreranno” la scalinata, sulla quale saranno effettuati anche altri interventi di manutenzione straordinaria, a cominciare dal recupero delle ringhiere e dei passamano.

La riqualificazione della scalinata di San Pio X rappresenta uno dei primi interventi che l’Amministrazione Traversa intende attuare per risanare situazioni di abbandono e degrado che abbondano nello stesso centro storico.

L’operazione scalinata permetterà anche di valorizzare la popolare chiesa di San Pio X, dedicata al Pontefice che fece edificare il Seminario regionale. La prima pietra fu posta il 27 novembre del 1957 alla presenza di tutti i vescovi della Calabria. La chiesa poggia su una pianta ottagonale con quattro cappelle (S. Pio X, Sacro Cuore, S. Rita e Maria SS). Ha una struttura architettonica ampia ed alta espressa da solidi pilastri che svettano verso l’alto e tendono a ricon- giungersi in un punto, l’abside, che è il centro del sacro luogo. Oltre alle statue ed agli altari, suscitano un particolare interesse artistico: le cinque vetrate riproducenti vari motivi (mani che spezzano il pane e spighe, chiavi e tiara, pane e pesci, Resurrezione e Agnello Pasquale) e le tavole della Via Crucis opera del pittore Eugenio Galiano.


 

DOMANI SI INAUGURA AL POLITEAMA LA MOSTRA “CORRADO ALVARO, DAL REALISMO MAGICO AL NEOREALISMO”

Si inaugura domani, sabato 3 dicembre, alle ore 18, la mostra “Corrado Alvaro. Dal realismo magico al neorealismo”, ospitata nel foyer del teatro Politeama fino al prossimo 6 dicembre. Del rapporto tra Alvaro e il cinema discuteranno Pasquino Crupi, Santino Salerno, Marcello Furriolo e Mario Foglietti.

La manifestazione nasce da un’idea di Marcello Furriolo e Antonio Renda. E’ documentata per la prima volta, attraverso una mostra fotografica e un docu-film realizzati dagli stessi, l’attività che vede Alvaro, autore, come soggettista e sceneggiatore, in quasi trent’anni di di scrittura per il cinema, oltre al ruolo svolto come critico cinematografico.

Attraverso i film, le foto di scena, le locandine,  gli articoli di riviste  è stata ricostruita la filmografia alvariana. Dal primo film “L’angelo ferito” passando per  quelli più celebri “Casta Diva”,“Noi Vivi”, “Caccia Tragica”,“Riso Amaro”, perché sono ben ventidue i film scritti da Alvaro che hanno contribuito alla storia del cinema italiano. Un ampio spazio è stato dedicato a “Patto col Diavolo”, che ha anche il merito, di essere, uno dei primi film girati in Calabria (1950).

 

 

 

Notizie dal Comune

 

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA L’ASSESTAMENTO AL BILANCIO DI PREVISIONE 2011 E TUTTE LE PRATICHE INSERITE NELL’ORDINE DEL GIORNO

Il Consiglio Comunale, nella riunione odierna, ha approvato tutti i punti all’ordine del giorno. Nello specifico, l’assise ha dato l’ok, su relazione dell’assessore Filippo Mancuso, all’assestamento al Bilancio di previsione con 19 voti favorevoli e 3 contrari. Prima dell’approvazione, i gruppi di maggioranza hanno presentato un emendamento (passato con gli stessi voti), con il quale hanno proposto che al progetto di assestamento di bilancio 2011 venissero apportate delle variazioni per l’assunzione di un mutuo finalizzato all’acquisto e alla riqualificazione dell’area industriale ex Gaslini del quartiere Lido, con la realizzazione di un’area verde attrezzata.

In precedenza il Consiglio aveva approvato sei pratiche di variazione di bilancio. Tra queste, una relativa alla realizzazione di un parcheggio in via Carlo V (22 sì e 2 no) e una per la riqualificazione dell’arredo urbano (20 sì e 2 no). L’assise ha espresso parere positivo per il riconoscimento di un debito fuori bilancio relativo all’intervento inserito nel Pru per la “ristrutturazione dell’area gasometro e la sistemazione a parco pubblico della sottostante valletta costeggiante via D.M. Pistoia”. Relazionate sempre dall’assessore Mancuso anche cinque pratiche riguardanti dei contenziosi e una sulla dismissione e sdemanializzazione di una tratto di strada “Corace – Verghello”. All’unanimità, dopo al relazione dell’assessore alle Attività produttive Ermanno Ferragina, l’Aula ha detto sì all’approvazione di un protocollo d’intesa per l’adesione al partenariato pubblico “Pisl” denominato “Sistemi produttivi locali, distretti agroalimentari e distretti rurali”, finalizzato a una selezione pubblica indetta dalla Regione Calabria. Approvate anche quattro pratiche urbanistiche relazionate dall’assessore al ramo e vice sindaco Maria Grazia Caporale: si tratta della presa d’atto degli elaborati grafici del piano di assetto idrogeologico, modificati ai sensi dell’articolo 2 delle norme tecniche di attuazione e misure di sorveglianza, in località Quattrini; della presa d’atto degli elaborati grafici del piano di assetto idrogeologico, modificati ai sensi dell’articolo 2 delle norme tecniche di attuazione e misure di sorveglianza, in località Signorello; della presa d’atto del verbale conclusivo della conferenza dei servizi del 26/7/2011 con l’approvazione del piano di recupero di un fabbricato a uso abitativo nel centro storico; delle integrazioni alla norme relative alle destinazioni d’uso ammesse alla variante interna al Pip in località Morello.

Prima della conclusione dei lavori, il presidente della Commissione Urbanistica, Giampaolo Mungo, a nome di tutto il Consiglio, ha consegnato una targa al dirigente del settore Urbanistica Vincenzo Belmonte il quale, da domani, andrà in pensione. Parole di apprezzamento per la sua attività in seno all’ente sono state espresse dal vice sindaco Maria Grazia Caporale che, anche a nome del primo cittadino, ha voluto salutare il dirigente, riconoscendo il lui straordinarie doti umane e professionali

 

LA GIUNTA APPROVA LA RIMODULAZIONE DELLE PROPOSTE DEI PISU

La giunta, presieduta dal vice sindaco Maria Grazia Caporale, si è riunita subito dopo la conclusione dei lavori del Consiglio Comunale per approvare una sola pratica, quella relativa alla “Rimodulazione delle proposte di Progetti integrati di sviluppo urbano (Pisu)”. Nello specifico l’esecutivo, su proposta del dirigente Vincenzo Belmonte, ha deliberato di procedere all’accensione di mutui con la Cassa depositi e prestiti per la quota cofinanziata dall’Amministrazione, per un importo globale di 3.900.000, 00 di euro, relativamente al progetto di valorizzazione turistico – commerciale del Porto di Catanzaro e quello dell’acquisto e riqualificazione dell’area industriale ex Gaslini per la realizzazione di un’area verde attrezzata. Con la stessa delibera si è dato mandato al settore Urbanistica e Pianificazione territoriale di inoltrare l’atto, corredato dalle schede progettuali di dettaglio dei progetti variati, alla Regione Calabria affinché li consideri come Progetti integrati di Sviluppo Urbano della città di Catanzaro.

 

PRESENTATA LA GIORNATA DI STUDIO SU “AMMINISTRAZIONE PUBBLICA TRA TUTELA LEGALE E TUTELA GIURISDIZIONALE” ORGANIZZATA DALL’ASSESSORATO AL PERSONALE IN SINERGIA CON L’ORDINE DEGLI AVVOCATI

E’ stata presentata questa mattina, nella sala Concerti di palazzo De Nobili, la giornata di studio sul tema “L’amministrazione pubblica tra tutela legale e giurisdizionale” che si terrà il prossimo venerdì 2 dicembre, a partire dalle 9,30, all’Auditorium Casalinuovo. Una iniziativa fortemente voluta dall’assessore al Personale Massimo Lomonaco e realizzata  grazie alla collaborazione con l’Ordine distrettuale degli avvocati di Catanzaro e l’Unione ordini forensi della Calabria. “Il sindaco Michele Traversa – ha spiegato il capo ufficio stampa del Comune Sergio Dragone introducendo la conferenza –  ha sempre puntato sull’efficienza della pubblica amministrazione e sulla necessità di stringere rapporti più stretti tra il Comune e gli ordini professionali. L’evento che presentiamo questa mattina, nato in sinergia proprio con l’Ordine degli Avvocati, vuole essere un primo focus sul ruolo delle avvocature negli enti pubblici. Un ruolo sempre di più importante se si considera che, ad esempio, un Comune come quello di Catanzaro si trova a gestire, ogni anno, circa un migliaio di giudizi. E’ perciò necessario riflettere e approfondire i temi che riguardano il rapporto tra l’interesse collettivo, pubblico, e quello privato. Una riflessione che potremo fare il prossimo venerdì – ha concluso Dragone – grazie l’aiuto di una personalità di assoluto rilievo qual è il presidente dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro Giuseppe Iannello”.

A quest’ultimo sono andati anche i ringraziamenti del vice sindaco Maria Grazia Caporale, che ha portato i saluti di Michele Traversa, assente per impegni istituzionali. “La pubblica amministrazione – ha detto – ha bisogno di aggiornarsi e di non trincerarsi dietro la burocrazia che causerebbe un pericoloso immobilismo. Dunque occasioni come queste e la collaborazione con gli ordini professionali sono basilari per far sì che la nostra pubblica amministrazione possa essere considerata come un punto di riferimento dagli altri enti. Amministrare una città come Catanzaro – ha proseguito – è una sfida non semplice. Ma animati dall’impegno e con la collaborazione dei dipendenti comunali riusciremo a dare quelle risposte che si attende la gente”.  

“Questa iniziativa – ha spiegato l’assessore Massimo Lomonaco – si inquadra nel solco degli impegni programmatici tracciato dal sindaco Traversa in tema di personale. Sappiamo come il primo cittadino abbia, in questo senso, ben operato da presidente della Provincia e garantiamo l’impegno per seguire, al Comune, lo stesso percorso. Del resto in questi circa sei mesi di attività abbiamo già raggiunto dei risultati significativi nonostante la carenza evidente di personale e tutte le difficoltà legate alla crisi economica”. L’assessore ha ricordato come la giornata di studio sia “un’occasione di formazione straordinaria per tutti coloro che operano all’interno di un’amministrazione pubblica” e come siano stati invitati i dirigenti del Comune “a far partecipare, compatibilmente con le necessità di servizio, i dipendenti di palazzo De Nobili”.

Alla conferenza stampa è intervenuto anche il dirigente del settore Avvocatura, Saverio Molica, che è coordinatore organizzativo dell’evento. “La pubblica amministrazione – ha affermato – esercita un elevato volume di potere per soddisfare la necessità dei cittadini nel moderno welfare dello stato democratico. In questo contesto l’amministrazione non si occupa di sola e pura funzione amministrativa ma anche di applicazione legislativa, e cioè di tutta una serie di norme la cui errata applicazione può portare a un procedimento giurisdizionale. E proprio di questo contesto – ha concluso – che si vuole occupare il convegno”.

E’ toccato al presidente dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro, nonché coordinatore scientifico del convegno, Giuseppe Iannello, illustrare l’importanza delle relazioni previste. Non senza prima lodare l’iniziativa del Comune “perché, per la prima volta, colgo questa volontà di apertura nei confronti degli ordini professionali per dibattere di problematiche relative alla pubblica amministrazione e, quindi, dei diritti e dei doveri del cittadino. Con questa giornata di studio – ha proseguito – il Comune si mette in discussione e questo è certo da sottolineare perché non è da tutti”.   Il presidente degli avvocati ha quindi ricordato il programma che prevede la presenza di Vincenzo Lopilato, consulente della Corte costituzionale e neo consigliere del Consiglio di Stato il quale relazionerà su “Giudizio di ottemperanza e doveri dell’Ente pubblico”; di Rossella Scerbo, consigliere della sezione giurisdizionale della Corte dei Conti che relazionerà sulla “Responsabilità contabile dell’amministratore pubblico”; dell’avvocato dello Stato Giampiero Scaramuzzino  che relazionerà su “Difesa dello Stato alla luce delle novità normative”; dell’avvocato Alfredo Gualtieri, del Coordinamento della Società italiana avvocati amministrativisti che relazionerà sulla “Effettività della tutela nei confronti della Pubblica Amministrazione dopo il codice del processo amministrativo”; dell’avvocato Fabio Saitta, ordinario di Diritto amministrativo dell’Università Magna Graecia che parlerà di “Tutela in via amministrativa – Il ricorso straordinario”. A concludere i lavori il professore e avvocato Franco Scoca, ordinario di Diritto amministrativo presso l’Università “La Sapienza” di Roma. “Un grande giurista – ha affermato Iannello – che saprà fornirci la giusta chiave di lettura dopo aver ascoltato le altre relazioni”.

Da ricordare che la partecipazione all’evento consente l’acquisizione di 6 crediti ai fini dell’aggiornamento professionale.

 

 

RIFIUTI / CAMERINO  PLAUDE  L’INTERVENTO DECISO DEL SINDACO TRAVERSA 
Testo integrale della dichiarazione diramata dal consigliere comunale e presidente della commissione igiene, Mario Camerino

“Da presidente della commissione consiliare igiene, accolgo con soddisfazione la notizia che una task force si occuperà della raccolta straordinaria dei rifiuti che ormai da giorni sono accumulati nei cassonetti ubicati in tutta la Città. Un plauso particolare da parte mia va al sindaco Michele Traversa che nonostante fosse alla prese con la non facile situazione dell’emergenza legata al recente alluvione che ha colpito il territorio comunale, non si è perso d’’animo e con determinazione e fermezza ha  posto il problema al neo commissario per l’emergenza  rifiuti, Vincenzo Speranza, a poche ore dal suo insediamento. Il Commissario, infatti, condividendo le ragioni esposte dal Sindaco, ha autorizzato il Comune a conferire ulteriori 100 tonnellate giornaliere di rifiuti nella discarica di Pianopoli. Questo consentirà agli operatori della Aimeri ed a quelli della società Ambiente e servizi, di ripulire in breve tempo tutto il territorio della Città con relativa disinfestazione dei cassonetti. Un intervento che  ridurrà   i disagi  che stanno soffrendo in questi giorni  i cittadini catanzaresi esasperati per la situazione venutasi a creare non certo per inadempienze e responsabilità che si possano addebitare  all’amministrazione Traversa , come qualcuno in questi giorni, in maniera becera e strumentale avrebbe voluto far credere, ma bensì  ad una gestione a dir poco “scellerata” della discarica di Alli  negli  ultimi anni. Voglio  sottolineare e rammentare agli amici del centrosinistra che la discarica di Alli avrebbe dovuto raggiungere la saturazione non prima del 2015. Ma la giunta Loiero, con il consenso dell’amministrazione Olivo, ha anticipato questa scadenza facendo conferire  ad Alli la spazzatura di Napoli mettendo, così, in crisi il servizio  che veniva offerto alla città di Catanzaro ed ai comuni del Consorzio.  Sono certo che la Magistratura  farà piena luce sugli aspetti penali  che ha avuto la vicenda  ed il servizio  possa finalmente tornare alla normalità”.

 

RESTAURATA LA STATUA DI FRANCESCO STOCCO, ARGIRO’: “INTERVENTO IMPORTANTE DELIBERATO DALLA PRECEDENTE GIUNTA”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata dal consigliere comunale Antonio Argirò

“La riconsegna della statua del generale Francesco Stocco alla città, dopo il restauro avvenuto grazie al finanziamento della Presidenza del Consiglio nell’ambito del programma “I luoghi della memoria”, è un evento importante per i catanzaresi che tanto affezionati sono a questo monumento. Devo perciò, da ex assessore alla Cultura del Comune, ringraziare la Direzione regionale per i Beni culturali della Calabria che ha proposto alla Presidenza del Consiglio dei Ministri di inserirlo tra quelli da risanare nell’ambito delle iniziative per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. E, nello stesso tempo, devo ringraziare la ex giunta e il sindaco Olivo che quella delibera da me relazionata lo scorso 4 aprile, hanno approvato all’unanimità. E’ stato infatti grazie a quell’atto che il Comune ha concesso il bene alla Direzione regionale per i Beni Culturali, consegnando alla stessa tutta la documentazione necessaria per effettuare l’intervento”.

 

 IL CRAL DEL COMUNE ADERISCE ALLA GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA  ALL’AIDS

Anche solidarietà ed impegno sociale  caratterizzano l’attività del Cral di palazzo de Nobili. “Abbiamo deciso che era fondamentale – ha dichiarato il Presidente del  Circolo Franco Catanzaro – aderire alla giornata mondiale per la lotta all’AIDS promossa dalla Cooperativa Sociale Zarapoti per la rilevanza sociale della problematica che rischia di essere sottovalutata se non si attuano le giuste  misure di prevenzione ma anche di  informazione.  Non solo sport, quindi, non solo gite e turismo per i Circoli ricreativi aziendali che, in chiave moderna  si propongono sul territorio in maniera diversa,ma  anche momenti di riflessione su temi sociali di grande attualità come, appunto, quello  dell’AIDS che a giusta ragione è stata rinominata “peste del secolo”  tanta è la sua diffusione specialmente tra i giovani. Ecco perché il Cral, comunale ha inteso coinvolgere i  soci a prendere parte alla serata conclusiva dell’iniziativa  che avrà luogo domani, giovedì  1 dicembre all’Auditorium Comunale  “Casalinuovo” .

Notizie dal Comune

 

SU VIADOTTO KENNEDY, CALABRETTA: “SARANNO INSTALLATE A GIORNI”

 Saranno consegnate a giorni le nuove pensiline che troveranno collocazione su Viadotto Kennedy dove è stata istituita la sosta riservata dei bus Amc e la fermata di quelli extraurbani. A darne comunicazione è l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Calabretta il quale risponde  ad alcuni articoli di stampa apparsi nei giorni scorsi su diversi organi di informazione. Nello specifico era stato Carmine Gallippi, del Movimento Scopelliti presidente, a sollecitare il Comune per l’installazione delle pensiline. “L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Michele Traversa,  è sempre attenta ai suggerimenti che arrivano dai cittadini, soprattutto a quelli che possono servire per evitare disagi alla comunità.  In questo caso però – ha affermato l’assessore – c’è da dire che l’attenzione di Palazzo De Nobili a questa problematica c’è stata sin da subito, cioè da quando con l’entrata in vigore del nuovo piano della mobilità, si è deciso di far sostare i bus sulla corsia di destra di Viadotto Kennedy. E, infatti, sono state prenotate  due pensiline in plexiglass e acciaio lunghe nove metri. Le stesse saranno a giorni consegnate al Comune che provvederà immediatamente alla messa in opera. Ciò consentirà ai fruitori dei bus – ha concluso Calabretta – di poter aspettare l’arrivo dei mezzi riparandosi dal maltempo”.

…………….

ACQUA / DOMANI DISAGI NELLA ZONA DI GAGLIANO

 

Domani, mercoledì 30 novembre dalle ore 9 alle ore 14, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua nella zona di Gagliano. Lo ha reso noto l’ufficio acquedotti di palazzo de Nobili,   informato  dall’Enel sui lavori  improrogabili di manutenzione  alla cabina “Orti” che fornisce l’energia elettrica  al serbatoio di Lenza.

In particolare, a risentire del problema, saranno le utenze residenti in località Petrosa Alta e Petrosa Bassa, contrada Lenza e via per Gimigliano.

___

 RICONSEGNATA ALLA CITTA’ LA STATUA RESTAURATA DEL GENERALE FRANCESCO STOCCO

Con una cerimonia semplice ma significativa, è stata restituita alla città la statua del generale Francesco Stocco, oggetto di un restauro seguito tecnicamente dalla Direzione Generale Regionale del Ministero dei Beni Culturali e finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri nell’ambito delle iniziative per festeggiare il 150° anniversario dell’unità d’Italia. Assente il sindaco Michele Traversa per impegni istituzionali, è stato il vice sindaco Maria Grazia Caporale, assieme al prefetto di Catanzaro Antonio Reppucci e all’assessore alla Cultura Nicola Armignacca, a svelare la statua. Presenti, tra gli altri, il comandante del Comando Esercito Militare “Calabria”, colonnello Liberio Volpe, il Capo di Stato maggiore dell’Esercito, colonnello Ignazio Rao, il comandante dei Vigili urbani Giuseppe Antonio Salerno e Marco Falzacappa della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

“A questo momento di gioia – ha detto portando i saluti dell’Amministrazione comunale Maria Grazia Caporale – voglio affiancare da subito la più sentita e solidale vicinanza agli abitanti che hanno sofferto e ancora soffrono a causa delle conseguenze delle recenti giornate di maltempo che hanno colpito e così duramente provato il nostro territorio. Siamo a lavoro perché anche il Governo nazionale possa dare risposte importanti e concrete alle esigenze dei cittadini e alla plurime problematiche esistenti sul territorio”. Il vice sindaco, parlando della statua restaurata del generale Stocco, ha detto che “i monumenti sono capaci di collegarci a quei fondamentali valori storici che hanno formato le nostre coscienze e gli orizzonti collettivi:i valori per la Patria, della Nazione, della lealtà, quello spirito che ci fa sentire quotidianamente fieri di essere italiani e ci rende orgogliosi nel saperci parte di una comunità”. Infine Caporale è intervenuta sull’attuale disposizione della statua, annunciando che è stato chiesto, nei mesi scorsi, al direttore generale regionale per i Beni culturali Francesco Prosperetti, la possibilità di ruotarla considerato il nuovo assetto viario-urbanistico dell’area in cui è posizionata.

Da parte sua il prefetto Antonio Reppucci ha sottolineato l’importanza di questa operazione varata dal governo per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia: “La memoria – ha detto – si preserva anche attraverso la cura delle testimonianze e, dunque, dei monumenti”.

Al termine della cerimonia si è esibita la fanfara Bersaglieri del 6° Reggimento di Trapani “Brigata Meccanizzata Aosta” che ha offerto alla cittadinanza un concerto di musiche risorgimentali.

 

___

SOPPRESSIONE TRENI DA PARTE DI TRENITALIA / INTERVENTO DEL CONSIGLIERE RIZZA

Il Consigliere Comunale Roberto Rizza,  interviene sul provvedimento adottato da Trenitalia che ha disposto la soppressione di 21 treni a lunga percorrenza da e per la Calabria.

Testo della dichiarazione

“Ho sperato fino ad oggi che l’ incomprensibile decisione adottata dalla direzione nazionale di  Trenitalia Spa potesse essere, con tanto di scuse, riconsiderata, invece, ancora una volta, mi trovo incredulo a dover riflettere sul ruolo marginale disegnato da più parti per la nostra Regione. L’idea di sopprimere ventuno treni a lunga percorrenza da e per la Calabria va nella direzione opposta all’esercizio costituzionalmente garantito della libera circolazione e si scontra, rumorosamente, con le numerose e perbeniste manifestazioni che nell’anno in corso stanno celebrando i 150 anni dell’unita’ d’Italia, non ultima tra queste, proprio a proposito di Trenitalia, l’inaugurazione della nuova stazione di Roma Tiburtina che ha visto, con tanto di intitolazione a Camillo Benso conte di Cavour, il Presidente Napolitano e gli amministratori di Trenitalia non perdere l’occasione per ricordare al Paese tutto quanto importante sia la coesione nazionale in un momento così difficile e delicato.

Le conseguenze di questa decisione, tanto illogica quanto impopolare, sono semplici e banali da immaginare e intendersi: l’isolamento ulteriore della Regione e in particolare della nostra fascia jonica, non potrà che impoverire e depauperare, ancora di più, un’area già depressa e già vittima del “caso” Salerno – Reggio Calabria.

Ci chiediamo dunque, perché, nonostante i numerosi appelli che si susseguono da giorni, i vertici delle Ferrovie dello Stato tacciono e non rispondono, a chi giovi tanto accanimento e chi, invece, trarrà beneficio dall’isolamento della Calabria.

E’ una situazione che non può vedere divisa la politica e le amministrazioni tutte. Il mio augurio è che la Calabria, sulla spinta emotiva dell’ennesima e gratuita mortificazione dimostri, finalmente, di esser capace di unirsi e che la politica dimostri di sapere e potere costruire e non farsi distruggere compattandosi, nel momento del bisogno, al di sopra di ogni colore di parte. Sarebbe una dimostrazione di responsabilità”

……………………

 

MORTO VITTORIO DE SETA IL CORDOGLIO DEL CONSIGLIERE COMUNALE ANTONIO ARGIRO’

“Vittorio de Seta non ha unicamente scritto la storia del cinema italiano, realizzando veri e propri capolavori che hanno sconfinato il territorio italiano, ma ha lasciato una straordinaria eredità di sapere e di luminescenza intellettuale. Ricordo che da Assessore alla Cultura ho praticamente avviato le mie attività con un evento che abbiamo pensato assieme al maestro, proiettando il celebre suo film “Lettere dal Sahara”, animando un interessantissimo dibattito con gli studenti e i numerosi giovani che vi hanno preso parte. La collaborazione non si è mai interrotta ed ha prodotto una serie di eventi e di rassegne che abbiamo consegnato alla storia della Città, come ad oggi l’unica edizione catanzarese del Calabria Film Festival. Nell’associarmi al dolore della famiglia e di tutti i cari, manifesto il mio auspicio per cui Vittorio de Seta possa essere degnamente ricordato dalla nostra Città e Regione, valorizzando e non disperdendo il materiale di alto valore da lui prodotto, che ha costruito i canoni del documentario per come oggi lo intendiamo. Vittorio de Seta ha amato la sua terra che tanto lo ha ispirato e ci è rimasto fino alla fine, quale alto esempio di attaccamento e simbolo di una calabresità meravigliosa”.      

La Casa del Cinema commemora Vittorio de Seta

Nella serata di oggi, la Casa del Cinema di Catanzaro, a partire dalle ore 20,30, commemorerà la figura di Vittorio de Seta, con la proiezione del celebre “Banditi a Orgosolo”. Il maestro, che si è spento all’età di 88 anni, rappresenta uno dei massimi esponenti del cinema italiano. Nato per caso a Palermo, ma calabrese d’adozione, dopo gli studi di architettura aveva intrapreso la carriera di documentarista e regista con opere che sono rimaste nella storia. “Con la scomparsa di Vittorio de Seta – afferma Davide Cosco, coordinatore della Casa del Cinema – perdiamo non unicamente un celebre maestro del cinema italiano, che ha inventato lessici unici e nuovi dettami estetici della rappresentazione esteriore ed interiore, ma congiuntamente, dal momento che nelle sue opere era tutt’uno, quel mondo dondolante dei buoni, spesso degli ultimi, di quanti stentano nelle difficoltà, per cui de Seta ha saputo immaginare e fare intravedere allo spettatore una luce di speranza. Senza dimenticare le sottili e toccanti sperimentazioni documentaristiche ch’egli ha plasmato magistralmente formando intere generazioni di giovani. Rimane a noi il suo ricchissimo bagaglio culturale, oggi punto di riferimento essenziale per la produzione a venire e quel suo amore delicatissimo per la terra che molto ha amato e che, probabilmente, gli ha insegnato a guardare alle cose terrene e umane, da una prospettiva differente. Speciale. La Casa del Cinema farà il massimo per onorare la sua memoria e valorizzarne il prezioso patrimonio cinematografico”.   “Scompare uno degli ultimi maestri del grande cinema italiano – ricorda Eugenio Attanasio, Presidente della Cineteca della Calabria – che con le sue opere, da i documentari  54/59 a banditi a Orgosolo ha fatto capire al mondo l’importanza della civiltà contadina, delle culture cosiddette “subalterne”, quel mondo  che andava scomparendo con l’avvento della civiltà industriale. E’ stato un autore fondamentale per una generazione di nuovi registi ai quali ha insegnato non solo a “ vedere” ma  anche a” sentire “ il cinema, con il suo rigore documentario e la sua grande sensibilità. Ancor oggi ci si commuove alla scena finale di Diario di un Maestro. Grazie,Vittorio”.

 

 

MORTE DI VITTORIO DE SETA, IL CORDOGLIO DELL’ON. ROSARIO OLIVO

“Con la dipartita di Vittorio de Seta scompare una delle figure più impegnate e rappresentative del cinema italiano. Rimane tutto il bagaglio culturale ed il ricchissimo patrimonio di idee e stili che de Seta ha consegnato al settore cinematografico, quale precursore acuto e raffinato che ha saputo leggere i linguaggi più moderni ed emotivi della macchina da presa. Come non ricordare le celebri opere: Banditi a Orgosolo, Diario di un Maestro, In Calabria, fino alle ultime sperimentazioni documentaristiche. Un professionista posato, modesto, aperto, geniale, un uomo generoso dalle plurime, luminose e rare doti. Nato siculo, era calabrese praticamente da sempre, se si considerano anche le celebri origini catanzaresi, suo nonno fu infatti insigne primo cittadino del capoluogo. Ricordo le molte iniziative che da sindaco ho avuto il piacere di realizzare assieme a Vittorio de Seta, eventi tanto apprezzati e seguiti. E prima ancora come Presidente della Giunta Regionale abbiamo promosso assai significative manifestazioni, anche assieme al caro Mario Foglietti, oggi Sovrintendente del Teatro Politeama e allora apprezzato regista. Vittorio ha ritratto magistralmente la Calabria e che anche fisicamente non ha mai abbandonato, fin gli ultimi istanti, in un rapporto di corrispondenze d’amore delicate e pregiate. I suoi capolavori restano come gemme rare e quale punto di riferimento primario per le nuove generazioni, e mi auguro che in tal senso possano entrare nel patrimonio pubblico per tenere alta la luce della sua memoria. Alla famiglia e ai cari esprimo i sentimenti più sinceri di solidale vicinanza”.     

 

Notizie dal Comune

REDAZIONE MASTER PLAN / I RAPPRESENTANTI DELLA  SOCIETA’ CLAS INCONTRANO I TECNICI E LA GIUNTA

 

Nell’ambito  della redazione del master  plan, contenete le  strategie di indirizzo attraverso le quali  l’amministrazione comunale  intende delineare azioni di programmazione  urbanistica e di sviluppo del territorio, si sono tenuti  oggi due incontri  separati con i referenti della Società Clas di Milano che si era aggiudicata  l’appalto. Il primo incontro di natura tecnica  ha visto partecipare  i  dirigenti : Giuseppe Cardamone, Giovanni Ciampa, Carolina Ritrovato, Vincenzo Belmonte ed i tecnici dell’Ufficio del Piano coordinati dal vice sindaco ed assessore all’Urbanistica, Maria Grazia Caporale. Nel pomeriggio  i rappresentanti della  Clas hanno incontrato l’intera giunta per stabilire le priorità di intervento nell’ambito del programma già stilato dal Comune partendo dal Piano Strategico e dal Piano della mobilità urbana.  Da questa analisi,  i progetti strategici individuati riguardano lo sviluppo dell’area vasta Catanzaro – Lamezia;il Polo direzionale della Valle del Corace; la metropolitana di superficie per il collegamento della Valle del Corace con il centro storico; il Polo turistico a valenza regionale  del quartiere Lido attraverso gli interventi già pianificati dall’amministrazione Traversa. Interventi  che si svilupperanno attraverso la realizzazione del  Porto, dell’area turistico alberghiera di Giovino – nell’ambito della quale sarà realizzata una darsena, – l’area  Camper ,  la riqualificazione dell’area  Magna Grecia e dell’ex Gaslini  ed il lungomare.


___

 

LAVORI DEL CONSIGLIO COMUNALE  DI MERCOLEDI’ PROSSIMO  / DUE ARGOMENTI AGGIUNTIVI

 

Il presidente Ivan Cardamone ha aggiunto due argomenti all’ordine del giorno dei lavori del consiglio comunale  fissato per mercoledì prossimo 30 novembre alle ore 10.

 

 

  1. DISMISSIONE E SDEMANIALIZZAZIONE DI UN TRATTO DELLA STRADA COMUNALE  “CORACE – VERGHELLO” E RELATIVA CONCESSIONE IN DIRITTO DI SUPERFICIE ALLA DITTA EREDI MIRABELLI, AI SENSI DELL’ART. 32 DELLA LEGGE 47/85 e s.m.e i.

 

  1. APPROVAZIONE PROTOCOLLO D’INTESA PER ADESIONE AL PARTENARIATO PUBBLICO PISL DENOMINATO “ SISTEMI PRODUTTIVI LOCALI, DISTRETTI AGROALIMENTARI E DISTRETTI RURALI” FINALIZZATO ALLA SELEZIONE PUBBLICA INDETTA DALLA REGIONE CALABRIA AI SENSI DEL BANDO PUBBLICATO SUL BURC N. 32 DEL 12 AGOSTO 2011 SUPPLEMENTO STRAORDINARIO N. 1

Notizie dal Comune

 

POLITICHE SOCIALI /  PROROGATO IL TERMINE PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE AL MICRONIDO COMUNALE

Il dirigente del settore Politiche sociali, Antonino Ferraiolo, ha reso noto che è  stato prorogato al 30 dicembre prossimo  il termine per la presentazione delle richieste di iscrizione dei bambini di età compresa tra i 13 e 24 mesi, per la frequenza della Sezione di Micronido Comunale Aziendale. Il Micronido è situato all’Area dell’Infanzia Comunale “G. Pepe” vico IV Raffaelli, 14 – Catanzaro.

 

ESERCITAZIONE DI PROTEZIONE CIVILE PER GLI STUDENTI DEL “SICILIANI” /LO GIUDICE: “INIZIATIVA IMPORTANTE IN UN TERRITORIO FRAGILE COME IL NOSTRO”

Fornire agli studenti le indicazioni comportamentali necessarie in caso di calamità naturale, in particolare di terremoto. E’ servita a questo la prova di evacuazione voluta dalla Protezione civile che, questa mattina, ha coinvolto circa 700 studenti del liceo scientifico “Siciliani” alla presenza di esperti della protezione civile nazionale e regionale. Assente il sindaco Traversa perché impegnato nella soluzione di alcune questioni legate alle criticità causate dal maltempo, è stato l’assessore all’Istruzione, Stefania Lo Giudice, a portare i saluti del Comune. “Esercitazioni del genere, in un territorio fragile come il nostro – ha detto ai ragazzi – sono necessarie perché consentono di essere preparati in caso dovesse presentarsi un’emergenza. L’idea mia e del sindaco Traversa – ha proseguito – è quella di estendere l’iniziative a tutte le scuole, elementari e medie, di nostra competenza”. L’assessore ha chiesto agli studenti di vivere questa esperienza non con superficialità, “ma con l’attenzione utile per acquisire quegli automatismi che si confanno ad eventuali condizioni di pericolo”. La prova si è svolta in poco più di un quarto d’ora. I ragazzi hanno abbandonato l’istituto per radunarsi nel centro di raccolta di Piazza Matteotti. Oltre alla verifica della risposta dei ragazzi e a quelle delle procedure da mettere in atto, la prova è stata finalizzata anche a effettuare un sopralluogo dell’edificio, con la visita di alcune aule e della palestra. All’esercitazione hanno presenziato Andrea Urzillo del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, Giuseppe Nisticò del Dipartimento regionale, il comandante dei Vigili Urbani Giuseppe Antonio Salerno, il vice comandante Amedeo Cardamone, il maggiore Salvatore Tarantino e il dirigente scolastico Nicolò Riccardi Cancelliere.

MALTEMPO, CORSI: “LE FORZE DELL’ORDINE ABBIANO A DISPOSIZIONE MEZZI E UOMINI PER AFFRONTARE LE DIFFICOLTA’”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata dal consigliere comunale Antonio Corsi

“L’eccezionalità dell’evento metereologico che ha colpito il capoluogo ci ha messo di fronte ad alcune fragilità. Fragilità che non sono solo di Catanzaro sia chiaro ma probabilmente di un sistema di prevenzione e intervento non adeguatamente collaudato e che ci trova impreparati anche di fronte ad eventi che in fondo non sono imprevedibili. Ecco perché non possiamo non raccogliere il grido d’allarme di tutte quelle forze dell’ordine, polizia, carabinieri, vigili del fuoco, polizia municipale che martedì notte hanno operato al di là di ogni competenza, al di là di ogni risorsa e mezzo. Ma non possiamo nemmeno mancare di notare che lo hanno fatto con spirito di abnegazione e sacrificio con i pochi mezzi messi a loro disposizione. Non sappiamo se ci sia stato qualcuno che avrebbe potuto fare di più e non lo ha fatto e qualcun altro che è stato chiamato a sostituirsi. Il dopo, per definizione, è il tempo delle polemiche. Noi vorremmo che il dopo fosse il tempo della riflessione e della costruzione. Ringraziamo le forze dell’ordine per quello che hanno fatto lunedì notte, per quello che fanno sempre ma ora è il momento che chi di competenza li metta nelle condizioni non di fare di più ma di fare meglio dotandoli di uomini e mezzi in grado di fronteggiare ogni tipo di situazione perché non si può continuare ad appellarsi sempre a un’emergenza che alla fine diventa quotidianità. L’emergenza non può e non deve diventare abitudine”.

___

 

ZONIZZAZIONE NEL CENTRO STORICO, DAL PRIMO DICEMBRE IL RITIRO DEI PASS

 

La Giunta Comunale, con deliberazione n. 626 del 31/10/2011, ha approvato il progetto presentato dal

Comando Polizia Municipale relativo alla zonizzazione della sosta nelle strisce blu. Si è proceduto allo

studio delle vie e piazze dove erano istituite le strisce blu, nonché ad una valutazione sull’ampliamento

delle stesse in alcune vie. Con la zonizzazione i pass varranno solo per gli abitanti di una determinata zona, pertanto si avranno maggiori probabilità di trovare parcheggio nei pressi delle proprie abitazioni.

Ogni nucleo familiare avrà un pass gratuito, della validità di un anno, il quale può riportare soltanto

una targa del veicolo intestato ad un componente del nucleo familiare.

In aggiunta al primo, si potranno richiede dei pass a pagamento per la seconda e per la terza auto, con un ticket mensile di 15,00 per la seconda auto e di 20,00 per la terza auto. Per tali pass a 

pagamento occorre effettuare un abbonamento semestrale o annuale versando i relativi importi:

per la seconda auto: € 90,00 abbonamento semestrale, € 180 abbonamento annuale;

per la terza auto: € 120,00 abbonamento semestrale, € 240 abbonamento annuale.

Inoltre la Giunta Comunale ha stabilito l’importo di 25,00 quale costo mensile per il pass rilasciato ai titolari di studi professionali, studi medici, titolari di attività commerciali e artigianali, aventi la 

propria sede nella perimetrazione individuata nel progetto, relativamente alla sosta nelle strisce blu della

propria zona.

Per tali pass a pagamento occorre effettuare un abbonamento semestrale o annuale versando i relativi

importi: € 150,00 per l’abbonamento semestrale; € 300,00 per l’abbonamento annuale.

I versamenti devono essere effettuati sul conto corrente postale n. 18177881 intestato a A.M.C. Spa

indicando nella causale il tipo di abbonamento “strisce blu abbonamento semestrale (o annuale) seconda auto (o terza auto)” oppure “strisce blu abbonamento semestrale (o annuale)

studi/attività”. Possibile anche il pagamento con bonifico su conto corrente bancario – Banca BNL – codice IBAN numero IT 07 P 01005 04400 000000001696.

Il rilascio dei pass inizierà a far data dal primo dicembre con due postazioni:

presso il Comune sito in Via Jannoni e presso il Comando di Polizia Municipale, ingresso da Via Broussard, (Chiesa San Pio X) con apertura dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00 e mercoledì pomeriggio dalle 15,00 alle 17,00.

Ai fini del rilascio, che avverrà immediatamente, occorrerà presentare:

a) la richiesta secondo il modello che si può scaricare dal sito www.vigilicatanzaro.it (in allegato a questo comunicato);

b) la fotocopia della carta di circolazione del veicolo;

c) la fotocopia del documento di identità del richiedente;

d) per i soli pass a pagamento, la ricevuta del versamento dell’abbonamento.

 

Di seguito la zonizzazione del centro storico:

 

ZONA A – Colore blu

Via Nuova – Via F. De Seta – Vichi Bellavista dal primo al nono – Corso Mazzini da Bellavista a

Piazza Roma, compresi i vichi del Corso in questo tratto – Piazza Roma – Via Santa Barbara – Piazza Marconi – Spiazzo del Sole – Via e Rampa Carbonai – Via San Francesco di Paola – Vicoletto San Francesco – Discesa Porta Marina.

ZONA B – Colore rosso

Corso Mazzini da Vico I° Piazza Roma a Salita G. Mazzini (Farmacia del Leone) – Piazza Cavour – Salita I° del Rosario (parte bassa) Salita Corso Mazzini – Via e Vichi Cavour – Discesa Piazza Nuova – Via Jannoni da Politeama a Comune compresi Via Delle Clarisse, Piazzale Trieste e Vico Eco – Zone Carmine/Grecia/Vallotta (Via Tripoli – Via e Piazza F. Fiorentino – Via Orfanotrofio – Via e Vichi Carmine – Via e Vichi Gelso Bianco – Via e Vichi Grecia – Via e Vichi Agricoltori – Salita Piazza Roma) – Via Eroi 1799 – Discesa e Vico San Rocchello – Piazza Le Pera.

ZONA C – Colore verde

Corso Mazzini da dopo Salita G. Mazzini (ex Imperiale) a Via San Nicola – Via e Piazza San Nicola – Via Casalinuovo – Via e Vichi Raffaelli – Via Spasari – Via Assanti – Piazza Grimaldi – Via e Vico Alberghi – Via G. Sensales – Via Gironda Veraldi – Piazza Serravalle – Largo Zinzi – Via Asturaro – Via Jannoni da Banca D’Italia a Politeama – Via Cacciatori – Vico Catalano dal primo al quarto – Vico Jannoni dal primo al terzo – Via Italia – Via e Vico Montecorvino.

ZONA D – Colore rosa

Corso Mazzini da dopo Via San Nicola a Piazza Matteotti (Cavatore) – Via Settembrini – Via San

Giorgio – Vico Telegrafo – Piazza G. Garibaldi – Discesa Poerio– Via Monaco – Via Poerio – Piazza Di Tocco – Via Ciaccio – Via Dei Cardatori – Vichi Ospedale Civile – Via e Vico F. Acri – Via Sant’Agostino – Via Milelli.

ZONA E – Colore giallo

Via Carlo V da Piazza Matteotti alla Scalinata di Via S. Maria di Mezzogiorno – Via e Vichi De

Grazia – Via e Discesa Case Arse – Largo Prigioni – Via Marincola Politi – Via e Vichi Spizzirri –

Via Burza – Via F. Scalfaro – Piazza Larussa – Via Cefaly – Via e Vichi Monte – Via XX Settembre – Piazza Duomo – Via Menniti Ippolito – Via Arcivescovado – Via Educandato – Piazza Rosario – Salita del Rosario (parte alta) – Via R. Mottola D’Amato – Zona Pianicello – Stella – Maddalena (Via e Vichi Carbone – Via e Vichi Maddalena – Largo R. Marincola Cattaneo – Discesa Gradoni Porta Marina – Discesa Pietra Viva – Via e Vichi Filanda – Via Pepe – Via Ospizio Maternità – Via e Largo Piano Grande – Via De Jessi – Via S. Maria di Mezzogiorno).

ZONA F – Colore viola

Piazza Stocco – Piazza Osservanza – Via Pugliese – Via Maestri del lavoro – Via De Riso Via Cicco Simonetta – Via M. Greco tratto da Via C. Simonetta a Piazza Stocco – Via e Vichi Indipendenza – Via e Traverse Milano – Via Vercillo – Via Crispi da Via Milano a Via Indipendenza – Via Paparo – Via e Vichi A. Turco – Via Corrado Alvaro – Via F. Vecchia – Via Cirimele, i residenti di quest’ultima avranno diritto solo a pass a pagamento, avendo già un pass ZTL per la propria via.

………..

