Rassegna stampa

Rassegna stampa di giovedi 13 febbraio

Dalle testate raggiungibili via Internet: Si parla di Improta

GAZZETTA DEL SUD

L’ex “baronetto di Posillipo” nominato consulente del presidente
Claudio Parente
Il Catanzaro s’affida a Gianni Improta

CATANZARO – Ritorna nel Catanzaro una vecchia conoscenza: è Gianni
Improta, vecchia gloria giallorossa, nella veste di consulente del presidente,
Claudio Parente. Assumerà l’incarico a partire da oggi. L’ex baronetto
di Posillipo ha svolto negli scorsi anni nel Catanzaro addirittura una serie
di mansioni: giocatore, direttore sportivo, consulente del presidente, allenatore.
È legato al Catanzaro da un amore viscerale se è vero, com’è
vero che non ha mai reciso – e anche dopo qualche isolato distacco poco
lieto – il cordone ombelicale e anche nei contatti, con frequenti visite
in città. Improta, quando ha potuto, ha seguito la squadra anche in trasferta,
specialmente quelle nel Napoletano, vivendo all’ombra del Vesuvio. Quanto al
nuovo compito Improta, praticamente, farà da trait union tra la squadra
e il presidente Parente; un compito utile e necessario per gli impegni di lavoro
del massimo responsabile della società giallorossa. Il rientro alla casa
madre dell’ex mezza punta degli anni ’70 sta riscuotendo i consensi di tutta
la tifoseria. Intanto, da registrare il deciso cambio di umore della squadra
dopo i primi contatti con la nuova società. «Sì –
ha detto l’allenatore Dellisanti – l’impatto con i nuovi dirigenti è
stato positivo, producendo anche buoni effetti nel lavoro di preparazione. Certo
i giocatori negli allenamenti si sono sempre impegnati, ma ieri sono stati contraddistinti
dall’allegria. I ragazzi, e anche io, abbiamo notato trasparenza nelle loro
parole, tanto più che alle stesse hanno fatto seguito segnali importanti
(leggi pagamento degli stipendi arretrati, ndc )». – Quali gli effetti
all’atto pratico, abbiamo chiesto, cioè dal punto di vista dei risultati?
«Mi auguro positivi e anzi molto positivi se è vero, come è
vero che la “qualità” espressiva dà la tranquillità
con cui si batterà da ora in poi la squadra. Apprezzato, poi, –
ha aggiunto il tecnico giallorosso – il discorso del progetto a medio
termine in quanto ciò significa che alla base c’è un programma
che è essenziale per una squadra e una società che vogliono rilanciarsi».
«Sono contento – ha dichiarato da parte sua Pasquale Logiudice –
che la società sia passata a dirigenti che già conoscevamo; dirigenti
carichi di passione, nel mentre ci tengono all’immagine della società».
– Ora, come suol dirsi, la… palla passa a voi giocatori. «Speriamo
di giocarla bene, ha risposto il maturo difensore. Di certo è che ce
la metteremo tutta, ora che possiamo batterci senza assilli dopo che, per fare
un paragone, ci siamo trovati come una barca in mezzo all’oceano. Ma per fortuna,
nonostante i forti sballottamenti, la barca è rimasta sempre a galla.
Ora ci sono da ristabilire certe situazioni per così dire di contorno,
ma credo che i nuovi dirigenti siano in grado di farlo. Ciò con il lodevole
progetto di dare basi importanti alla società». Per Moscelli un
buon debutto della nuova dirigenza: «Speriamo che continui su questa strada
per la loro soddisfazione e anche per la nostra. Intanto, un primo effetto:
stiamo lavorando bene perché più tranquilli; il che significa
disporre di un’arma in più per inseguire l’ambizione di un piazzamento
nell’area play-off». – Il primo ostacolo domenica contro il Gladiator.
«Nel nostro obiettivo, ovviamente, la nuova vittoria casalinga che potrebbe
essere messa in preventivo se non si trattasse di una partita di calcio. Comunque,
è assodato che ci batteremo con rinnovato entusiasmo che, sinceramente,
non c’è stato da un paio di mesi a questa parte, fermo restando che abbiamo
fatto sempre il nostro dovere e direi qualcosa di più tenendo conto dei
problemi che ci hanno assillato». A proposito di allenamenti, ieri la
squadra ne ha fatti due (dato per recuperabile Ciardiello), mentre oggi il solito
collaudo sulla palla potrebbe svolgersi al «Ceravolo» se il tempo
sarà clemente, altrimenti sarà disputato fuori città. Ieri
sera, intanto, risolto con reciproca soddisfazione il contenzioso con l’ex d.s.
Vincenzo Cavallaro, già contrattualizzato per la corrente stagione. Cavallaro
si era rivolto alla Lega che aveva fissato un arbitrato per domani.
Vito Macrìna


