Numeri Giallorossi

Ben 13 i giallorossi a segno al “Ceravolo”

Tutti i numeri del Catanzaro nei match disputati in casa in questa regular season.

Con il pazzo 6-3 inflitto al Trapani il Catanzaro ha concluso al terzo posto la stagione regolare. I giallorossi hanno finito come avevano iniziato il campionato, ovvero con una vittoria casalinga. All’esordio la banda di Auteri aveva battuto 1-0 il Potenza grazie ad un rigore al 5’ di Ciccone. E’ tempo di bilanci – seppur parziali – perché le aquile disputeranno i playoff. Analizzando i numeri al “Ceravolo” dell’US, annunciamo che non verrà preso in considerazione il 3-0 a tavolino con il Matera, proprio perché lo scopo è quello di valutare il lavoro sul campo del Catanzaro.

FATTORE “CERAVOLO” BENE MA NON BENISSIMO

In 17 incontri, quindi e non 18, i giallorossi hanno conquistato fra le mura amiche 38 punti con una media di 2,23. 12 vittorie (71%), 2 pareggi (12%) e 3 sconfitte (18%) per le aquile che hanno segnato 37 gol (2,18 di media) e ne hanno subiti 17, praticamente uno a partita.

Le aquile hanno ribaltato il punteggio una volta sola, proprio all’ultima contro il Trapani. In due circostanze (Catania e Virtus Francavilla) i giallorossi sono stati rimontati e superati.

FISCHNALLER IN DOPPIA CIFRA

Sono ben 13 i calciatori andati a segno al “Ceravolo”.  Comanda Fischnaller con 10 gol, a seguire D’Ursi 5, Bianchimano 4, Ciccone e Signorini 3, Celiento, Giannone, Kanoute e Figliomeni 2, Iuliano, Maita, Eklu ed Infantino 1.

In totale sono stati 23 i gol su azione, 14 da calcio da fermo con due rigori segnati su due (Ciccone all’esordio con il Potenza e Kanoute contro il Rieti).

Guardando la distribuzione dei gol sono state segnate 7 reti tra nel primo quarto d’ora; 7 tra il 15’ ed il 30’; 8 tra il 30’ ed il 45’; 6 tra il 45’ ed il 60’; 4 tra il 60’ ed il 75’ e 5 nell’ultimo quarto d’ora di gara. Sono 22 le reti nel primo tempo, 15 nella ripresa.

STATELLA MIGLIOR ASSISTMAN INTERNO

12 calciatori hanno realizzato almeno un assist per un totale di 18. Il miglior assistman è stato Statella con 4, a seguire Iuliano 3 e Giannone 2.

GOL SUBITI: 8 VOLTE RETE INVIOLATA

In casa il Catanzaro non ha subito gol per 8 incontri. Tre i portieri utilizzati: Golubovic, Elezaj e Furlan.

13 le reti incassate su azione e 4 da fermo, Un solo rigore fischiato contro alle aquile al “Ceravolo”, trasformato da Paponi della Juve Stabia.

Per quanto concerne la distribuzione dei gol incassati le aquile hanno subito 4 gol nel primo quarto d’ora; 1 rete tra il 15’ ed il 30; 2 tra il 30’ ed il 45’; 5 tra il 45’ ed il 60’; 3 tra il 60’ ed il 75’; 2 tra il 75’ ed il 90’.

PRESENZE: 28 CALCIATORI IMPIEGATI

Ben 28 i calciatori impiegati da mister Auteri.

Come numero di presenze nessuno ha sempre giocato. I più utilizzati sono stati Maita e Favalli con 16 presenze.

Come minutaggio il migliore è stato Celiento con 1339 minuti; poi Maita 1307,  Statella 1247, Iuliano 1237, Riggio 1231, Favalli 1123, Furlan 1170, Fischnaller 945 e di seguito tutti gli altri.

37 GIALLI E 2 ROSSI

Sono stati ammoniti 18 calciatori per un totale di 37 gialli (2,18 a partita). Il più punito è stato Ciccone con 5 ammonizioni; a seguire Maita 4, Riggio, Signorini ed Eklu 3.

Solo due le espulsioni entrambe nel girone d’andata: Figliomeni (dalla panchina) contro il Potenza e Riggio con la Juve Stabia.

Paganese e Sicula Leonzio le compagini che hanno concluso in 10 al “Ceravolo”.

IL “CERAVOLO” PUO’ FARE LA DIFFERENZA

In chiave playoff sicuramente il fattore “Ceravolo” può dire sua. Il sostegno del pubblico (come ad esempio proprio ieri contro il Trapani) può rappresentare l’arma in più di una squadra che se riesce ad evitare alcuni errori ha tutte le carte in regola per giocarsi un obiettivo importante chiamato Serie B.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

2 Commenti

Lascia un commento