Calciomercato

Bari e Catania su Pandolfi. Catanzaro e Garufo verso il divorzio?

Desiderio Garufo giocatore dell'UsCatanzaro

Alla diciassettesima giornata di campionato seguirà la consueta pausa natalizia. Il momento giusto per godersi qualche giorno di riposo, ricaricare le energie e tracciare un bilancio sulla prima parte del torneo.

Le squadre torneranno in campo nel weekend del 9-10 gennaio 2021, per poi concludere il girone di andata la settimana successiva.

La pausa natalizia sarà accompagnata dalle trattative di mercato che si potranno ufficializzare a partire dal 4 gennaio 2021. La finestra di riparazione durerà poco meno di un mese e si concluderà lunedì 1 febbraio 2021.

Tra le società più attive ci sarà certamente il Monopoli di mister Scienza. La formazione pugliese, dopo le cessioni in estate di Fella, Donnarumma, Jefferson e Rota, occupa attualmente la tredicesima posizione e interverrà per rinforzare la rosa e allontanare la zona play-out.

I biancoverdi hanno avviato i contatti con il Catania per il terzino sinistro Andrea Zanchi, mentre dal Bari potrebbe arrivare in prestito il centrocampista Zaccaria Hamlili. Per l’attacco il nome più quotato è quello di Matteo Di Piazza e nelle prossime settimane potrebbe arrivare l’affondo decisivo.

Matteo Di Piazza calciatore del Catanzaro Calcio

In caso di fumata bianca tra Monopoli e Catanzaro, i giallorossi si muoveranno per garantire a mister Calabro un sostituto che possa assicurare gol e imprevedibilità. L’identikit è quello di un calciatore che possa alternarsi a Di Massimo, dunque con caratteristiche simili, veloce e abile a saltare l’uomo.

I giallorossi si muoveranno anche in uscita e sullo sfondo resta da risolvere la questione Di Gennaro. Dopo la mancata cessione nel mercato estivo, il ds Cerri dovrà lavorare per trovare una sistemazione al portiere ex Inter con la consapevolezza di poter alleggerire il monte ingaggi del reparto arretrato.

Sempre in uscita da valutare le posizioni di Garufo, Brugnano e Riggio. L’esterno ex Reggina non è riuscito a rendere come ci si aspettava e il suo addio è sempre più probabile. Discorso diverso per Brugnano e Riggio che potrebbero essere ceduti in prestito per incrementare il minutaggio e continuare il percorso di crescita.

In entrata si lavora per un difensore centrale di sicuro affidamento e un esterno destro che possa garantire maggiore spinta offensiva. L’obiettivo è quello di chiudere le prime due trattative entro la metà del mese di gennaio per poi intervenire sul reparto offensivo nella seconda parte di calciomercato. Troest (JuveStabia) e Brosco (Ascoli) sono due nomi usciti nelle scorse settimane, ma al momento non ci sono conferme sulle due trattative.

In questo mercato invernale non mancheranno i colpi del Bari di De Laurentiis. Conosciamo la filosofia offensiva di mister Auteri ed è proprio nel reparto avanzato che potrebbe arrivare il primo rinforzo. Pandolfi (Turris) e Kargbo (Reggiana) sono due calciatori seguiti dalla società pugliese, ma su entrambi è forte la concorrenza del Catania.

Kargbo, attaccante della Reggiana

Fonte: reggionline.com

Sempre il reparto offensivo è quello più attenzionato anche dal Palermo. Michele Vano (ex Carpi) e Matteo Di Piazza sono due calciatori apprezzati da Boscaglia, ma bisognerà superare la concorrenza di Padova e Monopoli. Per la corsia laterale torna di moda il nome di Garufo. Il calciatore siciliano, ex Trapani e Catania, è stato già seguito in estate dalla società rosanero e oggi gradirebbe la possibilità di tornare a giocare in Sicilia.

Infine, la Casertana lavora per riportare in rossoblu l’esterno Gianluca Turchetta, mentre la Cavese valuta l’ingaggio di Adama Diakite, ex Modena, attualmente protagonista con la maglia della Nocerina in Serie D.

Autore

Avatar

Arturo Ferraro Pelle

3 Commenti

  • Se in un sol colpo riusciamo a dar via Di Piazza, Garufo e Curiale avremo fatto buuuummm.
    Sperando di sostituirli con elementi più validi. L’idea Volpe non è male, per il gioco di Calabro occorrono giocatori veloci che sul filo del fuorigioco riescono con i loro scatti ad intercettare i lanci lunghi che rappresentano buona parte della manovra d’attacco, soprattutto fuori casa. Evacuo è più statico ma attualmente insostituibile perchè è quello che si fa rispettare fisicamente dagli avversari tenendo il pallone e facendo salire la squadra.

    • Hai dimenticato Riggio, Martinelli, Casoli, Salines, D’urso, Altobelli, Di Gennaro e Baldassin…..poi avremo una parvenza di squadra degna di questo nome. Sino a quando ci sono questi giocatori che, per vari motivi, non hanno reso il minimo indispensabile, noi non andremo da nessuna parte. Ed anche quest’anno rimandiamo all’anno prossimo.

  • Non capisco come non ci si possa interessare noi ad uno come Pandolfi o Vano o Simeri.
    Curiale pensavo fosse rotto ma le poche volte che ha giocato ha risposto presente . Certo non è un bomber.
    Pessima l’idea Corsinelli, basta favori al Bari. Se vogliono Contessa ci diano Simeri.
    A sinistra mi riprenderei Squillace il miglior sinistro negli ultimi anni. Vale due Contessa e due Garufo.
    Si parla di Grillo ma accanto a lui l’anno scorso c’era un certo Lescano che di reti ne ha fatte un bel po’…

Scrivi un commento