GIORNALE DI CALABRIA
Catanzaro, stamattina arriva Improta All’ex bandiera
dei migliori anni del Catanzaro in serie A sarà affidato un ruolo dirigenziale

CATANZARO. Rinfrancati dalla soluzione dei problemi economici legati alla mancata
corresponsione degli stipendi, i giocatori giallorossi, agli ordini di un Dellisanti
ringalluzzito e propositivo più del solito, hanno ieri svolto una doppia
seduta di allenamento. La partita di domenica con il Gladiator si avvicina ed
i giallorossi vogliono fare bella figura contro la squadra sulla panchina della
quale da pochi giorni è seduto Fortunato Torrisi, allenatore che guidò
il Catanzaro per un certo periodo nel primo disastroso anno della gestione Mancuso.
Dellisanti dovrà, come è noto, fare a meno degli squalificati
Falco e Milone, ma sta studiando le possibili soluzioni per sostituire al meglio
i due assenti. Oggi, nella consueta partitella del giovedì, il tecnico
tarantino farà le prove generali per domenica, compatibilmente con la
disponibilità fisica di tutti i giocatori della ”rosa”. Alla
partitella di oggi sarà quasi certamente presente anche Gianni Improta
che, come da noi anticipato nei giorni scorsi, è stato chiamato a svolgere
un ruolo tecnico importante nel Catanzaro targato Parente. Improta sarà
in città stamattina per incontrarsi col neo-presidente e definire con
lui tutti gli aspetti sua collaborazione con la nuova società giallorossa.

M. S

IL QUOTIDIANO

Intanto il portiere Gentili esterna la serenità ritrovata del
gruppo: «Ora vogliamo i play off»
Il Catanzaro riabbraccia Improta
Torna “il baronetto di Posillipo”: sarà il nuovo direttore
generale

CATANZARO ­ E’ atteso per oggi l’arrivo in città di Gianni Improta.
L’ex allenatore, nonché direttore sportivo del Catanzaro, ricoprirà,
secondo le intenzioni dei nuovi proprietari, un ruolo ancora da definire. Con
tutta probabilità, sarà il futuro direttore generale o sportivo.
Il “baronetto di Posillipo” potrebbe, a ogni modo, rivelarsi la persona
ideale nella veste di uomo immagine, capace di porsi come punto cardine per
i rapporti tra società e Lega. L’ex giocatore catanzarese, campano così
come il presidente della Lega di serie C, potrebbe operare come una specie di
dirigente full time, dedicandosi appunto a tempo pieno alla squadra, curandone
le relazioni con l’esterno.
Un ritorno che riaccenderebbe il giusto entusiasmo attorno alla tifoseria, “segnata”
dalle ultime vicende societarie prima che si arrivasse alla conclusione, con
l’arrivo di Claudio Parente alla presidenza. Quello di Improta è, indubbiamente,
un tassello importante verso un futuro più roseo.
Intanto, la squadra riprende i ritmi ordinari di allenamento, dopo che si è
risolta positivamente l’emergenza del mancato pagamento degli stipendi. Il neo
presidente Parente ha provveduto a pagare tre mensilità, da settembre
fino a novembre, ed entro due settimane saranno saldate anche le retribuzioni
relative a dicembre. Dal punto di vista psicologico, il team giallorosso è
quindi in ripresa: «La situazione psicologica è positiva, specie
se paragonata ai mesi precedenti ­ conferma Luca Gentili ­. Attualmente,
possiamo disporre di un punto di riferimento. Un particolare essenziale per
proseguire serenamente la stagione».
Il numero uno pensa anche ai play off da raggiungere: «Sarà dura
centrare l’obiettivo. Ma la squadra c’è, ora non possiamo tirarci indietro.
Sarebbe utile inanellare 4-5 risultati utili. Adesso abbiamo una responsabilità
in più preferisco, comunque, questa situazione ed essere trattato da
vero professionista venendo, perciò, retribuito». Gentili conclude
dicendo: «Nonostante le critiche ricevute, penso che il mio vice sia un
buon elemento».
Nella giornata di ieri, gli uomini agli ordini di Dellisanti hanno svolto una
doppia seduta. Marco Ciardiello ha ripreso ad allenarsi con i compagni. Non
dovrebbero esserci problemi di recupero. Anche Ferrigno si è aggregato
al gruppo dopo qualche giorno di stop. A causa della febbre che lo ha colpito,
Machado è rimasto a riposo. Oggi pomeriggio i catanzaresi disputeranno
la classica partitella infrasettimanale con i giovani della “Berretti”.
Il manto erboso del “Ceravolo” rimarrà ancora a riposo per
preservarlo in vista dell’incontro di domenica prossima con il Gladiator. La
compagine campana, che ha cambiato per l’ennesima volta la guida tecnica nella
scorsa settimana, è allenata dall’ex trainer giallorosso Fortunato Torrisi.
SOCIETA’. Iniziata ieri una serie di incontri con i gruppi di tifosi per ricreare
entusiasmo. In più si è risolto amichevolmente un arbitrato che
si sarebbe dovuto tenere domani alla Lega tra l’ex ds Cavallaro e la società.

