Catanzaro News Dalla Redazione

Catanzaro – Trapani 6-3

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Girandola di emozioni, le Aquile vanno sotto di due gol, poi la ribaltano

Finalmente! Si e’ arrivati all’ultima giornata sul filo dell’ennesima delusione per finalmente vedere il Catanzaro recuperare un risultato negativo. Maita e compagni oggi hanno finalmente sfatato il tabu stagionale che li aveva sempre visti soccombere o al massimo pareggiare dopo essere passati in svantaggio.

Il primo tempo iniziava con una indescrivibile serie di svarioni difensivi. Forse a causa dell’inusuale schieramento a quattro in difesa, forse a causa del vento contrario, prima Riggio, poi Nicoletti, ma in generale l’intera difesa ha praticamente servito su un piatto d’argento la partita al Trapani che dopo soli dieci minuti vinceva per tre a uno. Le reti prima di Golfo (4′) intervallate dal temporaneo pareggio di Fischnaller (6′), e poi ancora del solito Evacuo (7′) ed infine di Toscano (10′), avrebbero stroncato qualunque squadra. Invece va dato atto ai ragazzi di Mister Auteri di averci provato e creduto fino alla fine.

La riscossa l’ha suonata Iuliano autentico mattatore del centrocampo insieme a De Resio, un indomito lottatore. Il brasiliano del Catanzaro al 36′ accorciava le distanze suonando la carica per i compagni. Il capolavoro si compiva quando solo tre minuti dopo Maita (39′) raccoglieva al respinta della difesa ospite ed avanzava verso il limite dell’area e senza varcarlo scaricava un potentissimo destro all’incrocio dei pali sul quale Ferrara non ha potuto fare nulla. Ancora due minuti ed il Ceravolo esplode. Stavolta e’ Bianchimano (41) che si avventa su una palla lunga, si sposta sulla sinistra e scarica un diagonale all’incrocio.

Nel secondo tempo stesso copione con il Trapani che adesso pero’ gioca a sfavore di vento. Fischnaller s’invola e solo davanti a Ferrara colpisce il palo esterno. Ma poi e’ Celiento (13′ st.) a partecipare alla festa del gol deviando in tuffo di testa una punizione battuta dalla destra. Non e’  finita, Giannone vuole farsi perdonare, anche nel primo tempo aveva sciupato una facile occasione, ma il suo sinistro a giro sorvola di poco l’incrocio dei pali opposto, sara’ per i playoff! La ciliegina sulla torta la mette il solito D’Ursi (30′ st.) ,entra dalla panchina e mette il suo nome sul tabellino dei marcatori, in mischia gira al volo in rete una respinta della difesa. Nel finale di gara spazio anche per il giovanissimo esordiente Cristiano, un ragazzo catanzarese del 2002. Spettacolo e tanti gol al Ceravolo gremito, a conclusione di una bella stagione di una squadra che a tratti ha esaltato il pubblico GialloRosso, finisce con Mister Auteri, la squadra ed il Presidente Noto ad abbracciarsi sotto la Curva, ma non e’ finita, i Playoff chiamano e oggi siamo sicuri che le Aquile risponderanno “presente!”

Con questa vittoria il Catanzaro sale a 67 punti in classifica, staccando il Catania che pareggiando in casa si ferma a quota 65. Con la terza posizione acquisita i GialloRossi si aggiudicano il diritto di accedere direttamente alla fase nazionale dei Playoff che iniziera’ Domenica 19 Maggio con la gara di andata.

TM

 

 

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

2 Commenti

Lascia un commento