Sala Stampa

Auteri: «Partiamo da valori e contenuti più alti rispetto all’anno scorso»

Le parole dei due tecnici, Casoli, Kanoute e Tomei nel post partita di Catanzaro-Teramo

Il Catanzaro comincia questo campionato vincendo 2-1 contro il Teramo. Primo tempo strabiliante delle aquile che nel secondo tempo subiscono il ritorno degli abruzzesi che accorciano le distanze frutto di un’autorete. Di seguito la voce dei protagonisti.

MISTER AUTERI

«Difficile alla prima di campionato tenere gli stessi ritmi del primo tempo. Dobbiamo gestire meglio la partita. Rigore evitabile, il gol subito evitabile. Fortunatamente ci sono i cambi e chi è entrato lo ha fatto bene. E’ stata una buona gara. Partiamo da valori e contenuti più alti rispetto all’anno scorso. Ci sono alcuni giocatori che hanno necessità di calarsi nei nostri metodi. Abbiamo incontrato una squadra di valore. Resettiamo questa partita. Analizziamo le negatività. Nella ripresa gioco-forza abbiamo fatto una prestazione diversa. L’area la attacchiamo. Sugli esterni abbiamo fatto bene. Non possiamo giocare per un solo giocatore. Nicastro ci garantisce situazioni importanti. Dobbiamo giocare da collettivo. Giannone è entrato molto bene in partita. Prima ci alleniamo tutti insieme meglio è».

 CASOLI

«La vittoria serviva perché ci ha dato un’iniezione di fiducia. Alla fine il caldo ha condizionato la partita. Abbiamo fatto un’ottima partita. Non mi faccio problemi di ruoli. Gioco dove mi mette il mister. Il calore del pubblico ci da una mano sicuramente. Siamo una squadra che cerca sempre di giocare a calcio. Alle volte abbiamo rischiato un po’ ma ci sta».

 KANOUTE

«Nel secondo tempo siamo un po’ calati. Abbiamo dato un po’ di fiducia al Teramo. Non potevamo tenere quei ritmi per 90 minuti. Cercheremo di fare meglio dell’anno scorso. Al rigore ho pensato solo all’angolo dove tirare, non pensavo per niente al penalty fallito con il Trapani. Sul 2-0 rifarei il cucchiaio perché davanti al portiere, al primo movimento si butta. Di solito non ci arrivano così in alto».

MISTER TEDINO

«Abbiamo lavorato sempre con giocatori nuovi che arrivavano di volta in volta. Abbiamo subito il Catanzaro nel primo tempo. Non siamo mai riusciti a palleggiare o ad aggredirli.. Il Catanzaro nel primo tempo ha fatto una partita eccellente. Nel secondo tempo abbiamo fatto la partita che dovevamo disputare. Siamo all’inizio. Di solito sul 2-0 queste partite finiscono in goleada. La mia squadra mi è piaciuta perché è rimasta sempre in gara. Sapevamo di trovare le difficoltà. Sono convinto che fra due-tre partite troveremo la facilità di esecuzione. Cianci è pesante fisicamente e ha bisogno di trovare la condizione. In questo momento ci sono Catanzaro e Catania sono avanti. Però alla lunga bisogna metterci il Bari, la Ternana, la Reggina».

TOMEI

«Avevamo preparato la partita in un determinato modo. Va dato merito al Catanzaro, ad un gruppo che si conosce da un anno. Noi siamo un gruppo nuovo che sta crescendo. Ci stiamo conoscendo a vicenda. E’ stata una gara positiva. Sapevamo di essere al cospetto di una squadra che starà nelle primissime posizioni. Quando una squadra riesce ad esprimere un gioco come il Catanzaro va dato merito a loro. Noi dobbiamo lavorare a testa bassa. L’intervento su Kanoute è stato determinante per essere vivaci nella ripresa».

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

3 Commenti

Lascia un commento