LIVE

Siracusa-Catanzaro 1-0 (finale): la diretta scritta [LIVE]

Francesco Panza
Scritto da Francesco Panza

Gli aggiornamenti in diretta dal “De Simone” di Siracusa

SIRACUSA-CATANZARO: SECONDO TEMPO

96′ – Dopo sei minuti di recupero arriverà il triplice fischio che sancisce l’assurda sconfitta del Catanzaro capace di fallire ben dure rigori consecutivi. Nonostante la debacle, il pareggio in extremis della Cavese contro il Catania lascia intatte le possibilità di chiudere la stagione regolare al terzo posto.

85′ – Il Catanzaro continua ad attaccare a testa bassa ma il Siracusa, nonostante l’inferiorità numerica, tiene bene senza concedere nulla ai giallorossi

77′ – Ultimo cambio per il Catanzaro. Fuori Statella dentro Eklu.

70′ – Ormai è una battaglia fra il Catanzaro e Crispino. Il portiere aretuseo dice no anche a Favalli che da buona posizione prova il sinistro ad incrociare a botta sicuro ma il numero uno del Siracusa dice no con una parata eccezionale.

68′ – Assurdo. Crispino para anche il rigore calciato da Bianchimano. Porta stregata.

66′ – Incredibile. Altro calcio di rigore per il Catanzaro dopo pochissimi minuti.

65′ – Crispino dice no Fischnaller. Conclusione centrale neutralizzata dal portiere aretuseo.

62′ – Rigore per il Catanzaro. Fischnaller atterrato in area. Giallo per Fricano.

60′ – Giallo per Casoli, sanzionato in maniera eccessiva dal direttore di gara visto il tenore del fallo e l’andamento assolutamente corretto della gara.

59′ – Auteri cambia volto al suo Catanzaro con un tripli cambio. Dentro Bianchimano, Nicoletti e Maita fuori Ciccone, D’Ursi e Iuliano. Giallorossi di nuovo con il 3-4-3.

57′  -Il Siracusa ha l’opportunità per il raddoppio con Russini che se ne va in profondità, rientra sul destro e prova la conclusione sulla quale Furlan è costretto agli straordinari con una parata che tiene ancora in partita le Aquile.

49′ – Riggio ha la peggio dopo uno scontro di gioco in area. Al suo posto entra Casoli.

46′ – Iniziato il secondo tempo. In campo gli stessi 22 della prima frazione di gioco.

 

SIRACUSA-CATANZARO: SINTESI PRIMO TEMPO

Primo tempo noioso con le Aquile che presto prendono le redini della gara esercitando una supremazia a centrocampo che pero’ risulta sterile. De Risio e Iuliano  con l’ausilio di Statella e Favalli pressano constantemente la difesa di casa, senza pero’ mai riuscire ad innescare la qualita’ di Fischnaller e D’Ursi. Rimane ai GialloRossi l’arma dei tiri da lontano e ci provano un paio di volte Iuliano e Ciccone, ma il portiere Crispino fa sempre buona guardia.

Nell’ultimo minuto di gioco la doccia fredda per gli ospiti quando un traversone dalla destra viene deviato sul secondo palo di testa da Vasquez lasciato libero di staccare, Furlan non puo’ fare nulla.

Red

SIRACUSA-CATANZARO: PRIMO TEMPO

46′ – Gol Siracusa. Sul gong della prima frazione di gioco i padroni di casa si portano avanti con Vazquez che di testa la mette alle spalle di Furlan su cross di Souare. 

40′ – Ora la gara è più equilibrata. La squadra di casa ha alzato i ritmi con Vazquez e Russini sugli scudi.

35′ – Il Siracusa esce dal torpore con Vazquez che prova la conclusione dalla distanza che termina di poco alto sulla traversa. Furlan era sulla traiettoria.

33′ – Ciccone si procura e batte una punizione dal limite ma la sua conclusione di precisione è facile preda di Crispino.

30′ – Ora gli uomini di Auteri provano ad allargare le maglie del Siracusa giocando in ampiezza con Statella e Favalli chiamati agli straordinari sulle fasce di competenza.

