Catanzaro News Dalla Redazione

Reggina – Catanzaro 3-4

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Le Aquile calano il poker nella prima frazione ma poi si fermano, non basta alla Reggina un buon secondo tempo

Gara dai due volti, con il Catanzaro che nella prima frazione annienta la Reggina segnando quattro reti e mancandone clamorosamente almeno altrettante. Nella ripresa i ragazzi di Auteri sono entrati molli in campo consentendo ai padroni di casa di rientrare in gara.

Gia’ nei primissimi minuti le Aquile colpiscono con D’Ursi e Bianchimano. Al 3′ e’ D’Ursi a deviare in scivolata la palla messa al centro da Bianchimano. Mentre al 5′ Bianchimano sale in cielo per colpire di testa la palla messa da Celiento che rimbalza sulla traversa interna prima di finire in rete. La Reggina abbozza la reazione con dei tiri da fuori, ma il Catanzaro domina, macina gioco e produce azioni da gol. Nonostante gli abbandondi per infortunio di Bianchimano e poi di Kanoute’, sono ancora i GialloRossi a passare con Celiento (34′) che di testa mette in rete un calcio d’angolo battuto dal subentrato Giannone. E’ poi D’Ursi (37′) a scrivere per la seconda volta il suo nome sul tabellino dei marcatori, andando a finalizzare il contropiede portato da Fischnaller sulla destra. Ancora azioni da rete di marca ospite nel finale di tempo.

Inizia la ripresa ed e’ chiaro il diverso atteggiamento in campo delle due squadre. Il Catanzaro forte del vantaggio conseguito nella prima frazione non spinge con la stessa convinzione, lasciandosi andare a leziosita’ e palleggio prolungato. La Reggina ha dalla sua il vantaggio di non avere ormai nulla da perder ein una gara ampiamente compromessa, giocando cosi piu’ libera e con maggiore spigliatezza ed incisivita’. Al 49′ e’ subito Bellomo a trovare la marcatura con un forte diagonale dal limite dell’area, regalando maggior convinzione ai padroni di casa. Successivamente e’ Doumbia (57′) ad ufficialmente riaprire la gara finalizzando un contropiede condotto magistralmente da Baclet. Il Catanzaro potrebbe andare in gol con Figliomeni che di testa batte a colpo sicuro sulla battuta di un calcio d’angolo, ma Confente si salva. Mentre successivamente e’ Iuliano che da centro area manda in curva l’invito di Maita a battere un rigore in movimento. Nel finale la svista arbitrale che consente a Tassi (89′) di mettere da posizione di fuorigioco la palla in rete, dopo che la stessa aveva battuto sul palo in seguito alla punizione dal limite battuta da Tulissi. Non accade piu’ nulla fino alla fine decretata dopo quattro minuti di recupero.

Con questa vittoria il Catanzaro viola il Granillo dopo 60 anni e si porta a 44 punti in classifica raggiungendo al terzo posto il Catania fermato sul pari a Vibo. Precede il Trapani prossimo avversario di Coppa Italia, vittorioso in casa con il Monopoli, mentre la capolista Juve Stabia e’ da poco scesa in campo a Rende.

TM

 

REGGINA-CATANZARO  3-4   

Marcatori: 3′ D’Ursi (C), 5′ Bianchimano (C), 34′ Celiento (C), 37′ D’Ursi (C), 48′ Bellomo (R), 55′ Doumbia (R), 87′ Tassi (R)

REGGINA (3-4-1-2): Confente, Conson, Pogliano, Solini (45′ Doumbia ), Kirwan, De Falco (41′ Salandria), Zibert, Procopio, Strambelli (81′ Tassi), Bellomo (81′ Sandomenico), Baclet (73′ Tulissi)
A disposizione: Farroni, Gasparetto, Redolfi, Seminara, Marino, Franchini, Martiniello
Allenatore: Roberto Cevoli
CATANZARO (3-4-3): Furlan, Celiento, Figliomeni, Statella, Signorini, Iuliano, Maita, Favalli, Kanoute (34′ Giannone – 64′ De Risio), Bianchimano (13′ Fischnaller ), D’Ursi (64′ Casoli)
A disposizione: Elezaj, Mittica, Nicoletti, Pambianchi, Lame, Ciccone, Eklu, Posocco

Allenatore: Gaetano Auteri
Arbitro: Amabile di Vicenza  – Assistenti: De Pasquale, Maninetti

Ammoniti: Furlan (C), Maita (C), Figliomeni (C), Strambelli (R)

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

24 Commenti

  • Lezione di calcio, alla faccia e Zimbalatti e di tutti i reggini.
    Se mi permettete oggi un limite dei Giallorossi, no i tre gol presi, ma se abbiamo 10 occasioni da rete soli davanti al portiere DOBBIAMO FARE ALMENO 7 GOL e tre li possiamo sbagliare.

  • Lezione di calcio, alla faccia e Zimbalatti e di tutti i reggini.
    Se mi permettete oggi un limite dei Giallorossi, no i tre gol presi, ma se abbiamo 10 occasioni da rete, soli davanti al portiere, DOBBIAMO FARE ALMENO 7 GOL e tre li possiamo sbagliare.

