LIVE

Catanzaro-Cavese 1-1 (finale): la diretta [LIVE]

Catanzaro Cavese
Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Auteri fa turnover e nel primo tempo le Aquile faticano contro una buona Cavese

CATANZARO-CAVESE: SECONDO TEMPO

45′ + 9′ – Finisce con il Catanzaro in attacco ma incapace di portare reali pericoli alla porta difesa da De Brasi.  Alla fine il pareggio è il risultato più giusto per quello che si è visto in campo. Il Catanzaro si è svegliato troppo tardi al cospetto di una Cavese ordinata ed equilibrata. Nonostante ciò sale a 7 il numero di risultati utili consecutivi.

44′ – Assegnati 9 minuti di recupero

40′ – Gara ripresa dopo uno stop di oltre 5 minuti. Prevedibile un corposo recupero.

37′ – Gara ferma da un paio di minuti dal momento che l’assistente di linea si è infortunato dopo uno scatto.

34′ – Pallone perso malamente a centrocampo e la Cavese va in contropiede e sfiora il gol con Heatley che tira a porta praticamente sguarnita ma Celiento si è immolato e ha detto no al giocatore ospite.

31′ – Gara ormai in controllo del Catanzaro che sta provando in ogni modo a raggiungere il gol del vantaggio. La Cavese si difende con tutti gli uomini dietro la linea del pallone e sfrutta ogni occasione per perdere tempo.

28′ – Giallo per Palomeque che continua a perdere tempo come tutta la Cavese che ora avverte la crescente pressione delle Aquile alla ricerca del vantaggio.

24′ – Doppio cambio Catanzaro. Fuori Giannone e Iuliano dentro Eklu e Repossi.

22′ – Azione da manuale del Catanzaro che arriva in porta con tre tocchi e poi Kanoute su assist di Statella la mette dentro per il pareggio dei giqallorri ora padroni assoluti del campo.

22′ – GOOOOOOOOOOOOOLLLLLLLLLLL KANOUTEEEEEEEEEEEEEEE

19′ – Ora la Cavese sfrutta ogni occasione per perdere tempo. Grande nervosismo in campo.

15′ – Ci prova Giannone con un calcio di punizione dai 25 metri, conclusione alta sulla traversa.

13′ – Cambio anche per la Cavese. Fuori Inzoudine dentro Licata.

13′ – Triplo cambio Catanzaro. Fuori De Risio, Favalli, Fischnaller dentro Kanoute, Maita, Ciccone

10′ – Dopo la sberla del gol incassato, il Catanzaro inizia ad attaccare a testa bassa. L’occasione buona capita a Fischnaller che in contropiede di sinistro prova la conclusione dal limite, ma De Brasi dice no deviando il pallone con la punta del piede.

7′ – Netto fallo di mano in area Cavese. Il Catanzaro protesta con forza ma l’arbitro fa proseguire.

4′ – Meritato vantaggio ospite che nei primi minuti della ripresa erano partiti fortissimo. Gol frutto di un veloce contropiede con Lia in gol dopo una corta respinta di Furlan che aveva provato a respingere il tiro di Inzoudine.

4′ – GOL CAVESE

1′ – Iniziata la ripresa senza sostituzioni fra i 22 scesi in campo nella prima frazione di gioco. Subito forte la Cavese con pressing a tutto campo e veloci verticalizzazioni.

CATANZARO-CAVESE: SINTESI PRIMO TEMPO

In testa la voglia di portare a cinque la striscia di vittorie consecutive. Nelle gambe la terza gara in sette giorni, per giunta su un campo ancora una volta pesante dopo le abbondanti piogge degli ultimi giorni. Auteri opta per il turnover e lascia in panchina Kaonute, Ciccone, Maita e Figliomeni. Le Aquile con De Risio e Iuliano a centrocampo conducono il gioco e per larghi tratti la Cavese si e’ solo difesa, ma la manovra risulta piu’ lenta del solito. Nonostante tutto sono almeno tre le nitide occasioni da rete create dai ragazzi di Auteri. Per ben due volte e’ Favalli ad avere la palla buona sul sinistro ma prima De Brasi e poi un difensore si oppongono alla conclusione a rete, poi e’ Fischnaller a riceve in area e ad invitare alla facile conclusione Infantino che pero’ viene anticipato da un difensore.

