LIVE

Catanzaro-Sicula Leonzio 3-0 (finale): la diretta [LIVE]

Catanzaro Sicula Leonzio Live
Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Gli aggiornamenti scritti in diretta dal “Nicola Ceravolo” per la gara fra Catanzaro e Sicula Leonzio, 32^ giornata del Girone C

CATANZARO-SICULA LEONZIO: SECONDO TEMPO

48′ – Triplice fischio. Il Catanzaro torna alla vittoria dopo tre sconfitte consecutive. La Sicula si conferma avversario ostico ma l’episodio ad inizio ripresa che ha portato all’espulsione di Aquilanti ha finito per condizionare l’incontro e premiare la squadra di Auteri, brava a colpire su palla inattiva e in ripartenza.

45′ – Cambio Sicula, fuori Marano dentro Palermo.

44′ – Immancabile il cartellino giallo per Eklu anche se il fallo non sembrava da ammonizione.

41′ – Con la gara ormai in pugno, il Catanzaro prova a concedersi qualche giocata sul velluto caratterizzata da lungo possesso palla, fraseggi nello stretto e veloci verticalizzazioni.

37′ – Doppio cambio Catanzaro. Fuori Signorini e Maita dentro Nicoletti ed Eklu.

35′ – Il Catanzaro cala il tris con Fischnaller bravo a deviare un corner battutto sul primo palo. Gara in congelatore.

35′ – GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLL FISCHNALLEEEEEEEEEEEERRRRRR

31′ – contropiede micidiale del Catanzaro che colpisce la Sicula tutta protesa in avanti. D’Ursi prende palla al limite dell’area giallorossa, si fa tutto il campo e la dà a Fischnaller che la restituisce centralmente al numero sette bravo metterla nel sette con Pane immobile.

31′ – GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLL D’URSIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

29′ – Sostituzione anche per la Sicula. Dentro Russo e D’Amico al posto di Esposito e Vitale.

28′ – Ritmi bassi e tanto nervosismo. Gara scesa di tono dopo il vantaggio giallorosso e la reazione degli ospiti. Auteri prova a dare una sterzata mettendo in campo Ciccone e D’Ursi al posto di Casoli e Bianchimano.

22′ – Cambio Catanzaro, fuori Iuliano dentro De Risio. Non cambia nulla nell’assetto tattico delle Aquile.

16′ – Pallone messo pericolosamente in area piccola dopo un lungo batti e ribatti, ci pensa Furlan in presa bassa a far suo il pallone e sventare il pericolo.

12′ – Nonostante l’inferiorità numerica, gli avversari si sono riversati in attacco e hanno alzato i ritmi per cercare subito il pari. C’è da registrare anche un grande nervosismo in campo.

7′ – Il Catanzaro capitalizza la gran mole di gioco di questi primi minuti. Calcio d’angolo battuto corto, Favalli mette in area e Signorini di testa la mette sul secondo palo.

7′ – GOOOOOOOOOOOOOOLLLLLLL SIGNORINIIIIIIIIIIIII

6′ – Tiro all’incrocio di Bianchimano, Pane in tuffo riesce a deviare in angoli. Ora il Catanzaro attacca a testa bassa alla ricerca del vantaggio.

3′ –  Rinvio in profondità di Furlan che pesca Bianchimano messo giù al limite da Aquilanti. L’arbitro consulta l’assistente e sventola il rosso per il difensore, nel frangente ultimo uomo. Sicula in dieci.

1′ – Squadre di nuovo in campo. Giallorossi a favore di vento e disposti con il 3-4-3 dopo il 4-4-2 della prima frazione.

 

CATANZARO-SICULA LEONZIO: PRIMO TEMPO

47′ – Finisce la prima frazione di gioco sul risultato di 0-0. Partita equilibrata ma caratterizzata da tantissimi errori in fase di costruzione. Ci sarà bisogno di maggior rapidità e precisione per battera una Sicula Leonzio apparsa compatta e in grado di pungere in contropiede.

42′ – Ci prova Bianchimano con un tiro dalla distanza ma la sua conclusione termina altissima sulla traversa.

40′ – La Sicula protesta per un fallo di mano in area ad opera di Signorini. Il braccio sembrava effettivamente largo ma vista la giornata no del signor Curti di Milano, non c’è da meravigliarsi della decisione.

37′ – Gara che stenta a decollare. Il Catanzaro prova a giocare come sa, ma la Sicula attacca alto e pressa su ogni pallone inducendo i portatori di palla a commettere moltissimi errori.

