Le pagelle

Catanzaro-Sicula Leonzio 3-0: le pagelle

Fischnaller
Avatar
Scritto da Paolo Carnuccio

Fischnaller il migliore dei giallorossi. D’Ursi entra e spacca la partita. Celiento e Riggio in giornata no

CATANZARO (3-4-2-1)

1) FURLAN: Pomeriggio di ordinaria amministrazione. La Sicula quasi mai lo impensierisce. Furlan si dimostra comunque molto attento nelle uscite in presa alta e nel piazzamento. VOTO 6

4) MAITA: Meno intensità nel palleggio rispetto ad altre prestazioni. Gioca bene senza commettere errori di rilievo ma la manovra appare non velocissima nelle ripartenze. Meglio nel secondo tempo quando si fa apprezzare per qualche buona soluzione. Il voto è più che sufficiente. VOTO 6.5

5) CELIENTO: Stranamente poco preciso sia nel palleggio che nell’intervento sul diretto avversario. Si innervosisce e commette qualche errore di troppo specie nella prima frazione di gioco. Lentamente si riprende ma non è stata una delle sue migliori giornate. VOTO 6

8) IULIANO: Corre tantissimo, alimenta la manovra e cerca di accorciare lo spazio con il portatore di palla della squadra siciliana. Sfiora il gol nel primo tempo con una bella conclusione, per il resto gara tatticamente intelligente ma a tratti qualche pausa. VOTO 6.5

9) BIANCHIMANO: Giocatore importantissimo per il lavoro in fase offensiva. Gira in lungo ed il largo su tutto il fronte, è bravissimo a sfiancare gli avversari e far salire la squadra. Dialoga bene con i compagni e si fa apprezzare anche per qualche iniziativa personale. Decisivo in occasione dell’espulsione del difensore della Sicula. VOTO 6.5

11) STATELLA: EquilibrTO come sempre. Arriva sul fondo sia nel primo che nel secondo tempo per mettere al centro dell’area due palloni importanti per i compagni. Bravo e preciso, forse poco servito dai compagni. VOTO 6.5

13) FAVALLI: Anche lui come Statella diligente nelle sue proiezioni offensive. Ha necessità di giocare più palloni per dare continuità e sviluppo alle sue soluzioni. Nessun errore di rilievo. VOTO 6.5

14) RIGGIO: Commette qualche incertezza in avvio di partita. Arriva in ritardo o va in difficoltà sul giusto posizionamento. Anche nel disimpegno si nota una certa mancanza di sicurezza. Con il trascorrere dei minuti acquista autorevolezza, lo si vede entrare deciso nel contrasto e marcare con efficacia gli avversari. Anche lui come Celiento non disputa una prestazione da ricordare. VOTO 6

15) SIGNORINI: Mette a segno un gol importante perché sblocca la gara. Gioca bene sugli attaccanti della Sicula, si muove sulla linea difensiva cercando di accorciare lo spazio ma qualche volta è in ritardo. Prestazione comunque più che sufficiente. VOTO 6.5

21) FISCHNALLER: Il migliore del Catanzaro. Dinamico ed efficace si propone in quasi tutte le azioni offensive. Prova lo scambio corto e basso e ricerca la conclusione. Bello l’assist per D’Ursi, bellissimo il gol di tacco sugli sviluppi di un corner. VOTO 7.5

30) CASOLI: Auteri non lo shiera sulla linea dei centrocampisti e lui stenta a trovare ritmo e posizione. Ha sui piedi una ghiotta occasione per fare gol ma la spreca facendosi ipnotizzare da Pane. Deve ancora acquisire le informazioni giuste per migliorare la sua prestazione. La sufficienza è molto tirata. VOTO 6

2) CICCONE: SENZA VOTO

6) NICOLETTI: SENZA VOTO

7) D’URSI: Entra in campo nonostante le precarie condizioni fisiche e mette al sicuro il risultato dando il via ad una veloce ripartenza conclusa con un bel gol su un assist al bacio di Fischnaller. Conclusione secca, precisa e potente. VOTO 7

16) EKLU: SENZA VOTO

19) DE RISIO: SENZA VOTO

MISTER AUTERI: Qualche incertezza nel primo tempo con il vento a sfavore. È una situazione che si verifica spesso alla quale bisognerà trovare delle alternative di gioco. La Sicula si chiude e non fa giocare, il Catanzaro tiene palla ma talvolta commette errori individuali e favorisce le ripartenze veloci dell’avversario. Clamorosa l’occasione sfortunata per il doppio palo colpito. Il secondo tempo va meglio, il Catanzaro sblocca la gara e va via in scioltezza in superiorità numerica. In questa fase del torneo c’è bisogno di riattivare la giusta tensione, ritrovare cattiveria e stimoli per raggiungere l’obiettivo. Si deve giocare di partita in partita recuperando, oltre l’aspetto fisico e tattico, anche quello mentale che in questi casi è determinante. Auteri fa le sue scelte che si rivelano corrette, tuttavia non bisogna mai mollare per correggere eventuali errori sulle dinamiche di gioco o fornire informazioni utili a quei giocatori che ancora non sono perfettamente inseriti negli schemi. VOTO 6.5

 

SICULA LEONZIO (5-3-2)

1) PANE: VOTO 5.5

16) DE ROSSI: VOTO 5.5

3) SQUILLACE: VOTO 6.5

5) LAEZZA: VOTO 6

15) FERRINI: VOTO 5.5

6) AQUILANTI: VOTO 5

27) D’ANGELO: VOTO 6

8) ESPOSITO: VOTO 6

26) MIRACOLI: VOTO 5.5

25) MARANO: VOTO 6.5

11) RUSSO: VOTO 6

24) GAMMONE: VOTO 6

23) PALERMO: SENZA VOTO

10) D’AMICO: SENZA VOTO

19) VITALE: SENZA VOTO

MISTER TORRENTE: VOTO 6

 

ARBITRO SIG. CURTI di Milano: VOTO 5.5

A proposito dell’autore

Avatar

Paolo Carnuccio

7 Commenti

Lascia un commento