Catanzaro News La Striscia

Una settimana di lavoro intera dopo il ‘tour de force’

Dopo le sei gare in diciotto giorni le Aquile possono allenarsi con continuità in vista della Cavese

Genoa, Ternana, Palermo, Avellino, Teramo e Virtus Francavilla. Dal 28 ottobre il Catanzaro non si era fermato più disputando sei incontri in diciotto giorni, di cui quattro fuori casa. L’eliminazione in Coppa Italia a “Marassi” giocando alla pari contro una squadra di Serie A; le cinque sberle del “Liberati” incassate; il pari con i rosanero ridotti in nove; la risalita con le due vittorie consecutive contro i biancoverdi ed abruzzesi che erano imbattuti; infine il pari in terra pugliese. È successo praticamente di tutto in queste due settimane e mezzo.

LA QUADRATURA DEL CERCHIO

Mister Calabro, però, potrebbe aver trovare la quadratura del cerchio, almeno per il momento con una linea a tre composta da Riccardi a destra, Fazio nell’inedito ruolo di centrale e Martinelli spostato a sinistra con licenza di regia. La vera novità si è verificata a centrocampo, dove Risolo ha superato la concorrenza di tutti e si è guadagnato un posto da titolare nelle ultime tre gare finendo per spodestare capitan Corapi, Baldassin ed un Altobelli che, ancora, non è in condizioni sufficienti per giocare.

L’ex Bisceglie, insieme a Verna ha formato un in mezzo al campo difficile da scardinare, lasciando a Carlini la possibilità di svariare senza gravosi compiti di chiusura. Questo è l’equilibrio che il tecnico cercava. E chissà senza quel disimpegno sbagliato di Casoli a Francavilla se i pugliesi sarebbero riusciti a pareggiarla nella ripresa o si starebbe a parlare di tre vittorie consecutive. Non solo colpe da attribuire all’esterno che, tra l’altro, aveva anche controllato in precedenza con il braccio in area di rigore venendo graziato, quanto da evidenziare il gol della domenica di Zenuni. Il centrocampista dei biancocelesti quando vede Catanzaro si esalta. Al “Ceravolo”, in occasione del match del 2018/2019 sul punteggio di 2-2, il mediano tirò dalla lunga distanza e la sfera si infilò sotto l’incrocio battendo Furlan. 2-3 e vittoria al Francavilla.

SETTIMANA DI LAVORO

Finalmente il Catanzaro può allenarsi per una settimana intera. Dopo un giorno di meritato riposo le Aquile si sono ritrovate questa mattina al “Federale” per iniziare a preparare la prossima gara interna con la Cavese. Da un paio di giorni, Urso è tornato in città. Tutti presenti agli ordini di mister Calabro. Si proseguirà domani alle 10 nuovamente al “Federale”.

LA CAVESE

Il prossimo avversario dei giallorossi sta vivendo un momento delicatissimo. 5 punti in dieci gare ed ultimo posto in classifica con una sola vittoria. 19 gol subiti che valgono la peggior difesa del campionato. Dopo le dimissioni nei giorni scorsi di mister Modica, i blu foncé hanno ufficializzato, ieri, la nuova guida tecnica. Si tratta di Enzo Maiuri, ex allenatore di Sorrento e Taranto. Nel frattempo la società campana ha deciso di sollevare dal suo incarico il ds Mario Aiello.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

2 Commenti

Lascia un commento