Catanzaro News In primo piano Interviste video

Logiudice: «Vorrei un clima più disteso. Ci sono altri sei mesi in questa stagione» [VIDEO]

Il direttore sportivo ha incontrato la stampa parlando a 360 gradi ed annunciando il suo possibile addio a fine campionato per aver confermato Auteri in estate

Il direttore sportivo del Catanzaro, Pasquale Logiudice, ha incontrato la stampa. Il ds non aveva mai rilasciato alcuna dichiarazione ufficiale in questa stagione in quanto inibito fino al 31 ottobre per i fatti avvenuti nel post playoff contro la Feralpisalò del 22 maggio. Come ha lui stesso affermato ha preferito aspettare un po’ prima di parlare anche dopo la squalifica. La stagione dei giallorossi, sin qui, non è assolutamente positiva. Le aquile erano partite per vincere il campionato ed invece si ritrovano a 20 punti dalla Reggina prima in classifica. Il ds ha voluto toccare una serie di argomenti tra cui il suo possibile addio alla fine di questo torneo.

Questa l’introduzione del direttore sportivo: <<Per varie circostanze, dopo la partita con la Feralpisalò, non ho potuto rilasciare dichiarazioni. In seguito alla squalifica ci sono state alcune vicissitudini per cui ho preferito non parlare per non alimentare altre situazioni. Generalmente, all’inizio del mercato un direttore sportivo deve parlare>>.

Sulla conduzione del mercato estivo Logiudice si è espresso in questi termini: <<Mi preme andare indietro con i tempi. In questo periodo sono state dette tante cose più o meno esatte. Bisogna effettuare alcune precisioni. Dopo il playoff si è deciso di ripartire da mister Auteri per essere coerenti con il discorso biennale. L’anno scorso si era cambiato parecchio per prendere giocatori funzionali al suo gioco. In questa sessione estiva, invece, sono stati riconfermati 12-13 elementi mentre sono andati via i calciatori in prestito. È stato ceduto D’Ursi e non poteva essere altrimenti. Non abbiamo trattenuto Iuliano e Furlan. Sul portiere ne sono state dette tante. Gli era stato proposto il rinnovo prima di Pasqua ma ha fatto una sua scelta rispettabilissima. Al posto suo è arrivato un estremo difensore che ha giocato  la Serie B. Abbiamo preso Martinelli, una certezza, vincendo la concorrenza di squadre di b e di compagini di altri gironi. Abbiamo acquistato Urso e Di Livio che avevano avuto Auteri come allenatore nel passato. È arrivato Nicastro che negli ultimi anni aveva fatto sempre la b. Mangni aveva segnato 11 gol con il Monopoli e poteva essere un’operazione stile D’Ursi. Bianchimano aveva la stima della società e dell’allenatore che più volte aveva affermato come potesse essere il nuovo Castaldo.  É chiaro che nel mercato ci sono cose che si possono fare e altre meno. Ci sono stati due calciatori che hanno dichiarato di preferire altre piazze. Ci dobbiamo chiedere tutti il perché. L’unico ruolo che non abbiamo coperto era il centrale di sinistra. Avevamo effettuato un’offerta economica importante a Ligi ma ha preferito rimanere a Carpi>>.

 Prima della conferenza stampa, il direttore sportivo ha rilasciato solo una piccola dichiarazione al portale TuttoC così come tutti i ds della Serie C. Logiudice – che ha chiesto unità – ha voluto spiegare queste sue parole. <<Non c’entra il tifoso. È bello prendere gli applausi ma è anche giusto ricevere le critiche. L’amarezza è che parte della tifoseria non può non riuscire a gioire perché ci si aspetta il risultato negativo. Non comprendo qual è l’obiettivo di tutto ciò. Quando parlo di unità io voglio effettuare dei richiami. Anche noi in questo periodo ci siamo resi poco simpatici e suscettibili e mi assumo le responsabilità. I giocatori devono trovare le giuste convinzioni perché giocare a Catanzaro non ha lo stesso valore rispetto ad altre piazze visto il loro curriculum. In questi ultimi tre mesi è stato uno sfracello. Al primo posto ci deve essere il Catanzaro. A questo mi riferivo. Vorrei un clima più disteso. Noi toglieremo il silenzio stampa. Alla fine dell’anno la società compirà le sue valutazioni. Questi mesi di processi non portano a nulla>>.

