Catanzaro News La Striscia

Aquile subito a lavoro per preparare la trasferta di Rieti

Allenamento questa mattina a Giovino. Il Catanzaro ha ritrovato l’entusiasmo

Archiviata la vittoria in casa con la Viterbese, il Catanzaro si è già messo a lavoro per preparare l’insidiosa trasferta di Rieti. I laziali, dalla loro, stanno provando a rientrare in corsa per salvarsi, quantomeno accedendo ai playout, come dimostrano il successo interno con la Casertana ed il pari esterno in quel di Potenza. Le aquile, quindi, dovranno approcciare la trasferta proprio come fatto a Lentini con la Sicula Leonzio. I giallorossi dovranno giocare per ottenere la terza vittoria consecutiva. Gli ingredienti li ha enunciati ieri Tulli – il grande protagonista della vittoria sulla Viterbese – quando, in conferenza stampa, ha affermato che non esistono partite semplice e bisogna giocare qualsiasi gara con fame.

ALLENAMENTI

Come scritto sopra, le aquile si sono ritrovate al “Gullì” di Giovino questa mattina alle 10 per la classica seduta defaticante post partita, anticipata al lunedì, visto che il match a Rieti si disputerà sabato alle 15. Sessione che è stata effettuata a porte aperte così come quelle che si terranno nei giorni seguenti tranne nella rifinitura del venerdì.

Domani doppia sessione alle 10 ed alle 15 cui seguiranno le sedute mercoledì e giovedì alle 15, tutte a Giovino.

Venerdì rifinitura alle 10 al “Ceravolo” prima della partenza per Rieti.

UN CATANZARO FORZA 4

MartinelliIl ritorno al “Ceravolo” di mister Auteri è coinciso con una larga vittoria per 4-0 in uno scontro diretto delicato come quello contro la Viterbese. Il Catanzaro ha ritrovato entusiasmo con quasi 5000 spettatori presenti. Tanti gli aspetti positivi anche in campo oltre il largo successo. Non si può non menzionare Jack Tulli autore di una doppietta ha conquistato il pubblico che lo ha ripagato con una standing ovation con tanto di coro personale. Le redini del centrocampo le ha prese capitan Corapi che ha confezionato altri due assist dopo quelli di Lentini. Perfetta la punizione che ha portato al 4-0 del solito Celiento. Il 5 giallorosso ha fornito l’ennesima prestazione da calciatore di categoria superiore. In difesa, le aquile non hanno concesso nessuna conclusione nello specchio della porta agli ospiti. Il tecnico di Floridia avrà i suoi dubbi disponendo di una rosa veramente competitiva. Giocatori come Bianchimano hanno tutta l’intenzione di mettere in difficoltà il mister al momento di scegliere chi mandare in campo. Lo stesso Carlini ha dato un piccolo assaggio della sua qualità.

IL MOMENTO DIFFICILE DI KANOUTE

Mamadou Kanoute, bomber del Catanzaro con cinque reti, non sta vivendo un periodo psicologico positivo. Periodo negativo cominciato con una gestione che non ha esaltato le doti dell’attaccante da parte di Grassadonia. L’ultima rete della punta giallorossa risale al 27 ottobre con il gol al Rende. Da lì in poi un rigore sbagliato con la Ternana ed un’occasione ghiotta sprecata ieri con la Viterbese sul punteggio di 1-0. Kanoute, con Auteri, comunque ha già fornito due prestazioni positive rispetto alla gestione Grassadonia. Il momento migliore è stato sicuramente quando il pubblico lo ha incitato e lo ha applaudito nel momento del cambio con Iuliano. Catanzaro ed il Catanzaro stanno remando finalmente nella stessa direzione.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

13 Commenti

  • Bello l’applauso di incoraggiamento a Kanoute alla sostituzione, bello anche l’applauso di stima a Di Piazza. Speriamo che il pubblico continui così. Del resto si sa che il Ceravolo è così, ti esalta, ti perdona, ti aspetta, ma quando decide di distruggerti ti distrugge. Per quelli con scarsa personalità, c’è sempre il Gozzano.

  • Certo che il campo di Giovino è proprio na merda …non riesco a capire perché non si riesce a tenere una struttura per allenamento degna del nostro blasone …per non parlare di quel cemento entra la curva e il campo eccheccazzo …detto questo Forza il Catanzaro …penso che quest anno quando elimineremo la Reggina ai play off mi farò una sega 1🤣🤣🤣🤣

  • Abbiamo visto il filmato della REGGINA.
    Si sono scaricate le pile.
    Hanno una difesa colabrodo.
    La VIBONESE ha fallito 3 occasioni clamorose.
    Ormai vincono solo con calci di rigore.
    Mi sa che quando verranno qua gli faremo una gran sorpresa :
    ‘NTO CULO SENZA SPUTAZZA

  • Cerchiamo di stare con i piedi per terra, è legittimo che l’entusiasmo sia alle stelle, anch’io sono preso da questo momento straordinario, ma per scaramanzia cerco di non dire o scrivere cose che potrebbero cambiare le sorti di questo magico momento. Quanto alla squadra finalmente e dopo anni, abbiamo un giocatore dal nome Corapi che pennella sui calci piazzati, prende per mano il centrocampo, fa giocare tutta la squadra e mette nelle condizioni di finalizzare il gioco. Forza giallorossi.

  • Se l’anno scorso abbiamo “fallito” per un ingenuo “cucchiaio”, ho l”impressione che quest’ anno le sorti saranno diverse. Non so se è un sogno premonitore, MA IO CI CREDO. Forza Ragazzi, siamo la storia calcistica di questa Regione e msi nessuno potrà negarlo. FORZA AQUILE

  • CARO AMICO REGGINO,SENTI E TREMA,NON SOLO PRENDERETE UNA SONORA SCONFITTA AL CERAVOLO,MA VI ELIMINEREMO AI PLAY-OFF,NOI ABBIAMO UN APPUNTAMENTO IN BBBBBBBBBB,CIAO,IO SONO IL TEMPO,HO GIA’ VISTO

Lascia un commento