MALTEMPO, L’ASSESSORE CALABRETTA RINGRAZIA IL PERSONALE DEL SETTORE LAVORI PUBBLICI

 

“Voglio esprimere sincera e convinta gratitudine nei confronti di tutto il personale che opera presso l’assessorato ai Lavori Pubblici e, in particolare, quello del settore Gestione del Territorio che ad ogni livello si è prodigato con la massima solerzia per intervenire sulle criticità causate dagli eventi alluvionali e monitorare  un territorio debole e fragile”. E’ quanto ha dichiarato l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Calabretta. “Certo di interpretare anche la volontà del sindaco Michele Traversa, ringrazio anche la Polizia Locale per il generoso impegno dimostrato in un momento così difficile e cruciale. Essere all’altezza della situazione – ha proseguito – non era facile nella scarsità di risorse sia umane che finanziarie dovuta alla particolare contingenza economica; tuttavia il personale comunale ha affrontato  l’emergenza con grande abnegazione e spirito di appartenenza, consapevole di dover moltiplicare il proprio impegno proprio a fronte della vulnerabilità di un territorio molto esposto, sia per le sue caratteristiche morfologiche sia per una urbanizzazione non sempre rispettosa della tutela del suolo e della riduzione del rischio.

Considerazione e gratitudine vanno anche espresse nei confronti dei cittadini che si sono attivati in prima persona con spirito collaborativo e concreta dedizione. L’Amministrazione comunale intensificherà il monitoraggio delle situazioni di pericolo per essere pronta a realizzare le necessarie opere di  eliminazione o mitigazione del rischio idrogeologico non appena saranno disponibili le risorse finanziarie che certamente la Protezione Civile nazionale e la Regione Calabria, stante la gravità degli eventi calamitosi occorsi nei giorni scorsi – ha concluso –  non faranno mancare”.

Notizie dal Comune

 

Lunedì prossimo 28 novembre  alle ore 11 nella Sala Concerti di Palazzo De Nobili, gli assessori: Stefania Lo Giudice, Pari Opportunità  e, Fulvio Scarpino, Politiche Sociali  e padre Piero Puglisi Presidente della Fondazione “Città Solidale” Onlus, presenteranno alla stampa il progetto “Centro Aiuto Donna”

Il Centro, è di ausilio alle donne italiane e straniere che subiscono violenza in tutte le sue forme offre consulenza psicologica, giuridica e pedagogica.

Considerata l’importanza dell’argomento conto come sempre sulla Vs gradita presenza

 

ACQUA / LUNEDI’  DISAGI NELLA ZONA  EST DELLA CITTA’ 

Lunedì prossimo 28 novembre dalle ore 8,30 alle ore 13, mancherà l’acqua nella zona est della Città.

Lo ha reso noto l’Ufficio acquedotti di palazzo de Nobili, spiegando che l’interruzione è legata ad alcuni lavori di manutenzione da eseguire  sulla condotta comunale. 

Nello specifico, a risentire del problema, saranno le utenze di Siano, Cava, Santo Ianni e via della Lacina.

 

PRATICANTATO FORENSE / L’AVVOCATURA DI PALAZZO DE NOBILI  A DISPOSIZIONE DEI GIOVANI LAUREATI IN LEGGE 

E’ possibile svolgere la pratica forense anche presso il settore avvocatura del Comune.

E’ quanto ha stabilito la giunta comunale presieduta dal sindaco Michele Traversa che  su proposta del dirigente del settore avvocatura, Saverio Molica, ha approvato una delibera con la quale  vengono stabiliti modi e tempi per svolgere la pratica forense. La delibera consente, quindi, a quattro giovani laureati in legge di poter svolgere il praticantato nell’ufficio dell’avvocatura di palazzo de Nobili dove esercitano l’attività quattro avvocati.

La delibera sarà pubblicata sul sito del Consiglio dell’Ordine degli avvocati e su quello del comune all’indirizzo www.comunecatanzaro.it.

Per ulteriori informazioni  gli interessati possono anche  telefonare, negli orari d’ufficio, ai numeri  0961 881294 – 0961 881211.

MALTEMPO, LOMONACO: “GRAZIE AI VIGILI URBANI PER QUELLO CHE HANNO FATTO”

“La grave situazione determinatasi a causa del maltempo di martedì scorso, con allagamenti, smottamenti e strade rese impercorribili per la presenza di movimenti franosi, è stata affrontata con professionalità e massimo impegno dai vigili urbani”. Lo sostiene, in una nota, l’assessore alla Mobilità Massimo Lomonaco. “Il Comando della Polizia Municipale, pur con l’ormai noto problema di carenza di organico – ha proseguito l’assessore – ha gestito le risorse a disposizione con efficienza, garantendo la sicurezza e l’incolumità in particolare a tutti gli automobilisti sorpresi dall’evento straordinario dell’altro ieri. Sono stati giorni frenetici e continuano a esserlo visto che i vigili sono impegnati nel gestire le emergenze che tuttora si vivono in città. A tutti loro e al comandante Giuseppe Antonio Salerno – ha concluso Lomonaco – va la mia gratitudine essendo stati, ancora una volta, in prima linea per tutelare la cittadinanza”.


Notizie dal Comune

MERCOLEDI’  NELLA SALA CONCERTI DI PALAZZO DE NOBILI INCONTRO DI APPROFONDIMENTO CON I PROGETTI TERRITORIALI SUL “PROGRAMMA NAZIONALE DI PROTEZIONE DEI MINORI STRANIERI NON ACCOMPAGNATI  E LA RETE DEI COMUNI”.  

Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e l’Anci di concerto con l’assessorato  politiche sociali del Comune hanno organizzato per mercoledì prossimo 16 novembre alle ore 9,30, nella sala concerti di palazzo De Nobili, un incontro di approfondimento con i progetti territoriali sul “  Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati  e la rete dei Comuni”.   

I lavori saranno avviati dai saluti  del sindaco, on. Michele Traversa, del vicario episcopale, don Vincenzo Zoccoli, del prefetto   Antonio Reppucci, del questore, dott. Vincenzo Roca

Il programma prevede

Ore 10.00/11.00

Segreteria Tecnica del Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati

Virginia Costa, Maririna Tuccinardi, Stefania Maselli

  • Genesi del Programma minori 
  • Caratteristiche della I e della II Fase
  • Le linee guida operative del Programma: specificità degli interventi a favore dei minori

Ore 11.00/12.00

Focus di approfondimento

Fabiana Musicco, IPRS

  • Il permesso di soggiorno
  • La tutela

Moreno Benini , IPRS

  • Il valore della mediazione interculturale

Ore 12.00/13.00

Comune di Catanzaro

Leonardo Melito, responsabile di progetto

Padre Piero Puglisi, Fondazione “Città solidale” Onlus

“La Casa di Alì”: l’esperienza del comune di Catanzaro nell’ambito del Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati

Comune di Reggio Calabria

Carmela Pellicanò, responsabile di progetto

“Oltre la clandestinità, verso l’inclusione sociale”: l’esperienza del comune di Reggio Calabria nell’ambito del Programma nazionale di protezione dei minori stranieri non accompagnati

Ore 13.00/13.30

Interventi dei partecipanti

………….

IL CONSIGLIERE COSENTINO SOLLECITA  L’ESPOSIZIONE DEL TESSERINO DI RICONOSCIMENTO PER I DIPENDENTI DI  PALAZZO DE NOBILI

 

“I dipendenti delle amministrazioni pubbliche che svolgono attività a contatto con il pubblico sono tenuti a rendere conoscibili il proprio nominativo mediante l’uso del cartellini identificativi o di targhe da opporre  presso la postazione di lavoro…”  E’ quanto ricorda  in una lettera  il consigliere comunale, Oreste Cosentino, indirizzata al Segretario generale, all’Assessore al personale ed ai Dirigenti di settore chiedendo il rispetto dell’articolo 69 del decreto legislativo 150/2009. “La disposizione – ha chiarito Cosentino –  si riferisce direttamente ai pubblici dipendenti pur essendo questi i soggetti direttamente tenuti all’osservanza dell’obbligo e chiaro che le amministrazioni di appartenenza debbono da un lato diramare istruzioni operative, dall’altro fornire gli strumenti per l’identificazione ai dipendenti interessati in modo che la norma venga attuata in maniera uniforme nell’ambito della stessa amministrazione.  Queste, mi piace dirlo – ha proseguito il Consigliere – sono le norme che  vanno nella direzione di un proficuo  e corretto rapporto tra la Pubblica amministrazione ed il cittadino, oltre che con gli stessi amministratori dell’ente. Chiedo, pertanto – ha concluso Cosentino – che la norma venga attuata con celerità in tutti i settori  in quanto nella nostra amministrazione comunale risulta  spesso disattesa”.

___ 

 

DOMANI ALLA COMUNITA’ VILLA EMILIA  PRANZO DI SOLIDARIETA’

Domani, martedì 15 novembre alle ore 13  alla comunità  Villa Emilia, via degli Abruzzi, 38, pranzo di solidarietà per gli utenti del Centro calabrese di Solidarietà di don Mimmo Battaglia  I grandi chef  nazionali  a  Catanzaro per partecipare  ad un programma Slow food, cucineranno gratuitamente per i ragazzi del centro. Sarà presente l’assessore ai servizi sociali, Fulvio Scarpino

Notizie dal Comune

 

PROGETTO WORK EXPERIENCE  / QUATTRO GIOVANI IMPEGNATI NELLA MANUTENZIONE DI VILLA MARGHERITA /  QUESTA MATTINA  IL SINDACO TRAVERSA  E’ ANDATO A SALUTARLI

 

Sono  quattro  i  giovani al momento impegnati nella manutenzione di Villa Margherita assegnati alla Catanzaro Servizi  nell’ambito delle  azioni di work experience  finalizzati a realizzare percorsi di integrazione e reinserimento nel mondo del lavoro a favore di soggetti in misura penale pregressa o attuale. Progetti  finanziati dalla Regione  attraverso il fondo sociale europeo 2007-2013 Asse III obiettivo G1 dei quali sono beneficiari  le Cooperative Sociali, le Associazioni del Volontariato e le Associazioni di promozione sociale.

Il sindaco Traversa ha compiuto questa mattina un sopralluogo  nella villa comunale per verificare di persona lo svolgimento  del progetto  e per salutare  i giovani che hanno già iniziato a lavorare nella manutenzione del verde  Il Sindaco era accompagnato dal presidente della Catanzaro Servizi, Giuseppe Grillo, il quale,  ha illustrato  al Primo cittadino le finalità del progetto di integrazione , “a costo zero per la Società” di questi giovani che saranno seguiti da un tutor dell’Azienda che li introdurrà nella manualità del servizio, offrendo, quindi,   un lavoro di supporto  alla manutenzione ordinaria  della Villa. “Non è la prima volta che la Società – ha sottolineato Grillo-  offre un sopporto a queste azioni di carattere sociale  mettendo a disposizione un apparato di grande professionalità  in grado di guidare i giovani in un percorso di recupero e di reinserimento nella società.  Questi giovani che oggi abbiamo con noi – hanno, comunque, dimostrato di avere una certa  attitudine ai lavori di giardinaggio da qui la destinazione alla manutenzione di Villa Margherita. In seguito  ci daranno una mano anche alla tutela delle altre arre a verde del centro storico della Città”. Le azioni di work-experience avranno la durata di dodici mesi e dovranno essere previste n. 6 ore di attività lavorativa giornaliera per cinque giorni a settimana. Il sindaco Traversa ha  accolto con interessare l’iniziativa  “che vede  – ha  evidenziato – una nostra  Società partecipata parte attiva di un progetto di grande rilevanza sociale che mira all’integrazione ed a rafforzare la cultura delle pari opportunità, nonché  l’inserimento lavorativo. Un percorso  che si ottiene – ha concluso Traversa –  offrendo a questi giovani la possibilità di fare un’esperienza di lavoro ed incrementare in loro la partecipazione attiva alla vita sociale attraverso l’assunzione di un impegno finalizzato alla realizzazione di interventi concreti a servizio della collettività locale”

___

 

CONFERIMENTO CITTADINANZA ONORARIA A MORRICONE / CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE

 

Il presidente Ivan Cardamone, ha convocato per venerdì 11 novembre alle ore 17 il Consiglio comunale per il conferimento della cittadinanza onoraria al maestro Ennio Morricone.

_____________ 

CENSIMENTO, GIA’ IN DIECIMILA  HANNO COMPILATO E CONSEGNATO I QUESTIONARI/ LA MODALITA’ PIU DIFFUSA E PIU’ SEMPLICE RESTA QUELLA WIA WEB

Sono circa diecimila i questionari relativi al XV Censimento della popolazione e delle abitazioni già compilati  e consegnati dai cittadini catanzaresi. Oltre quattromila (circa il 12% dei 37.900 distribuiti) sono stati redatti on line, poco più di 3000 recapitati ai centri di raccolta mentre la restante parte è stata consegnata agli uffici postali. Ci sono infatti tre modalità per la restituzione dei questionari. “La procedura più comoda – spiega il dirigente del settore Servizi Demografici, Giuseppina Casalinuovo – è quella via web: basta collegarsi al sito http://censimentopopolazione.istat.it, inserire la password che si trova nella prima pagina del questionario e il proprio codice fiscale per essere ammessi alla compilazione. Una volta che la procedura si è conclusa, si può stampare la ricevuta da parte dell’Istat. In questo modo si evita di fare la fila ai centri di raccolta”. In città ne sono stati attivati quattro: uno in via Eroi, presso l’Ufficio Decentramento, uno presso l’Ufficio Statistica di palazzo Aronne, a Catanzaro Sala, uno nella sede dell’ex Circoscrizione di Catanzaro lido, uno nella sede della ex Circoscrizione di Gagliano, in via Orti. I primi tre sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 9,30 alle 12,30 e il lunedì, mercoledì e giovedì anche nel pomeriggio, dalle 15 alle 18, giorni e orario in cui è in funzione quello del quartiere Gagliano.  Infine l’ultima possibilità di consegna è quella di portare il censimento compilato alle Poste: “Il che non significa lasciarlo nella buca delle lettere – ha affermato Giuseppina Casalinuovo – ma affidarlo a un addetto dell’ufficio”.

Conclusa la prima fase relativa alla distribuzione dei moduli da parte delle Poste ai capifamiglia, è già partita la seconda. “Tutti i questionari che non sono stati consegnati per vari motivi e che sono stati restituiti al nostro Ufficio di statistica  – ha proseguito Casalinuovo – vengono ora distribuiti dai 60 rilevatori selezionati, alcuni esterni e altre interni all’ente, che  oltre a recapitare  i questionari possono anche aiutare gli utenti nella compilazione. In questo caso ritirano subito il questionario, altrimenti, se  l’utente non  avrà utilizzato una delle tre modalità di consegna precedentemente descritte, ripasseranno dal 21 novembre in poi”. Da evidenziare che tutti i rilevatori devono esibire un tesserino identificativo e che, quindi, bisogna aprire le porte delle proprie case solo a coloro che lo posseggono.

Tutti i questionari saranno  caricati dall’Ufficio Statistica del Comune di cui è responsabile Primetta Raffaelli, la quale sarà coadiuvata da Franco Catanzaro, Rosalba Costa, Antonello Simio Concolino, Sergio Viapiana e Francesca Fera. Infine, ma non per ultimo, c’è da ricordare che per chi rifiuta di compilare il questionario o per chi fornisce dati falsi, è prevista una sanzione che può arrivare fino ai duemila euro.

Notizie dal Comune

Sabato  prossimo 29 ottobre alle ore 17,30, nella Sala convegni del Complesso Monumentale del San Giovanni, si terrà una conferenza di presentazione del libro “La Villa e dintorni”,  terzo volume della Collana “Catanzaro nel Tempo”, cui prenderà parte il sindaco Michele Traversa. Introdurrà il presidente della Provincia di Catanzaro Wanda Ferro. Nell’occasione sarà proiettato un filmato sulla Catanzaro di fine ‘800, realizzato da Gioacchino Concolino. L’incontro è organizzato dall’Associazione Calabrese di Filatelia e Collezionismo di Catanzaro, presieduta da Gianni Bruni. 

_____

STRADA DI ACCESSO AL CIMITERO E PROBLEMATICHE  DEL QUARTIERE SANTA MARIA / SOPRALLUOGO DEL PRESIDENTE CARDAMONE E DEI CONSIGLIERI LEONE E CAMERINO

La situazione  di degrado della strada che conduce  al cimitero nel quartiere Santa Maria  è stata  presa in esame  nel corso di un sopralluogo  voluto dal presidente del consiglio, Ivan Cardamone, e dai consiglieri comunali  Francesco Leone e Mario Camerino, i quali, accompagnati  dal tecnico del settore lavori pubblici , ing Giovanni Quattromani  hanno  preso atto delle  problematiche presenti decidendo di stilare  un crono programma  di interventi per mettere in sicurezza la strada e le abitazioni vicine. La strada, infatti, in alcuni tratti è stata interessata da un consistente dissesto idrogeologico, oltre a presentare una serie di criticità  che l’amministrazione Traversa  intende definire   attraverso una mirata programmazione. E’ stato deciso – hanno spiegato all’unisono Cardamone, Leone e Camerino –   che  a breve  si interverrà per la messa in sicurezza di  alcuni tratti interessati dai movimenti franosi attraverso la realizzazione di apposite gabbionate . Inoltre  si è ragionato sull’idea di inserire gli interventi necessari  per la messa in sicurezza dell’intera  arteria,  nel piano triennale delle opere pubbliche  in fase di preparazione.  Valutata e condivisa, anche, positivamente  l’idea  prospettata dal sindaco Michele Traversa  cioè quella di riqualificazione di   via Conti Falluc e viale Isonzo  attraverso  delle opere che comprendano  il rifacimento dei marciapiedi e della pavimentazione  e la creazione di un viale alberato  lungo  la pista ciclabile. In questo contesto  – hanno proseguito  –  è stata valutata, altresì,  l’opportunità di programmare una riqualificazione di alcune aree e strutture pubbliche  presenti nel quartiere allo stato in condizioni di abbandono. Infine si è deciso di seguire direttamente l’iter per l’avvio dei lavori della passerella pedonale  adiacente il ponte  lungo via Santa Maria. Il progetto, infatti ideato qualche anno addietro e che ha visto anche l’impegno dell’ex Presidente della terza circoscrizione,  necessita di un aggiornamento ai prezzi attuali  prima di passare alla fase di appalto. Dunque  c’è la necessità di reperire ulteriori fondi ai fini della concreta  realizzazione. C’è, quindi,  una  convergenza  unanime nell’amministrazione  – hanno concluso Cardamone, Leone e Camerino  – sulle problematiche  del quartiere  Santa Maria , consapevoli che  tutto questo comporterà un’attenta indagine che dovrà vedere coinvolta le competenti commissioni consiliari, lo stesso assessore ai lavori pubblici Giuseppe Calabretta  ed i tecnici  del settore di palazzo de Nobili  in modo  da definire un piano di interventi mirati e condivisi che possano migliorare il decoro urbano di un quartiere cerniera  dell’asse Catanzaro centro – Lido”.

——————–

EASE BACK, L’ASSESSORE MANCUSO: “OPERAZIONE FRATTIBILE SOLO SE CI SARANNO BENEFICI PER IL COMUNE. SARA’ IL CONSIGLIO COMUNALE A DOVERSI ESPRIMERE”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata dall’assessore comunale al Bilancio Filippo Mancuso

“Sono francamente sorpreso nel leggere sulla stampa nuove note polemiche nei confronti dell’operazione di lease back di cui si vuole fare promotrice l’amministrazione Traversa. E lo sono perché quasi quasi, e nemmeno poi tanto velatamente, i detrattori fanno credere alla cittadinanza che chi governa oggi il capoluogo sia un manipolo di sprovveduti, pronto a causare danni all’ente. Senza magari evidenziare che sono stati ben altri, nel passato, le decisioni inopinate i cui danni di natura economica stanno emergendo solo ora. Ma non voglio, in questo mio intervento, soffermarmi su quella lunga lista. Desidero invece rassicurare gli esponenti politici che hanno espresso dei dubbi che si provvederà al lease back soltanto se questo porterà dei benefici al Comune e dopo aver scandagliato a fondo ogni implicazione legale che potrebbe causare negatività per l’amministrazione. Qualcuno, cui avevamo già dato dei chiarimenti, ci propone di sottoporre gli atti alla della Corti dei Conti. Ebbene, posso rassicurare tutti che in questa operazione la responsabilità è personale e se l’assumiamo è perché siamo certi della sua bontà. Detto ciò, spero di non dover nuovamente intervenire sull’argomento. Ribadendo che l’operazione di lease back verrà messa in atto solo ed esclusivamente se ci saranno benefici sulla spesa corrente, cosa che ci permetterà reinvestire quanto risparmiato a favore dei servizi per i cittadini. Se non intravedremo questa possibilità, saremo pronti a bloccare il tutto. E, comunque, sarà il Consiglio comunale, nella sua interezza, a doversi esprimere”.  

 ———————-

RINCARO TESTI SCOLASTICI, GLI ASSESSORI SCARPINO E LO GIUDICE HANNO INCONTRATO LE ASSOCIAZIONI DEI CONSUMATORI

Questa mattina l’assessore alle politiche sociali Fulvio Scarpino, ha incontrato, nella sede dell’assessorato in via Fontana Vecchia, i rappresentanti delle associazioni dei consumatori per discutere del problema del rincaro dei testi scolastici e per individuare soluzioni per le prossime annualità da sottoporre all’attenzione dell’Ufficio scolastico regionale. 
All’incontro ha preso parte anche l’assessore alla Pubblica istruzione Stefania Lo Giudice che, assieme a Scarpino, ha voluto l’incontro con l’obiettivo di garantire pari opportunità a tutti gli studenti, dato che molte famiglie catanzaresi non dispongono dei mezzi finanziari per far fronte all’acquisto di libri di testo. L’assessore Scarpino ha chiesto alle associazioni di categoria di inviare al più presto idee e suggerimenti da proporre in un prossimo incontro alla presenza dell’Usr Calabria. Una delle proposte avanzate dagli assessori Scarpino e Lo Giudice è stata quella del “Book in progress”, iniziativa già partita in altre regioni d’Italia, che consiste nell’affiancare ai libri di testo una dispensa redatta dagli stessi docenti per integrare gli argomenti da aggiungere, di anno in anno, al percorso di studio. In questo modo i libri potranno essere cambiati ogni tre anni per le scuole medie inferiori e ogni cinque anni per le superiori. Con tale iniziativa – è stato spiegato – viene valorizzata la funzione del docente, vengono personalizzati gli interventi formativi e, contemporaneamente, si fornisce una risposta concreta al caro libri. 
«I libri di testo – ha detto la Lo Giudice – oltre ad essere più cari, sono anche più numerosi perché sono aumentate le materie di studio e, soprattutto, cambiano ogni anno. Per le famiglie, con due o tre figli che vanno a scuola, è una spesa troppo onerosa. La formula del “Book in progress”, invece, abbatterà notevolmente la spesa per le famiglie». 
Soddisfatto dell’incontro anche l’assessore Scarpino che ha evidenziato che «a tale iniziativa, nell’ottica della promozione del successo formativo, si affiancheranno anche video-lezioni ed assistenza on line». «Un’iniziativa – ha concluso Scarpino – che potrebbe vederci città pilota in Calabria per un progetto molto importante e rivoluzionario, sia per il sistema scolastico che per il contenimento dei costi dei libri di testo per le famiglie». 
Presenti all’incontro: Noemi Barbieri Donadio, presidente provinciale Adoc; Francesco Marino, presidente provinciale Adiconsum; Assunta Mazzei, rappresentante Casa del Consumatore e Rita Simonetti, rappresentante U.Di.Con.

—————————

 

Notizie dal Comune

 

VERIFICHE ANTISISMICHE / DOMANI RIMARRANNO CHIUSI GLI UFFICI DEL SETTORE POLITICHE SOCIALI DI VIA FONTANA VECCHIA

 

Domani, venerdì 21 ottobre, gli uffici  del Settore Politiche Sociali, situati in via  Fontana Vecchia, rimarranno chiusi per  le inderogabili  indagini strutturali finalizzate alla verifica sismica dell’immobile. Lo ha reso noto il dirigente, Antonino Ferraiolo, il quale ha aggiunto  che

“ Rimarranno invece regolarmente aperti i Servizi di base di Gagliano, Pontepiccolo, Aranceto e Catanzaro Lido negli orari consueti di ricevimento pubblico”.

____

 

ASSISTENZA DOMICILIARE, ELIA, CHIARELLA E CAMERINO REPLICANO AD OCCHINI: “NON CONOSCE LE PROCEDURE AMMINISTRATIVE

Testo integrale della nota dei consiglieri della Lista Scopelliti Giulio Elia, Francesco Chiarella e Mario Camerino 

“Al di la del chiaro tentativo di ammantare di aulica forma la sostanza dei soliti slogan demagogici e populisti, presumevamo che il consigliere Occhini – visto che siede negli scranni di un consiglio comunale capoluogo di regione -fosse anche in minima parte edotto sull’iter amministrativo relativo alle procedure che regolano i bandi delle Pubbliche Amministrazioni e le relative proroghe. Sbagliavamo! E dunque, proviamo a rendere il nostro comunicato più accessibile nei contenuti tecnici. La questione va inquadrata nei seguenti termini: un ulteriore proroga del bando sulla assistenza domiciliare, oltre quella già disposta a giugno, non sarebbe stata possibile sia perché avrebbe esposto il Comune a possibili ricorsi di altri soggetti interessati alla partecipazione alla gara d’appalto – o peggio  per la probabile configurazione di illeciti penali – sia perché il modello di assistenza domiciliare delineato nei Piani distrettuali per la non autosufficienza approvati  di recente, nel rispetto delle linee guida stabilite dal settore politiche sociali della Regione,  prevede che l’assistenza socio-assistenziale sia assicurata esclusivamente alle persone che ricevono anche l’assistenza sanitaria a domicilio (in particolare gli anziani); vero è che attualmente solo una parte degli assistiti si trova in tale condizione.  E’, inoltre, prevista – a differenza che nel passato – la predisposizione di una graduatoria degli aventi diritto per la quale si terrà conto di una serie di requisiti di accesso, allo scopo di assicurare l’assistenza  in relazione alle risorse disponibili a chi ne ha più bisogno, ferma restando la valutazione positiva dell’Unità di Valutazione Multidimensionale. Altri bisogni sono infatti emersi in questi anni dall’attivazione del servizio e la proroga dell’assistenza non consentirebbe di inserire nel servizio i nuovi casi. Non da ultimo, bisogna evidenziare che la proroga determinerebbe automaticamente la riduzione delle risorse disponibili per il nuovo appalto compromettendo anche  la durata del nuovo servizio di assistenza domiciliare. Quanto alla eventualità di anticipare l’emissione del bando di gara rispetto alla scadenza del precedente contratto, vi è da dire che ciò non sarebbe stato possibile perché solo alla data del 30 settembre 2011 – con l’approvazione del piano 2010 –  sono state determinate le risorse complessive destinate al servizio di assistenza domiciliare oggetto della gara d’appalto. Pertanto, alla luce di una situazione vincolante dal punto di vista amministrativo e chiara sul piano della legittimità, l’Assessorato alle Politiche Sociali si è trovato di fronte a una scelta obbligata nel rispetto della legalità – tanto cara alla sinistra giustizialista del buon vento -ossia quella di interrompere il servizio nell’attesa del nuovo bando (che per opportuna conoscenza è stato già predisposto e anzi sta per essere ufficializzato il giorno venerdì 28 ottobre 2011). Ciò nonostante l’assessorato, con uno sforzo straordinario che ha visto impegnato tutto il personale, è riuscito a creare una rete di solidarietà grazie all’interazione con le associazioni di volontariato e con l’Asp di Catanzaro. Tale sinergia permetterà la copertura  con riferimento all’assistenza domiciliare, di tutti i soggetti con gravi patologie (secondo le indicazioni dell’ASP) e di tutti i disabili. Nella speranza di aver chiarito a sufficienza per porre fine a sterili polemiche e basse strumentalizzazioni e, soprattutto nell’attesa di conoscere i dettagli che verranno sicuramente forniti dall’assessorato il prossimo 28 ottobre in occasione della presentazione del nuovo bando di gara, si ribadisce che tutte le persone disabili della nostra Città e tutti gli ammalati gravi per come certificato dall’ASP  sono e continueranno ad essere in assistenza domiciliare . Quindi il consigliere Occhini, ignaro delle procedure amministrative  e convinto sostenitore del qualunquismo,  che utilizza in maniera strumentale un tema delicato come quello della disabilità , abbia almeno  il coraggio di porgere le sue scuse ai dipendenti dell’assessorato ed  alle associazioni di volontariato, che con totale spirito di abnegazione hanno lavorato e stanno lavorando per affrontare ogni emergenza. 

 

Notizie dal Comune

 

CONVOCATO IL CONSIGLIO COMUNALE

Il presidente, Ivan Cardamone, ha convocato per  lunedì prossimo 24 ottobre alle ore 15, in seduta ordinaria ed in  primo appello,  il consiglio comunale. Un solo argomento è stato posto all’ordine del giorno dei lavori e riguarda la nomina del collegio dei revisori dei conti del comune per il triennio 2011-2013

___ 

 

ZTL IN VIA DE RISO, MUNGO E COSTA: “PROVVEDIMENTO PER GARANTIRE UNA MAGGIORE VIVIBILITA’ AI RESIDENTI. LE SITUAZIONI PIU’ PROBLEMATICHE SARANNO VAGLIATE CASO PER CASO”

 

“L’istituzione della Ztl in via De Riso è stata deliberata con l’intenzione di favorire la vivibilità dei residenti e non certo per causare loro delle difficoltà. Tra l’altro la maggior parte è favorevole al provvedimento che, lo ricordiamo, è stato emanato dalla precedente amministrazione, trovando un consenso bipartisan”.  Lo sostengono, in una nota, il presidente della Commissione Traffico Giampaolo Mungo e il consigliere Lorenzo Costa del Pd, componente della ex giunta Olivo. “E’ risaputo che ogni innovazione può causare del malcontento – scrivono i due – ed è altrettanto ovvio che saranno prese in esame quelle lamentele che appaiono maggiormente legittime. Risulta invece incomprensibile, l’atteggiamento di uno sparuto gruppo di residenti che invece di rivolgersi agli uffici comunali per sottolineare il proprio malcontento, ha preferito sollevare un inutile polverone mediatico. Perché – proseguono Mungo e Costa – alcune situazioni prospettate all’assessorato alla Mobilità, hanno trovato già soluzione. Come, ad esempio, lo spostamento della Ztl qualche decina di metri più avanti dall’imbocco di via De Riso, per permettere ai dipendenti Anas di poter sostare con le proprie auto e ai due esercizi commerciali presenti di continuare a essere raggiungibili dai propri clienti. Nello stesso tempo si stanno vagliando le decisioni più congeniali da assumere per favorire gli studi professionali, facendo delle distinzioni. Bisognerà certo facilitare l’accesso dei pazienti dai medici che esercitano in questa via la loro attività: per rimediare si sta pensando a un “pass jolly”. Non sarà semplice, invece, trovare il modo di consentire alla gran massa di clienti degli importanti avvocati che qui operano, il raggiungimento in auto degli studi legali. Ma trattandosi quasi sempre di persone autosufficienti – affermano Mungo e Costa – non sarà per loro un problema fare due passi a piedi. Oggi potrebbe essere, invece, un grosso problema se si verificasse un qualsiasi evento per il quale richiedere il supporto di vigili del fuoco o ambulanze. Ricordiamo tutti – proseguono – quanto successo tre anni fa, con un incendio che interessò da vicino quest’area e le difficoltà di movimento che incontrarono i mezzi di soccorso, costretti a districarsi tra le macchine parcheggiate in ogni dove e, certamente, in gran numero non di proprietà dei residenti. Soprattutto per questo – concludono Mungo e Costa – la decisone di istituire la Ztl è sensata e non poteva che mettere d’accordo maggioranza e opposizione”.

__

DEGRADO DELL’EX STAZIONE DI SANTA MARIA / LEONE SOLLECITA SOPRALLUOGO

 

Con una lettera inviata al Comando della Polizia municipale, il consigliere comunale Francesco Leone, ha  evidenziato il degrado in cui versa l’area dell’ex stazione di Trenitalia di Santa Maria. “Un contesto   di  forte  deterioramento  che oltre a deturpare il decoro urbano del quartiere, costituisce un grave rischio igienico –sanitario  per la salute pubblica. Infatti, la zona è stata trasformata in ricettacolo di immondizie, erbacce, siringhe, vegetazione spontanea che arriva fino alle finestre delle abitazioni vicine,  producono odori nauseanti  oltre al proliferare di insetti. Inoltre l’ex casello, anch’esso abbandonato e ormai privo di infissi,viene utilizzato dagli extracomunitari come latrina  creando, così, una situazione di estremo pericolo per la salute dei cittadini residenti nella zona oltre che un autentico “oltraggio” all’ambiente circostante. Chiedo, quindi – ha proseguito Leone – un sopralluogo urgente per  fare in modo che vengano rimosse queste situazioni di decadimento  che  finiscono per sminuire  il grande lavoro impostato dal sindaco Traversa per  rilanciare l’immagine della Città”.

___    

Notizie dal Comune

 

AVVIATO L’ITER PER L’ACQUISTO DEL FORNO CREMATORIO / SARA’ L’UNICO IMPIANTO DEL GENERE DA MESSINA A NAPOLI /

Mentre prosegue senza sosta il lavoro della task force per la riqualificazione del cimitero centrale, prende corpo un nuovo obiettivo del sindaco Michele Traversa per migliorare e ottimizzare i servizi cimiteriali. E’ stato infatti dato incarico alla “Catanzaro Servizi” di acquistare ed attivare, all’interno del camposanto di via Paglia, un impianto di cremazione salme che, una volta in funzione, sarà l’unico del genere in Calabria ed uno dei pochi del Meridione (il più vicino è quello di Napoli).

L’amministratore unico di CS, architetto Giuseppe Grillo, ha già avviato gli opportuni contatti sia con istituti bancari per l’acquisto delle tecnologie e sia con i vertici delle aziende sanitarie (Pugliese-Ciaccio, Asp e Mater Domini) per la stipula delle convenzioni per l’utilizzo futuro dell’impianto.

Il nuovo impianto sarà sistemato all’interno di un edificio destinato ad Ara Crematoria già di recente realizzata dal settore lavori pubblici – progettazioni infrastrutturali, diretto dall’ing  Giuseppe Cardamone, con fondi derivanti da mutuo contratto con la Cassa Depositi e prestiti. Il costo del primo lotto ammonta a 800 mila euro. L’impianto dovrà essere rispondente alla migliore tecnologia disponibile nel rispetto della legislazione vigente sull’emissione di fumi in atmosfera ed è in grado di trattare anche casse con rivestimento interno in zinco.

La struttura dovrà assicurare pienamente lo svolgimento del rito crematorio che va dalla fase del commiato a quella della consegna delle ceneri, garantendo così ai cittadini un servizio completo e decoroso.

 

LAVORI DELLA GIUNTA / VIA LIBERA ALL’APPROVAZIONE DELLA RELAZIONE TECNICO- ILLUSTRATIVA AL DOCUMENTO DI PROGRAMMAZIONE PRELIMINARE RELATIVO ALLE OPERE DI COMPLETAMENTO DEL COMPLESSO SAN GIOVANNI

 

La giunta, presieduta dal sindaco Michele Traversa,  ha dato il via libera all’approvazione della relazione tecnico- illustrativa al documento di programmazione preliminare relativo alle opere di completamento del Complesso San Giovanni, dando incarico al dirigente del settore progettazione, ing Giuseppe Cardamone, di procedere  con gli atti consequenziali. L’intervento rientra nei finanziamenti Por Calabria Fesr 2007-2013 asse V, risorse naturali, culturali e turismo sostenibile nell’ambito del quale, il settore cultura ha proposto un intervento finalizzato all’incremento della fruibilità e dell’attività attraverso la specializzazione dei locali e dei percorsi del Complesso monumentale. L’intervento prevede un finanziamento di un milione di euro. Sentita la relazione dell’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta, l’esecutivo ha anche approvato la perizia  dei lavori  per la realizzazione di un impianto di sollevamento della rete fognante in via Gallucci per un importo di circa 50 mila euro, proposta dal settore gestione del territorio diretto da Carolina Ritrovato. Lo stesso Dirigente ha proposto la prenotazione della somma di 170 mila euro, inseriti nel Piano triennale delle opere pubbliche 2011-2013,destinati alla manutenzione straordinaria delle scuole di proprietà del Comune. Inoltre, la giunta, ha approvato alcune pratiche proposte dal settore avvocatura diretto da Saverio Molica e delle adesioni a richieste di patrocinio da parte di associazioni culturali.

____

 

 

MOBILITA’ / ZTL IN VIA DE RISO, GLI UFFICI A LAVORO PER  IL RILASCIO DEI PASS. L’ASSESSORE LOMONACO “ L’ORDINANZA NON AVRA’ PRATICA ATTUAZIONE SE PRIMA NON SARANNO RILASCIATI TUTTI I NECESSARI LASCIAPASSARE”

 

E’ stata  sistemata la segnaletica propedeutica  all’attuazione della delibera n° 101 del 24 febbraio 2010 con la quale, la  precedente amministrazione, ha istituito su via Chimirri e via de Riso la Ztl. Mentre su via Chimirri l’ordinanza è già entrata in vigore da tempo,  su via De Riso il decreto  n° 170 emanato lo scorso 15 luglio, non  avrà pratica attuazione se prima  tutti i residenti non saranno provvisti di regolare pass, due per ogni nucleo familiare.

Proprio questa mattina l’assessore alla mobilità, Massimo Lomonaco, ha presieduto una riunione operativa con  i responsabili dell’ufficio di via Eroi per fare il punto  della situazione e sulle richieste di pass  già pervenute da parte dei residenti allo scopo di accelerarne il rilascio e nello stesso tempo mettere in campo una organizzazione  in modo da consentire a   tutti  i residenti  di poter  essere dotati del necessario lasciapassare. L’assessore Lomonaco ha, infatti, assicurato  che l’ordinanza “non sarà operativa fino a quando tutti i residenti non saranno provvisti  di pass”.

“Faccio appello, quindi, ai residenti che ancora non hanno presentato richiesta – ha  spiegato Lomonaco –  di formalizzare la  richiesta all’ufficio mobilità di via Eroi, 23 esibendo una fotocopia della carta di circolazione. A tal proposito ricordo che gli uffici sono aperti il lunedì dalle ore 15,30 alle 17; mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12. Per informazioni  telefoniche è disponibile  il numero  0961 881811”.

Nello stesso tempo l’assessore alla mobilità di palazzo de Nobili ha anticipato che “ il settore, inoltre, sta prendendo nelle dovute ed attente valutazioni   le segnalazioni dei titolari di studi  o di persone anziane accudite da badanti che avrebbero  la necessità di avere  appositi lasciapassare.  Stiamo, infatti – ha concluso –  stabilendo i criteri con i quali  rilasciare questi pass”

___

 

IL COMPLESSO MONUMENTALE SAN GIOVANNI DIVIENE MUSEO DELLA CITTÀ CON VOCAZIONE PER L’ARTE ANTICA, TARDO-ANTICA, FINO ALLE ULTIME ESPRESSIONI DELL’ARTE MODERNA.

 

Con la Delibera di Giunta approvata nella seduta odierna si connota ulteriormente la volontà dell’Amministrazione Comunale di valorizzare al meglio il Complesso Monumentale San Giovanni e di storicizzarne gli spazi. Il San Giovanni, infatti, sarà l’unico museo partecipante al Bando su Musei POR FESR 2007/2013 L.I. 5.2.2.1 pubblicato sul Burc n.30 del 29 luglio 2011.

“La partecipazione a questo Bando – ha affermato l’Assessore alla Cultura, prof. Nicola Armignacca – implica una scelta strategica, cui va a sommarsi il preciso disegno pensato ed elaborato in questi primi mesi di amministrazione, per cui il Complesso Monumentale San Giovanni sarà adibito e destinato ad essere contenitore di mostre e allestimenti con vocazione tesa ad un ambito tipicamente storico-artistico della cultura e dell’arte classica, da quella antica e tardo – antica a quella rinascimentale e neoclassica fino alle espressioni dell’arte moderna. La prestigiosa mostra “Divinità e Miti” che offre l’opportunità di poter visionare da vicino veri e propri capolavori dell’arte italiana testimonia i dettami precisi di questa nuova scelta che rappresenta un importante cardine della politica culturale dell’Amministrazione a guida Traversa. In ogni caso, solo occasionalmente saranno ospitate anche mostre d’arte contemporanea contestualizzate al progetto d’insieme”. “Nella nostra Città – ha aggiunto l’Assessore Armignacca – si trovano già altre grandi e importanti strutture museali ed espositive dedicate all’arte contemporanea, come il Museo Marca ed il Parco della Scultura, con cui intendiamo operare sinergicamente, senza creare inutili sovrapposizioni. Questa scelta, consentirà di meglio approfondire la storia della nostra città e di secoli che hanno espresso una cultura che ha segnato profondamente anche la nostra identità”. “Le nostre origini magnogreche – ha concluso Armignacca -, la nostra identità che ci pone al centro fisico e metafisico dei passaggi epocali fra Occidente ed Oriente, le preziose tradizioni ed i personaggi significativi che hanno contribuito a scrivere una storia senza tempo, coincidono con una visione in cui il passato rappresenta una fondamentale fonte di nutrimento estetico ed intellettuale”. 

Nella Delibera sono stati poi confermati gli incarichi, per il Complesso Monumentale San Giovanni, di Responsabile di Direzione al Dott. Pasquale Costantino, di Segretario tecnico – amministrativo al funzionario Franco Megna, di addetto alla custodia al dipendente Giuseppe Doria. Tutti gli incarichi e le funzioni saranno svolte a titolo non oneroso. 

__

 

SOPRALLUOGO PER ACCERTARE LA POSSIBILITA’ DI REALIZZARE UNA ROTATORIA A SANTA MARIA / SODDISFATTO IL CONSIGLIERE LEONE.

 

Su imput dell’assessore alla mobilità Massimo Lomonaco,  il quale, nei giorni scorsi era stato sollecitato dal consigliere comunale, Francesco Leone, a verificare la possibilità di realizzare nel quartiere Santa Maria una rotatoria, è stato effettuato un sopralluogo presenti i vertici del comando di Polizia municipale ed  il funzionario dell’ufficio traffico, Pasquale Costa.   Il consigliere Leone, sollecitato in tale direzione dai cittadini,  ha voluto accertare se nella piazza del popoloso quartiere  punto nevralgico dell’assetto viario della zona, esistono le condizioni per realizzare una rotatoria capace di poter disciplinare il transito e nello stesso tempo impedire la sosta selvaggia che non fa altro che creare ulteriori ingorghi e disagi ai cittadini. L’esito del sopralluogo è stato positivo si tratterà ora di reperire le necessarie somme  ed avviare così la progettazione. Il consigliere Leone ha, quindi, voluto ringraziare l’assessore Lomonaco ed i vertici del Corpo di Polizia municipale “per la sensibilità dimostrata  e per la giusta valutazione tecnica al problema”.  Leone ha  sottolineato come “questo intervento  va nella direzione di una migliore  e più funzionale disciplina del traffico nella Città. Un progetto voluto dal sindaco Traversa il quale si dimostra concreto  anche nelle soluzioni che gli vengono proposte e che attengono non solo il centro urbano. Voglio, quindi, ringraziarlo per  come  ha avviato  il suo progetto complessivo dello sviluppo  della città. Un progetto a 360 gradi nel quale la mobilità urbana assume un ruolo prioritario considerata la confusione  che finora è regnata  proprio per le mancate risposte a quelli che sono i reali problemi della gente. Un nuovo modo di governare la cosa pubblica  – ha concluso Leone – che  fa registrare una forte sinergia  tra consiglio ed esecutivo  e la pronta risposta dell’assessore lomonaco alla  proposta di una rotatoria a Santa Maria ne è la prova”

___

 

MOBILITA’ / CONCLUSA LA CAMPAGNA DI INFORMAZIONE NELEL SCUOLE / BILANCIO DEL PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE URBANISTICA E VIABILITA’ MUNGO

Conclusa la campagna di informazione nelle scuole  sul nuovo assetto della mobilità urbana nel centro storico voluto dal sindaco Michele Traversa.  Una promozione  che ha inteso spiegare le finalità del progetto, a carattere sperimentale,  che mira a rivitalizzare il centro storico attraverso la creazione di un’isola  flessibile che tenga conto dei fruitori dell’isola stessa oltre che delle necessità delle attività commerciali presenti.  Promotori di tale iniziativa sono stati il comandante del Corpo di Polizia municipale, gen  Antonio Salerno ed il presidente della commissione urbanistica e viabilità, Giampaolo Mungo.  Nove gli istituti coinvolti in questa campagna  mirata  oltre che  ad informare i giovani studenti  sui contenuti dell’ordinanza, anche ad ascoltare  suggerimenti ed indicazioni utili al momento di una eventuale rivisitazione e stesura definitiva dell’ordinanza. Nel tracciare un bilancio  il presidente della commissione Giampaolo Mungo ha espresso soddisfazione per il lavoro svolto e per l’efficace  collaborazione avuta dagli istituti scolastici. “E’ stato un lavoro importante e gratificante  che ha evidenziato l’ottima intuizione del sindaco Traversa a dare priorità ad uno degli aspetti atavici della  città. Un impegno condotto in  sinergia con il comandante Salerno, con il maggiore Basile e con l’assessore Lomonaco che ha riscontrato enorme interesse e partecipazione da parte degli studenti e dei docenti che hanno dato prova  del loro forte attaccamento alla città. All’unisono  le richieste  e le segnalazioni avanzate dagli studenti e che  riguardano il miglioramento del servizio pubblico di trasporto dell’Amc, al quale si chiede più puntualità, più delicatezza da parte del personale addetto, fermate più visibili, pensiline da ristrutturare rendendole più accoglienti oltre che fornite di tabella orari, più pulizia degli autobus.

