Brevi Catanzaro News

Serie C: il Sudtirol tenta la fuga; Reggiana e Bari le altre capoliste

Redazione
Scritto da Redazione

La situazione dei tre gironi: gli altoatesini la squadra che ha totalizzato più punti

Girone A: dominio Sudtirol

Nel Girone A della Serie C c’è una squadra che sta dominando: il Sudtirol che è salito a quota 36 punti dopo la vittoria fuori casa – grazie ai goal di Rover e Odogwu – contro il Seregno che è slittato in tredicesima posizione.

Dalla capolista ora dista 7 lungezze il Renate che ha vinto di misura andando a segno quattro volte con Silva, Galuppini (capocannoniere del Girone A), Marano e Maistrello, sulla Pro Patria che è riuscita a siglare soltanto un goal con Davide Castelli; i biancoblu sono così quattordicesimi.

Nella zona alta dei playoff la distanza è cortissima. La Feralpi Salò si è ritrovata terza con 28 punti, fermata dalla Virtus Verona che ha imposto il pareggio per 1-1. Ma le cose possono ancora cambiare perché il Padova a quota 27 dovrà recuperare la sua gara contro la Juventus U23, ottava in classifica, il primo dicembre.

Il distacco tra quarta e quinta attualmente è di sei lunghezze; posto occupato dall’Albinoleffe, con 21 punti, che ha vinto in casa del Lecco con le reti di Galeandro e poi doppietta di Alì Zoma, per i padroni di casa non sono bastate le reti di Iocolano e Zambataro. I blucelesti si sono piazzati noni in classifica, rimasti aggrappati ancora alla zona playoff a 17.

Nella zona centrale dei playoff, con 20 punti, ci sono Triestina e Pro Vercelli. La prima non è riuscita a scalare la classifica, portando solo un punto dalla partita con il Trento che è rimasto così in agguato; protagoniste le reti di Belcastro e poi di Litteri. La Pro invece ha perso in casa contro il Legnago; decisiva la rete di Sgarbi che ha allontanato momentaneamente i biancoblù dalla zona playout.

Chiude attualmente la lista playoff il Piacenza che  è riuscita a portare a casa un punto grazie al pareggio in casa della Fiorenzuola; reti di Currarino e Dubickas.

Chiude la classifica la Pro Sesto a soli 11 punti.

Girone B: 0-0 il big match tra Reggiana e Cesena

Nel Girone B la classifica per il primo posto è ancora più corta, ma a regnare è ancora la Reggiana, nonostante uno 0-0 contro il Cesena nel big match della quattordicesima giornta. Il Modena è la squadra che sta con il fiato sul collo degli emiliani con una distanza di soli 2 punti dalla capolista. I geminiani si sono imposti sulla Vis Pesaro grazie alle reti di Mosti e Minessi intervallate dal momentaneo pari di Cannavò.

È proprio il Cesena ad occupare la terza posizione con 29 punti. In zona playoff c’è il Siena che ha vinto contro l’Olbia per 3-2: gol di Disanto, Caccavallo, Karlsson per i padroni e Brignani e Udoh per gli ospiti.

Un gradino sotto si trova la Virtus Entella, da sola con 22 punti grazie alla vittoria casalinga contro il Grosseto; decisiva la rete di Lescano in pieno recupero.

A quota 21 si stanno dividendo la posizione Pescara e Ancona Matelica, entrambe reduci da un pareggio maturato rispettivamente con Teramo e Carrarese per 1-1.

Ottava e nona posizione sono occupate da Gubbio e Imolese. Il Gubbio ha pareggiato senza reti contro la Lucchese; l’Imolese ha perso pesantemente fuori casa contro il Montevarchi segnando solo un goal con Benedetti che non è bastato ad evitare la sconfitta per 4-1.

In zona salvezza ci sono: Lucchese, Pontedera con 18, Olbia, Aquila Montevarchi e Carrarese tutte a 16.

La zona più bassa è aperta dal Teramo e Fermana a quota 15, a seguire Pistoiese con 13, Grosseto a 10, chiude, infine, la Viterbese con 7.

Girone C: perde terreno il Catanzaro

Il Girone C ha visto confermarsi ancora come capolista il Bari a 30 punti che ha vinto contro la Vibonese grazie alle reti di Botta e Antenucci.

4 lunghezze di differenza ci sono tra i galletti e Palermo e Monopoli, entrambe a 26. Il Palermo ha vinto in casa contro il Potenza con le reti di Fella e Silipo; il Monopoli ha trionfato con lo stesso risultato grazie alla doppietta di Grandolfo sul Taranto.

A conquistare poi la quarta posizione è la Turris che ha battuto in casa il Catanzaro grazie al goal dell’ex Giannone.

Proprio le Aquile, Avellino e Virtus Francavilla sono tutte a 23 punti. La squadra irpina ha ottenuto il successo in terra messinese con il goal di Kanoute, mentre il Francavilla ha trionfato in casa del Picerno con la rete di Caporale.

Foggia e Taranto occupano l’ottava posizione a quota 20. I satanelli hanno trionfato per 2-1 a Catania in rimonta con un gol allo scadere su rigore di Ferrante.

Chiude la classifica playoff proprio il Catania a 19.

La Juve Stabia non è andata oltre l’1-1 con il Monterosi e si trova ad una lunghezza dagli spareggi promozione. Netto successo del Latina sul Campobasso per 4-1, mentre perde la Paganese di Grassadonia in casa con la Fidelis Andria.

Jayra Lavecchia

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Scrivi un commento