Sul tema del futuro, tra obiettivi e mercato invernale il ds ha usato queste parole: <<Ci sono altri sei mesi e noi non ci aspettavamo assolutamente di svolgere questa stagione. Abbiamo una rosa di valore con giocatori che non provengono dall’Eccellenza. Avevamo confermato un buon blocco di calciatori che ci hanno portato al terzo posto dell’anno scorso. Pensavamo di recitare un ruolo da protagonisti. Sicuramente speriamo di recuperare terreno. Il discorso sul mio contratto non conta. Io ho strappato nel 2007 un contratto triennale. Ci siamo persi dietro ad alcune cose ma ci sono altre 19 partite ed abbiamo l’obbligo di provare a dire la nostra. Per quanto concerne il mercato invernale la società mi ha dato delle direttive. Prima bisogna cedere e poi acquistare calciatori funzionali al gioco di mister Grassadonia. Siamo passati da un’idea di gioco di un allenatore a quella di un altro. È chiaro che se ci sarà, anche in uscita, la possibilità di movimentare qualcosa di importante lo terremo in considerazione>>.

Sia Auteri che Grassadonia si sono lamentati di una rosa troppo ampia. <<Ci sono state delle operazioni che hanno condotto ad un organico di 30 calciatori. Un esempio per tutti è Nicoletti che doveva andare via. Prendemmo Pinna ma dopo la partita del 4 agosto di Coppa con la Casertana, Auteri non se l’è sentita. Ci sono stati degli errori a monte. Poi fra questi ci sono dei classe 2000>>.

Questione avvicendamento allenatore. <<Su Auteri e sul suo esonero è stata chiara la società. Non sarà di certo il primo allenatore esonerato. Dopo la partita con la Juve Stabia non è stata una parte finale esaltante ed in seguito ai playoff se avessi avuto dei brutti rapporti con lui sarebbe stato facile mandarlo via. Lui aveva due anni di contratto io uno. Io non ho confermato Pancaro per prenderlo. E’ innegabile che Auteri ha creato molto entusiasmo. L’ho confermato quest’anno anche se parte della società non voleva. Io ho la mia vita, lui la sua ma non è vero che non andavamo d’accordo. Anzi, se non resterò qui il prossimo anno sarà proprio per averlo confermato. Non è mai arrivato un calciatore di cui Auteri non fosse a conoscenza. Grassadonia ha effettuato due buoni campionati di Serie B ed abbiamo deciso di optare per lui>>.

Logiudice è probabilmente il bersaglio principale della piazza sul fallimento del progetto tecnico di questa stagione. <<Le critiche al mio operato sappiamo bene da dove provengono. Ho sempre messo la faccia nei momenti delicati come l’anno scorso quando indissi una conferenza stampa prima di Catania. Vivo da 15 anni qui e questa la considero la mia città. Sono quello arrivato con entusiasmo 2 anni e mezzo fa con una brutta gatta da pelare. Se nello scorso campionato siamo arrivati terzi un po’ di meriti penso di averli anche io. Il calcio non è una scienza esatta. Non stiamo rendendo e sono amareggiato. Non mi aspettavo tutto questo nella mia città. Io sono quello che ha costruito la squadra del 2003 che vinse il campionato. C’è sintonia con la società. Questa è una rosa di valore che non sta rendendo come dovrebbe anche perché qualche giocatore è sottotono. Mi sembra eccessivo affermare che il mercato di giugno è stato sbagliato. Questo è un campionato decisamente più competitivo di quello dell’anno scorso. Lo spartiacque per noi è stata la sconfitta di Reggio Calabria. Da lì in poi sono state perse delle certezze>>.

