Catanzaro News Dalla Redazione In primo piano

Cavese – Catanzaro 2-2

Tony Marchese
Scritto da Tony Marchese

Finisce pari una brutta partita che le Aquile hanno rischiato di perdere

Poteva finire in modo disastroso per le Aquile la gara di Castellammare con la Cavese. La squadra di Grassadonia fatica a trovare un’identita’ di gioco, ed il neo tecnico delle Aquile sembra prediligere un atteggiamento operaio a quello spavaldo della squadra degli ultimi tempi. Anche la scelta di lasciare Maita in panchina non sembra aver prodotto grandi risultati sotto il profilo della costruzione della manovra, infatti per lunghi tratti si e’ prediletto il lancio lungo dalle retrovie ad azioni ragionate e manovrate. Le poche volte che il Catanzaro ha costruito la manovra si e’ sempre reso pericoloso. La prima occasione giunge dal piede di Casoli che a centro area riceve un pallone dalla destra, tira ma sbuccia la palla ed il risultato e’ una parabola strana della palla che sbatte sul palo prima di finire sul fondo. Piu avanti e’ Nicastro ad avere una buona occasione ben parata dal portiere di casa, ma poi sul finire di tempo lo stesso Nicastro (42′) trova la deviazione vincente su cross dalla sinistra di Favalli. Bella la girata al volo che si insacca nonostante il tentativo di parata di Bisogno.

Ad inizio ripresa la Cavese trova subito il pareggio. Dormita generale della difesa che lascia un avversario crossare dalla destra e Russotto (50′) colpire di testa a centro area senza neanche saltare. L’ex GialloRosso, che dopo la marcatura non ha esultato, ha tutto il tempo di prendere la mira e trafiggere Di Gennaro sull’angolo alla sinistra del portiere, nonostante l’intera difesa fosse schierata e non vi fossero altri avversari nelle vicinanze. A questo punto la gara si innervosisce ed il Direttto di gara fa fatica a mantenere l’ordine. L’incapacita’ della terna si manifesta quando Germinale non viene sanzionato nonostante le plateali e protratte proteste, quando Statella viene ammonito in luogo di Signorini (il quale sarebbe stato espulso per doppia ammonizione) ed infine quando sanziona un inesistente calcio di rigore per presunto contatto di Di Gennaro con El Ouazni in area di rigore. Germinale (70′) si presenta al discetto e realizza il vantaggio per i padroni di casa. Il Catanzaro a questo punto sembra totalmente fuori dalla partita. L’uomo piu’ pericoloso delle Aquile e’ Celiento che subentrato a Signorini, con le sue incursioni mette in grande difficolta’ la difesa di casa. Il pareggio insperato giunge a tempo abbondantemente scaduto. Fischnaller (93′), subentrato ad un inconcludente Kanoute, riceve palla sui trenta metri, fa qualche passo e scarica un destro che rimbalza davanti a Bisongno prima di insaccarsi nell’angolo basso alla sinistra del portiere. E’ il meritato pareggio, in una gara incui i GialloRossi hanno fatto pochissimo per meritare una vittoria, ma che i padroni di casa stavano immeritatamente conquistando.

Con questo pareggio il Catanzaro consolida la settima posizione in classifica, per la Cavese una piccola boccata di ossigeno dopo due sconfitte consecutive.

 

TM

 

A proposito dell’autore

Tony Marchese

Tony Marchese

16 Commenti

  • Lo sapevo che avrebbe segnato russotto, ma non certamente di testa.
    Comunque per come si era messa va bene così, arbitri come sempre scarsi.
    FORZA RAGAZZI ❤️💛❤️💛❤️

  • La parte più bella e rilassante di questo campionato è quella dei commenti agli articoli, perché per ciò che si vede in campo, sarebbe da prenderli tutti a schiaffi in faccia, a cominciare dal mister. Io non so che idea di soldati abbia in testa Grassadonia, non so se abbia fatto il servizio militare, ma questi giocatori mi sembravano più quegli impiegati che organizzano le partite del dopolavoro per andare poi a mangiare la pizza assieme, piuttosto che soldati con la voglia di vincere.

  • La partita non merita commento. Quanto al rigore, cosa dire? Da casa, sul p.c. non lo ho visto, anzi non ho visto nemmeno il contatto: ma quella degli arbitraggi in mano a dilettanti è storia vecchia.
    Ciò premesso, la squadra sembra in alto mare: cerchiamo di salvare il salvabile in attesa di auspicabili tempi migliori che, peraltro, sembrano molto improbabili.

  • A Grassadonia non gli si puo’ inputare nulla anzi con questi giocatori dovra’ faticare non poco sopratutto sul piano mentale a sbrogliare la matassa, poi mettici un arbitro dei peggiori e una squadra di galeoti , senza un po di cattiveria e di grinta le partite non le vinci.
    Poi consentitemi , in genere mi mantengo sempre equilibrato sui giudizi ma un Signorini cosi’ va mandato a casa, due partite due regali all’avversario, chi non ha voglia…… e poi ancora perdonatemi, Statella , un capitano deve dare l’esempio in campo sia sul piano dell’impegno che dell’immagine (vedi calzettoni), toglietele la fascia non la merita.

