Avversario di turno

Reggina: a Catanzaro per risalire la classifica

Luca Pagano
Scritto da Luca Pagano

La Reggina arriva a Catanzaro dopo aver ottenuto tre punti in tre gare disputate. La squadra amaranto ha perso per infortunio Maritato

La Reggina dopo la sconfitta subita a Monopoli arriva sul campo del Catanzaro per cercare di ricominciare la corsa verso la salvezza.

La squadra amaranto ha vissuto un inizio di stagione non facile. In tre partite disputate sono arrivati solo tre punti, frutto di una vittoria e due sconfitte con solo due reti segnate e ben sei subite. La squadra amaranto ha una gara in meno per il rinvio subito nella partita contro la Viterbese.

La Reggina è sicuramente al di sotto delle aspettative di inizio stagione, e ancora non è riuscita a trovare la giusta quadratura per ottenere i punti necessari per un campionato tranquillo.

Le due squadra al “Ceravolo” si sono incontrate altre 27 volte, il Catanzaro ha avuto la meglio per 14 volte, 6 sono le vittorie della Reggina mentre i pareggi sono 7.

La squadra allenata da Roberto Cevoli ha sicuramente delle ottime individualità nonostante un inizio di stagione non proprio felice. Nel reparto arretrato il calciatore di spicco è sicuramente il capitano Diego Conson, 28 anni, 150 partite in Serie C. Nella zona nevralgica del campo spiccano le individualità di Petermann e Salandria. Mentre nel reparto avanzato, le ali Sandomenico e Tulissi sono i calciatori con maggior talento della squadra, entrambi sono stati cercati in estate dal Catanzaro ma la trattativa non è poi decollata. Tulissi è al secondo anno con la maglia della Reggina e nella scorsa stagione è stato uno degli artefici della salvezza.

Cevoli nella trasferta di Catanzaro dovrebbe schierare la formazione con il 4-3-3 visto finora.

A difendere i pali troveremo Confente.

La difesa a quattro sarà formata da Kirwan, Conson, Solini e Seminara.

A centrocampo Salandria con ai suoi lati Petermann e Marino.

In attacco sulle fasce agiranno Sandomenico e Tulissi mentre in attacco al posto dell’infortunato Maritato(che sarà out per 6 mesi) spazio a Edoardo Tassi.

Il Catanzaro in questa gara  ha l’opportunità di guarire dal mal di derby che l’attanaglia dalla scorsa stagione. I giallorossi hanno una buona opportunità contro una Reggina che non è al meglio della condizione e che ha perso anche la prima punta Maritato nell’ultima partita di campionato. Non va però sottovalutato l’avversario e la squadra giallorossa dovrà essere più precisa sottoporta.

Probabile Formazione 4-3-3: Confente; Kirwan, Conson, Solini, Seminara; Salandria, Petermann, Marino; Snadomenico, Tulissi, Tassi. All. Cevoli.

A proposito dell’autore

Luca Pagano

Luca Pagano

2 Commenti

Lascia un commento