A proposito dell’autore

Ferdinando Capicotto

Ferdinando Capicotto

24 Commenti

  • Ho appena letto le dichiarazioni del d.s. Ha perfettamente ragione. Si critica soltanto ci si esalta quando si vince e poi la depressione più acuta quando si perde. La verità è che molti giocatori sono decisamente al di sotto degli standard dello scorso anno. Speriamo che la proprietà alla fine del campionato non lasci la società così i grandi critici potranno pensare di più prima di parlare

  • Ha detto tutto e non ha detto niente!!!
    Ha ammesso e non che la campagna acquisti estiva è stata sbagliata(sia Auteri che Grassadonia dice che si sono lamentati del numero);
    fa capire che le scelte sono state fatte con Auteri, allora perchè quest’ultimo si è poi lamentato?INCONGRUENZE varie che mi fanno capire che tutto quello che la maggior parte di noi tifosi abbiamo in varie occasioni scritto e in fondo in fondo vero e cioè che l’ha cagata come DS!!!
    Comunque ormai ce l’abbiamo e ce lo dobbiamo tenere, speriamo che le “direttive della Società” per la campagna acquisti di gennaio siano buone e che lui riesca a svolgere diligentemente il compitino assegnatogli. Noi tifosi siamo in ASSOLUTO per l’unità di intenti con la Società e quindi lo staff tecnico, però non pensino che possono prenderci per il culo raccontando cazzate. Ai tifosi piace un dialogo in cui ci sia VERITA’ e trasparenza e le nostre opinioni sono schiette e bisogna accettarle.

  • Curbed, sul numeri si può lamentare solo Grassadonia che ha ereditato tutto ciò che ha trovato dal precedente commissionante ciò Auteri che ripeto ha dettato leggi negli acquisti come sempre …
    nn a caso gli attriti poi col DS .. e tutto il resto mai detto ..
    insomma lui ha fatto i guai e ha fatto di tutto x farsi cacciare dopo i fatti extra lasciandoci nei guai e dovendolo sostituire sul mercato con ciò che hanno trovato (l’offerta meno peggiore ).. in molti pensano pure che avesse già sotto traccia un accordo col Palermo e da lì la fretta di scapparsene..

  • Tutte scuse……se la rosa era troppo numerosa era più semplice mandare in tribuna ed alla prima occasione vendere o rescindere il contratto di chi non rientrava nei piani tecnici……..concentrandosi su un gruppo di 18/20 ragazzi utili alla causa ed in primis facilmente gestibili……e comunque sempre FORZA AQUILE

  • Il prossimo campionato i nostri occhi si riempiranno di magone nel veder vincere giocando a calcio il Palermo del nostro Profeta Auteri con la sua conquista della B.
    Meditate Ciccio e company delle bestemmie da voi pronunciate quotidianamente nel nominare invano il nome di Auteri. 😢😢😭😭

    • Aquilone
      Il prossimo anno si vedrà .. magari il Palermo investirà di più e meglio .. chi può saperlo.. fatto sta che Il mister più celebre della serie C ha lascito molto ma molto a desiderare da noi… ( anche a Matera..)
      Alla fine ciò che conta di più sono i RISULTATI al netto di una spesa monte ingaggi e numenti “equilibrata “ tutta roba che nn si è vista da noi.. e non ci metto ne i cambi assurdi a partite in corso, ne i playoff falliti come un pivello ne i fatti interni commessi con il presidente e i giocatori tutti i quali gli hanno nn a caso volto le spalle – sicuramente x validi motivi byte che a quel punto meglio allontanarlo x nn rischiare di farti scendere in D e cercare di salvare il salvabile … il tuo Auteri ci ha combinato un grosso guaio e ancora sento gente che lo adula … il masokismo nn ha confini….

