Sala Stampa

Auteri: «E’ stata la vittoria del gruppo»

La voce dei protagonisti al termine di Reggina-Catanzaro 3-4

Derby pazzo al “Granillo”. Vince il Catanzaro 3-4. Di seguito la voce dei protagonisti.

MISTER AUTERI

<<Abbiamo vinto con merito. Ci hanno penalizzato i cambi forzati. Esistono anche gli avversari. Anche nella ripresa abbiamo creato occasioni. Emotivamente l’abbiamo gestita bene. Abbiamo giocato di fronte ad una cornice di pubblico che merita ben altre platee.  Con De Risio e Casoli serviva inserire spessore, giocando sull’emotività. Noi siamo sempre stati lineari ma non siamo stati bravissimi a chiuderla. A volte perdiamo il filo conduttore. Con i due gol della Reggina la partita ha preso un’altra piega. Abbiamo un ordine di gioco. Stiamo facendo bene da tanto tempo. Stiamo giocando un grande calcio. Andiamo avanti partita dopo partita. Bianchimano da valutare nei prossimi giorni, ma non credo nulla di grave. Casoli non mi ha sorpreso. Ha nel dna tante qualità. Loro si sono schierati a specchio. La Reggina ha sempre mantenuto un ordine tattico. Oggi abbiamo vinto perché siamo stati più squadra>>.

CELIENTO

<<E’ stata una liberazione segnare. È stato bello ripagare i tifosi. Siamo uniti, siamo una squadra e non è un caso che sia il quindicesimo calciatore a segnare in campionato. Dobbiamo migliorare perché cerchiamo di mettere in campo quello che il mister vuole ed a volte non ci riusciamo. Il campionato è ancora lungo. Nella ripresa siamo calati un po’. Mi sono arrabbiato sul 2-4 per il gol subito. Abbiamo però reagito bene e non era facile perché hanno preso coraggio. Magari inconsciamente pensavamo di aver già vinto. Ci aspettavamo comunque una loro reazione. Siamo un gruppo unito e compatto e non è un caso che i due nuovi arrivati si siano integrati>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

16 Commenti

Lascia un commento