Numeri Giallorossi

Sipario sul Catanzaro dei record

Redazione
Scritto da Redazione
Gli straordinari numeri di un campionato irripetibile. Le statistiche finali e tante curiosità nell’ultimo numero stagionale della rubrica di Rino Aversa

Il Catanzaro dei record cala il sipario. Come l’araba fenice, il Catanzaro è risorto dalle sue ceneri, l’FC del campionato 2010-11, regalando alla città ed ai propri impareggiabili tifosi la vittoria in un campionato per noi sempre avaro di risultati e soddisfazioni.

Tutto merito del duo Cosentino-Cozza che ha preso in mano un sodalizio derelitto e deriso da tutti, da tutti evitato come i lebbrosi di antica memoria, restituendogli dignità e il giusto peso ed importanza da anni dimenticati. Onore al presidente Cosentino che si affaccia sulla ribalta del calcio catanzarese da grande protagonista ed emulando altri grandi ed importanti presidenti giallo-rossi che hanno vinto il loro primo campionato all’esordio sulla poltrona di massimo dirigente. Come non ricordare fra tutti il grande Nicola Ceravolo che vinse il suo primo campionato, nel 1958-59 in serie C, portandoci in serie B per poi passare in massima serie ad inizio anni 70. O per ultimo il sanguigno Pino Albano, da poco scomparso, che prese il Catanzaro reduce da due consecutive retrocessioni nella stagione 1984-85, vincendo il campionato di serie C1 e riportandoci in cadetteria e poi sfiorando la serie A per un solo punto di li a qualche anno. Mentre a memoria non ricordo di un allenatore così giovane ed all’esordio che abbia vinto un campionato per le Aquile, un campionato finalmente domato dopo la bellezza di 18 partecipazioni e ben sei play-off persi, di cui due con l’FC Catanzaro.

Ma ora senza dilungarsi oltre in festeggiamenti ed elogi ai vari artefici, e senza dimenticare tutti i calciatori, vediamo dati e primati definitivi che l’US Catanzaro è riuscito a battere in questo lungo ed entusiasmante campionato di Seconda divisione girone B. Come già evidenziato in tempi non sospetti, il girone B di serie C ha da sempre portato bene ai giallorossi: basti pensare alle stagioni 1958-59, ’84-85, ’86-87, 2003-04 ed ora 2011-12.

Vediamo allora i numeri, relativamente al girone del campionato di Seconda Divisione Lega Pro:

– 2° attacco del girone (66 gol) dopo il Gavorrano (69). Primato assoluto per i giallo-rossi: superate le 65 reti realizzate nella stagione 1947-48 in serie C girone S.

– Migliore attacco casalingo con 39 reti fatte.

– Seconda migliore difesa del campionato con sole 29 reti subite, a pari merito col Perugia e dopo la Vigor Lamezia (27).

– Migliore difesa casalinga con sole 11 reti subite insieme alla Vigor Lamezia.

Migliore prestazione in casa di tutte le serie professionistiche: 16 vittorie e 4 pareggi, insieme alla Vigor Lamezia con eguale score, ma con 4 reti in più fatte dai giallo-rossi. Queste due squadre solo le uniche di Lega Pro a non aver subito sconfitte in casa in questa stagione. Mentre in fatto di più lunga imbattibilità interna, siamo al momento la migliore delle serie professionistiche, con l’ultima gara persa datata 13 febbraio 2011.

– Minor numero di sconfitte totali (3), seconda migliore prestazione in Lega Pro dopo il Taranto (2) e terza nei professionisti dopo la Juventus (0). È il secondo miglior risultato per le Aquile di sempre, dopo le sole 2 sconfitte della stagione 1932-33, ma con sole 20 gare disputate.

– Unici imbattuti nel girone di ritorno, record frutto di 13 vittorie e 7 pareggi, e con il maggior numero di punti conquistati.