  • MARTINELLI una certezza ?
    Il 1° che devi mandare e’ proprio lui.
    Se queste sono le sue valutazioni siamo davvero spacciati.
    Visto che ha fatto la squadra del 2003 cerca di trovare un’altro PASTORE e non le PIPPE che ci ha portato.
    Ha allestito una squadretta di mezze seghe.
    LO GIUDICE se sei un uomo dimettiti che fai meglio.
    Si scelga FRANCO CERAVOLO come nuovo DIRETTORE SPORTIVO del Catanzaro.

  • Purtroppo nel calcio ci vuole anche molta fortuna, cosa che ci manca, inoltre anche gli arbitri sono quasi sempre stati ostili.
    Poi naturalmente ci sono gli errori, ma chi non sbaglia?
    Speriamo che prima o poi la dea bendata guardi verso noi tifosi che sosteniamo in modo viscerale questi colori ed è per questo che critichiamo molto, ma non siamo mai indifferenti, chi sarà capace di vincere verrà ricordato per sempre.
    FORZA AQUILE ❤️💛❤️💛❤️💛❤️

    • Aquiladelnord,
      Ma tu lo sai quanto Auteri abbia indispettito il mondo arbitrale negli anni della sua carriera … ha sempre avuto a che dire contro loro .. cosa ti aspetti se gli dai contro alla fine di ogni gara anche quando gli errori molto spesso sono stati solo i suoi fra cambi sbagliati e idee poco chiare sui titolari etc… un o due volte ci sta ma non sistematicamente e farlo poi così platealmente senza riservo alcuno .. come un DIO ONNIPOTENTE!! lol
      Deve andarsene solo in pensione questo vecchio rimbambito che ci ha solo rovinato i piani di una sana e onesta programmazione ..

  • È anche colpa di Auteri aver cacciato Sarao uno dei migliori centravanti prima punta di tutta la lega pro.
    Definito il Lukaku della C.
    Il suo agente dichiara : A Catanzaro hanno sbagliato a mandarlo via. Non lo hanno trattenuto , ma ognuno fa le proprie scelte. L’anno dopo me lo avevano richiesto.
    Ecco fratelli se non è questa confusione societaria ……
    No cazzo di AUTERI. ……….
    Abbiamo visto dove andrà a gennaio a giocare per vincere.

    • Vero quello che dici, mandare via un calciatore come Sarao un errore gravissimo, CERTIFICATO dalla successiva richiesta l’anno dopo. In pratica così facendo la Società (probabilmente i Dirigenti tecnici) hanno confessato di essere dei c…………ni!!!

  • Sono inorridito sia per i nomi che circolano in uscita sia per quelli in entrata… Manderemmo via Riggio 23 anni per prendere Alcibiade 29, rinunceremmo ad un centrocampo che non abbiamo mai potuto schierare per via degli infortuni per prendere un 33enne Greco che lo scorso anno ha fatto due reti in B… Ma su rigore. Forse questi arriveranno, Firenze e Deli sicuramente no… Sarao e Squillace sono stati due errori di Auteri che non li conosceva. Ma prima di dire che tutto il fieno che c’è in cascina non è buono bisogna andare a fiutarlo. Io sono convinto che abbiamo uomini che possono arrivare terzi o quarti ritrovando serenità e un gioco che finora Grassadonia non è stato in grado di esprimere

  • Io aspetterei la fine del campionato ed eventuali playoff x vedere se grassadonia almeno passerà il secondo turno e poi sicuramente avrà fatto meglio del predecessore … 😆😜

  • Sig. Ciccio lei che sa tutto ed è un Vegente, in conclusione ci dica , la Società investirà sul mercato come Stan facendo tutti compreso l’Avellino, o si comporterà da quaquaraqua’?
    È dall’esonero di AUTERI che ci vien detto di aspettare a Gennaio per il Rafforzamento della squadra per puntare a Vincere i play-off.
    Gentilmente ci Illumini .
    Cosi è facile la caccia alle streghe.
    Vi ricordo sig. Ciccio che dai 7200 spettatori si è passati ai 1000 in coppa col Catania.
    È appena iniziato l’inverno per andare al mare dobbiamo aspettare ancora 6 mesi.
    Gentilmente ci Illumini le saremo grati.

