Catanzaro News Dalla Redazione

Catanzaro – Bisceglie 2-1

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Nicoletti e Giannone regalano i tre punti alle Aquile. Non basta un ottimo Ebagua agli ospiti

Prima del 2020 e prima gara del girone di ritorno dopo che nella prima giornata, ultima dell’anno appena trascorso, la Serie C ha scioperato con conseguente rinvio di tutte le gare. Il Bisceglie scende al Ceravolo da quart’ultimo in classifica con le chiare intenzioni di prima non prenderle. La squadra di Mancini nonostante lo schieramento a specchio gioca abbottonata e rende la gia’ lenta manovra di Maita e compagni prevedibile e sterile. Il Catanzaro ovviamente tiene il pallino del gioco ma di vere occasioni da rete neanche a parlarne. Il primo tempo scorre via senza sussulti con solo due timidi tentativi di De Risio e Nicoletti dalla distanza, nel primo caso Casadei fa buona guardia nel secondo la mira e’ completamente sbagliata, fino quasi allo scadere del tempo quando Fischnaller riceve sulla destra e rimette al centro dove Kanoute e’ in posizione piu’ avanzata rispetto alla palla che finisce sul lato opposto all’accorrente Nicoletti (43′) che non ci pensa due volte e scarica il sinistro in diagonale. Il tiro e’ forte e viene toccato da Mastrippolito che nel tentativo di rinviare mette la palla nella propria porta spiazzando Casadei.

La ripresa inizia subito con il raddoppio delle Aquile. Ancora un tocco involontario di un difensore in barriera, Piccinni, favorisce la parabola disegnata da Giannone che su punizione da posizione decentrata a destra, al 51′ batte Casadei. Due a zero e Catanzaro in pieno controllo della partita, ma il Bisceglie non ci sta e reagisce. Ebagua autentica spina nel fianco della difesa di casa, al 61′ lavora bene un pallone al limite dell’area ed approfitta della scarsa concentrazione di Martinelli per superarlo con un pallonetto, il conseguente diagonale va a baciare il palo opposto per poi insaccarsi alle spalle dell’incolpevole Di Gennaro.

Partita riaperta e Bisceglie che ora ci crede e potrebbe provare il colpaccio, con Ebagua che fa ammattire i difensori GialloRossi. Mister Grassadonia mette mano ai cambi e ridisegna l’attacco, il risultato non cambia e Casadei continua inoperoso ad amministrare la partita. Dall’altra parte esce Ebagua infortunato per far posto a Montero, ma nel finale e’ il neoentrato Abonckelet ad avere sui piedi la palla del pareggio quando Di Gennaro respinge sui suoi piedi la punizione magistralmente battuta da Gatto, fortunatamente il tiro e’ fuori.

Con questa vittoria il Catanzaro consolida la sesta posizione in classifica portandosi a cinque punti dal Monopoli che scende in campo questa sera. Per il Bisceglie la quart’ultima posizione sembra per ora difficile da lasciare con il Picerno che precede di sei punti dopo la vittoria a Rieti.

TM

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

Lascia un commento