Enrico Foresta

GLI AVVERSARI DI DOMENICA IL GLADIATOR DI S. MARIA C V.
Da sito della Gladiator www.gladiator.it

News ultime Martedì 11 Febbraio 2003: Ripresa degli allenamenti quest’oggi
per i nerazzurri guidati da Mr. Torrisi. Domani doppia seduta di allenamento.
Pubblicato il pagellone di Luigi Schettini relativo al mese di gennaio.
Le valutazioni dei giocatori della nostra avversaria il Gladiator:
Il Pagellone di Luigi Schettini

Continua questa rubrica, malgrado qualche critica e qualche disappunto. Ancora
una volta non sono riuscito a rispettare la scadenza mensile, ma ancora una
volta è facilmente comprensibile, visti i tre tecnici saltati (Palumbo,
Vescovi e Tortora) ed il quarto da poco ingaggiato ( Fortunato Torrisi).
DI MURO Il portiere neroazzurro è ormai padrone dell’area di rigore,
La sua assenza si fa sentire. 7
SCALA E’ sepre preciso; qualche sbavatura può capitare a tutti. 6.5
MARTINO E’ un giocatore che migliora sempre col passare delle giornate. Confermo
il 7.
D’ONGHIA Si è visto poco, vale il gol di Roma. 6,5
TESSITORE E’ un po’ in ombra. 5,5 DEL SORBO Continua a non giocare tantissimo
ma a prestare della buone prestazioni. 6,5 .
CINQUE Un po sotto tono 5,5 in bocca al lupo per l’infortunio.
CUNTI Giocatore du buon livello, utilissimo anche alla manovra offensiva 6,5

ZILIANI E’ un giocatore di categoria superiore e si vede ha salvato due volte
il rusultato col Tivoli e con il Giugliano 7,5
RUSSO Diego Russo gioca poco ed io non mi spiego il perchè. 7 sulla fiducia.
ALFANO Cursore di centrocampo, è fondamentale nel contrasto e nella conquista
di metri a centrocampo. Convocato con del Sorbo nella nazionale di C. 7
GIANNASCOLI Il talento si alterna alla svogliatezza ed a qualche fallo di torppo.
6,5
GALANTUCCI Poche presenze convincenti. 6,5
SCARPA Buone cose vista in campo, stavolta nei momenti topici si è esaltato.
6.
COLLINA Non è in forma , lterna buone prestazioni a momenti no. 5,5.

GRANOZI Con un gioco convincente, si stava ritagliando uno spazio. L’abondanza
in reparto, potrebbe stimolare tutti ad impegnarsi 6,5
ARTIACO Giocatore dalla grandi doti e dai piedi buoni che non disprezza il gol;
tra Gladiator e Puteolana tre centro 7.
OTTOBRE Il grande pallino di Mario Natale è arrivato ed ha giocato dimostrando
che avvolte ai capricci si deve dare seguito, centrocampista offensivo, sarà
utile alla causa 6,5
ROMANO Romano, si è ristabilito dall’infortunio ed ha ripreso a segnare.
7
DI MAIO Vincenzo è un giocatore completo e che sa sacrificarsi per la
squadra, ha giocato anche a centrocampo come esterno destro, facendo verede
una buona prestazione. 7
MAJELLA All’esordio un gol, poi buone cose , ora anche in attacco la concorrenza
è spietata 6,5
POZIELLO E’ un giocatore di qualità e non abbiamo tardato a scoprirlo
7.

A proposito dell’autore

Avatar

Davide Pane

Lascia un commento