La Striscia

Tre giorni e sarà derby

La squadra si è allenata al Ceravolo. Si cerca di recuperare il maggior numero di calciatori
 

Niente Montepaone per la squadra giallorossa. Sotto la guida di Dionigi, la squadra si è allenata a porte chiuse al Ceravolo, perché le condizioni del tempo lo hanno permesso.

Ads336x280

Chiaramente nessuno può dare indicazioni su ciò che è stato fatto, ma l’obiettivo del tecnico è quello di recuperare più uomini possibili in vista della sfida di domenica.

Spighi e Anastasi sembrano avere più possibilità, stesso discorso per Maita e Icardi, già visti in campo al Massimino.

Domani nuovo allenamento al Ceravolo, poi sabato è confermata alle ore 11 la rifinitura a porte aperte a Montepaone, dove i tifosi potranno salutare la squadra e rivedersi poi domenica.

A proposito di tifosi, c’è da registrare che i gruppi ultras della curva catanzarese, stanno organizzando per l’occasione una coreografia, come spesso accade quando si disputa Catanzaro-Cosenza.

Stadio e biglietti – Mentre si attende l’ok della Commissione di Vigilanza per l’ampliamento della capienza del Ceravolo, ad oggi sono stati staccati all’incirca 1800 tagliandi, di cui 220 per i tifosi cosentini. 

Sponda Cosenza: È terminato quattro a uno il test di oggi pomeriggio che i rossoblù hanno sostenuto contro il Corigliano.

Braglia ha mandato in campo due formazioni mischiando le carte, ma tenendo fede al modulo 4-3-1-2. A segno sono andati  Liguori, Pascali, Mendicino e Idda.

Leggera ansia per il trequartista Mungo uscito anzitempo per una distorsione alla caviglia. Le sue condizioni saranno comunque valutate nei prossimi giorni.

Salvatore Ferragina

 

 

A proposito dell’autore

Salvatore Ferragina

4 Commenti

Lascia un commento