Catanzaro News Interviste video

Calabro: «Risultato complessivo della stagione eccezionale» [VIDEO]

Redazione
Scritto da Redazione

Le parole del tecnico giallorosso dopo il 2-2 contro il Monopoli

Il 2-2 tra Catanzaro e Monopoli vale il secondo posto ai giallorossi che terminano la regular season dietro solo alla Ternana. Le Aquile avranno così tempo di rifiatare e ricaricare le batterie in vista dei playoff. Di seguito il commento di mister Calabro sulla gara contro i pugliesi.

<<Risultato complessivo della stagione eccezionale. Questi ragazzi hanno sfoggiato dei numeri importanti. Abbiamo la miglior difesa del campionato, la seconda in tutti e tre gironi; dopo la Ternana il minor numero di sconfitte. La prima con il Potenza faccio fatica a considerarla; le altre cinque dove abbiamo veramente meritato di perdere sono state con la Ternana, la Paganese, che sono avvenute in due periodi che hanno caratterizzato la stagione. Per il resto le altre le abbiamo perse di misura a Bari e ci può stare, un’altra l’abbiam persa in casa con Avellino e Casertana e non erano partite che meritavamo di perdere. Con l’Avellino un gol netto in fuorigioco e con la Casertana forse la miglior partita giocata in casa. Si annoveravano forse sette-otto compagini per tradizioni, budget speso, giocatori come Palermo, Catania, Juve Stabia, Teramo, Bari, Ternana, un campionato veramente difficili. Siamo arrivati secondi dietro alla Ternana che ha fatto un campionato straordinario.

E’ un motivo di orgoglio per questi ragazzi che sono riusciti, nei momenti dove l’ambiente era negativo, a chiudersi nello spogliatoio, fare quadrato e a credere solo nel lavoro. Sono contento che nella gestione Noto questo è il miglior risultato acquisito. Sono contento per la società perché merita di avere degli apprezzamenti per quello che fa. Adesso inizia un altro campionato completamente diverso. Assolutamente non voglio sentir parlare di Serie B, fare voli pindarici che ci farebbero guardare aldilà di quello che è il nostro obiettivo ovvero il passaggio del turno. Ai ragazzi ho detto che è vietato parlare di Serie B, ma obbligatorio parlare di stagione più lunga possibile perché non vorrei mai che finisse in compagnia di questi splendidi ragazzi>>. 

Calabro si aspettava un Monopoli motivato? <<Certo. Il Monopoli con la mente sgombra ha fatto una partita tranquilla. Oggi si è vista la pesantezza dei nostri palloni contro la leggerezza dei loro. Un allenatore sa che ci possono essere difficoltà. Questa situazione non si era mai presentata nel girone di ritorno, mentre nel girone d’andata contro il Palermo. Avevamo un po’ il braccetto corto ad andare a portare a casa la partita. Questo è sintomatico di una squadra che si giocava molto in questa gara. Obiettivo secondo posto raggiunto aldilà delle più rose aspettative>>. 

Il Catanzaro ha chiuso con 44 gol all’attivo, non uno degli attacchi più prolifici. Questo potrà pesare? <<Spero di no, spero che non sia una stagione di rimpianti. I miei ragazzi devono sapere che possiamo fare bene aldilà che si possano avere un attaccante con 15-20 gol. Mi risulta che in questa squadra abbiano fatto gol in tanti. Quando si corre può segnare chiunque. Quelle sono partite che si giocano sul filo del rasoio. Noi dobbiamo cercare di nascondere i difetti e con l’unione tirare fuori solo le cose positive>>. 

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

3 Commenti

  • Grazie mister….è stato un campionato importante con i giocatori che hanno sudato la maglia e dato tutto in campo….Adesso ci regali un sogno……

  • Vero Mister. “Risultato complessivo della stagione eccezionale”. Se si potessero vedere i post di quando fu ingaggiato l’anno scorso dal Catanzaro, ne parlai subito bene. Conoscevo il suo gioco e dissi finalmente niente tiki-taka e balletti da minuetto in campo, ma essenzialità, pragmatismo, difesa e lucide ripartenze. Come dire “brutti ma buoni” e così è stato alla faccia di Auteri.
    L’unica cosa che oggi mi permetterei di chiedere al Mister, magari direttamente, seduti a prenderci un caffè, è: ma perchè non sono stati provati dei giovani anche in attacco? Ci è voluto il covid per scoprire un campioncino 2001 come Pierno, chissà Molinaro e/o Grillo e altri della Primavera come si sarebbero comportati? Parlando con gli amici, tutti commentavamo che provare non costava nulla (al limite se non andavano bene si sostituivano), al posto di uno o tutti e due mammut far giocare Molinaro, che ieri in 5 minuti ha mostrato una bella iniziativa, controllo e tiro in area dimostrando reattività, velocità di esecuzione e tecnica, di certo non sarebbe stato peggio di Curiale.
    Comunque godiamoci questo secondo posto, ringrazio tutta la squadra e i quadri dirigenti e pensiamo al 24 maggio nostro esordio nei playoff. Forza Catanzaro sempre.

Scrivi un commento