Brevi Catanzaro News

Sudtirol e Bari ancora dominano la scena, il Modena raggiunge la Reggiana

Redazione
Scritto da Redazione

La situazione dei tre gironi di Serie C

Girone A: Sudtirol in vetta alla classifica

Quaranta i punti totalizzati finora dagli altoatesini. Con il minimo sforzo espugnano la squadra bluceleste Lecco, ora quattordicesima in classifica e allungano ulteriormente dalla seconda classificata. A segno ancora Odogwu.

A sette punti di distacco si piazza il Padova grazie alla vittoria casalinga contro la Pro Vercelli, scivolata in undicesima posizione – unico goal dopo 2 minuti è quello di Della Latta – e a pari punti, a causa di uno sfortunato pareggio contro il Mantova quartultimo in classifica, c’è il Renate. Protagonisti del match sono Panizzi e Milillo per la squadra di mister Lauro e Galuppini e Celeghin per le pantere.

In agguato c’è la Feralpi Salò attualmente quarta in classifica che dista un solo punto dalle due squadre. La compagine lombarda si impone sulla Pergolettese sedicesima e mette in saccoccia 32 punti.

Distanza molto più lunga tra quarta e quinta. Sono 8 i punti di differenza tra Triestina e Feralpi. La squadra di Cristian Bucchi porta a casa un solo punto pareggiando contro la Pro Patria attualmente quindicesima che riesce a bucare la rete per prima con Bertoni; Trotta firma il pari.

Scivola in sesta posizione l’Albinoleffe che non riesce a vincere in casa una partita difficile contro l’ottava classificata Piacenza. È Ravasio che porta avanti i padroni di casa, poi Gonzi e Rabbi ribaltano il match, ci prova a pareggiare Galeandro ma gli aironi devono arrendersi al goal, che chiude la partita, di Corbari.

La Juventus U23 si trova un gradino sotto, a causa della sconfitta casalinga contro la Virtus Verona, decima. A punire i bianconeri è Pittarello che al 56esimo segna il calcio di rigore.

Fuori dalla lista playoff ci sono Pro Vercelli, Seregno, Fiorenzuola, Lecco e Pro Patria. In zona playout si trovano Pergolettese, Mantova, Legnago Salus e Pro Sesto. Chiude a 12 punti con la momentanea retrocessione la Giana Erminio.

Girone B: aggancio del Modena sulla Reggiana

36 punti in comune per Modena e Reggiana. La squadra gialloblu si è impone sulla Pistoiese terzultima in classifica con il risultato di 6 a 1. Tripletta di Scarsella, goal di Minesso, Azzi e Oyndamola, mentre l’unica rete per gli ospiti è di Michele Vano. La Reggiana pareggia 3-3 contro la Viterbese ultima in classifica, passo falso che permette quindi la conquista di terreno ai geminiani.

Perde terreno anche il Cesena attualmente terzo. Amara sconfitta nello scontro diretto con la Virtus Entella, quarta in classifica, che si vince con il risultato di 3-1. Doppietta Merkaj e goal di Lescano per la Virtus, rete per gli ospiti è di Pierini.

Al quinto posto si trova il Siena che perde 1-3 sul suo campo contro un Grosseto penultimo in classifica. A punire i bianconeri i goal di Salvi, Moscati e Artioli.

A 22 punti tre squadre, Pescara, Ancona Matelica e Lucchese. Pescara e Lucchese non si fanno male e pareggiano con il risultato di 0-0. L’Ancona non ne approfitta e si accontenta anch’essa del pari contro il Gubbio dodicesimo in classifica; reti di Spalluto e Faggioli.

Scende di posizione così il Pontedera, piazzato nono a causa dello scontro diretto perso 2-0 contro l’Olbia che conquista così la decima posizione valida per i playoff. Decisivi Ragatzu e Renault.

Si trovano in zona salvezza momentaneamente Vis Pesaro, Gubbio, Aquila Montevarchi, Carrarese e Imolese; in zona playout Fermana, Teramo, Pistoiese, Grosseto e Viterbese.

Girone C: Bari inarrestabile

In testa alla classifica sempre il Bari che vince sul Latina con il risultato di 3-1; reti di Antenucci, Paponi e Marras. Non può niente il Latina con il gol di Di Livio.

Continua la sua corsa il Monopoli per affermarsi seconda e ci riesce vincendo con il minimo sforzo, grazie al rigore segnato da Mercadante, contro la Paganese quindicesima in classifica.

Cade il Palermo, a sorpresa, in casa del Picerno per 1-0 con goal di Reginaldo.

Passo falso anche della Turris, posizionata quarta, che perde in casa nello scontro diretto contro l’Avellino. La Turris segna per prima con Tascone ma poi i lupi riescono a ribaltare la partita con i goal di D’Angelo e Di Gaudio. Così sono gli irpini a conquistare la quinta posizione.

Brutto scivolone ancora per le Aquile che portano a casa un ennesimo pareggio posizionandosi così settimi in classifica. È il Monterosi Tuscia, diciassettesimo, a frenare il Catanzaro che va in svantaggio con la rete di Buglio ma poi riesce a riprenderla con Carlini.

A 24 punti ci sono Foggia e Virtus Francavilla. I rossoneri si impongono sulla Vibonese ultima in classifica, siglando 5 goal a fronte dei 2 messi a segno dai rossoblu. Reti di Tuzzo, Nicoletti, Ferrante e doppietta di Curcio. Per la Vibonese a segno Bellini e Golfo. Il Francavilla pareggia contro il Campobasso quattordicesimo e mantiene la sua posizione. Match concluso sul risultato di 2-2 con reti di Persia e Tenkorang per i padroni di casa e Maiorino e Caporale per gli ospiti.

Scende di qualche gradino il Taranto che viene sconfitto al “Menti” per 3-2 dalla Juve Stabia nel posticipo del lunedì sera.

Chiude la classifica provvisoria per il playoff il Catania che conquista la decima posizione vincendo 2-1 sul Potenza diciottesimo, grazie alla doppietta del solito Moro.

Jayra Lavecchia

Autore

Redazione

Redazione

Dal 2002 il portale più letto e amato dai tifosi giallorossi del Catanzaro

Scrivi un commento