Catanzaro News Dalla Redazione In primo piano

Catanzaro – Monopoli 1-2

Due volte Arena nel primo tempo, Aquile sfortunate riaprono la partita con Carlini

Classica partita sfortunata quella vista oggi al Ceravolo. Le Aquile erano partite bene contro un Monopoli guardingo e messo bene a coprire ogni zona del campo. I ragazzi di Mister Calabro hanno sempre tenuto il pallino del gioco, pressando alto e chiudendo bene tutti gli spazi per subito recuperare palla. Al 13′ Bombagi spara da fuori area, la palla finisce sul palo ma rimbalza in campo dove Carlini ribadisce in rete, ma l’arbitro annulla per netto fuorigioco dello stesso Carlini. Solo tre minuti dopo e’ Arena (16′) sulla battuta di un calcio d’angolo a portare in vantaggio il Monopoli battendo da pochi passi a rete dopo che la palla era stata toccata con le mani da un compagno. Le Aquile reagiscono e Vandeputte da sinistra si accentra e da trenta metri spara un missile che si stampa sull’incorcio dei pali prima che la palla ritorni in gioco. Sul finire di tempo ancora Monopoli, ancora Arena (45′), ancora un calcio da fermo sul quale forse il Monopoli individua una debolezza dei GialloRossi. Gli ospiti sono immeritatamente in vantaggio di due reti.

Il secondo tempo inizia con Mister Calabro che mette mano alle sostituzioni, Tentardini entra per Bearzotti e Vasquez per Bombagi. Il copione non cambia. Aquile in controllo e votate all’attacco nel tentativo di recuperare la gara, ma la partita e’ stregata. Mischia in area e palla che finisce sul piede di Carlini che da due passi spara a rete, palla sulla traversa e di nuovo in gioco.  Entrano Bayeye e Curiale per De Santis e Cianci. Il Catanzaro trova nuova linfa quando al 76′ trova il gol che riapre la gara, Carlini di testa mette in rete il calcio d’angolo battuto da Vandeputte. Pochi minuti dopo e’ Bayeye a colpire di testa da distanza ravvicinata con Loria che d’istinto si salva in angolo. Dopo quello di Bayeye c’e’ ancora tempo per l’esordio in campionato di Ortisi, ma non accade praticamente piu’ nulla fino alla fine e cosi matura la prima sconfitta stagionale per le Aquile.

Con questa sconfitta il Catanzaro, pur mantenendo la seconda posizione a 20 punti in classifica, vede avvicinarsi le inseguitrici Monopoli e Palermo che salgono 19 punti, in attesa del risultato della capolista Bari che ha l’occasione di allungare giocando a Francavilla con la Virtus. Per il Monopoli come gia’ detto vittoria immeritata che vale il terzo posto alle spalle dei GialloRossi.

TM

Autore

Tony Marchese

Tony Marchese

3 Commenti

  • Vittoria immeritata il Monopoli??? Ma non scherziamo, smettiamola di fare i tifosi. Abbiamo giocato male, azioni frettolose e nervosismo, abbiamo meritato di perdere

  • Una squadra media che viene in casa della seconda in classifica, ha solo un compito: chiusesi in difesa e ripartire. Il monopoli lo ha fatto e ce lo ha messo in quel posto. Ha giocato proprio all’italiana e ha meritato la vittoria

  • Contro squadre un poco attrezzate o che si chiudono è dimostrato che calabro no sa trovare una soluzione. Carlini si incarta spesso in mezzo agli avversari invece di passare un attimo prima il pallone, bombagi gioca per gli avversari bearzotti il fenomeno come dice pelliccioni non ne azzecca una cinelli l’incompreso cianci un carterpillar senza cingoli curiale un ballerino di tip tap, vandeputt nella prima mezzora del secondo tempo buttato al centro invece di lasciarlo nel ruolo iniziale dove dava molto fastidio agli avversari viene spostato. Non sappiamo sfruttare se non in rare occasioni le palle inattive, la nostra difesa che ogni palla battuta da fermo va a ” diarrea”, Bayeye che non giocava da sei mesi buttato alla viva il parrico, purtroppo di che cosa dobbiamo parlare dell’approssimazione che regna in squadra. Ieri ho visto giocare il siena che non è una grandissima squadra, faceva delle sovraopposizioni che era una delizia vederli ed in 10 contro quel culistro di auteri ha pareggiato la partita. Noi se prendiamo goal è notta fonda. A gennaio bisogna fare una cernita di tutti questi inutili doppioni. Per quanto riguarda i tifosi allo stadio, abbassassero i prezzi, se vai in tribuna ti guardi il pilone se vai ai distinti e ti capitano le file di sotto guardi le panchine o i vetri ingialliti.

Scrivi un commento