24′ – Da oltre dieci minuti il Catanzaro staziona nella trequarti aretusea. Nonostante la squadra di Raciti si limiti a difendere, i giallorossi non riescono a scardinare il muro eretto davanti a Crispino.

Tifosi Catanzaro a Siracusa

I tifosi giallorossi presenti al “De Simone”

19′ – Il Catanzaro fa la partita. Siracusa sostanzialmente arroccato in difesa. I giallorossi ora provano con insistenza la conclusione da fuori.

15′ – Fuori Parisi a causa di un infortunio ai flessori, dentro Souare

10′-  Ancora Catanzaro, stavolta con Iuliano che trova il dribbling nello stretto e scaglia un destro dal limite sul quale Crispino devia in corner.

9′ – Risponde subito il Siracusa con Parisi che prova un destro senza velleità ma una deviazione della difesa per poco non sorprende Furlan. Conclusione di un soffio fuori in calcio d’angolo.

7′ – Il primo squillo della gara è di Ciccone che sguscia tra due avversari per vie centrali e scaglia un sinistro dai 25 metri che termina di poco alto sulla traversa.

1′ – Squadre in campo. Catanzaro in divisa bianca, padroni di casa in tenuta celeste.

 

SIRACUSA-CATANZARO: LE FORMAZIONI

SIRACUSA: Crispino; Daffara, Turati, Bertolo, Bruno; Palermo, Fricano; Parisi, Catania, Russini; Vazquez. All: Raciti

CATANZARO: Furlan; Celiento, Figliomeni, Riggio; Statella, Iuliano, De Risio, Favalli; Fischnaller, Ciccone, D’Ursi. All: Auteri

 

A proposito dell’autore

Francesco Panza

Francesco Panza

32 Commenti

  • Si, ci prendono per il culo. Presidente mi spiace per leu che è persona seria…faccia un esame di coscienza che l’hanno messa in mezzo sti 54 cialtroni

  • Si, ci prendono per il culo. Presidente mi spiace per lei che è persona seria…faccia un esame di coscienza che l’hanno messa in mezzo sti 54 cialtroni

  • Bla bla bla ……. Auteri e i calciatori parlano tanto durante la settimana, con tutti quei proclami, ma la musica non cambia tante chiacchiere e pochi fatti. Oggi Un altro gol di testa con Vazquez che ha fottuto Figliomeni che non si è degnato neanche di saltare. Sembrano svogliati e senza mordente, con un De Risio quasi RIDICOLO pare un vecchia locomotiva a motore, per muoversi ci vogliono tre ore. Anche D’Ursi e Fish sembrano demotivati. Non so perchè non gioca Maita, ma la sua mancanza si nota e come!!! Speriamo bene nel secondo tempo, ma le statistiche purtroppo ci danno perdenti nel senso che non recuperiamo mai. Anche il cronista di Sportitalia parla di un Catanzaro troppo lezioso, come sempre

  • Bla bla bla ……. Auteri e i calciatori parlano tanto durante la settimana, con tutti quei proclami, ma la musica non cambia tante chiacchiere e pochi fatti. Oggi Un altro gol di testa con Vazquez che ha fottuto Figliomeni che non si è degnato neanche di saltare. Sembrano svogliati e senza mordente, con un De Risio quasi RIDICOLO pare un vecchia locomotiva a vapore, per muoversi ci vogliono tre ore. Anche D’Ursi e Fish sembrano demotivati. Non so perchè non gioca Maita, ma la sua mancanza si nota e come!!! Speriamo bene nel secondo tempo, ma le statistiche purtroppo ci danno perdenti nel senso che non recuperiamo mai. Anche il cronista di Sportitalia parla di un Catanzaro troppo lezioso, come sempre

  • Io non ho più voglia di commentare facessero come gli pare, dico solo Spal, Empoli, Frosinone sono in A ogni parola in più è superflua, ai posteri l’ardua sentenza

    • DA SETTEMBRE LE MERDE DI SPORTITALIA CI PORTANO SFIGA . SE POTESSI FAREI LORO QUELLO CHE SI VEDE NEL FILM ” HOSTEL ” A PARTE QUESTO VORREI DIRE UNA PAROLA A FISCH E BIANCHIMANO : ” ANDATE A FARE IN CULO SIETE SOLO DEI CESSI “

  • La viterbese ha rimontato due gol in 15 minuti noi non siamo in grado di farne uno in 45 con due rigori!!!! Mi sa che di B ne dobbiamo parlare il prox anno.

