Sala Stampa

Auteri: «Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo»

Le parole del presidente Noto, del tecnico, di Maita e Iuliano al termine della vittoria esaltante sul Trapani per 6-3

Ultima giornata di regular season. Catanzaro batte Trapani 6-3 e conclude al terzo posto. Partita pazza al “Ceravolo” con gli ospiti avanti 1-3 dopo dieci minuti. Di seguito le parole dei protagonisti.

PRESIDENTE NOTO

<<Ci sono momenti durante l’anno che scatta amarezza. È fisiologico. Ho sentito tante parole basate su fatti inesistenti. Il gruppo è unito. Non esiste nessuna divisione tra Logiudice e Auteri. Abbiamo lanciato tantissimi ragazzi che non erano rinomati come D’Ursi che per tre anni è nostro. Sono molto contento del pubblico. Le conferenze stampe della settimana scorsa del ds e del tecnico erano per incitare l’ambiente. Oggi abbiamo finito il campionato terzi. Ora dobbiamo guardare avanti. Inizia la vera lotta ed abbiamo bisogno del sostegno caloroso. Ho visto tre giocatori che piangevano in campo.

Incontreremo squadre forti. È chiaro che voglio andare in Serie B. Rientra Kanoute;  Casoli forse recupererà. Riprenderemo fiato. Il gioco del mister è un gioco con forte dispendio di energie. Noi siamo fiduciosi. Sono voluto andare sotto la curva a ringraziare i tifosi. Hanno sostenuto la squadra sull’1-3.

Questa era una partita da playoff. Ci ha permesso evitare un turno. Hanno prevalso le nostre motivazioni. Non era mai capitato di ribaltare il risultato. E’ positivo per i ragazzi che hanno preso coscienza di poter rimontare >>.

MISTER AUTERI

<<La partita di oggi è stata il fotogramma del nostro campionato. Pronti-via 1-3 con nostri errori banali che stavano rischiando di compromettere il cammino. Ma non abbiamo mai mollato. Ho avuto anche io qualche timore. Rischi di andare nella nevrosi. Siamo rimasti lucidi. Qualcuno è salito di tono. Loro hanno avuto un atteggiamento offensivo. Non abbiamo concesso tantissimo. È ritornato questo afflato. Lo stadio ha sostenuto i ragazzi e questo ti fa dare qualcosa in più. Prendiamoci questo terzo posto. Dobbiamo controllare le nostre emozioni. Dal punto di vista fisico possiamo recuperare qualcuno come Statella, D’Ursi. Vediamo Casoli. Fra poco rientrerà anche Kanoute. Alterneremo il giusto lavoro al giusto riposo. Mi sono accorto di un ambiente già diverso prima della partita. La società ci dà le linee guida. Abbiamo tutte le condizioni per lavorare bene. Abbiamo centrato un obiettivo che in certi momenti poteva essere migliore ma alle volte non ci ha detto bene. Oggi è stata una bella partita.

De Risio e Maita hanno qualità. Il centrocampo a tre l’ho schierato perché lo abbiamo provato e lo abbiamo nelle corde. Dobbiamo essere anche flessibili.

Pambianchi è un mancino naturale. Ha avuto un problema con la Vibonese sei mesi fa. È un giocatore importante come tutti. Ha grande temperamento, esperto. Cristiano ha buone qualità. Va bene a scuola ed è importante. Deve prendersi questi 10 minuti. È educato e faccio i complimenti anche ai genitori.

Le partite dei playoff sono molto equilibrate. Bisognerà imporre il proprio gioco ma non fare errori. Abbiamo delle positività>>.

MAITA

<<L’obiettivo lo abbiamo raggiunto. Non era facile. Loro sono forti. Abbiamo schierato un modulo diverso. Siamo andati sotto ma abbiamo voluto raggiungere il risultato. Se dovessimo andare in B è un bene per tutti. Voi giudicate la domenica. Noi ci alleniamo tutta la settimana. Dobbiamo recuperare tutti gli infortuni e ritrovarci da mercoledì. Quella partenza ci ha messo un po’ di paura. Arrivare terzi non è mai facile. È una gran vittoria, una gran rimonta. Il gol lo dedico alla mia compagna. Il mister preferisce De Risio in mezzo per le sue qualità difensive che io non ho. Mi trovo a giocare mezzala.

Ci ho messo la faccia sempre. Conosco l’ambiente quando le cose non vanno per il verso giusto. Abbiamo passato momenti veramente brutti>>.

IULIANO

<<Non mi sento il migliore in campo. La squadra ha giocato bene. Sono contentissimo della vittoria che ci ha permesso di raggiungere il nostro obiettivo.

