Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Lecce

Redazione
Scritto da Redazione
I dati statistici, i precedenti e le curiosità dell’incontro numero 29 contro la formazione salentina
 
INFOGRAFICA catanzaro-lecce

Capire se si può aspirare a diventare grandi sul serio. Anche questo sarà Catanzaro-Lecce. Il “Ceravolo” è pronto a trasformarsi in teatro dove andrà in scena un match delicato fra due compagini ambiziose che vogliono dire la loro nel campionato di Serie C.

Appaiate in classifica, vengono entrambe da un successo importante. I salentini hanno appena cambiato allenatore (e non è la prima volta in questi anni dopo la caduta dalla massima serie). A mister Liverani l’arduo compito di provare la scalata fra i cadetti. Il Catanzaro è reduce da una vittoria in trasferta che mancava dal lontano 4 febbraio, sette mesi di astinenza rotti da tre punti che hanno contribuito ad alimentare la fiammella dell’entusiasmo.

 Ads336x280

 

I NUMERI

Le due squadre giallorosse hanno 7 punti in classifica frutto di un cammino identico fatto di 2 successi, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Le Aquile hanno una miglior differenza reti: 5 gol fatti e 3 subiti dall’US, 4 reti realizzate e 5 incassate dai pugliesi.

Lontano dal “Via del Mare”, il Lecce ha giocato 2 match. Pari per 1-1 all’esordio a Francavilla con Caturano e compagni raggiunti nel recupero. A questo segno X è seguita la batosta per 3-0 di Catania. Subito dopo le dimissioni rassegnate dal tecnico Rizzo per motivi personali.

Il Catanzaro, invece, fra le mura amiche ha battuto la Casertana 2-1 e pareggiato 0-0 con la Juve Stabia. In mezzo la sconfitta contro la Reggina. Da quella gara la porta di Nordi è rimasta inviolata. Il portiere giallorosso non subisce gol da 200 minuti, proprio dalla rete decisiva di Porcino nel derby con la Reggina.

Con la segnatura di Bisceglie, Cunzi ha eguagliato il suo score personale dell’anno scorso quando era comparso fra i marcatori con Vibonese e Fondi. Un’altra curiosità è rappresentata dal numero di calciatori impiegati sin qui dal tecnico Erra, ben 20 in appena quattro giornate, dato influenzato senza dubbio dalla nuova regola delle sostituzioni. 

 

I PRECEDENTI

catanzaro-lecce 1-2Sono 28 i precedenti fra le due compagini. In vantaggio i calabresi per 11 successi a 10 con 7 pareggi. 41 a 40 per le Aquile anche il computo delle reti segnate.

Al “Ceravolo” nelle 14 gare giocate sin qui, l’US ne ha vinte 9, perse 3, mentre sono 2 i segni X. Il Catanzaro ha realizzato 31 gol e ne ha subiti 14.

Il 30 gennaio 2017 l’ultimo scontro vinto dai pugliesi in rimonta 1-2. Illuse Prestia al 30’; poi nella ripresa Doumbia al 69’ e Lepore al 76’ ribaltarono il risultato.

Le Aquile avevano vinto i due incontri precedenti con lo stesso punteggio. L’8 novembre 2015, probabilmente fu la partita della svolta per gli uomini di Erra. L’US andato sotto grazie al solito Doumbia, trovò il pari al rientro dagli spogliatoi con Giampà; al 77’ un’autorete di Cosenza regalò i primi 3 punti al tecnico campano sulla panchina giallorossa.

Il 28 marzo di quell’anno, invece, fu una gara molto nervosa con i salentini che finirono addirittura in otto uomini. Segnarono Razzitti al 5’, Mancuso al 72’ e Lepore su rigore a tre minuti dal termine. 0-0 con mister Brevi in panchina il 26 gennaio 2014. Le squadre non si affrontavano dalla stagione 1987-1988. Anche in quella occasione maturò un risultato ad occhiali. Il 22 giugno 1947 il primo incontro sui Tre Colli. Vinse il Catanzaro 3-1 grazie ad una doppietta di Alo e rete di Stanganellu; di Magurano la segnatura leccese.

Ads336x280

 

LE CURIOSITÀ

erra vittoria lecceNonostante le due squadre possano vantare un passato glorioso nella massima serie, non si sono mai affrontate in Serie A. I match sono stati disputati in campionati di Serie B o C.

Il Lecce ha un significato particolare soprattutto per mister Erra il quale vinse la prima gara da allenatore del Catanzaro proprio contro i salentini l’8 novembre 2015.

Da quando è stata introdotta la regola dei 5 cambi i salentini non li hanno mai sfruttati tutti. Anzi, non hanno mai superato le 3 sostituzioni. Rizzo ne ha adoperate 3 con Francavilla e Catania, 2 con il Trapani. Anche Maragliulo con il Rende non è andato oltre i 3 nuovi innesti in campo.

Situazione diversa per il Catanzaro che in una sola circostanza ha effettuato 3 sostituzioni, nella gara casalinga contro la Juve Stabia alla 3^ giornata. Per il resto 4 cambi all’esordio con la Casertana e sabato scorso a Bisceglie. Sfruttata una sola volta la possibilità di effettuare 5 sostituzioni, nel derby contro la Reggina alla 2^ giornata.

Ferdinando Capicotto

 

INFOGRAFICA CATANZARO-LECCE di Alfredo Cristiano

04.catanzaro-lecce

 

 

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

1 Commento

Lascia un commento