La Striscia

Due partite per agganciare il podio

Catanzaro calcio
Giovanni Sicilia
Scritto da Giovanni Sicilia

Nei prossimi 180 minuti i giallorossi si giocano la chance di chiudere al terzo posto. Squadra in ritiro già da stasera. Domani parla Logiudice

È ormai da troppe settimane che i lunedì dei tifosi del Catanzaro non sono a tinte giallorosse, ma grigi come l’umore di chi deve fare i conti con le sconfitte, salite a quota nove.

Anche oggi ci troviamo a commentare una sconfitta maturata al termine della sfida contro il Siracusa al quale è bastato un gol e un super Crispino per portarsi a casa l’intera posta in palio e assicurarsi la salvezza diretta.

Una partita assurda quella di ieri, nella quale il Catanzaro ha avuto quasi sempre in mano il pallino del gioco. La prima frazione ha vistole Aquile provare ad impensierire la retroguardia aretusea solo dalla distanza senza riuscire a pungere. Alla scadere della prima frazione, il gol di Vazquez ha rotto l’equilibrio dell’incontro con l’effetto di una doccia gelata sui ragazzi di mister Auteri.

Al rientro dagli spogliatoi i giallorossi ci hanno provato senza il piglio giusto che ha caratterizzato la parte centrale della stagione. Poi tra il 65′ e il 67′ minuto è accaduto l’inverosimile. Due rigori consecutivi procurati e sbagliati prima da Fischnaller poi da Bianchimano segno del momento negativo nel quale si sono cacciati i ragazzi di mister Auteri.

Il riscatto passa dalla gara contro la Viterbese

La squadra, che andrà in ritiro già da stasera, si è ritrovata oggi alle ore 15 sul terreno del Gullì, senza Riggio e D’Ursi, usciti malconci dalla gara di ieri e ancora da valutare. L’obbiettivo è quello di mettersi velocemente alle spalle il passo falso e tornare a correre già dalla gara contro la  Viterbese di mercoledì (fischio d’inizio alle 14:30).

Dopo aver perso il match d’andata della finale di Coppa Italia contro il Monza, i laziali sono usciti sconfitti anche dal match di campionato contro il Rende e cercheranno punti importanti per provare l’accesso ai play-off.

Per i giallorossi invece sarà l’occasione di agganciare il Catania al terzo posto e giocarsi tutto nell’ultima giornata di campionato in casa contro il Trapani. Il terzo posto permetterebbe ai giallorossi di partire con un turno in meno nelle gambe e con qualche giorno di riposo in più.

Domani conferenza stampa di Logiudice

Dopo il silenzio di ieri, la società ha scelto di parlare attraverso il direttore sportivo Pasquale Logiudice che domani terrà una conferenza stampa nel primo pomeriggio. Facile intuire quali saranno gli argomenti del confronto con la stampa. Decisamente più complicato intuire quali saranno le contromisure che il club adotterà per superare il momento no. Lo scopriremo fra meno di 24 ore.

Ipotesi play off: Cosa cambia tra terzo e quarto posto?

Stiamo parlando ormai da tanto della possibilità che il Catanzaro arrivi terzo. Ma effettivamente quali sarebbero i vantaggi di arrivare in questa posizione di classifica e cosa cambierebbe nel caso in cui si chiudesse al quarto posto? Cerchiamo di fare il punto della situazione facendo riferimento al regolamento degli spareggi promozione.

I play off partiranno con il primo turno il 12 maggio con le tre gare che vedranno affrontarsi:

  • 5^ classificata vs 10^ classificata
  • 6^ classificata vs 9^ classificata
  • 7^ classificata vs 8^ classificata

Il secondo turno si giocherà il 15 maggio e qui entreranno in scena le quarte classificate che affronteranno in gara secca fra le mura amiche la peggior classificata fra quelle qualificatesi nei match precedenti.

Play-off: Fase Nazionali

Nel turno successivo, si passerà alla prima fase dei play-off Nazionali che sarà caratterizzata da gare di andata (19 maggio) e ritorno (22 maggio). Parteciperanno le terze classificate, la vincente della Coppa Italia di Serie C più la squadre precedentemente qualificate per un totale di 10 formazioni.

Le terze classificate, la vincente della Coppa di Serie C e la miglior classificata fra le 6 squadre che hanno superato i turni precedenti saranno considerate teste di serie ed avranno il vantaggio di giocare il match di ritorno in casa.

Al secondo turno della fase Nazionale, accederanno anche le 3 seconde classificate più le 5 squadre vincenti delle partite della Prima Fase. Nelle quattro partite fra andata (29 maggio) e ritorno (2 giugno), le teste di serie saranno le 3 seconde classificate e la squadra che, tra le vincitrici del primo turno di Play Off Nazionale, risulterà meglio classificata delle altre. Come vantaggio potranno giocare la gara di ritorno in casa.

Dalle otto gare della seconda fase Nazionale usciranno le quattro formazioni che, mediante sorteggio integrale, si affronteranno nelle Final Four che decreterà  le due squadre promosse in Serie B.

Dunque non ci saranno teste di serie. Dunque per determinare le squadre vincenti, si terrà conto della differenza reti; in caso di ulteriore parità saranno disputati due tempi supplementari di 15’ e, perdurando tale situazione, saranno eseguiti i calci di rigore.

La prima gara d’andata si giocherà giorno 8 giugno; la rispettiva gara di ritorno sarà invece il  15 giugno.

La seconda gara d’andata si giocherà giorno 09 giugno; la rispettiva gara di ritorno sarà invece il 16 giugno.

A proposito dell’autore

Giovanni Sicilia

Giovanni Sicilia

10 Commenti

  • Questi calciatori. Ho sempre sostanuto che sono. Di qualità mediocra.Ma’ di contro anno dato sempre il massimo x le loro qualita’. Limitatissima. Oggi. Vi siete accorti che non abbiamo come si suol dire. Le PALLE? Questa è la differenza fra’ calciatori mediocri. E calciatori eccellenti. Quello che anno combinato ieri. A Siracusa. X me’ meriterebbero minimo la castrazione totale. E proprio ieri anno dimostrato di fatto. Che’ non sono calciatori. Ma sono dei poveri Mercenari.

  • Tanti, troppi commenti negativi…..e meno male che stanno scrivendo i tifosi…. Se mai dovessimo vincere i play off spero che gli stessi che oggi addirittura auspicano che il CZ non partecipi neanche ai play off perché ^indegno^ abbiano almeno la dignità di non salire sul carro dei vincitori. Forza CZ sempre e comunque.

  • Siamo sempre bravi a criticare..non capiscoo tutta questa delusione da parte dei tifosi….il catanzaro non si discute ma si ama sempre e forza catanzaro…

  • Da tifoso stabiese dico che il Catanzaro è la squadra più forte che abbiamo incontrato e mi meraviglia di come poi sta concludendo il campionato Detto questo vorrei tanto sapere che fi è hanno fatto quei tifosi Catanzaresi che a fine partita di Catanzaro Monopoli, profettizzavano il crollo dello Stabia. Forza Stabia e auguri per i play off!

  • Le teste di serie del primo e secondo turno nazionale non hanno solo il vantaggio di giocare il ritorno in casa, ma anche quello di poter passare il turno in caso di due pareggi oppure di una vittoria e una sconfitta con stesso scarto.
    E tutto questo sempre senza disputa di tempi supplementari.

  • Già facciamole!!! Sperando che ad Auteri non gli venga in mente di risparmiare Maita e Iuliano non facendoli giocare dal primo minuto, ma penso che stavolta senza De Risio squalificato debba per forza farli giocare.

Lascia un commento