Penso, quindi – ha concluso Mungo – che l’iniziativa sia stata positiva  perché ha  rafforzata  il rapporto tra mondo scolastico locale ed istituzioni.  Relazione, indispensabile, per creare  una società  futura, che possa  fruire di  una migliore condizione di vita anche nella nostra città”


Notizie dal Comune

 

RAPPORTO CITTA’ – ATENEO MAGNA GRAECIA /IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CARDAMONE HA PROMOSSO UN INCONTRO  CON IL  RETTORE  QUATTRONE AL QUALE HANNO PARTECIPATO I CAPIGRUPPO  DI PALAZZO DE NOBILI / CARDAMONE “C’È GRANDE ATTENZIONE NEI CONFRONTI DI UN PROCESSO DI INTEGRAZIONE E AL TEMA DEDICHEREMO UN CONSIGLIO COMUNALE AD HOC”

CONFERMATA L’INTENZIONE DEL SENATO ACCADEMICO DI REALIZZARE NELLA STRUTTURA DELL’EX OSPEDALE MILITARE UN POLO DI ALTA FORMAZIONE 

 “Una preziosa opportunità”. Così il neo rettore dell’Università “Magna Graecia” di Catanzaro,Aldo Quattrone, ha definito il processo di integrazione avviato tra Ateneo e Città. Lo ha sottolineato nel corso di un incontro promosso dal presidente del Consiglio Comunale Ivan Cardamone, tenutosi nella sede del rettorato alla presenza della conferenza dei capigruppo di palazzo De Nobili. Presenti Domenico Tallini (Pdl), Roberto Rizza (AdC), Franco Lobello (Catanzaro da vivere), Salvatore Scalzo (Pd), Rosario Mancuso (Udc), Antonio Argirò (Autonomia e diritti), Giulio Elia (Lista Scopelliti), Amedea Rizzuto (vice presidente del consiglio comunale e rappresentante di Svolta democratica), Roberto Guerriero (Socialisti popolari – Udeur) e Giampaolo Mungo (Lista Traversa). All’incontro ha partecipato anche Luigi Ventura, direttore del dipartimento di Scienze giuridiche, storiche, economiche e sociali. “Si tratta di un incontro preliminare – ha spiegato il rettore – ma possiamo già dire di aver elaborato un progetto per la città che vogliamo condividere con voi. Questo perché riteniamo sia un dovere che l’Università promuova cultura e si integri con il territorio che la ospita. La disponibilità dell’ex Ospedale militare costituisce un’occasione importante alla quale non si può rinunciare e faremo l’impossibile per trasferire una parte della nostra offerta didattica in quella struttura”. Quattrone ha subito spiegato che questa scelta non ridimensiona l’attività del Campus, “i cui spazi garantiscono il giusto supporto tecnologico – ha detto – necessario per la tipologia dei corsi di laurea attivati”. “Tuttavia riteniamo che la localizzazione della sede disponibile nel centro storico – ha proseguito – possa servire proprio nell’ottica di una maggiore opportunità di formazione da offrire agli studenti, in particolare di Giurisprudenza, che potranno sperimentare sul campo le nozioni apprese in aula”. La presenza del Tribunale, di studi legali e notarili, di archivi storici, secondo il rettore “consentirà agli studenti delle forme di tirocinio professionale”. Ecco perché l’idea del Senato accademico è quella di trasferire l’ultimo anno della laurea magistrale di Giurisprudenza nei locali dell’ex ospedale militare. La struttura accoglierà anche i corsi di Sociologia europea, master ei dottorati di ricerca. “Non si deve più discutere se l’integrazione tra Ateneo e Città si debba o meno fare. Si tratta di un percorso doveroso – ha concluso Quattrone – e ci sono tutte le condizioni per portarlo a compimento”.

E’ stato il presidente Cardamone a ringraziare il rettore a nome di tutto il Consiglio Comunale per la celerità con cui ha accettato la richiesta dell’incontro. “Nel corso dell’ultima conferenza dei capigruppo – ha affermato – si è discusso del ruolo dell’Università e si è stati tutti concordi nel considerare l’Ateneo il motore culturale, sociale ed economico della città. Serve consolidare il rapporto tra le istituzioni e l’appuntamento di oggi, oltre a rappresentare il nostro omaggio al neo rettore e al Senato accademico, vuole anche essere l’occasione per tracciare le linee guida che dovranno caratterizzare questo cammino condiviso. Da parte nostra c’è grande attenzione nei confronti di questo processo di integrazione – ha concluso – e al tema dedicheremo un Consiglio Comunale ad hoc”.

Secondo il capogruppo del Pdl, Tallini, “è arrivato il momento di aprire un dialogo costruttivo tra l’Università e il territorio che la ospita, affinché la stessa possa identificarsi con la città, cosa che finora non è successa”. Tallini ha sottolineato il ruolo centrale che in questo nuovo rapporto tra Ateneo e Amministrazione dovrà recitare il Consiglio Comunale “che rappresenta i cittadini tutti e che è quindi il luogo in cui si fanno le scelte per il futuro del capoluogo”. Il capogruppo del Pdl ha ribadito l’esigenza di rivitalizzare il centro storico attraverso quelle iniziative culturali che vorrà predisporre l’Università, invitando il rettore a incentivare sempre di più la presenza di studenti che arrivano dal bacino del Mediterraneo, “considerata la posizione invidiabile in cui si trova la nostra città”. A tal proposito Quattrone ha annunciato che il prossimo 2 novembre sarà a Catanzaro il rettore dell’Università di Tirana per avviare, con l’ateneo albanese, un rapporto di collaborazione che porterà certamente alla “Magna Graecia” studenti di quella nazione.

Soddisfazione per il nuovo rapporto instauratosi tra Amministrazione comunale e Ateneo è stata espressa anche da Ventura che ha confermato l’intenzione del Senato accademico di realizzare nella struttura dell’ex ospedale militare un polo di alta formazione.

Per Giulio Elia è necessario spiegare alla città, attraverso un’apposita seduta del Consiglio Comunale , quali saranno i frutti di questa integrazione che si sta mettendo in atto. Il rappresentante della Lista Scopelliti ha quindi detto che “l’Università deve creare intellettuali capaci di sopperire al deficit culturale che vive Catanzaro e che, per questo, bisognerebbe istituire dei nuovi corsi di laurea di carattere umanistico”. Cosa che, ha spiegato il Rettore, per ora è impossibile considerato il blocco del turnover dei docenti imposto dal ministero.

Di confronto “vero e schietto” tra le due istituzioni ha parlato Giampaolo Mungo, secondo cui Comune e Ateneo devono “lavorare assieme guardando al futuro e ottimizzando la formazione della classe dirigente del domani”.

Rosario Mancuso ha chiesto al rettore un impegno per l’istituzione dei corsi di specialistica, in particolare per i laureati in Economia aziendale, “costretti a concludere la propria formazione altrove quando potrebbero farlo qui”, ha detto. 

“Abbiamo l’opportunità di lasciare un segno” ha sostenuto Roberto Guerriero, facendo riferimento alla possibilità di spostare, finalmente, una parte dell’offerta didattica nel centro storico. Uno spostamento che, per Roberto Rizza, è necessario pianificare: “Non si tratta di un trasloco – ha affermato – ma di offrire agli studenti tutta una serie di  servizi che vanno programmati”. Rizza ha anche chiesto una maggiore promozione dell’offerta didattica dell’Ateneo a partire dalla realizzazione di una guida dello studente e del territorio. Al dibattito ha dato un contributo anche Salvatore Scalzo, secondo cui  è giusto pensare a una programmazione condivisa tra Amministrazione e Università “e la sede più idonea – ha detto – è certamente il Consiglio Comunale. Inoltre per Scalzo “bisogna insistere nel processo di internazionalizzazione dell’Ateneo, anche attraverso i progetti Erasmus”.

Antonio Argirò ha apprezzato la disponibilità dimostrata dal rettore, sostenendo che, “pur avendo la precedente amministrazione individuato un’altra struttura da destinare all’Università, cioè l’Educandato, l’importante è che il progetto vada in porto”. Argirò ha quindi evidenziato l’esigenza di incentivare la residenzialità degli studenti nel centro storico.

Infine i consiglieri Lobello e Rizzuto hanno auspicato che questo nuovo percorso avviato possa presto concretizzarsi per il bene sia della Città che dell’Ateneo stesso.

Le conclusioni sono toccate al Rettore il quale ha ringraziato l’intero Consiglio Comunale per la visita, affermando che “la Città dovrà aiutare il Senato accademico a programmare lo sviluppo dell’Ateneo” e sollecitando incontri costanti con gli esponenti di palazzo De Nobili, magari a cadenza bimestrale, per discutere di eventuali problemi e proposte da condividere

————– 

IMMOBILI COMUNALI IN LEASE- BACK / PRECISAZIONE DELL’ASSESOSRE AL BILANCIO MANCUSO

 

Testo della dichiarazione con la quale, l’assessore al bilancio  di palazzo de Nobili, Filippo Mancuso, ha inteso puntualizzare i termini dell’operazione che l’amministrazione comunale intende realizzare.

 

“In riferimento agli articoli apparsi sui quotidiani negli ultimi giorni,  al fine di fugare ogni dubbio o uso strumentale dell’operazione di lease- back  che l’amministrazione sta cercando di realizzare Intendo precisare quanto segue:

L’operazione  tende sì,  a creare la disponibilità di cassa, ma certamente  non fine a se stessa. Lo scopo infatti è ben preciso.

E’ intenzione  dell’amministrazione   reinvestire tale liquidità, in operazioni sempre  ed esclusivamente in conto capitale. Tali investimenti sono  finalizzati, infatti, all’acquisto o alla costruzioni di immobili che ci consentano di trasferire i nostri uffici, in molti casi sistemati in edifici detenuti in locazione,   con un conseguente risparmio di spesa corrente per fitti passivi e, quindi,  a tutto vantaggio delle casse dell’ente e della  stessa comunità che a sua volta potrà usufruire di migliori servizi. E’ chiaro, quindi, che la nostra amministrazione non si priverà di alcun immobile attualmente utilizzato in modo funzionale dall’ente.

Allo stesso tempo, in ottemperanza alle direttive del Governo centrale sulle dismissioni, si proseguirà nella vendita  di tutti quegli immobili che  non sono utilizzati direttamente dall’amministrazione, in alcuni casi  nella disponibilità gratuita di altri enti o comunità, e che costituiscono fonte di spese inutili per l’Ente”.

Notizie dal Comune

 

 IL SINDACO TRAVERSA INCONTRA  IL SOSTITUTO PROCURATORE VILLIANI / AFFRONTATA LA PROBLEMATICA DISCARICA ALLI

Il sindaco di Catanzaro, on Michele Traversa, ha incontrato questa mattina il sostituto procuratore della Repubblica dott. Carlo Villani. Nel corso della visita di cortesia, svoltasi negli  uffici della Procura del Capoluogo di Regione, si è discusso della situazione della discarica di Alli e dei problemi relativi allo smaltimento dei rifiuti raccolti in città e nella provincia.  Il magistrato ha rassicurato il sindaco sul prossimo funzionamento della discarica e sulla normalizzazione, entro pochi giorni, della situazione relativa al pagamento degli stipendi, delle utenze e delle altre spese necessarie alla regolare attività dell’impianto. 

___

 

PROGETTO ESECUTIVO  PER LA RIQUALIFICAZIONE DEL WATER FRONT DI CATANZARO LIDO – PROLUNGAMENTO LUNGOMARE IN LOCALITÀ GIOVINO E DEGLI SPAZI RETROSTANTI. L’ASSESSORE CALABRETTA  ILLUSTRA I CONTENUTI TECNICI DEL PROGETTO

Testo della dichiarazione dell’assessore  ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta

 

“Per i lavori di completamento del lungomare di Giovino e la sistemazione di tutta la viabilità interna del quartiere  è prevista una spesa di  cinque milioni di euro attraverso l’utilizzo dei fondi Pisu. .

Le opere previste nel progetto di prolungamento del lungomare si prefiggono l’obiettivo di saldare la zona costiera di Giovino ed in particolare il lungomare esistente, con   l’area urbana di Lido attraverso la zona del porto di prossimo completamento , avendo, il sindaco Michele Traversa ottenuto  uno stanziamento di 20 milioni inseriti nel Piano per il sud. Si realizzerà, dunque, una  saldatura  tra l’attuale  lungomare  di Giovino e quello di Lido. Ricongiunzione che comprenderà anche  la realizzazione della viabilità al servizio e degli spazi di sosta. Il tutto sarà realizzato nel rispetto dei connotati paesaggistici e dello stato dei luoghi tenendo  presente l’obiettivo di favorire la fruizione , arrestando, così, situazione di degrado.  L’intervento, infatti, prevede una generale riqualificazione urbana della zona che ha una superficie complessiva di 10 ettari che verranno, quindi, dotate di urbanizzazioni di elevata qualità  rispettando l’ambiente circostante evitando, per quanto possibile il taglio di alberi, inserendo le opere  assecondando la naturale morfologia dei luoghi, utilizzando per le pavimentazioni, materiali naturali.

Le opere previste nel progetto attengono a quelle inerenti la realizzazione del lungomare ed a quelle relative alla viabilità ed ai parcheggi a servizio dello stesso.

Il lungomare, complessivamente lungo 1500 metri, sarà affiancato da una viabilità parallela  intervallata da quattro  rotatorie di scambio con la viabilità trasversale di accesso o con i parcheggi. Complessivamente è prevista la realizzazione di 740 posti auto. Le attuali zone parcheggio antistanti il lungomare esistente, saranno pavimentate  con conglomerato bituminoso rivestito con resine colorate, mentre le zone di sosta saranno rifinite con elementi  verdi per dare l’effetto di prato. In corrispondenza  dell’accesso lato porto, sarà realizzato un ampio spazio destinato a parcheggio della superficie  di 7000 mq interamente pavimentato con  ghiaia a vista ad effetto colorato a più cromaticità e delimitato  da muretti con sedute  rivestite in pietra. La pista ciclabile sarà pavimentata con resina colorata e sarà estesa al tratto di lungomare esistente che attualmente è privo di pavimentazione. Sarà anche completata la staccionata in legno nelle zone  mancanti. Previsto un impianto di irrigazione alimentata da pozzo, mentre gli elementi dell’impianto di illuminazione saranno analoghi a quelli esistenti”.

____

 

UFFICI CIRCOSCRIZIONALI / SARANNO GARANTITI I SERVIZI DECENTRATI, MA IN UN’OTTICA DI RAZIONALIZZAZIONE DELLE RISORSE UMANE E FINANZIARIE

Gli uffici decentrati del Comune, nonostante la cancellazione delle Circoscrizioni, continueranno a svolgere la loro indispensabile funzione nei principali quartieri. Ciò avverrà nel rispetto della politica del contenimento delle spese imposta dalla diminuzione dei trasferimenti statali e dalle esigenze di bilancio. E’ questa la linea emersa a conclusione di un primo incontro-confronto tra l’assessore al personale Massimo Lomonaco, appositamente delegato dal sindaco Michele Traversa, e il presidente della commissione consiliare al decentramento Giuliano Renda, presente il dirigente del settore, dottoressa Giuseppina Casalinuovo.

L’idea è quella di confermare, dove possibile, gli uffici decentrati, allo scopo di garantire ai cittadini, soprattutto gli anziani, una serie di servizi, soprattutto quelli anagrafici. Il tutto avverrà tenendo conto delle indicazioni che verranno dalla commissione consiliare – o anche da singoli consiglieri – ma con un occhio particolare rivolto all’esigenza di ottimizzare le risorse economiche e umane.

“L’indicazione del sindaco Traversa – ha detto Lomonaco – è quella di garantire i servizi ai quartieri, razionalizzando l’esistente e ovviamente tagliando eventuali rami secchi”.

————-

ASSISTENZA ALLE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI: LE ASSOCIAZIONI VOLONTARISTICHE LA GARANTIRANNO FINO ALL’EMANAZIONE DEL PROSSIMO BANDO

La proroga del contratto per l’assistenza domiciliare alle persone non autosufficienti che vivono nei distretti sanitari di Catanzaro e Catanzaro Lido termina sabato. Il prossimo bando non potrà essere attuato primo di quattro mesi, considerate le procedure di legge. Così l’Assessorato alle Politiche sociali di palazzo De Nobili, per evitare che i pazienti bisognosi di assistenza ne restassero privi, ha coinvolto le associazioni di volontariato presenti sul territorio le quali garantiranno il servizio, affiancandolo a quello sanitario erogato dall’Asp. La notizia è stata comunicata dall’assessore Fulvio Scarpino nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato il direttore del distretto di Catanzaro Lido dell’Azienda sanitaria  Maurizio Rocca, il dirigente del settore Politiche Sociali Antonino Ferraiuolo, il funzionario di area sociale  Leonardo Melito e Loredana Calascibetta, funzionaria dello stesso assessorato che si è occupato del rapporto con le associazioni. “Il Comune di Catanzaro – ha spiegato Scarpino – in qualità di capofila dei 30 comuni ricadenti nei distretti socio-sanitari 1 e 2 ha gestito un bando per la non autosufficienza scaduto nello scorso mese di giugno. Così come previsto dal capitolato, lo abbiamo prorogato fino a sabato 15 ottobre. Il prossimo bando, nonostante gli uffici stiano già lavorando, andrà a gara tra qualche mese e, pur non avendo nessun obbligo,  non ci sembrava giusto lasciare le persone bisognose di assistenza, in particolare quelle che presentano le maggiori criticità, prive di un supporto. L’idea è stata quella di coinvolgere il mondo del volontariato che ha risposto con serietà ed entusiasmo alla nostra richiesta. Tutto è stato fatto nel massimo rispetto della dignità umana”. Fondazione “Ramo d’amore – padre Pio”, Unitalsi, Auser, Spazio aperto, Associazione Amiche, Ada, Ave, Le rete onlus, Centro di solidarietà Catanzaro marina, Confraternita Misericordia, associazione “Graziella Ciancio”, associazione “Solidarietà, promozione, sviluppo”, Il mantello, I.A.S.S.F.I, Città solidale: sono queste le strutture volontaristiche che daranno sostegno alle 41 persone che vivono una situazione di grave difficoltà. Di queste 15 risiedono nei comuni limitrofi e 26 nella città capoluogo. L’assessore Scarpino ha anche illustrato le novità più interessanti che caratterizzeranno il prossimo bando per la non autosufficienza. “In particolare – ha spiegato – ci sarà una sola commissione di valutazione e non due, come è successo finora. Questo perché il bando è unico per entrambi i distretti. Inoltre prevediamo una stretta integrazione tra il servizio socio-sanitario, offerto dall’Asp, e quello socio assistenziale, puntando sulla presa in carico di quei pazienti che presentano le patologie più gravi”. Il tutto prendendo come riferimento l’indirizzo nazionale e regionale, in cui viene privilegiata la condivisone dei due servizi. “Questa sinergia tra le due istituzioni – ha detto Rocca riferendosi a Comune ed Asp – è un fatto nuovo ed è una scelta coraggiosa da parte dell’amministrazione Traversa che così si adegua a quelle che sono le indicazioni in materia. L’accesso ai servizi diventa ora subordinato a una serie di condizioni che garantiranno assistenza a chi davvero ne ha bisogno”. E, a tal proposito, l’assessore Scarpino ha sottolineato come il paziente “verrà ora individuato non per il bacino di voti che può rappresentare ma per l’effettiva gravità della sua situazione. In attesa – ha spiegato ancora – che sia approvato il regolamento regionale per l’emissione dei voucher, cioè  dei buoni da consegnare ai pazienti stessi i quali potranno scegliere, autonomamente, le imprese sociali accreditate da cui farsi assistere”. Il dirigente Ferraiolo ha posto l’accento sulla necessità di una sempre maggiore integrazione con l’Azienda sanitaria, ribadendo che per l’individuazione dei soggetti che potranno ricevere assistenza, il prossimo bando si rifarà a criteri oggettivi: dal reddito Isee al carico familiare, alla presenza di conviventi o meno. 

Notizie dal Comune

L’OMAGGIO DEL SINDACO TRAVERSA AL SANTO PADRE / DONERA’ AL PONTEFICE LA RIPROPOSIZIONE DELLA CROCE CHE FU CONSEGNA 28 ANNI FA A GIOVANNI PAOLO II / “LA CITTA’ DI CATANZARO, CAPOLUOGO DELLA CALABRIA, S’INCHINA DEVOTA DAVANTI ALLA GUIDA DELLA CHIESA CATTOLICA, LA CUI VISITA E’ UN SEGNO DI SPERANZA E UN FARO DI LUCE”

“La città di Catanzaro, Capoluogo della Calabria, s’inchina, devota, al Santo Padre Benedetto XVI, la cui visita è un segnale di speranza e un faro di luce  per la nostra terra”. Così il sindaco di Catanzaro, on. Michele Traversa, ha salutato l’arrivo in Calabria del Pontefice per l’attesa visita pastorale a Lamezia Terme e Serra San Bruno.

Il sindaco Traversa, accompagnato dalla consorte Maria, incontrerà brevemente il Santo Padre, a cui consegnerà un’opera realizzata in esclusiva assoluta dal maestro Gerardo Sacco: si tratta della riproposizione della stessa croce che ben 28 anni orsono la città di Catanzaro donò a Sua Santità Giovanni Paolo II, opera dello stesso Gerardo Sacco, commissionata dal sindaco dell’epoca Marcello Furriolo.

La croce è stata realizzata in oro 24 carati, eseguita interamente a mano. L’opera, creata con manifattura “bizantina”, è composta da rubellite rossa, in ricordo del sacrificio di Cristo, e da sette coralli che evocano i sette doni dello Spirito Santo. La croce è sostenuta da una catena d’argento, frammezzata da jannacche in oro 24 carati, e coralli. E’ custodita in un prezioso cofanetto con mattoncini d’argento 925/000 smaltati ed incisi a mano, con lo stemma della Città di Catanzaro.

“E’ un modo – ha commentato il sindaco – per legare la venuta in Calabria di Benedetto XVI all’indimenticabile visita di Karol Woytyla a Catanzaro nell’ottobre del 1984. Anche in quell’occasione, si parlò di viaggio della speranza e sicuramente Giovanni Paolo II diede ai calabresi la forza e il coraggio di proseguire nel loro difficile cammino verso la promozione umana e lo sviluppo. Oggi, di fronte ad un panorama generalizzato di crisi, che investe anche i valori etici più profondi, è necessaria una rigenerazione morale che consenta alla Calabria, di cui Catanzaro è il Capoluogo, di ripartire”. 

 

ACQUA / MARTEDI’ DISAGI IN QUASI TUTTA LA CITTA’

 Martedì prossimo 11 ottobre dalle ore 8 e fino al termine dei lavori, sarà sospesa l’erogazione dell’acqua  su gran parte del territorio comunale.  Lo ha comunicato la Sorical, Società che gestisce gli impianti idrici della Regione, all’ufficio acquedotti di palazzo De Nobili spiegando che l’interruzione del servizio è legato agli interventi di straordinari manutenzione nella sala pompe dell’impianto Santa Domenica.

L’ufficio acquedotti ha precisato che a risentire del problema saranno, quindi, le utenze  di: Siano, Cava, Santo Ianni, Gagliano, Mater Domini ed il centro urbano compreso tra via Luigi Rossi e via Indipendenza.

____

NUOVI COLLEGAMENTI CON IL CAMPUS / LOMONACO INCONTRA GLI STUDENTI 

Si è tenuto, negli uffici del settore mobilità del Comune, un incontro  tra l’assessore Massimo Lomonaco ed    i rappresentanti degli studenti dell’Università Magna Graecia  per discutere di  mobilità urbana ed in particolare del servizio  pubblico tra  Catanzaro ed il Campus. All’incontro  hanno preso parte  i consiglieri comunali Eugenio Riccio e Marco Polimeni, l’amministratore unico dell’Amc Antonio Izzo e la delegazione degli studenti.  L’amministratore Izzo ha preso atto della validità delle proposte degli studenti  mirate ad avere collegamenti diretti tra il nord ed il centro della Città  ed il Campus, impegnandosi a verificarne l’effettiva fattibilità. L’assessore Lomonaco d’accordo con i consiglieri Riccio e Polimeni,  ha assunto l’impegno di reperire le risorse necessarie per l’istituzione di un nuovo collegamento diretto dell’Amc tra il capolinea del quartiere Giovino il Campus ed il Policlinico.

—————-

RICCIO: “SPOSTATO IL CAPOLINEA AMC DI LIDO”

“Con una disposizione di servizio datata 29 settembre, l’amministratore unico dell’Amc Antonio Izzo ha disposto il trasferimento del capolinea di Catanzaro Lido dall’ex area Teti al piazzale del Poligiovino. E’ quanto lo stesso mi ha confermato a margine di un incontro tenuto con l’assessore alla Mobilità Massimo Lomonaco e con gli studenti universitari”. A darne notizia è il consigliere della “Lista Traversa” Eugenio Riccio che, nei giorni scorsi, aveva sollecitato questo provvedimento, recependo un’esigenza manifestata dal Comitato degli autisti Amc in una precedente riunione con il vice sindaco Maria Grazia Caporale.  “La decisione – ha affermato Riccio – non può che essere accolta con favore dalla cittadinanza per due motivi: da un lato si garantisce una maggiore sicurezza, in particolare ai bambini che frequentano la scuola ospitata proprio nell’area dell’ormai ex capolinea; dall’altro  – ha concluso – si amplierà l’utenza servita dalle corse Amc, facilitando l’uso dei mezzi pubblici per coloro che abitano a Giovino”. 

Notizie dal Comune

 

LAVORI DELLA GIUNTA / APPROVATO IL PIANO DI DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO

La giunta comunale, presieduta dal vice sindaco Maria Grazia Caporale,  ha approvato la proposta  del dirigente del settore pubblica istruzione di dimensionamento scolastico, da introdurre  con l’anno scolastico  2012-2013, richiesto dalla   Provincia e redatto dagli Uffici sulla base dei parametri fissati dall’art. 19 comma 4 della Legge 111/2011. Il piano illustrato ai colleghi dall’assessore alla pubblica istruzione, Stefania Lo Giudice, prevede la soppressione, ai sensi dell’art. 19 della suddetta Legge, le Direzioni Didattiche del XI° e del X° Circolo che vengono accorpate rispettivamente all’I.C. Catanzaro Sud Casalinuovo e all’I.C. Vivaldi.  Per  la riorganizzazione dei  restanti ambiti scolastici  si è adottato il criterio di suddivisione per aree urbane omogenee, al fine di rispettare l’ indice  minimo di 1000 alunni  imposto dalla legge . Tempi di attuazione del piano di dimensionamento e procedure sono state stabilite dal Dpr 233 del 1998. L’amministrazione provinciale, in conformità  con quanto stabilito nel corso dell’incontro tenutosi all’Assessorato alla Cultura della Regione lo scorso 26 luglio, ha invitato i Comuni interessati alle modifiche dell’attuale dimensionamento scolastico per l’anno scolastico 2012/2013 a deliberare il predetto Piano entro il 30.09.2011. Ciò per consentire all’ente provinciale di rispettare i termini di approvazione del Piano Provinciale fissati dalla Regione.

___

CENSIMENTO /  PREDISPOSTE  LE SEDI COMUNALI INCARICATE ALLA RICEZIONE DEI QUESTIONARI / LA CONSEGNA A PARTIRE DAL PROSSIMO  10 OTTOBRE

Il dirigente del settore servizi demografici,Giuseppina Casalinuovo, ha reso noto che  i questionari relativi al 15° Censimento Generale della Popolazione e delle Abitazioni che  Poste Italiane stanno recapitando a domicilio,   potranno essere consegnati dai cittadini, a mano in busta chiusa, presso gli uffici postali abilitati o in uno dei Centri di raccolta comunali destinati a tale ruolo a decorrere dal prossimo 10 ottobre. Gli uffici comunali adibiti sono:le ex sedi circoscrizionali di Gagliano via Orti e Catanzaro Lido Via del Mare,  l’Ufficio statistica sito in viale della Stazione e l’Assessorato al Decentramento situato in via Eroi 1799,

Va ricordato che i  questionari compilati non dovranno in nessun caso essere  imbucati  nelle cassette postali.

 I Centri di Raccolta Comunali osserveranno il seguente orario  al pubblico:

 – Dal lunedì al venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30 :

1)  Ufficio Statistica Palazzo Aronne  ( Catanzaro Sala)

2) Ufficio Decentramento ( Via Eroi 1799)

3)  Sede ex Circoscrizione Catanzaro Lido ( Via Del Mare)

 – Lunedì –  Mercoledì – Giovedì  dalle ore 15,00 alle ore 18,00  :

1)  Ufficio Statistica Palazzo Aronne

2) Ufficio Decentramento ( Via Eroi 1799)

3)  Sede ex Circoscrizione Gagliano (Via Orti)

4) Sede ex Circoscrizione Catanzaro Lido (Via del Mare)

Dal 9 ottobre sarà possibile anche compilare e restituire i questionari via Internet collegandosi al sito http://censimentopopolazione.it e utilizzando la password stampata sulla prima pagina del questionario. 

Per ulteriori informazioni i cittadini potranno rivolgersi all’Ufficio di Censimento tel  0961 881070 -881071 -881053

___.

 

L’AMMINISTRAZIONE INCONTRA GLI STUDENTI UNIVERSITARI ELETTI NEGLI ORGANISMI STATUTARI  DELL’ATENEO

Il vicesindaco Maria Grazia Caporale ha incontrato alcuni studenti dell’Università Magna Graecia eletti negli organismi statutari dell’ateneo. All’incontro hanno partecipato Giuseppe Mazza, rappresentate degli studenti nel Cda, Eugenio Garofalo del Senato Accademico – area medica – e Leonardo Mellace, ispiratore della “Lista insieme”. Con il vice sindaco, in rappresentanza dell’a,amministrazione di palazzo De Nobili, erano presenti l’assessore alla Mobilità Massimo Lomonaco, quello alle Attività Economiche Ermanno Ferragina e i consiglieri Marco Polimeni, Eugenio Riccio e Francesco Chiarella. Maria Grazia Caporale ha sottolineato come sia fondamentale il raccordo dell’ente con il mondo universitario e come sia intenzione del sindaco Traversa instaurare rapporti di collaborazione. “Del resto – ha sottolineato – da quello che so è la prima volta che l’Amministrazione riceve gli studenti eletti, segno di un’attenzione particolare”. Tra le richieste avanzate e sostenute dai consiglieri presenti, quelle relative all’aumento dei mezzi di trasporto che collegano l’intera città con il Campus, in  particolare  per quanto attiene la zona  sud. Necessità  sostenuta dal consigliere Eugenio Riccio che ha  evidenziato i disagi degli studenti residenti  nel quartiere marinaro ed a Giovino , che non possono usufruire di collegamenti diretti ma sono costretti a ben due cambi. A tal proposito si è fatto riferimento alle corse dell’Amc n° 46 e 47 che dovrebbero essere sempre garantite in base agli orari stabiliti e che, in alcune circostanze, non vengono invece effettuate costringendo, così, gli studenti a lunghe attese.  Proposta anche l’istituzione di una corsa diretta tra il quartiere marinaro, dal capolinea ex Area Teti, all’Università. L’assessore Lomonaco si è così impegnato a fissare un incontro con l’amministratore unico dell’Amc, Antonio Izzo, per prospettargli le esigenze scaturite da questa riunione e trovare, assieme, le possibili soluzioni. Da parte loro gli studenti hanno ringraziato l’amministrazione per la sensibilità dimostrata e si sono detti disposti a collaborare con il Comune per far sì che l’Ateneo possa essere sempre più integrato al territorio d’appartenenza.

___________ 

 

PARCHEGGIO PER MOTORINI  STUDENTI LICEO SCIENTIFICO / INDIVIDUATA UNA NUOVA AREA SUL VIADOTTO KENNEDY

Il consigliere comunale Marco Polimeni ha ricevuto, a palazzo de Nobili, una delegazione di studenti del liceo scientifico L. Siciliani, guidata da Massimiliano Cresta e Marcello Caiazza. Motivo dell’incontro, sollecitare  l’istituzione di parcheggi per scooter che gli studenti hanno inteso rivolgere all’amministrazione tramite lo  stesso Polimeni, il quale, su  specifica delega del sindaco Michele Traversa, ha effettuato una breve ricognizione sul posto. “Da sempre, infatti – ha spiegato Polimeni –  il parcheggio situato nei pressi della  sede del liceo di via Kennedy, dove gli studenti posteggiano i loro motocicli viene utilizzato  nella più totale anarchia. Una situazione che, in assenza di alternative, è stata finora giustamente tollerata dalla polizia municipale che però ora, a seguito delle ultime modifiche alla circolazione e all’istituzione di una corsia per i pullman proprio sulla corsia antistante il plesso, non può essere più sostenuta . Sono arrivate, quindi, le prime multe  e  gli studenti hanno perciò chiesto una soluzione stabile al problema. Una soluzione  che gli consente di rispettare il codice della strada e nello stesso tempo di non creare intralcio ai pedoni ed agli automobilisti. È stato quindi individuato nel tratto finale del marciapiede di via Kennedy,  l’area da destinare al parcheggio dei motorini. «L’impegno a favore degli studenti è costante, nelle piccole come nelle grandi cose – ha affermato Marco Polimeni. Il clima che si deve creare in città – ha aggiunto – è quello di una reciproca collaborazione tra politica, istituzioni e cittadinanza. Gli spazi comuni devono finalmente essere percepiti come bene di tutti. Ben vengano, dunque, le segnalazioni ed i suggerimenti».

————–

SOLIDARIETA’ DEI CONSIGLIERI  POLIMENI E GUERRIERO AL CAPOGRUPPO DELLA LISTA “SCOPELLITI PRESIDENTE” DEL COMUNE DI CROTONE

I consiglieri comunali Marco Polimeni e Roberto Guerriero  hanno espresso la loro ferma e sincera solidarietà a Cesare Spanó, capogruppo della lista “Scopelliti Presidente” al comune di Crotone per l’aggressione subita. “Siamo certi che questo gesto, tanto violento quanto intimidatorio, non rallenterà la tua azione amministrativa e la voglia di fare bene per la tua città”.

—————

LA RASSEGNA “L’INCANTO DEI LIBRI – FAVOLE PER BAMBINI DI ETÀ SCOLARE E PRESCOLARE” FA TAPPAL REPARTO DI EMATONCOLOGIA PEDIATRICA DEL PRESIDIO “DE LELLIS/ L’INIZIATIVA  VOLUTA DALL’ASSESSORE ARMIGNACCA

 E’ stata una giornata speciale, quella di oggi, per i piccoli pazienti del reparto di Ematoncologia Pediatrica del presidio “De Lellis”. Questa mattina gli attori del “Teatro Incanto” hanno messo in scena per loro la favola di Pinocchio. Il reparto ospedaliero si è così riempito del sorriso divertito dei bambini, che sono stati del tutto rapiti dal racconto e dalla bravura degli attori. L’iniziativa, voluta dall’assessore comunale alla Cultura e al Turismo Nicola Armignacca, ha dato il via alla rassegna “L’incanto dei Libri – favole per bambini di età scolare e prescolare”.

“Il progetto – spiega l’assessore Armignacca – nasce dalla sinergia tra l’Amministrazione comunale, la biblioteca comunale ‘De Nobili’ e l’Assessorato regionale alla Cultura guidato da Mario Caligiuri, cui va il mio ringraziamento. Il progetto – spiega l’assessore – mira ad avvicinare alla lettura i bambini in età scolare e prescolare, e lo fa con il migliore strumento migliore possibile, per la sua semplicità: la drammatizzazione, la messa in scena del libro. In questo caso, trattandosi di bambini piccoli, si è trattato di favole”. “Siamo convinti – spiega Armignacca – che avvicinare così presto i bimbi alla lettura, aiuta a migliorare il linguaggio, ad arricchire il vocabolario personale, fa nascere la curiosità verso il libro come oggetto di sapere. Vengono poi sviluppate nel bambino le cosiddette categorie temporali, in quanto favola ha un inizio, uno svolgimento e una fine”.

All’iniziativa di questa mattina hanno partecipato, oltre all’assessore Armignacca, la direttrice della biblioteca “De Nobili” Maria Teresa Stranieri, il primario del reparto dott.ssa Caterina Consarino, e  la dottoressa Maria Antonietta Greco, dirigente responsabile del presidio Ciaccio-De Lellis.

Notizie dal Comune

 

MICRONIDO AL “PEPE”/ SOPRALLUOGO DELL’ASSESSORE CALABRETTA PER PREDISPORNE L’AVVIO / PRESENTI L’ASSESSORE SCARPINO E LA DIRETTRICE MAIO

Potenziare l’offerta dei servizi sociali  di pertinenza dell’amministrazione comunale. E’ stato questo   uno tra i primi obiettivi che l’amministrazione Traversa si è posta.  Proprio su imput del sindaco Michele Traversa  l’assessore alle politiche sociali  ha  fatto predisporre dal settore  la delibera con la quale viene attivata  una sezione micronido aziendale  all’istituto  comunale per l’infanzia “G. Pepe”. Il provvedimento  ha ricevuto il via libera  nell’ultima seduta della giunta   Traversa ha,quindi, incaricato l’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta a procedere alla verifica   dei requisiti  necessari che la struttura  dovrà  possedere per ospitare tale servizio. Questa mattina, quindi, l’assessore Calabretta, accompagnato dal geometra Giuseppe Mancuso del settore  lavori pubblici di Palazzo de Nobili   si è recato  all’istituto dove è stato ricevuto dall’assessore  alle politiche sociali, Fulvio Scarpino e dalla direttrice della scuola Rosanna Maio. Erano presenti anche i  consiglieri comunale, Francesco Chiarella e Giuliano Renda.   L’assessore Calabretta ha potuto constatare la funzionalità dell’edificio idoneo,quindi, alla istituzione di una sezione di Nido di infanzia, per  bambini, nella fascia di età dai 13 ai 36 mesi (divezzi), nel rispetto dei parametri della Legge regionale n. 12 del 73. Attualmente nella predetta istituzione scolastica, sono attive  3  sezioni dell’infanzia  (età 3/6 anni) e  2 sezioni primavera (età 2/3 anni). Calabretta ha quindi dato incarico al tecnico Mancuso di predisporre la perizia dei lavori di  restyling  in modo da consentire     l’installazione di tutte le idonee attrezzature per le attività didattiche, per il gioco e il riposo, oltre che  per garantire  l’erogazione del servizio mensa,  già attivo per le altre sezioni. “L’istituzione della sezione di micronido aziendale, ubicata nel centro cittadino – ha sottolineato l’assessore Calabretta –    risponde, quindi,  alla destinazione vincolata delle risorse utilizzabili, in quanto potrà essere fruita dai  figli dei dipendenti dell’Amministrazione Comunale ma anche di altri enti pubblici e privati oltre che  dell’intera cittadinanza. Faremo, quindi, di tutto – ha concluso – per consentire l’apertura nel più breve tempo possibile” 

 “Pensiamo in questa maniera – ha spiegato Scarpino  – di poter dare risposte differenziate e più articolate ai bisogni delle famiglie. Questo nuovo servizio va ad integrare quelli già erogati dall’istituto “Pepe”

Credo – commenta ancora l’assessore  – che questo provvedimento, oltre  a esprimere l’attenzione e  la volontà dell’amministrazione Traversa di  investire sul pubblico, rappresenti un sostegno importante al sistema scolastico cittadino in un momento di grande difficoltà a causa dei tagli nei trasferimenti statali. È vero che le risorse disponibili sono diminuite,  ma dovremo abituarci a convivere con questa condizione ed essere bravi a spendere in modo efficace, senza abbandonare il coraggio di fare gli investimenti giusti, quelli in grado di dare più servizi ai cittadini. In questo senso credo ci sarà un futuro per quei Comuni che sapranno interpretare in modo dinamico e propositivo il loro ruolo sostenuto da idee valide come quelle che sta mettendo in campo il sindaco Traversa. Su questa strada – ha concluso Scarpino – ci stiamo muovendo in modo sinergico, maggioranza consiliare ed esecutivo  e così pensiamo  di fare anche in futuro, convinti di poter contribuire al benessere della comunità catanzarese”.  

————-

CANILE DI SAN FLORO, VOLONTARI ANIMALISTI RICEVUTI DAL VICESINDACO E DALL’ASSESSORE ALL’AMBIENTE

Il vicesindaco Maria Grazia Caporale e l’assessore all’Ambiente e all’Igiene Franco Nania hanno incontrato, questa mattina, i volontari animalisti che hanno denunciato, attraverso articoli pubblicati su alcuni organi di stampa, la situazione grave – a loro dire – che si vive nel canile di San Floro. Francesca Console, Fernanda Lamanna e Valeria Colosimo, questi i nomi delle volontarie, hanno illustrato le problematiche dei randagi nella città di Catanzaro, mettendo in evidenza le lacune della struttura che ospita gli animali e, più in generale, la necessità di lavorare insieme per garantire il benessere dei cani sotto tutti i punti di vista. In particolare è stato sollecitato l’avvio di una campagna di sterilizzazione che possa limitare il proliferare dei randagi e, nello stesso tempo, di iniziative congiunte tra il Comune e i volontari affinché si sensibilizzino i cittadini all’adozione. Inoltre è stata consegnata al vicesindaco una bozza di regolamento per l’istituzione del cane di quartiere. Il tutto nell’attesa che possano essere reperiti i fondi necessari per la costruzione di un nuovo e più confortevole canile. “Michele Traversa – ha spiegato alla delegazione dei volontari il vicesindaco Maria Grazia Caporale – ha inserito nel suo programma la necessità di costruire non soltanto una nuova oasi canina ma anche un cimitero per gli amici a quattro zampe. Ciò dimostra che c’è ampia disponibilità nel voler affrontare questo problema e il primo cittadino sta già valutando su quali terreni potremo costruirli. Il fatto è che non abbiamo la bacchetta magica e, nello stesso tempo, bisognerà reperire le risorse necessarie, cosa non semplice in questa fase di crisi economica che si ripercuote anche sulle finanze del Comune”.

Così l’impegno immediato che il vicesindaco ha assunto è quello di sensibilizzare il direttore generale dell’Asp per concordare una campagna di sterilizzazione e inserimento dei microchip per i cani da far partire quanto prima.  Dal canto suo l’assessore Nania ha ribadito che all’atto del suo insediamento ha fatto un sopralluogo al canile di San Floro per verificare di persona quelle che potevano essere le carenze strutturali, sottolineando come ci sia il massimo impegno da parte dell’Amministrazione nell’affrontarle.