Ho sentito un po’ di fastidio su un calcio d’angolo, ma niente di grave. Sono contento. Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo. Dobbiamo recuperare per arrivare bene ai playoff. Il pubblico è la nostra forza>>.

RESPONSABILE AREA TECNICA TRAPANI ROSATI

<<E’ stata una stagione importante. Siamo contentissimi. Speriamo di fare bene anche nel proseguo. Sapevamo che il Catanzaro era una grande squadra ben allenata. Sono quattro-cinque le squadre che non hanno problemi. Nel Girone A ci sono buone squadre. Nel Girone B non ci sono squadre fortissime.

Sinceramente non so quali possano essere i vantaggi del giocare fra un mese. Servirà una minipreparazione. Forse era meglio giocare da subito. Sono contento che abbiamo recuperato Golfo.

Italiano farà strada sicuramente. Ha grande carattere. Sa insegnare calcio>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

8 Commenti

  • Non è finita ma un primo bilancio si può fare e, obiettivamente, non può che essere positivo. Non dimentichiamoci delle sofferenze degli anni precedenti e non dimentichiamoci nemmeno della noia, quando non l’irritazione, che affliggevano il tifoso che guardava le partite delle precedenti stagioni.
    Quest’anno no! Non ci siamo annoiati anzi spesso ci siamo esaltati nel vedere la nostra squadra praticare un calcio che normalmente non si vede in terza serie: passaggi di prima, gioco arioso, pressing a tutto campo, anche bei tiri da fuori area… in una parola spettacolo!
    Che cosa si può rimproverare a chi è andato in campo? Non certo scarso impegno, non certo poco attaccamento alla causa… solo qualche errore di inesperienza, solo qualche cavolata in fase offensiva, in fase difensiva e, a volte, anche a centrocampo che comunque, a mio avviso, è stato il reparto migliore. Che cosa si può rimproverare al mister Auteri? Sinceramente poco… forse non aver individuato un rigorista… ma a lui deve andare il nostro plauso e il nostro grazie incondizionato per averci fatto stropicciare gli occhi ammirando un Calcio (proprio con la “C” maiuscola) che non vedevamo da anni: se la memoria non mi inganna proprio dall’annata del “primo” Auteri.
    Ora spazio ai play-off: può succedere di tutto ma se non dovesse arrivare l’agognata promozione in serie B consoliamoci per aver assistito ad un’annata strepitosa. Se poi dovesse arrivare…

  • Tutto bellissimo finalmente la squadra ha ritrovato tempi e giocate da GRANDE.
    Dal punto tattico la frase di Maita è chiara “Il mister preferisce De Risio in mezzo per le sue qualità difensive che io non ho. Mi trovo a giocare mezzala.” centrocampo a tre con De Risio e Iuliano è eccezionale, anche la difesa a quattro, una volta ambientati va benissimo. Abbiamo dovuto aspettare l’ultima giornata perché Auteri se ne accorgesse. Panbianche secondo me è bravissimo e poi mi piacciono i suoi lanci di 30 metri con il suo sinistro, spero che il mister ne tenga conto..

    • Caro corner e dall’inizio poco felice del campionato(, è se vi andate a vedere i post che ho scritto sul forum) , che dico che se schieravamo quei tre a centrocampo non c’è n’era per nessuno, la partita di oggi al netto degli svarioni difensivi lo ha dimostrato, maita fuoriclasse assoluto spostato in avanti io personalmente lo trovo fortissimo in serie a farebbe un figurone ma io spero che ci vada con le aquile, un caro saluto a tutti Ps. Chiedo scusa al sommo Auteri per questa mia intrusione tecnica, lo stimo troppo ma questa è sempre stata una mia fissa, avvalorata dalla bella prestazione del centrocampo di oggi

  • Comunque vada sarà un’annata da ricordare, io mio sono divertito, ho assistito a partite spettacolari, alle sgroppate di Statella, alle geometrie di Maita, ai guizzi di Juliano, alla spietatezza di D’ursi e Fish nel buttarla dentro, alla bravura e serietà di Celiento, alla sicurezza di Figliomeni e Furlan, ora dobbiamo fare un ultimo sforzo per trasformare la stagione in indimenticabile, a tuttaBBBBBBB…

  • Dall’Abruzzo un tifoso di vecchissima data.
    Grazie Presidente erano anni che non provavo gusto a vedere i risultati del ns grande Catanzaro.
    Se andiamo in B l’anno prossimo vengo a vedere qualche partita.
    Grazie ancora
    Antonio

  • “Abbiamo raggiunto il nostro obiettivo” mi suona inquietante…..cioè….cchi vvoliti ma facìti, ma vi fermati mo?!?! Questo è l’obiettivo minimo e siete stati grandi. Ora, AVANTI PER TORNARE DOVE CI COMPETE! Forza Giallorossi!!!!

Lascia un commento