    • Aquilone70,
      Io non credo di essere un veggente, ne lavoro x Noto quindi posso solo sperare che a gennaio correggano la squadra intanto in uscita acquistando quei 4/5 elementi che alzino l’asticella x lo sprint finale . Almeno questo è’ l’augurio di tutti credo. A me ripeto piace ragionare sulle dinamiche delle cose e come ci si arriva o ci si riduce in Tale stato : se rifletti bene , non credo che Noto avesse la voglia di gettare al vento tanto denaro da contrattualizzare oltre 30 ragazzi … ma possibile che fino all’altro ieri ancora non si sapeva chi fossero i titolari !?.. quando non sfoltisci una rosa tanto ampia e’ ovvio che crei malumori confusione e disaccordo negli spogliatoi , e siccome tutti vi vantate sto commissario tecnico della nazionale , nn credo abbia fatto tanto ordine e pulizia ripeto fino a qualche settimana fa.. lui è l’unico che decide chi mandare in campo in base a quale modulo/i giocare e dunque solitamente in ct con le idee chiare crea un GRUPPO firmato da almeno 14/15 elementi di base x poi innestarne altri durante il corso della sua guida , cosa che nn è’ mai stata fatta… oggi grassadonia eredita sto casino incredibile dunque x prima cosa bisogna pulire e poi eventualmente prendere altra merce x riformare un vero gruppo di 23/24 elementi essenziali compatti e uniti dentro e fuori il campo.. GOT IT?

    • Caro Barone dici bene ! questo dove è andato andato ha solo spendere soldi con scarsi risultati ed ovviamente qualche volta ci e’ anche riuscito ma la sua media e’ da classico sopravvalutato x chi capisce veramente di PALLONE! La gente vedo che si lascia abbindolare dal nome creato solo dal suo atteggiamento superbo in sala stampa.. roba che può attwcchire solo comm fra la gente debole e senza carattere … ma
      In molti lo hanno smascherato e in primis la società ..

  • Di serio (anche se ha sbagliato tanto) è la società,presa a ceffoni dai giocatorini da strapazzo da auteri da logiudice e da mister fallimento grassadonia. Furlan doveva essere messo fuori rosa da quando ha rifiutato il rinnovo, perchè si era già accordato con il catania, e puntualmente come auteri, con le sue formazioni e sostituzioni giocava contro il Catanzaro, (basta rivedere i filmati degli ultimi mesi di campionato).Complimenti ad Antonio Ciampa a Capicotto a Franco Rotella e quell’altro giornalista che ha dichiarato che secondo lui andava esonerato subito dopo Salo’ a Manuel Soluri per le domande alle quali lo giudice non ha voluto dare delle risposte dirette ma girarci intorno.E’ giusto trovare la compattezza ma se si continua con un allenatore che critica gli impianati di allenamento contraddice la società e tanto altro e non avendo purtroppo per lui le capacità come ampiamente dimostrato per cambiare il corso delle cose, con nuovi giocatori se mai verranno o con queste mappine , la retrocessione è garantita. Altra inutile conferenza stampa dove si è detto tutto ed il contrario di tutto.

  • Vi pongo una semplice domanda a tutti:
    Secondo voi Mimmo toscano , Pierino Braglia e STroppa avranno mai presentato una lista di gradimento su determinati elementi da acquisire diretta ai vari Taibi, Trinchera e Ursino oppure si saranno affidati solo ed esclusivamente Alle preferenze e agli acquisti arbitrari dei loro DS !?..
    ps. i vari Gallo guarascio e Noto mettiamoli OUT x un attimo sia perché nn capiscono un cazzo di mercato essendo semplici finanziatori silenti delle varie operazioni in entrata ..
    a voi le cose belle 😉

Lascia un commento