31′ – Gara continuamente ferma per l’atteggiamento dei giocatori avversari che ad ogni normale scontro di gioco cadono a terra costringendo poi il Catanzaro a mettere in fallo laterale.

27′ – Gioco fermo per qualche minuto a causa di un infortunio occorso a Signorini dopo uno scontro in area avversaria. Nulla di grave per il difensore che dopo le cure a bordo campo è rientrato in campo.

25′ – Catanzaro vicinissimo al gol. Pallone messo al centro da Favalli, Iuliano in scivolata coglie la traversa e sulla ribattuta Casoli prova la deviazione a botta sicura ma Pane dice no e la mette in angolo.

22′ – Primo giallo della gara per Bianchimano. Classico fallo tattico per interrompere un pericoloso contropiede avversario.

19′ – Incredibile. Aquilanti incespica da solo e manda il pallone in corner. L’assistente segnala un fallo inesistente di Bianchimano e l’arbitro convalida il fallo. Veramente assurdo.

15′ – Dopo i primi minuti giocati ad alta intensità, entrambe le squadre hanno cambiato atteggiamento e in questa fase prediligono il lungo fraseggio per aggirare la difesa avversaria.

12′ – Occasione Catanzaro. Cross teso dalla destra per Fischnaller che prova la girata al volo di destro senza riuscire ad imprimere la giusta forza al pallone. Conclusione fuori alla destra di Pane.

7′ – Bene il Catanzaro sulla fascia sinistra. Bene anche i movimenti di Fischnaller e Bianchimano che fanno molto movimento senza palla per togliere i riferimenti alla Sicula.

5′ – Il Catanzaro va in gol con Fischnaller bravo ad incunearsi fra difensore e portiere e beffare quest’ultimo con un pallonetto, ma l’arbitro annulla tutto per fuorigioco.

2′ – Il Catanzaro risponde subito con Bianchimano lanciato in profondità e Pane costretto ad uscire fuori dall’area per impedire all’attaccante giallorosso di involarsi tutto solo verso la porta.

1′ – Gara appena iniziata. Catanzaro in maglia rossa attacca sotto la Ovest ma la prima occasione capita agli ospiti dopo pochi secondi con Marano che riceve palla dalla sinistra e tutto solo spara alto sulla traversa.

CATANZARO-SICULA LEONZIO: LA DIRETTA PREPARTITA

CATANZARO-SICULA LEONZIO: LE FORMAZIONI UFFICIALI

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

7 Commenti

  • Speriamo di cambiare registro nel secondo tempo perché nella seconda fase del primo siamo andati piuttosto male.
    Capisco che in difesa devi giocare la palla, ma non quando sei circondato dagli avversari vicino all’area

  • Mi dispiace dirlo ma anche in questa partita Casoli non sta facendo nulla di buono.
    Bravo Fish, dobbiamo riprenderci il centrocampo

  • Contava il risultato ed abbiamo preso i tre punti. Benissimo! Se, però, devo valutare la prestazione come vuole Auteri, non mi pare che la qualità del gioco complessivo sia ritornata quella a cui il mister e i ragazzi (fantastici entrambi) ci hanno abituato. Ho visto tante ingenuità ed errori, anche madornali, nei disimpegni e nell’impostazione; si è ripetuta quella fitta trama di passaggi corti ad aggirare la difesa avversaria che in realtà rende lenta e prevedibile la manovra, un tempo rapida e devastante, delle aquile. Sicuramente è una questione di interpreti ma non saprei se più fisica o mentale. Comunque, primo tempo con un pari giusto, valutando le occasioni avute, ma ai punti leggera preferenza alla Sicula.
    All’inizio del secondo tempo Bianchimano ha spostato gli equilibri facendo espellere il proprio marcatore e da lì si è vista, anche per grande merito dei nostri che hanno saputo sfruttare l’occasione, un’altra gara. Preciso che continuerei a sostenere il Catanzaro anche se oggi avessimo perso (forse a maggior ragione) poiché il progetto è serio e biennale. Devo però dire che, limitandomi alla gara, il punteggio è fin troppo rotondo. Ritroveremo lo smalto al momento opportuno e, speriamo, anche le nostre punte di diamante che o sono fuori o non sono al top.

  • ragazzi grazie delle emozioni che ci regalate . Qualche errore ve lo perdoniamo. Forse il rigore di Giannone ci ha fatto restare con i piedi per terra

Lascia un commento