Interviste video

Logiudice: «Dispiacere da parte di tutti per la situazione ma non amarezza»

Redazione
Scritto da Redazione

Il ds Logiudice ha incontrato la stampa per analizzare il momento complicato dei giallorossi. Dispiace per la situazione, ma non c’è amarezza. Mancano 3-4 punti per decisioni arbitrali.

Il momento del Catanzaro è molto delicato con 11 punti in sole otto giornate. Serviva una voce autorevole per spiegare cosa sta succedendo. Sicuramente ci si aspettava un inizio diverso di stagione, specialmente dopo le parole del presidente Noto di questa estate quando dichiarò di voler lottare per le posizioni di vertice in  questo campionato. L’arrivo di Auteri lasciava presagire la voglia di perseguire tale obiettivo. Ad oggi le aquile però stanno soffrendo con la vittoria che manca da tre turni. A parlare ai microfoni della stampa si è presentato il direttore sportivo Pasquale Logiudice. Queste le sue dichiarazioni.

<<Ho voluto presenziare io visto che siamo in una fase particolare della stagione. E’ giusto che sia io a venire per chiarire la situazione. Come ho sempre detto sono il responsabile per quanto riguarda il discorso tecnico. C’è molto dispiacere, da parte della società, della tifoseria dei calciatori e mia perché avremmo voluto qualche risultato in più. Non è amarezza. Questo inizio di campionato, con 11 punti bisogna analizzare come sono giunti per migliorare. Abbiamo avuto un’ottima espressione di gioco per sei gare e mezzo su otto partite.

Ottimo possesso palla ma poco finalizzato ed in alcune gare tirato poco per quella che è stata la mole di gioco e circondato l’area avversaria. È un difetto che può essere strutturale oppure i ragazzi non hanno ancora assimilato i dettami dell’allenatore. Nelle prime gare i tifosi uscivano dallo stadio contenti per ciò che stava trasmettendo dopo tanti anni, questa squadra. A noi mancano 3-4 punti e non voglio esagerare. Si sono verificati tre episodi che ci hanno penalizzato che non dipendono da noi, perché qualcuno ci ha tolto qualcosa.

Il nostro programma iniziale era di stare in alto ma non di vincere perché avremmo fatto un’altra tipologia di mercato. Tutto ciò però non può sfociare in questa ipercriticità che non so a cosa vuole portare. C’è questa grande voglia di rivalsa della città che la capisco. Il nostro percorso è stato chiaro con questo calciomercato con contratti biennali ed età media di 25-26 anni.

Sono otto partite che ogniqualvolta non si è mai visto il lato positivo. Abbiamo avuto problemi con il portiere, con il centravanti che è rimasto qui perché aveva dato garanzie in fase di preparazione. Poi sono arrivati gli infortuni. Chi è andato in campo mi fa restare soddisfatto. Domenica con il Bisceglie con settanta minuti di possesso palla non si possono fare nove tiri in porta, ma il doppio. Questo clima che si innesca non capisco a cosa porta. Questa società è stata aspettata per anni. Sottolineo che tutti dobbiamo fare di più>>.

Il presidente Noto dichiarò ‘’Catanzaro a livello del Catania’’ <<Il presidente è un tifoso, passionale, vive di entusiasmo e si sentì di dire un affermazione del genere>>.

Rapporti non ottimali con Auteri? <<Con i dirigenti c’è un rapporto cordiale. Per quanto riguarda l’allenatore: Auteri nasce così. Io confermo Pancaro con cui ho un rapporto di oltre vent’anni. Siamo arrivati ad un punto in cui non ci siamo capiti dopo la fine del campionato sotto il punto di vista economico. Chiesi subito al presidente di Auteri e lo chiamai per incontrarlo. Abbiamo i nostri caratteri con gli stessi obiettivi. Non ho mai preso un calciatore  non voluto da entrambi>>.

Aspettative diverse, specie da parte della piazza.  <<Faccio l’esempio del Catania che al primo anno in C si è salvato all’ultima giornata; al secondo se non vado errato è arrivato decimo; al terzo è andata come è andata. Non è facile questo campionato. Chiedere ulteriore pazienza alla nostra tifoseria non è semplice. L’anno scorso il Cosenza è partito anche peggio di noi. Ho il rammarico e ho sbagliato qualcosa. La società ha intenzione di migliorare la squadra. Rispetto alle altre squadre di Auteri si parla di situazioni diverse. Meno gol fatti, ma anche meno gol subiti. Non credo sia una carenza non avere un centrocampista che segna con continuità>>.

Quanto è soddisfatto il ds della rosa allestita? <<Sono soddisfatto in gran parte. Chiaramente ci saranno da fare delle valutazioni per il futuro>>.

Partita con il Catania spostata a domenica per i vari impegni degli etnei.

Infine il direttore ha confermato cheFurlan ha effettuato le visite mediche e sarà il prossimo portiere del Catanzaro con Golubovic ormai andato via.

A proposito dell’autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

5 Commenti

  • Io sono assolutamente d’accordo con Logiudice,è normale che da tifoso vorrei avere 8-9 punti in più ma è pur vero che avendo cambiato oltre 22 giocatori solo un cretino può aspettarsi di vincere il campionato con facilità. Abbiamo una società seria cosa che non succedeva da anni, non facciamoli stancare, sarebbe la fine del calcio a Catanzaro..quando si parla di “progetto” non si può e non si deve pretendere tutto subito questo i tifosi lo devono capire..bisogna essere razionali..capisco le delusioni ma non si risolve tutto andando a creare accuse e critiche contro una società come la nostra..Forza CATANZARO ORA È SEMPRE!!

  • Io non capisco…siamo ad inizio campionato con una partita da recuperare che vincendola ci porterebbe nella quinta o sesta posizione e se consideriamo gli infortuni credo che sia un grande traguardo perché vedendo giocare questa squadra si capisce che manca qualcosa. Se Infantino non si fosse infortunato credo avrebbe già fatto 6 / 7 goal il che significa che avremmo avuto 4/6 punti in più. Logiudice io credo che bisogna avere pazienza perché le basi sono ottime e non essere disfattisti come al solito…per sempre giallorosso.

  • A me preoccupa di più lo scarso feeling con auteri, che può portare a clan dentro lo spogliatoio, con i pro allenatore ei pro direttore sportivo, speriamo che sia come dice lo giudice che hanno lo stesso obiettivo,se no a rimetterci siamo sempre noi. Forza Catanzaro

Lascia un commento