 “In attesa che si possa realizzare una nuova oasi canina – ha spiegato l’assessore – è necessario lavorare per incentivare l’affido dei randagi e, nello stesso tempo, prenderli in cura perché si limitino quanto più possibile i contagi di malattie che si possono trasmettere da animale a uomo. Da parte nostra – ha concluso Nania rivolgendosi ai volontari –  c’è la determinazione di operare in sinergia con le associazioni di animalisti, sfruttando competenze ed esperienze maturate in tanti anni di attività”. 

___

RICCIO: “CONDIVISIBILE LA PROPOSTADI SPOSTARE IL CAPOLINEA DEI BUS DALL’EX AREA TETI A GIOVINO. SI ISTITUISCA UNA CORSA DIRETTA LIDO-CAMPUS”

 

“La proposta di spostare il capolinea dei bus urbani dall’ex area Teti al piazzale del PalaGiovino, avanzata ieri dal comitato autisti Amc al vicesindaco Maria Grazia Caporale, è da prendere subito in considerazione per almeno due motivi”. E’ quanto sostiene, in una nota, il consigliere comunale della “Lista Traversa” Eugenio Riccio.  “Intanto si risolverebbe il problema della sicurezza per i bambini che frequentano la scuola ospitata proprio nell’ex area Teti. E poi si garantirebbe un servizio più esteso all’intero quartiere, con una maggiore possibilità per i residenti in località Giovino di sfruttare i mezzi pubblici. Si tratta – ha proseguito Riccio – di una soluzione che già negli anni precedenti avevo proposto e che, sono certo, sarà concretizzata nei prossimi giorni”. Il consigliere ritiene anche necessario l’istituzione di corse dirette dei bus Amc dal quartiere lido al Campus universitario: “Ciò consentirebbe – ha spiegato – di facilitare il raggiungimento dell’Università da parte degli studenti, soprattutto quelli fuori sede, e ai residenti di potersi recare senza problemi al Policlinico, usufruendo di tutti i servi messi a disposizione dalla struttura sanitaria. Sono convinto che anche il sindaco Traversa condivide questa mia posizione e che lo stesso sensibilizzerà l’amministratore dell’Amc, Antonio Izzo, affinché si possa istituire questa nuova linea. Infine – ha concluso Riccio – considero positiva l’azione del comitato autisti in quanto le loro proposte sono tutte finalizzate al miglioramento dei servizi ”.

Notizie dal Comune

IL COMUNE DI CATANZARO PUNTA AD ESSERE RIFERIMENTO NELLE ATTIVITA’ DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO DEL PERSONALE DEGLI ENTI LOCALI / A NOVEMBRE GIORNATA DI STUDI SULLE AVVOCATURE DELLA P.A.

 Il Comune di Catanzaro punta, attraverso le attività di alta formazione, a rappresentare un punto di riferimento degli Enti locali calabresi in tema di innovazione e aggiornamento. Ne è convinto l’assessore al personale e all’organizzazione, Massimo Lomonaco, che sta lavorando alla predisposizione di un programma di seminari, incontri e giornate di studio dedicate ai dipendenti della Pubblica Amministrazione.

Contatti in tal senso sono stati avviati con alcuni Ordini professionali e con l’Università “Magna Graecia”. In particolare, il programma di formazione e aggiornamento partirà a breve con una giornata di studi dedicata ai problemi delle Avvocature della Pubblica Amministrazione. L’assessore Lomonaco, assistito dal dirigente dell’avvocatura comunale avv. Saverio Molica, ne ha già discusso con il presidente dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro, avv. Giuseppe Iannello, che ha sottolineato positivamente l’iniziativa. Alla giornata di studi promossa dal Comune di Catanzaro e dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro, che si svolgerà presumibilmente nei primi giorni di novembre,  parteciperanno personalità di caratura nazionale e saranno coinvolti gli avvocati che lavorano nelle avvocature dei Comuni Capoluogo e delle Province.

DOMANI INAUGURAZIONE DELLA BIBLIOTECA PARROCCHIALE DELL’ORATORIO DEL CARMINE

Domani, giovedì 22 settembre alle ore 18,15 sarà inaugurata la biblioteca parrocchiale dell’oratorio del Carmine. Lo ha reso noto il consigliere comunale Giuliano Renda che ha aggiunto come l’iniziativa “è frutto di un lavoro sinergico  svolto dalla parrocchia, con a capo il parroco don Massimo Cardamone, ed i giovani del quartiere che hanno svolto un grande lavoro di ricerca dei testi antichi di proprietà della chiesa. Un ricco patrimonio che sarà quindi messo a disposizione della Città e che va ad arricchire il circuito culturale della zona che si pregia  della presenza del Conservatorio musicale e dell’artistica chiesa del Carmine. Nel corso della manifestazione saranno proiettate immagini dei testi antichi e saranno esposti  oggetti sacri”

Notizie dal Comune

Incontro Traversa commercianti

TRAVERSA INCONTRA  I TITOLARI DEGLI ESERCIZI   INTERESSATI DAI LAVORI  / GRANDE DISPONIBILITÀ DEGLI OPERATORI CHE  HANNO RINGRAZIATO  TRAVERSA PER L’IMPEGNO  IN FAVORE DEL  QUARTIERE MARINARO

Il prolungamento del lungomare a Giovino e il completamento del porto di Casciolino. Si tratta di due opere su cui l’amministrazione Traversa  punta per il rilancio turistico del quartiere marinaro e che trovano due “ostacoli” per la loro realizzazione: la presenza, sulle aree interessate dai rispettivi progetti, di due locali molto frequentati della costa, il ristorante “Piccolo Mondo”, situato proprio a ridosso del porto, e il club “Hemingway” di Giovino. Per affrontare serenamente e proficuamente il problema, questa mattina a Palazzo De Nobili, il sindaco Michele Traversa, insieme al vicesindaco e assessore all’Urbanistica Maria Grazia Caporale e ai dirigenti dei settori Urbanistica, Vincenzo Belmonte, e Patrimonio e Demanio, Alba Felicetti, ha tenuto una riunione con i titolari degli esercizi interessati: Rita Mele, Francesco Longo, Domenico e Luca Iofalo. Si è trattata di una riunione cordiale, nel corso della quale sono state individuate le soluzioni per la realizzazione delle nuove infrastrutture in maniera da non penalizzare le attività commerciali. Per quanto riguarda l’”Hemingway” di Giovino, è stata prospettata ai gestori la possibilità di demolizione e ricostruzione nello stesso sito della struttura, adeguandola alle tipologie previste dalle leggi regionali. L’intervento sarà realizzato a breve, poiché entro la fine di quest’anno andranno in appalto i lavori per il completamento del lungomare. Il trasferimento del ristorante “Piccolo Mondo”, per il quale sono state valutate alcune soluzioni alternative, avverrà dopo la prossima estate 2012, quando cioè saranno ultimati i lavori del primo lotto, e prima dell’avvio del secondo lotto per il completamento del porto. Nel corso dell’incontro è emersa la grande disponibilità degli operatori che, dal canto loro, hanno ringraziato l’amministrazione comunale e il sindaco Traversa per l’impegno messo in campo per il recupero del quartiere marinaro. “Un impegno – dicono Domenico e Luca Iofalo, gestori dell’Hemingway – che come operatori stiamo supportando con convinzione, realizzando iniziative capaci di attrarre nel quartiere marinaro turisti e visitatori. In due anni – continuano –, nonostante la condizione di assoluto degrado in cui era stata abbandonata la zona, con la nostra attività siamo riusciti a fare di Giovino un autentico polo della musica, del divertimento e della vita notturna. Grazie all’intervento del sindaco Traversa, che ha fatto di Giovino un piccolo parco, oggi possiamo investire con più serenità nella nostra attività, e contribuire all’azione di rilancio, non solo turistico, della città”.

____

NOTTE PICCANTE / ARMIGNACCA  RISPONDE AI RAPPRESENTANTI DI IDV E PD

Testo integrale della dichiarazione diramata dall’assessore alla cultura e turismo, Nicola Armignacca

“Ho letto nei giorni scorsi le considerazioni del sig. Vittorio Alfieri dell’Idv, e del commissario cittadino del Pd Lino Silipo, che vorrebbero bollare  come fallimentare l’edizione 2011 della Notte Piccante, esprimendo evidentemente un parere legittimo, ma differente rispetto a quello delle oltre 200 mila persone che hanno letteralmente preso d’assalto il centro storico cittadino fino alle prime luci dell’alba durante la grande tre giorni. Nei loro interventi entrambi dimostrano chiaramente di non aver nemmeno preso parte all’evento, in quanto basano le loro considerazioni su fatti ed episodi mai avvenuti. Perlomeno in questa edizione della Notte Piccante. Il rappresentante dell’Idv nello specifico si abbandona a considerazioni del tutto personali e a confronti con le edizioni passate, scevre da qualunque dato oggettivo. All’inizio del suo intervento vorrebbe minimizzare la portata di due eventi come i concerti di Patty Pravo ed i Subsonica, e definisce l’evento espositivo di Michelangelo Maestri e di Ambrogio Lorenzetti come semplice mostra pittorica. Alla fine dello stesso intervento si abbandona invece a considerazioni offensive pertanto irricevibili. Nel primo caso evidenzia l’assenza di strumenti tecnici per poter apprezzare e valutare grandi eventi culturali, nel secondo una carenza sul piano politico che, nella comunicazione non ammette mai considerazioni personali offensive. Non essendo possibile rintracciare nel suo intervento reali considerazioni oggettive sulle quali disquisire, e non potendo per formazione personale e politica e per il rispetto del ruolo istituzionale che oggi ricopro, seguirlo sul terreno della menzogna e dell’offesa, un elegante ed intramontabile “non ti curar di lor ma guarda e passa” sarà oggettivamente un suggello consono. Il commissario cittadino del Pd, imbastisce invece un ragionamento, per certi versi anche costruttivo e propositivo, con critiche, la maggior parte delle quali partono però da disinformazione ed in parte, credo, dal ruolo del normale gioco delle parti, ch oggi vede il Pd all’opposizione in città. Cercherò quindi di chiarirgli alcuni aspetti, che così chiari non sembrano essergli: la Notte della Cultura non si è basata sul solo grande evento espositivo di Ambrogio Lorenzetti e Michelangelo Maestri, che sarà visitabile fino al gennaio del 2012. Infatti subito dopo l’inaugurazione, il centro storico e lo stesso complesso del San Giovanni hanno visto l’esibizione del Duo Voice Link, un concerto di musica classica in Piazza Duomo, il teatro di prosa in Villa Margherita, i flash-mob per le strade del centro e diverse altre iniziative. Non corrisponde al vero inoltre che i portoni del San Giovanni sono stati chiusi subito dopo l’inaugurazione: se il commissario Silipo avesse partecipato all’evento si sarebbe accorto che il San Giovanni è stato fruibile fino a tarda notte, così come hanno fatto gli oltre 5mila visitatori che sono passati dalle sale del complesso nella tre giorni. E’ disinformato ancora quando afferma che i musei sono rimasti chiusi: oltre al San Giovanni, hanno operato il Museo Archeologico Provinciale ed il Marca, per i quali ringrazio per la disponibilità il presidente Wanda Ferro, ed anche il museo del rock in piazza Matteotti. Ancora, non è vero che le Gallerie del San Giovanni sono rimaste chiuse: all’interno infatti erano presenti il Gruppo Storico Mirabilia ed una bella mostra fotografica sulla storia del Catanzaro Calcio. Se poi ci si riferisce ai cunicoli, deve sapere il rappresentante cittadino del Pd, che gli stessi non sono fruibili: in più punti infatti si registrano copiose infiltrazioni d’acqua, la pavimentazione è deteriorata, l’illuminazione insufficiente. Tutti interventi già previsti nella perizia di risanamento inviata per il relativo finanziamento alla Regione Calabria. Nel mentre abbiamo deciso di aprirli in occasione delle festività di San Vitaliano, non ce la siamo sentiti, in considerazione dell’enorme afflusso di gente, che avevamo preventivato e che c’è stato, mettere a rischio l’incolumità fisica dei cittadini. I trasporti, come egli afferma, sono stati in effetti, forse l’unica criticità di questa Notte Piccante. Ma non si poteva fare di più, né meglio. Le Ferrovie della Calabria, di cui ringrazio vertici e lavoratori, hanno fornito il servizio possibile in considerazione delle difficoltà di natura economica, gestionale, che l’azienda vive e di cui le rivendicazioni e le agitazioni del personale sono il sintomo. Stessa cosa valga per l’Amc per la quale abbiamo dovuto tarare un programma dei trasporti ridotto e calzante alle possibilità dell’azienda che si dibatte in una profonda crisi economica, di mezzi e di personale; situazione di cui il commissario Silipo dovrebbe essere a conoscenza in quanto causata per la massima parte nel quinquennio precedente, in cui il Pd è stato partito di maggioranza relativa a Palazzo De Nobili. Ancora, mancanza di tatto ed eleganza nel proporre un concerto che ha visto migliaia di giovani riversarsi e stare insieme in Piazza Duomo fino a tarda notte? No, solo motivi di natura tecnica, organizzativa e di sicurezza considerata la particolare conformazione avvolgente e “chiusa” della piazza, comunque vigilata da vigili urbani e agenti di pubblica sicurezza in borghese. In altre occasioni, come San Vitaliano e la stessa prima Notte della Cultura, abbiamo organizzato nella piazza concerti di musica classica. Questa volta per le motivazioni che ho addotto non è stato possibile conciliare le esigenze della Città con quelle della comunità parrocchiale. Infine salsiccia e patate: buone, come il morzello. Abbiamo optato per una formula che portasse operatori della gastronomia e dell’enogastronomia in centro senza andare in concorrenza con gli operatori presenti che si dedicano per lo più alla preparazione del morzello. D’altronde questa edizione ha registrato, come novità, quella dei bandi per l’assegnazione dei gazebo agli operatori. Ringrazio comunque il commissario Silipo, che pur espimendo valutazioni falsate dalla sua non conoscenza dell’evento, vogliono essere, come anche egli dice, costruttive. Anzi in quest’ottica attendo le proposte che il suo partito, il Pd, vorrà formalizzare nei settori della Cultura e del Turismo, e sulle quali poterci confrontare”.

____

 

 PON SICUREZZA / LUNEDI’ RIUNIONE  PRESENTE IL SINDACO TRAVERSA E L’ASSESSORE ALL’URBANISTICA  CAPORALE

Si terrà lunedì  prossimo 19 settembre alle ore  9.30, a palazzo de Nobili,  una riunione  per l’avvio dei   progetti Pon sicurezza di cui il Comune è beneficiario. La riunione   sarà introdotta dal sindaco Michele Traversa e  dall’assessore all’urbanistica e  vicesindaco Maria Grazia Caporale. I lavori ai quali prenderanno parte i vari rappresentanti istituzionali, saranno coordinati  dal dirigente responsabile Vincenzo Belmonte.

—————

POLITICHE SOCIALI / FIRMATO IL PIANO  PER I SERVIZI ASSISTENZIALI PER LE PERSONE NON AUTOSUFFICIENTI

E’ stato firmato questa mattina , negli uffici del settore politiche sociali in via Fontana Vecchia,  il Piano distrettuale di prestazioni e servizi socio  assistenziali in favore di persone non autosufficienti annualità 2010 dei distretti socio sanitari di Catanzaro e Catanzaro Lido che comprendono  31 Comuni. La riunione  

concertativa , presieduta dall’assessore alle politiche sociali Fulvio Scarpino, espressamente delegato dal  sindaco Michele Traversa,   ha visto la presenza del presidente della Fondazione “Calabria etica”, Pasqualino Ruberto, del dirigente  del settore politiche sociali della Regione, Enzo Caserta  e dei sindaci dei Comuni facenti parte  dei distretti. L’assessore Scarpino era affiancato dal dirigente  del settore comunale, Antonino Ferraiolo e da alcuni funzionari del suo settore che hanno lavorato alla stesura del Piano in quanto  Palazzo De Nobili è capofila del distretto di cui fanno parte  anche parte  i comuni di:  Albi, Amato, Andali, Belcastro, Borgia, Botricello, Caraffa, Catanzaro, Cerva, Cicala, Cropani, Fossato Serralta, Gimigliano, Magisano, Marcedusa, Marcellinara, Miglierina, Pentone, Petronà, San Floro, San Pietro Apostolo, Sellia Marina, Sellia Superiore, Sersale, Settingiano, Simeri Crichi, Sorbo San Basile, Soveria Simeri, Taverna, Tiriolo e Zagarise.

Il Progetto  ha l’obiettivo di garantire un’offerta integrata di servizi socio sanitari che assicuri le seguenti aree prioritarie di intervento:

1) rafforzamento della territoriale extraospedaliera dei servizi per la presa in carico delle persone non autosufficienti favorendo la permanenza a domicilio, soprattutto implementando il servizio di cure domiciliari il rafforzamento della rete territoriale di offerta di interventi e servizi per la presa in carico personalizzata;

b) il rafforzamento del supporto alla persona non autosufficiente ed alla sua famiglia , anche attraverso l’incremento delle persone prese in carico o delle ore di assistenza, e alla possibilità per la famiglia, sulla base di un progetto personalizzato, di acquisto di servizi.

Allo stesso modo si tende ad offrire sollievo alle famiglie, attraverso interventi “di respiro”, nel momento in cui i familiari accudiscono la persona o in loro sostituzione temporanea.

La quota assegnata ai Distretti socio-sanitari di Catanzaro e di Catanzaro Lido ammonta a complessivi € 1.126.245,00 da utilizzarsi per realizzare i seguenti interventi e servizi:

Piani Individualizzati di assistenza per disabili gravi privi di sostegno familiare;

Servizi di Assistenza domiciliare per disabili;

Servizi di assistenza alle persone disabili gravi basati su percorsi di autonomia abitativa;

Erogazione di aiuti economici integrativi dei costi sostenuti dalle famiglie per persone non autosufficienti;

Interventi e servizi di inserimento ed integrazione scolastica;

Servizi di Assistenza Domiciliare Integrata con le prestazioni socio-sanitarie di competenza delle Aziende Sanitarie Provinciali per anziani non autosufficienti ultra sessantacinquenni.

Altro aspetto innovativo previsto dal Piano l’interazione  con la Fondazione “Calabria etica” che svolgerà un’azione di supporto ad ampio spettro nell’ambito dei servizi che dovranno gestire i 31 Comuni. 

Rispetto alla bozza di piano presentata nell’incontro dello scorso 12 settembre, su proposta di alcuni Sindaci, è stato ulteriormente definito il ruolo di sostegno della Fondazione “Calabria Etica”. Quest’ultima  metterà  anche a disposizione dei comuni  personale professionale proprio(psicologi, assistenti sociali, legali, ecc…)  che avrà il compito  di prendersi carico  delle problematiche socio assistenziali, ma anche di natura legale,  dell’utenza .

“Un aspetto quest’ultimo – ha sottolineato l’assessore Scarpino –  del tutto innovativo  in quanto si tratta  della prima esperienza di  un servizio di segretariato sociale  completo che potrà fornire al cittadino risposte alle  varie esigenze informative nell’ampio settore dei servizi sociali, sanitari, educativi, legali e culturali, avvalendosi di  personale specializzato e competente professionalmente  che potrà , anche nei comuni dei distretti sprovvisti di tale servizio, in giorni ed orari da definire, fornire risposte concrete all’utenza”

 Anche il dirigente  della Regione, Enzo Caserta, si è  soffermato sull’impianto del progetto che “ si fonda – ha spiegato  – sul carattere universalistico dell’assistenza, riconoscendo alla persona non autosufficiente il diritto alla garanzia della prestazione sociosanitaria appropriata, rafforzando ed estendendo il diritto di cittadinanza. Tale obiettivo, coniugato al principio della valutazione del bisogno assistenziale e della presa in carico delle persone sulla base di progetti personalizzati ed integrati con certezza della prestazione  per chiunque si trovi in una determinata condizione di bisogno  attraverso una tipologia di offerta appropriata”

Il presidente della Fondazione”Calabria etica”, Ruberto  ha evidenziato come “ il  sistema dei servizi territoriali acquisisce un ruolo ed una funzione strategica se riesce a strutturare e a mantenere un carattere fortemente integrato. nello svolgimento delle attività di supporto dei servizi sociali”  Ruolo  che pur nelle  diverse  articolazioni  è stato   evidenziato  dai rappresentanti dei comuni 

 

IGIENE DEL TERRITORIO / DA DOMANI PARTE IL L’ACCERTAMENTO  DEGLI AUTOVEICOLI PARCHEGGIATI  SULLE AREE PUBBLICHE E NON UTILIZZATI DAI PROPRIETARI

Partirà domani, sabato 17 settembre,  l’operazione congiunta del Corpo di Polizia municipale e dell’Unità operativa di igiene pubblica dell’Asp, con il compito di accertare gli autoveicoli parcheggiati sulle aree pubbliche  dell’intero territorio comunale e non utilizzati dai proprietari.  L’intervento di rilevazione è stato deciso questa mattina nel corso di un incontro svoltosi  nella sede del comando di polizia municipale  tra il comandante, generale Antonio Salerno ed il dirigente dell’Unità operativa di igiene pubblica dell’Asp, Giuseppe de Vito. Erano presenti anche il maggiore Gregorio Cellini, il vice sovrintendente Massimo Sirianni ed il funzionario dell’Ufficio di unità operativa dell’Asp, Paolo Picci. “Scopo dell’iniziativa – è stato sottolineato – è quello di liberare il territorio  da  veicoli abbandonati molti dei quali finiscono per originare  ricettacoli  di immondizie e di vegetazione spontanea , focolai, quindi, di possibili infezioni e danni per la salute pubblica”. Verranno, quindi, individuati i proprietari  che dovranno procedere allo spostamento dei veicoli. Se non provvederanno scatteranno delle sanzioni che ammontano a circa  1.600 euro.  A dirigere la squadra, di cui farà parte anche un funzionario dell’Unità operativa d’igiene dell’Asp, sarà  un   ufficiale del Corpo di Polizia municipale.  Nell’occasione i responsabili  del Corpo di Polizia municipale e dell’Unità operativa dell’Asp  hanno rivolto un invito alla collaborazione da parte dei cittadini   segnalando eventuali situazioni  di abbandono di auto telefonando allo 0961 393940 del Comando di polizia urbana oppure allo 0961 726052 dell’Unità operativa d’igiene dell’Asp, oppure inviando un fax agli stessi numeri.

________

MARTEDI’ IL SINDACO TRAVERSA INAUGURERÀ LA MOSTRA DI  ENRICO FOCARELLI BARONE 

Sarà inaugurata  martedì prossimo 20 settembre alle ore 18, nella sala espositiva dell’Archivio Storico Comunale situata nel complesso monumentale del San Giovanni, la mostra dell’illustratore Enrico Focarelli Barone  dal titolo “Facce da Schizzo”. La mostra, che resterà aperta fino al 7 novembre, sarà allestita su iniziativa della società Net Storage Srl, che attualmente ha in gestione l’Archivio Storico Comunale. L’esposizione, curata dall’autore e dall’architetto Oreste Sergi, prevede 11 sezioni tra disegni, studi, schizzi, book, dalle tematiche classiche dell’illustrazione, realizzate con diverse  tecniche (matita, penna, acquarello, china, acrilico, etc), all’elaborazione digitale. All’inaugurazione prenderanno parte il sindaco Michele Traversa, l’assessore comunale alla Cultura e al Turismo Nicola Armignacca, la direttrice dell’Archivio Storico Comunale Maria Teresa Stranieri, la rappresentante della Net-Storage Laura Criscuolo ed i curatori della mostra.  

Notizie dal Comune

 

PRESENTATO DALL’ASSESSORE SCARPINO LA BOZZA DEL  PIANO DISTRETTUALE PER LA “NON AUTOSUFFICIENZA”  DEI DISTRETTI CATANZARO E CATANZARO LIDO CHE COMPRENDONO  31 COMUNI:

E’ stato presentato questa mattina a palazzo De Nobili, dall’assessore alle politiche sociali Fulvio Scarpino, il Piano  distrettuale di massima, redatto dal settore Politiche sociali del Comune, per la “non autosufficienza” annualità 2010 dei distretti Catanzaro e Catanzaro Lido che comprendono  31 Comuni: Albi, Amato, Andali, Belcastro, Borgia, Botricello, Caraffa, Catanzaro, Cerva, Cicala, Cropani, Fossato Serralta, Gimigliano, Magisano, Marcedusa, Marcellinara, Miglierina, Pentone, Petronà, San Floro, San Pietro Apostolo, Sellia Marina, Sellia Superiore, Sersale, Settingiano, Simeri Crichi, Sorbo San Basile, Soveria Simeri, Taverna, Tiriolo e Zagarise.

Presente il dirigente del settore comunale, Antonino Ferraiolo, alcuni funzionari dello stesso settore  che hanno lavorato al progetto, i sindaci rappresentanti dei Comuni interessati nonché il presidente della Fondazione “Calabria etica”, Pasqualino Ruberto ed il dirigente del settore servizi sociali della Regione, Cesare Nisticò.

Tra le novità previste dal Piano l’interazione  con la Fondazione “Calabria etica” che svolgerà, una volta approvato il Piano, un’azione di supporto ad ampio spettro nell’ambito dei servizi sociali che dovranno gestire i 31 Comuni. 

Il Piano ha l’obiettivo di garantire un offerta integrata di servizi socio sanitari che assicuri le seguenti aree prioritarie di intervento:

1) rafforzamento della territoriale extraospedaliera dei servizi per la presa in carico delle persone non autosufficienti favorendo la permanenza a domicilio, soprattutto implementando il servizio di cure domiciliari il rafforzamento della rete territoriale di offerta di interventi e servizi per la presa in carico personalizzata;

b) il rafforzamento del supporto alla persona non autosufficiente ed alla sua famiglia , anche attraverso l’incremento delle persone prese in carico o delle ore di assistenza, e alla possibilità per la famiglia, sulla base di un progetto personalizzato, di acquisto di servizi.

Allo stesso modo si tende ad offrire sollievo alle famiglie, attraverso interventi “di respiro”, nel momento in cui i familiari accudiscono la persona o in loro sostituzione temporanea.

Con delibera della Giunta Regionale n. 749 del 4 novembre 2010 la Regione ha provveduto a programmare gli interventi, approvare i criteri e le modalità di erogazione dei finanziamenti per la realizzazione delle  prestazioni e servizi assistenziali, annualità 2010. Per cui la Regione, al fine di poter effettuare l’immediato accreditamento del fondo, ha richiesto al Comune capofila, la stesura di un apposito piano distrettuale di massima contenente le linee generali di pianificazione dei servizi

La quota assegnata ai Distretti socio-sanitari di Catanzaro e di Catanzaro Lido ammonta a complessivi € 1.126.245,00 da utilizzarsi per realizzare i seguenti interventi e servizi:

Piani Individualizzati di assistenza per disabili gravi privi di sostegno familiare;

Servizi di Assistenza domiciliare per disabili;

Servizi di assistenza alle persone disabili gravi basati su percorsi di autonomia abitativa;

Erogazione di aiuti economici integrativi dei costi sostenuti dalle famiglie per persone non autosufficienti;

Interventi e servizi di inserimento ed integrazione scolastica;

Servizi di Assistenza Domiciliare Integrata con le prestazioni socio-sanitarie di competenza delle Aziende Sanitarie Provinciali per anziani non autosufficienti ultra sessantacinquenni.

Il Piano illustrato dall’assessore Scarpino è stato ampiamente discusso dai presenti  i quali, si ritroveranno venerdì prossimo 16 settembre per la firma della bozza definitiva.

 

RICCIO “ UNA ESALTANTE STAGIONE ESTIVA CHE SI CHIUDE CON  LA RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA GARIBALDI”

CatanzaroInforma.it: Cominciata la demolizione del 'pipitone', la soddisfazione di Riccio

 

Testo integrale della dichiarazione diramata dal consigliere comunale della lista Traversa, Eugenio Riccio

“Che con l’amministrazione Traversa le cose nel quartiere marinaro fossero cambiate ed assolutamente migliorate, la gente lo ha  capito e percepito durante la stagione estiva affollando il Lido del capoluogo come oramai non capitava da decenni.

Ciliegina sulla torta questa mattina quando i “marinoti” hanno potuto assistere all’inizio dei lavori di demolizione di una delle tante “brutture” che purtroppo negli ultimi anni sono state disseminate nelle piazze della nostra Città: il famigerato “PIPITONE” di Piazza Garibaldi.

L’ennesimo segnala, quindi, dell’attenzione che il sindaco Traversa ha dimostrato in questi primi mesi di amministrazione nei confronti del quartiere marinaro e che chiaramente dimostrano la volontà del Primo cittadino di considerare il Lido del Capoluogo assolutamente strategico per lo sviluppo economico e turistico della Città.

Un segnale “culturale”, quindi, di radicale cambiamento rispetto al passato laddove pochi mesi addietro la giunta di centrosinistra, forse impegnata più nella pianificazione di  operazioni immobiliari che nei problemi reali, bocciò per ben due volte la proposta di demolizione del “Pipitone” solo perché avanzata dal sottoscritto e dal consigliere comunale Carlo Nistico’.

Onore, allora, al sindaco Traversa che, tra i primi atti della Sua giunta, ha deciso l’abbattimento del “pipitone”  ridando ai cittadini uno spazio storicamente da essi occupato ovvero consentendo ai commercianti della Piazza di poter lavorare con maggior profitto. Un ringraziamento dovuto al signor Agosto che in rappresentanza dei commercianti della piazza sin dall’inizio si è battuto contro l’edificazione del “pipitone”.

Una bruttura in meno nella nostra Città, ma, soprattutto, un segnale inequivocabile di cambiamento politico, amministrativo e culturale”

Notizie dal Comune

 

NOTTE PICCANTE, IL SINDACO TRAVERSA E L’ASSESSORE ARMIGNACCA RINGRAZIANO CHI HA COLLABORATO PER LA BUONA RIUSCITA DELL’EVENTO

 

Ringraziamenti Notte Piccante 

Il Sindaco, on. Michele Traversa e l’assessore alla Cultura e al Turismo, prof. Nicola Armignacca, intendono ringraziare per l’impegno profuso e la preziosa, fattiva collaborazione, il direttore generale dell’ASP, dott. Gerardo Mancuso, il dott. Guglielmo Curatola, responsabile emergenze territoriali Catanzaro e gli operatori sanitari medici e paramedici del 118 per la predisposizione del servizio sanitario e di primo soccorso che verrà svolto nelle giornate del 10 ed 11 settembre.

“Un plauso – hanno messo in rilievo in una nota congiunta il Sindaco on. Michele Traversa, e l’Assessore alla Cultura e al Turismo, prof. Nicola Armignacca – va indirizzato anche alle Ferrovie della Calabria nella persona del direttore generale Giuseppe Lo Feudo, per l’importante azione collaborativa. Plauso che va esteso ai dipendenti che garantiranno i servizi, nonché al direttore della Funicolare, dott. Vigna. Un grazie va certamente al Direttore Generale Amc Antonio Izzo e a tutti gli autisti impegnati sul territorio ed all’intero Corpo della Polizia Municipale, guidato dal Generale Giuseppe Salerno, per il mirabile lavoro programmato”. 

Sindaco e assessore non dimenticato la stampa “che ha svolto un ruolo fondamentale per la buona promozione della Notte Piccante 2011 con un apporto preciso e di qualità che ha consentito anche ai territori regionali e provinciali di essere informati e bene attenzionati sulle varie attività e rassegne previste. Un sentito ringraziamento – hanno affermato Traversa e Armignacca – va ai direttori degli organi di informazione, a tutti i giornalisti della carta stampata, delle radio, delle testate on-line, delle televisioni per lo spirito di abnegazione e la puntualità dimostrata nelle varie occasioni presentatesi. Il ruolo della stampa, con le sue molteplici connotazioni, è sempre essenziale per la duplice azione informativa e formativa svolta”.      

 

CN 2 –  MUNGO: “LA GESTIONE DEI BAGNI PUBBLICI RESTI ALLA CATANZARO SERVIZI”

 

“La riapertura dei bagni pubblici nel centro storico della città, stabilita dal tavolo tecnico presieduto dal sindaco Michele Traversa ad appena qualche giorno dal suo insediamento, è stata senza dubbio un atto di civiltà che va nella direzione di migliorare la qualità della vita dei catanzaresi. Pertanto è auspicabile che si eviti l’interruzione del servizio, prestato dalla società partecipata del Comune “Catanzaro servizi”, che sta garantendo una gestione completa ed efficiente delle tre strutture a essa affidate”. Lo afferma, in una nota, il capogruppo della Lista Traversa Giampaolo Mungo, in accordo anche con gli altri capigruppo che siedono in Consiglio Comunale, dopo aver appreso di un carteggio tra i vari uffici in cui si paventa la possibilità che dal prossimo 15 settembre i bagni ritornino a essere schiusi. “Finalmente – ha proseguito Mungo – i servizi igienici del Tribunale, di Corso Mazzini e di Villa Margherita sono fruibili ciascuno per otto ore al dì e in qualsiasi giorno della settimana, festivi compresi. Un segno di attenzione, in particolare, per tutti coloro che raggiungono il capoluogo da fuori città ma anche per quelle categorie, come gli anziani, che hanno maggiore necessità di utilizzare i bagni pubblici. La società, pur nelle ristrettezze economiche cui è obbligata a operare, ha garantito, attraverso l’impiego di quattro operatori costretti anche a qualche ora di straordinario, non soltanto la mera apertura delle strutture ma soprattutto una continua custodia e manutenzione delle stesse. Un lavoro per il quale la Catanzaro servizi – ha aggiunto – ha per ora anticipato le spettanze previste nell’apposito capitolo del Bilancio comunale e che erano state indicate nell’analisi dei costi redatta subito dopo la convocazione del tavolo tecnico. Costi che sono in linea con i contratti collettivi di lavoro applicati alla categoria. Per questo non si capisce come mai in qualche ufficio di Palazzo De Nobili si stia pensando all’ipotesi di affidare la gestione ad altri sodalizi e non alla società partecipata. Che, tra l’altro, ha garantito in questi primi mesi una straordinaria efficienza. Sono certo – a concluso Mungo – che soluzioni diverse si rivelerebbero poco oculate e incapaci di assicurare un funzionamento così adeguato del servizio”.

 

Notizie dal Comune

Domani, martedì 6 settembre  alle ore 12.00 al Complesso Monumentale San Giovanni, si terrà la conferenza stampa di presentazione della seconda giornata de “La Notte Piccante 2011”.

All’incontro con i giornalisti saranno presenti l’assessore alla Cultura e al Turismo Nicola Armignacca e gli operatori che collaborano alla realizzazione della serata.

Considerata l’importanza dell’argomento, conto come sempre sulla Vostra  gradita presenza.


_____

 

IL SERVIZO MENSA PARTE DAL PRIMO GIORNO DI SCUOLA GRAZIE ALL’IMPEGNO DELL’ASSESSORE ALLA PUBBLICA ISTRUZIONE STEFANIA LO GIUDICE

A differenza di quanto accaduto negli anni precedenti, contestualmente al suono della prima campanella per gli alunni della scuola dell’infanzia ed elementare, sarà attivo il servizio mensa. A comunicarlo è l’assessore alla Pubblica Istruzione Stefania Lo Giudice il quale, assieme al personale competente, e in particolare al funzionario Giampiero Musolino, ha lavorato sodo affinché si arrivasse pronti all’appuntamento del 12 settembre. “Abbiamo informato i dirigenti scolastici i quali, adesso – ha spiegato l’assessore – possono decidere se usufruirne da subito o nei giorni successivi, in base a ciò che hanno stabilito nel loro calendario. Si tratta di un impegno che, assieme al sindaco Traversa, avevo assunto sin dal primo giorno del mio insediamento. Questo perché ho raccolto, in passato, le lamentale di tanti genitori che dovevano organizzarsi come meglio possibile per far fronte al mancato avvio della mensa scolastica, affrontando disagi di non poco conto, considerato che, in alcuni casi, si è registrato un ritardo di oltre un mese. Ora, grazie anche al personale dell’assessorato che ha seguito con dedizione le pratiche – ha concluso Lo Giudice – sono stati formalizzati tutti quei passaggi burocratici fondamentali per far partire l’indispensabile servizio”.

 

RECINZIONE STADIO CURTO / CALABRETTA E LO GIUDICE “PRESTO LA DEFINIZIONE DELLA QUESTIONE”

“In relazione a delle osservazioni sollevate da alcuni cittadini circa la mancata recinzione dello stadio “Curto” di Catanzaro Lido, l’Amministrazione guidata dal Sindaco Michele Traversa, come ribadito più volte, sottolinea anzitutto la massima attenzione nei confronti degli impianti sportivi di tutta la città ”. Lo affermano gli assessori comunali ai Lavori pubblici, Giuseppe Calabretta, e allo Sport, Stefania Lo Giudice. “Nello specifico – spiegano i due assessori – per quanto riguarda la recinzione del “Curto”, diversamente da quanto sostenuto da chi ha sollevato la problematica, non si tratta della messa in opera di una semplice rete con una modica spesa. Infatti, la portata dell’intervento da realizzare è molto più complessa ed onerosa, perché bisogna eseguire, affinché l’impianto sia a norma ed agibile, una serie di opere che riguardano la separazione sugli spalti fra le due tifoserie, ai sensi delle attuali normative CONI. Inoltre, all’ingresso dovranno essere realizzati percorsi separati per la terna arbitrale e per le due tifoserie, che, come sempre disposto dal CONI, non debbono utilizzare tragitti comuni per evitare incidenti. Infine, si dovrà provvedere anche alla sistemazione dell’area esterna dello stadio, attualmente sterrata. Tutto questo, come è evidente, comporta una spesa ben più alta di quella ipotizzata da alcuni”. Gli assessori Calabretta e Lo Giudice, con il sindaco Michele Traversa, assicurano, comunque, “una sollecita definizione della questione, nonostante le attuali limitate risorse finanziarie disponibili, per garantire al più presto la fruibilità in sicurezza dello stadio “Curto”, ben consapevoli della grande rilevanza sociale di tutto quanto attiene alle strutture sportive di Catanzaro Lido e non solo, essendo la pratica sportiva fondamentale per la crescita formativa dei più giovani”.

__

 

PIANO DI ALIENAZIONI / MUNGO PROPONE NUOVO CENSIMENTO IMMOBILI COMUNALI

 

Con una lettera indirizzata al presidente della commissione bilancio, agli assessori al bilancio e patrimonio ed ai rispettivi dirigenti, il consigliere comunale, Giampaolo Mungo, ha chiesto di valutare l’opportunità di prevedere, in tempi brevi, ad un nuovo censimento del patrimonio immobiliare comunale. “la proposta – scrive Mungo – nasce dalla considerazione  che l’amministrazione comunale si trova a fronteggiare criticità e ristrettezze  di bilancio legate ai tagli che interessano gli enti locali. Il censimento potrebbe evidenziare la disponibilità di proprietà di  ulteriori immobili da inserire nel piano di alienazione  il cui ricavato della vendita andrebbe a rimpinguare  le casse dell’amministrazione”

SOPRALLUOGO DELL’ASSESSORE CALABRETTA IN VIA BARLAMAN DA SEMINARA

 

Questa mattina, su invito di alcuni residenti, l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Calabretta, accompagnato dal responsabile del Settore Gestione del Territorio del Comune di Catanzaro arch. Ritrovato, ha effettuato un sopralluogo in Via Barlaam da Seminara, per verificare personalmente alcune criticità relative ai servizi pubblici, lamentate dagli stessi cittadini.

In particolare, l’attenzione si è focalizzata sulla rete fognaria, sugli impianti realizzati dai gestori di servizi (Italgas, Enel e Telecom) nonché sullo stato della viabilità e della rete idrica.

In relazione alle criticità segnalate, l’assessore Calabretta ha informato che gran parte delle stesse potranno essere superate con il completamento dei numerosi interventi di edilizia residenziale in corso su Via Barlaam da Seminara, ormai prossimi alla conclusione.

Infatti, i soggetti attuatori dei predetti interventi hanno l’obbligo, assunto in sede di convenzione stipulata con il Comune, di realizzare diverse opere di urbanizzazione, comprese la sistemazione della strada e gli allacci sia alla rete fognaria che alla rete idrica. 

Per quanto riguarda la rete idrica, l’assessore Calabretta ha comunicato che, entro il mese di settembre, saranno aggiudicati i lavori, già finanziati, per l’ampliamento della rete idrica in Via Barlaam da Seminara e conseguentemente i disservizi verificatisi in passato saranno del tutto eliminati.

I residenti presenti al sopralluogo, manifestando apprezzamento per la tempestiva presenza dei rappresentanti del Comune, hanno ringraziato l’assessore Calabretta, che, a sua volta, ha rimarcato l’impegno concreto e fattivo dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Michele Traversa per la risoluzione dei problemi quotidiani e per garantire una migliore qualità della vita ai cittadini.

L’assessore Calabretta, inoltre, ha sottolineato che l’Amministrazione Comunale è disponibile a ricevere indicazioni, suggerimenti ed indirizzi da parte dei cittadini, quando siano utili per meglio intervenire sul territorio. 

ENTRA IN FUNZIONE LA “PATTUGLIA DEL DECORO” / I MOTOCICLISTI DELLA POLIZIA URBANA SORVEGLIERANNO LE FASI DELLA RACCOLTA DEI RIFIUTI PER INDIVIDUARE DISFUNZIONI DEL SERVIZIO E COMPORTAMENTI SCORRETTI DA PARTE DEI CITTADINI

Tutte le fasi di raccolta dei rifiuti solidi urbana e delle differenziata saranno controllate (e anche fotografate) dai vigili urbani allo scopo di individuare anomalie nel servizio, comportamenti scorretti da parte dei cittadini, omissioni da parte degli operatori. Il monitoraggio sarà affidato, a turno, ai motociclisti della polizia urbana che, muniti di fotocamera, pattuglieranno il territorio e forniranno dettagliate e documentate relazioni al primo cittadino.

L’istituzione del servizio è stata concordata nel corso di un incontro tra il sindaco Michele Traversa e il comandante della polizia municipale, generale Giuseppe Antonio Salerno. L’operazione scatterà da lunedì 12 settembre.

“Quanto accaduto in questi giorni – ha sottolineato il sindaco Traversa – è certamente frutto della crisi della discarica di Alli, ma hanno concorso anche altri elementi legati all’organizzazione del servizio di raccolta e ai comportamenti dei cittadini. Attraverso il lavoro della “pattuglia del decoro”, avremo il monitoraggio costante di quanto accade sul territorio e avremo così la possibilità di intervenire tempestivamente per ovviare ad eventuali disfunzioni o a perseguire chi commette azioni contro la città”.

L’attività dei vigili urbani sarà anche molto utile per il lavoro che attende i tecnici e le imprese del cosiddetto “pronto intervento del decoro urbano” che entrerà in funzione nelle prossime settimane, intervenendo nell’arco di poche ore su tutte le situazione che mettono a rischio il decoro e l’igiene della città.

Notizie dal Comune

Traversa saluta Costanzo: «Grati per quanto ha fatto»

Il ringraziamento del sindaco al rettore per la crescita e l’affermazione dell’Università Magna Grecia

Il sindaco di Catanzaro Michele Traversa ha inviato una lettera al rettore dell’Università “Magna Graecia”, prof. Francesco Saverio Costanzo. Ecco il testo.

“Magnifico Rettore, nel momento in cui Ella ha annunciato la decisione di lasciare anticipatamente la guida del nostro prestigioso Ateneo, sento il dovere di esprimerLe, a nome dell’Amministrazione Comunale di Catanzaro , il sentimento di profonda gratitudine per quanto da Lei fatto in questi anni per la crescita e l’affermazione della “Magna Graecia” nel panorama delle eccellenze universitarie del nostro Paese.

Lei è riuscito nel difficile e delicato  compito di assumere il timone dell’Università di Catanzaro nella difficile fase che è seguita alla scomparsa del compianto prof. Salvatore Venuta, primo e storico Rettore, oltre che “inventore” del campus di Germaneto, ma soprattutto è stato capace di fare compiere ulteriori progressi all’Ateneo che oggi si colloca degnamente tra le migliori realtà universitarie italiane.

I successi ottenuti dalle nostre Facoltà sia in termini di didattica avanzata sia in termini di ricerca scientifica parlano da soli.

