Numeri Giallorossi

I numeri di Catanzaro-Sicula Leonzio

catanzaro potenza

Numeri, statistiche, precedenti e curiosità del decimo incontro tra giallorossi e bianconeri.

Dopo tre sconfitte consecutive il Catanzaro deve rialzarsi. Non esistono altri risultati che la vittoria per i giallorossi che attendono al “Ceravolo” l’insidiosa Sicula Leonzio.

I NUMERI

Il Catanzaro è quarto fermo a quota 51 punti. Quindici vittorie, sei pareggi e sette sconfitte per i giallorossi con quarantacinque gol fatti e ventitré subiti.

Al “Ceravolo” 29 punti ottenuti a fronte di nove successi, due segni X ed altrettante gare perse con 24 reti all’attivo e 11 al passivo.

A Rieti sono saliti a 323 i minuti senza segnare fuori casa per le aquile. Delle 23 reti subite, le aquile ne hanno subite ben 18 nella ripresa.

Sono quattro i calciatori che hanno superato i 2000 minuti in campo: Celiento (2329), Statella (2282), Maita (2276) e Riggio (2041).

La Sicula Leonzio è dodicesima con 39 punti. Dieci vittorie, nove pareggi ed undici sconfitte per i bianconeri che hanno realizzato 28 reti, incassandone 30. In trasferta 18 punti frutto di quattro successi, sei segni X e cinque gare perse con 13 gol fatti  15 presi.

Ottimo momento di forma per i siciliani. 15 punti nelle ultime sette partite a fronte di quattro vittorie e tre pareggi con 10 gol fatti e 4 subiti.

I PRECEDENTI

Nei nove incontri disputati sin qui il Catanzaro è avanti quattro a tre con due pareggi. 18-15 per i giallorossi anche le reti segnate.

Al “Ceravolo” quattro partite giocate. Le aquile hanno vinto due volte, un pareggio ed una sconfitta con 12 reti segnate e 7 incassate.

Il rigore dello 0-2 di Arcidiacono dell’anno scorso

L’anno scorso secco 0-3 per i bianconeri maturato nel secondo tempo. A segno Marano al 73’, Arcidiacono su rigore al 76’ e Marano all’86’.

Le compagini non si affrontavano dal rocambolesco 5-3 maturato il 20 dicembre 1992. Siciliani avanti con Nobile al 5’; autogol dello stesso Nobile al 45’; vantaggio giallorosso con Guzzetti al 52’; pari di De Amicis al 60’; ancora Vinci per le aquile e nuovamente De Amicis per gli ospiti. Doppietta all’80’ di Vinci su calcio di rigore; chiude Gardini all’84’. Un anno prima, il 24 novembre 1991 1-1  con Procopio in gol per le aquile; Esposito per i siciliani su calcio di rigore. Il primo incontro risale al lontano 24 marzo 1946 terminato 6-0 per i calabresi.

CURIOSITA’

Fra i pali dei bianconeri ci sarà uno dei calciatori più anziani della Serie C, il portiere 38enne Narciso.

Di seguito l’infografica della partita a cura del nostro Alfredo Cristiano.

 

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

Lascia un commento