Da parte sua la Cavese ha provato a piazzare il colpaccio e per ben due volte per poco non ci riusciva. Furlan e’ attentissimoe respinge quando Tumbarello giunge alla conclusione in piena area, ma non puo’ nulla quando la Cavese va in rete con uno scambio veloce, rete annullata per un pronto sbandieramento del guardalinee che ha segnalato una posizione di fuorigioco. In questa occasione Modica viene allontanato per proteste.

 

Red

CATANZARO-CAVESE: PRIMO TEMPO

45′ + 2′ – Dopo 2 minuti di recupero l’arbitro fischia la fine di un primo tempo scialbo giocato su ritmi decisamente bassi e su un campo indecente. Gara equilibrata fra due squadre che non hanno rischiato più di tanto nel corso dei 45 minuti.

41′ – Il Catanzaro prova ad alzare ritmi e baricentro ma la Cavese si difende con ordine dimostrandosi squadra molto più equilibrata di quella vista in Coppa a settembre.

37′ – Occasione sull’asse di sinistra. Favalli scende e la mette dentro per Fischnaller che entrato nell’area piccola preferisce passarla ancora una volta a Infantino al posto di tirare da ottima posizione. La difesa ospite ha il tempo di recuperare e allontanare il pericolo.

34′ – Ancora Favalli vicino pericoloso su un lancio di Fischnaller, ma stavolta la conclusione del numero 13 giallorosso è stata deviata da Bruno in scivolata.

31′ – La Cavese va in gol ma l’assistente alza la bandierina del fuorigioco. La panchina ospite inveisce contro l’arbitro e l’assistente, a farne le spese è il tecnico Modica allontanato dal terreno di gioco.

28′ – Il Catanzaro pareggia il conto delle occasioni con Favalli lanciato in area da un filtrante millimetrico di Fischnaller. Nella circostanza De Brasi è bravo ad opporsi sulla conclusione diretta sul primo palo.

25′ – Il primo giallo dell’incontro lo rimedia Tumbarello per un fallo su Celiento a metà campo.

23′ – Cavese vicinissima al gol. Tumbarello entra in area dal settore di sinistra, salta il diretto marcatore e prova il destro a botta sicura sul quale Furlan ci mette i pugni e chiude la porta. Suona la sveglia per i giallorossi che rispetto a mercoledì scorso sembrano girare con i giri bassi.

22′ – Fischnaller lanciato in profondità viene fermato dall’assistente per fuorigioco. Episodio dubbio.

15′ – La partita stenta a decollare. Il Catanzaro non spinge e la Cavese alza il baricentro e prova a prendere d’anticipo i portatori di palla giallorossi. Ancora nessuno spunto di cronaca all’infuori di un tiro dal limite di Iuliano finito alto sulla traversa.

10′ – Lieve predominio territoriale delle Aquile, ma i ritmi continuano ad essere bassi e la Cavese non ha difficoltà a controllare le folate offensive degli avversari. Da segnalare, ancora una volta, le condizioni indecenti del terreno di gioco sull’intera fascia a ridosso dei Distinti. Inconcepibile che il Catanzaro gioci su un campo ridotto in queste condizioni.

5′ – Per il momento gara dai ritmi bassi. Il Catanzaro controlla il possesso con la consueta circolazione di palla. Cavese attenta dietro e veloce nel far ripartire gli esterni con lanci lunghi a scavalcare la zona centrale del campo.

1′ – Gara appena iniziata dopo il toccante minuto di silenzio in ricordo di Antonio Paparazzo, il tifoso giallorosso scomparso mercoledì dopo la gara con la Reggina. Catanzaro in maglia rossa attacca sotto la “Mammì” la cui curva è occupata da un centinaio di tifosi ospiti.

