La Striscia

Sabato importante crocevia per Erra e per la squadra

Il tecnico giallorosso prepara la sfida alla Sicula Leonzio con molti dubbi sugli uomini da impiegare visti i tanti indisponibili. Si spera di recuperare Sirri, Maita dal primo minuto
 

Prosegue la preparazione in vista della trasferta in terra siciliana, dove s’incontrerà la Sicula Leonzio degli ex Tavares e Squillace.

Ads336x280

Nel pomeriggio era circolata una voce che la partita potesse essere disputata in un altro impianto viste alcune mancanze riscontrate al “Nobile” di Lentini.

L’unica certezza è che oggi a soli due giorni dal calco d’inizio nessuna prevendita è stata autorizzata.

La conseguenza di quanto suddetto è che adesso, non si sa ancora in quale stadio e città si giocherà.

Il Catanzaro sotto la guida di Erra sta preparando la partita con molta concentrazione. Il gruppo sta lavorando con impegno e dedizione e sanno benissimo, sia il mister sia i calciatori, che il match di sabato è un importante crocevia per il destino del tecnico. Il calcio come è crudele e quando le cose non girano il primo a pagare è sempre l’allenatore.

La società però su questo punto non vuole dare alibi a nessuno. Erra è stato confermato e ognuno dovrà fare la propria parte.

A tutela di questa linea significativa è la presenza costante agli allenamenti di Doronzo, Maglione, ai quali oggi si è aggiunto il presidente Noto, che vigilano sullo stato dei lavori.

La situazione infermeria è quella che desta più preoccupazione nell’ambiente. Nel pomeriggio lungo colloquio  a bordo campo fra la dirigenza e la dott.ssa Celi dello staff sanitario giallorosso. Al capannello dei quattro si è aggiunto in seguito mister Erra.

Sirri è in dubbio, anche oggi si è allenato a parte ma la sensazione è che il difensore possa farcela ed è stato dispensato dal lavoro in questa settimana anche per il campo pesante.

Icardi e Gambaretti non si sono visti e sudano in palestra, mentre Van Ransbeeck sta continuando il suo percorso riabilitativo in una struttura fuori regione da lui scelta. Il belga dovrebbe tornare (si spera guarito) lunedì in città.

Di Nunzio e Infantino stanno invece lavorando con il gruppo. Il difensore che ha subito un intervento al ginocchio, ha iniziato in pratica da qualche giorno a essere regolarmente utilizzato e con ogni probabilità fra una settimana potrà essere almeno fra i convocati, ma si procede con cautela visto il serio intervento cui si è sottoposto.

L’attaccante quasi certamente sarà fra i convocati e forse qualche spezzone di partita potrà giocarlo. Al netto della situazione infortunati, la formazione resta un rebus.

La difesa è condizionata dall’impiego di Sirri e se il difensore non dovesse farcela, è pronto Marchetti che andrebbe a fare coppia con Riggio. Sugli esterni ci sono diverse possibilità, compresa quella dell’arretramento di Spighi sulla linea dei terzini con Zanini dall’altra parte. Altra opzione è Zanini a destra e Nicoletti o Imperiale a sinistra. Nel mezzo dovrebbe rientrare fra i titolari Maita con Benedetti e Onescu ai lati. 

In avanti, con il prevedibile impiego di Infantino in panchina, potrebbero esserci Falcone, Letizia e poi uno fra Puntoriere e Cunzi, con Lukanovic e Kanis pronti a subentrare, perché questa volta si dovrà avere l’apporto di tutti i disponibili visti gli impegni ravvicinati.

Infatti, martedì prossimo si rigiocherà per il campionato con l’Akragas ospite al “Ceravolo”.

Domani il mister nella consueta conferenza stampa pre partita svelerà i convocati e magari fornirà qualche certezza in più sugli uomini su cui potrà contare.

Salvatore Ferragina

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

13 Commenti

Lascia un commento