Catanzaro News Le schede tecniche

‘Le petit diable’ Vandeputte: tecnica, estro e assist

Il classe 1996 belga rappresenta un’altra pedina nello scacchiere tecnico offensivo di mister Calabro che lo ha già avuto alla Viterbese

Colpo del Catanzaro che si è assicurato le prestazioni del belga Jari Vandeputte. Il calciatore è un centrocampista offensivo già allenato da mister Calabro ai tempi della Viterbese. Prestito dal Vicenza e obbligo di riscatto in caso di promozione la formula con cui il giocatore si è trasferito in giallorosso.

CARRIERA

Vandeputte, classe 1996, ha fatto il suo esordio nel Gent (squadra belga) nella stagione 2013-2014. Sei presenze in quella stagione di cui una da titolare. I primi due gol della sua carriera giungono nel campionato di Serie B belga 2014-2015 con la maglia del Roeselare. Nemmeno ventenne si trasferisce in Olanda dove milita in B con la squadra dell’Eindhoven (da non confondere con il PSV). Due stagioni con i biancoazzurri condite da sei gol in 58 presenze nelle regular season, di cui 41 da titolare.

Vandeputte è un calciatore del CatanzaroSuccessivamente arriva in Italia alla Viterbese e realizza la sua migliore stagione in termini di reti: 6 in 35 partite (27 dal primo minuto) nella stagione regolare. Nel campionato successivo 1 sola rete per Vandeputte con i gialloblu; stagione nella quale conosce mister Calabro. Dopo due presenze con i laziali nella stagione 2019-2020, passa al Vicenza dove contribuisce alla promozione dei biancorossi in Serie B segnando 2 gol e 10 assist in 24 partite (19 da titolare). Con i veneti, l’anno scorso un gol in Serie B dove ha realizzato 12 presenze su 28 dal primo minuto.

CARATTERISTICHE

Nel modulo di mister Calabro, Vandeputte, chiamato anche ‘le petit diable’, può ricoprire vari ruoli offensivi. Ad esempio in Olanda ha giocato prevalentemente da trequartista e da ala sinistra.

Se quest’ultimo ruolo non è contemplato nello scacchiere tattico del tecnico giallorosso, il belga può essere o una delle mezze punte a supporto dell’attaccante centrale, oppure potrebbe avere nelle corde il ruolo che ricopriva Di Massimo nel finale di stagione, ossia quell’interno di squilibrio che partiva più dietro.

Tecnicamente è dotato di un buon dribbling e di un preciso tiro dalla distanza. La sua caratteristica principale, come testimoniato dai numeri della sua carriera, sono gli assist.

Autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

4 Commenti

  • Welkom bij jou thuis… Jari

    Non ci strapperemo i capelli né per Rolando che speriamo resti senza squadra, né per Ferrante che ha scelto l’inferno di Foggia… Non riprendiamoci Garufo però. Rimango del parere che non bisogna avere a che fare con ex Cosenza ed ex Reggina
    A destra c’era un ex che faceva molto bene e forse verrebbe. Icardi. Ma visto l’arrivo di Gatti e De Santis, anche Martinelli si potrebbe spostare in avanti In attacco per me l’obiettivo migliore resta Zigoni. Pandolfi forse troppo costoso, ma anche Plescia potrebbe arrivare magari in cambio del prestito di Furina

    • Certo inaspettato, ma Icardi non mi è mai piaciuto, abbastanza tecnico ma senza carattere e grinta. Su Plescia invece sarebbe un acquisto ottimo ma mai trattato dal Catanzaro e quindi…

  • Welkom bij jou thuis… Jari

    Non ci strapperemo i capelli né per Rolando che speriamo resti senza squadra, né per Ferrante che ha scelto l’inferno di Foggia… Non riprendiamoci Garufo però. Rimango del parere che non bisogna avere a che fare con ex Cosenza ed ex Reggina
    A destra c’era un ex che faceva molto bene e forse verrebbe. Icardi. Ma visto l’arrivo di Gatti e De Santis, anche Martinelli si potrebbe spostare in avanti In attacco per me l’obiettivo migliore resta Zigoni. Pandolfi forse troppo costoso, ma anche Plescia potrebbe arrivare magari in cambio del prestito di Furina

Scrivi un commento