Catanzaro News LIVE

Catanzaro-Bisceglie 2-1 (finale): la diretta scritta [LIVE]

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Dalle 15 il live testuale della partita con tutti gli aggiornamenti in diretta dal “Ceravolo”

CATANZARO-BISCEGLIE: SECONDO TEMPO

48′ – Finisce qui. Il Catanzaro soffre nel finale ma porta a casa tre punti che fanno bene al morale in un momento complicato.

45′ – Gatto vicino al pari su una punizione che impegna Di Gennaro alla parata da applausi, sulla respinta Abonckelet potrebbe ribadire in rete ma la spedisce incredibilmente sull’esterno della rete.

42′ – Kanoute fallisce l’occasione del match point. Contropiede orchestrato da Bianchimano che lancia il compagno in profondità ma il numero 7 fallisce l’occasione spedendo alto a tu per tu con Casadei.

40′ – Doppia sostituzione Bisceglie. Fuori Rafetraniana e Hristov dentro Romani e Abonckelet.

37′ – Il Catanzaro prova a chiudere la partita per vivere con maggior tranquillità gli ultimi 10 minuti di gara. Martinelli tenta la conclusione dalla distanza, alta sulla traversa.

30′ – Cambio Bisceglie. Fuori Ebagua, infortunato, dentro Montero.

27′ – Mangni subito pericoloso su un lancio in profondità di Kanoute. Il numero 29 del Catanzaro entra dal settore di destra e viene anticipato da Piccini un attimo prima di concludere a rete.

23′ – Doppia sostituzione Catanzaro. Fuori Fischnaller e Giannone dentro Bianchimano e Mangni. Grassadonia ridisegna il pacchetto offensivo nel tentativo di dare maggior consistenza fisica in una fase complicata per i giallorossi.

22′ – Ora il Bisceglie ci crede ed inizia ad alzare il baricentro costringendo il Catanzaro ad arretrare il proprio raggio d’azione.

18′ – Il lampo del Bisceglie ha rianimato una gara che sembrava chiusa dopo il raddoppio di Giannone . Il solo Ebagua sta mettendo in difficoltà l’intero pacchetto arretrato con riggio che ora si becca l’ammonizione per una trattenuta proprio sul numero 13 dei pugliesi.

16′ – GOL BISCEGLIE. Pallone lanciato in profondità senza pretese per Ebagua che è bravo ad ingannare Martinelli sul rimbalzo del pallone e a trafiggere con un destro preciso l’incolpevole Di Gennaro.

6′ – Il Catanzaro raddoppia in avvio di secondo tempo. Punizione dal limite sulla quale va Giannone che calcia basso e trova la deviazione decisiva che inganna Casadei.

6′ – GOOOOOOOLLLLLLLL GIANNONEEEEEEEEE

1′ – Iniziato il 2 tempo. In campo gli stessi 22 della prima frazione di gioco.

 

CATANZARO-BISCEGLIE: SECONDO TEMPO

Primo tempo non semplice per le Aquile che alle prese con lo sfoltimento della rosa in sede di mercato, giocano con scrsa concentrazione contro un modesto Bisceglie. Gli ospiti giocano a copertura della propria meta’ campo ma non disdegnano sortite in avanti con Ebagua che tiene in costante apprensione la retroguardia GialloRossa. Il Catanzaro prova a sfondare il muro difensivo ma la lentezza della manovra orchestrata da Maita e compagni non consente agli attaccanti alcuna conclusione verso la porta ospite. Cosi ci prova De Risio dalla distanza, ancora Nicoletti, ma la scarsa mira e l’attenzione di Casadei causano il nulla di fatto.

Il risultato si sblocca a due minuti dal termine del primo tempo quando Fischnaller servito in profondita’ sulla destra mette la palla in mezzo dove non c’e’  nessuno e  l’accorrente Nicoletti da sinistra scarica un forte tiro che rimpallato da Mastrippolito finisce in rete.

Red

CATANZARO-BISCEGLIE: PRIMO TEMPO

45′ – Finisce la prima frazione di gioco. Catanzaro meritatamernte in vantaggio grazie alla giocata di Nicoletti nel finale. Bisceglie praticamente nullo al di fuori di un paio di incursione targate Ebagua.

43′ – Azione quasi rugbistica quella che ha portata al vantaggio dei giallorossi. Fischnaller entra in area dalla destra ma sbaglia la conclusione favorendo l’intervento di Casadei che respinge corto favorendo Nicoletti che arriva di gran carriera e con il sinistro trova la rete, favorita anche dalla deviazione di Mastrippolito
43′ – GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLL NICOLETTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

43′ – GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLL NICOLETTIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

40′ – Bisceglie vicino al gol. Incursione di Ebagua che svirgola la conclusione ma favorisce Zibert c he in scivolata manca di un soffio l’appuntamento col pallone a porta vuota.

