Le pagelle

Catanzaro-Viterbese 4-0: le pagelle

Emanuele Panza
Scritto da Emanuele Panza

Tulli il migliore, Kanoute sottotono

Il Catanzaro cala il poker. Gioco ed entusiasmo ritrovato. Corapi e Tulli ancora migliori in campo, Kanoute sottotono.

BLEVE 6 – Il nuovo padrone della porta giallorossa vive una partita tranquilla, la difesa non sbaglia un colpo ed il portiere ex-Lecce è spettatore della gara.

MARTINELLI 6.5 – La crescita della difesa passa soprattutto dalle sue prestazioni. È più concentrato del solito e alterna buone giocate tecniche a contrasti puliti. Da centrale sinistro è nelle condizioni di fare la differenza.

ATANASOV 7 – Solo 3 giornate al comando della difesa e ne è già il leader. Svetta su tutti i palloni alti e si rende protagonista di un lancio di oltre 60 metri mettendo Kanoute davanti la porta che sbaglia clamorosamente.

CELIENTO 7.5 – Ha ampiamente dimostrato di appartenere ad una categoria superiore, e continua a farlo. La sua partita è di livello in tutti i settori, è in grado di uscire con la palla al piede e chiude bene in tutte le occasioni avversarie sulla fascia destra. Il gol nel finale è la ciliegina sulla torta.

CASOLI 6.5 – È l’uomo che dona equilibrio alla squadra, fondamentale per il gioco di Mr. Auteri. Sono rare le sortite offensive, ma garantisce sicurezza e serve per bilanciare la spinta della fascia sinistra, che vede Contessa e Tulli protagonisti di un gioco maggiormente votato all’attacco.

CORAPI 7.5 – La fascia di capitano avvolge il braccio giusto. Regala altri 2 assist, che fanno 4 sommati a quelli della partita di Lentini. Ciccio Corapi è sinonimo di esperienza, ogni pallone viene giocato con la tranquillità di chi sa cosa fare per portare a casa l’intera posta. Prendere il comando del centrocampo giallorosso richiede coraggio e l’impatto del catanzarese è eccellente.

DE RISIO 6.5 – Regge molto bene il campo e corre senza mai arrestarsi. Le seconde palle sono sotto il suo controllo, mantiene alta l’intensità e consente a Corapi di essere a suo agio per illuminare il gioco.

CONTESSA 6.5 – Sulla fascia sinistra il suo apporto è visibile agli occhi di tutti. Il suo livello tecnico è indiscutibile e lo dimostra saltando l’uomo e gestendo la palla sempre in modo intelligente. Ha una forte propensione offensiva e accompagna le azioni rendendosi spesso pericoloso.

KANOUTE 6 – La sua prestazione vive di episodi. Non è brillante e sembra non essere libero mentalmente. Il senegalese ha il rispetto della piazza, guadagnato a suon di dribbling e gol, proprio quello che sta venendo a mancare negli ultimi mesi. Purtroppo l’errore clamoroso a tu per tu con Pini segna inevitabilmente il suo match, ma nonostante tutto non manca l’impegno e la grande corsa, che però non bastano per far decollare una prestazione a stento sufficiente.

DI PIAZZA 6 – La prima tra le mura del Ceravolo non è memorabile. Parte male sbagliando stop elementari, poi con il passare dei minuti entra in partita e fraseggia bene con i suoi compagni di reparto. Il nuovo numero 9 ha una grande responsabilità sulle spalle, starà a lui e a Mr. Auteri migliorare attraverso il lavoro quotidiano, nella speranza di sbloccarsi il prima possibile.

TULLI 8 – Dopo essersi sbloccato all’esordio, realizza una doppietta sublime sia per tecnica che per voglia. È imprendibile, dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di pericoloso ed è meritatamente il migliore in campo. L’asse Contessa-Tulli sulla sinistra è devastante ed è notevole il suo impatto con i colori giallorossi nonostante sia appena arrivato. Il miglior modo per conquistare il pubblico è fare gol, Tulli ne segna 2 e si gode la standing ovation.

BIANCHIMANO 7 – Il Bianchimano di Lentini fa parte del passato. Il gigante giallorosso stavolta entra con lo spirito giusto, vince tutti i contrasti aerei e sigla il 3-0 con un’occasione simile a quella fallita settimana scorsa che gli costò l’insufficienza. È un giocatore intelligente, ha la fiducia dell’allenatore e questo gol è un’iniezione di fiducia importante.

CARLINI 6 – Il “Conte” gioca pochi minuti, ma bastano per incantare il pubblico con alcune giocate palla al piede che costringono i difensori della Viterbese ad aggrapparsi sulle sue spalle per tentare di fermarlo.

IULIANO, NICOLETTI, BAYEYE SV – Entrano nei minuti finali in cui il Catanzaro gestisce il risultato con tranquillità. Da segnalare l’ovazione per il brasiliano al momento del suo ingresso in campo.