    • Scusa cara Freccia, ma oggi dire che a Grassadonia non si può imputare nulla è quantomeno strano. Hai visto il centrocampo da chi era formato, da tre invertebrati che già fanno fatica a fare le riserve. Ma come si fa a schierare dei semi esordienti tutti insieme? Già i titolari hanno poca personalità (lo diciamo dall’anno scorso) ma quelle tre RISERVE (sottolineo) non da parramu e nenta.
      Non si può schierare dal primo minuto tre quasi esordienti con Maita in panchina, nel primo tempo devi mettere i migliori, sotterrare di gol la Cavese(no il Real Madrid) e poi se è il caso sostituirli il secondo tempo per stanchezza o altri motivi. Anche se purtroppo gli arbitri hanno ricominciato a mettere lo zampino nel campionato del Catanzaro.

  • STO SCHIFO DI ARBITRI!!!😠
    Detto questo non capisco la scelta del mister in merito ad alcuni giocatori.
    Comunque per adesso, il gioco non è eccezionale ma i risultati gli danno ragione.

  • Dobbiamo cogliere alcuni aspetti positivi di questa partita .Punto primo, il modulo tattico che sta’ praticando Grass. ci consente di essere piu’ coperti a centrocampo ne benificia la difesa e anche l’attacco .Punto due , e’ giusto che alcuni giocatori importanti rifiatino e anche se evidente la mancata presenza e’ giusto che li abbia fatti riposare.Punto tre, secondo me dovremmo essere un po piu’ ottimisti , il recupero degli infortunati e’ assai importante si e’ visto con il rientro di Celiento .
    Purtroppo le note dolenti provengono dalla poca qualita’ dei sostituti. Diamogli il tempo a Grass di ottimizzare il tutto.

  • Ragazzi ma state a pensare all’arbitro ? Tranne il sig. Meraviglia tutti quelli che abbiamo visto non arbitrerebbero neppure nei campetti parrocchiali. Questo arbitro ridicolo fa il paio con quello di Caserta. Il vero dramma è l’involuzione del gioco. Una squadra costruita per giocare col 3-4-3 , chiama un allenatore incapace che per giunta gioca col 3-5-2 e si permette di tenere in panchina Fishnaller e Bianchimano. Stasera abbiamo visto il peggior Catanzaro degli ultimi anni. O si richiama Auteri, o si prova con Giampà che anzitutto è un tifoso. Ma questa squadra deve giocare con gli uomini che ha altrimenti a gennaio se ne vanno tutti. Veramente pensate sia possibile tenere in panchina Fishnaller e Bianchimano, senza contare che avremmo anche Mangni e Calì. Anche in difesa le scelte di tenere al centro Martinelli e a casa Riggiu (23 anni con 4 campionati alle spalle) mi paiono discutibili. E poi questo Grassadonia commette gli stessi errori per i quali abbiamo crocifisso Auteri. Con Signorini e Statella ammoniti, non li sostituisce… Occorre una soluzione da prendere stasera. Grassadonia ha trasformato una squadra di giocatori che hanno fatto tremare la Reggina, che lo scorso anno hanno ridicolizzato la stessa Reggina il Potenza, la Juve Stabia ed il Catania a casa loro, in un branco d’incapaci che stasera non hanno perso soltanto perché Fishnaller è il serio professionista che è e forse per questo è stato relegato in panchina. E poi Kanouté al centro è in guardabile come è spaesato in questo modulo Statella. Meglio cambiare allenatore e tenersi i giocatori. Sono rientrati Celiento e Urso e presto avremo anche De Risio di chi ci dovremmo spaventare della Cavese o degli arbitri ? Certo se gli diamo un pretesto alla fine un rigore contro se lo inventano, ma se chiudiamo 0-2 il primo tempo non ce ne sarà per nessuno. Purtroppo sono cambiati gli obiettivi ci toccherà cercare di arrivare terzi per soffrire il meno possibile, non esagerando nelle pressioni, ma lasciando tranquilli questi ragazzi. Anche quest’anno il vento è girato storto.

  • Non mi è piaciuta per niente la partita, oggi. Brutta squadra, poca convinzione. Meno male che il punticino ce lo siamo presi. Andrà meglio contro il Catania. Fiducia, tanta fiducia.

  • Io ho visto solo il primo tempo…come sempre….e sinceramente ho visto una squadra più determinata che ha fatto la partita. Le scelte del mister sicuramente lasciano sorpresi ma aspettiamo che rientrino tutti e poi vediamo che farà.
    Domenica battiamo il Catania perché è fondamentale e potremmo rientrare nella lotta per le prime posizioni.

  • Beati gli ottimisti, è come se la Juve lasciasse fuori Ronaldo, Dybala, costa, higuain, bonucci è pjanic, noi lasciamo fuori maita, fisch, bianchimano, celiento ecc ecc, e contro la Cavese, si la Cavese, con tutto il rispetto per gli amici di Cava, mica il Barcellona,mister sei appena arrivato ma mi sembra ci sia un po’ di annebbiamento, mi era sembrato che avessi detto di essere molto motivato per essere a Catanzaro mahh, in bocca al lupo.

Lascia un commento