Così come bisogna sottolineare il fatto che la nostra Università è stata la prima, in assoluto, a dotarsi del nuovo Statuto e del nuovo modello organizzativo voluto dalla riforma “Gelmini”.

Colgo questa occasione per riaffermare il ruolo centrale assegnato dalla mia Amministrazione all’Università, quale motore fondamentale dello sviluppo e della crescita del territorio.

Desidero anche confermare l’intenzione del Comune di assegnare all’Ateneo il vasto e prestigioso complesso dell’ex Ospedale Militare perché possa ospitarvi la Facoltà di Giurisprudenza o altre importanti attività accademiche, nello spirito di una “contaminazione” reciproca tra Città e Università.

Di questo ragioneremo con il Suo successore e con i nuovi organi accademici, anche se sono certo che Ella non farà mancare alla Città di Catanzaro il patrimonio delle sue conoscenze e della sua alta professionalità, così come mi auguro che continuerà ad essere utile al nostro Ateneo e soprattutto ai nostri giovani”.

_______________________

Politiche sociali: oltre un milione di euro dal fondo per la non autosufficienza

Traversa e Scarpino hanno incontrato stamattina l’assessore regionale Stillitani

Il sindaco on. Michele Traversa e l’assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino hanno incontrato questa mattina negli uffici dell’Assessorato alle Politiche Sociali della Regione, l’assessore Francescantonio Stillitani. Tema dell’incontro la sinergia dei rapporti tra Regione e Comune in materia di servizi sociali. Erano presenti all’incontro, il  direttore generale del Dipartimento Lavoro, Formazione e Politiche Sociali, Calvetta ed i Dirigenti del settore Nardi e Caserta, mentre  il Sindaco e l’Assessore erano accompagnati dal dirigente del settore, Antonino Ferraiolo.  Il sindaco Traversa  ha chiesto all’assessore Stillitani  “una particolare attenzione sui temi del sostegno alla fasce più deboli della città Capoluogo di regione in considerazione anche della difficile situazione economica  che attraversa il Paese e la Calabria in particolare”.  L’assessore Stillitani ha manifestato grande disponibilità ed apertura anche in considerazione della sua attenzione verso la fasce più deboli della popolazione calabrese. E’ stata, quindi, discussa l’attivazione dei fondi comunitari previsti dal POR Calabria ed in particolare del fondo sociale europeo e del Fondo di Sviluppo Regionale che riguardano rispettivamente la realizzazione di attività e di servizi e la parte strutturale. L’assessore Stillitani ha assicurato che saranno  presto emessi i relativi bandi. Presa in esame anche la situazione della Fondazione Betania con particolare riferimento ai progetti Said e Perseo, per i quali recentemente è stata disposta la revoca dei provvedimenti della Giunta Regionale che ne garantivano la continuità sia pure in forme diverse, dovendo essere assunti, per la parte che riguardava la spesa sanitaria, con atto del Commissario al Piano di Rientro. Stillitani ha assicurato che la questione è all’attenzione del suo assessorato e che a breve sarà trovata una soluzione per l’assunzione degli oneri a carico delle Politiche Sociali, compatibilmente con le disponibilità finanziarie della Regione e con gli stanziamenti che saranno messi a disposizione dall’assessorato al bilancio, guidato dall’assessore Mancini,  tenendo conto della situazione di tutte le strutture socio assistenziali e socio sanitarie della Regione. Inoltre ha dato la disponibilità ad erogare un acconto sulle somme spettanti alla Fondazione in  modo tale da assicurare il pagamento almeno di parte degli stipendi arretrati dei dipendenti. Il sindaco Traversa ha inoltre chiesto all’Assessore regionale alle Politiche sociali il finanziamento di almeno un progetto sperimentale per la disabilità tra quelli che saranno attivati nelle  Città capoluogo di provincia. In tal senso Stillitani ha dato ampie assicurazioni al Primo cittadino anticipando che lo scorso 30 agosto  è stato erogato il contributo di 1.126.245 euro relativo al fondo per la non autosufficienza  per l’anno 2010 finalizzato all’erogazione, in continuità con quelli già attivati, dei servizi (in particolare quelli di assistenza domiciliare di tipo socio-assistenziale ad integrazione delle prestazioni socio sanitarie) in favore dei disabili e degli anziani dei due distretti docio-sanitari comprendenti 31 Comuni e di cui Catanzaro è capofila. Il sindaco Traversa ha ringraziato l’assessore Stillitani evidenziando come “Si tratta di un risultato importante  che va verso una più compiuta tutela dei diritti delle persone non autosufficienti, ritengo giusto ringraziare l’assessore Stillitani: proprio grazie al suo impegno, molti disagi saranno risparmiati a centinaia di famiglie”.  Soddisfatto dei risultati dell’incontro anche l’assessore Fulvio Scarpino che ha espresso gratitudine l’assessore Stillitani  per l’attenzione e l’impegno assunto nei confronti dell’amministrazione Capoluogo attraverso soluzioni rapide ed efficaci E’ auspicabile, dunque – ha proseguito Scarpino  – che contributi del genere possano proseguire anche in futuro, cogliendo al meglio le opportunità offerte dalla filiera istituzionale che è stata egregiamente messa in campo grazie  alla concretezza e determinazione del sindaco Traversa  che così come affronta gli altri problemi della Città, oggi  è stato altrettanto determinante  nel spendersi  per quelli  delle fasce più deboli. Proprio il suo costante, concreto ed efficace lavoro – ha concluso Scarpino – rende più facile anche il lavoro di noi assessori”.

______________________ 

Area Magna Grecia al Comune: la soddisfazione del gruppo Catanzaro da Vivere

Il gruppo consiliare “Catanzaro da Vivere” composto da Francesco Lobello(capogruppo), Federico Bonacci, Oreste Cosentino, Francesco Galante e Marco Polimeni, plaude la proposta  degli assessori   regionale Giacomo Mancini,  Piero Aiello e Domenico Tallini di affidare  in comodato d’uso per dieci anni l’area “Magna Grecia” al comune di Catanzaro.  Area che senza alcun dubbio il sindaco on Michele Traversa e l’intero Consiglio comunale sapranno valorizzare pienamente l’area polifunzionale un punto certamente strategico per la promozione turistica della Città, che potrà essere fruibile durante tutto l’anno.
L’accordo con la Regione – sottolineano i cinque consiglieri del gruppo “Catanzaro da Vivere” – prevede, infatti, che il Comune debba provvedere alla custodia ed alla manutenzione dei luoghi, chiudendo, così la lunga fase di abbandono di questi ultimi anni e che adesso, potrà diventare un ulteriore mezzo per incrementare e valorizzare le attività culturali, sociali e spettacolari nella nostra città. 

Notizie dal Comune

Sono stati avviati questa mattina da parte dell’impresa aggiudicataria i lavori di “mitigazione rischio frana” lungo viale dei Normanni. I lavori, che comportano una spesa di 600 mila euro, finanziati dal Ministero dell’Ambiente, riguardano interventi mirati e specialistici, finalizzati alla messa in sicurezza del luogo per prevenire il pericolo di frane.

I lavori, al momento, stanno interessando il solo disbosco della parete rocciosa di Villa Trieste, in corrispondenza della rotonda Belvedere, che da tempo è interdetta al pubblico per il rischio di smottamenti. Il disbosco della parete si è reso necessario, poiché la zona si presenta inaccessibile per la presenza di una folta vegetazione, che impedisce la realizzazione delle indagini geo-morfologiche necessarie al fine di assicurare gli interventi di messa in sicurezza del sito interessato dal movimento franoso e previsti dal progetto.

L’assessore comunale ai Lavori Pubblici Giuseppe Calabretta, presente con l’ing. Giuseppe Cardamone, responsabile della progettazione all’avvio dei lavori, ha evidenziato come, ancora una volta, gli impegni assunti dal sindaco Michele Traversa con gli elettori vengono tempestivamente onorati e portati a compimento. “Sono convinto – ha detto l’assessore Calabretta – che la realizzazione del progetto permetterà non solo la messa in sicurezza dei luoghi, ma consentirà, soprattutto, la riqualificazione di un costone che si affaccia su Viale dei Normanni, una delle principali strade di accesso al centro storico di Catanzaro”.   

 

………………

Traversa: ad Alli qualcosa non sta andando nel verso giusto. Nonostante la corsia esclusiva per i rifiuti del Capoluogo, siamo riusciti a versare solo il 50 per cento della quantità giornaliera. Se si pensa che la capacità dell’impianto è di 450 tonnellate giornaliere e Catanzaro ne produce solo 150, ho ben ragione di sospettare che qualcosa non quadra. Sia ben chiaro che, se dovessi avere prova di inadempienze o cose ancora più gravi, non esiterò a tutelare in ogni sede gli interessi della mia Città”.

Questo lo sfogo del sindaco Michele Traversa dopo avere appreso che solo metà degli auto compattatori della AIMERI hanno avuto accesso alla discarica di Alli e sono riusciti a conferire i rifiuti.

Il primo cittadino ha sentito telefonicamente il commissario per l’emergenza ambientale, generale Graziano Melandri, dal quale ha ottenuto un’immediata ispezione tecnica ad Alli per appurare se effettivamente si sono verificati guasti nell’impianto.

“E’ ormai evidente a tutti che Aimeri e Ambiente e Servizi stanno producendo il massimo sforzo per ripulire la città – ha detto ancora il sindaco – ma si trovano di fronte l’ostacolo insormontabile di un impianto che non riesce a garantire la continuità nelle operazioni di versamento. Il commissario Melandri ci deve fornire assicurazioni precise sul funzionamento della discarica, sul suo ampliamento e sulla futura forma di gestione”.

 

……………………………………

IL COMUNE CHIEDE SCUSA AI CITTADINI PER I DISAGI ARRECATI DAI LAVORI PER IL RIFACIMENTO DELLE STRADE E LA PULIZIA DELLE CADITOIE

I lavori di rifacimento delle strade e di pulizia delle caditoie stanno causando disagi ai cittadini, ma si tratta di interventi assolutamente necessari e non rinviabili. Il Comune, chiedendo scusa ai cittadini che sono tornati dalle vacanze, sottolinea che il breve tempo intercorso dall’insediamento della nuova Amministrazione non ha consentito di anticipare tali lavori.

 

Notizie dal Comune

CONTRATTO DECENTRATO  2010, LA GIUNTA AUTORIZZA  LA STIPULA DEFINITIVA

La giunta comunale, sentita la proposta dell’assessore al personale, Massimo Lomonaco, ha  autorizzato il presidente della delegazione trattante di parte pubblica, Pasquale Costantino, a stipulare definitivamente il contratto decentrato 2010 del personale dipendente non dirigente, previa acquisizione ai sensi e per gli effetti dell’articolo 5 del Contratto collettivo nazionale enti locali, del parere del Collegio dei revisori contabili. La proposta, redatta dal dirigente del settore  personale, Giuliano Siciliano, è comprensiva del verbale della  pre-intesa sottoscritta dai sindacati lo scorso 26 agosto. “Si chiude positivamente – hanno sottolineato all’unisono il sindaco Traversa e l’assessore Lomonaco –  una vertenza che abbiamo ereditato e che grazie al ruolo costruttivo dei sindacati  potrà  finalmente dare un segnale immediato ai nostri dipendenti che da anni attendono un miglioramento del loro stipendio. Un riconoscimento dettato dal Contratto nazionale ma  che per noi vuole essere un segnale dell’attenzione che  la nostra amministrazione  vorrà porre nel settore delle politiche del personale  cercando, nei limiti  che la legge ci consente, di attivare  tutti le procedure che possano aiutarci a gratificare  la stragrande maggioranza di lavoratori che svolgono i loro compiti con impegno,  professionalità e spirito di attaccamento alla città pur in presenza di pesantissime carenze di  organico”

L’esecutivo  ha anche  deliberato due pratiche di concessione patrocinio ad altrettante associazioni che hanno promosso delle manifestazioni e licenziato una delibera proposta dal settore avvocatura diretto da Saverio Molica.

___

 

ABBONAMENTI CATANZARO CALCIO / APPELLO AI TIFOSI DELL’ASSESSORE ALLO SPORT STEFANIA LOGIUDICE

“Seppur come direbbero gli addetti ai lavori, è ancora calcio d’agosto, la stagione del nuovo Catanzaro è iniziata nel migliore dei modi. Bel gioco, squadra che in campo sa sempre cosa deve e che attira già la simpatia dei tifosi”. A sostenerlo è l’assessore allo Sport e alla Pubblica Istruzione del Comune di Catanzaro, Stefania Lo Giudice, che nel primo giorno utile per la sottoscrizione degli abbonamenti, lancia quello che è un vero e proprio appello all’ambiente sportivo: “Adesso, anche la città e l’impareggiabile tifoseria giallorossa devono recitare la propria parte, sottoscrivendo gli abbonamenti e dando così una prova tangibile alla società”.

“Sostenere in maniera concreta l’impegno del presidente Giuseppe Cosentino – sottolinea – è stato uno dei primi atti del sindaco Traversa e dell’amministrazione tutta. Un sostegno che di recente, è stato fortemente ribadito con gli abbonamenti che saranno sottoscritti dal Sindaco e dagli i assessori”.” Come dire – prosegue l’assessore allo Sport –  un gesto di  attaccamento alla Città e ai  colori sociali  che mi auguro possa servire d’esempio e da stimolo   per i tifosi che quest’anno, dopo le delusioni patite negli ultimi anni, possono certamente ritornare ad essere fieri della loro gloriosa squadra. Quindi il mio invito è quello di   stringersi tutti  intorno al presidente Cosentino, fornendo una risposta importante alla campagna abbonamenti lanciata dal sodalizio giallorosso”.

Il tutto poi accompagnato da un pensiero finale: “Se il buongiorno si vede dal mattino, alla luce anche delle belle prove offerte dalla squadra di mister Cozza in Coppa Italia, sono convinta che ci attende una stagione all’altezza del blasone della vecchia Uesse che adesso è tornata”.    

 

SUL SITO DEL COMUNE  L’APPELLO PER LA LIBERAZIONE  DI AZZARA’

Sul sito web istituzionale del Comune: www.comunecatanzaro.it,   è stata pubblicata la fotografia di Francesco Azzarà, l’operatore calabrese 34enne di Emergency rapito il 14 agosto a Nyala, capitale del sud Darfur, con un appello per la sua liberazione. Azzarà è stato rapito mentre si trovava in auto diretto verso l’aeroporto di Nyala, città dove era in missione come logista del Centro pediatrico di Emergency.  L’iniziativa, voluta dal sindaco Michele Traversa, vuole testimoniare in maniera simbolica la vicinanza dell’intera città al giovane rapito e all’associazione impegnata ad offrire gratuitamente in tutto il mondo cure mediche alle vittime civili di guerre, di mine-antiuomo e di povertà, costruendo centri di assistenza medica e cliniche specializzate. Nelle prossime ore, come concordato con i rappresentanti locali di Emergency, la foto di Azzarà sarà esposta anche a Palazzo De Nobili.

Notizie dal Comune

 

PARTITO IL PIANO DI RIPRISTINO E BITUMAZIONE DELLE STRADE / ENTRO 10 GIORNI SARANNO COMPLETATI I LAVORI NELLA ZONA NORD

L’Amministrazione comunale ha avviato numerosi interventi di manutenzione delle strade cittadine. Il programma degli interventi, predisposto dall’assessorato ai Lavori pubblici guidato da Giuseppe Calabretta, è partito dalla zona nord della città, con lavori di ripristino e bitumazione del manto stradale lungo via Mario Greco, via Pugliese, via Pascali, via Schipani, via Daniele, via Buccarelli, via Nasi, via Cortese, via Panella, via Schiavi, via Cantafio, via Paglia, via Antonio Greco, viale Pio X, piazza Stocco, piazza Montenero, piazza Osservanza.

I lavori nella zona nord saranno ultimati in circa 10 giorni, per poi proseguire negli altri quartieri cittadini. L’amministrazione si scusa fin da ora con i cittadini per gli eventuali disagi che potranno verificarsi, e invita alla massima collaborazione per ridurre eventuali difficoltà. 

 

CONTRATTO DECENTRATO COMUNALI / SIGLATA PRE-INTESA, NELLA PROSSIMA SETTIMANA LA FIRMA DEFINITIVA

Lo aveva inserito tra i primissimi impegni del suo mandato allo scopo di rimotivare la macchina comunale ed ecco concretizzarsi, a soli tre mesi dal suo insediamento, uno dei principali obiettivi del sindaco Michele Traversa, l’applicazione ai dipendenti degli istituti previsti dal contratto decentrato 2010. Ieri, la delegazione trattante dell’Amministrazione comunale, presieduta dal direttore operativo Pasquale Costantino, ha siglato con le rappresentanze sindacali una pre-intesa che spiana la strada alla firma definitiva del contratto nella prossima settimana.

L’accordo, che dovrà essere ratificato nella riunione di giunta già convocata per lunedì ed ottenere il via libera dai revisori dei conti, prevede il pagamento degli istituti fissi e ricorrenti.

Soddisfazione per la sigla della pre-intesa è stata espressa dall’assessore al personale Massimo Lomonaco che ha sottolineato il ruolo positivo e costruttivo svolto dalle organizzazioni sindacali, ma soprattutto “la forte volontà del sindaco Traversa di dare un segnale immediato a dipendenti che da anni attendono un miglioramento delle condizioni economiche”.

“Ci è sembrato doveroso – ha concluso Lomonaco – tale riconoscimento, anche in considerazione delle condizioni di disagio della macchina comunale a causa di una dotazione reale assolutamente sottostimata rispetto alle previsioni della pianta organica. La stragrande maggioranza dei lavoratori comunali svolge il proprio lavoro con abnegazione e spirito di attaccamento alla città, pur – lo ripeto – in presenza di gravissime carenze di organico”.

“Il nostro lavoro non si ferma qui. Con i sindacati, con i quali proseguiremo nel confronto avviato, individueremo i percorsi più opportuni per giungere all’applicazione del contratto decentrato 2011, mentre non tralasceremo nessuna opportunità per favorire un sia pur minimo turn over nella dotazione organica”.

Notizie dal Comune

LA COMMISSIONE POLITICHE SOCIALI SI RIUNISCE A FONDAZIONE BETANIA

La Commissione Politiche sociali presieduta da Roberto Guerriero, si riunirà domani, mercoledì 24 agosto, alle 10,30, nei locali di Fondazione Betania, nel quartiere Santa Maria. L’iniziativa è stata concordata con il presidente della Fondazione, Don Biagio Amato, per affrontare i problemi che riguardano l’importante struttura socio-assistenziale, soprattutto quelli di natura occupazionale.

 NUOVE PIANTE NELLA PIAZZA DI SANTO IANNI, LA SODDISFAZIONE DEL CONSIGLIERE LEVATO PER UN PROGETTO CHE HA UNA VALENZA SOCIALE

“La piazza dedicata a Padre Pio, nel quartiere Santo Ianni, sarà rinverdita grazie alle piante messe a dimora dall’associazione “San Giovanni 2000”. Un progetto che ha avuto dei risvolti sociali significativi visto che tutte le specie vegetali innestate arrivano dai vivai coltivati dai detenuti del carcere di Crotone”. E’ quanto sostiene, in una nota, il consigliere comunale Luigi Levato. “Oltre a ringraziare al presidente Vincenzo Carrabetta e ai membri dell’associazione che opera attivamente nel quartiere – ha proseguito – devo sottolineare la disponibilità dimostrata dal provveditore regionale della Polizia penitenziaria, Orazio Faramo, e il direttore della casa circondariale pitagorica, Maria Luisa Mendicino. E’ grazie a loro che le oltre 400 piante ornamentali sono arrivate a Catanzaro per rendere più bella la grande piazza di Santo Ianni. E’ questa la dimostrazione – ha affermato Levato – che è possibile un riscatto sociale per coloro che hanno sbagliato e che vogliono ritornare in gioco imparando un nuovo mestiere o apprendendo nuovi saperi, come può essere quello della gestione di una serra. Per fortuna nelle nostre carceri sono tanti i progetti portati avanti per garantire una speranza ai detenuti, un’opportunità da concretizzare una volta scontata la pena. E anche nella nostra regione operano dirigenti illuminati che incentivano questi percorsi di riabilitazione, l’unica via possibile per un adeguato inserimento sociale. Sono certo che il Comune di Catanzaro potrà realizzare una proficua sinergia con queste realtà. Del resto il sindaco Traversa – ha continuato Levato – ha già sperimentato la bontà di questi progetti al Parco della Biodiversità dove alcuni detenuti del carcere di località Siano hanno operato brillantemente per la realizzazione di alcuni lavori”. Secondo Levato, una piazza così bella com’è quella intitolata a Padre Pio, con questo ulteriore intervento acquisisce ancora più fascino anche se necessita di un altro tassello: il ripristino dei bagni pubblici. “Per questo – ha concluso Levato – c’è già un impegno finanziario, anche per volontà del Sindaco, che porterà, in breve tempo, alla riapertura dei servizi igienici così come chiedono da tempo i residenti”. 

Notizie dal Comune

LA GIUNTA HA APPROVATO IL PROGETTO PER IL FOTOVOLTAICO SUL TETTO DELLA SCUOLA “MURANO”

La giunta comunale presieduta dal sindaco Michele Traversa, su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Calabretta, ha approvato il progetto preliminare per la realizzazione di un impianto fotovoltaico sulla copertura della Scuola elementare e materna “Murano”, a Catanzaro Lido. Il finanziamento regionale è stato intercettato grazie all’interessamento dell’assessore all’Ambiente, Franco Nania, che ha espresso soddisfazione “per aver avviato, assieme all’intero esecutivo e per volontà del sindaco Traversa, una nuova stagione nell’ambito della diffusione della cultura delle energie rinnovabili”.

L’esecutivo ha quindi deliberato l’approvazione delle direttive contenute nelle piattaforme relative all’ipotesi di Contratto del personale dipendete non dirigente per quanto riguarda la parte economica 2010 e 2011.

 

 

EMERGENZA RIFIUTI, L’ASSESSORE NANIA: “NON E’ COLPA DELLE NOSTRE PARTECIPATE. IL PROBLEMA E’ LA DISCARICA DI ALLI”

“Leggo su più quotidiani attacchi continui, in questo periodo, alle società partecipate relativamente alla mancata raccolta dell’immondizia in molte aree della città. Capisco il disagio che si sta vivendo in questo ore, ma la causa dei disservizi è legata esclusivamente all’impossibilità di conferire i rifiuti alla discarica di Alli che, come è noto, non riesce a smaltire i carichi che arrivano non soltanto dal capoluogo ma anche dai comuni limitrofi”.

E’ quanto sostiene, in una nota, l’assessore all’Ambiente Franco Nania.

“Siamo – ha spiegato l’assessore – in una situazione di emergenza per la quale stiamo cercando di trovare soluzioni che possano farci superare questo momento di difficoltà. La colpa, come detto, non può ricadere sulle nostre società partecipate che si occupano di rifiuti. Gli addetti si trovano, infatti, con i propri automezzi carichi di spazzatura che però non possono essere depositati e, quindi, smaltiti. Così, purtroppo, è fisiologico l’ammasso di spazzatura nell’area in cui sono posizionati i cassonetti. Da parte nostra – ha concluso Nania – stiamo facendo il possibile affinché si possa ritornare alla normalità. Del resto il sindaco Michele Traversa, in prima persona, ha interrogato l’ufficio del Commissario per l’emergenza ambientale e ha riferito nel corso della riunione di giunta che nei prossimi giorni si terrà un incontro con i vertici della Regione”.

 

Notizie dal Comune

IMPIANTISTICA SPORTIVA, CORSI: “RENDERE A NORMA LE STRUTTURE PER CONSENTIRE IL REGOLARE SVOLGIMENTO DEI CAMPIONATI DILETTANTISTICI”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata dal consigliere Antonio Corsi

“Il fatto che lo stadio “Ceravolo” sarà pronto ad ospitare le partite di campionato del Catanzaro – dopo importanti interventi strutturali che sono ancora in corso ma che si concluderanno, nei tempi previsti, nel prossimo autunno – evidenzia  che un’amministrazione capace riesce a far contenere la durata di qualsivoglia operazione in tema di lavori pubblici. In tal senso bisogna dare atto al sindaco Traversa e all’assessore Giuseppe Calabretta, oltre che ai tecnici del Comune e alla ditta che sta eseguendo i lavori, di aver dimostrato grande efficienza. Risolto, quindi, il problema dello stadio storico della Città, anche alla luce del ritrovato entusiasmo intorno ai colori giallorossi, occorre però adesso rivolgere lo sguardo agli altri impianti cittadini che ancora non consentono alle tante società dilettantistiche di poter svolgere appieno quel prezioso ruolo sia sociale che sportivo cui sono chiamate. E quest’anno, la presenza di due realtà che si confronteranno nel campionato di Promozione (Pro Catanzaro e Real Catanzaro), rende ancora più impellente la risoluzione dei problemi che si vivono in alcune strutture. In particolare il “Curto”, nel quartiere marinaro, è da tempo interdetto alla tifoseria. Un vero peccato se si considera che l’ultimo restyling, di qualche anno fa, aveva riconsegnato un campo da gioco funzionale alle necessità delle squadre che lo utilizzano, con l’unico neo di una tribuna per gli spettatori che non rispetta le norme di sicurezza solo per l’assenza di un muro, o di una recinzione, che la separi dagli spogliatoi. Occorrerebbe, così, un piccolo intervento per poter giocare a porte aperte, consentendo alle formazioni locali di contare sul supporto del proprio pubblico. Nota anche la vicenda del “Verdoliva”, nel quartiere Gagliano. Un impianto che avrebbe dovuto essere il fiore all’occhiello della città e che invece è stato lasciato alla mercé dei vandali per anni, divenendo luogo privilegiato di discariche abusive. Nel “calderone” vanno inseriti anche i palazzetti, il “PalaGallo” e il  “PalaGreco”. Il primo oggetto di lavori che si trascinano ormai da tempo; il secondo bisognoso di interventi che lo rendano più accogliente anche alla luce della promozione dell’Indomita Catanzaro nel campionato di serie B d’eccellenza, torneo che porterà al palazzetto del quartiere Stadio società di mezza Italia. Senza dimenticare tutte le altre strutture di proprietà comunale che necessitano di essere messe a norma. Serve, perciò, da parte del sindaco, la convocazione di un incontro tra assessori e dirigenti dei settori Sport e Lavori Pubblici affinché si faccia il punto e si programmino le azioni necessarie a garantire un svolgimento regolare e senza intoppi dei campionati che sono ormai alle porte. Solo con una impiantistica adeguata si potrà consentire il raggiungimento di risultati soddisfacenti in campo sportivo ma, soprattutto, offrire occasioni di svago ai giovani catanzaresi. Sono certo che il nostro sindaco riuscirà a dare risposte in tempi brevi, così come sta facendo in tutti i settori dell’amministrazione”.

 

MUNGO PROPONE LA COSTITUZIONE DELLE CONSULTE: “ORGANISMI NECESSARI PER UNA POLITICA PARTECIPATA”

Assumere delle decisioni quanto più condivise. Aprire le porte di Palazzo De Nobili al contributo di associazioni, categorie professionali e del volontariato, enti e istituzioni, singoli cittadini. E’ questa l’idea del consigliere Giampaolo Mungo che, per raggiungere questo obiettivo, ritiene necessaria la costituzione di consulte finalizzate all’integrazione e all’arricchimento di proposte utili al lavoro degli organi comunali. Per questo ha indirizzato alla IV Commissione “Affari generali”, all’Ufficio di Presidenza del Consiglio e ai capigruppo una bozza del “Regolamento delle consulte” affinché venga preso presto in esame. “Attenendomi a ciò che prevede lo Statuto del Comune di Catanzaro – ha affermato Mungo – ritengo che debba essere portata avanti ogni iniziativa capace di coinvolgere quanti più cittadini nelle scelte dell’amministrazione. Ecco perché la costituzione delle consulte potrebbe rappresentare una strada utile per arricchire il lavoro svolto dagli organi comunali”. Nella bozza del regolamento vengono individuate otto consulte: “sicurezza, legalità, volontariato e prevenzione sociale; programmazione sviluppo urbanistico, assetto e gestione del territorio; industria, commercio e artigianato e sviluppo tecnico scientifico; ecologia, ambiente e qualità della vita della persona e della famiglia; servizi socio sanitari, politiche abitative, tossicodipendenze, handicap; istruzione, cultura, formazione professionale, studenti universitari; sport, tempo libero e problematiche giovanili; problematiche dell’immigrazione e integrazione sociale”.

Ogni consulta, in base a quanto scritto nel regolamento, prevede massimo 15 componenti. Di diritto vi partecipano il sindaco (o un assessore delegato), il presidente della commissione di riferimento, i capigruppo e il presidente del Consiglio Comunale.

L’articolo 4 definisce quali sono i poteri di questo nuovo organismo: “Nelle materie di competenza, esprimono auspici, suggerimenti, proposte allo scopo di favorire la partecipazione dei cittadini all’attività dell’amministrazione locale del Comune di Catanzaro, in funzione dell’integrazione alla partecipazione popolare attraverso l’incentivazione delle forme del diritto dei singoli cittadini a intervenire nel procedimento amministrativo”.   

“Sono certo – ha affermato Mungo – che i miei colleghi consiglieri, il presidente Cardamone e lo stesso sindaco Traversa troveranno interessante questa mia proposta. La quale certo non aumenta i costi della politica e che, al contrario, potrà avere il merito di avvicinare la gente all’attività dell’amministrazione, concretizzando quella idea di politica partecipata di cui si sente sempre più spesso parlare senza che venga attuata”.

… 

GIULIO ELIA(LISTA SCOPELLITI PRESIDENTE) : “INCOMPRENSIBILI ALCUNE DICHIARAZIONI DA PARTE DI ALCUNI ESPONENTI DELLA MAGGIORANZA”

Alla ripresa dell’attività, dopo le brevi ferie estive,  il capogruppo in Consiglio Comunale  della “Lista Scopelliti Presidente”,  Giulio Elia,  “esprime soddisfazione e apprezzamento per quanto fatto dall’ amministrazione Traversa nei primi 60 giorni di attività, riconoscendo al gruppo stesso e all’assessore alle Politiche Sociali, Fulvio Scarpino, una parte di merito nel raggiungimento dei risultati positivi mediante un atteggiamento equilibrato, coerente e costruttivo”:  un gruppo che, ha affermato Elia, è stato “promotore di stabilità” .

Secondo il capogruppo, l’attività del sindaco Traversa “è in linea con le pratiche di buon governo dell’amministrazione Ferro alla Provincia e di quelle del Presidente Scopelliti alla Regione. Quest’ultimo, che ha avviato una fase di sostanziale cambiamento, ha promosso un’azione politica incisiva che,  nel giusto tempo, farà cogliere i risultati migliori proprio nel campo della sanità e delle politiche sociali”.

Per Giulio Elia, finite le vacanze, sarà necessario “rinnovare sin da subito l’impegno di realizzare le linee guida esposte dal sindaco in Consiglio: ci aspettano grandi questioni ed uno sciame di problemi che toccano da vicino i singoli cittadini e che richiedono attenzione e grandi energie. Ci sostiene, in questo difficile compito, il vantaggio di “stare” /”essere” nella stessa coalizione di centrodestra, di avere una guida omogenea, al Comune, alla Provincia e alla Regione, una condizione che favorisce la leale collaborazione tra enti diversi.

Per questo risultano poco comprensibili alcune esternazioni apparse di recente sulla  stampa che dimostrano come all’interno della maggioranza c’è chi ha un debole senso politico il quale gli impedisce di cogliere il valore positivo dello stare insieme, di appartenere ad una coalizione politica forte e coesa.

Ritengo – ha proseguito Elia –  politicamente irresponsabile e oltremodo incauto criticare a oltranza e suonare la grancassa su problemi complessi senza affrontarli nelle sedi opportune, con compostezza e serio confronto. Si acquisisce certo effimera visibilità ma non si contribuisce a risolvere i problemi. Inoltre – ha concluso – questo atteggiamento indebolisce la maggioranza perché tali dichiarazioni influiscono negativamente sulla reputazione politica della coalizione stessa di fronte all’opinione pubblica”.

 

Notizie dal Comune

 

POLITICHE SOCIALI, DOPO FERRAGOSTO L’ASSESSORE SCARPINO VISITERA’ LE STRUTTURE D’ACCOGLIENZA E ASSISTENZA CHE OPERANO NEL CAPOLUOGO

Comincerà dalla comunità alloggio “L’Aliante”, un servizio residenziale per adulti maschi in difficoltà socio-economica, la visita che l’assessore alla Politiche Sociali Fulvio Scarpino ha fissato, a partire dal prossimo martedì 16 agosto, nelle strutture di accoglienza e assistenza che operano nel territorio comunale. Con lui saranno presenti anche i membri della commissione consiliare di riferimento, presieduta da Roberto Guerriero. L’obiettivo è quello di effettuare, in tempi brevi, una ricognizione necessaria alla stesura, entro il prossimo mese di settembre, di un piano di riorganizzazione e ristrutturazione del settore dei Servizi Sociali. “Un piano – ha spiegato Scarpino – che sarà redatto grazie alla interazione che in questi primi mesi di attività abbiamo stabilito con altre istituzioni pubbliche. Penso, ad esempio, alla Fondazione “Calabria Etica”, con il cui presidente Pasqualino Ruberto è stato avviato un primo approccio molto positivo e, soprattutto, all’assessore regionale alla Politiche Sociali, Francescantonio Stillitani. In particolare con il suo staff composto dal direttore generale Bruno Calvetta, dal dirigente del settore Giuseppe Nardi e dal dirigente Enzo Caserta, si è intrapreso un cammino di collaborazione costante che ci potrà dare risultati importanti”.

Le comunità che si andranno a conoscere più approfonditamente, sono state divise per area di intervento. Per quanto riguarda “famiglie e minori”, oltre all’Aliante e alla “Casa di Nilla”, già visitata nei giorni scorsi,  l’assessore Scarpino e la commissione saranno ricevuti nella strutture che ospitano “Il rosa e l’azzurro” (accoglienza per donne con minori vittime di maltrattamenti e in difficoltà gestita dalla Fondazione Città Solidale), la Comunità San Domenico, la Rosa rossa (comunità di accoglienza residenziale e semiresidenziale per giovani donne fino a 21 anni gestita dall’associazione “La bussola d’oro onlus”), l’Istituto Beato Luigi Palazzolo.

Per “disabilità e sanità”, si farà tappa al Centro socio sanitario per persone diversamente abili gestito dalla “Fondazione Simona e Daniela” e alla “Fondazione Betania Onlus” (in particolare al  Centro socio riabilitativo diurno del progetto “Perseo”).

Per le “tossicodipendenze”, visitato già il  Sert , assessore e commissione saranno accolti dai responsabili del Centro calabrese di solidarietà.

Infine per “multietnicità”, quindi rom e migranti,  “La casa di Alì” (centro di accoglienza per minori non accompagnati gestito dalla Fondazione Città solidale) e la “Maddalena”, servizio di pronta accoglienza per adulti senza fissa dimora.

“Proprio quest’ultimo centro – ha affermato Scarpino – è quello che ci preoccupa maggiormente perché la sua attività si basa sul contributo del Comune di Catanzaro. Contributo che abbiamo garantito fino a dicembre ma che dal 2012 avremo difficoltà a erogare. E’ chiaro che il capoluogo di regione non può non avere una struttura che offra un servizio come quello della “Maddalena”. Ecco perché affronteremo il discorso con l’assessore Stillitani – ha concluso Scarpino – affinché si percorra la via dell’accreditamento da parte della Regione”.

 

VERDE PUBBLICO, ANCORA DANNEGGIAMENTI A PIANTE E STRUTTURE. LA DENUNCIA DELLA CATANZARO SERVIZI


Proseguono gli atti vandalici nei giardini e nei parchi pubblici della città. La denuncia arriva dalla “Catanzaro servizi”, in particolare dal suo presidente Beppe Grillo e dal responsabile del servizio “manutenzione verde urbano” Antonio Mario Laface. Dopo i sopralluoghi di routine, in tutte le zone del capoluogo sono stati registrati episodi che minano il decoro della città. In particolare, nonostante l’appello del sindaco Traversa di qualche giorno fa, l’area di Giovino e il lungomare continuano a essere oggetto di furti o danneggiamento all’impianto d’irrigazione. Ma l’elenco è lungo: in “Villa Margherita” sono state rubate e rovinate alcune piante da siepe, rotti alcuni pozzetti e danneggiati  i bagni pubblici; in Piazza Agricoltori bruciate le piante di quattro fiorire; in Galleria Mancuso rotti due vasi ornamentali con esemplari di ficus; in via Lidonnici distrutta una fioriera di ulivo in mastello; nel quartiere Santa Maria, in via Molise, sono stati divelti alcuni elementi dei giochi per bambini; in viale Pio X, un albero di recente messa a dimora è stato sciupato; nei Giardini Serravalle diverse le piante da siepe estirpate. 

“Questi atti vandalici – si legge in una nota della Catanzaro servizi -ci lasciano senza parole ma non ci intimidiscono perché gli autori di questi episodi sono, per fortuna, una sparuta minoranza rispetto alla civile popolazione catanzarese. Ed è proprio alla stragrande maggioranza dei cittadini che ci rivolgiamo – conclude il comunicato – affinché denuncino quanto vedono, difendendo quello che è il bene di tutta la collettività”.

 

SOLDI PER MANIFESTAZIONI DI INTRATTENIMENTO EROGATI DALLA REGIONE, MUNGO: “NON ERA MEGLIO DESTINARLI PER INTERVENTI DI CARATTERE SOCIALE?”

“Se risponde al vero quanto scritto da un settimanale calabrese, e cioè che per la presenza di Rtl a Reggio Calabria e la finale di Miss Italia nel Mondo, sempre in riva allo stretto, la Regione ha speso un milione e cinquecentomila euro, de finanziando il fondo per le famiglie povere, saremmo davvero di fronte a un caso di pessima gestione della cosa pubblica, del quale qualcuno dovrebbe assolutamente dare spiegazioni”. Lo sostiene, in una nota, il consigliere comunale Giampaolo Mungo. “Non lo dico certo per motivi di campanilismo, seppure la questione sarebbe stuzzicante visto che lo slogan “capitale della musica” affibbiato a Reggio avrebbe potuto essere “regione della musica”, con iniziative itineranti in tutte e cinque le province. Lo sottolineo invece perché in un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando, in cui si taglia in settori di grande rilevanza sociale per fare cassa, si ritiene di dover spendere tanti soldi sottraendoli da un capitolo, quello per le famiglie meno abbienti, già di per sé insufficiente per dare risposte ai calabresi. Ora non so se ci troviamo di fronte a un falso scoop giornalistico. Ma sarebbe auspicabile che il governatore intervenisse per spiegarci come stanno davvero le cose. Si badi bene: sono un convinto assertore della necessità di promuovere l’immagine della nostra terra a livello nazionale e internazionale ma questo non può avvenire a scapito delle classi più deboli. Così, ad esempio, mentre la nostra sanità, pubblica e privata, è al collasso, cerchiamo di recuperare i turisti attraverso manifestazioni di grande prestigio. Se poi gli stessi turisti hanno bisogno di un intervento del pronto soccorso, chi se ne frega se dovranno restare in attesa per ore o se saranno dirottati in altri ospedali per assenza di un posto letto. Ecco – ha concluso Mungo – credo che come ogni buon padre di famiglia sia necessario fare una lista delle priorità. E, amaramente, dobbiamo constatare che nella lista dei calabresi ora non ci sono eventi milionari ma servizi primari da garantire”. 

 

EUGENIO RICCIO: “LA MARINA DI CATANZARO CENTRO DELLA MOVIDA ESTIVA. SUL TURISMO E’ POSSIBILE SCOMMETTERE”

“Ci sarà anche un calo generalizzato dei turisti nella nostra regione ma, almeno per quello che la sera si può osservare trascorrendo il tempo libero nel quartiere marinaro della città, a Catanzaro di movimento ce n’è molto e il suo lido può davvero essere considerato il centro di gravità della movida estiva dell’intera provincia”. E’ quanto afferma, in una nota, il consigliere comunale Eugenio Riccio. “Fa davvero piacere constatare che è tantissima la gente, in qualsiasi giorno della settimana, a riempire il nostro lungomare e come il restyling complessivo dell’area di Giovino, abbia fatto affollare l’intera zona e i tanti locali che qui operano. Solo fino a qualche tempo fa sembrava impossibile il paragone con la vicina Soverato. Oggi si potrebbe dire che la vera “Perla della Ionio” è proprio la marina di Catanzaro. Con questo non voglio certo creare antitesi tra due località che hanno, ovviamente, entrambe una spiccata vocazione turistica e che sarebbe auspicabile cooperassero per un’offerta differenziata. Mi sembra giusto, però, sottolineare come i catanzaresi stessi abbiano pian piano deciso di vivere l’estate  nella propria città, non spostandosi nelle tradizionali mete di luglio e agosto per vivere, in particolare, la notte. Le motivazioni potrebbero essere diverse. Quella economica, ad esempio. Anche i costi della benzina possono essere un peso in questa fase di crisi generalizzata. Tuttavia ritengo che a Lido ci sia stato un notevole miglioramento dei servizi. Da parte dei privati, con i gestori dei locali e degli stabilimenti balneari molto più intraprendenti nell’offrire intrattenimento ai propri clienti, e da parte dell’Amministrazione comunale. L’intervento del sindaco Traversa a Giovino, con la sistemazione della strada della polvere, il decoro restituito al nuovo lungomare, la pineta resa fruibile, sono stati tutti elementi chiari di novità, attesi da tempo e accolti con entusiasmo dalla gente. E non finisce qui. L’entrata in funzione del “trenino del mare”  e l’installazione dei pontili galleggianti  nel Porto, ai quali sono già attraccate numerose imbarcazioni, sono tasselli in più di questo puzzle che vuole rilanciare l’immagine turistica di Catanzaro lido. Se consideriamo poi il progetto della copertura dell’area Magna Graecia, che diventerà la più grande del meridione, e quello per il recupero dell’area ex Gaslini da trasformare in un parco, ecco che si comprende che prospettiva può avere il nostro quartiere marinaro grazie all’attivismo del primo cittadino. In questo sforzo – ha concluso Eugenio Riccio – tutti dovremo fare la nostra parte: solo così potremo davvero scommettere su quell’industria che non c’è, il turismo, che potrebbe diventare per la nostra città una fonte di economia impareggiabile”. 

Notizie dal Comune

RACCOLTA DIFFERENZIATA, STAMATTINA SOPRALLUOGO ALL’ISOLA ECOLOGICA DI VIALE MAGNA GRECIA/ L’ASSESSORE NANIA: “STIAMO LAVORANDO PER RIUTILIZZARE AL PIU’ PRESTO LA STRUTTURA”

L’assessore all’Ambiente Franco Nania, il dirigente del settore Gestione del Territorio Carolina Ritrovato, l’amministratore unico di “Ambiente & servizi” Pasquale Costantino, assieme ai vertici di quest’ultima azienda e ad alcuni tecnici comunali, si sono ritrovati, questa mattina, nell’area dell’ex mercato generale di Viale Magna Grecia, adibita a centro di multi raccolta ma da tempo chiuso per la mancanza di alcune certificazioni. Il sopralluogo si è reso necessario per capire che tipo di interventi bisogna predisporre affinché possa, sin dalle prossime settimane, ritornare a standard accettabili il servizio della raccolta differenziata, in attesa di un intervento più strutturale già programmato. “La delicata situazione della discarica di Alli – ha affermato l’assessore Nania – ci impone di far ripartire al più presto un adeguato servizio di raccolta differenziata che va certamente ottimizzato e che può costituire la risposta più appropriata all’emergenza rifiuti. A tal proposito, stiamo lavorando per utilizzare l’isola ecologica di viale Magna Grecia già dai prossimi giorni. E’ un impegno che sta molto a cuore anche al sindaco Traversa il quale, dal momento del suo insediamento, si è subito interessato della vicenda, sottolineando la necessità di restituire l’area dell’ex mercato all’Ambiente & Servizi per svolgere adeguatamente la propria attività, dando così risposte alle impellente richieste dei cittadini che, in questi mesi – ha concluso Nania – sono stati costretti a subire dei disservizi”.

