Catanzaro News La Striscia

Boom di abbonamenti. Superata quota 1800

Entusiasmo alle stelle dopo la presentazione di ieri sera. Nel pomeriggio sessione d’allenamento caratterizzata dalla ricerca di scambi veloci

L’entusiasmo cresce in vista dell’esordio in campionato e la presentazione ufficiale della squadra ha prodotto gli effetti desiderati. Infatti in giornata è stata superata la soglia dei 1850 abbonamenti sottoscritti, numero vicino ai 2000 auspicati dal presidente Noto nel corso dell’ultima conferenza stampa. Un segno di grande vicinanza e di grande entusiasmo del popolo giallorosso che ha risposto ancora una volta presente all’appello del club.

ALLENAMENTO: AUTERI  PRETENDE MASSIMA CONCENTRAZIONE

Da domenica si inizia a fare sul serio”. Nel clima di festa generale della kermesse di Piazza Brindisi di ieri sera, queste parole di mister Auteri proiettano l’intero ambiente a quello che sarà l’esordio in campionato, quando fra le mura amiche giungerà un Teramo agguerrito e volenteroso di uscire dal “Ceravolo” con un risultato positivo.

US e biancorossi si incontreranno per la nona volta nella storia in campionato. Il Teramo non ha mai vinto contro il Catanzaro ed in Calabria ha sempre perso senza mai segnare.

Per cercare di proseguire con questa striscia e naturalmente per iniziare al meglio il Girone C di Serie C 2019/2020, le aquile si stanno allenando a ritmi molto intensi da sabato 17 agosto ed oggi i giallorossi si sono ritrovati a Giovino per una sessione d’allenamento a porte aperte.

Il trend resta sempre quello di lavorare su tattica e scambi veloci per portare alla conclusione degli attaccanti. Come di consueto mister Auteri ha dispensato consigli ai suoi pretendendo la massima concentrazione e precisione degli schemi. Nella partitella finale si sono alternate tre squadre con i portieri in particolare evidenza. Unico a parte Fischnaller che però appare sulla via del recupero avendo effettuato un pezzo di allenamento in gruppo.

MERCATO: PIACE CALAIÒ

Non manca molto alla fine del mercato e con l’arrivo di Di Gennaro il Catanzaro è quasi al completo. Mister Auteri ha spesso dichiarato l’esigenza di avere in rosa un difensore mancino da schierare nella retroguardia a tre. Al momento gli obiettivi sembrano essere il classe ’89 Ligi del Carpi ed il 31enne del Piacenza Pergreffi. Entrambe piste complicate ma che le aquile starebbero seguendo nonostante la forte resistenza dei rispettivi club di appartenenza.

Con l’opzione Cesena che sembra ormai tramontata, su Manuel Nicoletti – che ha espresso la voglia di giocare di più – ci sarebbe l’interesse del Monopoli e questo terrebbe in piedi l’ipotesi di uno scambio con Donnarumma dei biancoverdi. Anche questa è un’operazione molto complicata dal momento che il classe ’92 è risultato come uno degli elementi più interessanti dello scorso torneo e per portarlo sui Tre Colli ci sarà da vincere la concorrenza di molti club che sono sulle sue tracce.

In attacco l’US ha bisogno del giocatore che permetta di sfruttare anche i cross in area da rigore per dare opzioni in più al gioco offensivo.

I nomi che circolano vanno dal sempre attuale Bianchimano – per ora “bloccato” dal Perugia – a Gondo. Alla società del presidente Noto piacerebbero inoltre l’esperto classe ‘82 Emanuele Calaiò, attualmente in forza alla Salernitana ed Adriano Montalto, trentunenne della Cremonese che si è messo in evidenza due stagioni fa con la maglia della Ternana quando ha realizzato ben venti gol in Serie B. Lo scorso torneo cadetto, invece, è stato decisamente da dimenticare per il classe ’88 infortunato per lungo tempo (frattura composta del perone esterno del piede sinistro lo scorso gennaio).

INFO PER GLI ABBONATI

L’US Catanzaro comunica a tutti gli abbonati ai quali non è ancora arrivata la tessera che l’ingresso allo stadio per la prima gara di campionato (Catanzaro-Teramo di domenica 25 agosto ore 16.30) avverrà con la ricevuta rilasciata all’atto della sottoscrizione. Sulla stessa è impresso il codice a barre necessario per l’accesso ai tornelli.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

10 Commenti

Lascia un commento