Cucina Oltre il Sansinato

Gnocchi di malga, una ricetta semplice e gustosa

gnocchi di malga
Redazione
Scritto da Redazione

Gli gnocchi di malga sono un piatto tipico della tradizione veneta. Semplici da preparare e gustosi da consumare

Gli gnocchi di malga, conosciuti anche con il nome di gnocchi sbatui, sono un piatto della tradizione veneta, tipico della Lessinia occidentale. Sono chiamati impropriamente gnocchi, in realtà si preparano con sola farina, acqua e sale (nella zona est aggiungono anche la “fioretta di ricotta”) e dopo la cottura si annegano nel burro.

Appartengono ad una tradizione povera, tipicamente montanara, detti “di malga” perché venivano preparati nelle malghe, abitazioni in pietra immerse nel verde delle radure adibite al pascolo.

Il piatto è semplice, la preparazione altrettanto. Servono:

  1. 1 kg di farina
  2. Acqua calda
  3. 1 litro di latte
  4. Sale fino e grosso
  5. Burro

RICETTA GNOCCHI DI MALGA

Disponete in una terrina la farina a fontana, aggiungete il sale fino e versate il latte poco alla volta.

Amalgamate bene l’impasto che dovrà restare piuttosto consistente, nell’operazione aiutatevi con un cucchiaio di legno di modo che ad ogni colpo del cucchiaio si formino delle bolle d’aria.

Nel frattempo mettete a scaldare una pentola d’acqua salata e quando uscirà il bollore immergetevi l’impasto preparato, diviso in piccole porzioni (circa mezzo cucchiaio alla volta).

L’operazione dev’essere compiuta abbastanza velocemente per far sì che la cottura risulti omogenea. Quando gli gnocchi salgono in superficie, raccoglieteli con una schiumarola e, una volta scolati, mantecateli con abbondante burro e grana padano.

Questa preparazione è tipica della Lessinia occidentale, ma in alcune zone dell’est (Roverè Veronese e Bosco Chiesanuova) si sostituisce il latte con la fioretta di ricotta.

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Scrivi un commento