 

 

AUTO RIMOSSE IN VIA PLUTINO, LA PRECISAZIONE DELL’ASSESSORE ALLA MOBILITA’ MASSIMO LOMONACO

“Chiediamo scusa ai residenti di via Plutino se la segnaletica mobile di divieto di sosta, installata 48 ore prima come prevede il Codice della strada, era priva del pannello aggiuntivo che avrebbe dovuto indicare l’entrata in vigore della stessa. Ma è giusto puntualizzare come sono andati realmente i fatti”. Lo sostiene l’assessore alla Mobilità Massimo Lomonaco che si è voluto accertare personalmente di quanto accaduto ieri nella via adiacente allo stadio “Ceravolo”, dove si sono svolte delle prove per il transito dei bus. Per rispettare la normativa sulla sicurezza degli stadi, infatti, sarà da qui che dovranno raggiungere l’impianto sportivo le squadre ospiti, in modo da non venire a contatto con la tifoseria. “Da quanto mi è stato riferito dai Vigili urbani – ha affermato l’assessore – nessuna auto è stata rimossa con il carro attrezzi e nessuna contravvenzione è stata comminata. I proprietari delle auto che recavano intralcio sono stati avvertiti e hanno spostato i loro mezzi. Soltanto in due casi non si è riusciti ad avvisarli perché assenti dalle loro abitazioni. Così il carro attrezzi è intervenuto soltanto per spostarle di qualche metro. Niente di più. Tra l’altro – ha proseguito Lomonaco – le due autovetture in questione si sarebbero potute verbalizzare e rimuovere perché in sosta non consentita: una in curva e l’altra sul marciapiede. Dispiace, dunque, per quanto accaduto ma sono certo che l’operazione si è svolta senza causare grandi disagi. Per questo – ha concluso l’assessore – sia da parte mia che di quella del sindaco Traversa, non possiamo che ringraziare i Vigili urbani per il lavoro che stanno svolgendo su tutto il territorio cittadino, nonostante le carenze d’organico che maggiormente s’accentuano in questo periodo estivo”.

Notizie dal Comune

SANITA’, MUNGO: “METTERE IN RETE I POSTI LETTO DELLLE STRUTTURE ASSITENZIALI DEL CAPOLUGO”

“Non è possibile che chi arriva al pronto soccorso di Catanzaro, accusando patologie che richiedono un ricovero, sia dirottato, nella migliore delle ipotesi, negli ospedali di Soverato e Lamezia per l’assenza di posti letto nella struttura del capoluogo”. Lo afferma, in una nota, il consigliere comunale Giampaolo Mungo che si rivolge direttamente al governatore Scopelliti affinché si assumano al più presto delle determinazioni in materia di politica sanitaria. “Non c’è dubbio che il periodo di crisi abbia inciso particolarmente sulle risorse destinate all’assistenza. E comprendo le limitazioni arrivate dal tavolo Massicci a causa del buco milionario lasciato dai predecessori. Tuttavia ciò non può impedire di assumere quelle decisioni in grado di dare risposte ai bisogni della gente. Decisioni per le quali non occorrono tempi biblici considerato che si tratta soltanto di scelte di buon senso. Mi riferisco, in particolare, alla possibilità di mettere in rete tutti i posti letto che si trovano sul territorio comunale di Catanzaro visto che, tra l’altro, non risulta efficace l’assistenza domiciliare diretta e indiretta che eviterebbe i cosiddetti ricoveri impropri.

Nel capoluogo, oltre al Pugliese-Ciaccio, ci sono il Policlinico universitario e una serie di cliniche private di ottimo livello. Mi chiedo allora perché non sia possibile una stretta cooperazione tra le varie strutture sanitarie che renderebbe certamente meno problematica l’assistenza di chi vive già uno stato di stress per il proprio bisogno di cure. 

Mettere in rete i posti letto, soprattutto in questo periodo in cui si registra un fisiologico aumento delle prestazioni richieste per la presenza dei vacanzieri, a me pare una soluzione adeguata, che tiene anche conto di un altro problema: la strutturale carenza delle dotazioni organiche, con il personale costretto a turni massacranti e, in alcuni casi, a dover differire il periodo di ferie. Mi auguro – ha concluso Mungo – che il presidente Scopelliti possa intervenire al più presto, sostituendo con i fatti quelle parole che in tema di sanità si sentono ormai da troppo tempo”.

 

REFERENDUM ABROGATIVO DELLA LEGGE ELETTORALE, DISPONIBILI I MODELLI PER LA RACCOLTA DELLE FIRME

Presso l’Ufficio elettorale di Palazzo De Nobili sono disponibili i modelli da sottoscrivere per l’indizione dell’eventuale referendum abrogativo della legge elettorale proporzionale con liste bloccate e per il ripristino dei collegi uninominali.

Il quesito referendario che si vuole sottoporre all’attenzione degli italiani è il seguente: “Volete voi che sia abrogata la legge 21 dicembre 2005, n° 270, Modifiche alle norme per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica, come modificata dal decreto legge 8 marzo 2006, n° 75, convertito in legge 21 marzo 2006, n° 121?”.

Per sottoscrivere il modello ci si potrà rivolgere all’Ufficio elettorale tutti i giorni, esclusi sabato e domenica, dalle ore  9 alle ore 12 e il lunedì e il mercoledì anche dalle 15,30 alle 17.

 

 

TORNEO DI CALCIO IN VIA LUCREZIA DELLA VALLE, COSTANZO: “MOMENTO DI AGGREGAZIONE BEN RIUSCITO”

Ventisette squadre partecipanti, oltre 150 ragazzi coinvolti. Sono i  numeri del I torneo di calcio a 5 “Via Lucrezia della Valle”, che si è tenuto dal 18 giugno al 6 di agosto. Ad organizzarlo, due ragazzi del quartiere, Tommaso Pullace e Francesco Mondilla i quali, assieme ad altri amici, hanno ritenuto di dover recuperare il campo di via Fares, da anni rimasto abbandonato, per restituirlo alla comunità, in particolare quella giovanile che qui vive. Supportati dal consigliere comunale Sergio Costanzo, al torneo hanno partecipato appassionati di calcio arrivati da ogni angolo della città. “Si tratta di manifestazioni – ha affermato Costanzo – che hanno il merito di aggregare in zone del capoluogo in cui c’è davvero poco per trascorrere il tempo libero. Ecco perché bisogna ringraziare l’amministrazione comunale per aver provveduto a ripristinare l’impianto di illuminazione e a eliminare le sterpaglie che invadevano il campo, e l’amministrazione provinciale per aver offerto parte dei trofei. La speranza è che questo torneo, già quest’anno ben riuscito – ha proseguito Costanzo – possa ripetersi in futuro, magari con una organizzazione ancora migliore”. Da sottolineare che una buona parte delle quote di iscrizione sono state impiegate per realizzare una nuova recinzione dell’impianto, non completato a causa di un contenzioso sorto, ormai da lunghissimo tempo, tra la ditta e il Comune. Pullace e Mondilla, dal canto loro, hanno ringraziato Costanzo per l’impegno profuso nell’organizzazione del torneo, sottolineando come tutto il quartiere abbia risposto con entusiasmo all’iniziativa. Per quanto riguarda l’esito della competizione, il primo posto è andato alla squadra chiamata “Fulminati” che, oltre alla coppa, ha ricevuto anche il montepremi di 600 euro. Assegnati riconoscimenti al miglior portiere, Francesco Madia,  e al capocannoniere, Marzio Iaquindandi. 

Notizie dal Comune

RIPARTONO I LAVORI DELLA CITTADELLA / LA SODDISFAZIONE DEL SINDACO TRAVERSA, “OPERA FONDAMENTALE PER IL FUTURO DEL CAPOLUOGO”

“Non posso nascondere la mia soddisfazione per la firma di questo importante atto che fa ripartire una delle più grandi opere pubbliche sul territorio della Città di Catanzaro, un’opera strategica e fondamentale per il futuro del Capoluogo di Regione, ma soprattutto un’opera che permetterà di razionalizzare ed ottimizzare il lavoro burocratico svolto dall’apparato regionale”.

Lo ha dichiarato il sindaco Michele Traversa che, in mattinata, ha presenziato alla firma dell’atto aggiuntivo del contratto tra la Regione Calabria e  il Contraente generale per la realizzazione della Cittadella Regionale. Era presente, nella duplice veste di assessore regionale e capogruppo del PdL in Consiglio comunale, l’on. Domenico Tallini.

“Come ex assessore regionale – ha proseguito l’on. Traversa –  sottolineo proprio questo aspetto: accorpare in un’unica sede tutti gli uffici della Regione comporterà non soltanto un notevole risparmio sotto il profilo dei fitti passivi, ma consentirà soprattutto ai cittadini calabresi di entrare in contatto con facilità con l’Amministrazione regionale. Come sindaco di Catanzaro, osservo che la realizzazione della Cittadella rappresenta un primo punto fermo nel mio disegno di sviluppo della città che vede, appunto, il Capoluogo come cerniera baricentrica tra Jonio e Tirreno. Inoltre, questa opera movimenterà una consistente spesa che avrà ottime ricadute sull’occupazione nel settore delle costruzioni”.

“E’ inutile dire che ringrazio il presidente Scopelliti per avere con insistenza perseguito l’obiettivo di sbloccare i lavori che, come ben sappiamo, hanno subito una lunga interruzione. Un ringraziamento che estendo all’assessore alle infrastrutture Pino Gentile, al direttore generale del dipartimento Giovanni Laganà e al Responsabile Unico del Procedimento Domenico Pallaria. Soprattutto i valorosi tecnici dell’Assessorato e il RUP vanno ringraziati per avere individuato un percorso che portasse all’immediata ripresa dei lavori. Sono certo che l’accordo con il Contraente Generale sarà pienamente rispettato e che alla fine del 2013 il Governatore Scopelliti inaugurerà quella che è stata giustamente chiamata la Casa dei Calabresi. Colgo l’occasione per rinnovare al presidente Scopelliti, all’assessore Gentile e a tutta la Giunta Regionale la mia gratitudine per l’inserimento del Porto di Catanzaro Lido tra le opere per il Piano per il Sud. Anche questa sarà un’opera che risulterà fondamentale per la rinascita sociale ed economica del Capoluogo di Regione”

 

RICAPITALIZZATA  AMBIENTE E SERVIZI / COSTANTINO NOMINATO AMMINISTRATORE UNICO

L’assemblea straordinaria di “Ambiente e servizi” ha proceduto alla ricapitalizzazione della società  versando nelle casse di Ambiente e servizi la somma  di un milione e duecentomila euro. Somma che era stata destinata  nell’assestamento di bilancio del Comune approvato lo scorso 22 luglio dal Consiglio comunale . L’assemblea, presente il notaio Gianluca Perrella  e l’assessore al bilancio , Filippo Mancuso, delegato appositamente a rappresentare il sindaco Michele Traversa,  ha anche provveduto ad alcune modifiche dello statuto prima  delle dimissione del consiglio di amministrazione. L’assemblea ha quindi  nominato amministratore unico della società il dott Pasquale Costantino direttore operativo del Comune e dirigente del settore finanziario. “ L’auspicio è che il nuovo assetto societario  – ha sottolineato l’assessore Mancuso – affidato ad  un amministratore unico, come il dott Costantino, uomo di provata esperienza professionale e manageriale, nonché l’operazione di ricapitalizzazione, possano aprire un nuovo corso di questa società che  opera in uno dei  settori  più complessi proprio per la  particolarità del servizio fornito che è quello della raccolta differenziata. Un servizio che va certamente ottimizzato e portato a standard di efficienza ed efficacia  per  l’igiene, l’ambiente ed il decoro della Città. Un impegno su cui  punta molto il sindaco Traversa  che  si subito attivato per  rimuovere la situazione di crisi  in cui versa la società.   In particolare, l’assessore ha sottolineato lo spirito di abnegazione e di servizio  del dott Costantino dichiarandosi “convinto che  saprà  svolgere questa funzione nel migliore dei modi e rilanciare la società” L’assessore Mancuso, infine confida  nell’acquisizione delle quote di competenza  da parte dei comuni che facevano parte della vecchia compagine sociale. “ Il comune di Catanzaro, unico socio con il 100% delle quote, resta disponibile a  cedere parte delle quote ai Comuni  limitrofi che  lo richiedono”


___   

 

QUINDICESIMO  CENSIMENTO GENERALE DELLA POPOLAZIONE E DELLE ABITAZIONI / PUBBLICATO IL BANDO PER LA SELEZIONE DI RILEVATORI 

“E’ stato pubblicato sul sito del comune: www.comunecatanzaro.it,  il bando per la selezione  dei rilevatori  che il Comune  dovrà impegnare per il 15° censimento generale della popolazione e delle abitazioni. L’avviso è stato affisso anche all’albo pretorio di palazzo de Nobili e sarà  reso pubblico anche attraverso affissione”. Lo ha reso noto la dirigente del settore servizi demografici e statistica, Giuseppina Casalinuovo, la quale, ha precisato che la scadenza per la presentazione delle domande da parte degli interessati “è fissata  alle ore 12 del prossimo  30 agosto”.

I rilevatori, incaricati, il cui numero  è al momento determinato in 30 unità, fatta salva la facoltà dell’Ente di aumentare o diminuire tale numero in rapporto alle effettive esigenze, effettueranno la rilevazione nelle zone del territorio comunale loro assegnate dall’Ufficio comunale di censimento. Il compenso sarà determinato  in misura proporzionale al numero dei questionari trattati.

A graduatoria formulata, saranno ammessi ad apposito corso di istruzione, a frequenza obbligatoria, i primi 30 classificati. Tale corso verterà sulle modalità tecniche della rilevazione censuaria e sui compiti assegnati ai rilevatori e il suo svolgimento è previsto, presumibilmente, nel periodo dal 19 settembre  al 7 ottobre 2011.

La domanda di partecipazione dovrà essere compilata utilizzando gli Allegati  reperibili presso gli uffici comunali (Ufficio Statistica Via della stazione –Pal.Aronne e Segreteria di Settore Palazzo Comunale Via Jannoni,68) e sul sito internet del Comune all’indirizzo www.comunecatanzaro.it,

Nel caso di spedizione tramite servizio postale non farà fede la data dell’ufficio postale accettante, ma la data di arrivo al protocollo del Comune.

Per  informazioni e approfondimenti   – ha precisato la responsabile del procedimento  Rosalba Costa – si può contattare l’ufficio Statistica al numero tel: 0961881071 / 0961881053.


Notizie dal Comune

Nota di Eugenio Riccio

“E’ davvero vergognoso che su un episodio come il crollo del lido qualcuno pensi di potere imbastire polemiche pretestuose o strumentalizzazioni politiche o di altra natura”. Lo afferma il consigliere comunale Eugenio Riccio, che spiega: “Forse è la prima volta che si verifica un incidente così grave e complesso senza il solito strascico di denunce per i ritardi e le inefficienze nei soccorsi. Ciò è stato possibile grazie al dispositivo messo in atto dall’Amministrazione Comunale per garantire la sicurezza del Demofest che si stava svolgendo sul lungomare, e alla ineccepibile gestione della viabilità programmata dalla Polizia Municipale. La mia non vuole essere una difesa d’ufficio perché sono i fatti a parlare: i Vigili del Fuoco sono giunti sul luogo dell’incidente nell’immediatezza. Già dieci minuti dopo il crollo erano stati recuperati tutti i feriti e la zona messa in sicurezza e transennata per evitare che i curiosi intralciassero il lavoro dei soccorritori. In pochi minuti sono arrivate sul lungomare ben 13 ambulanze, mentre una si trovava già sul posto nell’ambito dei servizi predisposti per il Demofest. Le ambulanze, voglio ricordare, non sono certo arrivate via mare né sono state paracadutate, ma hanno utilizzato le cosiddette ‘vie di fuga’ predisposte dai Vigili Urbani. E’ necessario ricordare che il lungomare è stato chiuso al traffico e reso percorribile soltanto da una navetta Amc in continuo contatto radio con il Comando dei Vigili, così come le ben 8 traverse che collegano il lungomare con viale Crotone, tra cui via Caracciolo, larga circa 12 metri. A queste vanno aggiunte le traverse e la parte del lungomare alle spalle del palco, anch’esse chiuse al traffico. Le vie di fuga erano quindi più che sufficienti, come dimostra la rapidità di intervento dei soccorsi. Voglio ancora ricordare che dopo appena 40 minuti dal crollo è ripreso lo spettacolo del Demofest: quando cioè, tutti i feriti erano già stati trasportati in ospedale ed erano state comunicate notizie confortanti rispetto al loro stato di salute. Un esempio di massima efficienza e perfetta organizzazione, soprattutto se si tiene conto delle difficili condizioni di intervento legate alla presenza di migliaia di persone sul lungomare per assistere al concerto. Per questo rivolgo il mio plauso e il mio ringraziamento ai Vigili Urbani, con il comandante gen. Giuseppe Antonio Salerno e il responsabile della Viabilità magg. Salvatore Tarantino, e all’assessorato alla Cultura e al Turismo guidato da Nicola Armignacca, che hanno predisposto un sistema di sicurezza che ha consentito che il crollo del lido non avesse conseguenze ben più gravi”.

 

……………………..

Conferenza stampa di una città per cantare

Domani 3 agosto alle ore 11 presso la sala conferenze del Complesso Monumentale del San Giovanni si terrà la conferenza stampa di presentazione delle rassegne estive “Una città per cantare” e “Marinfest” organizzate dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo. Saranno presenti oltre all’Assessore al ramo, anche i promoter che cureranno gli eventi.

 

…………………………….

L’assessore Armignacca visita il Museo del Rock

L’assessore alla Cultura e al Turismo Nicola Armignacca si è recato stamattina in visita presso la struttura che ospita il museo del rock sito in piazza Matteotti, nell’immobile ex- Stac. Ad accoglierlo i volontari dell’Associazione nazionale della Polizia di Stato, che curano il servizio di vigilanza. L’assessore ha voluto predisporre una modifica dell’orario di apertura e chiusura della struttura che sarà aperta tutti i giorni tranne lunedì, dalle ore 18 alle 22. “Ciò – spiega Armignacca – per un duplice motivo: rendere un servizio migliore atteso che durante le ore del giorno, considerata la calura estiva si preferisce rimanere in casa o recarsi a mare, e anche per rendere più ‘movimentata’ la serata nel centro della città, che spesso registra giovani e turisti di passaggio che passeggiano su un corso desolatamente a serrande abbassate, se si escludono alcuni bar. Penso che potrebbe essere un bell’esperimento quello dell’apertura serale, posticipando anche gli orari degli esercizi commerciali. Un’iniziativa che potrebbe anche essere pubblicizzata anche con il supporto dell’Amministrazione comunale, che oggi inizia con questo esperimento, sulla falsariga di quanto già fatto dall’Amministrazione provinciale al Marca con la rassegna “Happy-Art”, con musica live e aperitivo al museo, che ha registrato un grande successo di pubblico. Ciò per offrire un segnale di vitalità del centro storico cittadino”.


Notizie dal Comune

Depurazione: quasi 7,5 milioni per la realizzazione del nuovo impianto

Traversa: «Grazie a Scopelliti per aver fatto inserire le le risorse nel piano nazionale per il Sud

Risolti definitivamente gli annosi problemi del depuratore di Catanzaro e delle tante fogne a cielo aperto presenti nelle diverse zone della città. Grazie all’impegno del sindaco Michele Traversa e alla grande disponibilità mostrata dal presidente della Regione Calabria Giuseppe Scopelliti, sono in arrivo quasi 7 milioni e mezzo di euro da destinare alla realizzazione del nuovo impianto di depurazione a servizio della città capoluogo e del relativo completamento dei collettori fognari. Le somme si aggiungono ai circa 7 milioni di euro già a disposizione dell’Amministrazione Comunale, provenienti dai mutui della finanziaria 388/2000, appaltati dal 2003 e non ancora utilizzati, per la realizzazione di una parte dell’intervento, e a consistenti risorse da parte dei privati.

“Ringrazio il presidente Scopelliti – ha detto il sindaco Traversa – per avere fatto inserire nel Piano Nazionale per il Sud, consistenti risorse aggiuntive che ci consentono di avere una disponibilità complessiva di risorse pubbliche per oltre 14 milioni di euro, che serviranno ad accelerare le procedure e realizzare, finalmente, un intervento atteso da anni. Si tratta di un’ulteriore dimostrazione dell’attenzione dedicata alla città di Catanzaro dal presidente Scopelliti, che continua a dedicare il proprio concreto e determinante impegno per la risoluzione delle problematiche sottoposte alla Regione dall’Amministrazione comunale”.

Un primo cronoprogramma dell’intervento è stato stilato durante un incontro tenuto questa mattina presso l’Assessorato Politiche dell’Ambiente della Regione Calabria, tra il dirigente generale del Dipartimento ing. Bruno Gualtieri, e il sindaco Traversa, accompagnato dall’assessore all’Ambiente Franco Nania, dal coordinatore dei Lavori Pubblici ing, Pierluigi Mancuso, dalla dirigente dell’Ufficio idrico integrato arch. Carolina Ritrovato. 

Per la realizzazione dell’intervento, si è deciso di procedere attivando processi di concessione pluriennali del servizio integrato di progettazione, realizzazione e gestione dell’impianto di depurazione e relativi collettori a servizio della città, attivabile immediatamente anche sulla base di  livelli minimi di progettazione.

Già entro la fine di settembre sarà pubblicato un bando di “concessione”, che avrà per oggetto la progettazione definitiva, esecutiva, la realizzazione con conseguente gestione economica-funzionale di nuovo impianto di depurazione per reflui urbani a servizio della città di Catanzaro nonché la progettazione esecutiva e la realizzazione di vari collettori fognari, principali e secondari. La concessione avrà una durata congrua per garantire la remunerazione dell’investimento al concessionario (15-20 anni).

Il meccanismo proposto, oltre a superare la logica del finanziamento per la mera realizzazione di singole opere, potrebbe fungere da moltiplicatore delle attuali risorse disponibili, nonché risolvere il problema della gestione dell’impianto, allocando sul privato i rischi concessori.

Il Dipartimento Politiche dell’Ambiente garantirà in questo percorso, l’assistenza tecnica necessaria a definire l’ottimizzazione dell’attuale schema depurativo nonché per la calibrazione del modello alla base della “concessione”, tenendo conto anche dell’insuccesso delle precedenti gare già a suo tempo espletate dall’Amministrazione Comunale, attraverso il trasferimento del Know-how acquisito da precedenti esperienze positive già realizzate in Calabria.

_______________ 

Edilizia scolastica: audizione in Commissione Cultura dell’assessore Lo Giudice

La definisce  una vera e propria emergenza, la situazione  dell’edilizia scolastica comunale, l’assessore alla Pubblica istruzione, Stefania Lo Giudice, in audizione davanti alla commissione consiliare cultura, presieduta da Federico Bonacci, presenti anche i componenti la commissione i consiglieri Amedea Rizzuto, Alfonso Ciacci, Giampaolo Mungo. Una riunione  per fare il punto sui primi mesi dell’attività del settore che vanta una serie di criticità da affrontare in vista dell’avvio del nuovo anno scolastico. Presente anche il funzionario del settore Tommaso Bagnato E’ stato  sottolineato che occorrerebbe istituire una task force per controllare la sicurezza e l’agibilità dei plessi  e programmare una serie di interventi strutturali. Interventi che a parere dell’assessore devono seguire una certa priorità. “Sia nel 2009 che nel 2010 – ha spiegato  l’Assessore – le verifiche antisismiche effettuate  hanno portato alla chiusura della scuola del Decimo circolo, chiusa per deficienze strutturali capite bene i disagi derivati per tantissime famiglie. Per rendere agibile questo edificio ci vorranno circa due milioni di euro L’unica soluzione possibile – ha spiegato l’assessore Lo Giudice – è la proroga del fitto, quindi per fare tutto in maniera regolare ho fatto preparare dall’ufficio una manifestazione di interessi, che è stata già pubblicata. La consigliera Rizzuto ha posto  la problematica relativa della scuola di via Teano che, visto il numero risicato di alunni, rischia di essere soppressa. Anche per questo motivo l’assessore Lo Giudice ha chiesto la collaborazione del settore Patrimonio per procedere ad una ricognizione degli immobili a disposizione dell’amministrazione comunale e che, quindi, potrebbero essere utilizzate per le emergenze scolastiche.Altra scuola segnalata dalla consigliera Rizzuto, quella di via Forni, chiusa dopo la verifica antisismica e che risultava adibita a centro di raccolta  in caso di calamità naturali. Discussa anche la problematica della scuola di Casciolino, il primo lotto dei lavori  è in fase di completamento ed il secondo   è stato finanziato  dalla regione per 200 mila euro. “Per la sistemazione dei bambini – è il parere dell’assessore lo Giudice – avevo individuato la  sede del Cif, di proprietà della Provincia. Ci siamo mossi con l’assessore Calabretta, ma non è stato possibile perché si attende il  cambio di destinazione d’uso dello stabile, ma sono stati destinati  ad ospitare uffici della Provincia. La consigliera Rizzuto   ha proposto la sede del 118, visto che si tratta di locali di proprietà del Comune. La terza emergenza risulta essere quella della Chimirri, “che – sempre a parere dell’assessore – potrebbe essere affrontata utilizzando la struttura di via Cilea per la cui ristrutturazione c’è una richiesta di finanziamenti. Ma il progetto definitivo dovrebbe essere ricalcolato sulla base dei nuovi parametri: Ancora in corso, quindi, il braccio di ferro tra Chimirri e Accademia di Belle arti,quest’ultima –  secondo il giudizio dell’assessore –  va salvaguardata perché è l’unica realtà universitaria nel centro storico”. Per la sistemazione della  Chimirri occorrono più di tre milioni di euro.Mungo ha messo  in evidenza come  “si sia  creata una sinergia positiva che procede dal basso attraverso le commissioni. Oggi sono 33 giorni che siamo insediati, ma sembra che siamo insediati da 33 anni con 33 mila problemi. Ereditiamo circa mille alunni senza aule, da riallocare, non è facile visto anche che non ci sono risorse per affrontare le emergenze” “Sarebbe stato meglio che l’amministrazione  precedente avesse destinato qualche risorsa in meno a feste e opere inutili come l’autostazione di piazza Montenero – ha detto ancora l’assessore Lo Giudice – e qualche risorsa in più per affrontare le emergenze delle’edilizia scolastica. Confidiamo, quindi, nel bando regionale che sarà pubblicato a settembre, abbiamo chiesto all’assessore Caligiuri di coinvolgere  i Comuni”. “Questi sono tutti interventi che devono tamponare – ha evidenziato Ciacci – chiedendo la stesura di un piano per l’edilizia scolastica che sia definitiva. C’è anche un problema mensa: solo cinque sono a norma, su venti e l’Asp ha comminato sanzioni al Comune per 33 mila euro”. L’assessore, alla fine, ha chiesto alla commissione piena collaborazione perché “solo un lavoro condotto in sinergia può portare risultati qualificanti”. Bonacci ha suggerito, infine, di lavorare in contatto con la sovrintendenza scolastica, e di tenere conto della  popolazione scolastica che sta diminuendo quindi rischiamo – ha  detto il presidente della commissione – di spendere soldi per riqualificazione scuole che poi saranno chiuse”

____________

Edilizia residenziale pubblica fondamentale per integrazione Rom

Questa la convinzione della Giunta che stamattina ne ha discusso con l’ATERP

L’integrazione dei rom passa attraverso l’edilizia residenziale pubblica. E’ la piena convinzione  del neo assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino che questa  mattina,  ne ha discusso con i vertici dell’Aterp  alla presenza del vice sindaco  Maria Grazia Caporale e dell’assessore Giuseppe Calabretta. Presente anche il dirigente del settore , Antonino Ferraiolo e la funzionaria  Rosanna Oliverio: per l’Ater erano presenti  il direttore amministrativo, Ugo Gardini ed il direttore tecnico, Franco Concolino. Una riunione che  ha fatto seguito al tavolo convocato che sempre l’assessore alle politiche sociali aveva presieduto lo scorso 20 luglio  per affrontare la problematica dei rom e quella legata agli  alloggi popolari. Una iniziativa che  era stata intrapresa su espresso invito del prefetto  dott. Reppucci, il quale, aveva scritto al Sindaco  chiedendo “di tenere in considerazione le situazioni  manifestate dai Rom   attraverso la messa in atto di segnali di attenzione più forti e pregnanti da parte delle istituzioni”.  E Scarpino- sostenuto nell’iniziativa dal sindaco Traversa –  non ha mollato il problema   cercando di trovare delle intese con l’Aterp  L’idea che è emersa questa mattina è quella di individuare della aree dove ubicare le nuove strutture da destinare alle famiglie più disagiate. Tra le idee prese in considerazione c’è stata anche quella, di convertire l’area destinata al Centro sociale – previsto dal Contratto di quartiere – nella zona del palazzo dello Sport nel rione Corvo dove potrebbero sorgere  12 alloggi per famiglie monoreddito con più figli ed in difficoltà economiche. Per approfondire questa possibilità gli amministratori incontreranno i cittadini residenti nella zona a quali illustreranno  le finalità delle cosiddette social house, destinate alle “nuove povertà”. Esaminate  dal tavolo  anche oltre proposte  che saranno oggetto di verifiche nei prossimi incontri.

___________ 

Calabria Demofest 2011: previsti bus-navetta per la manifestazione a Lido

La decisione della conferenza dei servizi presieduta dall’assessore Armignacca 

Predisposta l’attivazione di tre bus navette circolari per le serate del “Calabria Demo Fest 2011”, in programma i prossimi 30 e 31 luglio. La decisione è stata  decisa dalla  conferenza dei servizi presieduta dall’assessore alla Cultura e al Turimo  Nicola Armignacca e che si è tenuta  negli uffici dello stesso Assessorato presenti i rappresentanti di AMC, Polizia municipale, Ferrovie della Calabria, e dell’Ufficio Traffico e viabilità. L’idea è quella di ottimizzare l’offerta di mobilità in occasione della  manifestazione voluta dall’assessore Armignacca.   

Questi i percorsi decisi: NAVETTE n.1 E 2: Giovino Mare – Lungomare Giovino – Area Teti – Lungomare – Via Casalinuovo e ritorno; NAVETTA n.3: Giovino Mare – Via Carlo Pisacane – Area Teti – Lungomare – Via Casalinuovo e ritorno.

Nel corso delle due serate, inoltre, le linee 30 e 31 provenienti da Catanzaro, a partire dalle ore 18.00 e fino a fine servizio concluderanno le loro corse in via Stretto Antico, Area polifunzionale, da dove ripartiranno posticipando l’orario programmato di 15 minuti.

“Facciamo appello alla comprensione di tutti i cittadini del quartiere e alla collaborazione dei commercianti e degli esercenti – ha avuto modo di affermare l’assessore Armignacca – per questo importante evento che si prevede porterà il pubblico delle grandi occasioni. Il Calabria Demo Fest 2011,  rappresenta un’importante opportunità per capitalizzare l’attenzione dei media locali e nazionali e del canale Radio1 Rai sul quartiere marinaro e sulla città di Catanzaro”.

________

 “Miss Moda Milena”:  le ragazze ricevute a Palazzo de Nobili

Sono state ospitate a palazzo De Nobili, le giovani ragazze che parteciperanno sabato prossimo 30 luglio ore 21, alla manifestazione “Miss moda Milena” che si svolgerà al Parco della Biodiversità. A fare gli onori di casa il vice sindaco, Maria Grazia Caporale, l’assessore  Giuseppe Calabretta ed i consiglieri, Giampaolo Mungo e Antonio Corsi.  A presentare  le ragazze  ed i contenuti della manifestazione,  i rappresentanti dell’associazione “Francy Music”; Francesca Gariano e Giuseppe Cristiano, i quali hanno  ringraziato il sindaco Traversa per l’ospitalità e gli amministratori presenti che hanno  voluto testimoniare il loro pieno sostegno all’iniziativa e lo sponsor ufficiale “Linea oda Milena”. Un ringraziamento Gariano e Cristiano l’hanno rivolto anche alla presidente della Provincia, Wanda Ferro, che ha concesso l’uso dell’anfiteatro del Parco. Sottolineato, inoltre, lo spirito che ha animato  l’iniziativa quello” di far esaltare il bello di ciò che abbiamo nella nostra città” Il vice sindaco Caporale ha  incoraggiato gli organizzatori e le stesse ragazze che parteciperanno alla sfilata sostenendo che “occorre credere nelle potenzialità che la città esprime e soprattutto credere nei giovani”. L’assessore Calabretta ha toccato il tema del rapporto tra pubblico e privato sottolineando come la manifestazione” rappresenti un esempio di sinergia  che va incoraggiato”. Sullo stesso terreno i messaggi di congratulazione dei consiglieri Mungo e Corsi i quali hanno augurato  una continuità della manifestazione  in modo da investire  e valorizzare “il meraviglioso patrimonio umano  fatto di tante giovani  non soltanto belle ma anche  di elevato spessore culturale  e con le idee abbastanza chiare sul loro futuro. Certezze che  ci fanno sperare per un futuro migliore  della nostra comunità”

Notizie dal Comune

CALCIO  / DECISIONE  TNAS / TRAVERSA “E’ LA PRIMA GRANDE VITTORIA DEL PRESIDENTE COSENTINO 

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco, on. Michele Traversa, dopo avere appreso della decisione del Tnas di attribuire alla società “Catanzaro Calcio” del presidente Giuseppe Cosentino la titolarità del titolo sportivo della vecchia “Fc”. “Si tratta di un passo determinante per l’iscrizione al campionato di Seconda Divisione e quindi per la permanenza della società giallorossa tra i professionisti. E’ la prima grande vittoria del presidente Cosentino, che non si è mai tirato indietro davanti alle tante difficoltà incontrate e anzi ha dedicato sempre maggiore entusiasmo al progetto di riportare il grande calcio a Catanzaro. Come istituzioni abbiamo sostenuto questo progetto, certi di interpretare i sogni e i sentimenti di una città dalle grandi tradizioni sportive, che merita certamente palcoscenici più prestigiosi e consoni alla sua storia gloriosa. I fatti ci hanno dato ragione. Oggi il presidente Cosentino si fa portatore di un progetto sportivo serio e ambizioso, attorno al quale si dovranno stringere tutte le componenti della città: istituzioni, imprenditori, tifoseria. Solo così il Catanzaro potrà ritrovare il suo antico prestigio e dare nuovamente lustro alla città e all’intera Calabria.

___

 

EDILIZIA SCOLASTICA / RICOGNIZIONE DA PARTE DEGLI ASSESSORI LO GIUDICE E CALABRETTA SULLO STATO DEGLI EDIFICI DI COMPETENZA DELL’ENTE

 

Individuare le emergenze e programmare una ricognizione generale sulle condizioni del patrimonio che appartiene all’ente, era stata la strategia  annunciata dal sindaco Michele Traversa all’atto del suo insediamento. Con questo obiettivo si sono incontrati questa mattina l’assessore alla pubblica istruzione, Stefania Lo Giudice ed il suo omologo ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta , presenti il coordinatore dell’area tecnica dello staff del sindaco, Pier Luigi Mancuso, il dirigente del settore gestione del territorio, Carolina Ritrovato ed i  funzionari  del settore, Luciano Paparazzo e Raffaele Frontino. Presente anche il funzionario della pubblica istruzione, Tommaso Bagnato. Una riunione congiunta dalla quale è emersa la  volontà condivisa di mappare lo stato degli edifici scolastici di competenza con l’obiettivo di avere uno strumento aggiornato e dinamico in sede di programmazione. E’ stato anche  deciso di accelerare le procedure già in corso per l’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza della scuola di Casciolino e di procedere alla definizione del mutuo per quanto concerne l’edificio di via Cilea. Inoltre, si cercherà di sbloccare le  procedure di gara   ferme per ragioni burocratiche per la messa in sicurezza dei plessi già individuati. Questo per consentire di avere edifici efficienti ed in sicurezza già con l’inizio del prossimo anno scolastico.

“La nostra amministrazione – ha spiegato l’assessore Lo Giudice  – è consapevole dei problemi e dei disagi che la popolazione scolastica della nostra città è costretta a sopportare, in virtù di una carenza strutturale. Siamo perciò costretti a fare leva sulle effettive disponibilità cercando di sfruttarle nel migliore dei modi”.
“Con l’ausilio dei nostri tecnici – ha aggiunto l’assessore Calabretta  – stiamo studiando delle soluzioni  per la messa in sicurezza di tutti gli edifici. Con l’assessore alla Pubblica Istruzione Lo Giudice , lavoriamo in forte sintonia per avere tutti i dati necessari  con l’’obiettivo  di rendere più efficiente possibile il sistema scolastico, coniugando la qualità dell’istruzione con l’esigenza di spazi adeguati e sicuri”.  La mappatura della scuole comprende: l’edificio Passo di Salto; la scuola media primaria e dell’infanzia Chimirri; scuola media primaria e dell’infanzia Rodari media Patari; scola media primaria  e dell’infanzia  Maddalena; scuola primaria Santa Maria centro; scuola primaria e dell’infanzia Lido centro; scuola media Casalinuovo; materna  ed elementare Aranceto; elementare e materna Corvo. La stima di spesa  è di circa 27 milioni di euro.

 

____

 

 

SANITA’ / PREOCCUPAZIONE E’ STATA ESPRESSA DAL GRUPPO “CATANZARO DA VIVERE” PER LA PAVENTATA CHIUSURA DELLA FONDAZIONE CAMPANELLA

 Il gruppo Catanzaro da Vivere, costituito dai consiglieri Federico Bonacci,  Oreste Cosentino,Francesco Galante, Francesco Lobello, Marco Polimeni, al termine di una riunione indetta per avviare un’approfondita riflessione sull’attuale difficile momento della sanità catanzarese, ha inteso diramare il seguente  comunicato

“Esprimiamo preoccupazione e sconcerto per la paventata chiusura della Fondazione per la Ricerca e la cura dei Tumori “Tommaso Campanella” e si ritiene auspicabile che la Regione Calabria e l’Università Magna Graecia sappiano attivare tutte le risorse necessarie a scongiurare tale rischio e muovere gli opportuni passi, per consentire la trasformazione in Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico.

La Fondazione Campanella non è ente inutile da sopprimere, ma una Struttura sanitaria di alta specialità per la cura e la ricerca nel campo delle malattie oncologiche, che rappresentano la seconda causa di morte nel nostro paese e che registrano un costante aumento dei nuovi casi.

I tumori costituiscono la prima causa di mobilità passiva dei pazienti calabresi, i cosiddetti viaggi della speranza verso le strutture sanitarie delle altre regioni d’Italia, incidendo così pesantemente sul bilancio regionale.

Nei suoi primi cinque anni di vita, la Fondazione, pur tra innegabili errori strategici e difficoltà gestionali, ha adempiuto alla sua mission, grazie all’elevata qualificazione  professionale degli operatori,  che ha consentito altresì di avviare importanti progetti di ricerca, ottenendo di  recente il finanziamento dell’Associazione Italiana Ricerca sul Cancro ed avviando promettenti partnership con università statunitensi.

 La chiusura della Fondazione Campanella comporterebbe inoltre il licenziamento dei 270 dipendenti e pur non condividendosi assolutamente le modalità di selezione del personale adottate in passato dall’ente, riteniamo che sia inaccettabile la perdita di un numero così elevato di posti di lavoro, in una regione ad elevato tasso di disoccupazione come la Calabria.

Inoltre l’attività della Fondazione è indissolubilmente legata a quella dell’Università Magna Graecia, quindi la chiusura della Campanella sarebbe una grave ferita inferta all’Ateneo, incidendo sulle attività di assistenza, didattica e ricerca di quello che, come affermato dal sindaco Traversa, nella presentazione delle sue linee programmatiche, “è il principale motore di sviluppo della Città”.

 

____

 

POLITICHE SOCIALI / SARA’ CONCESSO IN COMODATO D’USO GRATUITO AL SETTORE  UN AUTOVEICOLO ATTREZZATO  PER LA MOBILITÀ DI PERSONE DIVERSAMENTE ABILI. IL PROGETTO ILLUSTRATO DA SCARPINO ALLA STAMPA

La rete dei servizi comunali che costituisce il welfare è finita sotto la lente d’ingrandimento dell’amministrazione Traversa  per individuare ciò che è possibile mettere in capo a privati, volontari e forze altre, applicando la sussidiarietà secondo cui il pubblico fa fare in convenzione ai privati quello che non riesce più a fare da solo, esercitando il controllo sui costi alla collettività e sugli standard di qualità. In quest’ottica si inserisce la proposta della ditta MGG Italia s.r.l., approvata dalla  giunta, relativa alla realizzazione di un progetto riguardante la concessione in comodato d’uso gratuito di un autoveicolo attrezzato  per la mobilità di persone diversamente abili ed anziani per un periodo di quattro anni, rinnovabili Progetto  a costo zero per l’Amministrazione comunale”.  Lo ha reso noto  alla stampa, questa mattina, l’assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino incontrando i giornalisti presente il vice sindaco Maria Grazia Caporale, il dirigente del settore, Antonio Ferraiolo ed il rappresentante interregionale della MGG Italia Antonio Ippolito. ”La ditta MGG Italia  – ha spiegato Scarpino – è specializzata nel fornire proprio  agli Enti Locali servizi  di mobilità garantita, attraverso la concessione in comodato gratuito di automezzi, di diversi tipi e caratteristiche, con sistema di carico di carrozzine per persone svantaggiate”. “Tale operazione  – ha evidenziato il responsabile Ippolito – è garantita dalla Ditta grazie alla pubblicità mobile, cioè al finanziamento derivante dalla locazione, da parte delle aziende del territorio interessate a pubblicizzare la propria attività tramite  inserzioni promozionali, che saranno apposte sulla superficie dei mezzi. Inoltre, la  MGG Italia si farà carico di tutti gli oneri relativi alla tassa di possesso annuale,  alla circolazione dei veicoli, ai premi annuali dell’assicurazione obbligatoria per legge compresa polizza kasco, ai tagliandi previsti dalla casa di produzione, alla polizza infortuni conducenti”. “Abbiamo, quindi, ritenuto di accogliere la proposta – ha aggiunto Scarpino – in quanto l’amministrazione comunale non dispone di mezzi idonei per il trasporto delle persone  diversamente abili e che, quindi, non è in grado di soddisfare le loro esigenze di mobilità. Inoltre – ha proseguito – tale iniziativa rientra nell’ambito delle iniziative di collaborazione tra pubblico e privato previste dalla Legge  n. 328/2000 “Legge quadro per la realizzazione del sistema integrato di interventi e servizi sociali” e dalla legge Regionale n. 23/2003”. “I mezzi – ha chiarito il dirigente Ferraiolo –  saranno affidati ad organismi del Terzo Settore, di comprovata esperienza in campo socio- assistenziale, per assicurare il servizio di trasporto di persone anziane e diversamente abili, secondo iniziative, modalità e  tempi che verranno stabiliti dal settore Politiche sociali”


CONTRIBUTO SETTORE CULTURA / LEONE “ CI  SONO  DISPARITA’ DI TRATTAMENTI TRA LE VARIE E ASSOCIAZIONI”

Testo della dichiarazione diramata dal consigliere comunale Francesco Leone

“Devo purtroppo  registrare come  l’assessorato comunale alla cultura  stia attuando un’inspiegabile disparità di trattamento   nell’elargire i contributi alle associazioni che promuovono eventi culturali, feste patronali o sagre. Momenti di svago e di divertimento  in occasione dell’estate. Secondo quanto si può leggere nel comportamento dell’Assessore ci sono quartieri della città di serie A e quartieri di serie B. Una distinzione che  viene  accostata  al consigliere  che sostiene l’iniziativa.  Ho potuto constatare di persona  questa disparità di trattamento quando mi sono permesso di sostenere  la proposta  avanzata  dall’associazione  Check Sound che  ha   chiesto un contributo per l’organizzazione del “Festival dei vagabondi” che da oltre trent’anni si svolge nel quartiere Santa Maria.  Per tutta risposta mi sono sentito rispondere che  non ci sono soldi e che al massimo si poteva concedere  un contributo di mille euro. Cifra inconsistente  se rapportata alle spese che l’associazione deve sostenere. Ancor di più se si considera che ben altre somme sono state  stanziate per   l’esibizione di gruppi folk  o di feste da ballo  che certamente non coinvolgono  una comunità come  nel caso dello storico festival di Santa Maria.Ho quindi chiesto con lettera scritta,in qualità di consigliere comunale, la visione degli atti per avere un quadro preciso di come sono state suddivise le risorse a disposizione del settore cultura.Ad oggi non ho avuto alcuna risposta. Anzi si. Mi è stato negato anche l’uso del palco sol perché mi sarei permesso di accedere agli atti.