CATANZARO-CAVESE: LE FORMAZIONI

Catanzaro (3-4-3): Furlan; Celiento, Riggio, Nicoletti; Statella, De Risio, Iuliano, Favalli; Giannone, Infantino, Fischnaller. All. Auteri
Cavese: (4-3-3): 
De Brasi;Palomeque, Inzoudine, Manetta, Bruno; Lia, Migliorini, Favasuli; Rosafio, Heatley, Tumbarello. All. Modica

Catanzaro-Cavese formazioni

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

15 Commenti

  • Sta cavese mi mette preoccupazione, noi sembriamo stanchini, poco lucidi, speriamo di batterli nella ripresa, forza ragazzi siamo tutti con voi

  • come cazzo si fa a scrivere buona cavese?hanno fatto solo ostruzione e la merda di menelao gli lo ha permesso. che il vesuvio li sotterri tutti. fischnaller fermato nel 1 tempo che era 2 metri dietro il difensore.fino a quando ci faremo prendere per il culo da questi avversari compresa questa terna arbitrale del cazzo non saliremo mai!

    • Affermazione riguardo il Vesuvio stupida e ignorante, ci sono tanti tifosi giallorossi provenienti proprio dalle pendici del suddetto vulcano e mi sembra fuori luogo scrivere una cosa del genere . Mi auguro che l’amministratore prenda provvedimenti. Forza Catanzaro da NAPOLI !!!

  • Meglio feriti che morti, Forza giallorossi insistete che va bene così, I campionati si vincono anche così portando a casa punti anche quando il motore non gira tanto bene, f
    FORZA FORZA FORZA!!!!!!

  • Il turn over era comprensibile ma la squadra, già stanca per gli impegni ravvicinati, ne ha risentito. Il terreno di gioco pesante, in questi casi, non fa che aggiungere un’ulteriore difficoltà. La Cavese esce meritatamente dal Ceravolo con un punto. Peccato che alla prestazione dignitosa la squadra ospite non abbia fatto corrispondere, nella seconda parte di gara, un atteggiamento di pari dignità. Ci sta che il Catanzaro possa aver avuto una flessione e che Infantino non regga ancora un’intera partita. Il punto c’è e si farà meglio la prossima volta. Forza ragazzi.

    • Concordo, però ti prego non dire che Infantino non regge l’intera partita, è stato un cesso fin dal primo minuto. Sempre anticipato, sempre in ritardo sul pallone, si è fatto TOTALMENTE annullare da Manetta sin dall’inizio.

  • La squadra non si discute è sempre un grande Catanzaro, ma oggi consentitemi di commentare le prestazioni dei singoli. Abbiamo giocato in dieci. Confermo quello che ho sempre detto: Infantino è un cesso, una rondine non fa primavera e infatti l’ho pensato già da mercoledì scorso quando ci ha regalato la vittoria con la Reggina che un cesso restava. Oggi non è riuscito a giocare UN SOLO PALLONE, nell’unica azione in cui era riuscito a portare avanti invece di dare sulla destra un facile pallone a Statella ha sbagliato tutto. Per favore a casa!!!! E a casa manderei anche Nicoletti che ha regalato il gol alla Cavese perdendo un pallone in una fascia di centrocampo che non era neanche la sua, non riuscendo poi a recuperare chiaramente. Molti oggi hanno giocato sotto le proprie possibilità, ma si potrebbero giustificare per la fatica accumulata mercoledì, ma De Risio no, non lo giustifico troppo lenta la sua azione, Auteri fa giocare in modo diverso, non è adatto alla squadra. Secondo la mia filosofia consiglierei ad Auteri prima metti il risultato al sicuro e poi manda in campo le seconde linee, non riservare i titolari solo per gli ultimi 20-30 minuti del secondo tempo. Questa tattica come vedi non paga,

  • Oggi Infantino era a terra doveva magari entrare nella ripresa. Oggi anche Auteri ha qualche piccola colpa, ma tutti possono sbagliare andiamo avanti l’importante è non perdere, ci rifaremo un’altra volta.

  • Potevamo perdere quindi va bene un punto, questa volta Auteri 6-, infantino 4,5.
    Abbiamo sottovalutato l’avversario, basta vedere la formazione iniziale

Lascia un commento