28′ – Monologo dei giallorossi che da 10 minuti schiacciano il Bisceglie senza però riuscire a scardinare il muro difensivo eretto dai pugliesi. Episodio dubbio nell’area avversaria con il Catanzaro che reclama il calcio di rigore per un vistoso fallo di mano di un difensore. L’arbitro è ben posizionato e fa ampi cenni di proseguire.

19′ – Gara che stenta a decollare nonostante il Catanzaro abbia in mano il pallino del gioco. Si gioca quasi esclusivamente sulla fascia sinistra con un Nicoletti che sembra essere in giornata. Ci prova De Risio dalla distanza con un destro che impegna Casadei alla parata a terra.

11′ – Altra occasione stavolta per Nicoletti. De Risio lancia in profondità il numero 6 dei giallorossi che entra in area ma a tu per tu con Casadei apre troppo il sinistro e svirgola il pallone che finisce in fallo laterale sulla fascia opposta.

9′ – Catanzaro vicino al vantaggio. Bello lo scambio sull’asse di sinistra con Kanoute che libera di tacco De Risio bravo ad arrivare sul fondo e metterla tesa in area per Fischnaller che prova il piatto sul primo palo. Conclusione fuori di un soffio.

8′ – Catanzaro momentaneamente in 10. Nicoletti ancora fuori per ricevere le cure dello staff medico.

5′ – La prima occasione è per gli ospiti. Cross morbido dalla sinistra in piena area, Ebagua svetta di testa ma non centra di poco la porta. Nello stacco ha la peggio Nicoletti che resta a terra dopo il contrasto con il numero 13 dei pugliesi.

1′ – Gara appena iniziata. Il Catanzaro in maglia gialla attacca sotto la Ovest in un clima surreale con il pubblico che all’annuncio delle formazioni ha beccato capitan Maita con fischi in segno di disapprovazione per la voce di mercato che lo vedrebbe vicino al Cosenza.

Prepartita – Gara per pochi intimi quella che fra pochi minuti avrà inizio al Ceravolo. Stadio desolatamente vuoto a testimonianza del momento di grande disaffezione nei confronti della squadra di mister Grassadonia il quale per affrontare il Bisceglie torna all’antico rispolverando il 3-4-3 abbandonato nell’ultima gara ufficiale del 2019, la sciagurata sconfitta di Coppa contro il Catania. Commovente il minuto di silenzio in memoria di Maurizio Ferrara, ex segretario della Camera di Commercio di Catanzaro nonché presidente dell’FC Catanzaro

CATANZARO-BISCEGLIE: LE FORMAZIONI UFFICIALI

Catanzaro (3-4-3): De Gennaro; Martinelli, Riggio, Celiento; Nicoletti, De Risio, Maita, Casoli; Kanoute, Giannone, Fischnaller. Allenatore: Grassadonia.

Bisceglie (3-4-3): Casadei; Turi, Hristov, Piccinni; Mastrippolito, Zibert, Rafetraniaina, Armeno; Gatto, Ebagua, Longo. Allenatore: Mancini.

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

18 Commenti

  • Giannone e Nicoletti nulli. Nessuno si esalti per questa rete. Sino a quel momento entrambi non ne avevano azzeccato una. E’ una chiara autorete per errato tiro in porta corretto dal difensore. Bene Riggio e Casoli che forse starebbe meglio a sinistra. Ci vuole Bianchimano al centro con Fish a sinistra e Kanouté a destra. Ebagua è ancora un gran giocatore

    • Giustissimo Inaspettato, concordo che Nicoletti ha i piedi totalmente storti, il suo gol se non deviato, sarebbe andato a finire fra le braccia del portiere, su Kanoute dico SEMPRE che non è più quello dell’anno scorso, in più quando riceve il pallone perde troppo tempo con 3-4 tocchi. Di Bianchimano non si può attualmente fare a meno. La difesa è buona, ma soffre terribilmente i centravanti “muscolosi” tipi come Ebagua, Castaldo, Sarao tanto per intenderci. Comunque se dovessimo decidere in base alla SOLA partita di stasera penso che potremmo fare a meno di Mangmi, Nicoletti ma anche di Maita, che EVIDENTEMENTE vuole essere ceduto.