MISTER AUTERI 7.5 – Bastano due settimane allo Special One di Floridia per tornare a sentirsi condottiero. La sua figura in panchina assicura divertimento, sensazione che è stata lontana dai colori giallorossi durante la sua assenza. Se al divertimento si aggiungono i numeri, quest’ultimi dicono: 6 punti in 2 partite, 6 gol segnati e 1 subito. Il Catanzaro nelle sue mani ha ritrovato gioco, fantasia, grinta e soprattutto voglia di rimettersi alla prova. Il mercato di riparazione è stato di livello, ora si possono creare le condizioni per fare qualcosa di grande. Sarà importante lavorare giorno dopo giorno seriamente, proiettandosi con la mente al futuro per il raggiungimento di un obiettivo che manca da troppo tempo.

A proposito dell’autore

Emanuele Panza

Emanuele Panza

12 Commenti

  • Pagelle che mi trovano d’ accordo . Parto col pacchetto arretrato , Celiento è di categoria superiore , benissimo anche il bulgaro , Martinelli se fosse sempre concentrato anche esso sarebbe di categoria superiore … i 3 insieme possono fare bene . I centrali di centrocampo Corapi e DeRisio si completano benissimo , il primo vale 100 Maita , il secondo grazie al primo è uno spettacolo… Gioco sporco , contrasto, presenza fisica , x me DeRisio è un grande . Molto bene Contessa e Casoli , qst ultimo sempre un po’ malvisto da tifosi troppo critici , ma la quantità , l intelligenza tattica , l equilibrio , la voglia , l impegno che ci mette ha pochi eguali in rosa , bravo Casoli sei uno ke suda la maglia x qst t ammiro . Grande Tulli che dire ? Mi ha sorpreso una cosa di sto ragazzo , quando gli arriva la palla e lui deve stopparla nn sbaglia mai , tecnicamente eccelso , davvero un gran giocatore . Kanoute e dipiazza i meno brillanti ma avranno tempo . Nota particolare x Iuliano , bentornato amico mio serietà e professionalità al servizio delle aquile . E poiCarlini … Beh ha giocato dieci Min scarsi, ma x fermarlo bisogna abbatterlo .
    Un ultima cosa , Atanasov Tulli Contessa Corapi Carlini Dipiazza beh è gente che si capisce che il pallone lo conosce…. Nn siamo di fronte a Ragazzini ma qui ce tanta roba . Ah dimenticavo il mister , il numero 1 in due partite mi ha fatto tornare il sorriso . Forza aquile …la squadra del mio cuor

  • Complimenti a tutti, davvero tutti bravi e concentrati quando si gioca così i risultati e i gol vengono in modo eccezionale. Si rivede il vecchio Catanzaro con GRANDE qualità e intensità. I nuovi sono di grande livello ed è un piacere vedere TULLI fare gol bellissimi per prontezza nel tiro e precisione. Mi ha impressionato il secondo gol nel quale è riuscito a controllare il pallone in spazio/tempo incredibile e poi saettare in rete da una posizione abbastanza angolata con potenza e precisione. BRAVO.
    Ma con lui tutti quanti compreso il criticato Bianchimano che io stimo moltissimo, non ha sbagliato nulla calamitando tutti i palloni aerei e smistandoli ai compagni, per non parlare del gol dove le sue caratteristiche, pressing su De Giorgio, freddezza e precisione si sono esaltate, facendosi ampiamente perdonare il mancato gol di Lentini. Per non parlare di Celiento, se un domani (lontano spero) dovesse venderlo deve chiedere non meno di 10 milioni, è un difensore grandissimo, con gioco moderno e con il gol facile.

  • Kanute deve essere meno testardo e fare le cose con semplicità, fare il talentuoso in questo momento di scarsa condizione, gli complica ancora di più le cose. Con statella dello scorso campionato e per quello che abbiamo intravisto nei pochi minuti di carlini, dico che saremo un osso duro per tutti. A nicoletti bisogna insegnare che il pallone va portato avanti, i soliti tocchetti che fa all’indietro tante volte mettono in difficoltà una difesa che si aspetta una giocata diversa dal tocchettio all’indietro. Le pagelle secondo me rispecchiano in pieno quello che hanno espresso i calciatori.

  • Ragazzi Kanouté ha bisogno di una rete per sbloccarsi. Non è mai stato precisissimo anche su rigore, ma non perde un pallone, fa avanzare la squadra , si danna l’anima, ci mette il cuore… Abbiamo vinto 4-0 con lui che di uomini dietro se ne porta e li sfianca… Auteri dovrebbe metterlo 2 ore al giorno a centrare la porta. Io penso che non possiamo fare a meno di lui… Mi spiace per i leghisti ma è giallorosso dentro… Carlini voto 8 . Se è vero che non è allenato e che bisogna trattenerlo con due mani per fermarlo cosa farà quando sarà pronto ?

Lascia un commento