L’inclusione dei diversi segmenti della società civile nel processo di cambiamento della Città  non  dovrebbe essere  solo un elemento caratteristico di una nuova generazione di politiche pubbliche, ma anche un metodo utile per   migliorare le relazioni sociali dei cittadini. Chiedo, quindi, all’assessore i criteri di valutazione delle richieste pervenute al settore , ma anche un maggior rispetto dei consiglieri che  hanno contribuito all’affermazione dell’amministrazione Traversa”.

___

CALCIO  /    SENTENZA TNAS/ DICHIARAZIONE DELL’ASSESSORE LO GIUDICE E DEI CONSIGLIERI ANGOTTI E POLIMENI

Testo integrale della dichiarazione diramata dall’assessore allo sport Stefania Lo Giudice, del presidente della commissione sport, Antonio Angotti e del vice presidente, Marco Polimeni.

 

“Il giudizio del Tribunale Nazionale di Arbitrato per lo Sport che ha accolto il ricorso dei legali giallo rossi che hanno difeso la nuova società di Cosentino, decretando la permanenza del Catanzaro nei professionisti, non può che destare grande soddisfazione sia come sportivi che come amministratori. Il Catanzaro, quindi, proseguirà il suo cammino tra i professionisti questa volta  con alle spalle una società seria, capace ed autorevole  che certamente gli farà rivivere gli antichi splendori. Se tutto ciò è stato possibile  la città e la tifoseria  lo devono alla caparbietà  con la quale il  sindaco Traversa  ha portato avanti prima la trattativa con Cosentino e poi difendendo le ragione del Catanzaro Calcio nelle sedi romane della Figc e Lega. Una sentenza che smorza anche le polemiche e le strumentalizzazioni che erano state fatte subito dopo la non iscrizione da parte della Figc. Traversa, invece, ha dimostrato di essere un autentico baluardo a difesa della tradizione calcistica  catanzarese. Il sindaco ha trovato nel presidente Giuseppe Cosentino una persona con lo stesso sua carattere che si è battuto con determinazione convinto delle sue ragioni, sposando con entusiasmo la causa Catanzaro. Al suo fianco un pool di avvocati di grande spessore professionale che hanno saputo controbattere  le tesi dei colleghi della Figc  punto su punto avendo alla fine ragione su tutto il versante. Giustizia, quindi, è stata fatta ed il Catanzaro torna a sorridere ed a sperare grazie a queste persone che  hanno fatto capire ai vertici della Federazione calcio che la musica a Catanzaro è cambiata ed oggi la società e la città possono contare su persone serie e di grande affidabilità e di questa nuova classe politica ne siamo un po’ anche noi  orgogliosi “

Notizie dal Comune

VARATA QUESTA MATTINA LA NUOVA IMBARCAZIONE DELLA POLIZIA MUNICIPALE, CHE SARÀ UTILIZZATA PER SERVIZI DI POLIZIA MARITTIMA. / TRAVERSA “QUESTA INIZIATIVA  RIENTRA NEL PIÙ AMPIO PIANO DI RILANCIO DEL QUARTIERE MARINARO CHE ABBIAMO AVVIATO”

E’ stata varata questa mattina la nuova imbarcazione della Polizia Municipale, che sarà utilizzata per servizi di polizia marittima. Si tratta di un natante di Categoria C, modello One Key Largo di 6 metri di lunghezza, con motore Yamaha da 40 cavalli, che già da oggi ha iniziato il servizio di pattugliamento lungo la costa di Catanzaro Lido. Il sindaco Michele Traversa ha preso parte alla consegna dell’imbarcazione, avvenuta in piazza Garibaldi a Lido, alla presenza del Comandante dei Vigili Urbani, gen. Giuseppe Antonio Salerno, del vice comandante col. Amedeo Cardamone, del magg. Salvatore Tarantino, e del comandante dell’Ufficio circondariale marittimo – Guardia Costiera di Soverato, tenente di vascello Fabio Serafino. A benedire il natante è stato il parroco della parrocchia di S. Maria di Porto Salvo, don Alessandro Carioti. Sono tre le unità dei vigili urbani, appositamente formate, che effettueranno il servizio a bordo dell’imbarcazione: si tratta del vice sovrintendente Saverio Rocca, del brigadiere Salvatore Mauro e dell’agente Gianfranco Rotundo. Il sindaco Traversa ha sottolineato l’importanza di dotare il corpo di Polizia Municipale di una imbarcazione, “che non soltanto sarà utilizzata per garantire la sicurezza della navigazione, dei bagnanti e degli utenti del mare in generale, con i servizi di controllo e le attività di soccorso svolte in sinergia con la Guardia Costiera, ma anche per effettuare controlli ambientali, con prelievi alle foci dei fiumi e ispezioni degli scarichi a mare, al fine di tutelare l’ecosistema marino e le coste”. Il sindaco ha rimarcato come “questa iniziativa dell’Amministrazione comunale rientra nel più ampio piano di rilancio del quartiere marinaro che abbiamo avviato con diversi interventi strategici, come la riqualificazione di Giovino e del lungomare della Marina, il completamento del porto di Casciolino, per il quale abbiamo già avviato la progettazione esecutiva e le attività di esproprio delle aree, l’acquisizione dalla Regione dell’arena Magna Graecia e il suo recupero, i progetti di realizzazione di un nuovo grande parco nell’ex area Gaslini e di una struttura polifunzionale nell’ex area Teti.  Siamo convinti, infatti, che lo sviluppo di Catanzaro non può prescindere da quello della Marina e dalla risorsa-mare. Catanzaro Lido, per la sua posizione strategica al centro del golfo di Squillace, potrà essere il motore economico dell’intera città, attraverso la piena realizzazione delle sue potenzialità turistiche e commerciali”.

 

____

CONFERENZA STAMPA

 

Mercoledì prossimo 27 luglio alle ore 11 nella sala concerti di palazzo de Nobili, l’assessore alle Politiche sociali Fulvio Scarpino, incontrerà la stampa per illustrare il progetto per la mobilità di persone diversamente abili ed anziani proposto della ditta MGG Italia s.r.l., la quale, fornirà  in comodato d’uso gratuito  al Comune un autoveicolo attrezzato. All’incontro con i giornalisti sarà anche presente il dirigente del settore Antonino Ferraiolo. 

 

___

 

RIPARTE LA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI FARMACI SCADUTI E DELLE PILE ESAUSTE/ LA SODDISFAZIONE DELL’ASSESSORE NANIA CHE INVITA I CITTADINI A UTILIZZARE GLI APPOSITI CASSONETTI

Dal prossimo mercoledì 27 luglio, per volontà dell’assessore all’Igiene e all’Ambiente Franco Nania, riprenderà la raccolta dei farmaci scaduti e delle pile esauste. Nei giorni scorsi si è provveduto, infatti, a siglare una determinazione dirigenziale con la quale è stato affidato il servizio alla ditta “Ecologia Oggi srl” di Lamezia Terme. Per quattro mesi i contenitori sparsi sul territorio comunale, 25 per i farmaci scaduti e 20 per le pile esauste, saranno svuotati e il contenuto adeguatamente smaltito. “In accordo con il sindaco Traversa – ha dichiarato l’assessore Nania – abbiamo deciso di ripristinare un servizio indirizzato alla tutela dell’ambiente. Sappiamo, infatti, quali danni possono derivare dal non differenziare questo tipo di rifiuti. Farmaci e pile possiedono sostanze chimiche molto nocive che incidono, in maniera negativa, sull’ambiente, il clima, gli equilibri biologici. Per smaltirli – ha proseguito l’assessore – è necessario un trattamento specifico, da eseguire con cautela. Ecco perché invito tutti i cittadini a utilizzare i cassonetti che si trovano nei pressi delle farmacie, delle rivendite di tabacchi e di materiale elettrico. Voler bene all’ambiente – ha aggiunto Nania – significa voler bene a noi stessi. Per questo, a ciascun cittadino, è chiesto un piccolo sforzo che però si tradurrà in un grande beneficio. Sono certo che questo tema riscontrerà la sensibilità dei catanzaresi e che molto presto – ha concluso l’assessore – riusciremo a raggiungere risultati soddisfacenti per il bene dell’intera collettività”.

_________

POLIMENI: “AUSPICABILE IL TRASFERIMENTO DI GIURISPRUDENZA IN PIENO CENTRO”

Testo integrale del consigliere comunale di “Catanzaro da vivere” Marco Polimeni

“Le dichiarazioni programmatiche esposteci durante lo scorso consiglio comunale dal sindaco Michele Traversa sono, a mio avviso, apprezzabili  per la gran parte dei punti enunciati. Vorrei, però, porre l’accento  su una tematica da me auspicata a mezzo stampa già durante la campagna elettorale: la volontà di rivalorizzare il centro storico  dal punto di vista economico, sociale e culturale attraverso il trasferimento della facoltà di Giurisprudenza, gli uffici della segreteria studenti e l’ufficio del rettorato nel cuore della capoluogo.
Ottima sarebbe l’ipotesi di far diventare Palazzo Fazzari sede del rettorato, mentre l’ex Ospedale Militare potrebbe ben ospitare l’intera facoltà di studi giuridici, consentendo all’Università Magna Graecia di accorpare al campus di Germaneto la facoltà di Farmacia, ospitata attualmente a Roccelletta di Borgia, in modo da poter sviluppare a pieno le attività di ricerca medico scientifiche in modo unitario.
Considerando altresì l’imminente trasferimento  di alcuni uffici regionali, che abbandoneranno le loro sedi cittadine per insediarsi presso la cittadella regionale di Germaneto, in assenza di provvedimenti compensativi, si rischierebbe  esclusivamente di aggravare il processo di “desertificazione” di cui il centro storico si è reso da qualche anno a questa parte tristemente protagonista.
Sarebbe, da parte nostra, meramente demagogico e superficiale ritenere che una tale opera possa essere realizzata agevolmente ed in tempi brevi, in quanto dovrà essere frutto di un serrato confronto con l’ università e compatibile con una serie di servizi di cui il centro storico dovrà  attrezzarsi, ma svariati sarebbero i vantaggi che ne deriverebbero soprattutto in termini di indotto economico e sociale.
Le esperienze positive del resto d’Italia sono quelle alle quali dobbiamo guardare: città di grandezza analoga alla nostra come Padova o Perugia devono gran parte della loro prosperità alla presenza delle sedi universitarie nei rispettivi centri cittadini.
Nell’augurare buon lavoro ed una pronta realizzazione delle linee programmatiche all’amministrazione comunale, chiediamo dunque a Michele Traversa, ed alla giunta tutta, particolare attenzione e risolutezza circa questa fondamentale tematica, che a mio avviso, può rappresentare una chiave di volta per lo sviluppo della città sia presente che futuro”.

___

 

IL CONSIGLIERE LEONE SOLLECITA LA REALIZZAZIONE DELLE PASSERELLE PEDONALI A SANTA MARIA

“Dopo il parere positivo dalla Commissione preposta, mi auguro che il sindaco Traversa e l’assessore ai Lavori Pubblici Giuseppe Calabretta si diano da fare per la realizzazione delle passerelle pedonali sul viadotto di Santa Maria”. E’ quanto afferma il consigliere comunale Franco Leone. “Diventa davvero improcrastinabile l’intervento in questione per garantire sicurezza a tutti coloro i quali, per muoversi da una parte all’altra del quartiere, sono costretti ad attraversare il piccolo ponte. Lo stesso, infatti, è percorso non soltanto dalle automobili – ha commentato Leone – ma anche dai bus che, in pratica, da soli occupano l’intera carreggiata. Così il rischio per i pedoni di essere urtati è elevatissimo. Mi auguro che il provvedimento sia preso con urgenza, dando risposte a tutti i cittadini che, ormai da tempo, chiedono una soluzione per camminare tranquillamente in questa area molto trafficata”.   

Notizie dal Comune

INCONTRO COMUNE ATERP SU QUESTIONE ROM

 Proporre che al Governo la nomina del  Prefetto  Reppucci, commissario  straordinario per l’emergenza rom; affidare a due operative rom la gestione della manutenzione delle aree a verde di pertinenza  Aterp; mettere a disposizione alcuni  fondi Aterp per sviluppare attività lavorative con l’inserimento dei rom; modificare il regolamento  comunale per quanto attiene i contributi ai rom e presentare una prima bozza nel prossimo incontro con il Prefetto fissato per il prossimo primo agosto. Sono queste le risultanze del tavolo convocato dall’assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino per affrontare la problematica dei rom e quella legata agli  alloggi popolari. Una iniziativa intrapresa su espresso invito del prefetto  dott. Reppucci, il quale, aveva scritto al Sindaco  chiedendo “di tenere in considerazione le situazioni  manifestate dai Rom   attraverso la messa in atto di segnali di attenzione più forti e pregnanti da parte delle istituzioni”.  Alla riunione erano presenti il vice sindaco ed assessore all’urbanistica Maria Grazia Caporale, l’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta, il direttore generale dell’Aterp, Gianfranco Colosimo, il direttore amministrativo  Aterp, Ugo Gardini ed il direttore tecnico, Franco Concolino, il maggiore dei vigili urbani, Gregorio Cellini, i dirigenti Antonio Ferraiolo, servizi sociali e Giuseppina Casalinuovo, servizi demografici e decentramento;  affiancati rispettivamente dai funzionari, Rosanna Oliverio e Franco Catanzaro. E’ stato deciso di avviare un percorso che rappresenti una inversione di tendenza per non aggravare ulteriormente lo stato di emarginazione e consentire una maggiore integrazione di tale comunità nel tessuto sociale urbano. in linea con la volontà più volte espressa dal sindaco Michele Traversa. “Si è infatti convinti – ha  evidenziato Scarpino – che il processo di cambiamento può essere proficuo soltanto se  c’è una  condivisione delle scelte, delle decisioni e delle iniziative dei soggetti interessati. Il Comune, certamente, non si tirerà indietro per quanto di sua competenza”

 

L’ASSESSORE SCARPINO HA ILLUSTRATO ALLA STAMPA IL PROGETTO “PICCOLI PASSI INSIEME” / PRIMO APPUNTAMENTO  LA RASSEGNA MAGNA GRECIA FILM FESTIVAL

L’assessore alle Politiche sociali Fulvio Scarpino  ha illustrato questa mattina alla stampa il progetto  “piccoli passi insieme”. Si tratta della messa in campo di una serie di  manifestazioni itineranti,  mirate a  favorire l’integrazione delle persone più svantaggiate. Una iniziativa che ha già ricevuto il patrocinio della Presidenza del Consiglio Regionale della Calabria. Si partirà il prossimo 28 luglio facendo vivere da vicino, per un giorno ad un gruppo di diversamente abili della città, il mondo del cinema. L’occasione viene data dalla rassegna  “Magna Grecia Film Festival” che si svolgerà a Soverato. L’articolazione dell’esperienza  e la forte motivazione che caratterizza l’iniziativa è stata spiegata da  direttore artistico  del Magna Grecia film Festival, Gianvito Cassadonte, che ha voluto  condividere l’idea di Scarpino. “siamo convinti – ha spiegato il direttore artistico – che  attraverso piccole esperienze di “normalità”,  possiamo  favorire l’integrazione delle persone più svantaggiate”. “E’  necessario – ha aggiunto Scarpino – fare appello alla sensibilità di tutti per rilanciare le iniziative e i programmi di sviluppo delle politiche a favore dei disabili – obiettivo che sta molto a cuore alll’amministrazione guidata dal sindaco Traversa . e mettere fine alle difficoltà che migliaia di persone, donne e uomini, incontrano ogni giorno e soprattutto puntare allo sviluppo delle reti di sostegno. Una città moderna come Catanzaro non può e non deve dimenticare le eccellenze anche nella disabilità – ha concluso Scarpino –  e dovrebbe offrire grande sostegno e contribuire maggiormente a risolvere i problemi di chi non può e non deve essere costretto a vivere la vita d’ogni giorno come una prova eccezionale”

_____

 

PALLACANESTRO CATANZARO, L’ASSESSORE LO GIUDICE ACCOGLIE LA RICHIESTA DI PROMUOVERE UN TAVOLO ISTITUZIONALE PER SENSIBILIZZARE GLI IMPRENDITORI

La convocazione, da parte del sindaco Traversa, di un tavolo istituzionale al quale dovranno sedere, in particolare, gli imprenditori catanzaresi, da sensibilizzare per investire nel basket. A farsene promotrice sarà l’assessore allo Sport Stefania Lo Giudice che questa mattina ha partecipato a una riunione voluta dalla Commissione di riferimento, presieduta dal consigliere Antonio Angotti,  alla quale erano presenti i vertici della Pallacanestro Catanzaro. “Ho subito accolto la richiesta – ha affermato l’assessore – perché ritengo che la Pallacanestro Catanzaro abbia rappresentato, negli anni,  un punto di riferimento per tanti ragazzi che amano questo sport. Ecco perché garantisco il massimo impegno, anche da parte del sindaco Traversa, nel convocare un incontro con gli imprenditori della città ai quali spiegare il progetto sportivo che state portando avanti e che necessita certo dell’apporto di forze economiche fresche per sostenerlo adeguatamente. Da parte mia – ha concluso l’assessore – posso dire che il Comune, con le poche risorse a disposizione, non farà certo mancare il suo contributo”. Il presidente della Pallacanestro Catanzaro, Giuseppe Parentela, ha illustrato l’attività portata avanti da tutto il network che fa capo alla società giallorossa, sottolineando che nell’ultima stagione sportiva sono state almeno ventimila le persone che hanno affollato il Pala Giovino per assistere agli incontri delle varie squadre affiliate. “Un interesse crescente – ha detto – che dovrebbe stimolare gli imprenditori a sostenere questa attività”.

Qualunque sia l’esito del tavolo istituzionale, la pallacanestro maschile ripartirà dal campionato di C1 nazionale con una nuova società, la Planet basket Catanzaro. In questi giorni dovrebbe arrivare l’ok della federazione. La Pallacanestro Catanzaro continuerà con l’attività giovanile.

“Mentre per il calcio è già successo in diverse occasioni, per il basket è la prima volta – ha commentato il presidente della Commissione Angotti – che si promuove un tavolo istituzionale con lo scopo di supportare l’azione di una società seria, capace di programmare e di investire sul vivaio. Spero che la classe imprenditoriale catanzarese, scettica nei confronti della squadra di calcio, possa entusiasmarsi nello sposare un progetto sano, dando un piccolo ma significativo contributo per sostenere l’attività cestistica”.

Per il consigliere Eugenio Occhini, il quale ha voluto fortemente l’incontro di questa mattina, “è necessario tutelare un patrimonio sportivo come quello del movimento creato dalla Pallacanestro Catanzaro”. “C’è anche un aspetto sociale da tenere in considerazione – ha affermato – visto che si tratta di una attività che toglie i ragazzi dalla strada consentendogli di vivere i corretti principi dello sport. Mi auguro – ha concluso –  che non si resti insensibili a questa richiesta di sostegno”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere Marco Polimeni, il quale si è detto certo che sia l’assessore Lo Giudice che il sindaco Traversa metteranno in campo “ogni azione necessaria per raggiungere l’obiettivo di garantire un futuro sereno a tutto il movimento che ruota attorno alla società giallorossa di basket”

 

CARDAMONE: “PLAUSO PER L’INIZIATIVA IN RICORDO DI BORSELLINO. AI CITTADINI IL COMPITO DI CONTRIBUIRE ALLA TUTELA DEL BENE COMUNE”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata dal presidente del Consiglio Ivan Cardamone

“L’iniziativa “Per ricordare”, organizzata dal Coisp e da Catanzaroinforma nel XIX anniversario dalla morte di Paolo Borsellino, ha avuto il merito di riaccendere il dibattito sulla necessità di garantire legalità e sicurezza nei quartieri a sud del centro storico. Aver voluto programmare la commemorazione a Pistoia e aver voluto dedicare, anche grazie alla volontà del sindaco Traversa,  un campo sportivo al magistrato e alla sua scorta, è stato un segno evidente della volontà di porre al centro del dibattito cittadino la situazione di disagio sociale che si vive a sud della città. Una zona dove i residenti ogni giorno si confrontano con episodi di microcriminalità i quali incidono profondamente sulla qualità della loro vita. Per combatterli, ridurli e col tempo farli diventare un ricordo, serve certo l’impegno di tutte le istituzioni. Lo Stato, le forze di polizia, la Chiesa, la scuola, gli enti locali e il Comune. Ciascuno è chiamato a fare il suo dovere, a fornire strumenti e mezzi utili per sconfiggere l’illegalità. Ma questo non può bastare. Prendiamo proprio il caso di Pistoia come esempio. C’è una splendida struttura parrocchiale, una delle più importanti della città. C’è ora un complesso sportivo da far invidia a qualsiasi quartiere bene di un capoluogo del nord. Eppure, senza il senso civico, senza l’attenzione dei residenti, il rischio è che non possano essere vissuti nella loro totalità. O, ancor peggio, che siano danneggiati e resi non fruibili.  E non si tratta soltanto di un problema legato a questo quartiere periferico perché è molto più diffuso. Si veda quanto denunciato dal Sindaco su Giovino, con staccionate divelte e parti del nuovo lungomare già distrutte. I primi a vigilare, quindi, devono essere i cittadini, che hanno il compito di tutelare quello che è sì bene pubblico ma anche bene proprio, visto che in parte, a usufruirne, sono  tutti. Mi auguro che ci sia davvero la voglia di impegnarsi in questa battaglia di civiltà che ogni residente, nessuno escluso, ha il dovere di combattere. Chiudo questa breve riflessione nel rivolgere l’attenzione  allo stabile che sorge in viale Isonzo, proprio nei pressi della chiesa. Assegnata alla Polizia penitenziaria, questa struttura dalle mille potenzialità, è ad oggi ancora poco utilizzata e degradata. L’augurio è che presto possa essere resa funzionale, ospitando il tanto atteso presidio di legalità: sarebbe un altro segnale concreto da parte delle istituzioni”.

__

 

ZTL IN VIA E. DE RISO, A GIORNI LA SISTEMAZIONE DELLA SEGNALETICA. NELLA PROSSIMA SETTIMANA I RESIDENTI POTRANNO RICHIEDERE I PASS

Entrerà in vigore tra qualche settimana, non appena sarà installata l’apposita segnaletica stradale, l’ordinanza firmata dal dirigente del settore Mobilità, Giuliano Siciliano, che istituisce una Ztl (Zona a traffico limitato) in via E. De Riso. Negli anni sono state diverse le richieste in tal senso visto che la strada, senza via d’uscita, è spesso presa d’assalto da automobilisti che cercano parcheggio, senza lasciare possibilità di sosta  a chi qui vive. Ora, facendo seguito a una delibera della precedente giunta e grazie all’interessamento dell’assessore al ramo Massimo Lomonaco, del vicesindaco Maria Grazia Caporale e del consigliere Marco Polimeni, si è deciso di attuare il provvedimento che va nella direzione di ottimizzare la viabilità in questa arteria, consentendo una migliore qualità di vita dei residenti. Nel dettaglio, l’ordinanza prevede che nella Ztl siano vietati l’ingresso, la circolazione e la sosta ai mezzi non autorizzati dalle ore 6 alle ore 14 e dalle 16 alle 24. Una deroga è prevista per le forze dell’ordine, i taxi, i veicoli di soccorso, i motocicli e per i mezzi di servizio del Comune di Catanzaro o di aziende preposte alla manutenzione (Telecom, Enel, Italgas, ecc.). I residenti potranno ritirare i pass a partire da mercoledì della prossima settimana presso l’ufficio Mobilità. Gli stessi, si legge sempre nell’ordinanza, “dovranno essere apposti sul parabrezza del veicolo. La mancata apposizione rilevata dagli agenti di polizia comporta la violazione del Codice della strada e conseguentemente l’applicazione della relativa sanzione amministrativa”. Da sottolineare che “non saranno rilasciati più di due contrassegni che consentano la sosta per ogni nucleo familiare avente diritto. Il rilascio delle autorizzazioni ai residenti, per la sola circolazione, è gratuito”. L’ordinanza prevede anche l’emissione di pass temporanei e per i medici convenzionati con il servizio sanitario che hanno degli assistiti nella zona. “Con questo atto – ha affermato l’assessore Lomonaco – consentiremo ai residenti di via E. De Riso di ridurre notevolmente il problema della sosta e anche quello di una viabilità resa difficoltosa da una presenza, in molti casi, abnorme di mezzi che transitano su questa strada alla ricerca di un parcheggio, sottraendolo a chi ne avrebbe più diritto. Il tempo ci dirà se il provvedimento sarà apprezzato e se avrà dato una risposta concreta a quanti, da tempo, ne avevano chiesto l’entrata in vigore”.

__

 

SANITA’ PRIVATA, CORSI E COSTANZO: “SI AVVII UN TAVOLO DI CONFRONTO SU QUANTO STA ACCADENDO A CATANZARO”

Testo integrale della dichiarazione rilasciata di consiglieri Antonio Corsi e Sergio Costanzo

“Leggiamo in questi giorni, un po’su tutti gli organi di stampa, la vicenda relativa al Sant’Anna hospital, ai tagli di risorse che potrebbero presto causarne il ridimensionamento. Leggiamo anche le dichiarazioni di alcuni esponenti politici che sono scesi in campo per difendere la clinica privata, specializzata nella cardiochirurgia. Deve esserci una sorta di disegno predefinito se, così come successe con la giunta Loiero, anche con un esecutivo di altro colore si tenta di polverizzare la cardiochirurgia catanzarese a favore di qualche altra città. Due anni fa abbiamo espresso la nostra preoccupazione per questo tentativo maldestro ma oggi ne vorrei esprimere un’altra e altrettanto fondata. E cioè che non si possono fare le barricate soltanto per una struttura sanitaria che viene minata ma bisognerebbe che la classe politica catanzarese fosse coesa per difendere le prestazioni che offrono anche le altre case di cura e il livello occupazionale che garantiscono. Catanzaro ha avuto sempre presidi assistenziali di livello ma, negli anni, abbiamo assistito inermi alla chiusura di alcuni di essi. Penso alle cliniche psichiatriche, ad esempio. Se a questo si aggiunge la crisi di Fondazione Betania e le difficoltà che vivono altre strutture private, ritengo sia utile promuovere un tavolo al quale dovrebbero sedersi tutti gli interessati per avviare un ragionamento sulle sanità privata catanzarese. Un luogo di confronto con la politica, con i sindacati, con i gestori delle cliniche, utile a tracciare un quadro preciso delle prestazioni erogate, del bacino d’utenza, delle strumentazioni a disposizione. Una sorta di mappatura che metta in evidenza quanto utile sia il mantenimento in vita, e con standard di qualità, delle cliniche private che spesso sopperiscono alle difficoltà fisiologiche degli ospedali pubblici. Crediamo che su questo si debba fare una battaglia comune, senza particolarismi. La mancanza di coesione, in questo senso, potrebbe essere l’arma favorevole a chi non vede l’ora di proseguire l’azione di depauperamento della nostra città”. 

Notizie dal Comune

ASSESTAMENTO DI BILANCIO E DICHIARAZIONI PROGRAMMATICHE / ELIA, “PROFICUA LA RIUNIONE DI MAGGIORANZA, PIENA CONDIVISIONE DELLE SCELTE OPERATE DAL SINDACO”

“Una riunione proficua che ha evidenziato come il Comune di Catanzaro sia finalmente amministrato da una maggioranza e da una squadra coesa, tutta protesa a realizzare il programma elettorale del sindaco”.

Così il capogruppo di Lista Scopelliti, nonché presidente della commissione bilancio, Giulio Elia, ha definito i risultati della riunione di maggioranza svoltasi ieri alla presenza della giunta e dei capigruppo, promossa dal sindaco Michele Traversa alla vigilia della seduta di Consiglio dedicata all’assestamento di bilancio e alla presentazione delle dichiarazioni programmatiche.

“Si è registrata – ha detto ancora Elia – una netta convergenza sugli obiettivi fissati dal sindaco nelle sue dichiarazioni programmatiche e che costituiranno il faro nei prossimi cinque anni. Abbiamo sottoscritto le scelte compiute nell’assestamento di bilancio, alcune delle quali obbligate per ripianare una situazione molto critica delle società partecipate, ma soprattutto abbiamo condiviso le attività svolte dal sindaco nei suoi primi giorni di governo della città. Si è registrata una condivisione della metodologia che, in controtendenza rispetto al passato, è più attenta ai conti e all’uso delle risorse, nonché alle ricadute che ogni servizio ha sulla qualità della vita dei cittadini. In Consiglio comunale ribadiremo questa valutazione molto positiva”.

 

PON SICUREZZA / RIUNIONE OPERATIVA DELLA CABINA DI REGIA

Riunione operativa, questa mattina a palazzo de Nobili, della cabina di regia  istituzionale e del comitato di pilotaggio. Organismi  previsti dal Pon sicurezza obiettivi  operativi 2.5, (ristrutturazione del bene confiscato alla criminalità  organizzata) e 2.8( ristrutturazione del centro sociale Aranceto ex immobile  Asp).
La riunione è stata presieduta dal vicesindaco Maria Grazia Caporale e  coordinata dal dirigente responsabile dei Pon Sicurezza Vincenzo Belmonte con  il contributo del dirigente del settore  servizi sociali del Comune, Antonino Ferraiolo.

All’incontro hanno preso parte i rappresentanti  della Prefettura e  del Tribunale  dei minori e delle Forze dell’ordine di:  Carabinieri,  Polizia, Guardia di finanza, Vigili urbani. Presenti anche  i sindacati di Polizia: Coisp e Siulp  e i rappresentanti del  partenariato sociale Terra di Confine, Città del sole, Centro calabrese di  solidarietà, Fondazione Betania
All’ordine del giorno la relazione del responsabile dei Pon Vincenzo Belmonte, il quale,  ha fatto il punto sullo stato dei  progetti già approvati e su una idea  di  percorso condiviso delle attività che dovranno essere messe in atto nelle due strutture che saranno recuperate.

Per  il raggiungimento  di quest’ultimo  proposito l’amministrazione comunale, ha già presentato due progetti sull’obiettivo operativo 2.6 sempre del Pon sicurezza.

Progetti che aspettano di essere approvati da parte del Ministero degli interni  Nel corso dell’incontro  è emersa chiara la volontà di pensare comunque a delle attività condivise  a prescindere dai futuri finanziamenti  in modo da  rendere fruibile le due importanti  strutture. 

Il gruppo di lavoro si è aggiornato all’inizio di settembre per  portare a sintesi l’attività di approfondimento sulle tematiche affrontate e per programmare i successivi interventi

____

 

POLITICHE SOCIALI / NASCE LO SPAZIO “ALZHEIMER CAFÈ”  / SCARPINO “ NEI PROSSIMI GIORNI LA CERIMONIA DI INAUGURAZIONE “

Pensato dall’equipe della Ra.Gi.  in sinergia con l’assessorato alle Politiche Sociali , nasce lo spazio “Alzheimer Cafè”  .  Si tratta di un servizio di prevenzione, terapia, cura, accoglienza, sostegno e formazione per migliorare la qualità della vita delle persone anziane e la vita di chi sta loro vicino. e sarà attivato  nel Centro di Terapia Psico Corporea Espressiva Relazionale della Ra.Gi Onlus sito in via Fares 77/7. Primo in tutta la regione Calabria, sesto in tutta Italia ( gli altri  esempi sono a Como, Isola Vicentina, Modena, Treviso e Roma e non tutti hanno lo stesso approccio metodologico) lo spazio “Alzheimer Cafè” è una specifica  attività  completamente gratuita legata al progetto Soli…mai più stilato ai sensi dell’art.61, comma 18, legge 6 agosto 2008, n.133.  per  il potenziamento della sicurezza urbana e la tutela dell’ordine pubblico, finanziato dal Ministero dell’Interno in partenariato con il settore Politiche Sociali del Comune, la Prefettura di Catanzaro e gestito dall’associazione Ra.Gi . La base su cui si fondano gli “Alzheimer Cafè”, nati nel 1997 grazie allo psicogeriatra olandese Bere Miesen, consistono nella sdrammatizzazione della grave patologia neurodegenerativa, affrontata in un ambiente meno formale, quale potrebbe essere un qualsiasi padiglione ospedaliero e più rilassante, così come potrebbe avvenire in un qualsivoglia bar o in qualsiasi altro luogo di ristoro.  Lo spazio Alzheimer Cafè sarà un centro d’eccellenza per la prevenzione attraverso metodologie riabilitative complementari  finalizzate all’impiego e al potenziamento della abilità residue e all’incremento del benessere soggettivo favorito dal rinnovato piacere di riscoprirsi membro di un gruppo; ma rappresenta anche un approccio alternativo per affrontare le problematiche psicologiche e comportamentali di una persona affetta da demenza, con lo scopo, attraverso interventi socio-riabilitativi e ricreativi , di far sì che il paziente, con o senza Alzheimer conclamato,  conservi quelle abilità (memoria, attenzione, funzioni verbali, abilità corporee  ecc.) che è ancora in grado di gestire e di tentare di migliorare quelle che invece presentano alterazioni.  Le terapie sono di tipo non farmacologico (Tnf) che favoriscono una stimolazione delle residue capacità cognitive dei pazienti come ad esempio i processi della memoria e che in altre situazioni incidono sulle problematiche comportamentali dai pazienti affetti da demenza senile. Nello spazio “Alzheimer Cafè” inoltre sono previsti: gruppi formativi per familiari e caregivers finalizzati al miglioramento della qualità della vita; supporto psicologico anche individuale; supporto terapeutico gruppale; gruppi di sostegno per le famiglie. Possono rivolgersi allo Spazio Alzheimer  anche pazienti affetti da morbo di Crohn, Parkinson e Sclerosi multipla in una fase non avanzata.: “ Per gli anziani – ha sottolineato l’assessore Fulvio Scarpino – la prevenzione è una base determinante per poter affrontare la vecchiaia con una marcia in più senza paura della solitudine e dell’emarginazione. Gli anziani sono persone psicologicamente e fisicamente  fragili che spesso si lasciano andare di fronte alla malattia. Ma per loro un supporto importante – ha aggiunto l’Assessore alle Politiche sociali – può venire da una rete efficiente di servizi territoriali che offrono servizi alternativi a quelli esistenti. Lo Spazio Alzheimer ha proprio questa missione: non lasciare soli gli anziani”.

All’inizio della malattia la persona con demenza è piena di dubbi e incertezze, non riesce a capacitarsi che molte cose non funzionano più come una volta, comincia a chiedersi se è sempre se stessa e se sarà in grado di affrontare l’aggravarsi dei sintomi. Non sempre è facile parlare con i propri familiari: l’Alzheimer Café offre questa possibilità . D’altro canto uno Spazio apposito è di grande aiuto al familiare per conoscere persone con cui condividere la propria esperienza e da cui avere qualche consiglio pratico perché  anch’esse coinvolte nello stesso problema. Può risultare difficile raccontare al mondo esterno che il proprio familiare soffre di demenza. Molto spesso i familiari si scontrano contro incomprensioni e sottovalutazioni della malattia.  “ La ricerca biomedica – ha afferma la  presidente della Ra.Gi. Onlus  Elena Sodano – non ha ancora dato risposte farmacologiche efficaci alla malattia di Alzheimer. È necessario quindi investire di più per rafforzare gli interventi, le cure e le terapie psicosociali. Uno di questi strumenti è l’Alzheimer Café. Un’atmosfera rilassata tra persone coinvolte nello stesso problema aiuta a uscire dal tabù che spesso circonda la malattia”.

Spazio “Alzheimer Cafè” sarà aperto tre giorni alle settimana lunedì mercoledì e venerdì dalle 17,00 alle 20,00. Il servizio offerto è del tutto gratuito. Nei prossimi giorni  – ha anticipato l’assessore Scarpino – è prevista la  cerimonia di inaugurazione.  

Notizie dal Comune

Lunedì prossimo 18 luglio, alle ore 12 nella sala convegni del Complesso monumentale del San Giovanni, l’assessore comunale alla Cultura e al Turismo, Nicola Armignacca, illustrerà alla  stampa il progetto “Catanzaro free Wi-Fi”. 

______________________________________________________________________________

 CONSIGLIO COMUNALE  / ORDINE AGGIUNTIVO

 

Il presidente Ivan Cardamone ha inserito nell’ordine dei lavori del Coniglio comunale fissato per venerdì prossimo 22 luglio alle ore 10,30,  l’approvazione del conto di gestione , anno 2010, Agente della riscossione Equitalia  Etr Spa e l’integrazione della delibera del Consiglio comunale n°32 del 24 giugno 2011.

__

 

COMMISSIONE AMBIENTE / SALTA IL CONFRONTO CON AIMERI

 

Salta il confronto tra la commissione consiliare all’igiene ed ambiente ed i vertici Aimeri per l’assenza di quest’ultimi. Il presidente  Mario Camerino è stato informato all’ultimo momento dell’indisponibilità del delegato  che doveva  prendere parte ai lavori. Un imprevisto che  ha creato qualche malumore tra i componenti la commissione che volevano confrontarsi con i vertici  della Società sulle  inefficienze che si registrano nel servizio. “ Prendiamo atto  del disguido capitato al delegato – ha commentato il presidente Camerino – ma  l’attualità dell’argomento  avrebbe potuto  suggerire alla Società  di mandare  qualcun altro  e non disertare la convocazione. E’ nostra intenzione capire come stanno le cose e  del perché di tanti inconvenienti nella gestione di un servizio così rilevante per l’igiene ed il decoro della Città. Non possiamo permetterci  una Città sporca   in piena stagione estiva, quando più alto è il rischio infezioni  e per di più  in un periodo di maggiore afflusso di turisti e villeggianti. Vanno riviste alcune cose  e capire il perché dei ritardi. La nostra, quindi, era soltanto una volontà di sentire   per comprendere se insieme possiamo smuovere le cause dei tanti problemi  che vediamo ma che ci vengono anche segnalati da parte dei cittadini e dei mass media.   Quindi- ha concluso il presidente Camerino – abbiamo chiesto all’Aimeri la disponibilità per un nuovo  che spero  venga stabilito nel più breve tempo possibile”. Più duro il commento del consigliere Giampaolo Mungo “ L’Aimeri deve ottemperare con diligenza al contratto di servizio sottoscritto. La Città è sporca. Chiedo,quindi, al settore Igiene del Comune di applicare le previste sanzioni contrattuali”

____

 

CENTRO SOCIALE DI ARANCETO / LUNEDI’ L’AVVIO DEI LAVORI 

Difendere il territorio dal degrado e promuovere interventi sociali per la riqualificazione del quartiere Aranceto. E’ questo   l’obiettivo che il sindaco, on Michele  Traversa,  vuole  concretizzare  accelerando i progetti in atto per la zona . Tra questi i lavori di ristrutturazione del Centro Sociale, dove opera ormai da molti anni il Servizio di base n. 7.

Traversa ha,quindi,  incaricato    l’assessore ai lavori pubblici, Giuseppe Calabretta ed il suo omologo ai servizi sociali, Fulvio Scarpino  a seguire l’iter di avvio dei lavori di quello che  è un presidio sociale importante in quanto rappresenta il luogo privilegiato di ascolto, di incontro e di trattazione delle problematiche e dei bisogni più disparati delle fasce più deboli ed emarginate della popolazione residente.   

I due Assessori, quindi, accompagnati dal presidente della commissione servizi sociali, Roberto Guerriero,  lunedì prossimo 18 luglio alle ore 10,  saranno sul posto per   presiedere all’avvio dei lavori  di restyling 

Notizie dal Comune

– TURSIMO, L’ASSESSORE NICOLA ARMIGNACCA HA INCONTRATO CONFINDUSTRIA CATANZARO

CatanzaroInforma.it: Nicola Armignacca incontra il direttivo Turismo e spettacolo di Confindustria

L’assessore alla Cultura e al Turismo, Nicola Armignacca, ha incontrato, questa mattina, il direttivo della sezione “Turismo e spettacolo” di Confindustria Catanzaro, presieduto da Daniele Rossi. Presente anche il direttore dell’associazione degli industriali, Dario Lamanna. L’incontro è servito per cominciare un ragionamento sui problemi del settore turistico e per porre le basi di un dialogo costante tra Comune e Confindustria, con l’obiettivo di delineare strategie condivise. “Vi ringrazio per questo invito e porto a tutti voi i saluti del sindaco Traversa. E’ stato proprio quest’ultimo – ha spiegato Armignacca – a voler accorpare le deleghe della Cultura e del Turismo perché si è reso conto della necessità di razionalizzare le manifestazioni che si organizzano sul territorio. Ritengo fondamentale, in un comparto come quello turistico,  programmare per tempo e con tutti gli operatorio del settore, le iniziative che possono in qualche modo incentivare la presenza dei vacanzieri”. L’assessore ha spiegato che, a suo avviso, compito degli enti locali è quello di creare le condizioni per un’ospitalità adeguata, “uscendo dalla logica dei finanziamenti a pioggia visto che, in passato – ha detto – pur con una capacità di spesa enorme da parte delle istituzioni, si sono raccolti davvero pochi frutti in termini di economia per il territorio”. Armignacca ha sottolineato come alle bellezze paesaggistiche sia necessario associare dei servizi efficienti e ha detto di considerare prioritaria la destagionalizzazione del turismo: “Qui si riduce il tutto a trenta giorni – ha affermato – quando il clima ci consentirebbe di lavorare per un periodo certamente molto più lungo”. L’assessore ha quindi ricordato che nel poco tempo trascorso dal suo insediamento, ha programmato una serie di appuntamenti tradizionali grazie a un prelevamento del fondo di riserva: “Ci saranno i festeggiamenti per San Vitaliano, per la Madonna di Porto Salvo nel quartiere marinaro, per alcune iniziative negli altri rioni cittadini e, ancora, qualche evento  concertistico per ravvivare la stagione estiva”.

In precedenza era stato Daniele Rossi a tracciare un quadro sulla situazione del turismo nella provincia di Catanzaro. “Un fattore – ha dichiarato – da sempre considerato importante per l’economia di questo territorio ma per il quale, oggettivamente, poco si è fatto. Non basta il mare pulito o la bellezza del paesaggio. E nemmeno nuovi contributi per le strutture ricettive. Occorrono servizi, attrattive. Altrimenti è difficile che si scelga la marina di Catanzaro per fare le vacanze”. Rossi ha apprezzato l’azione del sindaco Traversa, in particolare sull’area di Giovino, e ha auspicato che la struttura portuale,  “grazie all’operosità del primo cittadino”, possa essere portata termine.  L’esponente di Confindustria ha quindi illustrato all’assessore l’iniziativa “Magna Graecia bus exspress” che consente ai turisti di diverse località italiane di essere trasportati gratuitamente, a bordo di pullman dotati di ogni comfort, nelle strutture ricettive della costa catanzarese.   “Un investimento fatto dai privati – ha affermato – volutamente senza il contributo delle istituzioni, con l’obiettivo di favorire le presenze”.

Da parte sua, il direttore Dario Lamanna ha ribadito la fiducia riposta nel sindaco Traversa per la creazione di condizioni di contesto che possano richiamare la presenza dei vacanzieri, allargando il suo ragionamento sul ruolo che la Regione deve svolgere e dichiarandosi perplesso sul funzionamento dei Sistemi turistici locali. “L’incontro che abbiamo avuto con il dirigente dell’assessorato regionale al Turismo – ha detto – non ci ha molto soddisfatti. A nostro avviso sarebbe necessario la costituzione di una task force perché si tratta di un settore che, trasversalmente, interessa tutti gli altri: l’ambiente, le infrastrutture, la viabilità, e così via. Condividiamo con Palazzo Alemanni l’idea che non serve creare nuovi posti letto se, a conti fatti, quelli che ci sono restano inutilizzati”. Su Catanzaro, Lamanna ha sottolineato l’importanza di sfruttare al massimo la risorsa mare, “che non è un elemento accessorio della città”, ha detto, sostenendo anche che la presenza di importanti polmoni verdi e della Sila avrebbero potuto essere elementi di grande richiamo mentre sono rimasti soltanto delle potenzialità inespresse.  