  • Buoni solo i tre punti. C’è l’impegno. Oggi 9 undicesimi erano azzeccati, ma sopra la media solo solo Celiento, Riggio, De Risio, Casoli e Bianchimano. Purtroppo Martinelli che sembra un ottimo giocatore continua a fare cazzate specialmente quando è al centro. L’esile Fishnaller messo in una posizione sbagliatissima che è quella di Bianchimano spreca energie come del resto Kanouté che non merita critiche visto l’impegno prufuso e il ruolo assegnatogli. A sinistra dietro c’è Nicoletti. 12 palloni toccati 11 sbagliati compreso il goal regalatoci da Mastrippolito. Giannone su punizione, non su rigore, è pericoloso. Ma basta per farlo giocare ? Grassadonia da esonerare stasera stessa per averci fatto stare col fiato sospeso sino alla fine, si badi contro il Bisceglie. Ha rinunciato alle due sostituzioni per cercare di salvare la panchina. Purtroppo è tornato a giocare D’Ursi e a segnare. Difficile che il Bari lo lasci andar via. Mercato sempre più difficile . Liberiamioci di Nicoletti , che stasera potrebbe valere 1000 euro in più. Abbiamo anche Quaranta ingiustamente accantonato del tutto.

      • Beh Ke dire … importanti i 3 punti ma nel complesso davvero poca roba ,il Bisceglie è davvero una squadretta di poco conto . È inspiegabile soffrire così , e se alla fine avessero segnato si stava commentando un pari x 2a2 contro una compagine del tutto priva di qualità in ogni settore del campo . Sui singoli direi ke come ha detto qualcuno nn ingannino i goal di Giannone e Nicoletti ( con deviazione ) sono stati x me i peggiori forse. Kanoute evanescente , Martinelli continua a nn dare sicurezza ad un reparto Ke soffre troppo . Di Maita nn parlo, nn l’avrei fatto giocare …in primis per salvaguardare lui da uno stadio che nn può gradire quanto successo ma soprattutto xké ad oggi nn porta nulla alla squadra , anzi … Ripeto buoni i 3 punti ma è chiaro che se avessimo incontrato una compagine di prim ordine avremmo perso facile , così come nn avremmo vinto con squadre medie tipo Avellino Cavese Vibonese ecc . Speriamo bene per il proseguo

  • Certo che trent’anni di lega pro, ci hanno veramente sfiancati, non si riesce nemmeno a gioire dopo una risicata vittoria. Troppe ombre e poche luci, tecnicamente desolanti, ci vorrebbero almeno 5 innesti di alta qualità per cambiare rotta verso nuovi orizzonti. Però cerchiamo di supportare e qualche volta sopportare, questa squadra e questa società, anche perchè non vedo alternativa alla nostra passione. Forza Aquile sempre.

  • Ma perchè si dà ascolto ad alcuni che non hanno nemmeno visto la partita e di calcio forse non capiscono niente? Riggio era il centrale (ha sofferto tantissimo Ebagua) e non Martinelli. Nel grigiore di oggi forse i soli Nicoletti, Casoli, Martinelli ed ovviamente Celiento i migliori, mentre De Risio solo il primo tempo.

  • Le critiche ci stanno ma vorrei ricordare che pur soffrendo vinciamo e oggi abbiamo recuperato punti su monopoli potenza e Bari allungando sul catania. La mentalità vincente la dobbiamo avere anche noi tifosi creando entusiasmo e sostenendo la maglia.
    Ora è un momento cruciale bisogna stare uniti e arrivare a meno 2 dal monopoli.
    Tutti allo stadio!

  • purtroppo fino a quando i leccaculo e falliti sia come uomini e anche a livello sportivo si permettono di cercare di offendere e non valutano obbiettivamente lo schifo di questa squadra, sarebbe meglio chiudere baracca e burattini e lasciare al leccaculo cretino incompetente di turno di suonarsela e di cantare da solo, perchè con questa gentaglia che sanno tutto della società dei calciatori etc… etc…… per torna conto personale, non si va da nessuna parte. Goditi nicoletti casoli giannone martinelli e tutti gli altri pagliaccio. Cerca di non offendere e se non ti piacciono i commenti degli altri se ci riesci vista la demenza manifesta saltali, scemo. Se hai coraggio le scemate devi dirle in faccia alle persone e non nasconderti dietro la tastiera uomo di m……

      • No, assolutamente, se leggi qualche post sopra lo identifichi il tuttologo lecchino imbecille non è la prima volta che sto leccaculo offende. Dato che non è provvisto di palle offende nascondendosi dietro una tastiera. Io non mi sono mai permesso di offendere nessuno se non venivo offeso, ho sempre rispetto delle opinioni altrui anche se secondo me non vanno bene. Abbiamo una solo cosa che ci accomuna i Nostri gloriosi colori e vederci oggi in questa misera preoccupante situazione spiace.

Lascia un commento