La Striscia

A porte chiuse per evitare spie

Troppi gli occhi indiscreti attorno al Catanzaro. Difficile il recupero degli indisponibili, non si vogliono rischiare ricadute
 
cz-lecce-17-18-1

Smartphone, Whatsapp, messaggi audio e video da 007 del calcio sono diventati una costante ultimamente nel quartier generale del Poligiovino, dove il Catanzaro tiene gran parte degli allenamenti settimanali.

Ads336x280

Per questo motivo i vertici societari, in particolare il DG Maglione, in accordo con staff tecnico si è voluto tutelare, programmando le sedute a porte chiuse, a iniziare da quella odierna.
Certamente il Poligiovino non è il luogo ideale per nascondersi, poiché essendo l’area di contorno aperta, è facile sbirciare qualcosa. Probabile che la società baderà a sistemare delle reti per rendere meno visibile ciò che accade all’interno del terreno di gioco.
aaa.pngA proposito di terreno di gioco, ci auguriamo presto che ci siano gli interventi di manutenzione di cui necessita, e ci si attivi con una manutenzione straordinaria per ridare lucentezza ai seggiolini, rendere agibili i servizi igienici non accessibili e tenere conto di pulire l’area con una pulizia straordinaria (che poi diventi ordinaria) perché rifiuti di ogni genere ed erbacce sono esposti in bella mostra.

Rammentiamo che la proprietà della struttura è della Provincia con a capo il presidente Bruno che espresse viva soddisfazione nell’occasione della presentazione della società, per aver provveduto in poco tempo a ripristinare la struttura fatiscente ereditata dalla precedente società.
Da quel poco che abbiamo visto oggi, mister Dionigi ha fatto svolgere una seduta atletica e tecnica con partitelle a campo ridotto. Oggetto principale del lavoro, come la scorsa settimana, è stato il possesso palla e la velocità d’esecuzione.
La situazione infermeria è identica a quella della . Si spera di recuperare Sirri e forse Spighi e Anastasi.

Per gli altri infortunati si procederà con la massima attenzione per evitare ricadute. Agli indisponibili bisogna aggiungere lo squalificato Infantino.

E’ evidente che le notizie certe sull’idoneità dei calciatori, arriverà solo dopo gli allenamenti che seguiranno nei prossimi giorni prima della partita.

Sarà il tecnico a sciogliere i dubbi quando parlerà in conferenza stampa prima della sfida e dopo l’elenco dei convocati.
pannelli-led-ceravoloLavori al Ceravolo – Altri lavori sono stati eseguiti al Ceravolo, in particolare sono stati tolti i pali e le reti di recinzione sistemate davanti le due curve.
Due addetti nel pomeriggio stavano invece controllando i pannelli led visti nella sfida contro il Matera. Speriamo che l’obiettivo sia quello di sistemare la luminosità, perché nell’ultima sfida la visibilità, specie per gli spettatori dei “Distinti” non era la migliore.
Sul fronte Andria c’è da registrare che ieri gli azzurri hanno disputato un’amichevole contro una compagine che milita nell’Eccellenza pugliese.
Rimangono i problemi fisici per lo stopper Colella, mentre sono ancora da valutare e condizioni de difensore Tritello, del centrocampista capitano, Piccinni e dell’attaccante Croce che ha scontato il turno di squalifica contro il Racing Fondi.
Minuto di riflessione – Si comunica che il Presidente Federale, d’intesa con il Ministro dello Sport e l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, ha disposto l’effettuazione di un minuto di riflessione su tutti i campi di calcio per condannare i recenti episodi di antisemitismo e per continuare a coltivare la memoria della Shoah e l’impegno della società civile tutta, soprattutto assieme ai giovani, affinché ogni contesto sportivo sia luogo che trasmetta valori e formi le coscienze.
Nel corso del turno infrasettimanale previsto nei campionati di Serie A, Serie B e serie C e del turno previsto nel fine settimana per i campionati dilettantistici e giovanili, le squadre e gli ufficiali di gara si disporranno al centro del campo prima del calcio d’inizio mentre verrà letto un brano tratto dal Diario di Anna Frank.

Salvatore Ferragina

 

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

20 Commenti

  • A proposito delle migliorie allo stadio, seppure di minor rilievo e importanza rispetto alla funzionalità di altri servizi, credo che in un futuro prossimo si potrebbe anche rivalutare di esporre sui "pennoni" posti sulla curva est gli stendardi coi colori delle squadre che si affrontano.

  • Ma io non capisco una cosa …e qui chi è frequentatore del Ceravolo può rispondere …ma il campino dietro la Mammi. .non è pronto e non doveva essere usato x gli allenamenti della squadra ?????

  • Ciao Palancaforever…. qui è il tuo fan che scrive… ascoltami…. smettila di guardarti la punta delle scarpe… alza gli occhi…. guardati intorno….. e vedrai che il Catanzaro fa paura a qualcuno…. lo vuoi capire che facciamo paura anche da ultimi in classifica???? hai capito la portata tecnica , atletica e la mazzata psicologica che abbiamo dato a tutti lunedi scorso ??? DICO. LO HAI CAPITO ??? Intorno a noi c’è gente che vede lungo. Più lungo della punta del proprio naso. Ci guardano di nascosto, e sai perchè ?? Non perchè si vergognano a farsi vedere… PERCHE’ HANNO PAURA.<br />
    Non gioco a calcio, ma ho sempre praticato sport nella vita… e questa regola vale per tutte le discipline.<br />
    Saluti

  • Buongiorno Giallorossi, visto che si parla di situazione stadio, vorrei evidenziare come con i pannelli di vetro (tra l’altro luridi) non si riesce a vedere gli angoli del campo, ora con i pannelli led neanche la linea laterale. Sarebbe il caso di togliere queste vetrate e spostare i led di 50 cm. Il presidente Noto l’aveva pensato di togliere le protezioni ma qualcuno lo ha distolto non so per quale motivo, ora mi chiedo, se li hanno tolti a Crotone non pensate che potremmo toglierli anche noi? questo appello è rivolto particolarmente al rappresentante della tifoseria presso la società di cui non ricordo il nome.

  • Smartphone, Whatsapp, messaggi audio e video da 007 del calcio…che ridere…ma rimaniamo con i piedi per terra…Palanca dice assolutamente la cruda realtà.

  • Mettete gli insetticida per le formiche , perché potrebbero essere un veicolo telecomandato di mini microspie, ma scrivete di cose più intelligenti, e anche su questo aspetto la società ha tanto da imparare. Il tifoso catanzarese vive 24 su 24 h l’amore sulla squadra e ora questi scienziati lo stanno facendo sparire. Ma le domeniche o sabati quando giocano le partite di campionato i giocatori si mascherano?

Lascia un commento