Catanzaro News Le pagelle

Catanzaro-Monopoli 2-2: le pagelle

Emanuele Panza
Scritto da Emanuele Panza

Un pareggio basta ai giallorossi per terminare il campionato al secondo posto

Martinelli e Pierno i migliori in campo, poco incisivi Di Massimo e Curiale. Di seguito le pagelle:

DI GENNARO – L’estremo difensore viene raramente impegnato dagli avversari. Non ha colpe sui due gol subiti. VOTO 6

FAZIO – Gara solida in cui mette in campo la consueta aggressività in marcatura. VOTO 6,25

MARTINELLI – Il migliore in campo sotto tutti i punti di vista. Prestazione di personalità, chiusure sempre puntuali ed impostazione precisa. Più di una volta spacca il campo con delle cavalcate coraggiose. VOTO 7

SCOGNAMILLO – Attento nella fase difensiva, disputa una gara più che sufficiente senza troppe difficoltà. VOTO 6,25

PIERNO – Momento di grazia per il giovane esterno. Trova il secondo gol in giallorosso con un destro al volo ed è molto attivo sulla fascia. VOTO 6,75

RISOLO – Gran partita di quantità in mezzo al campo, bravo soprattutto in fase di interdizione. Stremato nelle fase finali del match, ma non manca l’impegno. VOTO 6,5

BALDASSIN – Meno lucido del solito, qualche errore di troppo nella gestione del pallone. Nonostante ciò, è garanzia di corsa e si sacrifica per aiutare i compagni. VOTO 6

GARUFO – Realizza un gol tanto fondamentale quanto bello, coronando un’azione di squadra ben orchestrata. Oltre alla marcatura, svolge il suo ruolo di esterno garantendo stabilità. VOTO 6,75

CARLINI – In difficoltà a causa dei costanti raddoppi dei pugliesi, non riesce ad esprimere a dovere le sue qualità tecniche. Nell’unica occasione in cui ha spazio, inventa l’assist decisivo per il raddoppio. VOTO 6,25

DI MASSIMO – Stavolta non svolge al meglio il suo ruolo da mezz’ala. Tanti gli errori tecnici, non entra mai in partita, probabilmente molto stanco dopo le grandi prestazioni del mese scorso. VOTO 5,5

CURIALE – Fa fatica a trovare gli spazi giusti ed a dialogare con i compagni. Non riesce ad incidere sul match e viene sostituito a fine primo tempo. VOTO 5,5

EVACUO – Più attivo rispetto al compagno di reparto, sfrutta la sua esperienza per far salire la squadra ed è propositivo. Partecipa all’azione del raddoppio. VOTO 6,25

VERNA – Meglio rispetto al match di Viterbo, ma ancora in difficoltà dal punto di vista fisico, ampiamente giustificato a causa del recente ritorno in squadra. VOTO 5,75

JEFFERSON – SENZA VOTO
CONTESSA – SENZA VOTO
MOLINARO – SENZA VOTO

MISTER CALABRO – Nel calcio ciò che conta è il risultato, ed il campo dice che il Catanzaro chiude il campionato da secondo in classifica. Nonostante sia impossibile mettere da parte la grande cavalcata dei giallorossi nelle ultime dieci giornate, la gara contro il Monopoli è stata, paradossalmente, la peggiore. L’approccio al match è stato positivo, con i giallorossi che hanno subito aggredito la partita trovando il vantaggio e conquistando il pallino del gioco, ma la gestione della gara, in particolar modo dell’ultima mezz’ora, ha lasciato a desiderare. Probabilmente la spensieratezza del Monopoli e la tensione nelle gambe dei giallorossi hanno giocato un ruolo importante, ma da una squadra di tale esperienza ci si aspetterebbe una gestione molto più tranquilla e solida. Al netto di queste disattenzioni, questo risultato mette il gruppo nelle condizioni di poter lavorare al meglio per i play-off, affrontandoli dalla miglior posizione possibile, un risultato impensabile giusto qualche settimana fa. Sarà fondamentale ricaricare le pile, fisicamente e mentalmente, dando priorità all’unità di un gruppo che può giocarsela con chiunque. VOTO 6

Autore

Emanuele Panza

Emanuele Panza

13 Commenti

  • Bravi, Bravi, Bravi!!

    Solo un piccolo appunto per Garufo, che in occasione del gol del 2-2 di Liviero si è distratto facendosi scavalcare sul cross, una distrazione che ci poteva costare molto cara.

  • Gara che ci siamo voluti complicare noi con i continui fraseggi all’indietro per il nostro portiere, che ha determinato il loro primo goal per un rinvio sbagliato perchè era pressato. Comunque abbiamo meritato contro tutto e tutti. Anche ieri il loro 1 goal in netto fuorigico, rigore su Carlini non dato, se era contro di noi lo avrebbero dato senza esitare. Forza Giallorossi

  • Bisognava chiudere la partita con un altro gol, invece hanno tentato di addormentarla fidandosi della difesa, ma nel calcio quando si sbaglia si paga e se non fosse stata per la Cavese oggi staremmo a piangere per la grande occasione buttata al vento.

    Detto questo complimenti ai ragazzi e alla società, una volta tanto ci è andata bene.

  • I NOSTRI OGGI NON MI SONO PIUCIUTI PER NIENTE . COMUNQUE SENZA QUELL’ESSERE IMMONDO CHE HA CONVALIDATO IL GOL LORO IN FUORIGIOCO E CI HA NEGATO UN RIGORE SOLARE , AVREMMO STRAVINTO .

  • Caro Emanuele un 6 a Calabro mi sembra un po’ striminzito anche se riguarda questa partita . Gran merito di questo secondo posto e’ il suo e sai perche’ ? Perche’ e’ stato capace , con il materiale umano a disposizione a meritarsi tale posizione . Un misto di piccole promesse e un gruppo di giocatori avanti con l’eta’ calcistica, con qualche eccezione ,non era tanto facile da amalgamare. Infatti siamo usciti positivamente nella seconda parte di campionato, vuoi per la condizione fisica approssimativa vuoi per la scarsa vena di alcuni nuovi, arrivare a tale traguardo non e’ stato facile. Solo un gran timoniere ci sarebbe potuto riuscire naturalmente anche con i suoi difetti e naturalmente nel calcio come nella vita sbagliando si impara.

  • Non è stato il Catanzaro delle ultime giornate. Calabro ha invertito qualche ruolo come quello di Scogliamiglio ed ha preferito a sinistra Garufo che comunque non è Porcino, A Garufo il merito di un gran goal ma anche di una grande distrazione. In pagella troverei un posto per Molinaro che se ci avesse regalato il 3-2 sarebbe fra gli eletti. Il ragazzo comunque lo scorso anno ha segnato 4 reti in una manciata di secondi. E nei finali quando Di Massimo o Carlini o Evacuo non ce la fanno più preferirei veder lui al posto di Jefferson…

Scrivi un commento