Catanzaro News Interviste video

Calabro: «Oggi contavano solo i tre punti» [VIDEO]

mister calabro
Redazione
Scritto da Redazione

Le parole del tecnico giallorosso al termine della vittoria di misura sulla Cavese

Grazie all’acuto di Porcino nella prima frazione di gioco, il Catanzaro porta a casa una vittoria fondamentale contro il fanalino di coda Cavese. Tre punti determinanti che consentono ai giallorossi di compiere un ulteriore balzo in classifica piazzandosi al terzo posto in solitaria a quota 54, un punto sopra il Bari.

Un obiettivo che soddisfa mister Calabro, le cui dichiarazioni post partita rimarcano l’importanza della vittoria odierna. Contava vincere. «Contava prendere i tre punti. Alla vigilia avevo detto questo e lo confermo». Il tecnico ha proseguito parlando delle difficoltà incontrate nel corso dei novanta minuti. «Le difficoltà che ci aspettavamo ci sono state tutte. Difficoltà dovute all’aversario oltre alle nostre. L’importante era vincere. Abbiamo fatto per la prima volta tre vittorie consecutive. Abbiamo raggiunto il terzo posto. Questo riisultato ci soddisfa molto».

Un passaggio anche sullo stato fisico del gruppo. «Era normale essere meno brillanti dopo lo sforzo di domenica scorsa contro il Bari. La realtà è che partite come quella di oggi non sono mai semplici e spesso sono decise da episodi. Chi non mastica calcio non comprende che queste gare nascondono insidie. Noi sapevamo a cosa stare attenti, ci eravamo preparati. Alla fine i ragazzi sono stati sul pezzo, molto attenti perché volevano il risultato a tutti i costi».

Inevitabile proiettarsi già alla gara di domenica prossima, di nuovo in Campania, stavolta contro la Turris. «Ora rientriamo a Catanzaro e da domani faremo la conta per capire chi abbiamo a disposizione a livello fisico. Mi aspetto un’altra gara combattuta dove noi non dovremo far mancare soprattutto l’aspetto caratteriale su un campo difficile».

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

4 Commenti

  • Aldilà di chi scende in campo con la turris, dobbiamo avere un atteggiamento e un approccio diverso rispetto ad oggi La turris non è la cavese anche oggi decimata gli abbiamo fatto un tiro e mezzo nella . Dobbiamo mantenere le distanze dal bari e questo può succedere solo se entriamo in campo per vincere non per tocchettare o vedere all’opera giocatori che sbagliano l’inimmaginabile stop passaggi elementari o per cercare di fare i fenomeni arrivati vicini all’area avversaria passiamo il pallone indietro. Oggi Martinelli per questo motivo vedendo i compagni che cinciscavano li ha richiamati ed ha fatto bene, buonissima partita la sua.

  • Primo tempo con la Ternana perfetto… Oggi prova molto deludente che poteva finire male. Jefferson non solo non è mai stato in Brasile ma ha bisogno di un accompagnatore di grandi invalidi per essere accompagnato allo stadio. Grillo non pervenuto, poteva stringere la mano a Gatti tra l’altro ci avrebbe aiutati a far trascorrere altri 10 secondi. La prossima volta fateci vedere Parlati e Molinaro, ma soprattutto Schimmenti che a questi neanche li vede. Oggi poteva essere la sua occasione. In difesa invece Di Gennaro, Scogliamillo e Fazio perfetti

Scrivi un commento