    • Non ti illudere, il prossimo anno c’è primo classificato il Bari che farà una squadra di serie A, poi ci saranno uno tra Catania e Trapani, quindi …….

  • Perdere con due rigori (nettissimi) concessi significa voltare le spalle all’ennesima occasione capitata. Ormai è un trend. Dispiace davvero dire addio al terzo posto ma soprattutto comincia a diventare difficile credere in quale modo le aquile possano arrivare a rimontare se neanche due penalty sono sufficienti. Ingoiamo il boccone amaro, non possiamo fare diversamente. Noi, però, non possiamo mollare la squadra che i numeri li ha, oltre ai limiti che abbiamo visto soprattutto nell’ultimo periodo. I play off sono un’altra storia.

      • Francuccio ti voglio bene ma ti prego non parlate più di vittorie, se non abbiamo vinto con due rigori e una SQUADRETTA come il Siracusa tutto il resto è una pia illusione,

    • Spiace dovere dissentire: in questo momento, il Catanzaro i numeri non li ha.
      Il gioco spumeggiante è diventato lezioso ed inconcludente.
      Auteri rimane un grande allenatore: ma i rigori non li tira lui, per non parlare di altri rigori sbagliati.
      Incredibilmente siamo ancora in corsa per il terzo posto.
      La fede rimane intatta: ma sperare di vincere due partite consecutive con questa squadra abulica che oggi non ha attenuanti, … ci vuole l’aiuto di Padre Pio.
      Forza Catanzaro.

  • Spero che il grande Auteri impari da altri allenatori come si gioca in serie C.
    Andate a fare un culo tutti quanti, primo il MIGLIORE allenatore d’Italia.
    Vergogna !!!!

  • Merito di Vasquez il goal del Siracusa… Gol così sono da categoría superiore… Poi se sbagli due rigori… Mahhhhhh. Menomale che la Cavese ha pareggiato all’ultimo… Ancora ci sono speranze per il terzo posto, quindi stiamo calmi…

  • Si stiamo …calmi ,qualcuno ha detto che Fischnaller e un cesso !!! Come si fa a discutere un calciatore che fino ad ora ha segnato 12 gol solo x aver sbagliato un rigore ?
    Qui bisogna capire come mai il rendimento della squadra sia calato veramente …oppure è stato deciso volutamente dopo l’essere sicuri dei playoff …spero x la seconda perché il Catanzaro visto in queste partite non può essere questo …bisogna anche considerare gli infortuni componente non indifferente sulla economia della squadra …

  • Se i giocatori saranno motivati …e penso che per i playoff lo saranno… vedrete il miglior Catanzaro ,questo è un mio parere personale.

  • Oggi ho sofferto come non mai e non riesco ancora a mandare giù i due rigori buttati al vento.Io credo che i ragazzi devono resettare il cervello e ritornare quelli del girone di andata dove erano osannati da tutti i critici sportivi che il Catanzaro esprimeva il miglior gioco.Penso che si debbano fare un bagno di umiltà e nello stesso tempo Autieri gli deve dare una bella strigliata. Forza Aquile non ci deludete e credete nelle vostre possibilità.

  • Nemmeno quella squadretta della Juve con lo scudetto vinto ha regalato nulla all’Inter, noi invece che primeggiamo nel mondo perché infierire sul povero Siracusa, la bontà dove la mettiamo cari fratelli giallorossi, la bontà viene prima di altre cose, arrivare terzi,? migliore piazzamento,? non c’è niente di meglio che il sorriso di un tifoso della squadra avversaria, tifoso giallorosso gioisci anche tu all’ennesima buona azione del tuo squadrone nei confronti di una delle tante vittime sacrificali di questo torneo, saluti cari alla prossima buona azione.

Lascia un commento