Catanzaro News Interviste video

Catanzaro-Bisceglie 2-1: la conferenza stampa [VIDEO]

Le parole di mister Grassadonia e Nicoletti al termine della vittoria sui neroazzurri

Buon inizio di 2020 per il Catanzaro che batte 2-1 il Bisceglie grazie al primo gol in giallorosso di Nicoletti e con una punizione di Giannone. Entrambi i gol sono stati deviati. Di seguito la voce dei protagonisti.

MISTER GRASSADONIA

<<Dobbiamo migliorare perché l’abbiamo riaperta e con un calcio d’angolo o una punizione si poteva pure non vincere. Abbiamo meritato. Dal 3 gennaio ci alleniamo con serenità, attenzione. Ci prendiamo questi 3 punti. I valori si azzerano. La sosta è stata lunga. Le partite del girone di ritorno sono diverse. Affrontavamo una squadra con la bava alla bocca. Come approccio e condizione ero tranquillo. Era fondamentale vincere anche per ricompattare l’ambiente. Dobbiamo migliorare molto nell’aggredire più alti. Di strada ce n’è da fare. Bisogna crescere su alcuni automatismi.

Il gol che abbiamo subito è una situazione sulla quale dobbiamo lavorare. È un mercato di ricostruzione con un Catanzaro da costruire per giocare questi sei mesi e poi per il futuro. Sta a noi cercare di riportare la gente allo stadio. La squadra stava bene in campo e per fare questo modulo bisogna stare bene. A me interessano i principi, i concetti. Abbiamo recuperato giocatori importanti dopo un mese di dicembre dal punto di vista fisico abbiamo avuto quattro giocatori con la mononucleosi. Cercheremo di mettere dentro gente che possa portare qualità, entusiasmo. Se si vince sorrido.

Ho le spalle larghe. Catanzaro è stata una mia precisa scelta. Sapevo a cosa andavo incontro, chi sostituivo. Conoscevo pregi e difetti della squadra, della piazza. È una bella sfida che mi piacerebbe portare al termine nel modo migliore. C’è la mia volontà ad invertire questo trend. Casoli ho deciso stamattina di preferirlo a Bayeye che sta crescendo molto. Avevo bisogno di maggiori certezze. Ero convinto di un Bisceglie con un 3-5-2 o 4-3-3 ed invece si sono presentati con il 3-4-1-2.

La squadra ha risposto bene ma dobbiamo essere più aggressivi. Ci auguriamo di vedere già qualche movimento di mercato in settimana. Nel settore giovanile ci sono buoni elementi sui quali lavorare. Vorrei avere 20 giocatori più tre-quattro del settore giovanile. Così non ci sarebbero distrazioni o musi lunghi>>.

NICOLETTI

<<Indubbiamente il gol è una gioia personale ma la cosa più importante è la vittoria che non è mai scontata. Gli ultimi 20 minuti li abbiamo giocati con un po’ di frenesia. Vincere al rientro non è mai semplice, specie per come non ci eravamo lasciati. Il mercato è incerto e non si può promettere nulla.

Io non ho espresso nessuna volontà né la società è venuta a dirmi che sono in uscita. Devo pensare a giocare bene. Aver segnato è un’iniezione di fiducia. Devo lavorare su me stesso. Può essere un punto di partenza sia per me che per la squadra. Io sono nato a Catanzaro. Per me è bello giocare qui>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

4 Commenti

  • Vittoria che non dice nulla, squadra senza gioco e personalita’, e’ bastato Ebagua vecchio e tutto rotto a evidenziare le lacune difensive. Grassadonia non serve a nulla, cosi come Casoli e Riggio, questa squadra puo’ tornare ad essere competitiva solo con Auteri e un nuovo DS.

  • Essere contenti di un allenatore che ci ha fatto soffrire persino contro il Bisceglie terzultimo e di un giocatore che ha sbagliato 11 interventi su 12 compreso il tiro che aveva clamorosamente sbagliato salva la correzione di Mastrippoliti decisiva, significa accontentarsi del nulla.

Lascia un commento