Dalla Curva

Il silenzio degli innocenti

La rivincita di Robson Toledo

E’ il vero gladiatore. No, non si tratta di Russel Crowe! E’ certamente meno famoso ed i suoi melanosomi hanno più vigore di quelli che ospita l’epidermide del famigerato idolo del gentil sesso. Fino a ieri era stato messo in disparte e, appollaiato all’ingresso degli spogliatoi, se ne stava moggio, moggio insieme all’amico Machado Rodrigo. “Chi sono costoro? Come si Chiamano? Qual è quello del Chievo? E l’altro?”. Questi i quesiti più ricorrenti di una tifoseria assetata di avere un personaggio da amare. Di questi tempi, si può comprendere! “Ma ci sono persone con più esperienza!”, così il buon Dellisanti rispondeva ai ripetuti quesiti che gli venivano posti da più parti. Ma i fatti, alla lunga (a volte e purtroppo non sempre) danno ragione ai giusti. Già dalla partita contro il Foggia, l’atleta si rese protagonista di una buona prova servendo la palla che procurò il rigore poi realizzato da Fabio Moscelli. E ieri, è stato uno dei migliori in campo. Si consiglia a questo punto all’allenatore Dellisanti di aprire meglio le “stanche” palpebre, perché per un atleta l’avere meno “esperienza” non porta per forza ad una minore resa in campo. I senatori spesso deludono, lui, Toledo all’inizio non era neanche candidato, anzi, era candidato al trasferimento! Sono i colmi del calcio, sono i colmi della vita. Onore dunque a Toledo, uomo umile e professionista integerrimo. Lui non ha fatto l’attore…è andato sul palcoscenico verde e ha vinto la sua, quella dei compagni di squadra e la nostra partita. E menomale che alla fine della gara un fuorigioco ha evitato la beffa del pareggio. Dopo l’episodio patito nella gara casalinga contro il Latina, sarebbe stato troppo! Comunque, onore anche a tutta la squadra che ha giocato per ben ottanta minuti in inferiorità numerica , già ridotta all’osso sia dal lato delle presenze (infortuni e squalifiche varie) che da quello economico…! Qualcuno direbbe :” la domanda nasce sponDanea…”: da quanto tempo gli atleti non vengono pagati? Quesiti ricorrenti, quesiti che si ripetono annualmente, senza trovare…un centesimo…di risposta. Misteri del calcio! Misteri di una Catanzaro oramai stanca e martoriata da sceneggiate di pessimo gusto. Sarà questa la settimana delle risposte? Non lo sappiamo, o meglio, non è dato saperlo. Noi, umili mortali, noi “piazza fredda” ecc. ecc. , abbiamo solo i diritto di stare in “silenzio” ed attendere. Così come ha atteso Toledo per la sua rivincita, così come fanno gli innocenti di una situazione paradossale che è più oscura di un segreto di stato. Ma, a volte, il silenzio degli innocenti “grida” il proprio dolore più di come potrebbe farlo con le urla e le orecchie della coscienza di qualcuno… dovrebbero già essere assordate da questo tacito dissenso.

Giuseppe Mangialavori

VEDI IL VIDEO DEL GOL DI TOLEDO

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Scrivi un commento