  • GRANDISSIMI!!!!
    Il calo di concentrazione nel secondo tempo è più che comprensibile e comunque sul 2-4 il Catanzaro ha ripreso di nuovo in mano la partita.
    GRAZIE RAGAZZI!!!!

  • Comunque auguro alla Reggina, in qualità di regina del calciomercato, di seguire lo stesso destino che abbiamo avuto noi con Cosentino…
    FORZA CATANZARO!!!!

  • Ottimo allenamento in quel di reggio,mi sembra che è affondato l’assessore e per quei due specie di comici che ci hanno chiamato lordoni, per loro, non basterà tutta l’acqua dello stretto per lavarsi.
    Il terzo goal della reggina un regalo dell’arbitro erano in due in fuorigioco, abbiamo sbagliato una quantità industriale di reti, ogni volta che passiamo il pallone indietro e non affondiamo quando siamo vicini alle aree avversarie rischiamo sempre. GIALLOROSSI F A N TA S T I CI, sapete di che genere sono gli infortuni di Kanutè e Bianchimano? Bianchimano da quando l’ho visto giocare con la reggina, speravo sempre che potesse vestire i nostri colori GIALLOROSSI, un grande. Maita nel primo tempo sembrava il Grande Rivera, Superlativo

    • E beh, poiché è noto che a Reggio non è possibile fare il bagno perché il mare è inquinato (a differenza per esempio di Catanzaro Lido), penso che se si sciacquano con l’acqua dello stretto si insozzano ancora di più…sempre forza Aquile!

  • Udite Udite a reggio sono in riunione allenatore giocatori, tutti in discussione, vedrete che quanto prima anche la nuova società si defilerà

  • sti lordoni hanno avuto una sonora lezione di calcio
    mi spiace come in precedenza qualcuno ha scritto è che sbagliamo dei gol fatti…se3 il primo te,mpo eravamo 6-0 nessuno poteva dire qualcosa

  • Forza aquile, partita strepitosa. Il problema è che la Juve Stabia non si ferma. Anche oggi gol vittoria al 96 minuto. E’ il loro anno purtroppo. Noi comunque non molliamo. Forza giallorossi sempre!

    • Già il nome Reggino”guasta” in questo forum..
      Poi …devi proprio venire qua a dire minchiate? Questa è la dimostrazione che stai “rosicando”
      Talmente tanto …che a un castoro gli fai nà pippa… brutta lezione eh!!! …dopo che x una settimana non avete fatto altro che vantarvi della vostra corazzata e buttato fango su tutto (segno di inferiorità)…imparate prima di tutto ad essere umili…e scendete dal piedistallo che non siete nessuno ipocriti…i conti si fanno sul campo.
      (Non dire gatto …se non c’è l’hai nel sacco !!!!)
      Mister Trapattoni.

  • Grandissime aquile, grazie! A Catania e a Reggio siamo stati capaci di tornare a vincere dopo più di cinquant’anni. La squadra ci regala l’orgoglio di essere tifosi di un magico tornato ad incutere paura a tutti. Per (alcuni) degli amici di Reggio una doppia lezione: conviene sempre volare basso (vedi la voce “umiltà” o il dialettale “gargia”); spendere e spandere all’ultimo minuto non equivale ad avere una squadra né tantomeno una squadra da vertice (vedi la voce “programmazione” o alternativamente la voce “Casertana”). Altra considerazione: difettiamo nella gestione del match, lo sappiamo. E’ il nostro tallone d’Achille. Ma alla fine le ultime due le abbiamo chiuse giocando da squadra e accumulando vantaggi pesanti. E’ il nostro dna. Dopodiché mi godo questa bellissima vittoria ringraziando sentitamente specie per un primo tempo che sembrava giocato tra squadre di categorie diverse.

  • Cazzu cazzu …poi poi ,ma io ho ancora una famiglia…non posso rischiare l’infarto !!!
    Non voglio fare polemica dopo una vittoria così ,ma dopo un 4-0 del primo tempo ,con una partita già in mano bisognava gestirla meglio …anche xchè dopo una partita dominata subire i tre gol …ridimensiona tutto quello fatto nel primo tempo…Non è la prima volta che capita …contro la Casertana ne e l’esempio ..
    Forse siamo masochisti?
    O forse dovremmo chiedere alla Lega di giocare solo il primo tempo?🤣🤣🤣🤣
    Beh prendiamoci questi 3 punti …e nculu ai reggini sempre!!!

  • La Juve Stabia ha la fortuna e tanto altro dalla sua parte. Gol al minuto 96 su rigore dopo che il Rende ha avuto tante occasioni per segnare. Oltretutto adesso noi giochiamo altre tre partite in sette giorni, mercoledi con il Trapani in coppa, domenica con la Paganese, e mercoledì 13 con la J Stabia, mentre loro riposano 10 giorni in quanto mercoledì non giocano in coppa e domenica hanno il turno di riposo!! Comunque li asfaltiamo lo stesso a freddo!! La cosa importante che la nostra difesa torni quella granitica di qualche settimana fa e non farci più rimontare altrimenti gli infarti aumenteranno a dismisura!! 😂😂😂😂😂

Lascia un commento