Le schede tecniche

Carlo De Risio torna in giallorosso

Andrea Teti
Scritto da Andrea Teti

Il centrocampista abruzzese nuovamente a Catanzaro dopo l’esperienza del 2013.

Nato a Vasto, classe’91 inizia la sua carriera nel Benevento. Con i sanniti dal 2010 a gennaio 2012 in Prima Divisione totalizza 14 presenze.

Nel gennaio 2012 va in Seconda Divisione al Celano e con la maglia del club abruzzese colleziona 14 presenze e 1 gol. De Risio in quell’esperienza in prestito con i marsicani affrontò il Catanzaro nella vittoria esterna per 0-3 dei giallorossi.

Tornato in quel di Benevento divide la stagione 2012/13 in Prima Divisione tra i campani e il Catanzaro fresco di promozione dalla Seconda Divisione l’anno precedente. Nella prima parte di campionato con la maglia dello stregone registra 5 presenze mentre con le aquile da gennaio fino a fine stagione 6 presenze. Con il Benevento in quella stagione ha sfidato i giallorossi nella vittoria esterna per 2-1 dei campani che espugnarono il Ceravolo.

Al termine dell’avventura calabrese per De Risio si profila l’ennesimo ritorno in Campania. La stagione 2013/14 viene giocata tutta con il Benevento dove totalizza 10 presenze in Prima Divisione affrontando ancora il Catanzaro nella vittoria per 1-0 dei giallorossi al Ceravolo.

Nella stagione 2014/15 viene spedito in prestito in Lega Pro arrivando al Martina Franca. 22 presenze e 1 gol con il club pugliese. In quel campionato sfidò nuovamente il Catanzaro nella gara casalinga vinta dalle aquile per 1-0.

L’estate 2015 lo vede lasciare Benevento ma non la Campania. Firma infatti alla Juve Stabia e con le vespe resterà fino a gennaio 2016 totalizzando 8 presenze.

Nella finestra di mercato invernale approda a Padova. Con i biancoscudati starà fino a gennaio 2018 registrando 46 presenze.

Dopo due anni e mezzo a Padova nell’ultima parte di stagione ha visto il centrocampista arrivare in Serie B dove con la maglia dell’Avellino ha collezionato 15 presenze.

Carlo De Risio è un centrocampista centrale a cui piace giocare sulla mediana davanti la difesa ma non si preclude l’avanzamento nelle fasi offensive di gioco. Si lega al Catanzaro con contratto biennale con opzione per il terzo.

A proposito dell’autore

Andrea Teti

Andrea Teti

1 Commento

Lascia un commento