Presenti alcuni operatori di settore, tutti hanno condiviso l’idea di un confronto continuo su queste tematiche e l’assessore Armignacca si è detto disponibile a ricevere, sin da subito, proposte per la “Notte piccante” che si terrà il prossimo mese di settembre.


 

ATTIVITA’ ECONOMICHE / FERRAGINA INCONTRA  I RAPPRESENTANTI DEL COMMERCIO A SEDE FISSA

Proseguono gli incontri di “ascolto” promossi dall’assessore alle attività economiche, Ermanno Ferragina,  con  tutte le categorie commerciali della Città con l’intento di raccogliere idee e suggerimenti ma anche per  avviare un percorso condiviso per migliorare e sostenere  le attività commerciali autentico motore dell’economia di una città come Catanzaro. L’ultimo in ordine di tempo è stato  l’incontro, interlocutorio, con  i rappresentanti del commercio a sede fissa. L’intento da parte di Ferragina è quello  di  prendere cognizione delle problematiche del settore  per  poi portare una dettagliata relazione al sindaco  Michelle Traversa.   L’assessore era affiancato dal dirigente, Saverio Molica, dal vice presidente della commissione attività economiche, Francesco Leone  e dal funzionario addetto al servizio, Domenico Rocca. Difronte la Confcommercio, rappresentata:  da Gregoriano Astorino, Fernando Lobello e Rosario Carlis; la Confesercenti con:  Pasquale Capellupo,  Sergio Viapiana, Danila Carrozza e Vittorio Colacione; la Cicas presente con Massimo Gaglianese, Ivan Procopio, Cesare Leone e Giorgio Ventura.   Nel corso del  confronto tra le parti,  l’assessore  ha esposto le ragioni della convocazione “Gli incontri che si sono finora svolti –  ha spiegato Ferragina – hanno riscosso un buon risultato. Sono state poste sul tavolo problematiche ma anche suggerimenti  che meritano  attenzione perché indirizzate al miglioramento del  ruolo  che il commercio  svolge sia sotto l’aspetto economico , ma anche d’immagine e funzionalità di una Città.  L’intendo dell’amministrazione Traversa  – ha proseguito – è quindi quello di  avviare un percorso condiviso con tutti voi  senza imposizioni dall’alto ma  frutto di una sinergia tra le parti”.  I rappresentanti  sindacali di categoria  hanno esposto all’assessore  le varie tematiche del settore, ma  è stata anche  l’occasione per chiarire alcuni aspetti legati alla pesante crisi  che attanaglia il commercio a sede fissa e  per proporre  alcune soluzioni da mettere in atto come il Parco  commerciale naturale “Il Corso”, la rivitalizzazione del centro storico e la  messa in atto di un programma  in grado di poter concretamente dare impulso al miglioramento dell’economia della Città. “L’Assessore ha ringraziato i partecipanti per la loro piena disponibilità e si è impegnato a  promuovere, quanto prima, un tavolo di concertazione collettivo con tutte le categorie commerciali ed economiche della Città.

___

 

 

RISORSE REGIONALI A FAVORE DI CATANZARO / DOMANI  INCONTRO TRAVERSA- MANCINI

Si terrà domani, giovedì 14 luglio alle ore 10,30 negli uffici di via Massara, l’incontro tra il  sindaco Michele Traversa  e l’assessore regionale al bilancio e programmazione Giacomo Mancini. Vertice già in programma  la scorsa settimana e rinviato per impegni istituzionali dell’assessore regionale. Scopo dell’incontro, al quale saranno presenti anche  i dirigenti dei settori bilancio, finanze e programmazione dei due Enti,  la  verifica di tutte le possibilità di finanziamenti regionali a favore di Catanzaro. 

“Sarà un’occasione utile  – ha commentato il sindaco –  per intensificare i buoni rapporti in atto tra Comune  e Regione. Infatti, con il presidente Scopelliti stiamo mettendo in campo una serie di azioni  mirate a rafforzare  il ruolo di Capoluogo della nostra Città”.

 

PROBLEMATICHE INERENTI LA TOSSICODIPENDENZA / DOMANI SCARPINO INC0NTRA DIRETTOTRE SERT GRANDE

Domani, giovedì 14 luglio alle ore 10,30,  nella sede del Ser.T viale Pio X(villa Medici)l’assessore alle politiche sociali, Fulvio Scarpino, accompagnato dal dirigente Antonino Ferraiolo, incontrerà  il dirigente del Ser.T di Catanzaro, Bernardo Grande nel quadro di una proficua integrazione tra  il servizio per la tossicodipendenza  ed il  Comune  sulle problematiche inerenti la  dipendenza a droghe ed alcol.

“Si tratta di un momento molto importante di confronto e verifica ha dichiarato Scarpino – perché   si cercherà di creare le basi per rafforzare ed implementare la collaborazione bilaterale in materia di prevenzione e riabilitazione delle persone dipendenti da droghe nonché delle politiche e delle strategie generali di azione. Vorremmo costruire  una grande opportunità di collaborazione per  la nostra città  – ha concluso l’Assessore – con  tutte le strutture pubbliche e del privato sociale che operano nel campo della lotta alla droga”.

Notizie dal Comune

PRIMO INCONTRO PER IL COORDINAMENTO TRA SETTORI, CONSIGLIO E COMMISSIONI

Il presidente Cardamone: “Un confronto costruttivo”

Individuare un percorso condiviso di semplificazione delle procedure tra i vari settori dell’amministrazione, il Consiglio Comunale e le Commissioni. E’ stato questo l’obiettivo dell’incontro promosso questa mattina dal presidente del Consiglio Comunale Ivan Cardamone, al quale hanno partecipato il vice sindaco Maria Grazia Caporale, i capi gruppo consiliari, i presidenti delle commissioni e molti dirigenti. “Un confronto costruttivo – ha commentato al termine della riunione Cardamone – voluto per sensibilizzare i vari settori affinché si possano meglio calanderizzare le sedute e i lavori del Consiglio e per snellire, quanto più possibile, i passaggi burocratici che spesso causano lentezza nell’espletamento di atti fondamentali per il buon funzionamento dell’apparato amministrativo”. E’ stata anche l’occasione per sottolineare l’esigenza di un’organizzazione produttiva del personale in organico all’ente, così come in molti hanno affermato prendendo la parola. “E di questa necessità – ha concluso il Presidente del Consiglio – mi farò certamente portavoce con il sindaco Traversa, l’assessore Lomonaco e il dirigente Siciliano”.

In apertura è stato il Vice sindaco a sottolineare l’importanza dell’iniziativa voluta da Cardamone: “Serve un confronto continuo con i dirigenti – ha detto Maria Grazia Caporale – che ringrazio per il lavoro che hanno fin qui svolto e, soprattutto, per quello che dovranno svolgere nell’immediato. Abbiamo tempi brevissimi per la soluzione di problemi che, ogni giorno, i cittadini ci evidenziano. Per questo vi invito a starci vicino”.

Anche per il presidente della commissione Urbanistica, Giampaolo Mungo, è utile un coordinamento tra i vari settori “per dare risposte immediate alla città”, ha detto.

Il consigliere Domenico Tallini ha invece sottolineato la necessità di garantire la massima trasparenza negli iter predisposti dai settori e la semplificazione degli accessi agli atti. “Inoltre – ha affermato – sarebbe importante che assessori e dirigenti partecipassero sempre alle sedute del Consiglio Comunale, in particolare quando ci sono pratiche di loro competenza. Sembrerebbe una cosa scontata – ha concluso – ma negli ultimi anni c’è stato un certo lassismo”.

Da parte del consigliere Salvatore Scalzo, che ha condiviso la posizione di Tallini sulla trasparenza,  l’invito a “organizzare le attività consiliari e delle commissioni con la dovuta programmazione, questo per garantire – ha sostenuto – uno svolgersi ordinato e proficuo del lavoro”. Tra gli interventi, anche quello del consigliere Sergio Costanzo, il quale ha richiamato i dirigenti alle proprie responsabilità: “Se è vero che la parte politica, nei cinque anni che sono trascorsi, ha palesato più di una pecca – ha affermato Costanzo –  è anche vero che qualche responsabilità l’avranno pure i dirigenti visto che la città versa in condizioni disastrose”.

Tra questi ultimi, ha preso la parola Carolina Ritrovato, dirigente del settore Gestione del territorio, la quale ha palesato le difficoltà del suo settore in relazione anche alla scarsità di personale a sua disposizione. “Proprio per questo – ha detto – chiedo cooperazione da parte di tutti per la segnalazione di quelle che sono le criticità che si riscontrano”.

_________________ 

CONFERENZA DEI CAPIGRUPPO: ILLUSTRATO IL NUOVO SISTEMA DI INFORMATIZZAZIONE

La convocazione delle sedute di Consiglio arriveranno attraverso sms e mail

Si è riunita questa mattina, convocata dal presidente del Consiglio Ivan Cardamone, la conferenza dei capigruppo nel corso della quale è stato illustrato il nuovo sistema di informatizzazione predisposto per le notifiche delle convocazioni dei Consigli comunali e, più in generale, di tutte le attività riguardanti la presidenza. Comunicazioni che arriveranno direttamente alle mail personalizzate dei singoli consiglieri ma anche, come promemoria, tramite sms. “Un sistema – ha spiegato il presidente Cardamone – che sostituisce la ormai superata convocazione cartacea attraverso i messi comunali e che consentirà un risparmio di tempo e di carta”.

Nel corso della riunione è stata fissata anche la prossima seduta del Consiglio Comunale che si terrà venerdì 22 luglio. Da definire, nel dettaglio, l’ordine del giorno, certa l’esposizione da parte del sindaco Traversa delle linee programmatiche su cui si dibatterà in un’altra seduta stabilita per venerdì 29.

___________________ 

DOPO TRENT’ANNI RITORNA LA FESTA DI CATANZARO SALA

La soddisfazione del consigliere comunale Sergio Costanzo

Dopo oltre trent’anni, ritorna la Festa di Catanzaro Sala, uno degli eventi storici più significativi e sentiti dalla cittadinanza. Sarà la Music Derby con la collaborazione fattiva del Consigliere Provinciale e Comunale Sergio Costanzo ad organizzare la rassegna Musica & Cabaret ed una serie di iniziative che andranno ad impreziosire ed animare la manifestazione.

“In una splendida cornice avvolta dalle luminarie – ha evidenziato il Consigliere Sergio Costanzo – che garantirà anche maggiore spazio e fruibilità, in considerazione della previsione di una nutrita partecipazione, andremo a proporre un evento che ci riporta ai fasti del passato ed al recupero delle nostre tradizioni. Non bisogna dimenticare che il quartiere a sud della Città ha in passato svolto un ruolo centrale nella costruzione della dimensione di Città aperta, ospitale, virtuosa”. “La manifestazione, oltre agli spettacoli prevede una serie di attività per i giovani, una mostra ornitologica, di writer, una esposizione hi-fi, una dimostrazione di modellismo, una fiera dell’artigianato, oltre ad una serie di soluzione ludiche e ricreative. Intendo rivolgere un sentito ringraziamento – ha aggiunto Costanzo – al sindaco Michele Traversa, al consigliere regionale Mimmo Tallini, al Presidente della Provincia Wanda Ferro, per l’impegno straordinario ed i risultati già raggiunti in pochissimo tempo, che qualificano la vita dei cittadini, e nello specifico per la promozione e l’attenzione verso questo evento, dimostrato mirabilmente anche dall’Assessore alla Cultura Nicola Armignacca”. “L’invito per i cittadini è di partecipare numerosi – ha concluso Costanzo –  per sentirsi parte di un progetto che li vuole protagonisti e che insieme può garantire la rinascita della nostra amata Catanzaro, a seguito dell’immobilismo lasciato dall’Amministrazione precedente e che per fortuna, in pochissimo tempo, visti gli effetti, è già un lontano ricordo”. 

Articolato il programma che partirà il 30 luglio prossimo, alle ore 21,00, con la Commedia “Maresciallo Trombetta” del Taetro Hercules di Piero Procopio;

il 31 luglio, alle ore 21,00 si esibirà Micu u Pulici accompagnato dalla sua band; l’1 agosto, alle ore 21,00, direttamente dal programma “Colorado”, il cabarettista Carmine Faraco, con la sua band, proporrà uno spettacolo davvero esilarante. In chiusura una ricca performance di fuochi d’artificio.

__________________

PROGETTO FOTOVOLTAICO: SI PARTE CON LE SCUOLE

Firmata convenzione Comune-Regione per il finanziamento di alcuni impianti sui tetti degli edifici del capoluogo

Il fotovoltaico arriva anche nelle scuole  di Catanzaro. La realizzazione dei tetti fotovoltaici sulle  scuole  di pertinenza del Comune , è  tra  gli obiettivi  dell’amministrazione  guidata dal sindaco Michele Traversa  che  intende  avviare un articolato programma per lo sviluppo del fotovoltaico. “Daremo piena attuazione – ha dichiarato  soddisfatto l’assessore all’ambiente Franco Nania – ad un importante Piano d’azione per l’energia sostenibile  che il sindaco Traversa  intende sviluppare. Proprio grazie  all’impegno del Sindaco, potremo dotare  Catanzaro di un sistema di approvvigionamento dell’energia solare che trasformerà le scuole in piccole centrali ad energia pulita, in grado non solo di assicurare l’autosufficienza energetica degli edifici scolastici, ma eventualmente  anche di trasferire  il surplus di energia prodotta. Proprio in questa direzione si inserisce  la firma della convenzione  firmata questa mattina dall’assessore Nania con l’assessorato regionale all’ambiente per il finanziamento di alcuni impianti  che saranno, quindi, installati su degli edifici del Capoluogo. L’Assessore era accompagnato dal funzionario del settore gestione del territorio, geometra Luciano Paparazzo.

Notizie dal Comune

TRASPORTI / TRAVERSA INCONTRA DIRETTORE GENERALE FDC / PRESTO SARA’ RISOLTO IL PROBLEMA DEL SOTTOPASSO DI VIA LENZA / SI E’ DISCUSSO ANCHE DI FUNICOLARE E NUOVA STAZIONE DI VIA MILANO / IN PROSPETTIVA FC INTENDE TRASFERIRE ALLE AZIENDE MUNICIPALIZZATE TUTTO IL TRASPORTO SU GOMMA

Discussione a 360 gradi tra il sindaco Michele Traversa e il direttore generale di Ferrovie della Calabria dott. Giuseppe Lo Feudo su tutta una serie di questioni che riguardano il trasporto pubblico nella città di Catanzaro.

Prima di affrontare alcuni problemi strutturali, il sindaco ha ottenuto da FdC l’impegno a risolvere a breve termine l’annosa storia del sottopasso di via Lenza che, come è noto, è attualmente regolato da un semaforo, causando non pochi disagi alle centinaia di automobilisti ma anche di pedoni che ogni giorni lo attraversano. La strada in questione rappresenta, infatti, una preziosa alternativa per tutti coloro che abitano in contrada Lenza, contrada Madonna del Pozzo o nei Comuni dell’hinterland.

Il direttore Lo Feudo ha assicurato che i tecnici dell’azienda predisporranno velocemente una soluzione tecnica, probabilmente un passaggio a livello accanto alla stazione di Gagliano oppure un nuovo sottopasso, che consentirà di eliminare la strozzatura.

Sul piano più generale, il sindaco ha chiesto a FdC informazioni sullo stato di attuazione del progetto della nuova stazione di via Milano. L’azienda ha confermato che bisognerà attendere il pronunciamento del Consiglio di Stato sull’esito della gara di appalto, previsto per ottobre, prima di potere aprire il cantiere. La nuova stazione sarà molto utile alla città, anche perché potrà contare su un sistema di collegamento diretto con piazza Montegrappa.

Si è parlato anche del funzionamento della funicolare Sala-piazza Roma e su possibili soluzioni per incentivarne l’uso.

Infine, il dott. Lo Feudo ha informato il sindaco sull’intendimento dell’azienda di cedere interamente i servizi su gomma alle società municipalizzate, mantenendo soltanto l’esercizio delle tratte ferrate. In questa prospettiva – definita molto interessante dal sindaco Traversa – l’Amc potrebbe acquisire nuove linee, nuove competenze e nuove risorse economiche che contribuirebbero al risanamento dell’azienda della mobilità cittadina.

AMBIENTE E SERVIZI, IL SINDACO TRAVERSA HA INCONTRATO I LAVORATORI  

“La nostra intenzione è quella di salvaguardare i posti di lavoro per poi trovare soluzioni condivise necessarie a far funzionare l’azienda, dando risposte ai cittadini”. Lo ha detto il sindaco Michele Traversa incontrando a palazzo De Nobili, questa mattina, i lavoratori dell’Ambiente & servizi, società che si occupa della raccolta differenziata nel capoluogo e in altri 26 comuni. Traversa ha fatto un excursus sulla situazione grave, dal punto di vista finanziario, in cui versa l’azienda, ricordando che quello di Catanzaro è tra i pochissimi enti che sta provvedendo a versare i compensi per il servizio svolto. 

“Bisogna recuperare oltre due milioni di euro dai Comuni che non pagano – ha spiegato il sindaco – mentre c’è un debito elevato nei confronti dei creditori. Tutto ciò sta causando serie difficoltà anche nel pagamento degli stipendi ai lavoratori”. Traversa ha sottolineato che l’Amministrazione comunale provvederà a ricapitalizzare la società ma ha anche sostenuto l’esigenza di una riorganizzazione della forza lavoro (allo stato composta da 36 dipendenti, 4 capisquadra, 5 amministrativi, 13 autisti e 13 operatori ecologici, più un lavoratore considerato come categoria protetta), inizialmente necessaria per svolgere la propria attività  in tutti quei comuni che avevano aderito alla Ambiente & Servizi.

Il Sindaco ha chiesto notizie sull’impianto situato nell’are dell’ex mercato generale di viale Magna Grecia, area di proprietà comunale, chiuso per la mancanza di alcune certificazioni e sul quale c’è la volontà  dell’Amministrazione di intervenire per riconsegnarlo all’azienda. E, infatti, Traversa ha assicurato l’impegno dei tecnici per la predisposizione di un progetto di riqualificazione dell’isola ecologica da presentare entro il prossimo 18 luglio.

All’incontro ha partecipato anche il segretario provinciale della Funzione pubblica – Cgil,  Bruno Talarico, il quale ha chiesto al sindaco un approccio, per la risoluzione della vicenda, “privo di preconcetti o pregiudizi” ricevendo, in tal senso, ampie rassicurazioni da parte di Traversa.

 

VERIFICA DI CASSA /  EFFETTUATO IL PASSAGGIO LEGATO AL  CAMBIO DI AMMINISTRAZIONE. 

Si è svolta a palazzo de Nobili,  la verifica di cassa  così come prevista dal Testo Unico degli enti locali in occasione del cambio di amministrazione.

All’incontro   hanno preso parte: il  sindaco on Michele Traversa, l’assessori al bilancio, Filippo Mancuso, il direttore operativo Pasquale Costantino ed i componenti il collegio  dei revisori Rosario Munizza, Damiano D’Onofrio e Giuseppe Corea, i rappresentanti del Tesoriere: la Bnl rappresentata da Rita Altomonte e Antonio Mete, la segretaria generale Teresa Mansi e l’istruttore contabile del settore bilancio, Adriana Lamanna.

A rappresentare la passata amministrazione, l’ex assessore al bilancio, Giuseppe Marcucci, il quale, dopo  le consegne ha dichiarato  la propria soddisfazione “per il rapido esaurimento della fase in cui si attribuiva alla giunta Olivo “malefatte” in campo finanziario. L’approvazione del consuntivo 2011, con il voto unanime del Consiglio comunale  e del preventivo 2012, dichiaratamente in continuità con le linee della precedente amministrazione, dimostrano che la “finanza allegra” non ha mai abitato al comune di Catanzaro. Lasciamo  in eredità una situazione finanziaria sicuramente sana anche se  il futuro non sarà tutt’altro che facile. Infatti, i tagli ai trasferimenti statali, l’uscita dalla Calabria dall’area  – Obiettivo 1- e quindi il prosciugarsi dei finanziamenti europei e, più in generale, la crisi finanziaria dello Stato, al cui risanamento gli enti locali sono  chiamati pesantemente a contribuire, renderanno sempre più arduo il compito degli amministratori comunale. Nell’interesse di Catanzaro auguro sinceramente loro buon lavoro”. Il neo assessore al bilancio Filippo Mancuso ha sottolineato come “Dal punto di vista della finanza dell’ente si può affermare che il Comune  non si trova nelle condizioni di dissesto finanziario, e nessuno mai  ha dichiarato il contrario,  ma certamente ci sono problemi di liquidità dovuti sia alla diminuzione dei trasferimenti statali ma anche  e soprattutto all’anticipazione di spese effettuate dalla precedente amministrazione senza aver avuto la relativa copertura finanziaria Il nostro lavoro – ha concluso Mancuso – sarà, quindi, indirizzato ad una programmazione della spesa che ci dia ampie garanzie di poter assolvere gli impegni assunti”

 

ATTIVITA’ ECONOMICHE L’ASSESOSRE FERRAGINA INCONTRA LE  ORGANIZZAZIONI  SINDACALI  DEGLI ARTIGIANI 

Convocato dall’assessore, Ermanno Ferragina, si è tenuto nella sede del settore attività economiche di palazzo de Nobili, il primo  degli incontri che l’Assessore ha programmato  con le e Organizzazioni  sindacali  delle attività produttive  della Città allo scopo di avviare un confronto, teso  a mettere a regime un tavolo organico, permanente e di più ampio respiro che serva ad entrambe le parti ad affrontare le rispettive problematiche in un percorso condiviso.

All’incontro, con le rappresentanze del settore artigianato e che è stato  presieduto dallo stesso assessore  Ferragina, affiancato dal dirigete  del settore, Saverio Molica, erano presenti  i rappresentanti della Cna D’Enrico, Paola Perri e Paula Masciari, mentre la Confartigianato era rappresentata da Egidio Verducci.

Il confronto è servito per definire un prima scaletta di tematiche e la metodologia con il quale si dovranno affrontare le rispettive esigenze ed aspettative.

Le parti hanno entrambe riconosciuto e sottolineato l’importanza di questo specifico tavolo di confronto, ma anche la necessità di dare risposte più efficaci  legate alle effettive esigenze delle imprese artigiane e dei  loro dipendenti  in un momento di grave difficoltà per il settore. Sono stati posti sul tavolo  problemi come  quello di una rivisitazione della viabilità su Corso Mazzini e delle attività abusive. Ferragina ha assicurato il massimo impegno da parte sua e degli uffici  ad individuare insieme soluzioni che possano aiutare  a sollevare  il settore dalla pesante crisi.

Il nostro intendimento come amministrazione – ha spiegato l’Assessore – è quelle di sostenere lo sviluppo dell’artigianato in quanto comparto decisivo per lo sviluppo della Città e quello di aiutare le nostre imprese artigiane a crescere” L’assessore Ferragina  proseguirà nei prossimi giorni  gli incontri con le altre categorie  produttive  della Città

 

COMMISSIONE URBANISTICA / GIAMPAOLO MUNGO PRESIDENTE 

Sarà il consigliere Giampaolo Mungo a presiedere la Commissione Urbanistica. La sua elezione è avvenuta questa mattina, nel corso di una riunione alla quale, oltre ai componenti dello stesso organismo, hanno partecipato il presidente del Consiglio Comunale, Ivan Cardamone, l’assessore al ramo e vice sindaco, Maria Grazia Caporale, e il dirigente Vincenzo Belmonte.

Mungo ha riportato quattro voti, due sono andati al consigliere Giulio Elia, eletto vice presidente, mentre il consigliere Eugenio Occhini si è astenuto. L’individuazione di Giampaolo Mungo è avvenuta successivamente alla comunicazione dell’on. Domenico Tallini di non poter presiedere la Commissione nonostante fosse stato indicato, nelle riunioni preliminari e all’unanimità dei consiglieri di maggioranza, quale naturale presidente considerata l’esperienza maturata nel settore. “Ma sia gli impegni istituzionali – ha spiegato Tallini – sia la volontà di lasciare spazio ai più giovani per formare una nuova classe dirigente, mi inducono a non accettare questo importante incarico”.

Subito dopo è stato Elia a prendere la parola, sottolineando l’importanza della presenza, nel corso dei lavori, dell’assessore Caporale e del dirigente Belmonte: “Una presenza – ha sostenuto – che evidenzia quanto si voglia tenere in considerazione l’apporto che questa Commissione darà per uno sviluppo urbano razionale di Catanzaro”. Favorevole all’elezione di Tallini quale presidente, Elia ha detto di condividere le motivazioni dell’assessore regionale, indicando Mungo alla presidenza.

Anche il consigliere Oreste Cosentino avrebbe voluto vedere Tallini alla guida della Commissione: “Considerata l’importanza di questo organismo – ha detto – avere un presidente come lui sarebbe stata una garanzia. Tuttavia anche Giampaolo Mungo, cui va il mio voto, può vantare una esperienza amministrativa notevole”.

Preferenza per Mungo anche da parte di Vincenzo Nicoletti, il quale ha detto di aver accettato volentieri l’impegno in Commissione urbanistica e ha espresso la disponibilità a fornire non solo un supporto politico ma anche tecnico per la risoluzione delle problematiche che riguardano il settore.

Stessa disponibilità dimostrata dal consigliere Antonio Corsi, il quale ha sottolineato l’esigenza di adeguare l’organico dell’assessorato che, a suo avviso, risulta carente di personale. “Pertanto – ha concluso – chiedo all’assessore Caporale di farsi portavoce con il Sindaco per risolvere la questione”.

Il consigliere Eugenio Occhini ha ribadito l’esigenza che “si lavori per la riqualificazione del territorio urbano e non per il suo ampliamento, andando a edificare nelle poche zone rimaste immuni dalla cementificazione”.

Alla fine della votazione, l’intervento dell’assessore e vicesindaco Maria Grazia Caporale, che ha innanzitutto ringraziato ciascun componente della Commissione per l’invito a partecipare ai lavori. “Questa è una città che si aspetta molto da questa Amministrazione – ha detto – perché langue ormai da tempo. Sono certa che lavorando assieme, sapremo dare le risposte attese. Inoltre – ha aggiunto – possiamo contare sulla professionalità dell’ingegnere Belmonte, un dirigente che ha dato e darà un grande contributo al settore e che dimostra una notevole capacità nel risolvere le questioni che di volta in volta gli si propongono”.

Soddisfazione è stata espressa dal presidente del Consiglio Comunale Ivan Cardamone, il quale ha voluto ribadire come a una settimana dalla elezione dell’Ufficio di Presidenza, si è arrivati alla nomina di tutte le commissioni. “Ciò significa – ha spiegato – che si è ora nella condizione di una immediata operatività. Non posso che augurare a tutti i presidenti di Commissione, ai loro vice e ai semplici componenti, un lavoro fruttuoso, per il bene della nostra Catanzaro: i problemi da affrontare sono tanti – ha concluso – ma sono certo che tutti metteremo in campo il massimo impegno per risolverli”.

 

PRESIDENZA COMMISSIONE URBANISTICA, TALLINI: “IL MIO PASSO INDIETRO E’ FRUTTO DI UNA SCELTA RESPONSABILE”

“Un atto di responsabilità”. Così l’on. Domenico Tallini ha definito la sua decisione di rinunciare alla guida della Commissione Urbanistica, cui  era  stato designato nel corso delle riunioni preliminari e dall’unanimità dei consiglieri di maggioranza. “Mi lusinga l’attestato di stima ricevuto da tutta la coalizione – ha affermato Tallini – e ringrazio i colleghi che avrebbero voluto vedermi presidente. Tutto ciò evidenzia come ci sia un grande rispetto nei confronti della competenza maturata negli anni e il riconoscimento di un buon lavoro svolto. Tuttavia ho ritenuto di recedere perché quella che si occupa di Urbanistica è una Commissione che necessita di un notevole impegno che non può limitarsi soltanto alle riunioni formali. Occorre, infatti – ha proseguito Tallini – seguire giornalmente il lavoro istruttorio delle pratiche, conoscerle a fondo. I miei doveri di assessore regionale non mi avrebbero consentito di farlo. Ecco perché ho deciso, responsabilmente, di non accettare l’incarico pur se non mancherà di certo il mio impegno nel sostenere l’attività del nuovo presidente, Giampaolo Mungo, che potrà contare anche sul contributo dei consiglieri del mio gruppo, Corsi e Nicoletti, i quali hanno condiviso il mio ragionamento. Tra l’altro – ha proseguito Tallini – la mia decisione è anche figlia della volontà di dare spazio a esperienze diverse, favorendo la crescita di una nuova classe dirigente”.

L’onorevole ha quindi rivolto gli auguri all’assessore e vicesindaco Maria Grazia Caporale: “Nella sua esperienza politica – ha detto – ha sempre dimostrato di avere le idee ben chiare. Sono certo che la sua esperienza sarà un valore aggiunto per l’attività amministrativa che bisognerà svolgere nei prossimi cinque anni”.

L’intervento dell’on. Tallini si è concluso con un passaggio riservato al dirigente del settore, Vincenzo Belmonte: “La sua competenza, la sua correttezza e l’abnegazione nel portare avanti l’attività dell’ufficio che dirige – ha concluso – sono sicura garanzia per un settore cruciale com’è quello dell’Urbanistica”.

 

LAVORI DELLA GIUNTA / APPROVATO IL PROGETTO DEL SECONDO LOTTO LAVORI DI VIA CARLO  V

La giunta comunale presieduta dall’on Michele Traversa ha dato il  via libera al progetto del secondo lotto dei lavori di riqualificazione di via Carlo V. La soluzione progettuale, illustrata dall’assessore ai lavori pubblici Giuseppe Calabretta, e redatta dai tecnici del settore di palazzo de Nobili: Ing Raffaele Frontino, geom Francesco Procopio e dott Luigi Franco, è stata valutata idonea e tecnicamente corretta dal Rup:   Consiste nella pulizia  accurata  del paramento murario per estirpare la vegetazione spontanea, la pulizia accurata delle feritoie dei drenaggi la disinfestazione del  muro con biocidi, la stuccatura e ripresa dei conci in pietra con malte in calcestruzzo. La soluzione operativa più fattibile ed economica  proposta è quella dell’utilizzo dei rocciatori edili su corda che si basa sulla tecnica di edilizia acrobatica specializzata in lavori edili su fune che si basa su un intervento senza l’utilizzo di ponteggi o piattaforme aeree utilizzando particolari  tecniche alpinistiche. Tale soluzione, quindi,  comporterà un minor impatto visivo, l’eliminazione del rischio di intrusione dall’esterno l’abbattimento dei costi fissi ed una maggiore velocità nell’esecuzione dei lavori. L’importo complessivo dell’intervento è di  516.475 mila euro.

L’esecutivo ha anche deliberato alcune pratiche  proposte dal settore avvocatura  diretto da Saverio Molica e di patrocinio di manifestazioni illustrate dall’assessore alla cultura Nicola Armignacca. Si anche al prelevamento dei fondi di riserva per la programmazione delle manifestazioni  culturali estive

 

COMMISIONE URBANISTICA / MUNGO RINGRAZIA I COMPONENTI PER  LA FIDUCIA

È stato eletto, questa mattina, alla presidenza della commissione consiliare permanente urbanistica, il consigliere Giampaolo Mungo. “Nel prendere atto del voto espresso dalla commissione – ha detto Mungo – intendo esprimere innanzitutto il mio ringraziamento ai colleghi componenti la commissione per la stima espressa nei miei confronti designandomi presidente di tale importante organismo. Ringrazio il collega on Domenico Tallini  per il lavoro svolto  in questo importante organismo. Compito svolto  in tutti questi anni     con competenza, imparzialità  e spessore politico: Rinunciando alla riconferma, proposta dall’intera maggioranza,  ha dimostrato lungimiranza politica e  nei fatti  la volontà  di voler  contribuire alla creazione di una nuoca classe politica  Dal punto di vista politico –  ha proseguito – leggo questo voto come un importante segnale da parte della maggioranza per aprire un confronto costruttivo con la minoranza sulle tematiche urbanistiche che sono di primaria importanza per la nostra città. Tengo comunque a precisare che nello svolgere tale funzione intendo assumere un ruolo di garanzia di trasparenza in linea con  il mio impegno politico  in questi anni ed avrò come sempre l’unico obbiettivo di perseguire l’interesse generale della nostra città e la tutela del suo prezioso tessuto storico-urbanistico”. 

Notizie dal Comune

ALLA BIBLIOTECA  DE NOBILI MANIFESTAZIONE CONCLUSIVA DEL PROGETTO “UNA SCUOLA PER LA DEMOCRAZIA”

Si è tenuta nella biblioteca Filippo De Nobili, diretta da Maria Teresa Stranieri,la manifestazione conclusiva del progetto “Una scuola per la  democrazia”. Programma  finanziato con i Por Calabria 2007-2013 e attuato  dall’Istituto “Centro storico  Mazzini” , direttrice  Wanda Alcaro e dalla Proloco città di Catanzaro presieduta  da Filippo Capellupo. Il progetto ha avuto come obiettivo quello di far  conoscere la storia e le tradizioni della città attraverso  dei  lavori eseguiti con  foto, testi e disegni sul Capoluogo di regione.  Durante la manifestazione finale i ragazzi hanno recitato in vernacolo  catanzarese un testo scritto da loro  ed hanno concluso la rappresentazione  con una poesia di Benito  Castagna.

Alla manifestazione  conclusiva hanno preso parte, portando i saluti dell’amministrazione  Traversa l’assessore Peppino  Calabretta, e i consiglieri Antonio Corsi, Roberto Rizza e Giuliano Renda, ai quali si  è aggiunta l’assessore  alla pubblica istruzione ,Stefania LoGiudice,  precedentemente  impegnata in un incontro svoltosi al Conservatorio.
Dopo una breve introduzione della direttrice della biblioteca, Maria Teresa Stranieri, la quale, ha portato i saluti dell’assessore alla cultura, Nicola Armignacca, impegnato in un concomitante impegno istituzionale, ed ha spiegato i contenuti del progetto e le linee operative, ha preso la parola l’assessore Giuseppe Calabretta  che ha spiegato come “L’amministrazione  Traversa  non può che  condividere e supportare quegli istituti scolastici che dimostrano  con la loro  dinamicità  di lavorare concretamente per la crescita della  città. Un percorso questo appena concluso  che è servito a far avvicinare i più giovani  alle istituzioni  valorizzando la storia e la conoscenza della nostra città   attraverso un percorso di educazione civica e l’esempio concreto”

Su tradizione e  storia ha accentrato il suo messaggio di saluto il consigliere comunale Antonio Corsi che ha sottolineato come “La democrazia affonda le proprie radici nella storia ecco perché riteniamo indispensabile il ruolo degli  insegnanti e dei genitori  nella scuola  un ruolo che  li porta a lavorare anche oltre i normali programmi  didattici”. Concetti ribaditi da  Roberto Rizza “La scuola deve essere un investimento – ha detto  l’esponente di Alleanza di centro in Consiglio comunale –  ecco perché  gli esponenti del governo locale non possono che essere felici di riscontrare sul  territorio delle realtà tanto dinamiche che partono dalle tradizioni e dalla  storia per proiettare i giovani verso il futuro facendoli crescere nella consapevolezza   di ciò che significa essere classe dirigente”. Non ha voluto far mancare  il suo compiacimento per  l’ottima riuscita dell’iniziativa l’assessore alla pubblica istruzione Stefania Lo Giudice  che ha spiegato come   il suo  settore “sta monitorando la situazione degli istituti promuovendo  incontri mirati a risolvere le criticità affinché il prossimo anno scolastico possa  iniziare senza intoppi e nel miglior modo possibile” L’assessore ha concluso rivolgendo .” Un plauso alla dirigente e alle insegnanti  – ha concluso – che hanno creduto in questo progetto, ma anche a tutti i soggetti attuatori dell’iniziativa”.

___

SOSTEGNO ABITATIVO /  SCARPINO “ A BREVE  SARANNO  LIQUIDATI   I CONTRIBUTI  2009

Soddisfazione per l’erogazione delle somme per il contributo abitativo 2009, da parte dell’assessore regionale Giuseppe Gentile  è stata espressa dall’assessore alle Politiche sociali e casa di palazzo de Nobili, Fulvio Scarpino. “Voglio innanzitutto ringraziare il sindaco on. Michele Traversa  che  subito dopo il suo insediamento  – ha sottolineato l’Assessore – ha posto tra  le priorità   i temi sociali e tra questi  lo sblocco dei fondi  2009 per la locazione  chiedendo notizie  sull’iter della ripartizione all’assessore. Gentile, il quale, gli  ha dato ampie assicurazioni sull’immediata elargizione. E così è stato.  Esprimo gratitudine, dunque, l’assessore Gentile per  il suo impegno concreto e la  sua  puntualità  nella  ripartizione delle somme. Somme che purtroppo non  sono sufficienti a soddisfare le legittime aspettative dei cittadini richiedenti e che ne hanno titolo, ma che grazie alla felice e pratica intuizione del consigliere Giulio Elia  che in fase di assestamento di bilancio ha proposto uno stanziamento aggiuntivo attingendo  dalle casse comunali  cento mila euro, la percentuale  del contributo richiesto può attestarsi al 23,50 per cento. Ringrazio, quindi, Elia per  il segno tangibile   frutto della sua sensibilità verso le classi  più deboli della popolazione, insieme, dobbiamo impegnarci affinché negli anni successivi questa percentuale possa ancora di più aumentare per meglio soddisfare le aspettative dei richiedenti in considerazione della pesante crisi economica che grava sul Paese e nella nostra Città  in particolare” Il contributo abitativo è frutto dell’applicazione della legge 431/1998, la quale prevede, presso il ministero dei Lavori pubblici, l’istituzione del Fondo nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.

Tali fondi vengono suddivisi annualmente tra tutte le regioni italiane tenedo in considerazione le richieste e, successivamente, dalle singole regioni vengono ripartiti fra i comuni sulla base delle graduatorie degli aventi diritto. La Regione Calabria con nota  n. 0442 del 23 giugno 2011 ha notificato al Comune il Decreto n. 5110 del 13.5.2011  con il quale  viene assegnata  la somma di  537.239,68   euro pari al 19,50% della somma richiesta. Percentuale che salirà al 23,50 per cento grazie al contributo di cento mila euro che l’Amministrazione ha devoluto in fase di assestamento di bilancio.

In totale nel 2010 le domande presentate  sono state 1315.  Dopo l’istruttoria  per verificare se l’effettiva situazione economica e sociale dei richiedenti, sono state ammesse  al finanziamento  1153 istanze. “Nei prossimi giorni  – ha concluso Scarpino –  gli uffici provvederanno alla liquidazione del contributo. Si tratta senz’altro di una  buona notizia per quanti   attendono  questo sostegno.  Un aiuto fondamentale, dunque, per tante famiglie catanzaresi  che  si trovano nelle condizioni di ricevere il sostegno. 

Notizie dal Comune

VIABILITA’ /  RICOGNIZIONE  DELL’ASSESSORE CALABRETTA 

Accompagnato dai tecnici del settore di palazzo de Nobili, nei giorni scorsi, l’assessore ai lavori pubblici dott. Giuseppe Calabretta ha effettuato un primo giro di ricognizione per rendersi direttamente conto dello stato della viabilità comunale, constatando che la stessa in diverse zone presenta situazioni di forte criticità, tali da compromettere la pubblica e privata incolumità.

In particolare, in località Petricciolo, avendo riscontrato un grave dissesto nel manto stradale, pericolosissimo per la circolazione, è stato disposto un immediato intervento, attingendo dai fondi della manutenzione ordinaria, destinati alla viabilità.

Per quanto riguarda le criticità riscontrate in Via Baffi e Via Cavaglioti, l’assessore Calabretta ha dato assicurazioni che, essendo stati effettuati tutti gli adempimenti burocratici, compresi quelli relativi all’aggiudicazione dei lavori, gli stessi, a breve, saranno avviati consentendo così di eliminare lo stato di pericolo determinato da consistenti movimenti franosi.

L’attività di ricognizione dell’assessore sulla viabilità comunale proseguirà anche nei prossimi giorni.


____

INTIMIDAZIONE AL PRIMO CITTADINO DI MONASTERACE, LA SOLIDARIETA’ DEL SINDACO TRAVERSA

“Non posso che esprimere la mia solidarietà, e quella di tutta la città di Catanzaro, al sindaco di Monasterace, Maria Carmela Lanzetta, per la grave intimidazione subita nei giorni scorsi con l’incendio della farmacia di sua proprietà. Ancora una volta, nella nostra regione, gli amministratori diventano il bersaglio di criminali senza scrupoli che pensano di scoraggiare l’azione delle istituzioni. In particolare, i sindaci sono costantemente sottoposti a minacce e ricatti che, per fortuna, non li distolgono da quell’impegno sancito con i cittadini per portare avanti, nella legittimità, l’amministrazione della cosa pubblica. Sono certo che, anche con il sostegno dell’intera comunità di Monasterace, il sindaco Lanzetta saprà andare avanti sulla sua strada, dando una risposta chiara a chi vorrebbe far imporre la cultura dell’illegalità con gesti vili, i cui autori, grazie all’impegno delle forze dell’ordine, ne sono certo, saranno presto individuati e puniti”.

PRESENTATA LA SQUADRA 2011 DEL CATANZARO BEACH SOCCER/ I SALUTI DELL’ASSESSORE LO GIOUDICE E DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO IVAN CARDAMONE

E’ stata presentata questa mattina, nella Sala concerti di palazzo De Nobili, la squadra del Catanzaro beach soccer che parteciperà, anche quest’anno, al campionato italiano e che detiene il titolo di vicecampione d’Italia. Assente il sindaco Traversa perché fuori città per motivi istituzionali, è stato l’assessore allo Sport, Stefania Lo Giudice, a salutare gli atleti per conto dell’amministrazione comunale. “E’ con vivo piacere che partecipo stamattina a questa presentazione – ha detto – perché condivido molto lo spirito che caratterizza la vostra società: non soltanto la ricerca della vittoria ma lo sport inteso come un’isola felice  dei valori veri, in cui una parte importante riveste anche il divertimento”. L’assessore ha assicurato massimo impegno per sostenere la società “che porta in alto, in tutta Italia – ha proseguito – il nome di Catanzaro. E’ una realtà che deve e dobbiamo far crescere”. Impegnato nei concomitanti lavori del Consiglio comunale, anche il presidente del civico consesso Ivan Cardamone ha voluto fare un “in bocca al lupo” agli atleti e a tutto lo staff della società giallorossa. “Per noi questa squadra è un orgoglio  – ha sostenuto Cardamone – perché in questi anni è riuscita a collezionare imprese di grande rilievo: tre titoli italiani, una supercoppa, la finale raggiunta lo scorso anno. Ecco perché non possiamo che sposare l’entusiasmo di chi si è fatto carico di tutti gli oneri di gestione di questa realtà”. Il riferimento è al presidente onorario – da quest’anno anche allenatore – Luigi Vavalà. E’ stato proprio lui, nel corso della conferenza stampa, a illustrare le caratteristiche dei 18 giocatori che compongono la rosa, alcuni dei quali di altissimo livello. “Basti pensare – ha detto – che il miglior portiere della scorsa stagione veste da cinque anni la nostra maglia: si tratta di William Carotenuto. Abbiamo con noi anche il titolare della nazionale italiana Salvatore Di Maio, ex Napoli beach soccer e l’ex Eboli Donato Panico”. Tuttavia Vavalà ha voluto sottolineare come sia il gruppo la vera forza della squadra: “E’ questo che fa la differenza  – ha aggiunto – viste le difficoltà che dobbiamo affrontare soprattutto per l’assenza del budget necessario ad affrontare le tante spese che un torneo del genere prevede”. Del resto, quest’anno, la squadra giocherà con le maglie prive di uno sponsor. Per quanto riguarda gli obiettivi, Vavalà ha detto di mirare alla qualificazione tra le prime otto squadre del torneo che, per il Catanzaro beach soccer, comincerà a Corigliano il primo luglio contro il Terracina.