Dalla Redazione

Catanzaro, una sola speranza per evitare i play-out

Scritto da Ivan Pugliese
Verdetti definitivi in testa e in coda. Bagarre in zona play-off e play-out: ecco tutte le possibili combinazioni a 90 minuti dalla chiusura del campionato
 

Ancora 90 minuti di sogni e speranze per le tante squadre di Lega Pro che si giocheranno il loro obiettivo stagionale all’ultima giornata nel prossimo weekend. Ieri, intanto, alcuni verdetti definitivi.

Ads336x280

Vediamoli nel dettaglio, partendo con un rapidissimo sguardo agli altri due gironi, prima di concentrarci su tutte le possibili combinazioni nel girone C che riguarda direttamente il Catanzaro.

Nel girone A sarà duello fino all’ultimo secondo tra Cremonese e Alessandria. I grigio-rossi, pur sconfitti a Livorno, hanno ancora un match-point: basteranno tre punti in casa nel testacoda con la Racing Roma per condannare ai play-off i piemontesi che hanno sprecato, contro la Lupa penultima, l’occasione del sorpasso. In coda sembra spacciata proprio la Racing Roma. Nel girone B, invece, verdetti già scritti da tempo: Venezia promosso (e vincitore anche nella Coppa Italia) e Ancona retrocesso in D.

Anche nel girone meridionale già decisa la promozione in B del Foggia e la retrocessione tra i dilettanti del Taranto, sancita dalla sconfitta casalinga con Vibonese. In zona play-off, Lecce sicuro da tempo del secondo posto che vale l’accesso diretto alla seconda fase. Insieme ai salentini, già sicuri di un posto agli spareggi per la promozione sono Matera, Juve Stabia, Siracusa, Cosenza, Francavilla e Paganese.

Per l’ultimo posto si giocheranno due posti Casertana, Catania e Fondi. Per i laziali le speranze sono buone in virtù dello scontro diretto che si disputerà domenica proprio tra Casertana e Catania

In zona play-out, due posti sono già assegnati al Melfi, aritmeticamente penultimo, e alla Vibonese. Le altre due candidate principali sono Akragas e Catanzaro appaiate con i rosso-blu a 38 punti. Al Monopoli, infatti, basterà un pari interno al “Veneziani” nello scontro diretto con l’Akragas per centrare la salvezza. Solo in caso di vittoria dei siciliani, la partita play-out si riaprirebbe, scatenando una serie di calcoli e consentendo al Catanzaro la salvezza aritmetica in caso di successo a Fondi. Con qualsiasi combinazione, infatti, in caso di successo dell’Akragas e del Catanzaro a Fondi, i giallorossi sarebbero salvi.

Ads336x280

La classifica avulsa premierebbe i ragazzi di Erra

CLASSIFICA AVULSA A 3 SQUADRE:

Akragas-Monopoli 1-2
Monopoli-Akragas “2” (la partita si disputerà domenica prossima)

Catanzaro-Monopoli 1-1
Monopoli-Catanzaro 2-2

Catanzaro-Akragas 1-0
Akragas-Catanzaro 0-0

Catanzaro 6
Monopoli 5
Akragas 4
_____

CLASSIFICA AVULSA A 4 SQUADRE:

Akragas-Monopoli 1-2
Monopoli-Akragas “2” (la partita si disputerà domenica prossima)

Catanzaro-Monopoli 1-1
Monopoli-Catanzaro 2-2

Catanzaro-Akragas 1-0
Akragas-Catanzaro 0-0

Vibonese-Monopoli 2-2
Monopoli-Vibonese 0-2

Vibonese-Catanzaro 2-1
Catanzaro-Vibonese 2-0

Vibonese-Akragas 0-1
Akragas-Vibonese 1-1

Catanzaro 9
Akragas 8
Vibonese 8
Monopoli 6

Se il Catanzaro non vincesse, in caso di arrivo a due tra Monopoli e Akragas, i siciliani si salverebbero vincendo domenica con due gol di scarto. In caso di arrivo a tre con la Vibonese, sarebbero sempre i siciliani a spuntarla.

Più complesso il calcolo della squadra che i giallorossi sfiderebbero nell’eventuale play-out. Vincendo a Fondi i giallorossi incontrerebbero sicuramente il Melfi. A seguire la sfida più probabile è con l’Akragas, poi la Vibonese.

Per ora servono tre punti a Fondi, poi orecchie incollate alle radioline. Fino all’ultimo respiro.

Ivan Pugliese

A proposito dell’autore

Ivan Pugliese

8 Commenti

Lascia un commento