 

Ora veniamo ai primati assoluti per le Aquile, oltre al già citato delle reti complessive in una sola stagione:

16 vittorie in casa, battuto il precedente della stagione 2009-10 che fece registrare 15 vittorie e due soli pareggi in tutta la stagione. PRIMATO ASSOLUTO

23 vittorie totali in campionato. Superato il precedente primato (22) sempre della stagione 2009-10. PRIMATO ASSOLUTO

83 punti totali in classifica (media-punti 2,08). Migliorato il precedente di 72 (media 2,11 punti per gara) del 2009-10, senza i tre punti di penalizzazione subiti in quella stagione. PRIMATO ASSOLUTO

7 vittorie in trasferte in una sola stagione. Eguagliato il record del 2009-10. PRIMATO ASSOLUTO

 7 vittorie consecutive tra la 22° e la 30° giornata (una giornata di riposo e una partita rinviata col Chieti). PRIMATO ASSOLUTO

21 reti di Masini. Il bomber toscano, alla sua quinta doppietta stagionale, entra di diritto nel novero dei maggiori bomber giallo-rossi di sempre, superando grandi attaccanti del calibro di Palanca e Corona e insediandosi al primo posto in compagnia di Geraci, che in due campionati di serie C (47-48 e 50-51) realizzò lo stesso numero di gol. PRIMATO ASSOLUTO 

A questi dati bisogna aggiungere le 20 giornate consecutive senza sconfitte, che sfiorano il precedente primato (21) della stagione 2008-09 con Provenza in panchina, in cui si registrò per la prima volta l’imbattibilità delle Aquile nel girone di andata. Per chi non lo ricordasse, il Catanzaro era l’unica squadra imbattuta in Europa in campionati professionistici. Cozza ha invece stabilito il oprimato assoluto di imbattibilità nel girone di ritorno. Da ricordare che la striscia di imbattibilità più lunga nella storia giallo-rossa è di 28 turni, dalla 27° giornata della stagione 2007-08, sconfitta a Monopoli, alla 22° giornata della stagione successiva, sconfitta contro l’Igea Virtus. In pratica siamo rimasti imbattuti in campionato dal 9 marzo 2008 al 15 febbraio 2009, per 11 mesi ed una settimana circa.

Altra particolarità di questa stagione sono le reti che gli uomini di Cozza hanno realizzato nei minuti di recupero: tra primo e secondo tempo sono ben 10, due nei minuti finali del primo tempo e ben otto dopo il novantesimo, un dato mai realizzato prima per i giallo-rossi.

Per finire qualche altra curiosità:

17 sono stati, tra pali e traverse, i legni colpiti durante l’intero campionato.

17 sono stati i giocatori della rosa andati in rete almeno una volta in campionato, praticamente tutt. Un numero che sale a 19 se aggiungiamo Scerbo e il brasiliano Cappellini in rete anche in Coppa Italia. PRIMATO ASSOLUTO

8 sono stati gli stranieri impiegati in questa stagione, tra campionato e coppa Italia. Mai il Catanzaro aveva utilizzato tanti stranieri in partite ufficiali.

– 8 sono state le gare giocate in Coppa Italia Lega Pro, sfiorando di poco la storica qualificazione alla semifinale. In complesso altre 5 vittorie, un pareggio e due sconfitte che, aggiunti alle gare in campionato, portano a 48 le gare ufficiali della stagione, un altro record nella storia del Catanzaro calcio. PRIMATO ASSOLUTO

Da ricordare anche la vittoria a Perugia (la capolista è stata battuta in entrambe le gare disputate ), la prima dopo ottanta anni di sfide tra le due compagini. E il 5-0, la “manita”, rifilato all’ Isola Liri sul finire di campionato. E poi le tante, tante emozioni che questo Catanzaro 2011-12 ha scritto per sempre nella storia di questa rinata società, che dopo due fallimenti nel giro di pochi anni ha voglia di gridare ancora “Noi siamo il Catanzaro“, pensando a un futuro diverso “Cosentino portaci in Europa“.   

Rino Aversa


 

Vorrei ringraziare in quest’ultimo numero della rubrica, chi in questi mesi ha seguito con passione ed attenzione gli oltre trenta articoli della rubrica. Un ringraziamento anche a chi ha menzionato e ripetuto, in altre sedi e situazioni, primati e dati che ai più potevano sfuggire o non essere evidenziati nella giusta maniera. E ringrazio più di tutti i circa 3000 lettori che mediamente mi hanno seguito in questa nostra avventura, dando appuntamento – se i presupposti ci saranno – nella prossima stagione di 1°divisione. Un grazie di cuore.

RA

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Scrivi un commento